Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Fotografi@Italiamac Flickr Group


Recommended Posts

certo, ma ad Auschwitz è legata una storia che tutti conosciamo... raccontare il posto attraverso le immagini equivale a raccontare in qualche modo gli eventi. Quello che mi chiedo è se il castello che ha fotografato Kingbenny, per essere soggetto di un reportage, dovrebbe seguire un filo conduttore, una narrazione e non semplicemente essere mostrato attraverso immagini scollegate.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 40,4k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • steno12

    6229

  • Xero

    2862

  • MacLo

    1938

  • passwordlost

    1881

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ma cosa vuoi capirne te! Hanno eliminato i thread in evidenza perché appesantivano il forum ed ora stressano i server inviando centinaia di email per ogni post inserito: furbi si nasce, Admin si dive

Boni!! 

certo, ma ad Auschwitz è legata una storia che tutti conosciamo... raccontare il posto attraverso le immagini equivale a raccontare in qualche modo gli eventi. Quello che mi chiedo è se il castello che ha fotografato Kingbenny, per essere soggetto di un reportage, dovrebbe seguire un filo conduttore, una narrazione e non semplicemente essere mostrato attraverso immagini scollegate.

beh, quello va interpretato a mio avviso.

premesso che le foto non le vedo perché segate dal firewall dell'ufficio, credo che per quasi tutti i soggetti si possa fare un reportage, la cosa difficile è trovare un filo conduttore o tema per la sequenza di foto, ripeto cosa non facile.

Certo questa è teoria e la pratica è ancora più difficile e io per primo non so se sarei in grado di svolgere un reportage su un luogo di cui conosco poco o niente, certo è che sapere una storia legata ad un posto può aiutare a scattare una certa sequenza enfatizzando certi aspetti.

MacBook Pro 15", iMac 17", iPod Nano 1G, iPod Touch 2G

My Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mi chiedo: se uno vuole fare foto di un posto come questo (e non di un evento avvenuto lì) può "fare un reportage?" il reportage deve necessariamente essere, in qualche modo, narrativo?

No è un termine ampio, può essere un frutto della fascinazione che il fotografo sente nei confronti di un luogo o di una persona o di una situazione, ho detto che le foto di Kingbenny non sono un reportage perchè mi sembrano semplicemente delle belle foto di "architettura" e di "paesaggi umani" (inteso come paesaggi che contengo l'opera dell'uomo e/o l'uomo):confused:. Alla fine le etichette non servono a nulla e sono un vincolo - quasi - inutile però ripeto mi manca quel taglio riassumibile con "ti racconto quel posto, come l'ho visto io".

"La mia regola, oggi, è che il mio lavoro debba essere invisibile" Sven Nykvist

http://federicotorres.tumblr.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei stampare delle foto.. vorrei chiedere a chi piu esperieza di me se è meglio stampare su carta lucida o carta opaca..

e già che ci siete se conoscete la carta seta e la carta metal.. in che cosa consistono?

..Think different: Get a Mac!..

Macbook - Mini - iPod Nano - iPhone - EOS400D - Multistrada 620

flickr - my blog - a nerd has a ♥ too.. - twitter

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ho da "poco" scoperto la carta satinata e mi piace un sacco, soprattutto se la metti sotto vetro.

se la metti in un album da matrimonio (senza fogli trasparenti sopra) forse è un pò meglio la lucida.

La carta metal l'ho vista e intrigava pure me ma non ho ancora avuto modo di provare e pertanto essendo curioso mi accodo alla richiesta

MacBook Pro 15", iMac 17", iPod Nano 1G, iPod Touch 2G

My Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Basta recarsi direttamente in un Photolab Professionale e toccare con mano, io (lo ripeto per l'ennesima volta) sono contrario alle stampe online, la "fine" della fotografia è su carta fotografica, nell'era del digitale si spendono tantissimi soldi per corpi e lenti di altissima qualità (e soprattutto ci si fa tante pippe al riguardo) e poi si stampa pochissimo e male.Vale la pena spendere un po di tempo in un Lab serio che ti controlla i profili delle foto una ad una e ti tira fuori delle stampe perfette (e nel caso non lo fossero te le ristampa senza sovrapprezzo), ed il costo in termini economici è lo stesso.

Riguardo alle carte io per le stampe "generiche" mi trovo bene con la Kodak Endura Pro lucida e opaca (questione di gusti), per tutto il resto c'è la c.o.

Le stampe online (o al centro commerciale) vanno bene per chi non ha pretese e si compra la compatta punta-scatta-stampa queste persone fanno benissimo a non farsi problemi, ma mi fa un po ridere che chi spende tanti soldi per una DSLR e relativi vetri (e ripeto spesso si consuma di pippe riguardo alla nitidezza alla resa ecc ecc..) si accontenti di così poco.

fine:fiorellino::confused:

"La mia regola, oggi, è che il mio lavoro debba essere invisibile" Sven Nykvist

http://federicotorres.tumblr.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

chiedevo appunto perchè oggi mi sono recato in due laboratori e mi sono informato un po'.. ho chiesto per i profili colore e tutti e due m'han risposto che basta l'sRGB(perchè si avvicina molto al profilo delle stampante che poi ci pensa lei.. idem per il tipo di file.. io ho chiesto se andava bene il TIFF e mi han risposto che è meglio il JPEG perchè la stampante lavora con quelli e piuttosto che farle fare una conversione a lei è meglio salvare direttamente da photoshop..

per le carte chiedevo solo x sapere i gusti e le differenze perchè non ho avuto occasione di poterle vedere bene..

..Think different: Get a Mac!..

Macbook - Mini - iPod Nano - iPhone - EOS400D - Multistrada 620

flickr - my blog - a nerd has a ♥ too.. - twitter

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sRGB, JPEG ? ma con che cosa stampano?

Riguardo alle carte sinceramente devi capirlo un po tu è appunto questione di gusti, fai fare due stampe della stessa foto (magari fai stampare una composizione di 4 o più foto che ritieni molto diverse tra loro) lucida e opaca e poi vedi è il modo migliore per capirlo. ;-)

"La mia regola, oggi, è che il mio lavoro debba essere invisibile" Sven Nykvist

http://federicotorres.tumblr.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sRGB, JPEG ? ma con che cosa stampano?

è quello che mi sono chiesto pure io.. :( il laboratorio era professionale.. anche perchè stampano su qualsiasi formato quindi non penso stampino con una ink-jet da 200 euro.. ma nemmeno da 1000.. spero in qualcosa di meglio.

per la carta farò come dici te.. :haha:

domani comunque vado a vedere da un altro qui nel paesello che non sapevo nemmeno esisteva.. speriamo :)

..Think different: Get a Mac!..

Macbook - Mini - iPod Nano - iPhone - EOS400D - Multistrada 620

flickr - my blog - a nerd has a ♥ too.. - twitter

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
è quello che mi sono chiesto pure io.. :) il laboratorio era professionale.. anche perchè stampano su qualsiasi formato quindi non penso stampino con una ink-jet da 200 euro.. ma nemmeno da 1000.. spero in qualcosa di meglio.

per la carta farò come dici te.. :)

domani comunque vado a vedere da un altro qui nel paesello che non sapevo nemmeno esisteva.. speriamo :haha:

Io mi trovo bene con la Theta 76 HS C50 di Durst ... se non conosci nessuno nella tua zona che ti possa dare consigli validi l'unica è girarli un po tutti...

@passw; davvero bella, ormai stai affinando la tecnica e la sensibilità in quello che è il tuo genere (credo) preferito. Se proprio devo essere rompipalle (:baby:) la vedo un pochino scura e lo sfocato verde non aiuta a staccare al meglio, per il resto complimenti.:(

"La mia regola, oggi, è che il mio lavoro debba essere invisibile" Sven Nykvist

http://federicotorres.tumblr.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bisogna fare un po' di prove comparative, facendo stampare lo stesso file da diversi stampatori.

Io a Milano ne ho 2 da cui mi servo, sono entrambi lab professionali, eppure molto diversi.

Il primo è forse uno dei migliori in italia (con costi commisurati...), stampa fino al 20x30 con Fuji Frontier, per i formati superiori hanno una Durst Epsilon. Danno i profili delle macchine. Però accettano SOLO file a 300dpi, se per le dimensioni di stampa che vuoi i dpi sono in eccesso nessun problema, ricampioni l'immagine, se però i Dpi sono meno di 300 ti attacchi, loro mandano in stampa solo coi 300Dpi, quindi la macchina ti ricampiona l'immagine a quella densità, uacendo con un formato più piccolo. La fedeltà cromatica delle stampe, se si utilizza un workflow del colore mediamente controllato, è praticamente perfetta.

Il secondo è un po' più "scacione", disordinato e puzzolente, nascosto in un sottoscala di un palazza milanese, non so che macchine usi, e non ne da i profili, i file si sonsegnano in AdobeRGB, poi ci pensa lui. La fedeltà cromatica non è sempre impeccabile, ma è cmqe più che buona per una stampa fotografica, i prezzo sono decisamente accettabili, anzi sui formati superiori è più economico dei lab pezzenti (per fare della stampe 70x50 + montaggio su pannello spesso 2cm ho pagato 20 euro al pezzo, contro ad esempio i SESSANTA euro AL PEZZO che mi avevan chiesto al Carreforur di Carugate, che stampa male e con qualità da supermercato i formati piccoli, ma ha un plotter do ottima qualità con cui stampa egregiamente i formati superiori).

Quel che c'è di buono è che non fa storie con i Dpi, i famosi 70x50 di cui sopra li ha stampati a 156Dpi senza rompere le palle, e sono per altro venuti davvero bene, lasciando tutti a bocca aperta anche nella visione da brevissima distanza.

Solitamente uso cmqe il primo, perchè è facile da raggiungere, la qualità è migliore, la fedeltà cromatica pure (potendo appunto lavorare già col profilo della stampante) e sui formati fino al 20x30 i prezzi sono ancora accettabili, ma se devo stampare grosso vado all'altro, sia per i costi, sia appunto perchè non ha problemi a stampare qualsiasi cosa che gli si dia.

M.

Mac Mini Quad i7 2.3ghz Double Drive Kit SSD MX100 512gb + HD 1tb, 16gb Ram ## MacBook White Unibody 13" C2D 2.26ghz ## iPhone 5c Yellow ## iPod Nano (Product)RED

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

entrambi gentilissimi nelle risposte.. :(

Un'ultima domanda..

Se riuscissi a ottenere il profilo colore della stampante e lo applico al file che mi interessa.. (ho fatto delle prove con un profilo a caso) ho notato che alcuni colori si sfalsano.. Per far si che in fase di stampa ritornino come li voglio io, devo agire su tutti i parametri che mi interessano x farla tornare il piu possibile uguale al file originale, giusto?

..Think different: Get a Mac!..

Macbook - Mini - iPod Nano - iPhone - EOS400D - Multistrada 620

flickr - my blog - a nerd has a ♥ too.. - twitter

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@passw; davvero bella, ormai stai affinando la tecnica e la sensibilità in quello che è il tuo genere (credo) preferito. Se proprio devo essere rompipalle (:haha:) la vedo un pochino scura e lo sfocato verde non aiuta a staccare al meglio, per il resto complimenti.:(

Grazie El, cercherò di controllare meglio lo sfocato... per l'esposizione purtroppo era un casino :)

Ne ho fatto diverse ma questa era quella venuta decentemente :ciao:

Grazie mille :)

p.s: sì è decisamente il mio genere preferito tutto quel che è naturalistico :baby::mad:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho un problema..... etico.

secondo voi è visto (avvertito/percepito) come "sciacallaggio mediatico" l'atteggiamento di un fotoamatore come me che, magari in compagnia di un amico, si recasse nei luoghi del terremoto a fare un reportage? sia nei luoghi incidentati che, soprattutto, tra le tendopoli allestite per le persone soccorse.

Innanzitutto non ne ho lo status, nessuna organizzazione mi manda con "permessi speciali" ecc, quindi potrebbero farmi rogne se non sono molto discreto. Ma quel che più mi preme è non essere visto come "approfittatore" della situazione.

Sono combattuto. (l'idea sarebbe di andare dai 2 ai 4/5 giorni) una soluzione potrebbe essere partecipare al volontariato con la macchina foto sempre con se...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

documentare non è mai anti-etico, anzi, secondo me è addirittura utile. soprattutto ora che anche un fotoamatore puo diffondere le sue foto tramite internet.

basti guardare le gallerie dei siti di news online, sono quasi tutte "foto dei lettori".

PowerBook G4 17" - iMac 24" 2.8GHz C2D

|| iPod 3g 15Gb || iPod Nano 1g 2Gb || iPod Nano 3g 8Gb || iPod Touch 8Gb || iPhone 3g 16Gb ||

My Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ho un problema..... etico.

secondo voi è visto (avvertito/percepito) come "sciacallaggio mediatico" l'atteggiamento di un fotoamatore come me che, magari in compagnia di un amico, si recasse nei luoghi del terremoto a fare un reportage? sia nei luoghi incidentati che, soprattutto, tra le tendopoli allestite per le persone soccorse.

Innanzitutto non ne ho lo status, nessuna organizzazione mi manda con "permessi speciali" ecc, quindi potrebbero farmi rogne se non sono molto discreto. Ma quel che più mi preme e non essere visto come "approfittatore" della situazione.

Sono combattuto. (l'idea sarebbe di andare dai 2 ai 4/5 giorni) una soluzione potrebbe essere partecipare al volontariato con la macchina foto sempre con se...

uno dei problemi che può sorgere è che tu venga visto come un intralcio. a mio avviso la voce che si diffonderebbe più velocemente è: "ma tu guarda, questo non dà nemmeno una mano e noi siamo in questa situazione".

forse il fatto di fare del volontariato (soprattutto visto che tu partiresti da Torino) e nei ritagli di tempo scattare foto potrebbe farti diventare molto apprezzato dalla gente perché:

a) dai loro un aiuto concreto

:clap: fornisci loro un ricordo della tragedia eternizzandola nelle foto

questa è solo la mia opinione, io non partirei mai da casa mia per andare solo a far foto alla disgrazia altrui.

MacBook Pro 15", iMac 17", iPod Nano 1G, iPod Touch 2G

My Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo