Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Topic FC Internazionale


Recommended Posts

  • Risposte 24,1k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • Marcorex

    2312

  • paola79

    2229

  • kent

    2125

  • dleonard

    1695

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Buonasera a tutti gli amici dell'Inter ...se qualcuno avesse sentito la mia assenza..... grazie ... è colpa, anche, del nuovo forum.

a me piace tanto anche nagatomo, non si arrende mai.!

Allegri è ridicolo. Più ridicolo di lui c'è solo questo Milan. L'arbitro ha arbitrato male, ma il Milan non è che non ha vinto per colpa dell'arbitro. È stupido sostenerlo. Il nostro è stato un

Alla Lazio non piaceva l'idea di giocare in 11. Meglio per noi.

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chi ha visto le ultime partite conferma quanto si dice qua?

L'ANGOLO TATTICO

Leonardo conferma i progressi dell'Olimpico

23.04.2011 20:03 di Alessandro Cavasinni articolo letto 149 volte

© foto di Alberto Fornasari

Che qualcosa fosse cambiato a livello tattico nella testa di Leonardo, lo si era capito già nel match di Tim Cup all'Olimpico. Contro la Roma, il tecnico brasiliano aveva optato per la prima volta nella sua gestione interista per un coperto 4-4-1-1, con Pandev esterno mancino di centrocampo e Sneijder in appoggio all'unica punta Milito. In quella sfida, l'Inter si era mostrata molto più compatta, ma senza rinunciare alla propria indole offensiva. Contro la Lazio, Leo ha offerto nuovamente lo stesso schieramento, con l'unica variante rappresentata dall'inserimento di Eto'o (out in Coppa Italia) al posto di Pandev.

Squadra corta e gestione più oculata. Finché i nerazzurri sono rimasti in undici contro undici, si è vista un'Inter meno propensa a scoprire il fianco, che poggiava le sue azioni offensive soprattutto sulle qualità degli uomini d'attacco. Rari gli inserimenti dei mediani, mentre Nagatomo e Maicon si alternavano nelle loro salite sulle corsie laterali. Ma il meglio di sé, l'Inter lo ha dato forse dopo il rosso a Julio Cesar. Dal 4-4-1-1 si è passati a un 4-4-1, con Sneijder a sinistra, Eto'o punta e Milito in panca per far posto a Castellazzi. Non a caso, seppur con l'uomo in meno, l'Inter è stata in grado di rimontare un avversario durissimo come la Lazio, mentre, con lo Schalke, sebbene in condizioni fisiche e mentali diverse, la squadra aveva, come si suol dire, sbracato.

La partita con i giallorossi in coppa era stato un segnale importante, oggi la conferma: Leonardo sta imparando in fretta. D'altronde, con gli attaccanti di qualità che ha in rosa, la squadra nerazzurra non ha bisogno di mandare 6 o 7 elementi oltre la linea del pallone per trovare la via del gol.

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Chi ha visto le ultime partite conferma quanto si dice qua?

L'ANGOLO TATTICO

Leonardo conferma i progressi dell'Olimpico

23.04.2011 20:03 di Alessandro Cavasinni articolo letto 149 volte

© foto di Alberto Fornasari

Che qualcosa fosse cambiato a livello tattico nella testa di Leonardo, lo si era capito già nel match di Tim Cup all'Olimpico. Contro la Roma, il tecnico brasiliano aveva optato per la prima volta nella sua gestione interista per un coperto 4-4-1-1, con Pandev esterno mancino di centrocampo e Sneijder in appoggio all'unica punta Milito. In quella sfida, l'Inter si era mostrata molto più compatta, ma senza rinunciare alla propria indole offensiva. Contro la Lazio, Leo ha offerto nuovamente lo stesso schieramento, con l'unica variante rappresentata dall'inserimento di Eto'o (out in Coppa Italia) al posto di Pandev.

Squadra corta e gestione più oculata. Finché i nerazzurri sono rimasti in undici contro undici, si è vista un'Inter meno propensa a scoprire il fianco, che poggiava le sue azioni offensive soprattutto sulle qualità degli uomini d'attacco. Rari gli inserimenti dei mediani, mentre Nagatomo e Maicon si alternavano nelle loro salite sulle corsie laterali. Ma il meglio di sé, l'Inter lo ha dato forse dopo il rosso a Julio Cesar. Dal 4-4-1-1 si è passati a un 4-4-1, con Sneijder a sinistra, Eto'o punta e Milito in panca per far posto a Castellazzi. Non a caso, seppur con l'uomo in meno, l'Inter è stata in grado di rimontare un avversario durissimo come la Lazio, mentre, con lo Schalke, sebbene in condizioni fisiche e mentali diverse, la squadra aveva, come si suol dire, sbracato.

La partita con i giallorossi in coppa era stato un segnale importante, oggi la conferma: Leonardo sta imparando in fretta. D'altronde, con gli attaccanti di qualità che ha in rosa, la squadra nerazzurra non ha bisogno di mandare 6 o 7 elementi oltre la linea del pallone per trovare la via del gol.

assolutamente si...inoltre Leo lo ha confermato a sky che ha cambiato modo di intendere la partita nelle ultime partite!

Iphone 4 Ios 5.1.1 JBImac 27 I7 Late 2009 OS X 10.7.4  Ipod Touch 2g 16gb iOs 4.2.1 JB Ipod Shuffle 3g 2gbIpad Igen 16gb Ios 5.0.1 JB http://www.flickr.co...incenzoaguglia/

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
assolutamente si...inoltre Leo lo ha confermato a sky che ha cambiato modo di intendere la partita nelle ultime partite!

Un buon segnale direi.

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
due quotidiani sportivi su tre danno per certo l'interessamento dell'inter per Fabregas (magari!!!!)

3 su 3 parlano di Sanchez e/o Tevez nomi noti oggi si fa anche quello di Zarate ma spero proprio che sia una bufala, per me è un grandissimo incompiuto!

a Sky si parla delle partenze

in lista Maicon, Wesley e Milito

con Julione che ha comunque mercato e quindi potrebbe essere sacrificabile

insomma

sarà una calda estate!!

Contraria alla cessione di Julio, anzi contrarissima, non deve essere ceduto Wesley e su Maicon... non lo so. Non so decidermi. Milito, a malincuore, ma può essere ceduto. Zarate no! Gli altri... beh, quasi quasi mi accontento :ciao:

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo che, con l'acquisto di Pazzini a gennaio, Milito sarà sicuramente ceduto in estate. Al suo posto spero arrivi Sanchez ( Eto'o Pazzini Sanchez..e in panca Pandev Castaignos e un Primavera)

L'altro big che andrà sarà sicuramente Maicon, bisognerà esser bravi a trovare un degno sostituto e poi svecchiare la difesa per il futuro (andreolli ranocchia nagatomo docet)

a centrocampo bisognerà investire pesantemente con 2 acquisti di altissimo livello da affiancare a Snajder, Cambiasso, Stankovic e Motta..

Iphone 4 Ios 5.1.1 JBImac 27 I7 Late 2009 OS X 10.7.4  Ipod Touch 2g 16gb iOs 4.2.1 JB Ipod Shuffle 3g 2gbIpad Igen 16gb Ios 5.0.1 JB http://www.flickr.co...incenzoaguglia/

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

trovo assurdo vendere julio cesar "il portiere + forte del mondo" per prendere viviano "un comodino con braccia e gambe" non c'è proprio paragone ! assardo !

WHY SO SERIOUS ?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io credo che, con l'acquisto di Pazzini a gennaio, Milito sarà sicuramente ceduto in estate. Al suo posto spero arrivi Sanchez ( Eto'o Pazzini Sanchez..e in panca Pandev Castaignos e un Primavera)

L'altro big che andrà sarà sicuramente Maicon, bisognerà esser bravi a trovare un degno sostituto e poi svecchiare la difesa per il futuro (andreolli ranocchia nagatomo docet)

a centrocampo bisognerà investire pesantemente con 2 acquisti di altissimo livello da affiancare a Snajder, Cambiasso, Stankovic e Motta..

:mhh:

Lancer Evo IX

You know you drive an Evo...when driving is no longer getting from point a to point b, but rather an recreational activity.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
poverino busquets prende sempre le manate in faccia dove gli fa tanto male...

già, sembra colpito da un cecchino...

poverino anche pepe, è un incompreso, voleva solo che gli controllassero di non aver pestato una cacca...:fiorellino:

Si miro al suelo al caminar es porque sigo buscando mi camino

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Maledetto barcellona :dance:

l'ha postata wesley sul suo account twitter

Davvero? e qual è? :)

ps: non sapevo più dove cercare questo topic, secondo me hanno combinato un casino :ghghgh:

Twitter

Stay hungry. Stay foolish.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Maledetto barcellona :dance:

Davvero? e qual è? :)

ps: non sapevo più dove cercare questo topic, secondo me hanno combinato un casino :ghghgh:

Io vado sempre nel profilo del mio account... così non devo andare in giro a cercare :clap:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'amara realtà, ovvero cerchiamo di essere realistici.

Quale futuro per Cesc Fabregas? Le voci che accostano il gioiello dell'Arsenal all'Inter si rincorrono in questi giorni, specialmente dall'estero, ma in realtà le possibilità di vederlo in nerazzurro sono pochissime. Il prezzo del cartellino ma soprattutto la volontà del giocatore fanno la differenza in un'operazione che - almeno al momento - è valida solo per i tabloid d'oltre Manica (stracolmi di bufale). Lo conferma a FcInterNews.it Nicola Roggero, esperto di calcio inglese di Sky Sport, interpellato brevemente dal nostro sito sulla questione Cesc. Nikipedia, com'è soprannominato per le sue immense conoscenze specialmente sul calcio british, non ha dubbi nel congelare quest'ipotesi: "A mio avviso, se l'Arsenal deciderà di vendere Fabregas non sarà di certo all'Inter. La destinazione sarebbe il Barcellona, perché questa è la volontà del giocatore", conclude Roggero.

Una chiusura che arriva da un esperto di Premier League, sempre aggiornato su quanto avviene in terra britannica. Pertanto, i tifosi che sperano nel grande colpo a centrocampo dovranno orientarsi verso un'altra soluzione, perché anche se davvero Fabregas dicesse addio ai Gunners opterebbe per il suo Barcellona, da dove è andato via senza lasciare il segno. Nella sua testa resta una macchia da cancellare al più presto e in caso di ennesimo trionfo in Champions League l'operazione sarebbe semplificata anche a livello economico.

La matematica è un gioco che segue alcune semplici regole giocato con segni senza senso sulla carta. (David Hilbert)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo