Vai al contenuto





frenz5

Membri
  • Numero contenuti

    18
  • Iscritto

  • Ultima visita

Apple Life

  • Apple principale
    iMac 5K i7 (2017)
  • Utente Apple dal
    2008
  • Altri Prodotti Apple posseduti
    iPhone 7, iPhone 4S, iPad Pro 11", Apple Airpods (2nd Gen), Macbook 13" (Late 2008),

Info principali

  • Sesso
    Uomo

Visite recenti

Il blocco dei visitatori recenti è disabilitato e non viene mostrato ad altri utenti.

  1. Bisognerebbe capire anche che tipo di mappa partizioni è stata utilizzata. Se clicchi sul volume madre del disco (per capirci https://ibb.co/ZKqtpyy ) dovrebbe poi dirtelo dirtelo nella finestra di fianco. Le mappe partizioni più comuni sono GUID e MBR. Ma il disco lo hai comprato e collegato oppure è stato formattato altre volte in passato?
  2. Ah be allora è tutto un altro discorso. Io ragionavo nel lungo periodo. Detto ciò, rimane comunque valido il mio consiglio di utilizzare un ssd, se NVMe ancora meglio, via usb-c (gen2). Questo sebbene l'idea di far girare il SO su di un disco esterno non mi faccia impazzire. La thunderbolt 3 continua a sembrarmi esagerata considerando la macchina che stai acquistando e il fatto che la vorrai cambiare al prossimo refresh. PS: spero che fra due anni tutti gli iMac vengano forniti di base con un ssd interno e non ancora con sti maledetti Fusion Drive! 🤣
  3. Be', da qualche parte dovrà pur partire, no? Altrimenti non vedo cosa ci stiamo a fare qui. Tra l'altro noto solo ora che gli era stata proposta la stessa soluzione qualche post sopra.
  4. Scusa se te lo chiedo così.. Ma per spendere tutti quei soldi per un disco esterno dove mettere il sistema operativo non puoi semplicemente spenderli per customizzare il tuo iMac con già un ssd interno? Magari anche solo da 512gb (480€), che per applicazioni e quant'altro sono più che sufficienti, e poi con quello che ti avanza ti compri un hdd esterno da 1tb (te ne escono almeno 5 o 6), lo metti in un box con presa usb-c (gen2) che sfrutta la velocità di 10Gbps e stai a posto. Francamente l'uso della thunderbolt 3 mi sembra leggermente overkill a meno che non si parli di esigenze professionali dove è necessario spostare "tonnellate" di gigabyte in poco tempo. Tra l'altro dall'avatar mi sembri pure giovane quindi potresti essere ancora in tempo per acquistare il tuo mac con sconto educational, il che vuol dire risparmiare altri bei soldini.
  5. Io ho un Macbook 13" Late 2008 (alluminio) e al momento come sistema operativo ho High Sierra. Questo è possibile seguendo una delle svariate guide online che spiegano come farlo sui modelli non supportati ufficialmente da Apple ma perfettamente in grado di far girare tale sistema operativo. Per farti capire, il mio Macbook non era supportato ma aveva lo stesso identico hardware di un altro Macbook del 2009 che invece era supportato, quindi vien da sé che era per forza di cose compatibile. Chiaramente tengo a precisare che prima di fare ciò è necessario verificare la compatibilità dei vari Mac prima di procedere con un'operazione del genere. Esistono delle tabelle di compatibilità facilmente reperibili online. Può capitare infatti che su alcuni modelli ci siano problemi noti come wi-fi non funzionante e simili. Ad ogni modo ti consiglio l'update solamente se il tuo Mac è almeno dotato di ssd e 8gb di ram, altrimenti aggiorna a El Capitan in via ufficiale e tieni quello. Nel primo post vengono menzionati alcuni modelli testati e funzionanti. https://forums.macrumors.com/threads/macos-high-sierra-10-13-unsupported-macs-thread.2048478/
  6. Scusa ma pensare di prendere direttamente il base da 27 pollici? A quel modo puoi riservarti la possibilità di fare un upgrade della ram in futuro senza invalidare la garanzia e avresti comunque un computer più performante rispetto ai modelli da 21. Onestamente trovo assurdo pensare di aprire un iMac appena acquistato. Che lo faccia tu o un centro assistenza ad ogni modo la garanzia va a farsi benedire. Scelta folle a mio avviso.
  7. Reinstalla il sistema operativo e opta per una installazione pulita. Ti servirà una chiavetta usb da almeno 8gb sulla quale dovrai andare a mettere l'immagine disco di Mac Os Mojave. Puoi trovare tantissime guide su YouTube.
  8. Che tu sappia, questo disco che file system utilizza? È un disco che hai comprato in negozio e hai subito collegato al Mac? Se apri il programma Utility Disco e ti muovi sulla scheda di questo SSD ti verrà detto se il file system che utilizza è ExFat, Fat32, Ntfs o Journaled. Per poter eseguire un backup con Time Machine è necessario che il disco sia in formato Journaled (o HFS+), che è il file system utilizzato normalmente nei Mac. PS: riguardo alla tua domanda di spostare i software sul disco SSD la mia risposta è: assolutamente no. I programmi devono rimanere sul disco interno del Mac, mentre tutti gli altri file, che siano documenti o foto ecc, spostali pure sul disco esterno così da liberare spazio. Meno spazio occupi sul disco di sistema e migliori saranno le prestazioni del tuo Mac.
  9. Sì, dovrebbe funzionare senza problemi. Tutti gli ssd da 2.5" con interfaccia sata III vanno bene.
  10. Aggiungo inoltre che volendo esagerare si potrebbe addirittura optare per una memoria di tipo NVMe, da inserire sempre in un box che supporti 10Gbps tramite usb-c. Con questa in velocità guadagni ancora "qualcosina" rispetto a un normale ssd e il box è ancora più piccolo. Se su Amazon digiti "orico nvme" te ne esce uno in offerta lampo a 28€ se può interessarti. Solo il box ovviamente.
  11. Purtroppo dalle mie parti non ce ne sono, altrimenti avrei probabilmente optato per qesta soluzione. Ad ogni modo potrei aver individuato il responsabile, infatti è da stamattina che non sto più avendo problemi di colori alterati (vediamo quanto dura 🤞). Normalmente al mio iMac tengo collegato un hub che passa sotto alla scrivania in modo tale da poter essere facilmente accessibile quando sto lavorando. Quest'ultimo, per arrivare dov'è ora, è a sua volta collegato a una prolunga usb-c. Ebbene, nei giorni scorsi avevo temporaneamente scollegato l'hub dalla prolunga per utilizzarlo con l'iPad, quindi la prolunga rimaneva collegata all'iMac ma senza nessuna periferica connessa. Dal momento che quest'ultima può veicolare anche un segnale video, è probabile che in alcuni momenti (stop e risveglio) l'iMac andasse a verificare la presenza di un eventuale display secondario o qualcosa di simile. Fatto sta che oggi ho ricollegato l'hub com'era precedentemente e per adesso non sembrano esserci più colori strani. EDIT: a distanza di giorni il problema non si è più verificato, quindi suppongo che la mia teoria fosse fondata. Tutta colpa della prolunga inserita nella presa thunderbolt/usb-c che andava alla ricerca di una sorgente video.
  12. Concordo. @Flavio3434 Mi sento di sconsigliarti fortemente l'idea di smontare l'iMac in quanto andresti a perdere la garanzia. Questo lavoro potresti pensare di farlo in futuro una volta che quest'ultima sarà scaduta per renderlo più stabile e allungargli un po' la vita, ma ora come ora la soluzione migliore sarebbe quella di utilizzare come disco di avvio un ssd montato dentro un box esterno che supporti lo standard 10Gbps. È facile da nascondere alla vista e Il miglioramento potrai notarlo fin da subito. Ma soprattutto il tuo iMac rimarrà ancora in garanzia, cosa non da poco visto che è praticamente nuovo.
  13. Considerando che il tuo Macbook al 99% ha ancora un'interfaccia di tipo SATA II, quindi a prescindere da quale disco rigido andrai ad inserire le prestazioni saranno limitate rispetto agli standard attuali, il mio consiglio è quello di prendere un ssd possibilmente economico ma di marchi affidabili. Parlo per esperienza perché io ho fatto la stessa cosa su un Macbook 13" di fine 2008 e l'hardware dovrebbe essere pressoché identico al tuo. Come marchi ti consiglio Crucial in primis ed eventualmente Samsung. Crucial di tanto in tanto fa sconti molto buoni sugli ssd, del tipo che con 30€ ci prendi un disco da 500gb.
  14. L'ho fatta. Controlla il post subito sopra il tuo.
  15. Stamattina sono riuscito a fare una foto allo schermo. Questo prima di provare ad eseguire uno screenshot tramite scorciatoia da tastiera, che ovviamente non è andato a buon fine. Infatti come tocco qualsiasi cosa, che sia il mouse o la tastiera, i colori ritornano subito alla normalità. Qualche idea? 🤔
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo