Vai al contenuto





dezzeus

Membri
  • Numero contenuti

    39
  • Iscritto

  • Ultima visita

Come contattarmi

Info principali

  • Occupazione
    CS Student
  • Sesso
    Uomo
  1. Il personale dell'assistenza ha una preparazione da scimmia ammaestrata… in 3 anni e mezzo probabilmente si è solo infognato con un tasso di frammentazione piuttosto elevato (se funziona, non è rotto). Comprimi tutti i (tuoi) file vecchi che non utilizzi più, fai (almeno) una copia di backup da qualche parte (disco esterno) e, per non complicarti la vita, segui qualche guida online per ripulire ed inizializzare (formattare) l'hard disk (eventuali migliorie si possono fare, ma non a prescindere; dipendono dall'utilizzo). P.S.: Cose "standard" come rimuovere file temporanei/cache/localizzazioni inutilizzate/etc, le hai fatte ?
  2. Nella maggior parte delle casistiche la CPU non viene realmente sfruttata al massimo, quindi punta sulla RAM. Oppure punta sul i7 se pensi di averne bisogno per lavoro/hobby e rimanda l'ulteriore RAM ad un secondo momento (informati se con quel modello si possa fare). P.S.: Comunque 8/16 GB di RAM non sono noccioline… se ti poni il problema di averne tanta allora dovresti saperlo da te se ti serve o meno!
  3. Non ha senso che si preallochi centinaia di MByte, specie se lo fa a prescindere… anche perché, se ci fai caso, di default comincia a fare lo swap-out prima che arrivi a riempire la RAM… fatto che va un po' in contraddizione. Il mio utilizzo è molto vario… passo dall'usarne relativamente poca ad averne bisogno di buoni quantitativi che eccedono i miei attuali 4 GB… la gestisce abbastanza bene, certo, ma potrebbe farlo decisamente meglio. P.S.: lavorandomi la cache dei kext (ed i kext stessi), sono sceso sotto i 600 MB dagli oltre 700 che riportai nel primo post.
  4. La calibrazione serve più che altro per far combaciare l'indicatore in alto (ed il relativo avviso di batteria scarica); non è obbligatoria, ma è consigliabile (almeno ogni tanto).
  5. Farlo senza hardware aggiuntivo è un bel problema… forse fattibile (ne ho una vaga idea in testa) ma comunque un bel problema da implementare (per come la vedo io, bisognerebbe scrivere un kext che "gioca" sui timeout di connessione senza avvisare i router che stai "lasciando" la loro rete).
  6. Forse andrebbe messo in "Domande stupide", ma passiamo al sodo: Ho in progetto di formattare l'hard disk e reinstallare il tutto (con dettagli che cerco di risparmiarvi) e volevo partizionarlo nel seguente modo: OS (10.6.x) e poco altro [25 GB] Swap [2 GB] Users e Applicazioni [spazio rimanente; 320 GB totali] SleepImage [5 GB] Partizione vuota [20 GB] Come si evince i vari file di swap e l'immagine della memoria le porto fuori per ridurre la frammentazione (e ordinando le partizioni sulla base delle mie necessità ) mentre quella finale è pensata per essere ridistribuita fra le altre nel caso di necessità (futura). Passiamo al problema: Ho letto da articoli piuttosto datati (una decina d'anni fa) che ridimensionare le partizioni (non vuote) con OS X non è era così immediato… la situazione è mutata, vero ? Per come me lo figuro io nella mia testa, una volta ridotta quella "vuota" e allargando le altre (n ≥ 1), Utility Disco dovrebbe leggere ogni singolo blocco e riscriverlo nella sua nuova locazione fisica; giusto ? Ma funzionerebbe anche con la partizione primaria ? (Ho stimato di usare circa 15 di quei 25 GB, ma non si sa mai).
  7. Ho comprato oggi una batteria (130 € ) per sostituire la mia di circa 3 anni (1347 cicli; 49% della capacità ) e dopo aver esaurito quel 29% di carica che aveva come l'ho sostituita, ho provveduto a spegnere e mettere sotto carica il Mac fino a luce verde sul connettore del MagSafe per consentirgli di fare la calibrazione; All'accensione successiva (subito dopo aver staccato il connettore), segnava anche a me 96% di carica. C'è da dire che la nuova batteria sembra essere "sovra-capacitata" (si dice ?) in quanto segna* circa 5100 mAh di capacità corrente contro i 4800 di progettazione (e quella che avevo prima ne aveva 4600! ). L'ipotesi di @Appluc mi sembra sensata (ed appurata) in fase di scarica, ma in fase di carica voglio ben sperare che "luce verde" = "100%"… *: Sia prima che dopo la calibrazione…
  8. Per la frequenza dipende dal bus… in generale, dai un'occhiata qua
  9. Ecco… è una cosa che mi fa innervosire… tutto quello spreco di RAM ingiustificato! A parità di hardware per tutto il resto, se monti 1 GB di RAM, se ne riserva circa 200 MB, con 2 GB circa 300 MB, con 4 GB circa 500 MB e con i tuoi 16 GB arriva a "sequestrare" quasi 1 GB e mezzo!!! È una cosa che non concepisco… io spendo soldi per aumentare la RAM e lui invece di continuare ad usare la stessa quantità ne incrementa l'uso (per cosa, poi ?). Nel mio caso ho circa 750 MB bloccati, di cui 256 riservati per la memoria condivisa della scheda video, circa 350 per il kernel e 150 vaganti di cui non si sa niente… che anche supponendo possano essere frameworks condivisi, resta ingiustificato il progressivo aumento in relazione alla memoria montata. Diciamo che lo scopo principale di questo topic è ricercare le cause di questo comportamento… P.S.: Ho dato per scontato che tu non abbia disabilitato la memoria virtuale… (attiva di default) ma, vista la quantità di RAM, non so fino a che punto possa escluderlo.
  10. Per quello che so la memoria indicata come "wired" è quella che l'OS evita di spostare sul disco rigido per vari motivi (es. OS/macchine virtuali/etc). Tuttavia mi è parso di notare che tale quantità non è omogenea… Ad esempio, sul mio MBP alu/late 2008 con OS X 10.6.8 e 4 GB di RAM, quella wired al momento si attesta intorno ai 700 MB durante l'utilizzo "normale", ma ricordo che diversi mesi fa girava intorno ai 400 MB! Inoltre, virtualizzando Lion con 2 GB di RAM (che vengono allocati come "wired"), al suo interno quella wired si aggira intorno ai 200 MB! (e se potessi avere quei 500 MB di RAM libera in più sul OS "fisico", sarebbe parecchio comoda!) In generale, siete a conoscenza di qualche meccanismo che determina l'ammontare della memoria wired ? Ho supposto possa essere allocata a prescindere da quella effettivamente libera per certe operazioni del kernel in relazione alla percentuale di RAM montata, ma non so quanto possa essere attendibile questa mia deduzione). Se non siete in grado di rispondermi, potreste comunque gentilmente fornirmi i seguenti dati per fare una comparazione ? - OS in uso - RAM montata (numero di GB) - Utilizzo di memoria Wired all'accensione del computer (appena ultimato il login) Se usate Snow Leopard, vi prego gentilmente di specificare anche se lo state usando con kernel a 32 bit (mi pare sia di default) piuttosto che a 64 (il mio caso). Ovviamente il tutto mi serve anche dal punto di vista pratico per motivi che esulano da questo "sondaggio"… Vi ringrazio per il tempo speso.
  11. Ok, ora mi è chiaro (ed il "doppio tap" funziona sul mio 4S). In pratica la visuale sembra essere "zoommata" perché il video viene girato in un formato (e.g.: 16/9) ma, iOS/l'app, per consentire all'interfaccia grafica di mostrare la "barra" dei comandi e di non mostrare le "antiestetiche" (?) "fasce nere", "zoomma" fino a rimuovere tali fasce (con la conseguente perdita di una parte di inquadratura mentre si registra). Il "doppio tap" consente di vedere interamente l'inquadratura ma, il video effettivamente girato, è sempre lo stesso… Vi ringrazio!
  12. Qualcuno mi spiega il motivo per cui quando passo dalla modalità foto a quella video l'iPhone "zoomma" in automatico portandomi via una buona fetta di inquadratura (costringendomi ad indietreggiare) ?
  13. Visto che mi capita spesso di ignorare l'avviso della riserva di carica residua nella batteria fornito da OS X, ieri ho pensato di sfruttare Growl insieme ad AppleScript e farmi un programmino che emetta una certa quantità di notifiche in relazione alla percentuale di batteria rimasta; però voglio fare che controlla solo quando è trascorso un certo lasso di tempo che equivale a tot percentuale di batteria. Per stimare, di volta in volta, ogni quanto esaurirò una certa percentuale di batteria, pensavo di usare la formula/legge di Peukert ma non so come interpretare certi valori… $ ioreg -wO -l | grep Capacity | | "MaxCapacity" = 2059 | | "CurrentCapacity" = 1748 | | "LegacyBatteryInfo" = {"Amperage"=331,"Flags"=7,"Capacity"=2059,"Current"=1748,"Voltage"=12297,"Cycle Count"=1333} | | "DesignCapacity" = 4600 Questi sono i valori durante l'alimentazione esterna che sembrano essere anche sensati, ma osservate come si impenna l'amperaggio (suppongo siano mA) quando è in uso la batteria: $ ioreg -wO -l | grep Capacity | | "MaxCapacity" = 2356 | | "CurrentCapacity" = 2032 | | "LegacyBatteryInfo" = {"Amperage"=18446744073709549368,"Flags"=4,"Capacity"=2356,"Current"=2032,"Voltage"=11762,"Cycle Count"=1333} | | "DesignCapacity" = 4600 Tuttavia mi mancherebbero comunque dei dati… Qualcuno ha qualche idea in merito ? Mi serve stimare di volta in volta quanti secondi di batteria rimangono… So che dal terminale potrei estrarre quella calcolata dal sistema con qualcosa come: pmset -g ps | sed -n 's/.*[[:blank:]]+*\([0-9]*:[0-9]*\).*/\1/p' Che me la restituirebbe come stringa su cui poi dovrei effettuare un minimo di manipolazione, ma volevo implementarla io stesso in modo da avere un risultato più accurato… Spero in un vostro aiuto.
  14. Ma una risposta costruttiva non sapete darla ? Per il momento un'utente di MacRumors ha saputo confermarmi che il file con l'immagine del sistema prima di andare in stop, deve risiedere necessariamente nella partizione primaria… Per la velocità , chiunque abbia studiato un minimo di Informatica e/o elettronica potrà confermartelo, ma anche Wikipedia ti può essere d'aiuto Il fatto dei 20 MB è una cosa intrinseca di OS X; se cerchi su Internet troverai un'infinità di articoli più o meno tecnici che la enunciano. Per il software, invece, Genius Drive è quello ufficialmente adoperato dai dipendenti degli Apple Store perché integra una serie di utility che gli consentono di svolgere parte del loro lavoro nel modo meno dispendioso possibile; iDefrag invece è più specifico e mi da l'idea di gestire il tutto in maniera migliore. Qualunque OS che faccia uso di tale "tecnologia" frammenta i file… e come tu stesso hai detto, anche OS X a lungo andare ne soffre (col mio utilizzo, son giunto a circa 3 anni); sì, OS X ne soffre meno, ma come ho già scritto in precedenza, ciò avviene solo per determinati file con determinate caratteristiche (dimensione inferiore ai 20 MB, file inutilizzato, permessi non di sola lettura, più di 8 frammenti e OS in esecuzione da almeno 3 minuti) e per quella che è la mia situazione attuale nonché utilizzo quotidiano non è di aiuto. La Apple non sconsiglia la deframmentazione… persino il comunicato da te condiviso, per quanto obsoleto, lo ribadisce; semplicemente fa notare come essa sia un'operazione che cade in secondo piano per la maggior parte degli utenti. Visto il tema di questa discussione, direi che è uno dei miei pochi problemi… e comunque volevo evitare di spendere centinaia di Euro per un SSD che mi fa fuori quel poco di capacità che è rimasta alla mia batteria (senza contare che avrebbe ancor meno spazio). Per quanto il mio HDD giri a 5400 rpm, il computer funziona egregiamente; mi basta gestirlo meglio…
  15. Per potere, penso che si possa… però con un DVD mi sa che la qualità dello streaming lascerà a desiderare… Forse è meglio convertirlo prima…
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo