Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Light/Dark






pepo154

Membri
  • Numero contenuti

    12646
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Risposte pubblicati da pepo154

  1. Che poi tra parentesi il Mac Pro consuma veramente NIENTE.

    Certo un UPS si dimensiona per il pieno carico più un po' di margine quindi almeno almeno un 1000 VA o meglio 1200 VA.

    Però l'UPS che ho preso da il consumo istantaneo: Mac Pro + Thunderbolt Display 27" (luminosità molto bassa): 90 W  :shock:

  2. Acquisto urgente su amazon, uno storage usb della sandisk 3.0 da 16 GB, con velocità di scrittura a 245 mb/s  :ok:  :ok:  :ok:

    Prima avevo una lacie da 16gb, si abbinava benissimo all'estetica del macbook, ma peccava un po' in velocità, questa sandisk per il mio utilizzo è molto meglio! La lacie lho regalata alla morosa  :love:  visto che le hanno rubato la pen drive che aveva  :mad:  :mad:  :mad:

    Spero che questa chiavetta abbia dimensioni contenute, di solito l'appendo alle chiavi

     

     

    292931-sandisk-extreme-usb-3-0-64gb-clos

     

    Ho la stessa chiavetta ma da 64 Gb che uso da quasi un anno ed è fantastica te lo confermo!

     

     

    è il corrispettivo del dsg in casa Audi... và che è una meraviglia...

     

    Beh non esageriamo, il DSG 7 ha avuto non pochi problemi.

    E ti parla uno che ha ordinato un DSG e si è letto centinaie di pagine sui suoi problemi...

    Per il resto è un cambio fantastico.

  3. Il disco era l'originale penoso da 4200 che mette Apple e si ci metteva una vita.

    La ram era già stata portata ad 8.

     

    Quando si prova un SSD non si torna più indietro.

    Non è solo al questione dell'avvio, la questione è che poi tutto il resto è più veloce, dall'uso di molti programmi ad esempio alle macchine virtuali (molto più veloci) alla reattività generale del sistema.

    Poi chiaro ognuno ha le sue priorità di spesa.

    A casa mia c'erano dei computer con SSD e altri senza. Il problema era passare da uno all'altro e il nervoso che provocava. Finalmente quest'anno tutti i Mac hanno SSD e sono finite le disparità.

    E' proprio comunque nei computer non più nuovissimi (che Apple permette di aggiornare ancora anche con Yosemite perché dal 2007/2008/2009 in poi si possono aggiornare) che si apprezza l'SSD.

    Ah, al tempo mi è costato 250 euro 128Gb! E già si erano abbassati notevolmente!

  4. Aaaaaaah, adesso ho capito! Ultima domanda, dove lo hai trovato?

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

     

    Guarda li ho visti in quasi tutte le gioiellerie che trattano Citizen in uno stand molto colorato.

    Prezzo 39 euro, che è ottimo dato che sono Eco-Drive.

    Mia sorella voleva un orologio colorato, guardo e li trovo a 60/70 euro, alcuni pacchiani (tipo con brillantini), alla fine Citizen con questa serie ha fatto centro.

    L'unica cosa è la dimensione importante per il polso femminile ma oramai vanno di moda enormi non c'è nulla da fare.

  5. Mica ho capito come funziona. Cioè, la riserva di carica è di 100 giorni se non lo utilizzo?

     

    No. 

    E' un Citizen Eco-Drive sotto mentite spoglie, ha inventato questo marchio ma è un Citizen.

    La tecnologia Eco-Drive in parole semplici ricarica la batteria dell'orologio con la luce.

    La riserva di carica è quanti giorni può andare questo orologio totalmente al buio, un po' come sugli automatici se non si indossano.

    Sostanzialmente bastano pochi minuti al giorno e va tranquillamente, a meno che non si abita nelle caverne :D

  6. Sinceramente io sono molto molto affezionato alla postazione fissa.

    Ho tenuto anche per anni un portatile con Griffin elevator, tastiera e mouse esterni, monitor esterno.

    Arrivavo lo attaccavo e poi quando uscivo me lo portavo dietro.

    E' una soluzione, tuttavia preferisco ancora il fisso.

    Un portatile nudo e crudo fa tenere una postura non corretta e poi lo schermo è piccolo a meno di soluzioni come quella esposta prima. Il fisso posso tenerlo acceso giorni senza patemi sul surriscaldamento o sulla batteria.

    I monitor sono enormi ed è una comodità a cui non rinuncio.

     

    Certo poi dipende quante ore si passa al computer.

  7. Ah quindi se le "cose" non sono sviluppate già per essere viste da schermi retina (o in generale schermi con "micro-pixel") si vedono pure peggio.

    Apperò, allora vanno bene i monitor normali, per quanto mi riguarda.

     

    (Comunque troppo inquietante la chat di italiamac che dall'angolo inferiore-destro dello schermo ogni tanto salta fuori con queste frasi minacciose come "Hai qualcosa da dire?" :ghghgh:)

     

    Esatto, dipende dalle app però.

    In alcune il testo è definito, ma in altre è molto molto sgranato come potrai vedere.

    E quell'immagine è in risoluzione doppia perché presa su un monitor retina, pensala ridotta di metà quanto si legga  :confused:

     

    E non dipende da Apple per molte cose, per esempio un software fatto in Java che gira su Windows come su Mac come su Linux non stanno a mettere tutto in retina, se poi lo fanno meglio, ma sviluppare in Java è proprio per evitare di dover riscrivere le cose per ogni sistema (semplificando molto).

    Mentre su iOS c'è meno storia e Apple può imporre quello che vuole, quindi penso che alcune cose non verranno mai rese retina su Mac.

  8. In che senso? Non stiamo parlando solo di un cambio di monitor? Cosa c'è che "a metà"?

    Per me non vale la pena mettersi il cruccio delle scritture, già ne ho sui cicli di carica/scarica della batteria, se dovessi stare attento pure ai cicli di scrittura dell'SSD entro breve andrei dallo psicologo :ghghgh:

     

    Nel senso che nel mondo iOS hanno detto "fate tutte le app retina" e gli sviluppatori, essendo ancora un mondo "giovane", hanno iniziato a fare tutto in retina.

    Nel mondo Mac avendo più "storia" ci sono un sacco di cose che penso non verranno convertite mai. Esempio a caso: software che utilizzano Java, altro esempio software di case grosse mastodontiche che impiegano un sacco di tempo ad aggiornarsi.

    Per dire stavo sviluppando su Eclipse e il testo mostrato invece di vedersi migliore del testo su un monitor non retina si vedeva addirittura peggiore:

    ier0o1.png

    Così come tutte le pagine web a parte quelle sul sito Apple, però in questo caso anche se le immagini si vedono male almeno i testi sono ultra definiti.

    Invece nelle app non retina i testi si vedono proprio sgranati. Non capisco perché Apple almeno per i testi (sulla parte grafica si può fare ben poco) non usa la definizione retina.

     

    Anche per me non vale la pena di stare a pensare alle scritture.

    Ci sono calcoli sul web che indicano che già ora sono sopra la vita media di un computer con un utilizzo medio. Se poi ci sono altri utilizzi uno ci pensa.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Il forum utilizza cookie tecnici di navigazione o sessione, tecnici di funzionalità. Infine, sono presenti cookies analitici, utilizzati esclusivamente dal solo gestore del sito in forma aggregata ed anonima. Il forum utilizza il servizio Google Analytics, ma è previsto l’intervento per rendere anonimi gli IP con gli strumenti offerti da Google. Privacy Policy