Vai al contenuto





@Maurizio

Membri
  • Numero contenuti

    2733
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    4

Tutti i contenuti di @Maurizio

  1. Certo, ma questa cosa dovresti esser stato a raccontarla alla Polizia, non a noi. Se il ladro è così sprovveduto da usare il computer senza riformattarlo e azzerare tutto hai un lasso di tempo per rintracciarlo ma non è infinito.
  2. E' una domanda in più, che anche se non collegata direttamente al problema permette di farsi un quadro più completo, laddove per quadro si intende sia la macchina che chi la usa.
  3. No, la potenza di calcolo è sempre tutta a disposizione e viene gestita in automatico dal sistema operativo e dal programma in questione .
  4. http://www.irislink.com/IT/c1466/Readiris-16-per-Mac---software-OCR.aspx
  5. https://pdf.wondershare.com/pdfelement-mac/
  6. https://www.abbyy.com/it-it/finereader/pro-for-mac/
  7. E aggiungo che il vantaggio di avere i due elementi separati/separabili è quello di poterli gestire a livello di volume ed equalizzazione anche in un secondo tempo, cosa che non potresti fare in un unica sessione di registrazione dove c'è sia la musica che la voce nello stesso momento.
  8. Boh.....penso sarebbe meglio avere una generazione successiva al 1,1 per questo tipo di lavoro; il cambio di processore su quella scheda madre non comporterà credo un sensibile aumento di prestazioni. Poi dipende anche da quale versione di quei programmi e di OS X vuoi utilizzare. L'1,1 ha l'architettura a 32 bit, per cui l'installazione di OS X a 64bit richiede una sorta di pseudohacking che almeno per mia esperienza non da' tutta questa stabilità. Non ti voglio comunque dissuadere perché comunque certamente in qualche modo riusciresti a lavorarci; non so se vale la pena di investire in un restyling di quel particolare Mac Pro.
  9. L'uscita audio di un computer è un uscita stereo, non può produrre un 5.1 su richiesta, semmai è il sintoamplificatore che prende atto di quello che gli arriva e provvede in automatico a splittarlo nelle uscite di un 5.1.
  10. Non ho capito la tua spiegazione, ma visto che hai citato la radio ribadisco che è esattamente la stessa cosa, poiché in radio la musica che mandi è, da un punto di vista tecnico, pre-registrata, e la fai partire quando vuoi e ci parli sopra quando è il momento e quando lo desideri. ----- Riguardo alla seconda parte del tuo discorso, è ovvio che se registri con un dispositivo esterno l'audio dell'uscita cuffie, verrà registrato tutto quello che stai riproducendo in quel momento. Ma la cosa più semplice è quella di usare un programma come garage band e ci metti dentro sia musica che voce.
  11. Non ho capito la tua spiegazione, ma visto che hai citato la radio ribadisco che è esattamente la stessa cosa, poiché in radio la musica che mandi è, da un punto di vista tecnico, pre-registrata, e la fai partire quando vuoi e ci parli sopra quando è il momento e quando lo desideri. ----- Riguardo alla seconda parte del tuo discorso, è ovvio che se registri con un dispositivo esterno l'audio dell'uscita cuffie, verrà registrato tutto quello che stai riproducendo in quel momento. Ma la cosa più semplice è quella di usare un programma come garage band e ci metti dentro sia musica che voce.
  12. Benvenuto, puoi ricevere aiuto anche senza probblemi
  13. Scusa non l'ho fatto perché era già nel post precedente, da dove ero partito io
  14. La lista non l'ho fatta io, ma Vodafone, quello è il testo ufficiale presente sul loro sito
  15. Quello che mette in difficoltà il computer non è il numero generico di tracce, ma la quantità di plug in aperti che richiedono potenza di calcolo. Se uno avesse solo delle tracce audio si potrebbero avere anche 100 tracce senza grossi problemi. Usare il programma per un live, entrando quindi con microfoni ed ingressi, dargli degli effetti e sentire il tutto senza latenza è già qualcosa invece che mette alla prova molti portatili.
  16. Che appunto devi chiarire (a te stesso) a che livello di prestazioni vuoi lavorare. Se sai di creare dei progetti con svariate tracce di strumenti virtuali ed effettistica varia hai bisogno di potenza, considerando inoltre che se non erro garageband non offre opzioni di Freeze automatico delle tracce come i sequencer più professionali, per cui l'alleggerimento di un brano per l'uso dal vivo richiede molto lavoro. Se poi dal vivo hai intenzione di far passare l'audio che mandi al pubblico prima dal computer attraverso la scheda audio, l'uso di un MacBook Pro diventa quasi obbligato, per la sua maggiore potenza e stabilità che ne consegue. Anche l'utilizzo stesso di Garageband dal vivo a mio parare deve essere sostituito dal più snello e dedicato Main Stage. (cioè in pratica GarageBand lo usi a casa per preparare le basi, poi dal vivo le mandi attraverso Main Stage) E naturalmente il tutto dipende anche dal numero dei concerti e dal grado di professionalità che ti proponi di raggiungere.
  17. Esistono dei centri di spedizione che effettuano anche ricevimento delle merci. Alcuni corrieri hanno pure dei punti di consegna convenzionati dove si può andare a ritirare quando fa comodo .
  18. Nel 97% dei casi sono delle configurazioni sbagliate.
  19. @Maurizio

    ciao

    Benvenuta Noemi
  20. OS X 10.9 Mavericks, se non fai cambiamenti hardware.
  21. Ma te le fa con qualsiasi programma/schermata ?
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo