Vai al contenuto





LoStratega

Membri
  • Numero contenuti

    25
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Apple Life

  • Apple principale
    MacBook Pro 13"
  • Utente Apple dal
    2010

Info principali

  • Sesso
    Uomo

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Ti ringrazio per la risposta. Purtroppo ho provato ad utilizzare i DNS da te consigliati ma non è cambiato nulla. Ho pensato spesso ad utilizzare una VPN ma non ho mai trovato un vero motivo per farlo (so che è principalmente una questione di sicurezza, ma io tramite internet oltre appunto a ricerche faccio poco altro di rischioso, il massimo è accedere al mio conto bancario). Per quali altri motivi lo consiglieresti?
  2. Salve a tutti. Come da titolo, stamattina la mia linea internet si comporta in maniera decisamente insolita. Per lavoro devo confrontare un sacco di prezzi di vari prodotti, indi, onde evitare di lasciare sul mio Mac miliardi di cookies (trovandomi poi pubblicità sparse ovunque), per fare suddette ricerche utilizzo la modalità incognito di Chrome. Operazione quindi che effettuo almeno 50 volte al giorno da almeno 5 anni. Stamattina, nell'effettuare la prima ricerca, mi appare la schermata che ho allegato (l'IP l'ho oscurato io). (Per fare lo screenshoot ho utilizzato una ricerca della parola "milan"). L'ho effettuata dal mio Mac e, quindi, pensando che fosse un problema di quest'ultimo, ho provato con il mio telefono (sempre tramite Chrome) ottenendo lo stesso risultato. Premetto che non utilizzo alcuna VPN, non ho alcun tipo di "maschera" sulla mia linea (lo specifico perché, cercando invano su Internet, ho letto che potrebbe essere quella la causa). Non ho apportato alcuna modifica alla mia linea, ho una linea Fastweb Fibra 100 Mega e un powerline della Tp-Link, ma lo utilizzo da mesi senza alcun problema e, onde capire se fosse lui il problema, ho provato a staccarlo e a collegarmi solamente dal modem principale ma il problema sussisteva. Vi aggiungo tutte le operazioni che ho effettuato per cercare di discriminare il problema: 1. Stessa ricerca con la linea del cellulare. Nessun problema, la schermata non appariva, quindi è proprio colpa della mia linea internet. 2. Spegnere e riaccendere il modem. Il problema sussisteva. 3. Mio figlio ha accesso la sua Playstation 10 minuti fa e mi ha detto che gli è apparso una notifica di problema (mai apparsa prima) che recitava "Problema col DNS, reimpostare linea Wifi" o qualcosa del genere. Potrebbe essere un problema connesso con il mio problema o no, nel dubbio lo aggiungo. 4. Se effettuo una ricerca nella modalità normale e non "in incognito", non appare nessun problema. Vi ringrazio per la disponibilità, se volete suggerirmi delle operazioni da effettuare anche solo per fare dei tentativi, sono qua pronto a provare.
  3. Ti sono veramente grato per tutto ciò che mi ha scritto e spiegato, sei stato estremamente chiaro e sei riuscito nell’impresa di spiegare ad un, ahimè, neofita le basi. Ti chiedo solo un paio di chiarimenti: da quello che ho capito, mi consigli di comprare un Ubiquiti o un TP-link, scrivendo banalmente “UBIQUITI HOTSPOT” su Amazon trovo dispositivi molto diversi tra loro, posso chiederti la cortesia di indicarmi un prodotto che ritieni valido? Così sono sicuro di non sbagliare. Poi, una volta comprato, dovrei attaccarlo al mio fastgate tramite una delle entrate Ethernet, configurarlo e spegnere il Wi-Fi del fastgate, arrivando quindi ad avere le 2 linee Wi-Fi (2,5 e 5 GHz) emesse dall’hotspot appena acquistato, giusto? Ormai avrai capito che sono veramente un neofita, mi applico ma alcune operazioni temo che le capirei solo se le vedessi fare in un video tutorial, la configurazione di questo nuovo hotspot non sarebbe difficile, vero? Ok, per quanto riguarda il secondo attacco Ethernet, seguo il tuo consiglio, aspetto un attimo di valutare come funzionerebbe Fastweb con questa nuova configurazione prima di attaccare un ulteriore hotspot. Ti ringrazio tantissimo.
  4. Salve, Ho un dubbio enorme che non sono mai riuscito a risolvere negli anni, temo che sia proprio una lacuna che in teoria non dovrei avere ma, ahimè, mi porto dietro. Mi sono trasferito da qualche mese in una casa nuova. Ho investito qualcosa di più nell'impianto elettrico e, in particolare, su consiglio del mio elettricista, mi sono fatto creare (oltre al normale accesso ethernet + telefono dove attaccare il modem principale) un ulteriore punto di attacco ethernet nel muro in un punto strategico della casa, il quale attualmente non è collegato a nessun router (ma è ovviamente un prolungamento della linea principale). Nei mesi ho attaccato piano piano sempre più dispositivi elettronici alla mia linea internet (Fastweb fibra) e, avendo attivi sia il canale a 2.5 GHz e 5 GHz, ho notato che i dispositivi attaccati al 2.5 GHz hanno iniziato a funzionare male, fino a costringermi a collegare tutto al canale 5 GHz. Per ora diciamo che va tutto nella norma (qualche rallentamento sporadico, soprattutto quando guardo film o serie in streaming su Netflix o simili), ma a breve installerò Alexa in tutta la casa e non vorrei avere problemi proprio sul più bello, quindi qua arriva finalmente la mia domanda: se comprassi un router da attaccare all'allaccio ethernet secondario di cui parlavo qua sopra, la mia linea internet avrebbe più margine e quindi meno "sovraffollamento" oppure al contrario andrei ad affaticarla ancora di più e quindi il mio discorso sarebbe inutile? Parliamo usando gli esempi, ditemi voi dove sbaglio: io immagino il router aggiuntivo al normale modem fornito da Fastweb come un cosiddetto spotter, che per chi non è pratico del mondo della palestra sarebbe quello che si mette dietro di te mentre stai facendo la panca e ti "aiuta" a sollevare pesi di grosso calibro, permettendoti quindi di sollevare più peso. Quindi nel mio immaginario se il mio modem fornito da Fastweb sopporta, numero a caso, 10 dispositivi collegati in contemporanea, con l'aiuto di un router potrebbe sopportarne 15(?) o magari 20 (?). Dato aggiuntivo: il mio non è tanto un problema di raggio, il modem da solo copre tutta la casa (nonostante sia intorno ai 120 m2, poiché è proprio posizionato al centro della casa), a me servirebbe proprio in ottica di aumento di "sopportazione" di più dispositivi collegati.
  5. Salve cari amici di ItaliaMac, è da un po' che non scrivo su questo fantastico forum. Questa sera mi è sorto un dubbio, e onde evitare figuracce ho inserito questa domanda nella sezione "Domande Stupide". Con un mio dispositivo Android (ahimè, chiedo venia, è il mio tablet muletto, lo uso per tenere vecchi documenti e vecchie foto) ho crittografato la scheda microSD inserita, tramite le impostazioni (per chi conosce i dispositivi Android, saprà che in Impostazioni vi è la possibilità di crittografare sia il dispositivo, sia la microSD e il dispositivo insieme; la microSD da sola non è possibile). Di recente ho acquistato una chiavetta speciale che mi permette di inserire dentro di essa direttamente la microSD così che posso leggere i file sul Mac direttamente dalla microSD. La prima volta che inserisco la schedina mi aspetto che mi chieda la password e invece no, tramite il mio Mac si può leggere tranquillamente tutto il contenuto. Qualcuno mi spiega perché ciò succede? A questo punto chiedo, per crittografare VERAMENTE una scheda microSD, cosa potrei utilizzare? AGGIUNTE CHE POSSONO ESSERE UTILI Sul mio tablet, mettendo "visualizza file nascosti", scopro che per ogni singolo file, ve ne è una copia illeggibile con lo stesso identico nome preceduto da questa punteggiatura: "_.", è normale?
  6. Ti ringrazio per la risposta, purtroppo mi sento di negare questa ipotesi poiché ho lavorato diverse ore dopo quel video con Chrome e non dava l'idea di essere bloccato. Grazie comunque per la risposta.
  7. Salve a tutti, come al solito, onde evitare di sbagliare sezione, pubblico in "Domande stupide", e probabilmente, dato il contenuto della domanda, è davvero la sezione giusta. Vi spiego un attimo la timeline del mio problema, così da poter far capire a tutti l'avvenimento (che, da quanto scritto in titolo, sembra quasi un evento paranormale). Ieri sera stavo usando il mio MacBook Pro (specifico che è il modello Mid 2012 13", così da far capire che inizia ad avere la sua età), e lo stavo ad un regime medio-alto, ossia stavo scaricando un'app da diversi Giga, stavo aggiornando un paio di programmi e nel frattempo guardavo YouTube; tutto ciò ha portato il mio datato computer a surriscaldarsi non poco, ma ormai sono abituato e diciamo che, finché dura, non vedo perché dovrei risparmiargli la fatica. Ricordo chiaramente quali video ho visto su YouTube e, tra questi, ve ne era uno ambientato al mare, un Vlog di un noto YouTuber che ha ripreso la sua vacanza su una spiaggia caraibica. Rimango ancora qualche ora sveglio poi, preso da un colpo di sonno, chiudo lo schermo del Mac (quindi lasciandolo in Stand-By) e vado a dormire. Stamattina riaccendo e riparto da dove ero rimasto, abbassando un po' il livello di fatica imposto al mio computer e limitandomi semplicemente ad installare la suddetta App scaricata ieri sera. Circa una ventina di minuti fa spengo il pc, dato che il mio lavoro di installazione era finito, ed ecco che, prima di spegnersi completamente, mi appare in sovraimpressione l'immagine della spiaggia caraibica vista la sera prima. Sono andato a ricontrollare il video ed era effettivamente un frame di quell'episodio! Ora, so che potrebbero esserci mille spiegazioni come anche potrebbe essere un episodio senza spiegazione alcuna, ma non vi nascondo che ciò mi ha stupito molto. Specifico che, quando chiusi ieri sera il mio Mac, la pagina Chrome aperta su YouTube riguardante il video era già stata chiusa da almeno un'ora, quindi l'ipotesi "E' rimasto in Stand-By tutta la notte su quella pagina, sarà rimasta come impressa sullo schermo" non è valida in questo contesto. Ringrazio chiunque potrà dare una spiegazione a tale fenomeno, a volte il Mac più che di un tecnico avrebbe bisogno di un esorcista.
  8. Buona sera, ultimamente sto avendo molti problemi "Apple-Linked" ma ormai il mio primo pensiero siete voi sul forum che riuscite sempre a risolvere tutto! Stavo guardando Netflix tramite la mia Apple TV di 3a generazione (purtroppo nell'ufficio non ho una smart tv quindi devo passare tramite la Apple TV) e, con il computer aperto, ho notato le seguenti interazioni: 1. Ad ogni click sulle frecce sx/dx del telecomando Apple TV, oltre ad uno spostamento effettivo del puntatore di un'app della Apple TV sul mio televisore, corrispondeva anche un aumento/abbassamento del volume del mio MacBook Pro. 2. Ad ogni click sul tasto "Play/Pause" del telecomando Apple TV, oltre all'effettiva partenza su schermo del film, corrispondeva l'apertura di iTunes sul mio MacBook. Inutile dirvi che mi stava per venire un esaurimento nervoso. Avete qualche soluzione oppure devo chiamare i GhostBusters? Grazie, come sempre, per la vostra disponibilità. Vi auguro nuovamente una buona serata.
  9. Ti ringrazio, la provo al volo. Si, hai perfettamente ragione. Io, oltre ad essere ancora inesperto di iOS nonostante possieda un MacBook da diversi anni, sono anche un fissato sull'argomento privacy. Il fatto che un 0,05% di un'app rimanga sul mio Mac, lo paragono ad un ospite che viene in casa mia e, una volta che decide di andarsene, mi lascia una microcamera nascosta in bagno. (Bell'esempio eh?). Invece sono sicuro che, come hai detto tu e come ho dedotto leggendo il tuo articolo linkato, ciò che rimane è totalmente inoffensivo, ritornando all'esempio dell'ospite, come se qualcuno si dimenticasse in casa mia l'accendino.
  10. Salve e buon sabato sera! Come al solito, ritenendomi un totale inetto per quanto concernono alcune tematiche, preferisco sempre postare nella sezione "Domande Stupide", per andare sul sicuro. Dato che in numerosi casi mi sono ritrovato ad aprire cartelle/ trovare file in maniera casuale che appartenevano a VECCHIE APP ormai cancellate, mi stavo giusto chiedendo se esistesse una qualsivoglia App iOS-Friendly (oppure qualche procedimento particolare) che mi permetta, in modo definitivo, di dire addio definitivamente ad una determinata applicazione con tutti annessi e connessi, evitando quindi di imbattermi mesi dopo nella sua .plist rimasta nei meandri della mia Library. (Riporto un esempio di una .plist ma in realtà trovo molti altri tipi di file annessi alle app ormai cancellate). Certo, un metodo esiste già e l'ho usato in passato: cercare tutti i file tramite app come "Find Any File", sia visibili sia nascosti, che riportino un determinato nome (esempio: voglio cancellare l'applicazione "TopCleaner", cerco in "Find Any File" con parola chiave appunto "TopCleaner" e trovo tutti i file connessi). Ma, a parte che tale metodo non è sempre al 100% efficace, perché alcuni file non hanno proprio lo stesso identico nome ma hanno o abbreviazioni o proprio nomi sconnessi, fatemi dire: "Che rottura!". Ho un Mac che è sinonimo di praticità, e questo è tutt'altro che pratico! Vi ringrazio, confido in voi! Vi auguro ancora un buon sabato sera.
  11. Perdonatemi, avete perfettamente ragione. Il computer di lavoro è un Windows, il mio è un Mac e il mio telefono è un Android. Il "passaggio in sequenza" delle 10 immagini è stato PC LAVORO - MAC CASA - TELEFONO ANDROID Quindi rientra nella casistica descritta da te, 167-761. Dici quindi che non devo minimamente preoccuparmi se sul mio telefono vedo entrambi i file?
  12. Buona sera, ho un dubbio (spero) di facile risoluzione da parte vostra. Ho preso delle immagini da un pc al lavoro, è un pc che utilizziamo un po' tutti e me ne servivano una decina poiché sono spiegate in esse alcune procedure particolari per dei determinati programmi utili appunto sul lavoro. Inserisco la chiavetta - trasferisco le immagini sopra - estraggo la chiavetta. Arrivo a casa e passo i file dalla chiavetta al pc e nuovamente sul mio telefono (tramite un cavetto) per poter essere più comodo nella lettura. Fermi tutti però! Appena apro la cartella di destinazione sul mio telefono noto che i file sono duplicati (da 10 a 20) e la seconda decina sono copie con nome identico rispetto alle prime, ma con estensione file .png. Guardando su internet ho visto che potrebbero essere sia delle sorte di anteprime, che addirittura dei malware (in tal caso benissimo perché li ho aperti praticamente su ogni mio dispositivo haha). La mia domanda è: come diamine si sono creati? Da 0? Io sono sicuro che sul computer al lavoro non fossero presenti, tant'è vero che ricordo perfettamente di aver trascinato 10 file. Grazie e scusate se la domanda risulterà idiota.
  13. Lo puoi scaricare da qua: https://justgetflux.com/ In mancanza dell'impostazione base del Mac che ha indicato sopra Luc4, direi che è una validissima alternativa. Io l'ho usato per mesi senza alcun problema.
  14. Grazie mille, cancellata subito "Flux" ed attivata tale funzione. Funziona perfettamente.
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo