Vai al contenuto

Dark Mode

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS







Alimentatore sempre in carica


Silvietta

Recommended Posts

@ Thinker: pienamente ragione ma...se la ciabatta la faccio io nn prenderà mai fuoco...

@ Coniglione: Il fatto è che la ciabatta la fai tu come ti spiego nn avrai problemi...il problema sorge nella presa a muro che magari è vecchia e fatta male e allora la ciabatta nn si brucia ma il filo dentro il muro o la presa a muro si...(nn so se son stato chiaro, nn son bravo a spiegarmi)

il mio nick in Game Center è: DeA

Aggiungetemi!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 97
  • Created
  • Ultima Risposta

Marco chiarissimo... Anche se credo che l'impianto non sia così fatiscente.

Più che altro letto l'articolo mi viene proprio voglia di eliminare le 4,5 ciabatte che ho in giro, su cui non c'è mai molto carico ma...

Dell'ups della apc che ne pensi?

Thinker, se mi prende fuoco la ciabatta, sarà certificata Cee, ma la casa mi si brucia tanto uguale.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noi al lavoro usiamo questi

http://www.socomec.fr/cfml/ouvre.cfm?cftoken=25538358&cfid=5606166&type=ARTICLE&code=a_netyspe&langue=3

cmq l'importante è che funzioni!!! perchè non servono mai, non vengono mai utilizzati ma quando è il momento di utilizzarli DEVONO funzionare al meglio, magari per poco ma quel poco devono farlo!!!

il mio nick in Game Center è: DeA

Aggiungetemi!!!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Domanda. Premessa: ho un babbo fobico che scollega tutti gli elettrodomestici tutte le sere. Però ho un impianto anni 70 completamente sprovvisto di prese tedesche tranne in prossimità della cucina. Quindi qua e là ciabatte. Ho letto con interesse l'articolo, dove dice che la ciabatta va assemblata con componentistica da impianto. Certo è che se te la fai fare dall'elettricista probabilmente ti prende un rene. L'autocostruzione (tenendo conto di un minimo di abilità tecnica) è sconsigliata-pericolosa-da evitare? Credo che in ogni caso per la scatola e le prese ci vogliano dei bei soldi già di materiale.

Domanda 2. Valutare l'acquisto di un ups (ne ho visto uno carino della Apc con 4 prese con protezione e 4 con backup :

cclick) una cosa del genere è adatta, serve, è assemblata in modo da evitare le cose che si sono viste sulle ciabatte dell'articolo?

Domanda 3. Evitare i riduttori da presa italiana a Shuko, come fare visto che spesso vi si collega ferri da stiro, frigoriferi e si scaldano sensibilmente? L'unico modo è sostituire le prese dell'impianto elettrico?

Grazie!

SCUSATE SE REINTERVENGO SOLTANTO ORA, MA NON SEMPRE SONO PRESENTE...

Rispondo a te, Coniglione, ma vale anche per diversi interventi successivi al tuo.

1- Autocostruzione delle ciabatte. Qualsiasi intervento sull'impianto elettrico deve essere eseguito da elettricista iscritto alla camera di commercio; il fai da te pertanto non è ammesso, e questo vale in generale.

Si deve però considerare che autocostruirsi una ciabatta non è in senso stretto un intervento sull'impianto; però, per un principio generale di "normale prudenza", è opportuno affidare la realizzazione a "personale qualificato", ovvero ad uno che lo sa fare, ovvero, quindi ad un elettricista.

La premessa fatta è necessaria per sapere a che cosa si andrebbe incontro in caso di infortunio.

In pratica, con un minimo di manualità ed attenzione, la ciabatta autocostruita ce la possiamo fare anche da soli. Occhio: gli errori più comuni sono

- connessioni lente (scaldano e quindi sono fonte d'incendio)

- collegamento errato dei conduttori (col rischio di trovarsi la fase al posto della terra!).

Quindi, chi se la sente...

2 - Un buon UPS è sempre consigliabile; se ha più prese in uscita riduce la necessità di ciabatte. E' un apparecchio elettrico immesso in commercio e quindi deve essere marcato CE, e questo significa conformità alla norma di prodotto. Scegliere comunque marche serie, evitare le cineserie. Attenzione: sono preferibili quelli che non hanno il "neutro passante"; ovvero, scegliere un tipo che "rifa" la sinusoide del tutto, costituendo di fatto una separazione elettrica totale dalla rete a monte. Questo salva da molti disturbi.

3 - I riduttori da presa italiana a Shuko hanno tutti potenza limitata a 1500 W, anche se l'indicazione non è così ben visibile; inoltre, anche se impiegati entro questo limite possono lasciare a desiderare. Ovvero, possono incendiarsi anche se non sovraccaricati, perché di costruzione "leggera".

Soluzione 1: cambiare il frutto nella la presa a parete con un altro di tipo polivalente, che accetta italiana picolla, italiana grande e Schuko.

Soluzione 2: cambiare (o far cambiare) la spina dell'apparecchio.

NOTA: alcuni produttori sostengono che, se viene cambiata la spina, si perde la garanzia; questo non è assolutamente corretto, anzi, è una cazzata galattica.

Utente Mac dal 1988.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ATTENZIONE ALL'IMPIANTO

Tutte le osservazioni che ho fatto e che sono anche nell'articolo sulle ciabatte naturalmente partono dalla considerazione che l'impianto fisso (di casa, dell'ufficio, etc.) non abbia difetti, né di installazione né di vetustà.

Utente Mac dal 1988.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io appoggio lattestremato per quanto riguarda il discorso sui led... penso che i risparmi dovrebbero essere attuati in altro modo...tipo spegnendo tutti i pc winzozz del mondo :ciao::sbav:

flickrâ„¢

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
scusate un ot....

ma tenere il portatile sempre attaccato all'alimentatore riduce la durata della batteria!?

Che io sappia la Apple consiglia un utilizzo "da portatile", ovvero a volte sotto carica a volte a batteria. Ma il fatto di stare sempre collegato alla corrente di per se non pregiudica le prestazioni della stessa, infatti la batteria, appena arrivata alla carica massima, non riceve più corrente.

Sarebbe bene comunque fare un ciclo di carica (farla scaricare tutto e ricaricarla) almeno una volta al mese... :ciao:

PowerBook G4 15"- 1,67 Ghz - 1,5 Gb RAM - 80 Gb HD - SD

iPod Video 30 Gb White - iPhone 8 Gb

HAI BISOGNO D'AIUTO? Leggi qui prima d'iniziare una discussione

***TEAM CANIEPORCI***

Flickr - Fluidr - Le nostre foto parte 2 su Flickr :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
scusate un ot....

ma tenere il portatile sempre attaccato all'alimentatore riduce la durata della batteria!?

Chi ne sa potrà spiegare il perchè in linguaggio tecnico, ma da quanto ho capito lasciare una batteria sempre carica è letale per la durata della stessa... è molto sconsigliato.

Usalo come un portatile e ti durerà il triplo.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
scusate un ot....

ma tenere il portatile sempre attaccato all'alimentatore riduce la durata della batteria!?

Se la batteria non serve conviene toglierla.

Cioè: lavorando in ufficio, e per diverse ore, io tolgo la batteria e vado solo con la rete.

Ogni tanto faccio lavorare la batteria, possibilmente scaricandola tutta, e poi la ricarico al 100%.

Ma non ne faccio una malattia: rispetto queste regole, diciamo, al 70%, senza essere troppo rigido, se no si sconfina nella sega mentale...

Utente Mac dal 1988.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Onelioo grazie 1000, mi salvo il tuo post negli appunti...

In ogni caso se decido di mettermici ci studierò un po' dentro (magari cerco anche uno schema...)

:devil:

per la ciabatta "fai da te" non c'è bisogno di schemi, guarda la foto in fondo all'articolo, è semplicissimo.

Utente Mac dal 1988.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Che io sappia la Apple consiglia un utilizzo "da portatile", ovvero a volte sotto carica a volte a batteria. Ma il fatto di stare sempre collegato alla corrente di per se non pregiudica le prestazioni della stessa, infatti la batteria, appena arrivata alla carica massima, non riceve più corrente.

Sarebbe bene comunque fare un ciclo di carica (farla scaricare tutto e ricaricarla) almeno una volta al mese... :devil:

E per l'ipod vale lo stesso discorso? cioè, se lo lascio nel dock ogni volta che non mi serve rischio di rovinarlo?

Li la batteria resta sempre in carica.. sul display nn mi pare di aver mai letto batteria carica, ma sempre "Carico". Verbo che mi fa venire parecchi dubbi..

Mi starà informando che il software sta caricando la batteria "Io carico, tu carichi, egli carica, ecc..) oppure che l'ipod è carico al 100% e che l'immagine della presa di corrente sopra una batteria verde stia a significare: "ti sto solo informando che c'è la corrente attaccata"?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mah... tutte le batterie per ben funzionare vanno fatte lavorare. Non troppo intensamente nè troppo poco. Insomma il giusto. Se l'ipod è carico usalo. Poi lo ricarichi. Lasciarlo lì con la batteria ferma non farà bene nè a lui nè a te (che non lo usi per ciò che è stato progettato).

Lo stesso il portatile. Da quando ho fatto il nuovo acquisto (:D ) l'ibook dorme... e spiace vederlo così... Con la bella stagione me lo devo sguinzagliare!

Onelioo avevo visto la foto nell'articolo... mi sono già fatto un'idea ma nel dubbio... immagino che l'accortezza principale sia collegare esattamente la messa a terra, senza confonderlo con gli altri... :oops::ciao:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Onelioo avevo visto la foto nell'articolo... mi sono già fatto un'idea ma nel dubbio... immagino che l'accortezza principale sia collegare esattamente la messa a terra, senza confonderlo con gli altri... :mad::D

Esatto

Utente Mac dal 1988.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ok allora lo lascio staccato e quando si scarica lo rimetto sotto?! se nn faccio così si rovina la batteria?

si scusami se sono stato telegrafico ... la batteria deve lavorare con cicli di carica e scarica se no si rovina ... il consiglio è di staccare l'alimentatore quando la batteria è carica e riattaccarlo quando si scarica..... naturalmente non è bene farla sempre scaricare del tutto ... un'altra cosa fondamentale è la calibrazione ...... (da aiuto mac calibrazione batteria) ....:ciao:

Aston inside: POWER. BEAUTY. SOUL ---

sognando Firenze

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo