Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Ipocondria informatica


Recommended Posts

sei un grande jack !

MBP 13" 2.4GHz 4gb Ram (2010) - MBP 15'' 1.83GHz 2gb Ram (2006) - iPhone 3GS 16GB (2009) - iPod Video 30gb (2006)- TV SONY BRAVIA 40EX700 - SINTO A/V HARMAN KARDON AVR 255 - FRONT: INDIANA LINE TESI 504 - SURR: JBL 200.5 - CAVI: G&BL - SAT: MYSKYHD Samsung 990N - RETE: FASTWEB FIBRA 10mb - CAMERA: CANON G10

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 96
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

ipocondria e' ben altro... tipo tutti che si lamentano dei mac che scaldano troppo e io che come un pistola mi installo diversi programmini per monitorare la temperatura e farmi venire i patemi d'ani

Molto interessante! Complimenti per il lavoro che, nonostante risalga a ben 7 anni fa, sembra totalmente attuale. Dovrebbe essere inviata per email a ogni nuovo utente che si iscrive 

i miei complimenti :):( jackoverfull ... ottima guida :oops: ... ;)

NikkoStar - Una comunicazione efficace non ha mai come risultato un'unica somma, bensì una concatenazione di eventi ... 1 + 1 = 11 ...

Equipment: MacBookPro 15" Al, iMac 20" Al, iMac G5 17", iPhone 3G 16GB White, iPod Touch 16Gb, iPod 1G 20Gb, iPod Shuffle Orange ... And Much More !!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

AIUTATEMI VI PREGO...sono uno switcher disperato che venderebbe il mac e la sua iscrizione ad un forum dove non so neanche da dove cominciare....con chi sto parlando????vi prego abbiate pietà e spiegatemi perchè dovrebbe essere tutto così facile con questo "gioiello" informatico??:ciao:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AIUTATEMI VI PREGO...sono uno switcher disperato che venderebbe il mac e la sua iscrizione ad un forum dove non so neanche da dove cominciare....con chi sto parlando????vi prego abbiate pietà e spiegatemi perchè dovrebbe essere tutto così facile con questo "gioiello" informatico??:rolleyes:

Che ne dici di cominciare postando nella sezione giusta e senza fare grave digging di un topic di svariati mesi fa ?

Vai nella sezione Help p da Windows a Mac e spiega il tuo problema.

Narsil Bearer Blog : Destinati a Frantumarsi

"Metal ! Will Stand Tall !!!"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AIUTATEMI VI PREGO...sono uno switcher disperato che venderebbe il mac e la sua iscrizione ad un forum dove non so neanche da dove cominciare....con chi sto parlando????vi prego abbiate pietà e spiegatemi perchè dovrebbe essere tutto così facile con questo "gioiello" informatico??:gira:

mmh… meglio passare via pm: potrebbe non vedere le risposte…:(

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...
Di recente, su questo forum e altrove, ho notato un notevole aumento di utenti mac affetti da sindrome da abbandono di windows, detta anche "ipocondria informatica". Queste persone, spesso provenienti dal mondo delle finestre (ma non solo), non riescono a credere che il mac abbia così pochi problemi, così credono di averne, iniziando così ad eseguire un gran numero di script e procedure che cadono, alla fine, nell'assurdo, fino a causare veramente deiproblemi ai lolo poveri mac.

Apro questo topic sperando di guarire qualcuno di questi "poveretti", o almeno di costringerli a trovare qualche nuova "cura"…:consolare:

Le 10 "soluzioni" dei mac-ipocondriaci



soluzione 1: far girare gli script periodic) Gli script periodic, detti anche, ormai impropriamente, cron scripts, eseguono alcune operazioni di routine sul sistema, quali eliminare o comprimere files di log o ricostruire alcuni database, ad intervalli regolari (daily ogni giorno, weekly ogni settimana, monthly ogni mese). Fino a phanter (mac os x10.3.x) essi erano eseguiti dal demone cron (da qui viene il nomignolo con cui sono spesso conosciuti). Questi script sono impostati per essere eseguitidurante la notte, il problema si presentava quindi quando il mac era spento o in stop al momento dell'esecuzione dello script, che quindi non veniva eseguito.

A partire da Tiger (mac os x 10.4.x) gli script periodic vengono eseguiti da launchd, che ha come obiettivo anche quello di posporre le operazioni in caso di impossibilità. In parole povere se il mac è in stop o spento al momento stabilito per l'esecuzione degli script essi vengono semplicemente eseguiti non appena il mac è in grado di farlo, ovveroalla successiva accensione/riattivazione.

Tutto questo significa che in Mac OS X 10.4 l'esecuzione manuale e sistematica degli script periodic è completamente inutile e, al contrario, uno spreco di risorse.

soluzione 2: riparare i permessi) Quando Apple passò a Mac OS X si trovò di fronte due delicati problemi, i quali, uniti, potevano causare una catastrofe.

Il primo problema era legato al passaggio da un sistema operativo dove tutti potevano fare tutto, modificando o cancellando qualsiasi file, com'era il mac os classico, ad uno basato su una stretta logica di "permessi" in stile unix, dove l'utente normale non può modificare i files di sistema e così via.

Il secondo problema era direttamente legato all'utenza mac: l'utente mac os classico "evoluto" (e non) era abituato a fare praticamente qualunque cosa all'interno della Cartella Sistema, dalla rimozione manuale delle estensioni all'aggiunta di fonts nell'apposita cartella. Tale utente, trovandosi davanti al problemadei permessi, spesso li cambiava adattandoli alle proprie esigenze, causando però a volte problemi al sistema. Peggio ancora quando uno sviluppatore mac os classico "carbonizzava" i propri software senza informarsi sul nuovo meccanismo dei permessi, finendo per "incasinare" i mac di molti utenti innocenti ed inconsapevoli. Così in Jaguar (mac os x 10.2) (e, in realtà, anche per i precedenti tramite l'utility scaricabile separatamente Repair Permissions) venne incluso all'interno di utility disco una utility incaricata di riportare i permessi al loro stato predefinito.

Oggi questi sviluppatori "sbadati" sono molto più rari e di certo Apple stessa non fa questi errori (o almeno si spera!), quindi non ha alcun senso riparare i permessi dopo un aggiornamento del sistema, anche se può avere un certo senso farlo prima se si sono installati software "strani" che hanno richiesto di inserire la password per installarsi (altrimenti non possono aver toccato i permessi di sistema) o se non si è più sicuri di cosa si è fatto nelle cartelle del sistema.

Anche se si hanno dei problemi (applicazioni che non si aprono o che si comportano male, elementi mancanti…) può vere senso.

Per quanto riguarda i cosiddetti "errori" riportati sempre da utility disco essi hanno una spiegazione molto semplice: apple, nel tempo, con gli aggiornamenti di sistema e di sicurezza, a volte modifica i permessi per un determinato file o cartella, quegli "errori" sono il suo metodo per informare rapidamente gli amministratori di sistema (pensate, ad esempio, all'amministratore di un server…) che ciò è successo. non sono quindi veri "errori", ma solo "notifiche"…

Ho notato che di recente apple tende a rimuovere queste "notfiche" dopo uno o due aggiornamenti, nella 10.4.8 ppc, ad esempio, non ne vedo…

soluzione 3: deframmentare) sebbene non popolare come le due precedenti, sto notando un crescente utilizzo di questa "soluzione". Il motivo di questa crescita è quasi sicuramente da imputare alla crescita degli utenti windows "switchati", infatti su win deframmentare spesso porta a notevoli miglioramenti di velocità.

Su mac non è così: il filesystem hfs+ (anche conosciuto come "mac os esteso"), sia esso case sensitive o meno, evita automaticamente la frammentazione delle directory, risolvendo prima che si proponga la parte maggiore del problema. Per quanto riguarda i files, da phanter (10.3) essi vengono automaticamente deframmentati al momento dell'apertura se inferiori di 26 mb. I files più grandi, in effetti, si frammentano, ma deframmentare l'intero disco per questi files è spesso inutile (e, se si tratta della partizione del sistema, anche un po' pericoloso… specialmente usando le norton utilities…:DD): essi si riframmenterebbero dopo poco tempo, soprattutto se è rimasto poco spazio su disco. può avere un po' di senso se si hanno alcuni files grossi frammentati e se si è liberato un bel po' di spazio (se è sempre stato libero difficilmente i files si saranno frammentati…), ma sconsiglio comunque di effettuare tali operazioni su un disco contenente mac os x.

soluzione 4: antivirus) Al momento esiste un unico virus ancora funzionante per os x, si diffonde in modo automatico esclusivamente tramite la rete locale (non internet, quindi), va aperto manualmente e funziona solo sui ppc. Se si tiene i sistema aggiornato e, soprattutto, non si fanno cose strane (ad esempio scaricare da limewire una copia piarata di office che però pesa solo pochi kb… trojan molto diffuso qualche anno fa, che eliminava l'intero contenuto della cartella home…) si è quindi ragionevolmente al sicuro. Installando un antivirus, soprattutto di quelli che scansionano continuamente il sistema, si otterrà solo un decisivo peggioramento delle prestazioni e nessuna reale protezione contro trojan che si affidano alla "stupidità" dell'utente, tipo quello sopra citato…

soluzione 5: forzare il prebinding) il prebinding è una tecnica che permette una veloce riesecuzione del codice, mantenendo prelinkate (da qui il nome) alcune librerie che altrimenti andrebbero linkate al momento dell'avvio del programma. Forzare il prebinging, "soluzione" molto popolare fino a poco tempo fa, un po' meno in questo periodo, aveva un suo senso, a volte, in mac os x 10.0 e 10.1, dato che c'erno alcuni bug nel sistema che a volte impedivano il prebinding automatico, aveva meno senso nel 10.2, dato che quasi tutti questi bug erano stati risolti (non tutti, in effetti), nessun senso nel 10.3, dato che questi problemi erano ormai un ricordo del passato ed è completamente inutile sul 10.4, come riportato anche da questo documento.

soluzione 6: eliminare le cache) l'eliminazione dei vari documenti di cache (dei fonts, dellle estensioni…) è una "soluzione" che sta crescendo in popolarità in questo periodo. Le cache sono utilizzate dal sistema e dalle varie applicazioni per milgiorare la velocità di esecuzione, non ha quindi alcun senso eliminarle su base periodica. Può avere senso in caso di problemi tipo fonts visualizzati male, strani messaggi di errore all'avvio del sistema e così via.

Per la cronaca il kernel di mac os x utilizza in modo estremamente diffuso la cache in fase di avvio, quando viene aggiornato (cosa che accade quasi sempre negli aggiornamenti di sistema) deve ricostruirla da zero, ecco perché dopo un aggiornamento di sistema il riavvio dura molto di più.

Piccola nota: i dvd di installazione di mac os x 10.4 hanno una cache "prefabbricata" che ne accelera notevolmente l'avvio. Solo in Apple si sa come creare questo tipo di cache, questo è il motivo per cui i vari dvd di avvio "personalizzati" sono notevolmente più lenti a partire…

soluzione 7: archivia e installa) L'archivia e installa, "soluzione" che sta crescendo di popolarità, è un'opzione dell'installer di mac os x che prende il vecchio sistema, lo sposta in una cartella "Previous Systems", reinstalla da 0 il sistema operativo e, opzionalmente, esegue alcune operazioni per importare gli utenti e le impostazioni principali dal vecchio sistema.

Se è possibile questa soluzione sarebbe da evitare come la peste: se si è installato mac os x 10.4.8 e si riporta il sistema alla 10.4.0 ci potrebbero essere delle preferenze diverse, che potrebbero creare seri problemi all'utente malcapitato. se è possibile, per mantenere gli utenti reinstallando il sistema, è decisamente meglio eseguire un backup del sistema con utility tipo carbon copy cloner, reinstallare il sistema da 0, eventualmente anche formattando (dopotutto, perché no…), creare un utente temporaneo (con nome differente da quelli precedentemente usati), aggiornare il sistema e utilizzare Assistente Migrazione (presente in /Applicazioni/Utility) per reimportare i vecchi utenti.

Ha senso eseguire questa operazione quando si aggiorna il sistema (ad esempio nel passaggio tra la 10.3 e la 10.4), in quanto è un ottimo compromesso tra la formattazione totale del sistema e l'aggiornamento (aggiornando si rischia di portarsi dietro alcuni problemi del vecchio sistema o di crearne di nuovi. l'aggiornamento da 10.2 a 10.3 è noto per aver creato problemi ad alcuni utenti…)

Per quanto riguarda l'impiego dell'archivia e installa per problemi tipo "il dock rimane bloccato", nel finder non funziona la vista come elenco e simili sarebbe da evitare, soprattutto se prima non si è provato con un altro utente. insomma, è da utilizzare solo se altre soluzioni falliscono (ed è comunque meglio utilizzare il metodo di qui sopra…).

Soluzione 8: formattazione) se il disco è in buona salute non ha alcun senso formattarlo. punto.

Per conservare la buona salute del disco è meglio non "scuotere" il computer mentre è in funzione (mi riferisco soprattutto ai possessori di portatili, chiaramente), lasciare sempre un po' di spazio libero (l'ideale sarebbe avere il 20% del disco libero, purtroppo so bene come spesso sia arduo :fiorellino:, sconsiglio comunque di scendere al di sotto del gb…) ed evitare "manutenzioni" periodiche con strumenti tipo le norton utilities (che possono essere comunque molto utiliti in caso di disastro…).

soluzione 9: controllare lo stato delle preferenze) i file di preferenze, a volte, in effetti, si corrompono. ciò accade molto di rado e spesso con sintomi ben visibili, in questo caso la cosa migliore è, probabilmente, buttare quelle relative all'applicazione "incriminata" e lasciare che vengano ricreate da 0. Non ha alcun senso eseguire il controllo delle preferenze su base periodica: molte preferenze non si attengono agli standard Apple e risultano corrotte anche quando non lo sono…

soluzione 10:usare una partizione per il sistema, un'altra per i dati o per i files di swap) altra "soluzione" importata da windows (ma molto utilizzata anche nel mondo linux), sta, di conseguenza, crescendo di popolarità. Ha principalmente due scopi: mantenere i dati "al sicuro" da eventuali corruzioni della partizione del sistema e diminuire la frammentazione dei files, aumentando la velocità complessiva del sistema. Per quanto riguarda la seconda soluzione abbiamo già visto come sia priva di senso, la prima in mac os x è comunque poco utile, dato che non esistono virus in grado di distruggere la partizione del sistema (e anche se esistessero continuerebbero la loro opera anche nelle antre partizioni, dato che esse sono, a livello di sistema, "montate" nella cartella invisibile /Volumes, all'interno della partizione principale) e che mac os x non "rovina" le partizioni, a contrario di quanto accade, a volte, in certi ambienti "finestrati".

Può avere senso, in casi particolari, tenere la cartella home su una seconda partizione (o magari su un secondo disco), ma questo esula da questo topic…

intanto stampo tutto, poi quando ci capiro' qualcosa lo capiro' meglio:oops:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tranquilla: non è niente di particolarmente difficile, basta solo non cadere in preda alla sindrome…:ghghgh:

rileggendo il post originale oggi mi rendo conto di quanti errori di digitazione avessi fatto!:D

non mi abituerò mai alla tastiera interna: è troppo piccola per i miei ditoni e la barra di spazio è troppo poco sensibile…:ghghgh:

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

soluzione 4: antivirus) Al momento esiste un unico virus ancora funzionante per os x, si diffonde in modo automatico esclusivamente tramite la rete locale (non internet, quindi), va aperto manualmente e funziona solo sui ppc. Se si tiene i sistema aggiornato e, soprattutto, non si fanno cose strane (ad esempio scaricare da limewire una copia piarata di office che però pesa solo pochi kb… trojan molto diffuso qualche anno fa, che eliminava l'intero contenuto della cartella home…) si è quindi ragionevolmente al sicuro. Installando un antivirus, soprattutto di quelli che scansionano continuamente il sistema, si otterrà solo un decisivo peggioramento delle prestazioni e nessuna reale protezione contro trojan che si affidano alla "stupidità" dell'utente, tipo quello sopra citato…

Ciao Jack

Non hai sentito parlare del nuovo trojan che hanno scoperto, cosa ne pensi?

"Si sono spartite fra loro le mie vesti e per il mio vestito hanno tirato la sorte"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao Jack

Non hai sentito parlare del nuovo trojan che hanno scoperto, cosa ne pensi?

in effetti no, ma se è come dice Federico_82 confermo: non è il primo e non sarà l'ultimo…

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

http://www.macitynet.it/macity/aA29993/index.shtml

Posto il link dell'articolo.

Cmq non credo che ci sia bisogno della password, aspetto conferma da te Jack, che sei molto più esperto di me!:ciao: :ciao:

Quindi finchè non troveranno il modo di superare il problema della password non potranno esistere virus pericolosi?

"Si sono spartite fra loro le mie vesti e per il mio vestito hanno tirato la sorte"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ah, sì, ne avevo sentito parlare, me n'ero dimenticato… :ciao:

be', se per una cosa del genere non venisse richiesta la password significherebbe che c'è un bug nel sistema, quindi apple risolverebbe in fretta…

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ah, sì, ne avevo sentito parlare, me n'ero dimenticato… :ciao:

be', se per una cosa del genere non venisse richiesta la password significherebbe che c'è un bug nel sistema, quindi apple risolverebbe in fretta…

Menomale!:lol:

Mi sembro un ipocondriaco informatico!:ciao:

"Si sono spartite fra loro le mie vesti e per il mio vestito hanno tirato la sorte"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:ciao:

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

Sono un utente windows da 15 anni e per riportare il pc windows come appena comprato biosgna fare tante cose: Almeno 3 ScanDisk Approfonditi, 2 Defrag, Togliere tutti i virus e Spyware e simili, se il problema persiste fare una formattazione approfondita. Quezsto in linea di massima.

Grazie alla tua guida ho capito meglio come sia il mac, visto che un amico mio, non sapendo come "lavora" windows mi ha solo risposto con: e perché dovrei fare un defrag???? Non lo mai fatto e non so neanhce dove sia questa utility sul mac, io no mi creo questi problemi. E mi ha fatto vedere un mac comprato 12 anni fa che ancora fa il suo sporco lavoro, io il pc di 10 anni fa lo messo in garage.

Ottima guida/spiegazione

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

lieto di esserti stato utile. :ciao:

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 6 years later...

Sempre e comunque!

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E Jack è sempre qui... Grande! 

Grazie a Giuca per aver riportato in auge il post

 

N.

| MBPr 15" late16 i7 2.6 GHz Mac OS 10.12.6 | MB White 13" early08 C2D 2.4 GHz SSD Mac OS 10.6.8 | iPhone 8 PLUS space grey iOS 11.3 - 64GB | iPod Nano 6G Grey - 8GB | Accessories

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sempre qui per modo di dire, mi sa…Già l'"italia" non c'entra più molto…  :ghghgh:

"Errore di configurazione di Windows: mouse e tastiera scollegati. Premere F1 per riavviare."

"Assimilation is futile: Microsoft delenda est!"

6/6/2005: è l'inizio della fine.

Home Page | multiXFinder | OpenArena | SuspendNow!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto interessante!

Complimenti per il lavoro che, nonostante risalga a ben 7 anni fa, sembra totalmente attuale.

Dovrebbe essere inviata per email a ogni nuovo utente che si iscrive  :ghghgh:

  • Love 1

:apple: MacBook Pro 13" mid 2012 (macOS 10.14.6 Mojave) :apple: iPhone 6S (iOS 13.1.2) :apple: iPad mini (iOS 9.3.5) :apple: Apple TV 4a gen. :apple: iPod nano 5a gen.

- Le mie foto su flickr -

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo