Vai al contenuto





CCC32

Membri
  • Numero contenuti

    6
  • Iscritto

  • Ultima visita

Info principali

  • Sesso
    Uomo
  1. grazie per le info! lo proverò per farmi un'idea quanto prima!!!
  2. Non sono un esperto, quindi potrei dire castronerie, ma forse se utilizzassi un server virtuale, potrei controllare tutti le risorse di ogni singolo computer, facendoli lavorare simultaneamente a mio piacimento, senza installare software differenti su ogni singolo computer. Potrebbe essere una possibile idea da sfruttare? ( in termini di rete domestica o ufficio di piccole dimensioni ).
  3. Ciao Lughi! grazie della risposta. 1) Per la parte render, dovrei usare Cinema 4d. Informandomi qua e là , ho scoperto che è una cosa molto fattibile. Nelle versioni recenti, esiste un plug in dedicato proprio a questo tipo di lavoro. Installato il software ( cinema 4d ) su un computer Master, è possibile collegare altri dispositivi "Slave" a cui assegnare un indirizzo IP. Da lì in poi, si può far lavorare gli altri computer e si riducono i tempi di elaborazione. 2) Volevo effettuare tale tipo di lavoro per analisi fluidodinamiche o di altre entità , tipo calcoli strutturali di edifici, editing video, etc. etc. Mi chiedevo appunto, dove non era presente un plug-in dedicato a " spacchettare " il lavoro su più computer come nel caso primo, se era possibile farlo in qualche altro modo. Il lavoro che dovrei fare non richiede necessariamente un enorme quantità di calcolo da scomodare un servizio di calcolo nel cloud, ma suddividere il lavoro già su due, tre computer, potrei gestire molto più rapidamente i calcoli ed il lavoro di cui ho bisogno. Alcuni richiedono svariate ore se lasciate su un computer. Inoltre, su tempi lunghi se si dovesse bloccare il computer per lo sforzo, dovrei rilanciare da capo il processo..... perdendo enorme tempo. Mi chiedevo, se in generale, sia possibile in modo abbastanza facile, riuscire a collegare in rete un paio di computer e sfruttare tutta la potenza di calcolo e ram per i miei lavori, indipendentemente dal tipo di software e lavori da effettuare. Spesso mi capita di lavorare in gruppi di persone su tipi differenti di lavoro, come dicevo, dai calcoli strutturali, all'editing video o 3d su file abbastanza pesanti. I software usati sono differenti, non tutti hanno dei plug-in svilluppati e dedicati appositamente per mettere in rete un lavoro e ripartirlo su più unità . Non conoscevo il servizio di calcolo nel cloud, come l'amazon elastic compute cloud, da te citato prima. potresti darmi alcune spiegazioni generali su questo od altri servizi? Immagino anche abbiano dei costi abbastanza sostenuti, magari potrei sfruttarlo per lavori più imponenti futuri.
  4. Ciao a tutti, vi chiedo un piccolo consiglio e parere in merito al mio problema. Dovrei effettuare alcuni lavori ed avrei bisogno di una enorme potenza di calcolo e ram sia per velocizzare il lavoro di calcolo e sia per ottimizzarlo. Non sono un informatico quindi scusatemi per la mie inesattezze dei vocaboli e se la sezione non sia quella corretta. mi servirebbe per questi tipi di obiettivi: 1) modellaziono render. 2) elaborazione dati per calcoli di diversa entità . ( non modellazione render ). Lavorando con il mio portatile, i tempi sono molto lunghi e per alcuni tipi di elaborazioni più particolari, non mi è permesso farlo, poichè viene richiesta una potenza di ram maggiore in fase di partenza elaborazione dati. Utilizzo un macbook pro i5 2,3 ghz con 8 gb ram ddr3 come computer ordinario di partenza. Mi chiedevo, se era possibile e come, poter collegare più computer e mac ( sistemi con windows e mac ) insieme in una rete LAN per poter sfruttare i differenti processori per l'elaborazione calcolo. é possibile anche sfruttare tutte le ram dei computer connessi oltre ai processori? é possibile settare le risorse da sfruttare da ogni singolo computer collegato? per effettuare una rete simile ho bisogno di aver installato lo stesso software utilizzato su ogni singolo computer o posso averlo solo su unico computer utilizzandolo come "master" e far lavorare gli altri sfruttando le loro risorse? Si possono riscontrare dei colli di bottiglia o problemi se utilizzo computer di generazioni differenti con ram e processori di performance differenti ? ringrazio in anticipo chi potrà aiutarmi o sarà gentile da darmi delle spiegazioni o informazioni.
  5. Ps dipende dal tema che vuoi trattare. Ogni università è nota per alcuni ambiti e filoni di ricerca. ( alcuni più di uno ). = professori specializzati e noti in quelle tematiche. Altre università sono interessanti perchè hanno la fama. All'estero non esiste edile-architettura. é un ibrido che è stato inventato qualche anno fa in Italia, perchè ingegneria edile aveva sempre più meno iscritti rispetto a Architettura e Ing civile..... e quindi..... ecco la paraculata inventata quando ancora c'era un'autonomia nel poter istituire nuovi corsi. Quindi dovrai fare riferimento o a un'università di architettura o una in ingegneria o politecnico. Anche qui dipende dall'argomento. Tesi in strutturale? compositivo progettuale? urbanistico? paesaggistico? dipende. Potrestii chiedere al tuo prof se poter continuare una parte all'estero, magari proponendogli tu, qualcosa. Considera però una cosa. I professori sono tutti sborroni iperpompati megalomani, In architettura ancor più, quindi considera che il lavoro che farai all'estero, quasi sicuramente, dovrà essere rivisionato e rimesso mano a piacimento del tuo relatore italiano. Ogni tesi per un prof equivale ad un "punteggio" virtuale d'importanza in facoltà , oltre che a prendere il tuo lavoro a gratis. Spesso i lavori di tesi, in particolar modo quelli in ambito urbanistico e urbano, hanno un secondo fine, trovare analisi e spunti per il tuo professore per lavori che servono a lui, il tema di tesi, pur se apparentemente libero, a un secondo fine, ( anche in altri ambiti ). protresti eventualmente chiedere il trasferimento ad un'altra università e discutere solo lì la tesi, se hai una città e università di tua preferenza. In tal caso però, potresti rischiare di dever fare altri esami e ritrovarti con un titolo legale differente da quello che potresti avere attualmente,
  6. CCC32

    Ciaoo

    Ciao a tutti, sono un vecchio utente, ma avendo dimenticato il mio vecchio account e pass, ne ho riattivato un'altro. Si scusatemi per la mia persona!
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo