Vai al contenuto





Mr. Hamlin

Membri
  • Numero contenuti

    62
  • Iscritto

  • Ultima visita

  1. Ok, grazie. Ultima domanda: come verificare l'eventuale compatibilità coi PC?
  2. Comprensivi di Ram o intendi Ram a parte? Oddio, ora mi fai venire il dubbio che sia late 2011. Dubbio che, almeno per il momento, mi terrò poiché il Mac è inservibile per via della già citata scheda logica. Appena tornerò a casa vedrò di appurarlo sulla base del seriale. Comunque è probabile sia late 2011, perché per certo non era un Retina. Ed era (parlandone da vivo ) un 15''
  3. Dopo che la scheda logica del mio MB Pro late 2012 mi ha mollato, sono passato "dal lato oscuro della forza" (ho comprato un PC Dell) Solo che ora mi trovo un paio di blocchi RAM della Elixir da 4 GB ciascuno, mentre l'HD l'ho riciclato trasformandolo in esterno. Premesso che ovviamente non sono così sprovveduto da pensare di "arricchirmici" , i due blocchi possono aver ancora un qualche valore di mercato (qualche decina di euro?) o faccio prima a buttarli via? Altra domanda: tolta scheda logica andata e HD tolto, del resto c'è qualcosa di cannibalizzabile e potenzialmente vendibile (tipo tastiera, display, ecc.), magari in blocco?
  4. Sì, certo che c'è il recesso. Però mi sarebbe piaciuto aver modo di vederli, magari in qualche negozio della GDO un po' fornito, fianco a fianco con loro "concorrenti". Sicuramente è il limite mio, ma che ci posso fare... :-) Comunque, nulla di insormontabile. Diciamo che tutto mi fa propendere verso l'XPS, per quanto mi spiaccia un po' l'idea di abbandonare macOS con cui mi sono sempre trovato benissimo. Ma, obiettivamente, tra il Macbook (unico Apple che mi sentire di valutare, oggi come oggi) e il Dell... non credo ci sia gara.
  5. Sì, certo. L'accenno all'aprire un'altra discussione era legato semplicemente alla considerazione che, probabilmente, dover scorrere 2-3 pagine di liti prima di trovare interventi attinenti l'argomento del post, scoraggi i più dall'intervenire e magari fa venir meno qualche spunto degno d'interesse. Comunque, tornando in topic, effettivamente il Dell mi tenta molto (di contro, sono frenato dall'impossibilità di "toccare con mano") e anche la soluzione Surface non mi dispiace affatto. C'è poi la terza incognita (HP Spectre 13), sul quale ho qualche perplessità legata al rumore della ventola con numerosi programmi aperti (mia condizione abituale), citato in quasi tutte le recensioni. In quanto a photoshop, ne faccio un uso piuttosto basico e "tenuto per mano" da mia moglie (grafica). Di mio, non ci andrei lontano
  6. Già ... Stavo seriamente pensando di aprire altro post, mirato esclusivamente a valutare le opzioni alternative, e lasciare che si scannino.
  7. Ragazzi, non fareste prima a confrontarvi privatamente? Per carità , alcuni spunti sono interessanti, ma questo fitto botta-risposta rischia di farci finire molto OT rispetto al tema del thread...
  8. L'ho inserito qui perché, trattandosi di valutare un device sulla base della sua componentistica, l'area hardware mi è parsa la più logica. Comunque, se una delle altre è più consona, nessun problema a far spostare la discussione. Venendo alla tua valutazione, per la quale ti ringrazio, era più o meno la cifra che avevo in mente. Per cui, grazie per la conferma. Ora, prima di individuare l'acquirente, non mi resta che decidere con cosa sostituirlo: Mac o non Mac... questo è il dilemma!
  9. Sì, è un'ottima idea in effetti. Ho usufruito di macchina virtuale sul precedente Mac, ma mi era proprio passata di mente come soluzione "di prova" per testare Windows 10. Grazie per avermeli ricordati. Per quanto mi riguarda diciamo che ambirei ad un giusto equilibrio tra prestazioni ed estetica. Venendo al discorso lavoro (nel mio caso, giornalista), potrei lavorare serenamente anche su un 2 in 1 da 300 euro (dimensioni del display a parte) ma, purtroppo, fin da ragazzino sono affascinato da tutto ciò che è (iper)tecnologico e performante. Ciò premesso, ovviamente, continuo a trovare fuori dal mondo la politica di prezzi di Apple. In quanto al telefono, io uso device Android da quando sono in commercio (il primo fu un HTC Magic, innovativo per l'epoca) e mai e poi mai passerei a Iphone, per un'infinità di ragioni. In quanto al tablet, si torna a monte al discorso lavoro: in conferenza stampa, magari accompagnato da una cover con tastiera bluetooth, è comodissimo. Quello che scrivi - e che condivido in toto - fa un po' il paio con quello che scrivevo io ieri, ovvero che ormai puntano decisamente più alla forma che alla sostanza. Il produrre device sempre più sottili può essere un eccellente "esercizio di stile", ma sicuramente non aiuta chi deve farne un utilizzo professionale. Così come gli adattatori (al di là del costo basso o alto che abbiano), rappresentano sempre e comunque una soluzione tutt'altro che smart. Pure io preferivo quando facevano "solo" ottimi computer.
  10. Ieri mi sono fatto un giro in un paio di centri commerciali per "tastare con mano" il Macbook e le possibili alternative. Tirando le somme, dal punto di vista meramente estetico il Macbook, raffrontato ad altri prodotti (su tutti l'HP Spectre 13, bellissimo), non mi ha entusiasmato. Sono rimasto positivamente colpito, invece, oltre che dal citato HP, dal Surface Pro 4. C'è poi il "convitato di pietra" Dell XPS 13, di cui ho letto (e visto... nel senso di videorecensioni) meraviglie, pur non avendo ovviamente avuto modo di vederlo dal vivo. Diciamo che, tirando le somme, l'idea di abbandonare Apple, dopo una decina d'anni di utilizzo, mi tenta molto... Per più motivi: dall'hardware al design al fatto che, francamente, il fatto che qualsiasi cosa graviti intorno ad Apple costi il doppio della concorrenza (per sostituire la tastiera, che ha un paio di tasti ballerini e pare non si possa sostituire solo quelli, mi hanno chiesto dai 150 ai 200 euro...) inizia a indispormi. Non tanto e non solo per una questione economica, ma anche per mero principio. L'unica residua remora è lasciare l'OS e tornare a Windows dopo più di 10 anni: ma è un ostacolo superabile. No, non è meramente economica. Incidono altri fattori indicati sopra: design, fruibilità d'utilizzo, componentistica hardware (per quanto Apple sprema sempre l'hardware al meglio), costi di eventuali riparazioni. Ho la netta impressione che il gap che oltre 10 anni fa mi portò a scegliere Mac si sia abbondantemente ridotto (se non si sia addirittura ribaltato in favore di alcuni concorrenti, vedi il Dell XPS con quel display spettacolare e la possibilità di upgradarlo facilmente), a differenza dei listini che sono sempre più esplosi. Forse mi sono espresso male, anche mia moglie è dipendente (a tempo indeterminato, presso una ben nota multinazionale dolciaria) e i loro computer d'ufficio, tutti Mac, vengono sostituiti ogni biennio con generazioni nuove. Sono curioso di vedere che faranno ora con i nuovi MB Pro... Venendo a me, come dicevo, mi sto orientando sempre più per uscire definitivamente (già ho fatto altre scelte per tablet e smartphone) dall'ecosistema Apple. Ho l'impressione - magari sbagliata, ma tant'è - che i loro device siano sempre più forma e sempre meno sostanza.
  11. Personalmente parlo di delusione perché, fermo restando che era nell'aria che l'Air sarebbe stato messo in soffitta (anche se speravo in un restyling) e che i nuovi MB Pro sarebbero costati uno sproposito (la politica Apple è quella...), francamente non mi aspettavo sparassero cifre simili. Inoltre, per quanto la barra possa essere innovativa, continuo a trovarla orrenda. La variazione di tonalità del display è un problema sporadico (la scheda grafica con cui è nato, quella famigerata che dava un'infinità di problemi, è stata sostituita a spese di Apple un annetto fa), ma fastidioso. Quel che mi preoccupa è che possa andarsi ad aggravare con il tempo. E si, naturalmente ho anche pensato di uscire dal mondo Apple (del resto, l'ho già fatto con smartphone e tablet che sono entrambi Android) In quel caso la perplessità è meramente relativa il software: uso esclusivamente Mac (a casa e al lavoro, idem le persone con cui collaboro) dal 2006, per cui non ho "il polso" dei passi avanti fatti da Windows. Per cui, per "pigrizia", avrei preferito rimanere su Apple. Fermo restando che, ovviamente, ho guardato anche altri cortili... Ad esempio l'Asus Zenbook UX305, il DELL XPS 13 o il Surface Pro 4 (con qualche remora riguardo il numero di APP disponibili nello store Microsoft) Diciamo che sono aperto a ogni proposta alternativa. P. S. In quanto all'uso professionale, mia moglie, che come scrivevo prima è grafica, lavora per una ben nota multinazionale dolciaria e da loro i grafici usano esclusivamente Mac...
  12. Non lo considereresti (l'Air) per via che è destinato ad andare a morire o per la componentistica? E il nuovo Pro base, per il prezzo comunque alto? Ho partita iva anch'io, per cui potrei ponderare anche la soluzione leasing. Fermo restando che, non avendo specifiche esigenze professionali, mi rifiuto di spendere 2.000 euro in un computer. In quanto al mio, a parte i 2-3 tasti ballerini (per sostituire la tastiera mi hanno chiesto 150 euro, per cui per ora ho tamponato con una tastierina bluetooth), mi preoccupa un po' l'eventualità che, in un prossimo futuro, possano insorgere problemi grossi. Al di là della scheda grafica originale che dava problemi (come molti 'nati' di fine 2011) e che è stata sostituita gratuitamente, di tanto in tanto, sia pur per pochi secondi, il display tira all'azzurro. Poi torna normale. Finché lo fa una volta ogni morte di papa, pazienza... ma che garanzia ho che il problema, con il tempo, non si aggravi? A quel punto, metter mano alla scheda grafica di un vecchio MB Pro mi costerebbe quasi quanto comprarne uno nuovo ora e avere le spalle coperte dalla garanzia. L'unica remora che ho a far così è quella indicata qui sopra. In quanto agli ultimi OS, mi sono messo il cuore in pace e infatti questo con cui ti sto rispondendo ora è fermo a Yosemite.
  13. Attendevo con molta curiosità la presentazione dei nuovi Mac, nell'ottica di prossimo pensionamento del mio MB Pro late 2011 (sì, la famosa 'partita' con problemi video, risolti gratuitamente per fortuna) e, francamente, sono rimasto piuttosto deluso. Tanto dai prezzi assurdi quanto dall'innovazione (che sarà pure tale, ma esteticamente continuo a trovare orrenda) Per cui, ora mi trovo di fronte a molteplici soluzioni: 1) potenziare il vecchietto con un SSD e confidare regga ancora a lungo 2) prendere il Macbook Air da 13 con HD da 256 GB, con i pro e contro del caso. PRO: che probabilmente lo si troverà scontato in qualche "sottocosto" della GDO . CONTRO: la consapevolezza di acquistare una macchina che andrà a morire. 3) metterci 100 euro in più e prendere il MacBook con HD da 256 GB 4) fare violenza a me stesso e puntare al Pro "base" Considerando che, a differenza di mia moglie (grafica), non ho particolari esigenze professionali, sono decisamente più tentato dalle soluzioni 2 e 3 (o, in subordine, la 1) che non dalla 4... Voi che fareste? Comunque mi fa un po' tristezza aver la piena consapevolezza che, se non cambieranno politica commerciale (e dubito lo faranno), quale che sia il prossimo Mac che acquisterò, per me sarà anche l'ultimo...
  14. Confidando di aver postato nella sezione giusta, scrivo per chiedere una valutazione di massima del mio MacBook Pro (HD da 750 GB), in ottica di futura vendita tra privati. Le caratteristiche sono quelle riportate nello screenshot. Aggiungo soltanto che è in ottime condizioni, fatta eccezione per 2-3 tasti "ballerini" (la D e la L in particolare) che necessiterebbero di sostituzione. Ah, essendo stato prodotto nella famigerata 'partita' che aveva problemi video, preciso che il problema, presentatosi grossomodo un anno fa, è stato risolto da Apple con sostituzione della scheda.
  15. Buonasera a tutti! Come da titolo, scrivo per chiedere consigli in merito alla tastiera del mio MB Pro (un 15 pollici di fine 2011) che, con il passare del tempo, inizia a perder colpi. La digitazione della L non sempre viene colta, la D e il tasto .: sono instabili, ecc. In sostanza, sarebbe da sostituire. Solo che vorrei evitare di farmi impiccare dai centri autorizzati Apple (non so in altre regioni, ma in Piemonte... si difendono, in quanto a prezzi) e preferirei evitare di metterci mano io, per non far danni maggiori. Per cui volevo chiedere consigli sul da farsi: sapreste indicarmi qualche riparatore affidabile e non troppo esoso? Oppure, in alternativa, può valer la pena comprare su Amazon una tastiera bluetooth e, per il momento, andare avanti grazie a quella? Ad esempio, questa http://www.amazon.it/JCLIVETEK%C2%AE-bluetooth-Alimentata-Smartphone-Bluetooth/dp/B00QS4YE40/ref=sr_1_1?s=electronics&ie=UTF8&qid=1454697056&sr=1-1&keywords=jclivetek ha ottimi pareri. Potrebbe fare al caso mio?
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo