Vai al contenuto


RedFlag

Community Member
  • Numero contenuti

    10
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    2

Apple Life

  • Mac principale:
    MacBook Pro (metà 2012)

Info principali

  • Sesso:
    Non specificato

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. RedFlag

    MI fareste un piccolo favore?

    A me da casa indica la città giusta. Per quanto riguarda il design devo dire che non mi dispiace, è funzionale a quello che è lo scopo del sito.
  2. Il problema è stato risolto assegnando il tipo corretto alla partizione (53746F72-6167-11AA-AA11-00306543ECAC) tramite utilizzo del comando gtp da terminale. Al successivo riavvio il processo di aggiornamento è stato portato a termine con successo e il volume risulta nuovamente accessibile ed utilizzabile, insieme a tutti i dati. Causa: durante l'aggiornamento a Sierra, probabilmente a causa della presenza dell'hybrid MBR o della precedente codifica del disco con FileVault, l'installer ha confuso e assegnato erroneamente un tipo sbagliato alla partizione (48465300-0000-11AA-AA11-00306543ECAC).
  3. RedFlag

    Opzioni vista finder

    E' perché per le cartelle già aperte in precedenza valgono ancora le vecchie impostazioni di visualizzazione, mentre per quelle nuove vengono applicate le nuove preferenze. Prova dando questo comando da Terminale (Applicazioni > Utilità): sudo find / -name .DS_Store -delete; killall Finder Copia, incolla e invio. Ti chiederà la password dell'amministratore, inseriscila e dai ancora invio.
  4. Ti ripeto che funzionava tutto, quelle operazioni lì sulla partition table le ho fatte un anno fa e non ho avuto alcun problema fin quando non ho deciso di fare un aggiornamento sulla partizione contenente OS X due giorni fa. Non vedo perché dovrei star qui a giustificarmi su cosa io abbia fatto o non abbia fatto. Mi perdonerai poi se penso che un forum sia fatto per chiedere; che una sezione di supporto serva a fornire supporto; forse mi sbaglio? Forse il vero errore è credere che persone come te possano scrivere qualcosa ed essere utili, o non scrivere affatto se non sanno di cosa parlano, piuttosto che far prendere aria alla bocca virtuale. Ma dietro la tastiera siam bravi tutti. Non voglio far polemiche online, quindi ti pregherei di non rispondere più a questa discussione a meno che tu non abbia qualcosa da contribuire relativa unicamente alla risoluzione del mio problema e non alle mie supposte mancanze.
  5. Direi che ho esplicato cosa sia successo e cosa ne sia derivato... ho aggiornato OS X sulla mia partizione a Sierra e da quel momento all'avvio compare una schermata grigia con il simbolo di divieto. Il problema riguarda un hard disk interno. Sì, essenzialmente ho riscritto l'MBR per far sì che tutti i sistemi operativi potessero partire, ed effettivamente non ho avuto alcun problema; è più che probabile però che come dici tu adesso l'aggiornamento abbia provato a riscrivere su qualcosa ed essendoci un "mismatch" con quella che dovrebbe essere la configurazione accettata si siano creati dei problemi... Proverò PhotoRec, grazie, promette bene che ignori il filesystem. Mi interessa recuperare soltanto dei documenti e la libreria di Photos che sfortunatamente pesa 100GB+. Forse qualcun altro ne saprà più di noi su come si possa rimettere in sesto una configurazione del genere dopo l'aggiornamento... Mi basterebbe anche un modo di montare nuovamente il disco in modo che possa prendere i dati e formattare tutto. Intanto ti ringrazio per la risposta.
  6. Perché ha detto chiaramente che Paragon avvisa come il disco non sia accessibile, e non costa niente provare anche con Tuxera; non dovesse funzionare neanche quello, il problema potrebbe riguardare il disco stesso più che i programmi utilizzati per leggerlo, nonostante Windows non rilevi problemi.
  7. Certo che funziona altrettanto bene, era soltanto per proporre un'alternativa che potrebbe aiutare.
  8. Non funziona innanzitutto perché alcune delle app hanno la loro "vera sistemazione" altrove e quello che vai a modificare è probabilmente soltanto un link; da quando è stato introdotta la SIP (System Integrity Protection), inoltre, per poter modificare le icone di sistema c'è bisogno di disattivarla. Se sai già cos'è e come disattivarla, bene, altrimenti: E' una misura di sicurezza contro software installati da fonti non attendibili introdotta in OS X 10.11; protegge alcune cartelle e files di sistema da eventuali modifiche. Per disattivarlo, è necessario avviare il Mac in Recovery Mode (tenendo premuto Command + R all'avvio), lanciare il Terminale dal menù in alto delle Utility e lanciare prima il comando csrutil disable per disattivare SIP e poi reboot per riavviare il Mac. Se ti preoccupa l'idea di avere la SIP disattivata puoi fare le tue operazioni sulle icone e poi attivarla nuovamente con la stessa procedura ma scrivendo questa volta csrutil enable seguito da un altro reboot. Con la SIP disattivata: Generalmente per qualsiasi icona del Mac, con qualche eccezione, è adesso necessario: - aprire il file dell'icona, ad esempio in Anteprima; - selezionare tutto (Command + A) e fare Copia (Command + C); - aprire le informazioni dell'app a cui si vuole cambiare l'icona (Command + I con l'app selezionata) dalla cartella Applicazioni o dalla dock (tasto destro > Opzioni > Mostra nel Finder); - selezionare l'iconcina attuale in alto a sinistra e fare Incolla (Command + V). Se viene richiesta la password dell'amministratore, come nel caso di Safari, è necessario inserirla. Per eliminare le icone e ritornare a quelle di default basta selezionare l'iconcina in alto a sinistra dalla finestra delle informazioni e premere backspace/canc. Per l'icona del Finder c'è un piccolo procedimento da seguire: - Rinomina l'icona in finder.png o finder @ 2x.png (senza spazi, il forum non me lo fa scrivere altrimenti) se il tuo Mac è Retina; - dal menù del Finder, scegli Vai e Vai a cartella, scrivi: /System/Library/CoreServices/Dock.app/Contents/Resources/ - cerca il file chiamato finder.png o finder @ 2x.png, a seconda di quello che ti interessa, e fanne una copia di backup da qualche parte; - trascina la tua icona rinominata dentro la cartella Resources e conferma con la tua password; - Vai a cartella nuovamente e scrivi: /private/var/folders/ - nella casella di ricerca scrivi: com.apple.dock.iconcache e seleziona "folders" così che la ricerca venga fatta in quel punto; - elimina il file com.apple.dock.iconcache trovato. Non preoccuparti, è un file che conserva le impostazioni della dock e che si ricrea ad ogni utilizzo dopo la cancellazione; - e ci siamo! Apri il Terminale (Applicazioni > Utilità) e scrivi killall Dock , fai invio e avrai la tua icona personalizzata del Finder. Quando vorrai tornare alla precedente, basta seguire lo stesso procedimento sostituendo l'icona da te scelta con la copia di backup che hai fatto in precedenza. Sembrano procedimenti molto lunghi ma in realtà si fanno in pochi secondi! E' più difficile da scrivere che da eseguire.
  9. Ti suggerirei di utilizzare un programma che permetta a Windows di leggere e modificare dischi NTFS; io utilizzo da anni Tuxera NTFS e non mi ha mai dato alcun tipo problema. L'ultima versione supporta anche macOS Sierra. Lo trovi qui: http://www.tuxera.com/products/tuxera-ntfs-for-mac/ e puoi utilizzarlo come versione di prova per 15 giorni se non hai interesse a comprarlo. Ricordati di riavviare il Mac dopo l'installazione, ma dovrebbe dirtelo stesso Tuxera a fine processo.
  10. Salve, forum. E' da due giorni che tento di tutto per far sì che la partizione OSX che ho aggiornato a Sierra torni a funzionare; attualmente non risulta più come montabile, né ha più un nome (in origine era Macintosh HD, adesso compare soltanto in certi casi, o soltanto come "--") e quando vado a loggarmi, dopo aver inserito la password, compare una schermata grigia con un simbolo di divieto. Ho un MacBook Pro (metà 2012) che posso utilizzare dal mio disco principale, un SSD su cui l'aggiornamento a Sierra è andato a buon fine. Il problema è che sull'hard disk contenente l'altra partizione di OSX ho dei dati molto importanti che vorrei davvero non perdere. Operazioni che ho provato (senza successo): - ricostruzione del volume usando diverse applicazioni, tra cui DiskWarrior e TechTool Pro; - estrazione dei dati usando programmi di data recovery; - "first aid" sulla partizione, nessun risultato se non "exit code error 8"; - boot in single user mode (command + s) e utilizzo di comandi come fsck; - recovery mode e re-installazione di OSX, il volume non viene neanche visualizzato (immagino perché non risulta montato); - boot sicuro: non ho potuto provarlo poiché per avviare il disco secondario devo tenere premuto alt/option e se provo a tenere premuto anche shift mi rimanda direttamente all'avvio del mio ssd funzionante; - pesanti minacce all'hard disk. Questa è la mia partition table, al momento: /dev/disk0 (internal, physical): #: TYPE NAME SIZE IDENTIFIER 0: GUID_partition_scheme *250.1 GB disk0 1: EFI EFI 209.7 MB disk0s1 2: Apple_HFS Crucial SSD 249.2 GB disk0s2 3: Apple_Boot Recovery HD 650.0 MB disk0s3 /dev/disk1 (internal, physical): #: TYPE NAME SIZE IDENTIFIER 0: GUID_partition_scheme *500.1 GB disk1 1: EFI EFI 209.7 MB disk1s1 2: Apple_HFS 301.2 GB disk1s2 3: Apple_Boot Recovery HD 650.0 MB disk1s3 4: Microsoft Basic Data BOOTCAMP 165.8 GB disk1s4 5: Linux Filesystem 32.2 GB disk1s5 disk0 è quindi l'SSD funzionante, e /dev/disk1s2 è la partizione su cui l'aggiornamento a Sierra ha creato questi problemi. Ci tengo a specificare che ho effettuato numerosi controlli all'intero hard disk, che risulta in perfette condizioni e funzionante (le stesse altre partizioni funzionano come da dovere). Ho pensato che potrebbe esserci stato un problema con la verifica dei drivers all'avvio (kext signing) che impedisce il caricamento corretto del sistema operativo, ma non saprei esattamente come verificare la mia ipotesi... In più al momento sto ri-scaricando El Capitan, magari provo a re-installare quello da usb in qualche modo. Altre informazioni sulla partizione, direttamente da diskutil: Device Identifier: disk1s2 Device Node: /dev/disk1s2 Whole: No Part of Whole: disk1 Volume Name: Mounted: No Partition Type: Apple_HFS File System Personality: HFS+ Type (Bundle): hfs Name (User Visible): Mac OS Extended Journal: Unknown (not mounted) Owners: Disabled OS Can Be Installed: No Recovery Disk: disk1s3 Media Type: Generic Protocol: SATA SMART Status: Verified Disk / Partition UUID: C175D284-1A99-4CC7-9505-1760E4034423 Disk Size: 301.2 GB (301248638976 Bytes) (exactly 588376248 512-Byte-Units) Device Block Size: 512 Bytes Volume Total Space: 0 B (0 Bytes) (exactly 0 512-Byte-Units) Volume Available Space: 0 B (0 Bytes) (exactly 0 512-Byte-Units) Read-Only Media: No Read-Only Volume: Not applicable (not mounted) Device Location: Internal Removable Media: Fixed Solid State: No Sto raggiungendo un livello di disperazione poco piacevole... Idee? Grazie in anticipo.
×