Vai al contenuto





bompi

Membri
  • Numero contenuti

    962
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Su bompi

  • Compleanno Settembre 23

Apple Life

  • Apple principale
    Diversi

Info principali

  • Luogo
    Riccione
  • Occupazione
    Creativo

Su di me

  • Interessi
    Sport (praticarlo), fotografia, grafica, computer, auto ecc....
  1. Noi finti professionisti.... quanto tempo!!!
  2. Secondo me in questo momento il modo migliore per arrotondare o iniziare una attività di questo genere è quello di non comprare nulla! Compra gli stampati su internet, trovi prezzi per lavori finiti che tu non riusciresti a comprare ne carta e lastre. Certo i lavori fuori formato su internet non si fanno, ma sono solo una piccola parte del lavoro a cui ti puoi sempre appoggiare a stampatori tradizionali. Comincia a farti una clientela così, poi appena avrai le basi per un investimento sceglierai l'attrezzatura più consona alle tue esigenze.
  3. semplicità di utilizzo, qualità immagine e costi di esercizio.
  4. è opzionale anche sull'epson, ma sono spettrofotometri in linea quindi nascono e muoiono su quella macchina se ne compri uno a parte lo puoi utilizzare anche per calibrare altre macchine o monitor. Lo Z3200 tanto di cappello, ma secondo me l'epson è il migliore (e purtroppo ne ho provati tanti di plotter!)
  5. EPSON tutta la vita! Hanno il miglior rapporto qualità /prezzo in assoluto, in più i pezzi di ricambio ed i consumabili sono di facile reperibilità . Ti consiglio di vedere il modello 9890 per le stampe fotografiche e artistiche. E comunque ci devi affiancare un buon RIP e uno spettrofotmetro se vuoi avere il completo controllo sulle stampe.
  6. Neanche comprando la carta a vagoni è plausibile un prezzo simile, comprando la carta in cartiera la differenza è 60 euro, quindi: carta 120 impianti 195 totale 315 loro vendono a 368 Poi uno può dire che pagano poco gli operatori, o non li pagano per nulla, comprano cartaigienica ok ma questo prezzo non ha alcun senso a prescindere da questi fattori, lavorare con il 15% di utile sui costi diretti per cifre così piccole è un puro suicidio non che una bomba per il mercato.
  7. Sbagliavo allora... non sono solo regalati ma sono addirittura SOTTOCOSTO!!! Carta € 180 Impianti € 192 Imballi circa € 32 Costo Spedizione € 100 Totale € 504 (DI COSTI SENZA CONTARE IL TEMPO DELLE LAVORAZIONI) Su questo totale di costi dovrei calcolare il mio utile, ma a quanto pare sarei già ampiamente fuori mercato. Non riesco proprio a capire come facciano a vendere a 600 IVA inclusa.
  8. 600 euro per 24000 volantini in 16 varianti, anche se su patinata da 100gr., devo dire che sono regalati. Comunque considera anche il trasporto, si tratta pur sempre di 150kg di carta.
  9. Premesso che il discorso del colore è molto complesso, posso dirti che: 1) Il monitor che usi non è sicuramente il top per questo tipo di applicazioni, ma non è da buttare, quindi primo consiglio è quello di acquistare uno strumento per calibrare il tuo dispositivo, non provare a fare una calibrazione manuale poichè sicuramente saranno più i danni che i benefici. 2) Fai fare una prova (certificata) di stampa prima di ogni lavoro, così potrai vedere in primis se il tuo monitor ci ha preso (più o meno) e fornirai a chi ti stampa uno stampato di riferimento, da qui potrai verificare chi ha sbagliato. 3) In ultimo fatti dire che profili usa lo stampatore, in modo che tu possa assegnare gli stessi profili, e cerca di andare sempre dallo stesso stampatore per una uniformità nei lavori. Questi sono solo tre consigli, ma il discorso sarebbe molto ampio e complesso, ma credo che già seguire questi primi passi ti possa aiutare ad ottenere risultati migliori.
  10. bompi

    STAMPA DIGITALE

    Veniamo alle macchine... possiamo identificare diverse categorie di macchine digitali, ma possiamo raggrupparle i 3 categorie (altre categorie sono indirizzate ad uso specifico). Le entry Level (o light production): sono quelle macchine che hanno una velocità di stampa elevata, dalle 50 alle 70 pagine, ma che con l'aumentare della grammatura diminuiscono le prestazioni a volte in modo anche sensibile, questo è dovuto alle ridotte dimensioni del motore di stampa, e proprio alle ridotte dimensioni del motore di stampa non si ha una costanza nel colore su lunghi run. Sono macchine pensate per un range di lavoro tra le 5000 e le 20/25000 copie mese, oltre tali volumi se non distribuiti nell'arco del mese io opterei per soluzioni più performanti. In questa categoria troviamo La Xerox 252, Xerxo 700, KM 6501 (presto verrà sostituita dalla serie 6000/7000), Canon Imagerunner 9070, la Oce per ora ha in listino le Konika ma essendo stata acquisita da Canon immagino che a breve verranno sostituite da queste ultime, Ricoh Aficio 65/7501, altre marche vedi develop ecc. ecc. sono di solito o Konika o Canon rimarchiate. La seconda categoria è dedicata a volumi si stampa intesi dalle 25000 copie fino a 200/250000 copie mese (mid production): in questa Categoria troviamo. Xerox 5000(appena uscita di produzione)/7002/8002, La nuova Konika bizhub C8000 pro, la Canon ImagePress 6000/7000 VP, Kodak M700 (sorella gemella della Canon), Ricoh C900 pro. Queste macchine hanno un motore di stampa che è doppio rispetto alle entry level, alcune montano 2 fusori necessari per mantenere una velocità costante con tutte le grammature è una temperatura di fusione più bassa. Sono macchine che hanno una vero e proprio sistema di "decurling" ad acqua o aria forzata e rulli che permette al foglio stampato di avere una perfetta planarità . Queste macchine non rallentano la loro velocità con l'aumentare della grammatura e consentono quindi di effettuare anche lunghi run in tempi brevi o ragionevoli, costanza del colore anche su lunghe tirature. Unica pecca è che per stampare bene queste macchine richiedo un set up di parametri e opzioni più complesso, sulle carte goffrate il toner aderisce meno bene rispetto alle entry level proprio perchè la velocità di stampa elevata non permette al toner di aderire col giusto tempo. La terza ed ultima categoria troviamo le Xerox Igen3 Igen 4, LA kodak Nexpress e le HP Indigo, tutte macchine che devono almeno stampare 150000 copie mese perchè si possano pagare, il range ideale per queste macchine è tra le 150000 copie e il 1000000 di copie mese. La Xerox e la Kodak hanno un formato carta che di circa 36cm x 54cm circa, quindi l'ideale per stampare il 35x50 mentre la HP è rimasta al 13x19 (ovvero 33cm x 48,2cm), ed a volte quei due centimetri possono fare la differenza. Qui siamo all'eccellenza della stampa digitale, sia in termini di prestazioni che di qualità (paragonabile all'offset o quasi), tutto quello che vorreste da una macchina da stampa digitale qui lo trovate. La quarta categoria è quella dedicata ai PhotoBook, sono macchine con toner speciali in grado di aver un gamut molto più ampio, vicino a quello RGB, tra le macchine abbiamo la Konika Minolta bizhub 65HC una entry level, e la Xerox 700/800 una macchina decisamente più importante adeguata ai grandi volumi di stampa quest'ultima ha l'opportunità di montare un 5 colore, o meglio un clear toner che permette di ottenere un effetto tipo verniciatura OPACA o LUCIDA. Il prezzo della Konika è intorno ai 40/50 k euro mentre la Xerox siamo sui 250/280 k euro. Nella quinta categoria abbiamo la Xeikon, una digitale a toner in bobina con una unità di taglio come terminale, porta una fascia carta di 50cm ed è in grado di stampare una immagine lunga 70cm (ottenendo così il formato 50cm x 70cm), ovviamente essendo a bobina il fronte e retro esiste solo perchè ha due motori di stampa in grado di stampare in duplex in contemporanea. Essendo a bobina non ci sono tanti tipi di supporti tra cui scegliere. Esistono poi macchine digitali, solitamente ink jet, a bobina (kodak Prosper, HP T200 oppure Oce variostream 10000 a toner, Xerox 490/980 a toner) adatte per la stampa di libri, giornali, transazionale o comunque tutte quelle tipologie di prodotti ad altissimi volumi, sono macchine in grado di stampare in duplex qualcosa come 900 A4 al minuto. Per il momento è tutto...
  11. bompi

    STAMPA DIGITALE

    Il formato carta: Il formato carta standard per le macchine digitali è il classico SRA3 (32cm x 45cm), oggi su molte di queste macchine si arriva fino al 13x19 (33cm x 48,2cm), le KODAK Nexpress e le iGEN di Xerox supportano il formato 35cm x 50cm, il formato stampa solitamente è di circa 4/5mm più corto per ogni lato rispetto al formato carta.
  12. bompi

    STAMPA DIGITALE

    Ho aperto questo topic con l'idea e la spernza che possa essere utile a tutti coloro che cercano e offrono informazioni sulla stampa digitale. Oggi esistono 3 tecnologie nel piccolo formato, concettualmente differenti, la prima è quella a LASER, la seconda è la tecnologia INDIGO la terza ed ultima è quella a getto di inchiostro. La differenza tra la prima e la altre due è quella di non utilizzare un inchiostro, ma bensi il toner che è una polvere di carbone, ossidi di ferro, resina e polimeri, questa "polvere" si applica sul supporto tramite un processo di fusione, questa tipologia di stampa a differenza delle altre due è solo superficiale e non penetra nel supporto e quindi è soggetta al cracking, ovvero rottura della stampa durante la piega, oggi è sicuramente la tecnologia più diffusa e meno costosa, le aziende che oggi producono tali sistemi di stampa sono: XEROX, KONIKA MINOLTA, CANON, KODAK, OCE, RICOH, non sono le sole, ma sicuramente sono quelle più importanti. La tecnologia INDIGO è proprietaria di HP, è la stampa che qualitativamente si avvicina di più a quella offset, utilizza infatti degli speciali inchiostri a base liquida che caricati elettrostaticamente si aggrappano al tamburo di stampa per poi trasferirsi su vari supporti, il processo è molto simile a quello tradizionale e il vantaggio è che la stampa penetra nella carta eliminando l'effetto cracking tipico della stampa a toner, unico utilizzatore è ovviamente HP. La terza è quella a getto di inchiostro, non nuova in questo settore, ma sicuramente nuova per la stampa in piccolo formato, a detta di molti è la tecnologia del futuro, oggi ci sono poche opzioni troviamo le grandi macchine da stampa a bobina nate per la stampa di libri e transpromo, oppure le due recentissime macchine di FUJI e SCREEN in formato B2.
  13. volevo dire fare meno di 60gg. fine mese.
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo