Vai al contenuto






Foto
- - - - -

caso Adriano


  • Effettua l'accesso per rispondere
Questa discussione ha avuto 5 risposte

#1 M4T7E0

M4T7E0

    Utente super

  • Utenti
  • 1006 Messaggi:

Inviato 26 ottobre 2006 - 14:34

ma secondo voi è possibile che un giocatori abbandoni la propria squadra solo perchè si deve, come dicono loro, "ritrovare"?????????
io direi che in questi casi quattro calci nei cogl..... ci stanno bene
con tutto quello che li pagano questi giocatori sarebbe anche ora che comincino a fare realmente i professionisti:mad:
  • 0
iBora MacBook Pro 15"iPod Classic 30Gb U2 EditioniPhone 3GS Black Canon EOS 1100D
Canon EOS 1100D - EF-S 18-55 F/3,5-5,6 IS - EF-S 55-250 F/4-5,6 IS
My Flickr

#2 eleghost

eleghost

    Utente esperto

  • Utenti
  • 309 Messaggi:

Inviato 26 ottobre 2006 - 14:39

quoto al max......secondo me lui è già via dall'inter, aspettano gennaio ad ufficializzarlo. tralaltro ho letto sul giornale che lui stesso si è offerto al milan. secondo me il passaggio è solo ipotizzabile ma praticamente impossibile, però è un fattore che ci fa capire quanto ad adriano importa rimanere nell'inter.
  • 0

#3 TohrMiniMac

TohrMiniMac

    Utente evangelista

  • Utenti
  • 10318 Messaggi:

Inviato 26 ottobre 2006 - 14:43

ma all'Inter di cose normali ne succedono ben poche...:shock:
  • 0

#4 M4T7E0

M4T7E0

    Utente super

  • Utenti
  • 1006 Messaggi:

Inviato 26 ottobre 2006 - 14:49

tanto penso che i tifosi dell'Inter ora siano rassegnati a vedere i campioni che arrivano nella loro squadra carichi di voglia di far bene per poi cadere nell'oblio ed essere ceduti ad altre società per ritornare grandi
ci sono tanti esempi lamanti :shock:
  • 0
iBora MacBook Pro 15"iPod Classic 30Gb U2 EditioniPhone 3GS Black Canon EOS 1100D
Canon EOS 1100D - EF-S 18-55 F/3,5-5,6 IS - EF-S 55-250 F/4-5,6 IS
My Flickr

#5 metropolis

metropolis

    Utente evangelista

  • Utenti
  • 2057 Messaggi:

Inviato 26 ottobre 2006 - 15:26

Secondo me, oltre al discorso perverso dei troppi soldi percepiti da alcuni calciatori, fuori da ogni logica di mercato (se faccio 100 guadagno 1000, se faccio 10 però guadagno lo stesso 1000), c'è da considerare anche una causa ambientale: l'Inter, non come squadra, blasone o luoghi comuni, ma l'Inter come società organizzata di mezzi e persone e capacità di gestione dei rapporti umani.

E qui l'Inter mi sembra molto debole: la vedo schiava dei comportamenti e soprattutto dei "tiramenti" dei propri dipendenti, o visto che i giocatori sono professionisti, dei propri collaboratori.

Ha ragione M4T7EO, magari non nella forma perchè magari Adriano non aspetta altro per andare via e fare causa all'Inter per un pò di soldi in più :shock: , però nella sostanza il senso è quello: un'azienda, per essere competitiva in un mercato, come primo passo deve massimizzare i profitti e minimizzare le perdite: io non sono ne tifoso ne appassionato di calcio, ma mi sento di dire che Adriano è solo una perdita e quindi va minimizzato.
  • 0
Ascoltami, scaricami e condividimi su: Jamendo & Soundcloud ... l'è tutto gratis!!!

#6 tetano

tetano

    Utente evangelista

  • Utenti
  • 4946 Messaggi:

Inviato 26 ottobre 2006 - 18:54

bisogna anche considerare che il blocco portante dell'Inter è composto da argentini, e tutti sanno l'amore che li lega ai brasiliani..
  • 0
There is nothing more dangerous than an oppressed people who acquire
the first weapons of education and organisation.
Bernadette Devlin McAliskey









Home Page | Indice Forum | Notizie Apple | Contatti | Pubblicità | Facebook | Twitter | Forum iPod

Tecnologie e supporto web forniti da: MacPremium
La redazione utilizza applicazioni Mac e iPhone di Apimac

(C) 1996-2014 Italiamac / MacPremium. Tutti i diritti riservati. Vietata la copia e l'utilizzo dei contenuti del sito, anche solo parzialmente, senza l'autorizzazione scritta degli autori e dell'amministrazione. Navigando e utilizzando questo sito l'utente dichiara di aver preso visione e di accettare integralmente il regolamento, l'informativa sulla privacy e le condizioni d'uso, pubblicate in questa pagina. Questo sito non e' in alcun modo collegato ad Apple Inc. Italiamac non e' responsabile in alcun modo per il contenuti inseriti dai navigatori e dagli utenti nel sito.