Vai al contenuto





Recommended Posts



la preparazione dura 10 minuti, ti mettono su un trespolo che replica l'abitacolo dell'aereo, e ti spiegano come ci si lancia. testa in su, pisello in fuori, gambe non troppo aperte, mani aggrappate all'imbrago tutto il contrario di quello che ho fatto io, infatti siamo usciti a bomba e ci siamo piantati in verticale immediatamente, l'istruttore voleva aprire subito il pilotino ma ha dovuto aspettare un bel po', ahahah!! tanto che il tizio che faceva le foto è dovuto chiudersi tutto per riuscire a raggiungerci! :)

poi spiegano qual è la posizione di caduta, quando si possono aprire le braccia, cosa fare durante la planata e come si atterra. 4 fregnacce, comunque fa tutto parte della sicurezza che ci deve essere in una situazione del genere...

costo: 160 euri il lancio, più 70 per video e foto.

la sensazione peggiore è se qualcuno ne molla una sull'aereo.. :)

scherzi a parte, nessuna paura, molta eccitazione, guardare i primi che si buttano non è bellissimo, è quella la sensazione più strana.. poi una volta che hai il culo sul predellino e i piedi penzoloni, non pensi a nulla, guardi in alto, respiri.. e giù! la cosa pazzesca è che mi sentivo pienamente a mio agio, mi sento in un elemento più estraneo quando sono in acqua, eppure il mare ha un richiamo fortissimo, mi piace l'apnea e mi piace nuotare per ore... in aria mi sentivo al posto giusto.. pazzesco.. l'uomo sogna di volare e si capisce perchè!!


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ahahah! è quello che mi stanno dicendo tutti! ma non capisco perchè, cioè, è una cosa ipersicura, è più facile farsi del male nel traffico in macchina o in bici... e poi non servono le palle, servono 230 euri.. :)


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ahahah! è quello che mi stanno dicendo tutti! ma non capisco perchè, cioè, è una cosa ipersicura, è più facile farsi del male nel traffico in macchina o in bici... e poi non servono le palle, servono 230 euri.. :)

Per tornare It con una capriola, l'ultima frase mi fa pensare:

...perchè la "gente" (non parlo di te, ma in generale) può spendere 230 per pochi minuti di (vera) ebbrezza, ma gli stessi soldi per un 5-10 foto (cifra simbolica) da parte di un fotografo che non sia un pVo sembrino pari alla richiesta di donazione non volontaria di un rene. :)


Flickr PentaxPhotoGallery marcocappellari.net “If you find yourself out shooting a client and you are saying in your head. “UHH… I’ll fix that later in photoshop…†stop what your are doing and slap yourself as hard as you canâ€-Zack Arias

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

wow che figata! io con le mie vertigini avrei tutto amplificato al max! assolutamente da provare...


Se una funzione riceve come argomento un puntatore di puntatore di puntatore quando la invochi ricordati che può ricevere o un puntatore di puntatore di puntatore o l'indirizzo di un puntatore di puntatore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

c'è chi ne spende 12mila per una fiesta.. :)

non son cose che si possano paragonare, nel senso... capisco ciò che dici, ma il discorso economico in questa situazione è differente. erano anni che mi dicevo che avrei voluto farlo. poi tre settimane fa un mio conoscente l'ha fatto, ne abbiamo parlato, mi è tornata la voglia prepotente. una mia amica che non sentivo da un sacco di tempo si è fatta viva, era in vena di far cazzate, le ho proposto la cosa ed ha accettato. in questo momento potevo spendere 230 euri per quest'esperienza, e l'ho fatto. comunque penso che siano molti di più quelli che possono spendere 200 euri per qualche foto, che non per buttarsi attaccati a un francobollo di nylon e due cordini.. :)

marczhzhsz, sei più alto del monviso e non hai elementi per capire quanto sei in alto, non è come affacciarsi dal 12esimo piano di un palazzo.. nessuna vertigine... ;)


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
marczhzhsz, sei più alto del monviso e non hai elementi per capire quanto sei in alto, non è come affacciarsi dal 12esimo piano di un palazzo.. nessuna vertigine... :)

davvero?? effettivamente oggi sono salito sulla mole e in ascensore stavo sudando... però guardando dall'aereo in effetti non ho mai provato niente... :)

ma il paracadutino all'inizio serve per stabilizzarsi??


Se una funzione riceve come argomento un puntatore di puntatore di puntatore quando la invochi ricordati che può ricevere o un puntatore di puntatore di puntatore o l'indirizzo di un puntatore di puntatore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ahahah! è quello che mi stanno dicendo tutti! ma non capisco perchè, cioè, è una cosa ipersicura, è più facile farsi del male nel traffico in macchina o in bici... e poi non servono le palle, servono 230 euri.. :)

Io mi son cagato addosso solo a veder il video. Pensa che ho avuto le vertigini per attraversare il ponte della foto sopra (e infatti non ci sono riuscito)...figurati se farei una cosa del genere. Manco se mi danno 23K euro!

Praticamente il posto più alto in cui posso salire è il marciapiedi della strada!

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@marc: sì il pilotino serve per frenare e stabilizzare... nel mio caso non molto, il pilota era 30cm più basso e 30kg più leggero di me... :) infatti ha dovuto sbragarmi in volo, dopo aver aperto la vela, perchè non vedeva dove andava... ;)

@pat, e se trovi un marciapiedi più alto del normale? :)


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ahahah! è quello che mi stanno dicendo tutti! ma non capisco perchè, cioè, è una cosa ipersicura, è più facile farsi del male nel traffico in macchina o in bici... e poi non servono le palle, servono 230 euri.. :)

bene allora farò finta di non avere i 230 euri:ghghgh:è più dignitoso.... ma chi mi conosce sa quanto ho rischiato la scomunica sul fresbee (giostra ottenuta dall'accoppiamento di un ranger, un vascello pirata, un tagadà e una centrifuga)e non ci crederà


"Noi finti professionisti" Club

www.imago2.it

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fede io sono un bestemmiatore compulsivo :) ma sai che lassù non mi è mai venuta nemmeno voglia di tirarne una? sulle giostre è ovvio che ci si esprima in tutto il proprio repertorio, ma volando.. è un'altra cosa....


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
e poi non servono le palle, servono 230 euri.. :)

Il vero problema :)

una figata pazzesca... ma non credo che avrei le [email protected]@e di farlo

Il discorso che farei io e semplice "sto tizio che ho attaccato dietro alle spalle ci tiene alla sua vita, quindi salverà anche la mia ;) "

Però sì…sarebbe da provare anche questa :fischio:


«Learn all you can from the mistakes of others. You won't have time to make them all yourself» A. Sheinwold

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non c'è il tempo per aver paura. e poi è più pericoloso il traffico nell'ora di punta. :rolleyes


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che esperienza spettacolo Stè.

Anche io però non credo di avere le p...e necessarie.

Sono andato forte in moto e in macchina.

Ma stà cosa penso non mi piacerebbe.

Ale


"I am sure the next step will be the electronic image, and i hope i shall live to see it. I trust that the creative eye will continue to function, whatever technological innovations may develop." (Ansel Adams)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ahahah! è quello che mi stanno dicendo tutti! ma non capisco perchè, cioè, è una cosa ipersicura, è più facile farsi del male nel traffico in macchina o in bici... e poi non servono le palle, servono 230 euri.. :)

Vabè.. ognuno e libero di pensarla come vuole...

Infondo ... "la vita è un brivido che vola via.." :)


“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi.. approfittando del fatto che non ho un emerito ..... da fare...

Provavo a fotografare con l'obiettivo montato reverse con l'adattatore...

Ed ecco cosa è venuto fuori..

Non riesco a capire dov'è!! :) Come posso capirlo??

5025788943_4ac3b31db2.jpg

Macro con problema! di LorenzoTeds, su Flickr

5025790153_21742b700d.jpg

Macro con problema! di LorenzoTeds, su Flickr

5026406564_4ba4673ef3.jpg

Macro con problema! di LorenzoTeds, su Flickr

So di per certo che non è nelle lenti... :)


“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate, ma il problema quale sarebbe?

edit

il peluzzo :ghghgh: sensore oppure lenti interne…non vedo altre opzioni


«Learn all you can from the mistakes of others. You won't have time to make them all yourself» A. Sheinwold

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo