Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Voglio vedere le vostre postazioni :)


Recommended Posts

perchè in inverno serve un gruppo? [e poi, che genere di gruppo?? :lol: :D ]

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 14,9k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Postazione aggiornata ad oggi...tra un po' esco io dalla stanza!    Susu, non facciamo morire questo fantastico thread! 

Grazie!

Raga ecco la mia postazione aggiornata a qualche mese fa.    Sto per iniziare grossi lavori nello studio con un grande restyling generale che cambierà totalmente il look.  Sul mio sito ( iz8pnu.no

Posted Images

ecco, se ho il salvavita mi salva la vita anche delle apparecchiature elettriche collegate alla rete?

perchè 10 anni fa circa capitò che un fulmine cadde in casa... non ricordo più se si ruppe qualcosa o no. son sicuro che la scatola dei cablaggi dell'antenna partì, e anche una presa di corrente in casa.. per il resto però non ricordo, ero piccolo...

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ne ho uno della belkin

MacBook Pro 2,4 GHz, 4 GB Ram, 500 GB Hd, OsX 10,6,5

Athlon 64 X2 5600 su MB Asus M3A32-MVP Deluxe - 8 GB ram - 3 TB - Arch Linux e Win Se7en

Pod Classic, 80 GB

iPhone 4, 16 Gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trust la sconsiglio come marca... da quello che so sono molto buoni gli APC, io infatti dopo essermi ritrovato l'iMac spento (dopo essere saltata la luce) ho optato per uno di quelli, il BE700-IT (comprato su epto.it per un centinaio di €), e fino ad ora non ho avuto alcun problema. Date un'occhiata agli APC se vi va, da quanto ho letto e leggo in giro è un'azienda importante nel settore. :ciao:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

già! alla faccia del bicarbonato di sodio!!

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mmm.... non ne ho idea... io e la grafica 3d non siamo mai riusciti a legare, che sia cad o più artistica... è un vero peccato perchè mi piacerebbe imparare... :)

Però ti posso dire che sulla grafica 2d da qualche problema con gli imac, solo per via del formato del video.... funziona bene sugli schermi 4:3, ma sui 16:10 no a causa dell'area assoluta della tavoletta.... se sei abituato a disegnare sulla carta ti vengono fuori tutte immagini schiacciate. Si può ovviare forzando le proporzioni, ma poi sei costretto ad usare solo una minima parte della tavoletta... ho risolto il problema disegnando direttamente nello schermo 4:3... :ciao:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E ti credo....:ciao:

Però....:)

Chissà come fungerebbe con un programma cad....

mh... non penso sarebbe così comoda. Il programma cad lavora per vettori, quindi a lui interessa sapere dove inizia e dove finisce: 2 punti solamente.

Le tavolette grafiche sono comode per chi deve fare cose artistiche molto più complesse di un disegno CAD. IMHO :ciao:

Io con Archicad non la userei... ma per impaginare in photoshop si :cry:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

basta ho deciso prenderò la graphire4classic XL!!

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ecco, se ho il salvavita mi salva la vita anche delle apparecchiature elettriche collegate alla rete?..................

[Mode OT ON]

No, il salvavita si chiama così perchè "dovrebbe" scattare nel caso tu abbia un'apparecchiatura

elettrica che rotta o difettosa scarica a terra, impedendoti di prendere la "scossa" in caso

tu voglia a tutti costi toccarla............

Il "dovrebbe" scattare l'ho scritto, proprio perchè l'impianto elettrico, deve avere una

messa a terra di tutte le prese, e lo stesso apparato elettrico, se contiene parti in metallo,

dovrebbe avere il polo centrale (nella spina) di messa a terra.

Per i fulmini cè poco da fare , se hanno deciso di entrare in casa tua senza permesso......

I Parafulmini con relativo impianto di scarica e anello di terra aiutano molto, anzi

il più delle volte risolvono, ma pochissimi li montano sopra la casa.

Quello che si può fare, negli impianti elettrici domestici, è proteggersi dalle

Sovratensioni, Sovracorrenti e dai così detti cali di tensione.

Per il primo è sufficiente montare degli scaricatori di sovratesione negli spazi liberi

delle prese o usare delle ciabatte predisposte. Il più delle volte sono utili anche per

scaricare le scariche elettrostatiche che generano sovratensioni durante un temporale.

Per il secondo è un pò più complicata la questione. Per le sovracorrenti dovremmo

già essere a posto tutti in casa. Di fatto tutti, se abbiamo i salvavita(interruttori differenziali),

a fianco o inglobati ci sono i magnetotermici che proteggono dalle sovracorrenti o

sovraccarichi. Il problema è il tempo di risposta di detti interruttori che il più delle volte

è superiore al tempo che impiega una "correntina" piccola , piccola, a far danni in

un circuito elettronico. La maggior parte degli apparati elettronici inglobano delle

protezioni che servono al ciruito stesso per proteggersi (fusibili o PTC).

Il bello dei fusibili è che sono bidirezionali, e non sarebbe male montarli nei punti presa

più delicati (tv , caldaia e computer).

Per i cali tensione, molto di moda ultimamente, non cè che l'ups, che se di buona

fattura, assolve a tutte le questioni sopracitate. Ma l'ups, di qualsiasi marca, anche

se non cè niente attaccato, consuma, poco ma consuma energia................

Il consiglio mio , o almeno quello che ho fatto in casa mia dopo che l'ho comprata

"usata", è quello di mettere in ogni presa "critica" uno scaricatore e se il carico

è mui costoso anche un fusibile. Per Tv e Imac , ho messo un Ups (Unity power supply).

Se si parte da un impianto nuovo è meglio prevedere già sul quadro elettrico generale

dei moduli per scaricatori multiuso (sovratensione, scariche elettrostatiche e spurie)

da inserire a monte di tutto l'impianto, autorigeneranti o a cartuccia sostituibile.

Per l'impianto parafulmini si può ovviare anche dopo, ma per il solo anello di terra

esterno adeguato si deve considerare il fatto di "scarnare" l'eventuale giardino

o peggio i marciapiedi..........

Ricodare cmq, che se un fulmine ha deciso di venirvi a trovare, è come se bussase

alla vostra porta un'intera centrale nucleare da miglioni di megawatt , e ve li scarica

in casa in meno di un secondo.............:barella:

[Mode OT OFF]

Ciao

Stefano T.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

stf ma è vero che il salvavita "potrebbe" influire sulla qualità del passaggio della corrente? nel senso che se ci collego qualcosa tipo un amplificatore audio potrebbe avere dei leggerissimi impercettibili sbalzi?

no perchè se è cosi lo faccio togliere :angioletto:

Big power, sticky tyres, no neons, and suspension harder than multiplying in roman numerals ....PMSL =D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stf ma è vero che il salvavita "potrebbe" influire sulla qualità del passaggio della corrente? nel senso che se ci collego qualcosa tipo un amplificatore audio potrebbe avere dei leggerissimi impercettibili sbalzi?

no perchè se è cosi lo faccio togliere :angioletto:

Sulla "qualità" della corrente , meglio lasciar perdere , almeno in ambito Home,

visto il segnale che ci arriva da Enel. Fatevi controllare l'impianto da una strumentazione

che misura spurie e armoniche..................

Sul fatto di toglere il salvavita è da pazzi, perchè andresti a invalidare la certificazione

e la sicurezza attiva del tuo impianto.

In ambito audio ci sono gli strumenti per trattare il segnale dopo gli interruttori generali,

come ciabatte isolate, autotrasformatori, sabilizzatori, cavi ad hoc, ecc.

Però qui si parla di una catena audio da K euro , per un semplice impiantino home,

meglio tralasciare.

Ciao

Stefano T.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sulla "qualità" della corrente , meglio lasciar perdere , almeno in ambito Home,

visto il segnale che ci arriva da Enel. Fatevi controllare l'impianto da una strumentazione

che misura spurie e armoniche..................

Sul fatto di toglere il salvavita è da pazzi, perchè andresti a invalidare la certificazione

e la sicurezza attiva del tuo impianto.

In ambito audio ci sono gli strumenti per trattare il segnale dopo gli interruttori generali,

come ciabatte isolate, autotrasformatori, sabilizzatori, cavi ad hoc, ecc.

Però qui si parla di una catena audio da K euro , per un semplice impiantino home,

meglio tralasciare.

conosco quelle ciabatte e quei cavi ma spendere 1000€ per 1m di cavo e poi sapere che quello che arriva fino alla presa della corrente è un cavetto di mmmmmerd* non ha senso..

cioè se il segnale è già sporco che senso ha? cioè migliorarlo non lo migliori.. stabilizzatore come agisce?

(mi interessa.. non mi interessa tanto del costo.. ovvio un cavo da 1000€ non lo prenderò MAI.. :angioletto: ma per l'impianto audio voglio che sia perfetto)

grazie mille comunque perchè parlare sui forum di hifi tutti prendono roba a caso costosa che il 70% delle volte non migliora niente..

Big power, sticky tyres, no neons, and suspension harder than multiplying in roman numerals ....PMSL =D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
conosco quelle ciabatte e quei cavi ma spendere 1000€ per 1m di cavo e poi sapere che quello che arriva fino alla presa della corrente è un cavetto di mmmmmerd* non ha senso..

Il cavo che porta corrente in casa o fino al contatore serve a quello e null'altro.

Immagina Enel che alla stipula del contratto ti chiede se hai l'impianto HI-FI HighEnd........

cioè se il segnale è già sporco che senso ha? cioè migliorarlo non lo migliori.. stabilizzatore come agisce?

Migliorarlo, si che lo fai. Un pò come i segnali video, ma qui cè più margine.

Lo stabilizzatore prende la 220 e te la ridona sempre 220 ma con un'onda

sinosuidale quasi perfetta (magari.......) e mantiene la tensione sempre a 220

senza sbalzi. Un pò quello che fà un Ups , ma questo non tratta l'onda.........

(mi interessa.. non mi interessa tanto del costo.. ovvio un cavo da 1000€ non lo prenderò MAI.. :angioletto: ma per l'impianto audio voglio che sia perfetto)

La catena Audio è come una catena d'oro, se un ha un anello di ferro a che serve,

spendere cifre incredibili su amplificatori e lettori per poi collegarli con cavetto da 1 euro.

In quest'ambito non si deve badare a compromessi, tutto deve essere rapportato

alla qualità dei componenti in gioco.

grazie mille comunque perchè parlare sui forum di hifi tutti prendono roba a caso costosa che il 70% delle volte non migliora niente..

Questo accade in tutte le cose e in tutti gli ambiti, come quei poveretti che continuano

a comprare plasmoni/lcd fullhd per vedere il nulla e male, se non adeguatamente forniti di

relativo hardware e software adeguati...............:ghghgh:

Ciao

Stefano T.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il cavo che porta corrente in casa o fino al contatore serve a quello e null'altro.

Immagina Enel che alla stipula del contratto ti chiede se hai l'impianto HI-FI HighEnd........

Migliorarlo, si che lo fai. Un pò come i segnali video, ma qui cè più margine.

Lo stabilizzatore prende la 220 e te la ridona sempre 220 ma con un'onda

sinosuidale quasi perfetta (magari.......) e mantiene la tensione sempre a 220

senza sbalzi. Un pò quello che fà un Ups , ma questo non tratta l'onda.........

La catena Audio è come una catena d'oro, se un ha un anello di ferro a che serve,

spendere cifre incredibili su amplificatori e lettori per poi collegarli con cavetto da 1 euro.

In quest'ambito non si deve badare a compromessi, tutto deve essere rapportato

alla qualità dei componenti in gioco.

Questo accade in tutte le cose e in tutti gli ambiti, come quei poveretti che continuano

a comprare plasmoni/lcd fullhd per vedere il nulla e male, se non adeguatamente forniti di

relativo hardware e software adeguati...............:angioletto:

ok quindi prima uno stabilizzatore della 220 e poi un cavo serio quindi?

bon non ho un impianto da 30mila euro ma nemmeno da 1000.. una cosa normale via di mezzo insomma nell'hifi..

si esatto come con i plasma e lcd.. leggi per i forum e ti consigliano sempre la roba piu costosa o più bella e mi è successo spessissimo andasse molto peggio di roba meno costosa e famosa o addirittura è inutile..

comunque visto che ne sai che ciabatta-stabilizzatore consigli? (la ciabatta ok lo stabilizzatore non ne conosco)

Big power, sticky tyres, no neons, and suspension harder than multiplying in roman numerals ....PMSL =D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ok quindi prima uno stabilizzatore della 220 e poi un cavo serio quindi?

bon non ho un impianto da 30mila euro ma nemmeno da 1000.. una cosa normale via di mezzo insomma nell'hifi..

si esatto come con i plasma e lcd.. leggi per i forum e ti consigliano sempre la roba piu costosa o più bella e mi è successo spessissimo andasse molto peggio di roba meno costosa e famosa o addirittura è inutile..

comunque visto che ne sai che ciabatta-stabilizzatore consigli? (la ciabatta ok lo stabilizzatore non ne conosco)

E qui mi fermo................:confused:

Ho seguito per anni l'hifi home e sopratutto hifi highend in auto (no unz-unz o video),

ma sono da troppo tempo fuori dal giro. Ti consiglio di seguire dei buoni forum

di specialisti (no semplici appassionati).

Seguire il "segnale elettrico" fa parte delle mie mansioni nell'azienda per cui lavoro,

ma trattare un'impianto da 3kw è diverso che trattarne uno da 1500kw..........

L'unico consiglio è di studiare bene la tua catena audio e vedere quali

sono i margini di miglioramento, e sopratutto se i miglioramenti valgono il costo.

Immagino tu sappia a cosa si va incontro in questi casi, dalla passione si passa

alla fobia con tutte le conseguenze del caso (red count, divorzi e quant'altro):shock:

Ciao

Stefano T.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E qui mi fermo................:shock:

Ho seguito per anni l'hifi home e sopratutto hifi highend in auto (no unz-unz o video),

ma sono da troppo tempo fuori dal giro. Ti consiglio di seguire dei buoni forum

di specialisti (no semplici appassionati).

Seguire il "segnale elettrico" fa parte delle mie mansioni nell'azienda per cui lavoro,

ma trattare un'impianto da 3kw è diverso che trattarne uno da 1500kw..........

L'unico consiglio è di studiare bene la tua catena audio e vedere quali

sono i margini di miglioramento, e sopratutto se i miglioramenti valgono il costo.

Immagino tu sappia a cosa si va incontro in questi casi, dalla passione si passa

alla fobia con tutte le conseguenze del caso (red count, divorzi e quant'altro):shock:

ahah sono single convinto e so purtroppo la malattia a cosa porta :shock: ho amici malati che obbligano la moglie a NON CAMMINARE in casa quando ascoltano perchè (nonostante abbiano già il piatto sulle puntine su un tavolo sulle punte) potrebbe vibrare il pavimento.. :confused:

si si lol... ho presente :shock:

no comunque andrò a chiedere nel mio negozio dove vado di solito :shock: thanks.. sta roba dello stabilizzatore la prendo in considerazione piuttosto di 300 euro di cavo..

Big power, sticky tyres, no neons, and suspension harder than multiplying in roman numerals ....PMSL =D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo