Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Topic FC Internazionale


Recommended Posts

  • Risposte 24,1k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • Marcorex

    2312

  • paola79

    2229

  • kent

    2125

  • dleonard

    1695

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Buonasera a tutti gli amici dell'Inter ...se qualcuno avesse sentito la mia assenza..... grazie ... è colpa, anche, del nuovo forum.

a me piace tanto anche nagatomo, non si arrende mai.!

Allegri è ridicolo. Più ridicolo di lui c'è solo questo Milan. L'arbitro ha arbitrato male, ma il Milan non è che non ha vinto per colpa dell'arbitro. È stupido sostenerlo. Il nostro è stato un

"Vi spiego perché l'Inter sta cadendo a pezzi"

A parlare è Diego Longo, preparatore atletico della Romania

19.11.2010 14:32 di Daniele Alfieri articolo letto 7833 volte

Fonte: sky.it

Christian Chivu e Philippe Coutinho sono solo gli ultimi ad arricchire la già abbondante lista di infortunati in casa Inter. Diego Longo, preparatore atletico italiano della nazionale rumena, era a bordo campo quando, durante l'amichevole Romania-Italia, il terzino sinistro nerazzurro ha dovuto abbandonare il rettangolo di gioco per l'ennesimo problema muscolare. Intervistato da Sky, ha provato a spiegare quali possono essere le cause dei tanti guai fisici patiti dai giocatori dell'Inter:

"È una situazione che mi ricorda quella della Juventus dell’anno scorso. Tanti infortuni, tante polemiche, squadra in difficoltà. Nel calcio è così: quando le cose non girano, di solito non vanno da più punti di vista. Come dice Benitez, anche la sfortuna ha influito. Ad esempio nel caso di Samuel, un infortunio di natura meccanica. Diverso il caso di quelli muscolari, che chiaramente fanno più discutere" .

In tanti infatti puntano il dito contro la preparazione sbagliata.

"Non conosco da vicino la realtà dell’Inter, ma immagino che lo staff di Benitez abbia dovuto fare i conti con giocatori che nella scorsa stagione hanno speso tanto a livello di energie nervose. Hanno vinto tanto, ma hanno anche giocato tanto. Gli infortuni di questo tipo, di solito, sono avvisaglie: messaggi che il nostro corpo usa per avvertirci in tempo. I giocatori stanno sicuramente pagando il cambio di metodi di allenamento: se sei abituato a fare un certo tipo di movimento e inizi a farne un altro, a livello fisico puoi risentirne. È il motivo per cui, da preparatore della Nazionale, mi informo sempre sul tipo di lavoro che i giocatori fanno nei loro club, proprio per cercare di evitare problemi di questo genere".

Quali sono le differenze dei metodi di allenamento tra Mourinho e Benitez?

"Sono stato ospite dell’Inter l’anno scorso e ho parlato con Farias, il preparatore di Mourinho. Con lui i giocatori facevano al 90% allenamento con la palla. Tutto a grandissima intensità, con lavori alternati su spazi larghi per la resistenza e su spazi stretti per la forza. So che invece ora fanno molta più palestra, più pesi, lunghe distanze di corsa. Ma attenzione: nel nostro campo non c’è un giusto o uno sbagliato. Sono punti di vista, modi diversi di lavorare, ma con entrambi si possono raggiungere i risultati".

I tanti impegni poi non aiutano di certo a recuperare.

"Specialmente quando caricano i giocatori di tensioni o stress. Il nesso tra mente e corpo è un dato di fatto, e gli infortuni muscolari che ti bloccano per 10-15 giorni sono un classico. Se sei “contratto†a livello di testa, anche i muscoli ne risentono. Penso anche a cose semplici, come un figlio nato da poco, una situazione difficile a casa…" .

In che modo quindi la pressione esterna ha influito sugli infortuni?

"Non aiuta certo a prevenirli. Nel caso dell’Inter vengono messi in discussione giocatori che pochi mesi fa hanno vinto tutto. E in Nazionale non cambia, stessa pressione. Anzi, qui è peggio che in Italia. In Romania c’è meno “equilibrioâ€: un giorno sei un dio, il giorno dopo vali meno di zero. In tutti i campi: politico, sociale, sportivo. Il calcio è l’unico sport, se ne parla 24 ore su 24. Giocatori ripresi ovunque, anche al ristorante: gli contano persino quanti bicchieri di vino bevono. E spesso ci si mettono anche i presidenti, che attaccano i loro giocatori in diretta tv, o li mettono fuori rosa senza motivo".

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Leggevo questa paragrafo di un articolo di TMW:

Coutinho entra dunque nell'esclusivo (fino a un certo punto...) club degli infortunati al bicipite femorale. Presidente di quest'ultimo è Diego Milito, che ha collezionato tre stop, due al sinistro e uno al destro. Poi abbiamo i vari, Muntari, Mariga, Maicon, Cambiasso, Julio Cesar e Chivu, tutti colpiti dallo stesso problema. Una carneficina alla quale Benitez dovrà far fronte, così come la società, magari intervenendo in gennaio sul mercato.

Oltre al fatto che all'inter ci sono tutti infortuni muscolari, sembra che moltissimi abbiano lo stesso infortunio... a sto punto è inutile dire che non è colpa della preparazione e dei carichi di lavoro... evidentemente si sbaglia qualcosa e gente del mestiere non dovrebbe metterci molto a capire cosa

Ho fatto affari con: The_Maggot, damn84, Madjan.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io continuo a pensare che siano solo stati spremuti fino all'osso e che molti per via del mondiale non si siano riposati come avrebbero dovuto..

aggiungi la testa, e lo scarico nervoso, ed ecco il quadretto fatto...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io continuo a pensare che siano solo stati spremuti fino all'osso e che molti per via del mondiale non si siano riposati come avrebbero dovuto..

aggiungi la testa, e lo scarico nervoso, ed ecco il quadretto fatto...

coutinho e obi non sono stati spremuti...hanno meno d 20 anni e si sono rotti!

Visitate il mio Blog :)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come succede a giocatori utilizzati poco che si ritrovano a giocare due tre partite di fila e non hanno mai assaggiato impegno e ritmo della serie a italiana..

O come può succedere a qualsiasi giocatore di calcio nella sua vita... Mo non ditemi che con mou non si è mai infortunato nessuno... È che prima vincendo non ci si attacca a ste cose come invece succede ora...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ospedale Inter: oltre la metà dei problemi è di natura muscolare

Il 62,5% dei 24 infortunati della rosa paga una preparazione eccessivamente dura per i propri muscoli, ma anche tanta sfortuna. Però il club, anche se velatamente, vuole proteggere Benitez

20.11.2010 11:00 di Fabio Costantino articolo letto 2777 volte

Cambiasso è una delle vittime principali della carneficina muscolare: per lui due stop

© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Neanche fosse sotto il mirino di un cecchino, tutta la rosa nerazzurra, con la new entry Coutinho di ieri, può vantare il poco gradito traguardo dello stop forzato a causa di problemi fisici. Un autentico record, probabilmente, che ricorda molto la scorsa stagione della Juventus, quando il centro sportivo di Vinovo è stato definito una sorta di girone infernale dantesco, dove le vittime pagavano con le piaghe fisiche chissà quali colpe del passato. Oggi ad Appiano Gentile l’aria che si respira somiglia tantissimo a quella torinese, e i risultati ne sono la tristemente fedele conferma. Lungi dal temere il piazzamento sconfortante dei bianconeri al termine dello scorso torneo, ma la media punti dopo 12 giornate non invita all’ottimismo, così come il distacco dalla prima in classifica. Insomma, la capolista vola, ma stavolta non si tratta dell’Inter.

Al di là dei dati statistici, la questione più pungente in casa nerazzurra è quella medica. In pratica, per un motivo o per l’altro, tutti i giocatori della prima squadra nerazzurra si sono dovuti fermare almeno una volta (o abbandonare il campo) a causa di un infortunio, esclusi i soli Castellazzi ed Eto’o. Nella lista dei fortunati figurano anche Rivas, Orlandoni, Alibec e Mancini, ma al di là di quest’ultimo gli altri non hanno mai visto il rettangolo di gioco con Benitez, quanto basta per escluderli dal panel di riferimento. Tra tutti i giocatori passati dall’infermeria nerazzurra (24 su 28), il 62,5% lo ha fatto per problemi muscolari, un dato terrificante considerando che siamo appena entrati nella seconda metà di novembre (percentuale che resta simile considerando anche le ricadute). Di certo, in questa carneficina, che ha prodotto pesanti conseguenze sul gioco e sui risultati della squadra, gioca un ruolo decisivo la sfortuna. Ma questa è stata fortemente aiutata da una gestione atletica inadeguata da parte dello staff di Benitez, che ha forzato eccessivamente muscolature non ancora pronte per un certo tipo di lavoro e ora ne deve constatare gli scricchiolii.

Una piccola percentuale della situazione deficitaria attuale va attribuita al dispendio energetico della scorsa stagione, a cui si è aggiunto il Mondiale. Ma il k.o. di Obi e quello recentissimo di Coutinho (stiramento, tre settimane di pausa) legittimano le ragioni di chi punta il dito contro la gestione tecnica dei giocatori. Ieri il sito ufficiale del club ha voluto sottolineare tra le righe come nell’infortunio di Coutinho non possa essere rintracciata una responsabilità, ormai ampiamente sbandierata, della preparazione fisica. Si è trattato, infatti, di uno scontro di gioco, di quelli che capitano frequentemente anche in allenamento. Inoltre, il fisico minuto del brasiliano non è certo una corazza contro questo genere di accadimenti. Il messaggio è comunque importante: la società cerca di proteggere l’allenatore da ulteriori raffiche di polemiche, anche se non è un’impresa facile.

Nelle ultime ore Benitez ha perso, oltre al baby ex Vasco da Gama, anche Chivu e Julio Cesar, con il portiere che non ha fatto neanche in tempo a tornare dal precedente infortunio muscolare. Ossigeno per i polmoni di chi urla ai quattro venti accuse decisamente mirate al tecnico di Madrid e al suo staff. La dirigenza di Corso Vittorio Emanuele, però, pur non essendo soddisfatta né dell’andamento della squadra, né della gestione di Benitez, ha deciso di difenderne l’operato anche se velatamente. L’obiettivo è riparare il gruppo dalle tempeste provenienti dall’esterno, anche se quelle interne continueranno a farsi sentire.

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I convocati per domani.

Chievo-Inter: 20 convocati, c'è anche Nelson Rivas

Prima tra i 'grandi' per Simone Benedetti

20.11.2010 17:35 di Christian Liotta articolo letto 2068 volte

Fonte: Inter.it

© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Rafael Benitez ha convocato 20 giocatori in vista della partita di domenica pomeriggio tra Chievo e Inter, gara valida per la 13esima giornata della serie A. Prima convocazione in prima squadra per il difensore Simone Benedetti. Altra novità è la presenza del colombiano Nelson Rivas. Ecco l'elenco

Portieri: 12 Luca Castellazzi, 21 Paolo Orlandoni, 92 Alberto Gallinetta

Difensori: 2 Ivan Cordoba, 4 Javier Zanetti, 6 Lucio, 23 Marco Materazzi, 24 Nelson Rivas, 36 Simone Benedetti, 39 Davide Santon, 57 Felice Natalino

Centrocampisti: 5 Dejan Stankovic, 10 Wesley Sneijder, 19 Esteban Cambiasso, 30 Mancini, 40 Obiora Nwankwo

Attaccanti: 9 Samuel Eto'o, 27 Goran Pandev, 31 Denis Alibec, 88 Ludovic Biabiany.

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
I convocati per domani.

Chievo-Inter: 20 convocati, c'è anche Nelson Rivas

Prima tra i 'grandi' per Simone Benedetti

20.11.2010 17:35 di Christian Liotta articolo letto 2068 volte

Fonte: Inter.it

© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Rafael Benitez ha convocato 20 giocatori in vista della partita di domenica pomeriggio tra Chievo e Inter, gara valida per la 13esima giornata della serie A. Prima convocazione in prima squadra per il difensore Simone Benedetti. Altra novità è la presenza del colombiano Nelson Rivas. Ecco l'elenco

Portieri: 12 Luca Castellazzi, 21 Paolo Orlandoni, 92 Alberto Gallinetta

Difensori: 2 Ivan Cordoba, 4 Javier Zanetti, 6 Lucio, 23 Marco Materazzi, 24 Nelson Rivas, 36 Simone Benedetti, 39 Davide Santon, 57 Felice Natalino

Centrocampisti: 5 Dejan Stankovic, 10 Wesley Sneijder, 19 Esteban Cambiasso, 30 Mancini, 40 Obiora Nwankwo

Attaccanti: 9 Samuel Eto'o, 27 Goran Pandev, 31 Denis Alibec, 88 Ludovic Biabiany.

che tristezza...:dance:

Siamo QUI, voi dove siete?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cambiare medico della squadra e preparatore atletico ?

C'è qualcosa che non quadra nella vostra squadra.....Rispetto all'anno scorso sembrate davvero una squadra di serie Bwin

iMac 20''(2007) Mac Book Pro 15''(2007) iPhone 3G(2008) iPhone 3Gs(2009) iPhone 4(2010)

iPad 64GB Wifi 3G(2010) iPhone 4S Bianco(2011)

iPod Video 80Gb(2005) iPod Nano 4G(2004)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e che c'entra il medico della squadra? Che tra l'altro è lo stesso da 10 anni...

comunque cambiasso gioca titolare, zanetti terzino!

La panchina di oggi dice tutto sulla situazione

A disposizione: 21 Orlandoni, 23 Materazzi, 24 Rivas, 30 Mancini, 31 Alibec, 40 Nwankwo, 57 Natalino.

Ho fatto affari con: The_Maggot, damn84, Madjan.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
e che c'entra il medico della squadra? Che tra l'altro è lo stesso da 10 anni...

comunque cambiasso gioca titolare, zanetti terzino!

La panchina di oggi dice tutto sulla situazione

A disposizione: 21 Orlandoni, 23 Materazzi, 24 Rivas, 30 Mancini, 31 Alibec, 40 Nwankwo, 57 Natalino.

Già. La presenza di Rivas e Mancini in panca è sconvolgente. :dance: Meglio ridere che piangere...

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La panchina di oggi dice tutto sulla situazione

A disposizione: 21 Orlandoni, 23 Materazzi, 24 Rivas, 30 Mancini, 31 Alibec, 40 Nwankwo, 57 Natalino.

Tutta gente affidabile :dance:

Lancer Evo IX

You know you drive an Evo...when driving is no longer getting from point a to point b, but rather an recreational activity.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
complimenti a eto'o. Un comportamento da cretino!

mi auguro 3 giornate di squalifica dal giudice sportivo e metà stipendio di dicembre dalla società.

Che ha fatto? Non sto vedendo la partita

Macbook Black Intel Core 2 Duo 2.4GHz, 4GB RAM, 250GB HD 

 iPhone 3GS 16GB - iPod Touch 16gb 

My Picasa - Facebook

Ma che domanda è?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ha dato una testata al petto a cesar (difensore del chievo)...

nell'azione precedente questo cesar aveva fatto un fallo su eto'o trattenendolo e tirandogli una manata in faccia (più o meno volontaria) e già lì eto'o aveva provato a fare il cretino simulando di aver subito un missile, salvo poi rendersi conto che sarebbe stato ridicolo e limitando il tutto ad una scena abbastanza triste di riflessione in ginocchio

Ho fatto affari con: The_Maggot, damn84, Madjan.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mhmhmhhm che amarezza......che brutta partita, ma quanti palloni hanno perso? io ho perso il conto dopo 20 minuti di gioco...momento davvero delicato e difficile. :rolleyes:

WHY SO SERIOUS ?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo