Vai al contenuto





liusoren

Membri
  • Numero contenuti

    69
  • Iscritto

  • Ultima visita

  1. Ciao, ti lascio questo messaggio per quanto riguarda l'iMac in vendita. Sono interessato all'acquisto, posso ritirarlo a mano a Roma. Ciao

  2. Bell'articolo http://www.corriere.it/sport/10_marzo_18/caro-mario-non-perderti-questa-volta-impara-la-lezione-beppe-severgnini_2927b2f6-325c-11df-b043-00144f02aabe.shtml
  3. Ah certo, sicuramente: anche io mi guardo tranquillamente il Napoli e l'importante è che non mi faccia intossicare. Però quando DeLa parla di progetto, di calcio antico, di voler cambiare le cose, di ciclo quinquiennale... Ma mi faccia il piacere....
  4. Vabbuò, restiamo su due punti di vista diversi. A me l'unica cosa che dà fastidio sono quelle sparata che fa nelle interviste: è un arrogante e un ignorante. Secondo me è uno a cui piace, come si dice dalle nostre parti, "a fa u' ricchion' c'o' ... 'e ll'at'"
  5. Guarda ti assicuro che guardo il calcio in maniera abbastanza distaccata per non entusiasmarmi o deprimermi a seconda dei risultati. Se si guarda il campionato nel suo insieme il Napoli di Mazzarri è da elogiare. Gli mancano anche dei punti, persi assurdamente in partite tipo Parma o Udine. Ma su De Laurentiis lasciati pregare. Il soggetto lo conosco bene. Di suo non caccerà mai una lira. Il paragone con Naldi non regge perché Naldi fu bidonato da chi gli fece comprare una squadra sommersa di debiti. DeLa ha preso il Napoli ripulito. Purtroppo se vuoi raggiungere risultati nel calcio non puoi accontentarti di spendere solo quello che guadagni. Bisogna esporsi o costruire un modello di società diverso, fatto di vivai solidi, impianti, partecipazione societaria dei tifosi eccetera. Però pure per fare questo c'è bisogno di investimenti e di un'azienda solida. Ma ti pare che De Laurentiis abbia il curriculum per tutto questo?
  6. Oltretutto si è preso il Napoli senza cacciare un euro, altrimenti col piffero che lo comprava... Purtroppo però dovremo abituarci a questa situazione perché questo non è periodo per investire nel calcio, quindi nessuno subentrerebbe a DeLa, ammesso che lui voglia mai separarsi da questa gallina dalle uova d'oro...
  7. Allora Butterfly Kiss, di Michael Winterbottom
  8. Signori, De Laurentiis non ha nessuna intenzione di spendere soldi per il Napoli. Quello che ha investito è esclusivamente quello che incassava per i diritti tv, sponsorizzazioni eccetera. Il resto è promozione per le sue attività , unite a tanta incompetenza e arroganza. Il Napoli sta facendo il massimo che la rosa gli consente. Grava, Aronica, Rinaudo, Pazienza, Bogliacino, Hoffer, lo stesso Denis, sono giocatori a cui non puoi chiedere più di questo. A questo aggiungiamo che il vivaio è ancora lontano da quello di squadre come Juve, Inter, Milan, Palermo, Sampdoria. Datolo e Contini sono stati venduti perché, a parte i giocatori che se venduti avrebbero causato malcontento nei tifosi, erano gli unici che avevano acquirenti disposti a pagare. De Zerbi è andato in prestito, così come Amodio. Io credo che più di così il Napoli non possa fare, se non si comincia a fare una seria programmazione e importanti investimenti, cosa che De Laurentiis non farà per mancanza di volontà e di capacità .
  9. In questo l'apporto di Mourinho sarà fondamentale. Dovrà "sigillare" la squadra dall'ambiente. Alla fine della telecronaca non c'era un commentatore che non parlava del passaggio del turno come di un tappeto rosso per la finale. Questo pericolo sarà ancora maggiore se dovesse prendere nel sorteggio una squadra tipo Lione o Bordeaux, rognosissime.
  10. Secondo me ora un rischio che l'Inter deve evitare è quello di credersi già in finale. Avversari tosti ce ne sono e anche le francesi non sono da sottovalutare...
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo