Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Light/Dark






FBZ

Membri
  • Numero contenuti

    1578
  • Iscritto

  • Ultima visita

Risposte pubblicati da FBZ

  1. :bravo:

    queste sono la versione femminile delle classiche stringate maschili!

    tutti hanno subito pensato a chissà cosa, io le ho comprate in un negozio di scarpe!!!

    lonquette a vita alta e camicetta con collo alla coreana alto con vari pizzetti...:ghghgh: ho già pensato a tutto...

    ma stasera le mettterò con jeans grigi, perchè si devono vedere! :dance:

    Fa piacere vedere persone che prestano attenzione ai dettagli.

    Gli accessori non sono incidenti di percorso, ma caratterizzano tutta una mise.

    E poi, c'è poco da fare, io le scarpe le amo.. non importa che siano le mie o quelle che vedo indossate da una donna.. semplicemente sono il miglior amico dell'essere umano, dopo il cane!

  2. no non me le sarei potute permettere... tu come le giudichi? estreme ? :ghghgh:

    Intanto bei piedini e caviglia fina, presupposti indispensabili; non credevo si trattasse di una foto personale.

    In secondo luogo, una donna si può permettere un paio di scarpe così, se le abbina nel modo corretto.

    Ti dirò che, peraltro, pur nascendo evidentemente per gonna longuette, la morte loro la vedo con jeans nelle tonalità scure per stemperarne la forte identità.

    Per il resto i miei complimenti per aver saputo osare, e bada che con questa frase non intendo considerarle estreme, almeno per chi ha a cuore la moda, ma semplicemente plaudo alla scelta non banale.

  3. Hogan Interactive, Hogan Olympia, Tod's, Car shoe, Alexander, Church's, F.lli Rocca (che me le realizza a mano su misura), Bruno Magli, Moreschi, Mariano Campanile, Pantofola d'oro, Prada, Berluti.

    E qui ho citato solo gli acquisti di cui non mi sono mai pentito.

    Dite che si nota il fatto di essere un feticista di scarpe che le colleziona?

  4. Mr. Brooks rappresenta per me quella che dovrebbe essere la quintessenza del cinema, intesa come probabile filosofia degli inventori della settima arte.

    Intendo la capacità di fare immedesimare il fruitore in una figura che non appartiene alla sua personalità, ma anzi può apparire straordinaria, fuori dal comune, quasi paradossale.

    Eppure ti si stampa addosso, vorresti non finisse mai, finisci per desiderare che quella sia la tua vita vera e quando spegni lo schermo venga il film a scadenza.

    Per entrare nello specifico, Kevin Kostner, Demi Moore e William Hurt sono una miscela esplosiva, che incanta come un diamante dalla mille sfaccettature, ma che sono pur sempre parte di esso.

    Forse è tutto un sogno, oppure la verità è talmente mobile da dissimularsi in incastri che si sovrappongono.

    Ciò che conta è che ogni colpo di scena è così naturale che ti colpisce più che se fosse spiazzante.

    La macchina gira come un orologio, due ore che non le senti, nulla è lasciato al caso, ma non si indugia neppure, senza peraltro perdere una comprensibile linearità.

    La cura per le scenografie di grande gusto e per la fotografia simbolica rasenta la godibile maniacalità, tanto per rimanere in tema.

    Entra di diritto nella mia Top 5 del decennio e non esagero sull'onda delle fresche emozioni.

  5. @ FBZ : nella tua listona leggo "The fog", ti riferisci al lavoro di Carpenter (che adoro!!) o al remake?

    Se fosse quest'ultimo, che non ho ancora visto, mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito... ho letto critiche a dir poco pessime...

    Li ho visti entrambi, ma in questo caso mi riferisco all'ultimo uscito.

    Come è ovvio non si può minimamente paragonare.

    In ogni caso non mi è dispiaciuto.

    Sarà che la nebbia, come il buio e il vuoto, è un thopos fortemente evocativo e da solo basta a reggere la suspence.

    In fin dei conti vedo in giro tanto entusiasmo per serie televisive americane che sono ben più ingenue della trama di questo film.

    L'ho trovato onesto nel suo sviluppo rettilineo, con buona mano del regista nella scelta della prospettiva di inquadrature per le scene clou.

    Basta non avere eccessive pretese e sapere che si guarda un passatempo.

  6. Nella mia ottica li vedo come piani separati, ciò che potrebbe accadere e ciò che è accaduto.

    Ma il regista non privilegia nessuna delle due versione.

    Lascia allo spettatore la scelta.

    Il coniglio potrebbe essere la coscienza.

    La morte è un dato di fatto, ma ci si può arrivare in tanti modi, dopo avere vissuto o senza averlo fatto.

    Queste sono solo sensazioni personalissimi che la visione mi ha suscitato.

  7. ok ho visto donnie darko.

    non ci ho capito niente. non ho nemmeno capito se ci fosse qualcosa da capire.. l'unica cosa che ho pensato, quasi verso la fine del film, è che il motore del boeing venisse dal futuro. però qual è il legame tra l'incidente dei genitori nel futuro e il motore nel passato!? e il coniglione? e la maschera? e la morte di tutti???

    aiuto!

    Ti potrei dare una risposta, ma sarebbe il mio sogno e non il tuo. :gira:

  8. Lista aggiornata ad oggi dei film visti negli ultimi due mesi.

    Non pensate che rinunci a farvi sorbire le mie recensioni in un futuro prossimo. :confused:

    Romanzo criminale

    Salvador, 26 anni contro

    Nuclear target

    Appuntamento al buio

    Hostel 2

    Una lunga domenica di passioni

    Prima dell'Apocalisse

    Le regole del gioco

    Io e Beethoven

    Cronaca di una fuga

    Quel mostro di suocera

    The messengers

    The final cut

    Mi fido di te

    I racconti di Terramare

    Smokin' aces

    I cento passi

    Finché nozze non ci separino

    Miami vice

    Mare nero

    Transformers

    Idiocracy

    Quo vadis baby

    Al lupo, al lupo

    La famiglia omicidi

    Fearless

    Pasto umano

    Happy feet

    Perché te lo dice mamma

    La sottile linea della verità

    Crank

    Il colpo

    Giardini in autunno

    La morte corre veloce

    Licenza di matrimonio

    The fog

    Tutte le donne della mia vita

    Il velo dipinto

    Il cane pompiere

    L'ultimo inquisitore

    I Fantastici 4 e Silver Surfer

    Truman Capote - A sangue freddo

    Starsky & Hutch

    Agente matrimoniale

    Sguardo nel vuoto

    Mission impossible III

    The protector

    Mio fratello è figlio unico

    Saw III - Enigma senza fine

    Natale a New York

    Profumo

    In her shoes - Se fossi lei

    Il principe d'Egitto

    Contratto d'amore

    Un'ottima annata

    L'amico di famiglia

    Modigliani

    Le avventure galanti del giovane Moliere

    Mr. & Mrs. Smith

    Sapori e dissapori

    The invasion

    Il bandito corso

    Il bacio che aspettavo

    Levity

    Casanova

    Arrivederci amore ciao

    Il buio nell'anima

    Il buon pastore

    Goodbye Lenin

    L'ultima legione

  9. Donnie Darko rispetta le premesse di fenomeno a costo zero, peccando però di un'eccessiva stilizzazione nel raccontare le fantasie di un ragazzo che scopre il verso di rotazione della terra.

    Il merito più grande è di avere riaperto un filone di onirismo poi ampiamente ripreso da registi più o meno consapevoli.

    Probabilmente il metodo migliore per parlare di quanto la società sia diventata un incubo è proprio quello di usare le fantasie adolescenziali.

    Qui siamo in piena regressione, specchio di una più generale discesa negli inferi e l'autore ha cassetti pieni di idee che deve solo elaborare prima di presentare al pubblico.

  10. "A te Pinocchio te fa' 'na p***a!" :fiorellino:

    Invece secondo me è perfetto nel suo cinismo "Compagni di scuola"... sono molto affezionato a quel film. Anche "Al lupo al lupo" però mi è piaciuto molto! :rolleyes:

    Ma quello è un titolo culto, che si ama a prescindere.

    Ricordo ancora quando lo vidi all'uscita in un cinema di Perugia.

    Potrebbe essere stato l'87.

    Quindi sono di parte, c'è l'elemento ricordi di mezzo. :ciao:

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Il forum utilizza cookie tecnici di navigazione o sessione, tecnici di funzionalità. Infine, sono presenti cookies analitici, utilizzati esclusivamente dal solo gestore del sito in forma aggregata ed anonima. Il forum utilizza il servizio Google Analytics, ma è previsto l’intervento per rendere anonimi gli IP con gli strumenti offerti da Google. Privacy Policy