Consigli Utili per mantenere efficiente il Vostro Mac.

Prendendo spunto da un’articolo di OSXDaily [link] vorrei elencarvi alcuni consigli che aiutano a prevenire anomalie del sistema o che danno la possibilità di far accedere al Vostro sistema Trojan, Malware e, perché no, Virus. Ricordando a tutti che OS X è comunque molto sicuro su questo settore, averne buona cura è sempre importante e come si dice: “prevenire è meglio che curare“.

I consigli che elencherò non devono essere per forza eseguiti, dovete solo capire se fanno al caso vostro.

1. Eseguire sempre gli aggiornamenti.

Questo è un passaggio importante per ogni Mac User, controllare se Apple ha rilasciato degli aggiornamenti per il nostro sistema è molto semplice e dovrebbe essere eseguito almeno 1 volta al mese. Ovviamente non dobbiamo solo fermarci agli upgrade del sistema operativo ma, ampliamo il nostro controllo anche alle App presenti nel nostri Mac, magari andando su Mac App Store controllando gli aggiornamenti. In alcuni casi gli upgrade degli applicativi sono raggiungibili direttamente dalle “preferenze” del software.

2. Disabilitare o Rimuovere Adobe Acrobat Reader.

Molti utenti, passati da Windows a Mac, installano quasi per “tradizione” Acrobat Reader, senza sapere che OS X già dispone di “Anteprima” che apre i PDF e permette molteplici tool per utilizzarli. Anche l’installazione del plugin per Safari non è necessaria (come per altri browser) dato che i file PDF possono essere aperti in tutta tranquillità senza software di terze parti. Rimuovere Adobe Acrobat Reader è un consiglio utile in quanto, negli ultimi tempi, alcuni malintenzionati hanno proprio utilizzato questo software per accedere al Sistema Operativo della casa di Cupertino. Per rimuovere l’App, basterà eseguire il tool di rimozione in bundle al software e per cancellare il plugin installato dovrete andare nella cartella:

/Library/Internet Plug-ins/AdobePDFViewer.plugin

3. Controllare che sia abilitato il “check” sull’aggiornamento automatico dei download sicuri.

Di norma questo “flag” è attivo già da quando si acquista il Mac ma, fare un doppio controllo non è mai sconsigliato, quindi aprite le vostre “Preferenze di Sistema” dalle Applicazioni e andate su “Sicurezza e Privacy“. Controllate se è segnato con la solita “V” la voce “Aggiorna automaticamente l’elenco download sicuri” se, malauguratamente non è segnata, aprite il lucchetto in basso e abilitate le modifiche inserendo la password di amministratore e apponente il “chek“.

Dopo di questo, controllate da “Terminale” (lo trovate dentro Utility nelle Applicazioni) la data ultima di aggiornamento lanciando questo comando:

cat /System/Library/CoreServices/CoreTypes.bundle/Contents/Resources/XProtect.meta.plist

Se la data è più vecchia del 2012 eseguite l’Aggiornamento Software come è stato consigliato al punto 1.

4. Non installate software Casuali richiesti durante la navigazione Web.

Questo è scontato dirlo ma a volte si inciampa di alcuni siti che lanciano un messaggio del tipo “Installare il software talditali” cliccando su “OK” si richiede la password di amministratore. Questo è sicuramente un modo per accedere al vostro sistema e voi stessi gli state dando l’opportunità. Se non siete sicuri del software che sta cercando di installarsi non fatelo è certamente un malware, trojan o virus.

5. Disabilitare l’apertura automatica dei file scaricati.

Questo è un consiglio molto utile e da seguire. Quando scarichiamo un file dal Web, che sia PDF, DOC, ZIP, DMG ecc… è giusto lasciarlo fermo nella cartella Download senza aprirlo in automatico, così da attuare un doppio controllo. Per fare questo basterà andare nelle preferenze di Safari, tab “Generali“, e togliere il “check” dall’apposita voce “Apri doc. “sicuri” dopo il download

6. Disabilitare Flash o utilizzare un plugin di blocco.

Le applicazioni in Flash, che siano video o giochini sul Web, sono sempre state veicolo di possibili minacce. Questo ha portato Apple ha rimuovere d’ufficio Flash per il proprio browser spingendo ulteriormente HTML5. Vuoi perché iPad, iPhone e iPod non lo hanno installato e cercare di non supportarlo ha portato ad una rivisitazione dei siti a livello mondiale, vuoi perché è stata una mossa commerciale; sta di fatto che disabilitarlo o installare un plugin di blocco, rende il browser anche più veloce. Personalmente ho scelto la seconda via così da decidere di volta in volta quando eseguire il Flash nella pagina Web che sto visitando. Ecco i link per le estensioni che permettono il blocco momentaneo.

7. Installare un’Antivirus per Mac.

Questo punto sicuramente farà storcere il naso a moltissimi di noi (me compreso). Personalmente non lo uso e non lo consiglio perché seguo questi punti da moltissimo tempo ma, molti utenti venendo dal Mondo Windows potrebbero sentirsi più sicuri se avessero un piccolo antivirus, magari free, che facesse il lavoro di controllo dei file scaricati o inseriti nel loro Mac. In questo caso Sophos Anti-Virus [link download] è un ottimo strumento, altrimenti potete scaricare il ClamXav [link download] che è totalmente gratuito.

8. Disabilitare Java.

L’ultima minaccia, che forse è stata quella che ha fatto più clamore, è il Flashback.39 [link articolo] un trojan che accede al vostro sistema tramite una falla di Java. Apple ha rilasciato molteplici aggiornamenti per risolvere il problema, inoltre ha rilasciato anche un Tool gratuito per il controllo e l’eventuale rimozione [link Apple Tool]. Non molti sanno però che Java non sempre serve, anzi a volte non viene utilizzato completamente dall’utente che lo lascia attivo inconsapevolmente. Se volete percorrere questa scelta dovete disabilitare Java sia su Safari che sul Sistema (sfatando il mito di chi pensava che utilizzando Chrome o Firefox fosse immune dal Flashback.39). Per disabilitarlo su Safari dovete andare nelle “Preferenze” del browser e togliere il “check” da “Abilita Java“.

Per disabilitarlo dal Sistema dovete andare sulle Applicazioni e entrare nella cartella “Utility” e cercare “Preferenze Java” aperta la finestra togliere tutte le spunte.

Seguendo questi 8 consigli si riesce ad avere un Mac sempre in forma e lontano da spiacevoli incontri. Ovviamente avere una sicurezza totale è difficile pensarlo ma un po’ di manutenzione e dei controlli periodici è un buon metodo per avere sempre sotto controllo il nostro sistema. Ricordo a tutti di utilizzare anche un disco esterno per eseguire periodicamente “Time Machine” che è il miglior sistema di Backup esistente sul mercato. Lanciate ogni tanto il controllo sui permessi (Utility Disco – Verifica Permessi Disco e Ripara Permessi Disco) così da avere un OS X sempre in forma.


Sponsor:


A proposito di Andrea Parisi

Andrea Parisi è utente Apple da oltre 5 anni e ama l’integrazione dei dispositivi made in Cupertino. Utilizza giornalmente il suo MacBook Pro e lo sfrutta fino al limite assieme "ad" iPhone e iPad.E' orgoglioso del suo iPod 2G che ancora oggi funziona perfettamente: una delle "magie" della casa della mela "morsicata".Il suo lavoro di “Consulente Informatico per le Aziende” lo porta a tenersi costantemente aggiornato verso tutte le nuove tecnologie a 360 gradi.

Close
Segui Italiamac!
I nostri social network