Vai al contenuto





ilbruce

Membri
  • Numero contenuti

    1888
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    4

Tutti i contenuti di ilbruce

  1. Come da titolo: iOS 9.3.1 Speriamo siano stati risolti gli innumerevoli problemi.
  2. Assolutamente si. Soprattutto Messaggi (SMS). Nessun link "attivo". Lo tappi una volta si evidenzia, lo fai più volte si frizza l'App. Ma non è nemmeno l'unico altro caso. Molte App che contengono link si bloccano se insisti incaXXato perché non funziona niente. ES: ieri sera ho fatto un ripristino su iPhone, nel tentativo di sistemare qualcosa. Tutto uguale, con l'aggravante che mi ha fatto smadonnare per il collegamento ad Apple Watch...dove anche il misero link dell'app nativa, alla prima schermata, riporta una cosa tipo "di più su Apple watch". Lo tappi e va in crash. Almeno questo è ciò che è successo a me. Questa release importante, e con ben 7 beta, è una ciofeca bella e buona. Il mio consiglio è di non aggiornare, per ora. Poi fate come vi pare.
  3. Sul mio 6S Plus l'aggiornamento è stato un bel casino. Non parlo della storia dell'attivazione, riscontrata subito su modelli più datati. Sia Safari che Messaggi mi si impallano quando faccio tap su un link. Mi arriva un msg da Vodafone con link per seguire una pratica? tap sopra e si frizza l'app... Faccio una ricerca con Google e clicco un link? Tutto bloccato. Ma la cosa è piuttosto nota, altro che. Il fanclub deve accettare la cosa. Basta cercare su google "problemi iOS 9.3". Oppure qui: http://www.italiamac.it/news/2016/03/arrivano-i-primi-problemi-di-crash-con-ios-9-3/ Pare che Apple sia consapevole, al lavoro... e prestissimo uscirà un aggiornamento. In verità l'aggiornamento l'ho fatto direttamente dal cell in OTA (c'è la funzione e quindi perché no? altrimenti serve a poco...) e non da iTunes. Forse chi ha seguito procedimenti più importanti (in DFU, ripristino totale, ecc.) non ha notato questa anomalia importante. Io per ora attendo la nuova release, anche se sarei tentato di tornare a 9.2.1....che è ancora possibile, pare.
  4. Forse sarebbe il caso di tornare al vero titolo del 3d....non limitando la cosa ai soli computer configurati da smanettoni eccitati per ludiche situazioni... che spesso non fregano a nessuno. Perché scegliamo Apple? - Perché a livello di computer fissi o portatili abbiamo macchine che, per l'utilizzo di chi non fa gaming o assurdità per le quali esiste altro di competenza ben più specifica, sono il massimo sul mercato. Affidabilità , stabilità , aspetto, sistema operativo nativo, equilibrio nelle componenti HW che le fa lavorare bene ed in maniera molto reattiva. I ns. computer si avviano in pochi secondi, non si piantano mai, e sono sempre molto performanti per l'utilizzo professionale, con notevoli performance. Poi mi frega una CIPPA dei vs. benchmark....sui giochetti spara-spara in HD.... Per quelli c'è la PS4. Non abbiamo virus e menate varie. Non per strane dimenticanze degli hackers, ma per la struttura del ns. OS. In più.... - Quando tutti gli altri usavano il registratore a cassette, Apple ha inventato l'iPod. Poi copiato da tutti. - Perché mentre gli altri stavano coi Nokia, Cupertino ha inventato l'iPhone. Copiato da tutti. - Perché poi sono arrivati gli iPad. E ancora una volta siamo stati copiati, spesso male. - Perché la Apple tv presto è diventata un sistema mutuato e copiato da altri. I ns. device funzionano in sincrono tra loro, come un sistema perfetto. Questa è la vera risposta alla domanda, vexata quaestio, del 3d.... Abbiamo scelto Apple perché tutto è una meraviglia...bello, performante, fruibile....interattivo. E soprattutto innovativo..noi i prodotti migliori, li abbiamo prima. Noi conduciamo, voi seguite. Poi, una volta capita la pratica della copula, vi sbizzarrite al mercato con la misura del pisello .... So che fa fastidio ammetterlo, ma tant'è. Spiacente per il ns. amico ma, gaming da macchine modello dragster da 600 all'ora a parte (che non usa nessuno), chi vive il mondo Apple vive sereno e felice la sua pratica lavorativa e di divertimento. E non deve rincorrere 10 upgrade all'anno sullo stesso prodotto a livello HW...così come le schermate tipo "...ha smesso di funzionare".... Potremmo, alla fine della saga (o della sega) spiegare la cosa con un semplice fatto oggettivo: voi venite sempre qui a trollare o fare polemiche in genere, noi i vs. forum WIN... non ce li caghiamo di striscio. Chissà perchè....
  5. Beh, se servono conoscenze accademiche per usare correttamente gli stupidi applicativi che MS fa per i suoi PC... per evitare che si piantino, che dovrebbero essere semplici e fruibili all'utonto medio come mi capita sul Mac, il problema non è mio. E ti assicuro che so dove si accende un pc. Per cicciolina, spiacente...mai piaciuta. Mai lamentato dei virus...quella è roba vostra.
  6. fantastica la discussione, e complimenti per il grande agio che avete dato al ns. amico trollissimo..... La settimana scorsa sono andato a prenotare le nuove auto in full renting per la ns. azienda: leggendo le spech tecniche della renault megane configurata, mi sono reso conto che affittare a pochi euro in più/mese una BMW entry level, era teoricamente da folli: La prima aveva dotazioni di lusso, cavalli in abbondanza, navigatore, cambio automatico, finestrini oscurati, portellone elettrico, ruota di scorta (non il set di riparazione), sedili riscaldati, ecc ecc... L'altra aveva solo contachilometri e contagiri digitale (nella ovvia versione base, sennò il prezzo lievita). Il problema è che ne ho già prese di entrambe, in passato, e so cosa significa: Le renault sono andate in officina ogni 3x2, si sono piantate per strada, hanno sportelli che cadono o sembrano (quantomeno nei rumori) dei portoni in una villa antica dell'800, sedili che si rompono, scricchiolii in ogni dove e via così. Pompe che partono, batterie dozzinali, rivestimenti che si staccano...la lista è lunga. Con la BMW, che in teoria era un cesso di macchina blasonata senza alcuna amenità "performante"...beh, mi è sembrata una rottura dover cambiare l'olio nei tagliandi, ho viaggiato comodo in un sistema affidabile (mai lasciato a piedi) e con un semplice tom tom da 100 euro giro per l'Europa come una cavolo di guida turistica Io uso un Ultrabook PC con una configurazione da paura, per lavoro, pagato dalla ditta quanto un MBP retina da 15"...e sono sempre piantato e nella merda anche coi semplici programmi applicativi WIN. Spesso mi si pianta con outlook....ok? Ho altresì un MBP personale, livello base 13" (il ns. amico direbbe "con configurazione davvero dozzinale"), che va come un treno (il 90% degli utenti medi non fa grafica pesa o progettazione) e non ricordo l'ultima volta che l'ho riavviato (forse per un aggiornamento di sistema). Lo apro, lo chiudo, ci faccio le cose che tutti fanno (non giochi, per quello c'è la Play)....tutto istantaneo e fruibile. Per questo lo amo. Questa la differenza tra teoria e pratica....per un semplice utilizzatore e non un tecnico estremo (che ovviamente non sono). Poi capisco che, come diceva quella studio scientifico sugli insetti, per rapporto peso/volume/apertura alare... il calabrone non dovrebbe essere in grado di alzarsi. Ma lui tutte queste cose non le sa...e continua a volare.
  7. Tonino Accolla e Gianni Musy (RIP), Giancarlo Giannini, Roberto Chevalier, Fabio Boccanera, Riccardo Rossi, Sandro Acerbo, Francesco Pannofino, Luca Ward, Cristiana Lionello, Maria Pia di Meo...e Roberto Pedicini...per dirne alcuni.
  8. Sebbene me la cavi abbastanza bene con l'inglese, ritengo i doppiatori italiani al di sopra di ogni limite di eccellenza. Ne sono quasi un patito fanatico. Li seguo assiduamente. Tendenzialmente, quando un film mi piace di più in originale rispetto al tradotto, è solo perché i doppiatori sono di ripiego. Quando a doppiare sono i ns. grandi, l'originale mi appare mediocre.
  9. Stasera seconda visione di "la teoria del tutto"... Lo consiglio a tutti. Bellissimo e con una colonna sonora da Oscar
  10. Forse non tutti stanno a discreta distanza da un AS.... Io, per esempio, se non girassi per lavoro, il primo disponibile l'ho ad un paio di ore di auto....(dimentichiamo Bologna, improponibile per chi viene da fuori).... Gli Apple store non sono ancora diffusi come la Coop....
  11. Per quando mi riguarda, l'avvento della pencil è stato davvero distintivo verso tutti gli altri tablet finora usati. Ciò rende il paddone davvero unico.E' molto performante nel disegno di precisione, nelle varianti artistiche, nel solo utilizzo quotidiano per prendere note o quant'altro. Ci sono App dedicate che permettono di fare di ogni, con la pencil...condividendo il tutto col Cloud per avere disponibili le tue "opere" ovunque. In ogni caso sono rimasto un pelo deluso dalla sua configurazione e dimensioni (beh quelle le sapevo già ): è davvero grossina, viene fornita senza alcuna custodia (sebbene costi 109 euro) e ogni volta che stacchi il BT dal tablet la devi ricollegare fisicamente per la nuova configurazione (paring). Giunto al termine della mia vita di peccatore.....scherzo dai... Giunto al completo asset dell'oggetto, per un misero totale di ben oltre i 1500 euro, finalmente...dopo oltre un mese dal primo acquisto in materia... Mi sento di poter dire che, per quanto fantastico e innovativo, forse (per un utilizzo medio) non vale la spesa. La tastiera caruccia che fa smadonnare perchè solo USA (cazzata indecente)...la pencil grossina che non sai dove mettere e che si sconfigura ogni volta che stacchi il BT sul PRO (per evitare un pelo di radiazioni inutili causa inutilizzo) e le dimensioni del padellone che tuttavia non ha funzioni reali da Computer a tutto tondo, rendono questo ammennicolo costoso un mero bellissimo gadget modaiolo, ai più. Più caro, ma più difficile/incompleto da usare, di un AIR con un mouse...ma praticamente delle stesse dimensioni (con cover).... Mi piace un casino a livello estetico...e' davvero una figata se usato un pelo sopra ad un oggetto ludico e social...ma per lavorare è molto meglio un AIR. Che costa pure meno. E ci fai ben di più. Perché, checche' se ne dica, un tablet non è ancora un vero computer. Non ha OSX, ma il SW di un phonino....per quanto modificato. Questa la mia valutazione personale.
  12. Arrivata la pencil 3 giorni fa. Ormai la si trova quasi ovunque. Anche negli store ho sentito sia più o meno disponibile. A un bel mesetto dall'uscita del Pro, insomma, finalmente la si trova.
  13. Che lo si intraprenda per fede religiosa (questo pellegrinaggio è uno dei più importanti, nel credo cattolico) o come un semplice cammino di introspezione e viaggio interiore (a detta di molti atei) esso resta comunque una delle mete più concrete ed ambite nella mente di qualsiasi viaggiatore a piedi.... Se volete venire, ci organizziamo....
  14. Mi spiace, Bacchinif....pensavo proprio di poterti annoverare nel gruppo, essendo anche tu un amante del trekking...mi spiace davvero. Per tutti: il percorso da Lèon a Santiago è di circa 330 km, da percorrere (almeno col ns. gruppo) rigorosamente a piedi. Prenderemo un volo dall'Italia per Madrid + un autobus fino a Lèon... Il ritorno sarà al contrario (autobus da Santiago a Madrid), a costi accettabili....visto che un volo diretto da Santiago (c'è un aeroporto vicino) a Bologna costa un migliaio di euro....(ci marciano sopra)... Il primo gruppo di Italia Mac Forum è in partenza....
  15. ilbruce

    Il Cammino di Santiago.

    Carissimi, dopo alcuni momenti di valutazione, il prossimo fine maggio (2016) io e la mia compagna intraprenderemo questa esperienza...a piedi. Partiremo da Lèon, per necessari limiti di ferie (altrimenti avremmo fatto per intero il cammino francese, partendo da Saint Jean), per arrivare in 15 giorni a Santiago de Compostela. Chi si vuole unire è il benvenuto. Magari si potrebbe prenotare insieme e fare gruppo. Fatemi sapere.
  16. Forse si. L'attrice non è proprio perfetta, tuttavia mi è sembrata non del tutto male. L'avventura originale (che ha ispirato la storia del film) resta comunque davvero di spessore. Il racconto si struttura come esperienza personale di notevole introspezione, conflittualità nell'ego e proprio contrasto interiore...che talvolta ho vissuto nelle mie esperienze, e mi ha colpito. Forse sono un po' di parte....e mi piace vedere chi condivide le mie stesse passioni, spesso estreme.
  17. Stasera sto guardando "WILD" con Reese Witherspoon. Una storia vera e a tratti drammatica. Sono un amante del vero trekking, mi sta piacendo.....
  18. Una persona normale ti risponderebbe che un certo totale di segni d'usura per un normale utilizzo, rappresenta il minimo sindacale per un oggetto come un iPhone o anche un iPad, ecc...che si usa ogni giorno e in ogni contesto. Personalmente, ad ogni segnetto ne faccio un dramma. Come te. La cosa potrebbe sembrare insensata, visto il rapido turn over dei miei Apple device. Pertanto via alle cover, ai glass screen sullo schermo....cose così.... Li rivendo spesso ancora come nuovi, chi compra da me sa di essere un modello indietro (perché vendo quando compro il nuovo) ma allo stato medesimo dell'uscita dal negozio. Che posso dirti: l'Apple user è abituato ad avere grande considerazione dei suoi ammennicoli. La cosa può davvero sembrare maniacale a chi non vive il ns. mondo.... E' come per chi, nel mondo delle auto, compra una Ferrari: anche se sai che un giorno la rivenderai perché non morirà nel tuo garage, la tratti per quanto l'hai pagata. Come un gioiello. Poi ci sono pure i bimbi minchia viziati che non sanno attribuire valore alle cose, ma questa è un'altra storia...
  19. Dopo pranzo coi parenti durato 5 ore, parecchio alcolico, mi accingo a lasciare su "questa pergamena" testimonianza della mia totale, ormai, inattività fisico/morale.
  20. Assolutamente molto valida a livello funzionale. Alcuni miei amici l'hanno dovuta prendere giocoforza (c'era solo quella). Costa pure 30 euro meno. Il problema sono l'estetica e la dimensione che con essa assume il Pro. E ci metto anche i materiali. Esteticamente è bruttissima. La parte interna della cover è di plasticaccia (compreso il back del Pro nel quale devi inserire il gioiellino in due agganci a pressione di plastica dura, non di gomma). Non ho idea di quanto possa, a lungo andare, segnare l'oggetto...appena ci si annida un po'di polvere (vedi cover iPhone). La parte esterna è di una tela "grinzosa" veramente deprimente, che nella versione rossa suppongo arrivi a diventare sporchissima nelle pieghe. In ogni caso perdi tutta la magnifica estetica del Pro. Poi la dimensione: da chiuso, il Pro raggiunge lo stesso volume di un MBP da 13". Sinceramente allora uso quello. Concordo siano in parte anche "pippe", lo sappiamo tutti, ma (come ho detto più volte) il privilegio alla qualità dei materiali/aspetto raffinato dell'oggetto, uniti alla cura maniacale dello stesso rappresentano spesso i tratti distintivi tra un Apple user e uno user "convenzionale". Perché parliamoci chiaro: a parte alcune funzionalità (come potrebbe essere quella della pencil del Pro, unica nel suo genere), se un tablet lo usi solo per lavoro "comune", fai le stesse identiche cose anche con un Tab della Samsung che costa la metà . Non è mistero che noi accettiamo molti compromessi (in primis i prezzi) per avere oggetti che, oltre a farci lavorare bene, ci appagano occhio, tatto, ecc...
  21. Se premi il tasto "tastiera" (in basso a sx) sulla smart US, ti compare la triplice opzione ove puoi scegliere l'Italiano. Praticamente ti equipara (al buio) quella US con quella ITA. Ma, per come la si vuole rattoppare, la tastiera resta diversa. Anche chi scrive senza guardare i tasti, non riesce senza doversi fare due maroni: per farti un esempio banale, nella ITA molte vocali accentate (3) stanno di fianco alla lettera L. Nella US la "ù" sta sopra quella linea di tasti..nella fila della "P". Gli esempi sarebbero tanti....se passiamo a simboli, ecc. In buona sostanza, per la modica cifra di 179 euro, doversi pure sbattere e diventare matti per scrivere appena un livello sopra a "mia nonna", è impresa fastidiosa e per pochi eletti. Non certo rispettosa dei livelli a cui siamo abituati da Apple e che paghiamo profumatamente. Una cavolata (stasera uso eufemismi) pazzesca. Anche oggi, cercando di memorizzare il più possibile le differenze tra quella del Mac e quella del Pro, mi sono preso in giro da solo. Non ho parole per questa costosissima assurdità . Punto. Verso sera, aggiorno la situazione anche sull'altro fronte, mi è arrivata la mail da Apple che mi hanno inviato la Pencil ordinata sul sito il day2. La riceverò lunedì 7. Bah, che dire...stavolta hanno messo davvero a dura prova la mia fedeltà ....che tristezza.
  22. Non so se sia già stato menzionato, ma vi consiglio un film documentario su Sebastiao Salgado, diretto da Wim Wenders.... Il Sale della Terra. Meraviglioso.
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo