Vai al contenuto





gala

Membri
  • Numero contenuti

    326
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di gala

  1. voglio andare in barca rotta isole marchesi e a culo tutto il resto
  2. L'isola non trovata F. Guccini ....tingendosi d' azzurro color di lontananza
  3. E sorridevi e sapevi sorridere coi tuoi vent'anni portati così, come si porta un maglione sformato su un paio di jeans; come si sente la voglia di vivere che scoppia un giorno e non spieghi il perchè: un pensiero cullato o un amore che è nato e non sai che cos'è. Giorni lunghi fra ieri e domani, giorni strani, giorni a chiedersi tutto cos'era, vedersi ogni sera; ogni sera passare su a prenderti con quel mio buffo montone orientale, ogni sera là , a passo di danza, a salire le scale e sentire i tuoi passi che arrivano, il ticchettare del tuo buonumore, quando aprivi la porta il sorriso ogni volta mi entrava nel cuore. Poi giù al bar dove ci si ritrova, nostra alcova, era tanto potere parlarci, giocare a guardarci, tra gli amici che ridono e suonano attorno ai tavoli pieni di vino, religione del tirare tardi e aspettare mattino; e una notte lasciasti portarti via, solo la nebbia e noi due in sentinella, la città addormentata non era mai stata così tanto bella. Era facile vivere allora ogni ora, chitarre e lampi di storie fugaci, di amori rapaci, e ogni notte inventarsi una fantasia da bravi figli dell'epoca nuova, ogni notte sembravi chiamare la vita a una prova. Ma stupiti e felici scoprimmo che era nato qualcosa più in fondo, ci sembrava d'avere trovato la chiave segreta del mondo. Non fu facile volersi bene, restare assieme o pensare d'avere un domani e stare lontani; tutti e due a immaginarsi: "Con chi sarà ?" In ogni cosa un pensiero costante, un ricordo lucente e durissimo come il diamante e a ogni passo lasciare portarci via da un'emozione non piena, non colta: rivedersi era come rinascere ancora una volta. Ma ogni storia ha la stessa illusione, sua conclusione, e il peccato fu creder speciale una storia normale. Ora il tempo ci usura e ci stritola in ogni giorno che passa correndo, sembra quasi che ironico scruti e ci guardi irridendo. E davvero non siamo più quegli eroi pronti assieme a affrontare ogni impresa; siamo come due foglie aggrappate su un ramo in attesa. "The triangle tingles and the trumpet plays slow"... Farewell, non pensarci e perdonami se ti ho portato via un poco d'estate con qualcosa di fragile come le storie passate: forse un tempo poteva commuoverti, ma ora è inutile credo, perchè ogni volta che piangi e che ridi non piangi e non ridi con me...
  4. guardo le foto di Applelina fumo una marlboro
  5. era dalla 3 media che nn mi chiamavano cosi......
  6. ah vedi io pensavo di metterti la pulce (sono stronzissimo oggi e oggi è appena cominciato) nell orecchio
  7. ma non si erano sciolti tipo 5 anni fa????
  8. usa timemachine!!!!!!!!!1;) ho preso le medicine non sento piu le voci
  9. cardiologia calypsos de gregori molto bello l'ultimo disco
  10. il mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in boccail mattino ha l'oro in bocca
  11. non hai una vocina che ti parla? la mia ha l'accento francese e ha anche un viso assomiglia terribilmente a laetitia casta quando aveva 18 anni.... :ghghgh::ghghgh:
  12. cerco di mettere a tacere la vocina che mi dice :"STAI FACENDO UNA CAZZATA" ops troppo tardi.....
  13. And now, the end is near And so I face the final curtain You cunt, I´m not a queer I´ll state my case, of which I´m certain I´ve lived a life that´s full I've traveled each and every highway And more, much more than this I did it my way Regrets, I´ve had a few But then again, too few to mention I did, what I had to do And saw it through with out exemption I planned each chartered course Each careful step along the highway And more, much more than this I did it my way There were times, I´m sure you knew When there was fuck fuck fuck-all else to do But through it all, when there was doubt I shot it up or kicked it out I faced the wall and the world And did it my way I've laughed and been a snake I´ve had my fill, my share of losing And now, the tears subside I find it all so amusing To think, I killed a cat And may I say, not in a gay way Oh no, oh no not me I did it my way For what is a brat, what has he got When he wears hats and he cannot Say the things he truly feels But only the words, of one who kneels The record shows, I fucked a bloke And did it my way my way
  14. Sono la pecora sono la vacca che agli animali si vuol giocare sono la femmina camicia aperta piccole tette da succhiare Sotto le ciglia di questi alberi nel chiaroscuro dove son nato che l'orizzonte prima del cielo ero lo sguardo di mia madre "che Fernandino è come una figlia mi porta a letto caffè e tapioca e a ricordargli che è nato maschio sarà l'istinto sarà la vita" e io davanti allo specchio grande mi paro gli occhi con le dita a immaginarmi tra le gambe una minuscola fica nel dormiveglia della corriera lascio l'infanzia contadina corro all'incanto dei desideri vado a correggere la fortuna nella cucina della pensione mescolo i sogni con gli ormoni ad albeggiare sarà magia saranno seni miracolosi perché Fernanda è proprio una figlia come una figlia vuol far l'amore ma Fernandino resiste e vomita e si contorce dal dolore e allora il bisturi per seni e fianchi in una vertigine di anestesia finché il mio corpo mi rassomigli sul lungomare di Bahia sorriso tenero di verdefoglia dai suoi capelli sfilo le dita quando le macchine puntano i fari sul palcoscenico della mia vita dove tra ingorghi di desideri alle mie natiche un maschio s'appende nella mia carne tra le mie labbra un uomo scivola l'altro si arrende che Fernandino mi è morto in grembo Fernanda è una bambola di seta sono le braci di un'unica stella che squilla di luce di nome Princesa a un avvocato di Milano ora Princesa regala il cuore e un passeggiare recidivo nella penombra di un balcone
  15. :groupwave::groupwave::groupwave::groupwave:
  16. mi sono appena letto le discussioni con dovellas.....è troppo comico.....posta una notizia lo smentiscono in 20... e lui continua......nn ne posso piu dal ridere è un mondo difficile....
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo