Vai al contenuto





mitico303

Membri
  • Numero contenuti

    1746
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    1

Tutti i contenuti di mitico303

  1. MacBook Pro 15" Unibody late 2009 difettoso con: Processore Intel Core 2 Duo da 2,53 Ghz, 8 GB di RAM 1067MHz DDR3, grafica NVIDIA GeForce 9400M 256MB, batteria al 59 e condizioni estetiche perfette, senza nemmeno un graffio. Ma è senza hard disk (si è rotto ed essendo impossibilitato ad inizializzarlo l'ho rimosso per proteggere i dati personali che vi si trovano archiviati) e il trackpad non clicca correttamente nella zona superiore sinistra. Funziona perfettamente per lo scorrimento del cursore, tutte le gesture e le funzioni di "tap" del mouse. In pratica, non si sente il rumore click nella zona indicata, ma funziona senza problemi. Vendo quindi come non correttamente funzionante a 200€ spedizione con corriere espresso gratis e pagamento solo con PayPal o consegna a mano in zona RE e PR. Acquistato a novembre 2009. Confezione e accessori originali presenti. Garanzia ovviamente scaduta. Il Mac si trova a Montecchio Emilia. Rispondo via messaggi privati.
  2. se qualcuno può essere interessato, tempo fa presi una GelaSkin (ora Nuvango) per il mio MBP.. se volete vedere le immagini le trovate nella galleria nel mio profilo, assieme alle immagini del mio vecchio iPhone 4.. sono splendide e ancora oggi sono perfette..
  3. beh il trackpad non funziona solo in una zona limitata e solo per il click fisico.. tap e scorrimento funzionano dappertutto, così come le gesture. comunque grazie ancora a tutti e ripeto, non ho intenzione di venderlo, quindi va bene così!
  4. sì, allora dice 59% Grazie mille, per ora mi interessava sapere più o meno il prezzo. Deciderò più avanti se venderlo.. Grazie ancora! Bene grazie, starò più attento.
  5. Se intendi quello indicato nella barra verde, dice 59%..
  6. sì sì, lo faccio regolarmente.. L'ultima volta 4 o 5 giorni fa..
  7. infatti, sono d'accordo.. ma penso che attenderò ancora un po'.. per quello che ci faccio oggi come oggi è ancora eccellente, ci faccio girare anche l'ultimo photoshop senza problemi.. per ora i contenuti 4K continuo a scaricarli su chiavetta e collegarla direttamente alla TV... comunque coconut parla di 465 cicli di carica. E devo aggiungere che non mi ero accorto che la batteria è arrivata a una capacità massima di 3300 mAh contro i 5600 di partenza.. quindi anche qui c'è da limare qualcosa sul valore.. almeno 60€, la metà del valore di un programma di cambio batteria ufficiale Apple..
  8. grazie, appena torno a casa faccio la prova con coconut.. già così è comunque una buona cifra per me.. anche io avevo pensato ad un SSD, da inserire al posto del lettore DVD che praticamente ho utilizzato 2 volte in 5 anni, ma sto inziando a guardare ai nuovi MacBook Pro retina, anche da 13" per ridurre peso e ingombro, per via delle prestazioni e della scheda grafica.. le schede Iris in coppia coi nuovi processori sarebbero l'ideale per me per collegare il mac alla TV e riprodurre contenuti 4K senza troppi pensieri (ho una TV 4K ovviamente).. e anche perché dopo 5 anni ho la voglia di cambiare, più che altro per lo sfizio di avere qualcosa di nuovo! :P poi però se penso al fatto che comunque il mio va ancora come una bomba e non mi da nessun problema mi dico che può fare tranquillamente altri 5 anni di fedele servizio.. ecco perché ero interessato alla valutazione, più che altro per farmi un'idea, visto che al momento una reale intenzione di cambiare non c'è (anche perché, tra l'altro, di materiale 4K in giro c'è n'è ancora poco..)..
  9. Ciao a tutti, spero che possa andar bene postare qui questa discussione. Sono curioso di sapere quanto può valere ad oggi il mio MacBook Pro 15" Unibody fine 2009 con processore Intel Core 2 Duo da 22,53 GHz, 8 GB di ram 1067MHz DDR3, HDD da 256 GB, Grafica NVIDIA GeForce 9400M 256 MB e batteria sostituita circa 2 anni fa (utilizzando l'app Watts la salute è indicata come "Buona"). Aggiungo che è in condizioni PERFETTE, nemmeno un graffio, sempre tenuto maniacalmente. l'unico "problema" è che il trackpad clicca fisicamente solo sulla metà destra, mentre tutte le altre sue funzioni, touch e gesture compresi vanno perfettamente. Per il resto nulla da segnalare. Grazie!
  10. beh, a parte che ci sarebbe da fare tutto un discorso sulle normative, visto che si tratta di un sito di tipo commerciale, e che serve un bel sistema di server alle spalle, per gestire tutta la baracca, e che bisognerebbe dedicargli moltissimo tempo, con più persone ad occuparsene, un vero e proprio staff, credo sia particolarmente difficile partire da zero e tenere testa a subito.it o ebay annunci.. certo però tutto è possibile..
  11. credo che la sua domanda avesse un altro obiettivo: se hanno tutti i problemi che gli utenti ritrovano poi nella versione definitiva, perché non li risolvono prima di rilasciare l'update ufficiale?
  12. a me risulta che la fattura venga SEMPRE e COMUNQUE inviata, sia si tratti di un privato che di una partita IVA..
  13. in sostanza, e poi basta, se chi decide una regola non è in grado di applicarla a dovere, anzi, non è proprio in grado di applicarla per tutto ciò che non è "nuovo", non vedo perchè sia l'utente ad essere in errore.. quello che dico è che semplicemente nessuno farà mai stori per un ipad acquistato durante un viaggio di piacere per due motivi: non c'è interesse da parte della dogana e se aperto non ha modo di applicare la regola, quindi non fa nulla. discorso diverso per tutto il resto delle "importazioni".. ora tolgo la sottoscrizione alla discussione, sono stanco e evidentemente vediamo la cosa da due punti troppo differenti. probabilmente avrò torto, ma la penso così. ciao!
  14. il fatto è che tu stai cercando di farla più grossa di quello che è. se compro un ipad, lo scarto e al rientro in italia nessuno mi fa pagare nulla non sto commettendo nulla di illegale. ci mancherebbe! poi sicuramente un doganiere potrebbe fare il pignolo, ma dovrebbe dimostrare di saper valutare il prodotto in quanto usato. e su quali basi? ecco perchè non accade mai. perchè non c'è metodo preciso per controllare, e se io approfitto del fatto che non esiste un metodo preciso per controllarmi non sto certo infrangendo la legge. stiamo scherzando? per questo è un discorso diverso se l'oggetto è imballato. perchè in quanto nuovo recuperarne il valore di mercato è un attimo. ma se metto in condizione il doganiere di non poter valutare l'oggetto in quanto non valutabile perchè usato, mi dici dov'è l'illegalità ? tu hai mai viaggiato verso un paese extre-cee? e hai sempre portato con te gli scontrini degli oggetti hi-tech che ti portavi dietro? ... e non si sta parlando di importazione di prodotti su larga scala, ma di comprare un cellulare negli usa..
  15. nessuno dichiara mai nulla quando esce dall'italia. è qui il punto. di conseguenza, anche se potrebbero o dovrebbero farlo, nessuno all'aeroporto controllerà mai se l'ipad che hai in borsa te lo sei portato da casa piuttosto che dagli stati uniti. non sto dicendo che una regola non ci sia, o che si debba fare chissà cosa per aggirarla. sto solo dicendo che è un sistema bacato. e chi sta alla dogana lo sa. ora vorrei sapere in quanti, viaggiando fuori dalla comunità europea, si portano dietro scontrini e ricevute di tutto quello che non rientra nei parametri previsti dall'esenzione dei dazi. l'ultima volta che sono stato a NY sono tornato con uno zaino pieno solo degli acquisti fatti là , e l'oggetto di maggior valore era proprio un ipad 16 gb wifi. nessuno mi ha chiesto nulla in dogana. il discorso è proprio che essendo aperto e acceso non è possibile indicarne precisamente un valore, soprattutto se questo oscilla attorno ai limiti. e lasciano correre. sempre, sempre e sempre. discorso diverso se avessi un oggetto, magari sempre hi-tech, magari dal valore di migliaia di euro, o se portassimo a casa una valigia piena di iphone, ipod e ipad. allora sì che probabilmente qualcuno ci chiederebbe di aprire il portafoglio in dogana. ma per un ipad o un iphone in borsa nessuno starà mai mettere i puntini sulle i..
  16. si, ok, ma sta a vedere che tutti quelli che viaggiano per lavoro adesso si portano dietro una valigetta con tutti gli scontrini dei vari tablet, smartphone e computer portatili.... e poi non si parla mica di ammazzare qualcuno, si parla di dazi doganali.. è sempre una regola e in quanto tale va rispettata, ci mancherebbe, ma non è sicuramente la cosa più grave del mondo. e non lo diceva "mio nonno", l'ho fatto più volte e lo fanno tutti. se voi non l'avete mai fatto non significa che chi lo fa sia un folle, anzi. basta essere un minimo attenti. poi se uno preferisce non rischiare, per carità , ma la realtà è che non rischia nulla e non fa nulla di male.. inoltre esistono diversi servizi per importare oggetti dagli usa che si occupano anche di pagare tutti i dazi e tasse varie, e resta comunque conveniente.. anche questi già testati più volte con risultati eccellenti, anche per oggetti di scarso valore.. comunque qui ci sono i dati aggiornati: http://www.agenziado...d19bd4e7aaa0be0 tutte queste norme e indicazioni, comunque, sono riferite a oggetti esportabili/importabili come nuovi, non certo a prodotti usati. al rientro in italia, alla dogana, gli addetti dovrebbero fermare ogni passeggero nel tentativo di fare una valutazione di ogni oggetto che questo porta con sè. dovrebbe dimostrarne il valore e dovrebbe dimostrare che si tratta di importazione. cosa pressoché impossibile quando gli oggetti sono scartati e già usati. ecco perchè non accade mai. non perchè si stia beffando il sistema, ma semplicemente perchè è infattibile nella pratica. se vado in america e mi compro un paio di scarpe da 500€ e me le metto ai piedi non devo pagare nulla al rientro, idem per un ipad, tolto dalla confezione e già acceso.. poi nulla vieta che qualche doganiere pignolo si metta lì a controllare ogni oggetto di ogni passeggero per dimostrare che non arriva dall'italia, ma ci vorrebbero ore e ore per riuscirci. per questo nessuno lo fa e allo stesso tempo nessuno commette un illecito.. esatto. allora sì che paghi tutto. se no non paghi nulla, non è mai successo.
  17. eh eh eh.. beh certo, se uno deve andare là apposta forse, dico forse, è meglio prenderlo qui!
  18. quello che sto dicendo è che se acquisti un oggetto là e non lo trasporti in italia come "nuovo e imballato" non paghi né dazi né iva. l'ho già fatto. invece se ad esempio acquisti su internet che so, un paio di scarpe, dagli stati uniti, forse al loro arrivo in dogana pagheresti i dazi doganali appunto. che non sono calcolati in base all'iva, che è altra roba. se arrivassero da un paese della comunità europea invece non si pagherebbero nemmeno i dazi. il discorso tasse, dazi o qualsiasi altro costo che si teme di dover pagare al rientro in italia, comunque, decade dal momento che il prodotto non è nuovo e imballato, in quanto non si può considerare esportazione/importazione. è solo questo che sto dicendo. e vorrei ribadire che andare in america, acquistare ad esempio un ipad, scartarlo, accenderlo e portarlo a casa in italia non è illegale. non si sta facendo nulla di illecito e si sono già pagate tutte le tasse dovute al momento dell'acquisto.
  19. e chi l'ha detto? ripeto, basta aprire e utilizzare il prodotto quando si è ancora negli usa. non si paga nessuna tassa in più (ci mancherebbe altro!) e visto il cambio è sempre conveniente. facciamo un esempio: Nuovo iPad modello Wi-Fi 32 GB = 599$ + 8.25% di VAT a New York, sono circa 648$, che al momento in cui scrivo tenuto conto del cambio euro-dollaro sono circa 517€, contro i 579€ del prezzo italiano. sarà , ma a me sembra proprio che convenga, anche se 70€ non cambiano la vita..
  20. se io acquisto un prodotto negli usa e inizio ad utilizzarlo lì non devo pagare l'iva, che mi becchino o no. non è questione di fare i furbi, è questione che io non sto esportando un prodotto, l'ho acquistato e utilizzato. fine. sarebbe come se arrivando negli usa mi facessero pagare le loro tasse per tutto quello che non ho comprato lì e che mi sono portato dietro.. no no, non c'è nessuna IVA da pagare.. ma avete mai comprato dall'estero? al massimo si pagano dei dazi doganali dai paesi extra-cee, ma non certo l'iva sugli iphone o ipad acqusitati e scartati in un altro paese..
  21. confermo, clipgrab è davvero ottimo.. se no c'è sempre il rimedio della "finestra attività " del browser, ma è un po' più macchinoso..
  22. beh, non è proprio la stessa cosa. se io vado in america, compro un iphone, lo tolgo dalla scatola e inizio ad usarlo là perchè mai dovrei pagarci le tasse in italia??? io ho comprato un ipad in america, ho pagato il vat di ny e nient'altro. il prodotto è mio, mica dello stato. una volta pagato finisce lì. l'accortezza di toglierlo dalla scatola non centra nulla con l'iva, centra semplicemente con un discorso di esportazione e dazi doganali..
  23. sarà inutile, ma ci sono diverse testimonianze di persone che lo hanno recuperato, anche quando rubato, grazie a quel sistema.. meglio averlo che non..
  24. Aggiornamento: credo sia un problema relativo a time machine. Ho infatti provato a fare un backup, ma non è cambiato nulla (pensavo che "svuotando" lo spazio dedicato al backup virtuale di tm su disco i dati si sarebbero sistemati).. ho allora provato a ddisattivare e attivare time machine: alla disattivazione lo spazio apparentemente disponibile è schizzato a quasi 500 GB, poi però riattivandolo lo spazio è tornato ad essere corretto: 115 GB disponibili. Terrò monitorata la cosa, ma penso si tratti di una sorta di bug..
×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo