Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Fotografi@Italiamac Flickr Group


Recommended Posts

sai cosa.. bello tutto.. però.. la ragazza rannicchiata a sx non mi piace.. ma che sta a fa??!

P.S.

Segue topless?? :DD

è il contraltare della ragazza avvenente al centro del set, e dell'attenzione dell'osservatore.. ho qualche immagine anche senza di lei, ma mi piaceva l'idea di avere l'altra ragazza in un angolo, ignorata...

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 40,4k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • steno12

    6229

  • Xero

    2862

  • MacLo

    1938

  • passwordlost

    1881

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ma cosa vuoi capirne te! Hanno eliminato i thread in evidenza perché appesantivano il forum ed ora stressano i server inviando centinaia di email per ogni post inserito: furbi si nasce, Admin si dive

Boni!! 

è il contraltare della ragazza avvenente al centro del set, e dell'attenzione dell'osservatore.. ho qualche immagine anche senza di lei, ma mi piaceva l'idea di avere l'altra ragazza in un angolo, ignorata...

Però.. in quella posizione.. cioè il gesto suo NUN me piace.. l'avrei visto più con un "aggeggio" in mano.. esposimetro.. non so.. oppure tagliata anche lei.. che si intuiva ma che non inquinava...

Parlando d'altro..

http://googleblog.blogspot.it/2012/04/celebrating-google-photography-prize.html

“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me la foto di Steno piace. Trovo i tre personaggi dello staff in equilibrio tra loro, con la ragazza accucciata in un angolo come in estremo margine di una scena in cui è personaggio debole rispetto alla biotta protagonista, lì senza pudore, tanta, volgare, aggressiva. E' una figura necessaria con la sua debolezza e una posizione che si auto-esplica molto chiaramente, soprattutto letta rispetto agli altri due personaggi maschili tagliati giusto a mezza coscia....

Chiaro che la foto va colta nel suo contesto, va un minimo interpretata, ma secondo me un senso ce l'ha ed anche molto leggibile, diretto.

:rolleyes:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si, ma lei non fa un gesto.. normale in un set fotografico.. a questo mi riferisco.. il messaggio l'ho capito.. ma mi stona così com'è! ..;)

“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è che il set fotografico qui non è un set fotografico... o perlomeno potrebbe non esserlo. L'immagine acquista un senso a partire dal significato che si attribuisce all'ambientazione: come qualcosa che pone la donna sotto i riflettori, fissata dai due "energumeni" e con una ragazza vestita e ripiegata in estrema disparte.

Anche riferendoci strettamente alla realtà - dunque che è un set fotografico -, ecco che lo è un po' da guardoni, comunque maschilista, e la presenza della ragazza accucciata fornisce gran parte del senso.

Ovvio, questa è la mia personale lettura, quello che è immediatamente parso ai miei occhi.. poi la cosa varia, ogni opera suscita diverse interpretazioni. :rolleyes:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me la foto di Steno piace. Trovo i tre personaggi dello staff in equilibrio tra loro, con la ragazza accucciata in un angolo come in estremo margine di una scena in cui è personaggio debole rispetto alla biotta protagonista, lì senza pudore, tanta, volgare, aggressiva. E' una figura necessaria con la sua debolezza e una posizione che si auto-esplica molto chiaramente, soprattutto letta rispetto agli altri due personaggi maschili tagliati giusto a mezza coscia....

Chiaro che la foto va colta nel suo contesto, va un minimo interpretata, ma secondo me un senso ce l'ha ed anche molto leggibile, diretto.

:rolleyes:

:ok:

è la lettura che volevo suscitare, anche se "volgare" non era nelle mie intenzioni, di fatto c'era il "bella, aggressiva ed inavvicinabile"..

si, ma lei non fa un gesto.. normale in un set fotografico.. a questo mi riferisco.. il messaggio l'ho capito.. ma mi stona così com'è! .. ;)

hai ragione anche tu e son d'accordo. di fatto lei è l'altra modella che avevo appena finito di fotografare, all'inizio le avevo chiesto di recitare la parte dell'assistente che riavvolge il fondale, ma come in altre occasioni durante i suoi scatti non è stata così in grado di fare ciò che le chiedevo, ed alla fine ho fatto che metterla lì e bon..

ad ogni modo era un "gioco", un esperimento a fine giornata.. a furia di scattare su fondale grigio vien solo voglia di fare altro, specie perchè il ritratto ambientato lo trovo molto più stimolante. lì c'entra molto di più il fotografo, su fondo neutro sì c'è compartecipazione e direzione, ma conta molto di più l'apporto del soggetto ripreso.. dico bene?

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

C'è che il set fotografico qui non è un set fotografico... o perlomeno potrebbe non esserlo. L'immagine acquista un senso a partire dal significato che si attribuisce all'ambientazione: come qualcosa che pone la donna sotto i riflettori, fissata dai due "energumeni" e con una ragazza vestita e ripiegata in estrema disparte.

Anche riferendoci strettamente alla realtà - dunque che è un set fotografico -, ecco che lo è un po' da guardoni, comunque maschilista, e la presenza della ragazza accucciata fornisce gran parte del senso.

Ovvio, questa è la mia personale lettura, quello che è immediatamente parso ai miei occhi.. poi la cosa varia, ogni opera suscita diverse interpretazioni. :rolleyes:

sto capendo il senso di volgare :D in principio pensavo fosse simpatico metterci i miei piedi. ma alla fine il punto di vista è marcatamente sessuale, con le mie gambe ad "accogliere" le sue, il riflesso che cade esattamente lì in mezzo eccetera... se le avessi messe distese ed incrociate da una parte, sarebbe cambiato tutto.. grazie per l'analisi!

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bhè.. si.. a volte il nostro corpo parla più della nostra bocca... :DD (lie to me docet) :DD

“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualche consiglio ragazzi: http://www.flickr.co...s/immortalando/

l'ennesimo turinéis! :clap:

consigli: scopri cosa ti piace davvero fotografare, e perchè ti piace farlo :ok:

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non ricordo se avessi mostrato queste immagini, sono di novembre, un test per un libro di ricette. si tratta di materiali origgginali piemontesi da fine 800 in avanti, a parte la tazza blu che è ikea e la coppetta ocra che arriva dai set da cucina del mulino bianco, delle raccolte punti degli anni 70-80. i coltelli erano del mio bisnonno, e probabilmente sono anche antecedenti, il secondo dall'alto è quello che usava per dissanguare i maiali. la piastra a quadretti è una forma per agnolotti, dal pastificio artigianale dei miei nonni..

j592X.jpg

KPkmH.jpg

VV69h.jpg

Modificato da steno12

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la terza mi piace più di tutti..

che set-up hai usato? Appeso al soffitto tipo mission impossible?? :DD

“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

compliementi, mi piacciono molto.

Per quanto la terza sia forse la più interessante e originale la prima è quella che mi piace di più. Mi piace molto la luce che c'è sulla scena.

Ma poi le hai fatte le foto per il libro oppure ti sei limitato ai test ?

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

varringrazio :ok:

la luce è più o meno sempre quella, diffusa e vagamente laterale. macchina a piombo su treppiede, tranne l'ultima in cui ero su una scala a cavallo della lastra di marmo..

per ora dall'agenzia mi è stato detto che il progetto è in pausa, ma le immagini son piaciute, anche perchè tra me e il junior art director abbiamo TUTTO quello che serve per produrre immagini dal sapore contadino [e quella nelle foto è solo una piccola parte], tranne il cibo, ma d'altronde il cliente è un cuoco, e quindi.. in realtà nì, è un attore italiano famoso, molto famoso, anzi, "eccezziunale veramende" ;) ;) ;) che si sta investendo nei vini e nella cucina.. dita incrociatissime.

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

complimenti steno, anche queste foto sono eccezzziunali veramente... composizione, luce, post produzione, mi piace tutto...

il cliente ne ha fatta di strada da quando preparava il cacciucco surgelato eh? :D

Ho fatto affari con: The_Maggot, damn84, Madjan.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

varringrazio :ok:

la luce è più o meno sempre quella, diffusa e vagamente laterale. macchina a piombo su treppiede, tranne l'ultima in cui ero su una scala a cavallo della lastra di marmo..

per ora dall'agenzia mi è stato detto che il progetto è in pausa, ma le immagini son piaciute, anche perchè tra me e il junior art director abbiamo TUTTO quello che serve per produrre immagini dal sapore contadino [e quella nelle foto è solo una piccola parte], tranne il cibo, ma d'altronde il cliente è un cuoco, e quindi.. in realtà nì, è un attore italiano famoso, molto famoso, anzi, "eccezziunale veramende" ;) ;) ;) che si sta investendo nei vini e nella cucina.. dita incrociatissime.

Ah, quindi hai usato due fonti di luce suppongo. Una dall'alto e una laterale ( non credo inclinata molto se no l'ombra era più netta ) molto morbida.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, quindi hai usato due fonti di luce suppongo. Una dall'alto e una laterale ( non credo inclinata molto se no l'ombra era più netta ) molto morbida.

negativo, una luce sola: nella prima c'è un ombrello, e un pannello nero dal lato opposto per mangiare riflessi strani sulla frusta. il profilino bianco che c'è sulla frusta è il riflesso della tovaglia bianca su cui tutto è appoggiato. nelle altre due il flash è off-camera sparato nudo a soffitto.. :)

un'altra immagine dello stesso test, ma totalmente differente:

m0y8v.jpg

anche in questa un solo flash, accrocchiato per rimbalzare contro un pannello di 2m quadri piazzato fuori da una finestra [scattavo di notte :D ] a destra macchina, vagamente arretrato; ed un pannello di cuki-alluminio :ghghgh: a sinistra camera, a 45° praticamente sopra la scena.

un altro test per un mio cliente, che però ha preferito andare in un'altra direzione, più neutrale:

7BLEI.jpg

anche in questa c'è una sola luce [alla fine non è che servano chissà quanti punti luce, al limite pannelli e rimbalzi e si illumina tutto come si desidera, senza sclerare!], il set è fatto più o meno così: limbo da tavolo [foglio di cartoncino da disegno, 100x70cm] la macchina è piazzata a livello del "terreno", parallela alla curva [che si vede nel riflesso]. l'occhiale è orientato sulla diagonale, il flash è piazzato sulla verticale dell'occhiale, rimbalzato su pannello orizzontale a circa mezzo metro dal "terreno". e direi basta.. nel catalogo, fatto sullo stesso set, c'è anche un foglio di carta che rimbalza un po' di luce da destra macchina..

è divertente lo still life!

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Spammo anch'io un peletto... man mano che le finisco le posto, se invece fottesega va bene lo stesso! ^^

7114927947_ba42218b1c_c.jpg

MG66 #1 di Marco•Cappellari, su Flickr

Flickr PentaxPhotoGallery marcocappellari.net “If you find yourself out shooting a client and you are saying in your head. “UHH… I’ll fix that later in photoshop…†stop what your are doing and slap yourself as hard as you canâ€-Zack Arias

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello a sinistra, dopo lo scatto, ti ha tirato la bottiglia in testa?!? :shock:

PowerBook G4 15"- 1,67 Ghz - 1,5 Gb RAM - 80 Gb HD - SD

iPod Video 30 Gb White - iPhone 8 Gb

HAI BISOGNO D'AIUTO? Leggi qui prima d'iniziare una discussione

***TEAM CANIEPORCI***

Flickr - Fluidr - Le nostre foto parte 2 su Flickr :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fighe le foto dello stovigliume vario...ed è vero il più delle volte con una luce si fa davvero tutto e meglio.

P.S.

dura giornata di lavoro, un giorno forse vedrete i risultati di cotanto sforzo...

148783_3776511813580_1300405497_3451645_167098577_n.jpg

"La mia regola, oggi, è che il mio lavoro debba essere invisibile" Sven Nykvist

http://federicotorres.tumblr.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bravo marco, coi brutti ceffi incuoiati non si sbaglia :ok:

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oggi ho fatto uno shooting in un'azienda che realizza i modelli di polistirolo per le presse di costruttori automobilistici di mezzo mondo, son stato immerso in polvere bianca tutto il giorno, ma è stato divertente ed istruttivo, poi il "padrone del vapore" è un cazzo di fenomeno e la giornata è volata. amo il mio lavoro! :dance:

Modificato da steno12

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sarebbe qualcuno interessato?

https://docs.google.com/open?id=0B8_jKhX0xvEiR1NXdVp3QkpDM1U

Solo corpo o solo lente o corpo e lente ;)

“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo