Vai al contenuto





jacky91

Membri
  • Numero contenuti

    37
  • Iscritto

  • Ultima visita

Apple Life

  • Apple principale
    MacBook Pro Retina 13" Mid 2014
  • Utente Apple dal
    2006
  • Altri Prodotti Apple posseduti
    iPod nano(1G, 5G); iPod(5G); iPhone (3,3gs,4s,5) iPad Mini, iMac 21,5 (Late 2013)

Info principali

  • Sesso
    Uomo

Visite recenti

289 visite nel profilo
  1. Ti ringrazio molto per l'intervento. Considerando la "semplicità" del montaggio/smontaggio e la relativa funzionalità, è più consigliato andare a sostituire direttamente l'HDD oppure mantenere quest'ultimo e sostituire il Superdrive? Probabilmente nel secondo caso ci sarebbero meno problemi inerenti il sensore di temperatura anche se, dando un'occhiata ai video tutorial, mi sembra che tale sensore sia presente anche nel Superdrive (non ne capisco il motivo, ad esser sincero).
  2. Buongiorno a tutti, creo un nuovo thread nonostante ne esistano altri simili, ma essendo questi ultimi anacronistici, ho ritenuto aprirne un altro. Se ciò crea problemi, non esiterò a chiuderlo/spostarlo. Dunque, come da titolo ho rimediato un iMac early 2009 2,66 gHz con Ram estesa da 2 a 4gb e OS Yosemite. Avrei intenzione di aggiornare RAM, acquistando due banchi da 4gb e inserire un SSD da 256gb, così da velocizzare il tutto ed installare senza problemi El Capitan (il quale, per esperienza diretta, fa un po’ di capricci con HDD). Le mie domande sono tre: - Alla luce del mercato attuale e delle compatibilità, quali RAM e, soprattutto, quale SSD [con relativo ed eventuale adattatore (?)] mi conviene acquistare? - Per l’eventuale installazione del disco a stato solido, potreste consigliarmi un kit di smontaggio? - Avrei bisogno di effettuare una installazione pulita del mac. Non trovo in giro né Yosemite (che installerei ora, in assenza di ssd), tantomeno El Capitan. Potete aiutarmi? Vi ringrazio in anticipo.
  3. Piccolo aggiornamento che potrebbe risultare utile a chi, come me, è stato/è indeciso sulla questione boot da ssd esterno. Ho acquistato un Samsung SSD 850 PRO 256Gb ed un case Inateck FE2011 (Ottimizzato per SSD e con protocollo UASP). Spesa totale su Amazon € 139,00. Il mio iMac 21,5 late 2013 è passato da un boot di circa 1 minuto, a 18/19 secondi, con 378 MB/s in scrittura e 470 MB/s in lettura. Con un paio di straps Velcro ho attaccato l'SSD dietro la base dell'iMac, perciò niente in vista o d'intralcio. Grazie a tutti coloro che mi sono stati d'aiuto in questo forum.
  4. Buongiorno a tutti, ritiro fuori un vecchio thread da me aperto (piuttosto che aprirne uno nuovo, ma se ciò è errato chiedo scusa e sono pronto a rimuovere il messaggio e postarlo in un nuovo/altri thread simili). Faccio questo perché, sostanzialmente, la situazione è la stessa a distanza di due anni e mezzo. Nonostante i buoni consigli di tutti, alla fine per vari motivi misi da parte l'acquisto dell'ssd esterno + case. Ora sono deciso a farlo proprio in questi giorni. Ricapitolando, il mio è un iMac 21,5 late 2013 1tb hdd. Come da consiglio del gentilissimo @merlino165, ero in procinto di acquistare un Samsung EVO 850 ed il case seguente, non più disponibile su amazon: https://www.amazon.it/dp/B00HHO0U7U/ref=wl_it_dp_o_pC_nS_ttl?_encoding=UTF8&colid=1XDJ5UBCONPD&coliid=I3DLI3MLIBYNYP&psc=1 . Visto che è passato del tempo, ci sono soluzioni migliori/più efficienti? In caso contrario, opterei per la stessa soluzione: Case: https://www.amazon.it/Inateck-Custodia-Alloggio-Supporta-Ottimizzato/dp/B073TQZ1NJ/ref=sr_1_5?s=pc&ie=UTF8&qid=1508228811&sr=1-5&keywords=case%2Buasp&th=1 SSD: https://www.amazon.it/Samsung-MZ-75E250B-EU-SATA-Grigio/dp/B00U701NJK/ref=sr_1_1?s=pc&ie=UTF8&qid=1508228275&sr=1-1&keywords=samsung%2B850%2Bevo%2B250gb&th=1 Vi ringrazio in anticipo e mi scuso per la riapertura del vecchio thread. Buona giornata a tutti voi
  5. Attualmente un disco in cui fare un Backup completo dell'iMac con Time Machine non lo utilizzo e non ce l'ho. Ho un disco da 1TB alimentato dove archivio foto, filmati ed una copia dei dati del mio iMac, più i dati del mio MacBook Pro (di cui però ho un ulteriore disco removibile da 500 gb in cui faccio i backup tramite Time Machine). C'è da dire che tengo entrambi i miei computer più "magri" possibile, eliminando SEMPRE la roba inutile ed archiviando solo ciò che mi potrà /dovrà servire. Per dire, l'iMac ce l'ho da un anno ed ho occupato sui 180gb.
  6. È quel che pensavo di fare, infatti. La vedo difficile si brucino entrambi gli hard disk. I dati più sensibili sono chiaramente archiviati in un apposito hard disk comunque. Per quanto riguarda il discorso di @MacUser not Used , ho visto le recensioni e sono orientato sul Crucial MX100 256GB.
  7. E potrei comunque tenere fisso Time Machine operante sul disco rigido interno, giusto? Per quanto riguarda il case che mi hai linkato, (oltre ad essere un po' bruttino, ma alla fine chi se ne frega) mi sembra di capire dalle recensioni sia completamente in plastica. Non potrebbe risentirne dal punto di vista della dissipazione, dopo un uso prolungato? Edit: ho letto un altro modello. Quello che mi hai mandato tu è in alluminio.
  8. Molto molto bene. Volevo chiedere un po' di info sul boot da ssd, approfittando della tua gentilezza. Nel mio caso, avendo a disposizione 1tb di disco rigido, sarebbe più appropriato un 250gb ssd, o potrei optare per un 120 gb ssd? Nel caso mi si bruciasse l'unità flash, ci potrebbero essere problemi al sistema o al resto dell'iMac?
  9. Certamente immagino che la soluzione del boot esterno sia meno performante dell'ssd montato all'interno, direttamente in produzione. Tuttavia, volendo evitare di far operare l'iMac, credo che il boot ssd esterno possa essere una buona soluzione, o almeno così ho pensato. Ho chiaramente svariati dubbi sulla connessione usb 3.0, come tuttavia, anche riguardo il thunderbolt. Io, affidandomi alla vostra maggiore esperienza non posso che postarvi i modelli che ho trovato per farmi dare qualche consiglio: Lacie Rugged Thunderbolt 120 GB a 190€ Lacie Porsche 9223 120 GB (usb 3.0) a 127€ Samsung 850 EVO 120 GB (usb 3.0) a 77€ Samsung 850 EVO 250 GB (usb 3.0) a 117€ Verbatim Store'N GO 128 GB (usb 3.0) a 78€ Fosse per me mi butterei direttamente sul Lacie Thunderbolt, ma se ci fosse la possibilità di risparmiare qualche dindino, mantenendo comunque delle buone prestazioni, non è malaccio. P:S. sto dando un occhiata anche per la questione case sterno.
  10. Salve a tutti, volevo porvi un quesito. Ho un iMac 21,5 late 2013 con hd 1tb. Avevo intenzione di acquistare una unità flash per rendere il tutto più fluido e rapido. Ora, considerando le difficoltà e la poca volontà di far aprire il computer per montare l'ssd, secondo voi è più consigliabile sostituire l'hard disk interno montando l'ssd (avendo poi l'hd da 1tb come esterno, per l'archiviazione), oppure prendere un ssd esterno thunderbolt e far fare il boot da lì, sempre utilizzando l'hard disk interno solo a scopo di archiviazione?
  11. Perfetto, domani chiamerò! Se può interessare, riporterò qui cosa mi diranno.
  12. Ah si? Io sapevo che negli iMac 21,5 non c'era possibilità di fare alcuna modifica se non al momento dell'acquisto, un po' come i Macbook Retina.
  13. Per quanto riguarda l'ssd non posso che condividere. Da quando ho preso il MBP retina, nonostante i soli 128gb di ssd, sono davvero in un altro mondo. Purtroppo essendo uno dei nuovi iMac ultrapiatto (ed essendo sotto apple care sino a dicembre 2016) mi è impossibile farlo aprire e sostituire l'hard disk con una unità flash. Dovrei quindi ricorrere ad un disco flash esterno, magari thunderbolt. Per il resto, il mio iMac ha già 8 gb di RAM di base. Il tentativo della installazione pulita lo vorrei fare, ma non avendola mai fatta mi chiedevo: è necessario fare un backup completo con Time Machine, poichè mi causerà la perdita completa dei dati?
  14. Oltre l'accensione, senz'altro anche in fluidità il mio iMac ne ha risentito decisamente. Comprendo solo in parte il tuo discorso di tempi di accensione. Certo, ci sono da valutare altri aspetti, ma se sto dicendo che i tempi sono raddoppiati qualche problema (sicuramente di facile risoluzione) ci sarà ! Fosse un vecchio computer comprenderei la situazione, potendo attribuire il tutto ad un problema di compatibilità , ma diamine, è un computer uscito sul mercato un anno e due mesi fa! Ripeto, con Mavericks si avviava con la metà del tempo ed il computer era un pochino più fluido. Se mi dici che questi sono gli effetti di Yosemite, mi metto l'anima in pace.
  15. Essendo l'argomento lo stesso, mi unisco senza creare un nuovo topic. Ho un iMac 21,5 (late 2013) con impostazioni base. Non mi ha mai dato problemi di velocità finché non ho aggiornato da Mavericks a Yosemite. A quel tempo non feci una installazione pulita, ma scaricai direttamente il tutto dall'app store. L'avvio adesso impiega intorno al minuto e qualche secondo (quasi il doppio del tempo impiegato con Mavericks). Seguendo le guide, ho riparato i permessi e fatto qualche altra manovra che ora non ricordo perfettamente. Inizialmente pensai che Yosemite fosse ottimizzato per i dischi sud (dato che il mio nuovo Macbook Pro Retina 13" late 2014 impiega circa 12/15 secondi per l'avvio), ma ora non credo sia così e forse è il mio iMac che ha qualcosa che non va. Potrebbe essere necessario un'avvio pulito, o per acquistare velocità devo prendere un SSD esterno da cui fare il boot (soluzione a cui stavo comunque pensando)?
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo