Intel annuncia i nuovi processori Kaby Lake per i futuri Mac







Intel ha annunciato ufficialmente nella giornata di ieri la settima generazione della linea di processori “Intel Core”, conosciuti da molti come Kaby Lake, al Consumer Electronics Show a Las Vegas. La nuova linea di processori si aggiunge alle attuali esistenti prodotte con la tecnologia a 14 nanometri che offrono più velocità, produttività e sicurezza rispetto alle precedenti generazioni.

I processori Kaby Lake sono il 20% più veloci in termini di performance e gaming sui notebook e risultano il 25% più veloci sui desktop. Per quanto riguarda l’incremento della produttività, il chip è in grado di offrire più di 10 ore di autonomia ed in più dispongono dell’autenticazione a due fattori per offrire un maggior livello di sicurezza.

Tra le varie versioni dei chip annunciati oggi, diversi dovrebbero essere supportati dai prossimi Mac. Si vocifera che Apple stia perdendo interesse nella sua linea di computer laptop e desktop e recenti report hanno suggerito che potremmo vedere nuovi iMac e MacBook a Marzo. Con l’annuncio da parte di Intel le voci di corridoio potrebbero essere veritiere e di conseguenza i nuovi hardware potrebbero essere montati sui Mac di Marzo.

Come sempre non ci rimane che aspettare e vedere cosa Apple ci propinerà nei prossimi mesi.

Immagini tratte da iDownloadBlog




Sponsor:





Pietro Messineo

Studente in Informatica presso l'Università di Palermo è sempre stato, fin da piccolo, appassionato al mondo tecnologico e soprattutto alla programmazione. Amante dei prodotti Apple, li conosce da cima a fondo, partendo dal software per finire all'hardware.
x

Check Also

Apple potrebbe abbassare i prezzi dei prossimi MacBook Pro

L’analista della KGI Securities Ming-Chi Kuo ha condiviso una nuova nota con i suoi investitori affermando che i prossimi MacBook e MacBook Pro che vedremo quest’anno saranno equipaggiati con i processori Kaby Lake ed offriranno fino a 32GB di RAM per il modello Pro da 15″. Sponsor: Correlati

Pin It on Pinterest

Share This

Condividi!

Condividi questa notizia con i tuoi amici!