Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Che libro state leggendo?


Recommended Posts

Finito Robin Hood di Dumas, tra l'altro abbastanza simpatico per essere un romanzo storico, fa scompisciare dalle risate.

Iniziato da pochi attimi Il Corvo di Edgar Allan Poe (sono 25 poesie). Intermezzo prima di un altro libro.

Frattanto su Kindle mi leggo, nelle pause studio, Racconti fantastici di Ugo Tarchetti. Per essere un libro del 1800 è davvero intrigante: un misto tra realtà di allora e magia occulta, personaggi della fantasia e del folklore popolare. E' pure gratis su Amazon! 

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 4,7k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Temo che sia un problema comune a molti amanti della lettura.  ...e intanto ho preso questo: https://www.oblomovedizioni.com/libri-quaderni-giapponesi-02.php    

Sto leggendo "Uomini e topi" di John Steinbeck, l'ho iniziato ieri ma mi piace già molto

Epicuro ....  "Lettera sulla Felicità"

Posted Images

purtroppo sulla scia del primo e secondo libro di 1q84 ho preso anche il terzo....che delusione....

uno che scrive capolavori come "kafka sulla spiaggia" o "norwegian wood tokio blues" non mi può uccidere così un romanzo....

Ma quand'è uscito??? A me i primi due sono piaciuti abbastanza, dici che è fatto male il terzo o non ti è proprio piaciuto l'insieme?

Tutti i miei post sono IMHO

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è comunque giusto... uno che ha già pagato l'ebook dovrebbe avere l'obbligo di poterlo leggere dove vuole...

Non è che se compro un libro lo posso leggere solo sul divano, mentre per la poltrona devo comprarne un altro ancora...

Non ho mica detto che è giusto

Per il discorso DRM, anche amazon usa questo sistema.

Io ho un reader Sony, semplicemente ho installato dei plugin "rimuovi DRM" su Calibre, così posso leggermelo dove voglio.

Non è legale rimuovere il DRM. Il discorso che fai è giusto e con certi contenuti sono ben felice di farlo anche io, figuriamoci, ma rimane una pratica illegale. Il DRM non è la soluzione alla pirateria infatti, tutt'altro.

 MacBook 7.1 - SanDisk Extreme 120GB SSD - 8GB RAM - OSX Mavericks -  iPhone 5S 32GB -  iPad 4 16GB
[.          ] Patience left: 5%

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'ombra del vento - Zafon

Se è il primo dell'autore credo che ti piaccia..ma io quando ho tentato di leggerne un secondo l'ho trovato molto ripetitivo, quindi l'ho abbandonato..

Sono a circa 200pg del dominio della regina, però non mi ha ancora preso bene, diciamo che è ancora in una fase preliminare di introduzione dei vari personaggi, anche se ci sono i soliti due personaggi che si fanno leggere..

PS: effettivamente dovrei spostarmi sulla discussione su martin..anche se temo gli spoiler...

Modificato da Junior

Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se è il primo dell'autore credo che ti piaccia..ma io quando ho tentato di leggerne un secondo l'ho trovato molto ripetitivo, quindi l'ho abbandonato..

Sono a circa 200pg del dominio della regina, però non mi ha ancora preso bene, diciamo che è ancora in una fase preliminare di introduzione dei vari personaggi, anche se ci sono i soliti due personaggi che si fanno leggere..

PS: effettivamente dovrei spostarmi sulla discussione su martin..anche se temo gli spoiler...

Concordo che dominio della regina non è interessante anzi, in realtà dovrebbe anticipare i personaggi che troverai nel quinto libro. Martin ha espressamente dichiarato che il dominio della regina serve per introdurre personaggi e raccontare determinati retroscena (come Myrcella a Dorne) che saranno punti chiave nel libro successivo. L'autore ha anche dichiarato di aver preferito scrivere l'intera storia di metà personaggi che fare tutti i personaggi ma con storie raccontate superficialmente.

In ogni caso in questo libro vedrai che Cersei avrà quello che si merita (no non muore purtroppo ahahahah XD)

 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho mica detto che è giusto

Non è legale rimuovere il DRM. Il discorso che fai è giusto e con certi contenuti sono ben felice di farlo anche io, figuriamoci, ma rimane una pratica illegale. Il DRM non è la soluzione alla pirateria infatti, tutt'altro.

 

Tra l'altro è abbastanza palese che le case editrici stiano facendo cartello per mantenere alti i prezzi degli ebook, che spesso sono allineati alla versione cartacea. 

 

schermata20130207alle08.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bah, gli eBook sono una porcata per quanto riguarda i prezzi. Le nuove uscite poi, non ne parliamo, ma sono scandalose. Spesso hanno i prezzi più alti del cartaceo. Basta girare su Amazon e dare un'occhiata.

Unici che trovo convenienti sono i Newton e Compton. Costano quasi tutti 49 cent. 
Saranno pure fatti meno che bene, ma cacchio, almeno il prezzo è onesto. Preferirei un Feltrinelli, piuttosto che un Mondadori, a quel prezzo, ma i grandi editori son mica fessi? Sparano prezzi assurdi, tanto ormai con l'ebook di moda si vende uguale.

Io resto fedele ai miei cartacei, sono decisamente più affascinanti.

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo che dominio della regina non è interessante anzi, in realtà dovrebbe anticipare i personaggi che troverai nel quinto libro. Martin ha espressamente dichiarato che il dominio della regina serve per introdurre personaggi e raccontare determinati retroscena (come Myrcella a Dorne) che saranno punti chiave nel libro successivo. L'autore ha anche dichiarato di aver preferito scrivere l'intera storia di metà personaggi che fare tutti i personaggi ma con storie raccontate superficialmente.

In ogni caso in questo libro vedrai che Cersei avrà quello che si merita (no non muore purtroppo ahahahah XD)

 

Devo dire che Cersei ormai ha raggiunto livelli di compatimento altissimi..non è più nella mia lista dell'odio..valar morghulis... :ghghgh:

Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non spoileratemi tutto grazie! Sto aspettando i nuovi volumi unici per vedere come prosegue la storia! Fetenti!

Ma non ho detto nulla io, se vuoi un bello spoiler ti dico che nell'ultimo libro muore un certo... :DD

Modificato da AdiMercury

 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non spoileratemi tutto grazie! Sto aspettando i nuovi volumi unici per vedere come prosegue la storia! Fetenti!

 

LOL...pagando bene.. Sei già arrivato a quando arriva Chuck Norris e uccide tutti con un pugno??

No dai..dove sei?

Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono alla ricerca di un buona lettura.

Cerco i seguenti testi :


Racconto

- Non troppo lungo
- Avvincente
- Fantascientifico
- Di scorrevole lettura


Testo filosofico 

All'università, qualora non si scelgano indirizzi umanistici, è quasi inevitabile un distacco dal mondo della filosofia. Starei, quindi, cercando di riavvicinarmi. Mi piacerebbe leggere testi d'autore proprio e non trattati, avete qualche consiglio da darmi ? 
Ricordo, dagli studi liceali si intende, che uno dei miei preferiti era Nietzsche.


Libro a sfondo riflessivo

- Non troppo lungo
- Che tratti argomenti e tematiche più vicine ai giorni nostri
- Tutto il testo ruota attorno ad una riflessione/pensiero di base.


Mi rendo conto di essere stato un po' vago
Grazie in anticipo


 

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LOL...pagando bene.. Sei già arrivato a quando arriva Chuck Norris e uccide tutti con un pugno??

No dai..dove sei?

 Son al secondo volume: ovvero a questo volume (non so se li prendete separati o raccolti)

 

Sono alla ricerca di un buona lettura.

Cerco i seguenti testi :

Racconto

- Non troppo lungo

- Avvincente

- Fantascientifico

- Di scorrevole lettura

Testo filosofico 

All'università, qualora non si scelgano indirizzi umanistici, è quasi inevitabile un distacco dal mondo della filosofia. Starei, quindi, cercando di riavvicinarmi. Mi piacerebbe leggere testi d'autore proprio e non trattati, avete qualche consiglio da darmi ? 

Ricordo, dagli studi liceali si intende, che uno dei miei preferiti era Nietzsche.

Libro a sfondo riflessivo

- Non troppo lungo

- Che tratti argomenti e tematiche più vicine ai giorni nostri

- Tutto il testo ruota attorno ad una riflessione/pensiero di base.

Mi rendo conto di essere stato un po' vago

Grazie in anticipo

 

 

Consiglio uno.

Racconto non troppo lungo e fantascientifico, avvincente.

Premetto che non leggo roba di fantascienza, ma avevo in programma di comperare qualcosa di E. R. Burroughs. Ne ho letto bene. John Carter di Marte è la serie di racconti.

 

Per quanto riguarla le letture filosofiche già posso aiutarti di più, sono tra le mie preferite.

Personalmente ti consiglierei Kierkegaard. E', ammetto, il mio filosofo preferito (sembra quasi lo consideri a mò di Rock Star).

Inizierei con Diario del Seduttore. 

Oltre a essere una storia incredibilmente bella, colma di collegamenti a letteratura e teorie esistenzialiste, è uno sfoggio d'arte letteraria. In più ti fa pensare che, intellettualmente, puoi sedurre ogni donna al mondo. Davvero, secondo me è un manuale esistenzialista: ti insegna cosa vuol dire vivere nell'effimero e come, infine, avresti bisogni di stabilità, concretezza.

Detto così è quasi sacrilego, sto distruggendo, tentando di riassumerne il pensiero (espresso con lirismo impressionante) dell'autore in poche parole, sminuendolo e distruggendone il fascino espressivo e contenutistico.

 

In alternativa, potresti provare a leggere Camus, con L'estate e altri saggi solari. 

Ancora esistenzialismo, ma maggiormente connesso all'identità d'un popolo, delle persone, del pensiero.

 

 

Per quanto riguarda il libro riflessivo ce ne sarebbero infiniti.

Molto dipende dalla tematica che vorresti affrontare. Sicuramente ti consiglierei una serie di libri, diversi, poiché potrebbe non ineressarti l'argomento di uno piuttosto che quello d'un altro.

 

Economia e strumentalizzazione dell'uomo, argomento che mi interessa poiché si confà alle materie che studio, è una tematica complessa. Due sono i libri che, però, mi hanno portato a cambiare punto di vista rispetto alle dottrine classiche universitarie.

No Logo, di Naomi Klein. Parla dell'uso scellerato dei marchi e delle politiche aziendali sul mercato. Interessante, giornalistico, corposo ma anche molto concreto (ti accorgerai di quegli strumenti di marketing & co. non appena ti guarderai intorno).

Shock Economy, di Naomi Klein. Altro saggio giornalistico economico, ma stavolta legato alla sfera Macro-Statalista dell'economia. Manovre, riforme, FMI, enti internazionali diventano protagonisti: davvero fa paura scoprire come si muovono queste figure che dovrebbero essere garanti degli equilibri, che in verità speculano e manovrano i destini di intere nazioni in default (Italia compresa).

 

Se poi ti vuoi lanciare negli scandali, nelle trame mafiose, allora sicuramente c'è un testo che ti avvincerà: Habemus Papam di David Yallop. Non ti voglio dire di cosa parla, ma fidati, è sconvolgente. Scandali, personaggi impensabili, testimonianze assurde di fatti accaduti e taciuti. 

Anche, dello stesso autore, In Nome di Dio, è molto interessante. Fidati, se provi a leggerli, resterai incantato. 

 

Poi ancora, alimentazione, c'è Se niente Importa di J.S. Foer. Autore di Ogni cosa è illuminata, romanzo allegro, porta uno sguardo critico all'allevamento e all'assurda pratica di macellare, senza rispettare le leggi, gli animali. Illuminante soprattutto perchè fa notare come tali metodologie di allevamento, coltura, maltrattamenti ecc. condizionino anche la qualità della carne che mangiamo e, di seguito, la nostra salute. Bello, scritto bene, scorrevole e carico di elementi riflessivi a cui difficilmente si fa riferimento quotidianamente.

Ancora, política, Giustizia Globale, di Ernesto Guevara. 

E' una serie di lettere e discorsi, piccolino come testo, ma intriso di idee nuove (anche se datate) su come una società potrebbe migliorare rinunciando all'egoismo assoluto che tanto s'è diffuso in epoca moderna. Sembra quasi prevedere la situazione odierna, la crisi, lo sconvolgimento degli equilibri, e chissà, magari suggerire anche una soluzione d'uscita.

 

Sulla vita, Un Altro Giro di Giostra, di Tiziano Terzani (di cui leggerò altro). 

Un libro-lettera, che racconta il suo rapporto col cancro. Riflessioni argute, viaggi, scoperte, dialoghi dell'autore portano a focalizzare l'attenzione sull'assurdità del nostro odierno modo di vivere. E' un confronto onesto tra occidente e oriente, tra frenesia e quiete, tra medicina avanzata e tradizione, tra colore e grigiume. A mio avviso un libro che insegna, anche se non è così immediato, ad apprezzare la quotidiana semplicità nonchè la vita stessa. A volerla vivere meglio, onestamente, semplicemente.

 

Poi... non saprei, avrei altre mille letture da consigliare, ma finirei solo per fare confusione. Magari, se ne sceglierai qualcuno, tra questi suggerimenti, poi te ne proporrò altri! 

Fammi ( e facci) sapere!

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 Son al secondo volume: ovvero a questo volume (non so se li prendete separati o raccolti)

 

 

Consiglio uno.

Racconto non troppo lungo e fantascientifico, avvincente.

Premetto che non leggo roba di fantascienza, ma avevo in programma di comperare qualcosa di E. R. Burroughs. Ne ho letto bene. John Carter di Marte è la serie di racconti.

 

Per quanto riguarla le letture filosofiche già posso aiutarti di più, sono tra le mie preferite.

Personalmente ti consiglierei Kierkegaard. E', ammetto, il mio filosofo preferito (sembra quasi lo consideri a mò di Rock Star).

Inizierei con Diario del Seduttore. 

Oltre a essere una storia incredibilmente bella, colma di collegamenti a letteratura e teorie esistenzialiste, è uno sfoggio d'arte letteraria. In più ti fa pensare che, intellettualmente, puoi sedurre ogni donna al mondo. Davvero, secondo me è un manuale esistenzialista: ti insegna cosa vuol dire vivere nell'effimero e come, infine, avresti bisogni di stabilità, concretezza.

Detto così è quasi sacrilego, sto distruggendo, tentando di riassumerne il pensiero (espresso con lirismo impressionante) dell'autore in poche parole, sminuendolo e distruggendone il fascino espressivo e contenutistico.

 

In alternativa, potresti provare a leggere Camus, con L'estate e altri saggi solari. 

Ancora esistenzialismo, ma maggiormente connesso all'identità d'un popolo, delle persone, del pensiero.

 

 

Per quanto riguarda il libro riflessivo ce ne sarebbero infiniti.

Molto dipende dalla tematica che vorresti affrontare. Sicuramente ti consiglierei una serie di libri, diversi, poiché potrebbe non ineressarti l'argomento di uno piuttosto che quello d'un altro.

 

Economia e strumentalizzazione dell'uomo, argomento che mi interessa poiché si confà alle materie che studio, è una tematica complessa. Due sono i libri che, però, mi hanno portato a cambiare punto di vista rispetto alle dottrine classiche universitarie.

No Logo, di Naomi Klein. Parla dell'uso scellerato dei marchi e delle politiche aziendali sul mercato. Interessante, giornalistico, corposo ma anche molto concreto (ti accorgerai di quegli strumenti di marketing & co. non appena ti guarderai intorno).

Shock Economy, di Naomi Klein. Altro saggio giornalistico economico, ma stavolta legato alla sfera Macro-Statalista dell'economia. Manovre, riforme, FMI, enti internazionali diventano protagonisti: davvero fa paura scoprire come si muovono queste figure che dovrebbero essere garanti degli equilibri, che in verità speculano e manovrano i destini di intere nazioni in default (Italia compresa).

 

Se poi ti vuoi lanciare negli scandali, nelle trame mafiose, allora sicuramente c'è un testo che ti avvincerà: Habemus Papam di David Yallop. Non ti voglio dire di cosa parla, ma fidati, è sconvolgente. Scandali, personaggi impensabili, testimonianze assurde di fatti accaduti e taciuti. 

Anche, dello stesso autore, In Nome di Dio, è molto interessante. Fidati, se provi a leggerli, resterai incantato. 

 

Poi ancora, alimentazione, c'è Se niente Importa di J.S. Foer. Autore di Ogni cosa è illuminata, romanzo allegro, porta uno sguardo critico all'allevamento e all'assurda pratica di macellare, senza rispettare le leggi, gli animali. Illuminante soprattutto perchè fa notare come tali metodologie di allevamento, coltura, maltrattamenti ecc. condizionino anche la qualità della carne che mangiamo e, di seguito, la nostra salute. Bello, scritto bene, scorrevole e carico di elementi riflessivi a cui difficilmente si fa riferimento quotidianamente.

Ancora, política, Giustizia Globale, di Ernesto Guevara. 

E' una serie di lettere e discorsi, piccolino come testo, ma intriso di idee nuove (anche se datate) su come una società potrebbe migliorare rinunciando all'egoismo assoluto che tanto s'è diffuso in epoca moderna. Sembra quasi prevedere la situazione odierna, la crisi, lo sconvolgimento degli equilibri, e chissà, magari suggerire anche una soluzione d'uscita.

 

Sulla vita, Un Altro Giro di Giostra, di Tiziano Terzani (di cui leggerò altro). 

Un libro-lettera, che racconta il suo rapporto col cancro. Riflessioni argute, viaggi, scoperte, dialoghi dell'autore portano a focalizzare l'attenzione sull'assurdità del nostro odierno modo di vivere. E' un confronto onesto tra occidente e oriente, tra frenesia e quiete, tra medicina avanzata e tradizione, tra colore e grigiume. A mio avviso un libro che insegna, anche se non è così immediato, ad apprezzare la quotidiana semplicità nonchè la vita stessa. A volerla vivere meglio, onestamente, semplicemente.

 

Poi... non saprei, avrei altre mille letture da consigliare, ma finirei solo per fare confusione. Magari, se ne sceglierai qualcuno, tra questi suggerimenti, poi te ne proporrò altri! 

Fammi ( e facci) sapere!

Vedrò un po' di procurarmi qualcosa di Burroughs, sperando che sia all'altezza di Asimov, Dick e Bradbury :)

Per quanto riguarda il testo filosofico mi chiedo, invece, se mi convenga affrontare subito la lettura di Diario del Seduttore nonostante i miei ricordi su Kierkegaard e la filosofia precedente in generale siano flebili. Me lo chiedo perché credo che sia pressoché impossibile capire il pensiero filosofico di una certa epoca senza prima conoscere tutto ciò, a grandi linee si intende, che è venuto prima. 

Mi incuriosisce abbastanza Habemus Papam da quello che dici e mi segno anche Giustizia Globale, grazie per i suggerimenti :)

 

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@V1nC3 io li sto leggendo separati, però non li compro, li prendo in biblioteca, la versione più piccola dato che leggo a letto prima di dormire e la versione cicciona pesa troppo... :ghghgh:

 

@Bacchinif hai letto la serie di Adams "Guida galattica per gli autostoppisti"?

 

Mi hai stimolato su Kierkegaard...avevo letto qualcosa ai tempi del liceo, però non ho mai approfondito..ricordo che odiava le donne e amava i cani, o sbaglio?

Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vedrò un po' di procurarmi qualcosa di Burroughs, sperando che sia all'altezza di Asimov, Dick e Bradbury :)

Per quanto riguarda il testo filosofico mi chiedo, invece, se mi convenga affrontare subito la lettura di Diario del Seduttore nonostante i miei ricordi su Kierkegaard e la filosofia precedente in generale siano flebili. Me lo chiedo perché credo che sia pressoché impossibile capire il pensiero filosofico di una certa epoca senza prima conoscere tutto ciò, a grandi linee si intende, che è venuto prima. 

Mi incuriosisce abbastanza Habemus Papam da quello che dici e mi segno anche Giustizia Globale, grazie per i suggerimenti :)

 

 

 

@V1nC3 io li sto leggendo separati, però non li compro, li prendo in biblioteca, la versione più piccola dato che leggo a letto prima di dormire e la versione cicciona pesa troppo... :ghghgh:

 

@Bacchinif hai letto la serie di Adams "Guida galattica per gli autostoppisti"?

 

Mi hai stimolato su Kierkegaard...avevo letto qualcosa ai tempi del liceo, però non ho mai approfondito..ricordo che odiava le donne e amava i cani, o sbaglio?

 

Allora Kierkegaard è un filosofo particolare, a mio avviso. Non è molto legato al suo tempo, nel senso che il suo pensiero ruota molto intorno all'uomo inteso come essere cogente.

Vive, fondamentalmente, tre stadi: quello dell'effimero (che troviamo nel Diario del Seduttore), quello del concreto (che si trova in Sul matrimonio, in risposta alle obiezioni di un marito) e infine quello sempiterno (che si trova in Aut-Aut altrimenti detto Enten-Eller).

Le letture che meglio evidenziano il suo pensiero sono queste tre, ma andrebbero corredate almeno da In Vino Veritas, che è un dialogo tra i personaggi delle altre sue opere, un confronto tra le varie scelte dell'uomo, un dialogo onesto legato al vino, che li libera dai limiti della ragione e porta fuori il vero e più profondo pensiero.

 

Per quanto riguarda il Diario del Seduttore, la lettura è facile. E' costruito proprio come fosse un diario, ritrovato da un servo, che contiene lettere scritte dal personaggio (che non vi voglio dire chi è, perchè è una figura famosissima!) alla futura moglie (nient'altro che la reale futura moglie, che poi non sposò, dello stesso Kierkegaard. E' una sorta di diario personale degli eventi della sua vita legati a parte del pensiero: l'effimero.)

Penso che, prima di leggerlo, giusto una rispolverata alla vita del filosofo e uno sguardo rapido alla storia del tempo (solo per dare una collocazione storica adeguata) basti.

 

Viene da se, nel leggere, nel cercare di capire il perchè delle scelte del personaggio, quale messaggio l'autore voglia dare. 

La struttura del libro è come quella di un romanzo, quindi affrontabile senza particolari strumenti filosofici di base.

 

@Junior, io non so cosa vi facessero studiare al liceo, ma Kierkegaard non odiava le donne e nè amava i cani. Anzi! Le donne sono state, da come si nota, parte importante nella sua esistenza, solo che, a causa di problemi fisici e alla sua testa abbastanza eccentrica, sono divenute strumento di dibattito. 

Alla fine, pensa, fu perfino scomunicato perché polemizzò con la Chiesa sul modo di comportarsi verso i fedeli... Era uno che non riusciva a stare al posto suo, che visse una vita infelice e battagliera, che alla fine volle bene alla donna che ferì tantissimo (le lasciò l'intero patrimonio in eredità, ma lei, che sposò Schielling, lo rifiutò tutto) e che si dedicò al pensiero, alla lettura, alla filosofia come pochi avrebbero fatto. Secondo me è un personaggio tanto sottovalutato, e difficilmente ci si ricorda del fatto che fu, ed è ritenuto, il fondatore - parzialmente si considera tale anche il Marchese De Sade, ma questo è un altro personaggio da leggere - dell'Esistenzialismo ripreso poi da Sartre, Camus, Heidegger etc.

 

Modificato da V1nC3

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@V1nC3 io li sto leggendo separati, però non li compro, li prendo in biblioteca, la versione più piccola dato che leggo a letto prima di dormire e la versione cicciona pesa troppo... :ghghgh:

 

@Bacchinif hai letto la serie di Adams "Guida galattica per gli autostoppisti"?

 

Mi hai stimolato su Kierkegaard...avevo letto qualcosa ai tempi del liceo, però non ho mai approfondito..ricordo che odiava le donne e amava i cani, o sbaglio?

Ho tutti e 5 i libri sul Kindle ;)

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho sbagliato...l'ho confuso con Schopenhauer....chiedo scusa ad entrambi...  :facepalm:  :facepalm:

Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho sbagliato...l'ho confuso con Schopenhauer....chiedo scusa ad entrambi...  :facepalm:  :facepalm:

 

Anche "Arturo" merita. Altro che pessimista. Questo pure insegna un po' come rapportarsi al mondo, solo che a differenza di tanti altri filosofi "solari", mette cupezza. Scrive molto "lento", e a volte annoia, ma vale la pena anche dedicarsi, quasi si ha la testa pronta, a Schopy... che non so perchè ma mi fa sempre pensare a Bethoven!

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma quand'è uscito??? A me i primi due sono piaciuti abbastanza, dici che è fatto male il terzo o non ti è proprio piaciuto l'insieme?

I primi due erano quasi perfetti... le tipiche ambientazioni oniriche per descrivere storie d'amore (banalmente le potrei definire storie d'amore, perchè sono ben altro).. ma il terzo lo vedo come una forzatura, un voler dare risposte...

quando in tutti glia ltri suoi libri non lo ha mai fatto, ha sempre lasciato il lettore in sospeso, o meglio, ad una sua interpretazione.

Forza la storia, crea espedienti banali...

insomma..

mi ha veramente deluso.

ormai l'ho iniziato e lo finisco... ma non vedo l'ora di abbandonarmi nell'entroterra calabrese con Abate.

 

un pompelmo è un limone che ha avuto un opportunità e ne ha approfittato...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ieri ho continuato un po' Ex Tenebris e mi sta piacendo sempre di più :D

 

P.S: Sono riuscito a convincere (tra virgolette, visto che era più o meno intenzionato a comprarlo... diciamo che gli ho dato la spinta finale XD) un amico a comprarsi Il mercante dei libri maledetti e gli sta piacendo anche a lui :D

iMac 27" ------ Macbook Air 13" ------ iPhone 3GS Black 16GB ------ iPhone 5 Black 32GB ------ 2 iPod Shuffle 1GB

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ieri ho continuato un po' Ex Tenebris e mi sta piacendo sempre di più :D

 

P.S: Sono riuscito a convincere (tra virgolette, visto che era più o meno intenzionato a comprarlo... diciamo che gli ho dato la spinta finale XD) un amico a comprarsi Il mercante dei libri maledetti e gli sta piacendo anche a lui :D

Io causa esami ho lasciato in sospeso il mercante...

 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appena conclusa la lettura di:

1) Il Signor Fiat. (biografia di Gianni Agnelli, a cura di Enzo Biagi). Un libro davvero scritto magistralmente, delicato, pulito, onesto. Nessun osanna per il protagonista della storia, nessun particole atteggiamento di servilismo. Solo un ritratto incredibile del personaggio.
Una lettura completa, carica di considerazioni costruttive: l'Italia di ieri, prima e dopo la nascita della FIAT. La Torino di allora, e la Torino figlia dell'industrializzazione italiana. Piacevolissimo e interessante.

2) Il Corvo. 25 Poesie. (una raccolta di poesie di Edgar Allan Poe). Poesie bellissime, intense, struggenti, cupe, malinconiche. Non mi aspettavo da un autore horror una tale capacità poetica.
Bello, un passo verso il mondo della poesia, che altrimenti non avrei considerato tanto bene come adesso. 

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo Mese:

Marcello Simoni: Il Mercante di Libri Maledetti & La biblioteca Perduta Dell'Alchimista  4 Stelle: Fluidi ed avvincenti, da leggere tutto di un fiato. (Ignazio e Willalme mi ricordano molto il duo Pitt/Giordino di Cussler)

 

Martin Rua: Il Codice Baphomet 3 stelle: La tipologia del racconto è valida ma, come dice l'autore "è un romanzo auto-pubblicato" quindi con incongruenze nella trama, refusi e sviste che ad un lettore attento appaiono immediatamente.

 

Valerio M. Manfredi: L'impero dei Draghi 4,5 Stelle: Bello, dimostrazione di come la Storia possa essere spunto di avvincenti ed elaborate trame che rendono la lettura un piacere. 

 

Paolo Massimo Neri:  La Spada Nera. 3 Stelle. Primo Libro della saga "La Leggenda del Drago D'Argento" Il secondo (Garudall) è in stesura. Forse un po ripetitivo ma tutto sommato un romanzo che non stanca e si fa leggere bene.

 

Ho iniziato, Di Edgar Wallace, il Laccio Rosso. 

Vorrei acquistare L'Ultima Legione.

Modificato da maurobras
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo