Vai al contenuto


Renè

Community Member
  • Numero contenuti

    1100
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Days Won

    3

Info principali

  • Luogo:
    L'Isola che non c'è
  • Sesso:
    Non specificato
  1. Renè

    Problema Powermac G4

    Non siate cattivi, in fondo è il suo primo messaggio. Saluti René
  2. Renè

    Masterizzare

    Ma cosa pretendi da Toast, anche il caffè ed il pane imburrato? Toast registra dati, musica video su CD e DVD e funge bene. Forse hai bisogno di un'applicazione come iZotope RX, Adobe Audition, Sound Forge Pro e similari per creare un master di musica o iMovie per il video, ad esempio, ma poi devi affidarti solitamente a Toast per avere il CD o DVD. Se scrivi masterizzare significa che hai già il Master e TOAST fa quello per cui è stato creato. Saluti René
  3. Renè

    Configurare 2 Hd esterni in Raid1

    Un NAS, minimo 2 HD, non serve a nulla a meno che non sia potente come un computer, altrimenti si può andare tranquillamente a dormire ed aspettare il giorno dopo il lavoro finito. Inoltre deve stare sempre in funzione con un gruppo di continuità . L'utilità per un singolo utilizzatore è dubbia. I LaCie oltre ad essere molto rumorosi, scaldano moltissimo ed il calore non fa bene alla vita dei dischi rigidi. Una scelta giusta, almeno per me, sarebbe l'acquisto di un Taurus Super-S LCM o Super-S3 LCM della inXtron [RAID 1] con 2 dischi WD RED da 2 o 3TB. Alluminio massiccio e ventola di raffreddamento a rpm autocontrollata. Un APC, comunque, è fondamentale per la sicurezza del sistema generale. Il Taurus si accende quando si deve eseguire il Backup, in questo caso doppio Backup. TM non lo preferisco. Al suo posto utilizzerei, tanto per fare un nome, Déjà Vu, applicazione affidabilissima e semplicissima da utilizzare. Ripeto, è il mio punto di vista ... ... Saluti René
  4. Renè

    cosa mi consigliate?

    Potevi virtualizzate Windows con VMware Fusion e tutto il casino che hai fatto non sarebbe successo. Ciao. René
  5. Renè

    il download e' esageratamente lento

    La Telecom è un'azienda italiana, l'Italia è morta e seppellita, la Telecom è morta e seppellita. Al di là dei sillogismi, la Telecom dice un sacco di puttanate nonostante il costo altissimo dei loro contratti fuffa. Stai tranquillo, non ci sono guasti sulla linea esterna né a casa tua. Il problema è che stai su un Hub in centrale che gestisce centinaia o decine di centinaia di abbonati. Dato che in Italia nessuno lavora stando tutti in internet appunto sul posto di lavoro o a casa [o col telefonino a scambiarsi gli sms mentre fanno i download di pornazzi], la larghezza di banda si riduce a tal punto che basterebbe il vecchio modem a 56K. Se non fai un Fax di protesta minacciandoli, non risolverai nulla. Vedrai, appena ti commutano su un Hub in centrale con 15, 20 utenze, schizzerai a 7M ed alcune volte anche ad 8M. Ciao. René
  6. Renè

    iTunes valutazioni

    ... E quindi uscimmo a riveder le stelle. ...
  7. Renè

    antivirus

    Utilizzo MacScan solo per i Cookies di Safari. Quando avvio l'applicazione ed eseguo la scansione, dopo Safari che analizza allo start, fermo ed elimino gli Spyware Detected. Tempo 1 minuto. Non vado oltre perché MacScan potrebbe equivocarsi con qualche file di Sistema ed allora, eliminandoli, sarebbero guai. Ogni giorno ne trova mediamente una decina e questo non andando su siti "equivoci". Ciao. René
  8. Purtroppo la libreria iTunes si è corrotta facendo tanti giochini. Modificare a mano il file xml non porta a niente. La cosa che mi stupisce è il fatto che tu operi sulla libreria iTunes manualmente (???). L'applicazione organizza il tutto in completa autonomia e le mani direttamente nel Data Base per cambiare nomi ed altre cose lo corrompe. Se è necessario aggiornare qualche campo, lo si fa direttamente in iTunes con -INFORMAZIONI- dopo aver evidenziato un record o l'intero CD. L'unico consiglio che posso darti è questo: 1) Decidi quale dovrà essere definitivamente l'archivio di iTunes, ti consiglio un Box esterno molto generoso. Adesso, più o meno, avrai un 400 CD rippati ed alla fine ti ritroverai inevitabilmente col disco interno pieno e conseguenti problemi. 2) I CD messi automaticamente nel Data Base da iTunes, vengono registrati con tutti i dati di copertina, salvo qualche Cover oppure altro. Questo significa che tutti i brani sono già taggati. 3) Da iTunes seleziona tutto e fai ELIMINA BRANI solo dal Data Base (Libreria). 4) Vai nelle cartelle dove ci sono tutti i brani registrati e muovendo solo il triangolino apri tutte le cartelle. Adesso, con santa pazienza e col CMD sempre premuto, selezioni tutti i brani. Alla fine vai nel Menù e digiti -IMPORTA CON iTUNES-. 5) Alla fine dell'importazione, vedrai nuovamente tutto ripristinato a meno delle Cover (credo) che potrai facilmente ripristinare. iTunes è un eccezionale Data Base per la musica. Rippa i CD in maniera perfetta e senza errori (sempre se il CD non ha graffi). Anche un'applicazioni come EAC, per fare un esempio, tanto osannato, non fa miracoli se il CD è graffiato. iTunes, oltretutto, ha una bellissima grafica ed impostazione, ed i campi possono essere modificati a piacimento. Moltissimi lo trovano scomodo, ma è solo per il fatto che non capiscono cosa sia un Data Base. Tutto questo vale se hai rippato i tuoi CD con iTunes. Se invece hai preso frattaglie dal Web ed hai gestito la Libreria di tua iniziativa a mano, smanettando qua e là , datti un pizzico sulla pancia e procedi come detto sopra cercando di non interferire iTunes. Un po' di lavoro ce lo devi mettere e ringrazia la sorte se non hai perso i brani definitivamente. Ciao. René
  9. ... e fare partizioni sul disco rigido non ha alcun senso. Ciao. René
  10. Renè

    aiutooooooo!!!!

    AIUTOOOOOOOOOOOOOOO! Mi si è spento il telefonino e non si riavvia. Aiutatemi o mi getterò dal ponte tra poco!
  11. Renè

    Consiglio adattatore USB-Sata

    Pura immondizia. Ciao. René
  12. Renè

    NAS & Mac consigli, esperienze

    Non cantare vittoria, rimarrai deluso quando dovrai copiare sul NAS molti file (molti MB) contemporaneamente ed anche quando dovrai aprire una folder per esaminarne il contenuto. A molti sta venendo la fregola da NAS, non condivido, a meno che non sia un NAS con processore molto potente e con sufficiente memoria. In altre parole, un computer a tutti gli effetti con scheda RAID incorporata. Il rovescio della medaglia è che un "vero NAS" costa un botto, mentre i soliti giocattolini reclamizzati non costano nulla con i dischi inclusi. Molto meglio un Box esterno multibay in [RAID 5] con HD a 7200 rpm (WD RED oppure Hitachi) che si accende e si spegne quando serve ma soprattutto "vola". Tutto sommato, un NAS che è sempre attivo 24/24x365, non serve a nulla se non ad un'azienda oppure ad un grosso ufficio con diversi dipendenti. Per uso casereccio non esiste, a meno che non si decida di investire una bella cifra per togliersi la curiosità . Non parlo per sentito dire, anch'io ho avuto una esperienza con un NAS (backup di dati da 3 PC con acquisitori A/D 24/24x365). Credevo fosse la soluzione migliore, non ho speso poco e non ho acquistato un giocattolino, ma ho sperimentato che, entrando direttamente col Mac nei PC in rete, i file si copiano molto più velocemente! Ribadisco, opinione personale, poi ognuno è libero di farsi venire le fregole che vuole. Ciao. René
  13. Renè

    Ma secondo voi gli utenti Apple

    Probabilmente, anzi, quasi certamente ciò che ho scritto è insensato. Mi chiedo, però, quanti utilizzatori in percentuale sanno scrivere 2 righe in Basic, il più semplice dei linguaggi, con gestione dei dischi? Oggi, questo non serve più a nessuno per pigiare i tasti. Parlo di cultura informatica di base non il sapere usare in maniera magistrale PH oppure Avid Pro Tools. L'approccio al mondo informatico degli anni 70 è morto e seppellito, basti pensare a quante riviste e libri di informatica erano disponibili in edicole ed in librerie per farsi una cultura specifica. Adesso pure queste attività commerciali stanno sulla via del declino e la dirittura di arrivo è vicina. Ci sarà un perché, o no? Saluti René
  14. Renè

    Ma secondo voi gli utenti Apple

    E' un discorso molto soggettivo. Quando acquistai il mio primo Apple II, a corredo vi erano tanti di quei manuali che, se ne avevi voglia ed interesse, ti permettevano di imparare sul come programmare e gestire anche i dischi da 5", letture e scritture dati random e sequenziali, tecniche fondamentali per scrivere anche una banale applicazione. Per il GS, addirittura i volumi con coperta cartonata della Addison Wesley, una sorta di Bibbia informatica. Col passare del tempo, la Apple smise di dare a corredo i manuali per poter programmare, anche perché i nuovi "utilizzatori" consideravano il computer solo un mezzo per far girare i videogiochi. Da allora, con le dovute eccezioni, vI è una completa ignoranza informatica anche se in ogni casa, probabilmente, c'é più di un elaboratore. Con questo non voglio assolutamente dire che è necessario essere un programmatore per utilizzare una macchina, solo che la forma mentis è cambiata e gli "utilizzatori" hanno sempre meno voglia di cimentarsi su cose impegnative per accrescere la propria cultura di base. Saluti René
×