Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Postate il vostro ultimo acquisto!


Recommended Posts

  • Risposte 72,1k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

  • mareskino

    3699

  • AndrewLupin

    1728

  • Freak_Irish_Sister

    1661

  • ervago

    1551

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Biglietto di sola andata per Londra! Non vedo l'ora... all'inizio sarà durissima ma spero di poter dire ancora una volta ce l'ho fatta! 

Buon per te. C'è gente a cui servono i TIR e gente a cui servono le auto sportive. A ciascuno il suo.

Goduriosissime   

Posted Images

Perdonate il ritardo per le risposte (ho avuto una giornataccia). 
 

nella catena "Scarpe & Scarpe" le hanno.

 

Grazie. 
Devo farci un salto :)
Ne ho uno (credo) ad una trentina di chilometri (se ricordo bene).
 

le sneakers non ti piacciono?

Ad oggi non s'è ancora chiuso il dibattito su cosa s'intende per sneakers. Orientativamente sono le scarpe da "ginnastica", ma non per fare sport a livello "serio", bensì quelle da passeggio (Nike Silver, Nike Air Max, Adidas Stan Smith e così via). Cioè, scarpe "sportive" e "resistenti" quanto quelle sportive (almeno si spera) che però sono inadatte per correre, fare atletica, escursioni o così via.
E comunque: no! Le mettevo quando ero più piccolo. Adesso sinceramente le trovo un po' "tamarre" ed oltretutto poco eleganti. Ormai mi son dato anche io ad uno stile un po' più vintage, e sui colori caldi (marroncini, beige, e così via)... anche se ogni tanto qualcosa di "sgargiante" la metto.

 

quasi quasi Uto e Bacchinif vi assumo come assistenti  :preoccupato:

Oh, ma quale onore!

 

guarda quanti colori  :ghghgh:

 

N.

 

Insomma, la saga del trash!
Ormai son anni che Adidas s'è data al peggio con la linea "Originals". Ancora, ancora sulla linea "Performance" qualcosa di buono ci scappa.

 

Ciao,

ti posso consigliare delle ottime sneakers: le New Balance 574. E' quasi un anno che ho il modello Blu Navy e mi ci trovo ancora molto bene; comodissime, robuste (il mio modello è in pelle scamosciata e tela) e anche belle a vedersi. Eccole 

Ho anche un paio di Stan Smith ma sono leggermente meno comode a causa della suola piatta. In futuro vorrei provare un paio di Saucony.

 

P.S: Prova a dare uno sguardo anche alle Nike Roshe Run  :ok:  che sembrano essere comode e traspiranti

 

Non vorrei fare il guastafeste... ma sono sempre stato molto diffidente da: Merrell, New Balance e così via. Sarà che - essendo poco diffuse - inizialmente (anni ed anni fa) pensavo si trattasse di prodotti di bassa qualità (sai, marche low cost), poi... quando ho capito che erano abbastanza robuste e resistenti ci sono rimasto comunque alla larga, associandole troppo spesso allo stereotipo di "americanazzo spaccone-pompato che va a vedersi le partite di baseball con tanto di cane-caldo" oppure semplicemente a: nerd, geek.

 

Per farla breve: non mi piacciono  :ok: 

@Utonto.
Non me vorrai se tra tutti i blocchi "quote" ho tolto proprio il tuo  :ghghgh: 

Comunque: 

Comprerei capi vintage tutta la vita. A trovarli! Spesso si trovano nei mercatini (non sai mai cosa compri, quanto dura... se il prezzo è reale oppure inventato dal commerciante e così via) oppure in dei negozietti appositi (molto spesso rari e con roba prevalentemente femminile).
 

Modificato da Bacchinif

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per le New Balance evidentemente va a gusti. Anche se aveva un altro modello, le possedeva anche Steve Jobs.

 iMac 21,5" late 2013 i5@4x2,7GHz/8GB/HDD 1TB (OS X High Sierra 10.13.6),  iMac 17" late 2006 Core 2 Duo@2,0GHz/2GB/HDD 500GB (OS X Lion 10.7.5),  MacBook Air 13" early 2015 i5@2x1,6GHz/8GB/SSD 128GB (OS X High Sierra 10.13.6),  iPad Air 2 32GB Argento Wi-Fi (iOS 12.1),  iPhone 7 256GB PRODUCT RED (iOS 12.1),  iPhone 5 16GB Nero Ardesia (iOS 10.3.3),  iPhone 3GS 16GB Nero (iOS 6.1.6 jailbroken),  Apple tv 4th generation (tvOS 10.1),  iPod nano 5th generation 8GB Nero.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Bacchinif : sono offesissimo dalla tua scelta di aver eliminato il mio quote.... :diavoletto:

Facezie a parte, io... Per sneakers intendo altro. O meglio: nella categoria rientrano certamente anche le scarpe sportive (o da 'tennis') quali le Superga, le All Stare etc; io però faccio rientrare in quella categoria anche la scarpa alla caviglia in pelle (scamosciata o meno, traforata o no) dalla linea non elegante/classica, tuttavia che non stona con camicia (chiara), giacca (a due bottoni) e jeans....

Queste sono le mie Philippe Model:

d3e99d1554444deb74b5953473c2df88.jpg

37470f989cc15b75115d36c23590d5c7.jpg

Modificato da Utonto

MacBook Pro Retina 2.6 GHz 8GB SSD 256GBiPhone XS 64GB Space Gray, iPod touch 7ª generazione (PRODUCT)Red, Sony a6400"La vita è quel che ti succede mentre tu sei impegnato a fare altri progetti"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dopo la mia forzata assenza per impegni vari...arrivo e che trovo: si parla di scarpe? 

 

Più che acquisto... vorrei un consiglio.
Sono alla ricerca di un paio di scarpe basse da utilizzare quotidianamente in questo periodo primaverile, quindi fondamentalmente senza pioggia. In linea di massima eviterei scarpe che si rovinano troppo facilmente e/o che possano sembrare inadatte ad un contesto giornaliero (troppo eleganti, troppo vistose, scamosciate, di tela). Eviterei la tela perché ha vita breve. Avevo anche pensato alle instancabili (che forse un po' hanno pure stancato) converse basse, trovate ad un ottimo prezzo (circa 30€), ma poi ho riflettuto sul fatto che si rovinano troppo facilmente. Hanno vita troppo breve, soprattutto per chi li usa tutti i giorni. Eviterei chiaramente il "camoscio" perché pesante e poco resistente a graffi o quant'altro. Inoltre, starei alla larga anche dalle scarpe con la para bianca/chiara che, anche quella, si macchia con troppa facilità (vedi Vans, Converse...).
Mi rendo conto che le informazioni sono pochissime e che le scarpe in circolazioni siano una marea. A questo punto mi basterebbe anche restringere la ricerca ad un paio di marche, così da trovare il modello per me in maniera più semplice.
Volendo aggiungere altre informazioni... sono un amante delle scarpe un po' "stravaganti" -> ho tipo 8 paia di Camper, per dirne una.

 

Uomo!
Ho due suggerimenti per te!

Di scarpe "stravaganti" ho forte attrazione anch'io! Mi limito, però, perché la mia lei rompe...

 

Tra le varie provate, comprate e usate, beh, che dire, posso stilare una piccola classifica di "PRO_CONTRO"

 

First Place

Birkenstock Dundee/Maine

 

BirkenstockDundee_Maine.gif

 

Se hai provato almeno una volta nella vita qualcosa di Birkenstock non torni più indietro. Comodissime, con la suola proprietaria in sughero. Sono le uniche scarpe/infradito/sandali che riesco a tenere ai piedi per un giorno intero senza risentirne in alcun modo.
Pensa, con gli infradito, ci ho fatto escursioni di quasi 12 ore, sotto il sole, in Marocco e in Grecia. Non mi hanno affaticato, mai! Non mi è neppure venuto quel leggero torpore al polpaccio, che purtroppo ogni tanto prende quando indosso altre scarpe dopo ore ed per in piedi.

 

Perché, quindi le Dundee? (Che sono le scarpe che ormai adopero in via principale!) 
Sono comodissime, innanzitutto. Sono resistenti - le ho usate, come un fesso, per andare in terreni fangosi, prevalentemente argillosi, e sono intatte. E' bastato lavarle, con un po' di carta assorbente bagnata, e versare sulla terra incrostata dell'acqua. Il camoscio non si è rovinato, sono sempre belle, e non risentono del leggero strato d'usura del tempo, anzi, acquistano fascino. 
La misura è quella standard di Birkenstock, quindi se hai già provato altri prodotti della casa, il plantare è lo stesso. Ammetto, questione di abitudine e gusto: se quella tipologia di plantare ti piace, sei a posto.

 

Secondo Place

Geox Rylan

 

41a68NT4gjL._SX395_.jpg

 

L'intramontabile mocassino.
Tra i vari avuti e provati, e consumati!, sicuramente posso dire che Geox è un buon compromesso. Comodi, come può essere comodo un mocassino, duraturi, e soprattutto veramente traspiranti. E' pur vero che in primavera sono scarpe al limite, nel senso che indossarli con i calzini è sacrilego, ma già se si adopera un "fantasmino" vanno benone.

 

Questi, tra i vari, sono l'ultimo modello che ho comperato, Rylan. Sono meno mocassini dei classici, ma ugualmente comodi, e la piattaforma in gomma spessa non è male, rendendo meno violento l'impatto al suolo durante lunghe passeggiate. Il vantaggio è che sono sportivi ed eleganti, insieme. Che male, insomma, non fa. 

 

Perché queste?
Innanzitutto per il colore! Scherzo, cioè mica tanto, sono un esaltato in quanto a colori, di fatti le ho comperate color aragosta! Sicuramente sono buone scarpe, ti durano un sacco (se ci vai a fare free climbing no!) e principalmente non fanno sudare il piede.

Non sono il massimo della versatilità, nel senso che se fa freddino, o piove, non puoi usarle proprio. Sicuramente ottime, ma tra queste e le Dundee, per la primavera - non potendo però usarle d'estate - preferirei le Birkenstock.

 

Third Place

Clarks Desert Boot

 

Desert-Boot-Clarks.jpg

 

Non hanno nulla di eccentrico, ma sono un "must".
Le "Polacchine" che hanno fatto la storia. Si trovano in mille varianti, dal colore superiore (ma anche in materiale particolare, insomma, non per forza il classico camoscio, ma anche in tela, pelle, altro materiale) a quello della suola. Sono sicuramente intramontabili.

Per la primavera, come per l'autunno, sono ottime. Leggere, nel vero senso della parola, resistenti e ... durature (ma dipende dal colore: le mie, come quelle in foto, si sono macchiate dopo un bel bel bel po' di tempo e hanno assunto un look anni '70, misto tra sporco e consumato, tra rovinato e radical chic! - scherzo, trovo motivi per non buttarle e continuare a indossarle!).

 

Perché comprarle? Perché non tramontano mai, sono piacevoli da indossare. Le ho messe in terza posizione perché, sostanzialmente, non sono il massimo in termini di comodità nel lungo periodo. Indossarle per mezza giornata, ok. Se devi camminare tantissimo, se devi stare tantissimo tempo in piedi, allora non è il caso. Il plantare interno, praticamente, non esiste. E' quasi del tutto piatto. Si, se le devi usare per una mattinata e per il pomeriggio, ma alternando momenti seduto e in piedi, ok, vai tranquillo, ma se, come me, le usi per camminare per ore, alla fine vedi che ti accorgi della mancanza di una suola adeguatamente sagomata. Le metterei quasi alla pari con i mocassini, ma do un punto in più ai miei simpatici amici aragosta perché posso usarli anche d'estate! Hanno maggiore versatilità.

 

E' vero, le polacchine, volendo, puoi metterle anche in inverno, ma sono freddine.

 

Dopo questo mio tema sulla scarpa... che non so neppure se sia utile, torno a fare le mie cose perché c'ho perso mezz'ora!

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io di scarpe stravaganti consiglio le timberland earthkeepers hookset

Costano un po', sono di tela ma super robusta.

Mi ricordo di averle prese appena iniziati i saldi in un negozio timberland a circa 60 euro 

 

http://www.amazon.it/Timberland-Scarpe-lacci-Ekhokst-Hndcrft/dp/B006ZSCAMC/ref=sr_1_19?ie=UTF8&qid=1429777689&sr=8-19&keywords=timberland+earthkeepers+uomo+scarpe 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma come vi regolate per le scarpe?

Cioè per il numero, comprate in negozio o azzardate anche su internet?

Se sono di una marca già usata vado abbastanza sul sicuro per cui va bene internet e si risparmia pure qualcosa

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

prima le provo e poi acquisto. anche se è capitato di fidarmi... e ho acquistato un paio di scarpe su amazon senza prima averlo provato...quelle scarpe non si trovano nei negozi.

 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per le New Balance evidentemente va a gusti. Anche se aveva un altro modello, le possedeva anche Steve Jobs.

 

Vero, ma si sa... Steve Jobs non era proprio il re del fashion, no :ghghgh:?

Ho trovato questa immagine:

 stevesoutfit.jpg 

Ma questi prezzi chi li ha messi? Mah! O lui era particolarmente fesso (o forse ricco...) da spendere tanto per un outfit da meno di 100€ o non saprei...

Certo che 10€ per una cintura (anche delle bancarelle) poteva metterceli...

Ad ogni modo: le New Balance vanno a gusti. A me personalmente non piacciono. Se devo comprare delle scarpe che somigliano a scarpe sportive allora vado direttamente di quelle più "tecniche".

 

@Bacchinif : sono offesissimo dalla tua scelta di aver eliminato il mio quote.... :diavoletto:

Facezie a parte, io... Per sneakers intendo altro. O meglio: nella categoria rientrano certamente anche le scarpe sportive (o da 'tennis') quali le Superga, le All Stare etc; io però faccio rientrare in quella categoria anche la scarpa alla caviglia in pelle (scamosciata o meno, traforata o no) dalla linea non elegante/classica, tuttavia che non stona con camicia (chiara), giacca (a due bottoni) e jeans....

Queste sono le mie Philippe Model:

 

 

Ora ti ho quotato. Contento  :ok: ?

Sì, ora ho capito cosa intendi per sneakers. Ecco, io non avevo mai incluso le scarpe da te citate in questa categoria. Non l'ho mai fatto perché - appunto - molto diverse dalle All Star, Superga, Air Max ecc...

 

Non male le Philippe Model, anche se io non le avrei prese per le seguenti ragioni: troppo simili alle Converse a stivaletto (chiaramente l'ispirazione viene da lì), non mi piace il logo sui lati e poi... sono sporche!?

Colore e materiali sono promossi a pieno :)

 

Dopo la mia forzata assenza per impegni vari...arrivo e che trovo: si parla di scarpe? 

 

 

Uomo!

Ho due suggerimenti per te!

Di scarpe "stravaganti" ho forte attrazione anch'io! Mi limito, però, perché la mia lei rompe...

 

Tra le varie provate, comprate e usate, beh, che dire, posso stilare una piccola classifica di "PRO_CONTRO"

 

First Place

Birkenstock Dundee/Maine

 

cut img

 

Se hai provato almeno una volta nella vita qualcosa di Birkenstock non torni più indietro. Comodissime, con la suola proprietaria in sughero. Sono le uniche scarpe/infradito/sandali che riesco a tenere ai piedi per un giorno intero senza risentirne in alcun modo.

Pensa, con gli infradito, ci ho fatto escursioni di quasi 12 ore, sotto il sole, in Marocco e in Grecia. Non mi hanno affaticato, mai! Non mi è neppure venuto quel leggero torpore al polpaccio, che purtroppo ogni tanto prende quando indosso altre scarpe dopo ore ed per in piedi.

 

Perché, quindi le Dundee? (Che sono le scarpe che ormai adopero in via principale!) 

Sono comodissime, innanzitutto. Sono resistenti - le ho usate, come un fesso, per andare in terreni fangosi, prevalentemente argillosi, e sono intatte. E' bastato lavarle, con un po' di carta assorbente bagnata, e versare sulla terra incrostata dell'acqua. Il camoscio non si è rovinato, sono sempre belle, e non risentono del leggero strato d'usura del tempo, anzi, acquistano fascino. 

La misura è quella standard di Birkenstock, quindi se hai già provato altri prodotti della casa, il plantare è lo stesso. Ammetto, questione di abitudine e gusto: se quella tipologia di plantare ti piace, sei a posto.

 

Secondo Place

Geox Rylan

 

cut img 

 

L'intramontabile mocassino.

Tra i vari avuti e provati, e consumati!, sicuramente posso dire che Geox è un buon compromesso. Comodi, come può essere comodo un mocassino, duraturi, e soprattutto veramente traspiranti. E' pur vero che in primavera sono scarpe al limite, nel senso che indossarli con i calzini è sacrilego, ma già se si adopera un "fantasmino" vanno benone.

 

Questi, tra i vari, sono l'ultimo modello che ho comperato, Rylan. Sono meno mocassini dei classici, ma ugualmente comodi, e la piattaforma in gomma spessa non è male, rendendo meno violento l'impatto al suolo durante lunghe passeggiate. Il vantaggio è che sono sportivi ed eleganti, insieme. Che male, insomma, non fa. 

 

Perché queste?

Innanzitutto per il colore! Scherzo, cioè mica tanto, sono un esaltato in quanto a colori, di fatti le ho comperate color aragosta! Sicuramente sono buone scarpe, ti durano un sacco (se ci vai a fare free climbing no!) e principalmente non fanno sudare il piede.

Non sono il massimo della versatilità, nel senso che se fa freddino, o piove, non puoi usarle proprio. Sicuramente ottime, ma tra queste e le Dundee, per la primavera - non potendo però usarle d'estate - preferirei le Birkenstock.

 

Third Place

Clarks Desert Boot

 

cut IMG

 

Non hanno nulla di eccentrico, ma sono un "must".

Le "Polacchine" che hanno fatto la storia. Si trovano in mille varianti, dal colore superiore (ma anche in materiale particolare, insomma, non per forza il classico camoscio, ma anche in tela, pelle, altro materiale) a quello della suola. Sono sicuramente intramontabili.

Per la primavera, come per l'autunno, sono ottime. Leggere, nel vero senso della parola, resistenti e ... durature (ma dipende dal colore: le mie, come quelle in foto, si sono macchiate dopo un bel bel bel po' di tempo e hanno assunto un look anni '70, misto tra sporco e consumato, tra rovinato e radical chic! - scherzo, trovo motivi per non buttarle e continuare a indossarle!).

 

Perché comprarle? Perché non tramontano mai, sono piacevoli da indossare. Le ho messe in terza posizione perché, sostanzialmente, non sono il massimo in termini di comodità nel lungo periodo. Indossarle per mezza giornata, ok. Se devi camminare tantissimo, se devi stare tantissimo tempo in piedi, allora non è il caso. Il plantare interno, praticamente, non esiste. E' quasi del tutto piatto. Si, se le devi usare per una mattinata e per il pomeriggio, ma alternando momenti seduto e in piedi, ok, vai tranquillo, ma se, come me, le usi per camminare per ore, alla fine vedi che ti accorgi della mancanza di una suola adeguatamente sagomata. Le metterei quasi alla pari con i mocassini, ma do un punto in più ai miei simpatici amici aragosta perché posso usarli anche d'estate! Hanno maggiore versatilità.

 

E' vero, le polacchine, volendo, puoi metterle anche in inverno, ma sono freddine.

 

Dopo questo mio tema sulla scarpa... che non so neppure se sia utile, torno a fare le mie cose perché c'ho perso mezz'ora!

Leggo e ti rispondo con calma.

Le scarpe "particolari" (più che stravaganti) sono belle ed oserei anche aggiungere che non dovresti farti influenzare a tal punto. Solo perché una cosa sia poco convenzionale, non è detto che sia brutta :)

 

Birkentock! 

Un'ottima marca che non ho mai avuto il piacere di indossare. Tempo fa volevo i famosi "sandali" (infradito), ma non ho mai avuto il coraggio di comprarli (principalmente per mancanza di tempo... e prenderli al buio su internet non me la sentivo).

Se tu li hai avuti... sai come calzano? Io porto 44, però ad esempio ho delle scarpe sportive 44.5 così come delle Camper 43. Insomma, le taglie (ahimè) sono spesso alla "pene di fido" (per citare @Utonto)... Quindi, su internet non saprei che taglia prendere. Devo fare un giro e provarle, assolutamente.

Venendo ai modelli da te proposti: mi piacciono un sacco le Maine. Davvero le prenderei ad occhi chiuso. C'è, però, la variabile "prezzo" e colore "effettivo" (spesso diverso da quello della foto). Di recente, ad esempio, stavo comprando delle camper molto simili... però poi non le ho prese perché erano di un beige troppo chiaro, poco mettibile. Nella fattispecie era lo stesso colore del pantalone che avevo quando le ho provate e... sembrava che non avessi i piedi! Giuro. 

Per questo ritengo che la scarpa da tutti i giorni debba essere di colore principalmente "scuro".

Sono sorpreso dalla tua esperienza positiva nei confronti delle infradito e... questo è un motivo in più per prenderle a breve (l'estate si avvicina). L'unica nota un po' dolente - se non erro - era il prezzo. Sbaglio o costano un occhio per essere dei sandali? Le proverò e poi le cercherò in rete.

Le Dundee mi piacciono meno delle Maine, ma potrei comunque prenderle in considerazione.

Col tempo ho capito che l'unico modo per durare le scarpe è fare una oculata rotazione. Nel caso tenere giusto un modello da tutti i giorni (di battaglia, diciamo) da cambiare ogni stagione e poi far sì che i modelli più "belli" durino di più (3-4 anni) mettendoli solo in certe occasioni o con determinati outfit.

 

Geox.

Sono stato sempre particolarmente avverso alle Geox. Sarà che le reputo ingiustificatamente care, ma non le ho mai acquistate.

Comunque... Geox o non Geox non mi sento ancora pronto per il mocassino. Per il momento non mi piace eccessivamente.

 

 

Le polacchini della Clarks mi piacciono molto... ma non sono ideali per primavera. Cerco delle scarpe principalmente "basse", un po' più estive. Sicuramente le valuterò per l'inverno.

 

 

Grazie per i consigli. Mi hai illuminato con le Birkenstock. Credevo si limitassero al sandalo :)

 

Io di scarpe stravaganti consiglio le timberland earthkeepers hookset

Costano un po', sono di tela ma super robusta.

Mi ricordo di averle prese appena iniziati i saldi in un negozio timberland a circa 60 euro 

 

http://www.amazon.it/Timberland-Scarpe-lacci-Ekhokst-Hndcrft/dp/B006ZSCAMC/ref=sr_1_19?ie=UTF8&qid=1429777689&sr=8-19&keywords=timberland+earthkeepers+uomo+scarpe 

Non male le Timberland. Le avevo viste. Però - anche se la tela è robusta come dici - mi sembrano troppo delicate! Non so se le prenderei per un uso quotidiano. Risultano di fare la fine delle Converse o delle Vans (ancora meno resistenti delle Converse).

Grazie per il link comunque.

 

Ma come vi regolate per le scarpe?

Cioè per il numero, comprate in negozio o azzardate anche su internet?

 

Le provo prima in negozio. Non comprerei MAI un paio di scarpe senza averle provate.

Come dicevo: porto sia 43 che 44.5, dipende dai modelli.

É ormai classica la "gag" con il commerciante che è super-convinto che sto per acquistare da lui e poi me ne vado con un: "ci penso e ripasso".

Modificato da Bacchinif

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vinc3 : ovviamente, qui, si entra nei gusti, nei pareri e nelle esigenze personali, tuttavia mi permetto di dire un paio di cose. Di Birkenstock ho sempre sentito parlare bene, però non le ho mai provate per cui mi astengo. Per quanto riguarda il mocassino modello barca (ovvero, con lacci lungo tutta la tomaia), non mi trovi d'accordo ed io le vedo sí sportive ma non eleganti. Per quanto riguarda le Desert Boot di Clark's, invece, io le trovo comodissime anche se calde, pertanto fino a Febbraio Marzo - pioggia permettendo - le porto, mentre nei mesi più caldi ho difficoltà a reggerle, pur usando regolarmente i fantasmini (sí, soffro il caldo e porto vestiti 'leggeri' quasi tutto l'anno); nonostante il calore che generano, queste sí che le trovo adatte sia ad un abbigliamento casual che ad uno un poco più formale (ovvero con uno spezzato come quello indicato nel post precedente ma con cravatta)... Sempre 'de gustibus', eh! :ok::ciao:

 

 

Edit per @Bacchinif : felicissimo del quote, grazie :hihihehe: Concordo, come ho detto poco sopra, che le Clark non sono prettamente estive, mentre le Philippe Model sono il modello estivo (non traforato) in quanto internamente hanno la spugna per assorbire il sudore. I materiali sono ottimi, come la manifattura artigianale (e il prezzo ne risente... :facepalm: ). Sull'estetica: le mie non hanno lo scudetto veneziano (o veneto, non ricordo se si rifanno alla Città od alla Regione) così evidente, anzi! Le ho scelte il meno 'amarre' possibili mentre sullo sporco... Beh sí, lo sono... Per me, questo fa parte del fascino (e ricorda che i Lord inglesi facevano indossare le scarpe nuove alla servitù per un po' di tempo, prima di usarle personalmente, sia per comodità che per dare un effetto di vissuto alla scarpa stessa).

Modificato da Utonto

MacBook Pro Retina 2.6 GHz 8GB SSD 256GBiPhone XS 64GB Space Gray, iPod touch 7ª generazione (PRODUCT)Red, Sony a6400"La vita è quel che ti succede mentre tu sei impegnato a fare altri progetti"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@ Vince: io ho trovato il tuo commento costruttivo ed interessante invece: grazie!

@Uto: le tue sneakers sono stupende!!!

 

Beh, anche noi maschi siamo viziosi! Io per il vestire quotidiano vado rapidamente, ma ogni tanto mi piace fare "la vanitosa". Per le scarpe, invece, difficilmente compro affrettato, i piedi, almeno per me, contano e bisogna trattarli bene. Per questo con le scarpe ci vado attento, compro difficilmente marche "scrause"... non vorrei trovarmi tra un po' con la muffa sotto la pianta!

 

Vero, ma si sa... Steve Jobs non era proprio il re del fashion, no :ghghgh:?

Ho trovato questa immagine:

  

Ma questi prezzi chi li ha messi? Mah! O lui era particolarmente fesso (o forse ricco...) da spendere tanto per un outfit da meno di 100€ o non saprei...

Certo che 10€ per una cintura (anche delle bancarelle) poteva metterceli...

Ad ogni modo: le New Balance vanno a gusti. A me personalmente non piacciono. Se devo comprare delle scarpe che somigliano a scarpe sportive allora vado direttamente di quelle più "tecniche".

 

---

 

Leggo e ti rispondo con calma.

Le scarpe "particolari" (più che stravaganti) sono belle ed oserei anche aggiungere che non dovresti farti influenzare a tal punto. Solo perché una cosa sia poco convenzionale, non è detto che sia brutta :)

 

Birkentock! 

Un'ottima marca che non ho mai avuto il piacere di indossare. Tempo fa volevo i famosi "sandali" (infradito), ma non ho mai avuto il coraggio di comprarli (principalmente per mancanza di tempo... e prenderli al buio su internet non me la sentivo).

Se tu li hai avuti... sai come calzano? Io porto 44, però ad esempio ho delle scarpe sportive 44.5 così come delle Camper 43. Insomma, le taglie (ahimè) sono spesso alla "pene di fido" (per citare @Utonto)... Quindi, su internet non saprei che taglia prendere. Devo fare un giro e provarle, assolutamente.

Venendo ai modelli da te proposti: mi piacciono un sacco le Maine. Davvero le prenderei ad occhi chiuso. C'è, però, la variabile "prezzo" e colore "effettivo" (spesso diverso da quello della foto). Di recente, ad esempio, stavo comprando delle camper molto simili... però poi non le ho prese perché erano di un beige troppo chiaro, poco mettibile. Nella fattispecie era lo stesso colore del pantalone che avevo quando le ho provate e... sembrava che non avessi i piedi! Giuro. 

Per questo ritengo che la scarpa da tutti i giorni debba essere di colore principalmente "scuro".

Sono sorpreso dalla tua esperienza positiva nei confronti delle infradito e... questo è un motivo in più per prenderle a breve (l'estate si avvicina). L'unica nota un po' dolente - se non erro - era il prezzo. Sbaglio o costano un occhio per essere dei sandali? Le proverò e poi le cercherò in rete.

Le Dundee mi piacciono meno delle Maine, ma potrei comunque prenderle in considerazione.

Col tempo ho capito che l'unico modo per durare le scarpe è fare una oculata rotazione. Nel caso tenere giusto un modello da tutti i giorni (di battaglia, diciamo) da cambiare ogni stagione e poi far sì che i modelli più "belli" durino di più (3-4 anni) mettendoli solo in certe occasioni o con determinati outfit.

 

Geox.

Sono stato sempre particolarmente avverso alle Geox. Sarà che le reputo ingiustificatamente care, ma non le ho mai acquistate.

Comunque... Geox o non Geox non mi sento ancora pronto per il mocassino. Per il momento non mi piace eccessivamente.

 

 

Le polacchini della Clarks mi piacciono molto... ma non sono ideali per primavera. Cerco delle scarpe principalmente "basse", un po' più estive. Sicuramente le valuterò per l'inverno.

 

 

Grazie per i consigli. Mi hai illuminato con le Birkenstock. Credevo si limitassero al sandalo :)

 

Uhm... Diciamo che Jobs era pur geniale, ma si vestiva pessimamente. Il fatto surreale è che la roba indossata effettivamente costava un casino! Tutta roba di "classe", anche se la maglietta da nonno, pur costando un botto, non cambia l'effetto finale. Il Jeans da vecchio che va a potare, stesso. Le New Balance, poi.. non lo so, hanno un perché, ma sono inespressive.

 

Tornando al tema principale: vai in un qualsiasi negozio di scarpe che venda Birkenstock, provane una qualsiasi, che sia sandalo o infradito, la misura sarà la stessa per tutti i modelli. La pianta è sempre uguale. Cambia la "copertura". Io come infradito ho il modello "Ramses", inizialmente ti spiazzano perché pensi: per quanto costano, sono infradito... ma ti dico che mi durano ormai da 3/4 anni, forse più. Indistruttibili, e li uso praticamente continuamente per camminare ovunque, non solo in città, ma escursioni in zone costiere, viaggi, ecc. 

 

Le Dundee io le vidi su Amazon, poi con la fortuna (allora) di essere a Ferrara, le vidi nel negozio, giusto per toccarle. Le ho comprate online, stesso identico colore della foto proposta. Marrone, è quel marrone.

 

Le Maine sono belle, si, davvero, ma io avevo voglia/bisogno di una scarpe più invernale. Quindi optai per la Dundee, che è identica alla Maine, ma più alta. I colori sono vari, ce ne sono tanti davvero, non solo chiari, ma marrone, blu, verde (bellissimo) ecc. Basta cercare sui cataloghi!

Costi? intorno alle 100/130 monetine da sborsare. Ma, almeno per me, sono valsi la pena.

 

@Vinc3 : ovviamente, qui, si entra nei gusti, nei pareri e nelle esigenze personali, tuttavia mi permetto di dire un paio di cose. Di Birkenstock ho sempre sentito parlare bene, però non le ho mai provate per cui mi astengo. Per quanto riguarda il mocassino modello barca (ovvero, con lacci lungo tutta la tomaia), non mi trovi d'accordo ed io le vedo sí sportive ma non eleganti. Per quanto riguarda le Desert Boot di Clark's, invece, io le trovo comodissime anche se calde, pertanto fino a Febbraio Marzo - pioggia permettendo - le porto, mentre nei mesi più caldi ho difficoltà a reggerle, pur usando regolarmente i fantasmini (sí, soffro il caldo e porto vestiti 'leggeri' quasi tutto l'anno); nonostante il calore che generano, queste sí che le trovo adatte sia ad un abbigliamento casual che ad uno un poco più formale (ovvero con uno spezzato come quello indicato nel post precedente ma con cravatta)... Sempre 'de gustibus', eh! :ok::ciao:

 

 

Edit per @Bacchinif : felicissimo del quote, grazie :hihihehe: Concordo, come ho detto poco sopra, che le Clark non sono prettamente estive, mentre le Philippe Model sono il modello estivo (non traforato) in quanto internamente hanno la spugna per assorbire il sudore. I materiali sono ottimi, come la manifattura artigianale (e il prezzo ne risente... :facepalm: ). Sull'estetica: le mie non hanno lo scudetto veneziano (o veneto, non ricordo se si rifanno alla Città od alla Regione) così evidente, anzi! Le ho scelte il meno 'amarre' possibili mentre sullo sporco... Beh sí, lo sono... Per me, questo fa parte del fascino (e ricorda che i Lord inglesi facevano indossare le scarpe nuove alla servitù per un po' di tempo, prima di usarle personalmente, sia per comodità che per dare un effetto di vissuto alla scarpa stessa).

 

Mocassino, il mio, non modello barca. Ci si avvicina esteticamente, ma sono mocassini classici. Il modello barca lo odio. O per lo meno, va bene per la vita in zone di mare, magari Positano. 

Quando intendo elegante, sia chiaro, non parlo di abito, ma di vestire, come dire, con una certa accortezza: pantalone di cotone, camicia di lino, maglietta e cintura di corda. Non è elegante, ma è "elegante da mare". E comunque, per uno spezzato da giorno vanno più che bene: in estate, giacca colorata, camicia bianca, pantalone neutro. Ma sono io fissato coi colori.

 

Le Clarks in inverno a me fanno gelare i piedi (dipende comunque da dove si vive! A Palermo dubito si soffra tale problema!), ma anche io sono uno che generalmente soffre il caldo, meno il freddo. 

Comunque sia, mi piace sta discussione, continuo a seguire.

Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@Vinc3 : vivo in Emilia, il che non torna col mio soffrire il caldo anche a Dicembre! :hihihehe:

Non sono il modello barca!?!?!? Caspita, non me n'ero accorto, mi spiace. :( Si beh, chiaro che con 'elegante' non si intendesse il completo... Tuttavia, faccio fatica a vederli 'giusti' sotto una giacca (non vedo, in quest'ottica, nemmeno giusta la cintura di corda a dire il vero), però non abito in zone di mare, per cui posso tranquillamente sbagliarmi. :D

Per chi chiedeva degli acquisti: io sempre e solo negozio...

MacBook Pro Retina 2.6 GHz 8GB SSD 256GBiPhone XS 64GB Space Gray, iPod touch 7ª generazione (PRODUCT)Red, Sony a6400"La vita è quel che ti succede mentre tu sei impegnato a fare altri progetti"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

rte del fascino (e ricorda che i Lord inglesi facevano indossare le scarpe nuove alla servitù per un po' di tempo, prima di usarle personalmente, sia per comodità che per dare un effetto di vissuto alla scarpa stessa).

 

Questa mi mancava, davvero!

 

 

Be

 

Uhm... Diciamo che Jobs era pur geniale, ma si vestiva pessimamente. Il fatto surreale è che la roba indossata effettivamente costava un casino! Tutta roba di "classe", anche se la maglietta da nonno, pur costando un botto, non cambia l'effetto finale. Il Jeans da vecchio che va a potare, stesso. Le New Balance, poi.. non lo so, hanno un perché, ma sono inespressive.

 

 

 

 

Comunque sia, mi piace sta discussione, continuo a seguire.

 

Dici bene. 

Davvero non mi capacito di come certi maglioncini da nonno possano costare un occhio della testa.

Ma se ci pensate, anche i classici maglioncini  tommy hilfiger o lacoste costano una cifra blu. Si slabbrano uguali e durano uguale a quelli di 20-30€ sotto marca.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa mi mancava, davvero!

Recupero la fonte e te la giro :ok:

Ma se ci pensate, anche i classici maglioncini tommy hilfiger o lacoste costano una cifra blu. Si slabbrano uguali e durano uguale a quelli di 20-30€ sotto marca.

:mhh: Non avendo mai acquistato Lacoste o Tommy Hilfiger, non metto in dubbio quanto affermi, tuttavia posso parlare per i maglioni - in lana o cotone, a manica lunga o a gilet, a girocollo o con scollo a V - di Fred Perry o Trussardi Jeans che ho acquistato e acquisto. Sappi, pertanto, che in merito alle ditte citate, quanto affermi non è vero: ho maglioni risalenti al 2007 che vanno benissimo e non sono minimamente infeltriti; certo, linea e colori non sono attuali per cui sono stati declassati da 'maglioni per le serate in cui ci si deve vestire bene' a 'indumenti per evitare di uscire in mutande'... Ma sono ancora lì. Ammetto, però, che i Fred Perry sono 'noiosi' in fase di lavaggio: assolutamente inseriti in una retina per reggiseno (chi ride muore) e se non erro va aggiunto un goccio di ammoniaca al detersivo (ma questo punto non lo ricordo mai, devo sempre chiedere conferma, per cui potrei sbagliare). :ok:

Ps: non so se si avvicinano ai prezzi di Lacoste o Tommy, tuttavia anche questi capi d'abbigliamento superano il centinaio di € cadauno; io ritengo che vengano ripagati dagli anni di utilizzo.

Pps: io ci tengo alle mie cose, per cui a me comunque i vestiti durano parecchio; i jeans che ho indossato oggi, sono stati acquistati nel 2005 (e a parte un problema col primo bottone, sono perfetti).

Modificato da Utonto

MacBook Pro Retina 2.6 GHz 8GB SSD 256GBiPhone XS 64GB Space Gray, iPod touch 7ª generazione (PRODUCT)Red, Sony a6400"La vita è quel che ti succede mentre tu sei impegnato a fare altri progetti"

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Recupero la fonte e te la giro :ok:

:mhh: Non avendo mai acquistato Lacoste o Tommy Hilfiger, non metto in dubbio quanto affermi, tuttavia posso parlare per i maglioni - in lana o cotone, a manica lunga o a gilet, a girocollo o con scollo a V - di Fred Perry o Trussardi Jeans che ho acquistato e acquisto. Sappi, pertanto, che in merito alle ditte citate, quanto affermi non è vero: ho maglioni risalenti al 2007 che vanno benissimo e non sono minimamente infeltriti; certo, linea e colori non sono attuali per cui sono stati declassati da 'maglioni per le serate in cui ci si deve vestire bene' a 'indumenti per evitare di uscire in mutande'... Ma sono ancora lì. Ammetto, però, che i Fred Perry sono 'noiosi' in fase di lavaggio: assolutamente inseriti in una retina per reggiseno (chi ride muore) e se non erro va aggiunto un goccio di ammoniaca al detersivo (ma questo punto non lo ricordo mai, devo sempre chiedere conferma, per cui potrei sbagliare). :ok:

Ps: non so se si avvicinano ai prezzi di Lacoste o Tommy, tuttavia anche questi capi d'abbigliamento superano il centinaio di € cadauno; io ritengo che vengano ripagati dagli anni di utilizzo.

Pps: io ci tengo alle mie cose, per cui a me comunque i vestiti durano parecchio; i jeans che ho indossato oggi, sono stati acquistati nel 2005 (e a parte un problema col primo bottone, sono perfetti).

 

Caspita! Che storia.

Guarda, non nego che i maglioncini di marca siano inferiori ai concorrenti che vendono a prezzi più bassi, anzi. Dico solo che nel mio caso questa spesa in più non è davvero valsa la pena. Forse farò qualche errore in fase di lavaggio ma: ho circa 7-8 maglioncini a V della Tommy Hilfiger e tutti, dico tutti, adesso mi vanno larghi in vita e sulle maniche (slabbrati col tempo). Sinceramente non so come sia possibile. Pensa che... ho addirittura un maglione Tommy Hilfiger (Retail price: 400$ e non scherzo... prezzo outlet tipo 80€) che dopo qualche anno di utilizzo (2?) si è completamente scucito sulla manica. Contrariamente ho della roba di H&M o Zara che ancora dura (certo, usurata anche quella... ma non ai livelli dei sopracitati). Devo dire, comunque, che Zara è una spanna sopra H&M. Roba davvero di bassissima qualità.

 

Ricordo che i Fred Perry andavano moltissimo di moda qualche anno fa. Si sviluppò un fenomeno simile a quello delle Nike Silver o Shox (per chi le ricorda). Al piede le avevano tutti, davvero tutti. Roba tipo "iPhone oggi". 

Non li ho mai comprati, ma mi fido su quello che dici. 

Personalmente una marca (tra quelle "costose" per noi poveri mortali) è Ralph Lauren. Dico "costose" perché la roba costa più del doppio di Zara (non economicissimo, oserei dire il "giusto" ), quattro volte H&M ed otto volte Alcott ( :ghghgh: ). Mi piace abbastanza quello stile lì, molto sui toni caldi, un po' a "esploratore" in certi casi. Tropo che la roba sia di buona qualità tutto sommato, ma non so dirti se è come Fred Perry.

N.B: anche la Polo col cavallino divenne un must. Ora ogni tanto (tra i tamarri) si vede la Polo col "cavallone".

Preciso che le cose che acquisto da Ralph Lauren non sono quelle tamarre (polo, maglie a maniche lunghe con cavalli avanti e dietro, maglioncini con cavalli che ti inseguono...), piuttosto quelle un po' più "classiche".

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

N.B: anche la Polo col cavallino divenne un must. Ora ogni tanto (tra i tamarri) si vede la Polo col "cavallone".

Preciso che le cose che acquisto da Ralph Lauren non sono quelle tamarre (polo, maglie a maniche lunghe con cavalli avanti e dietro, maglioncini con cavalli che ti inseguono...), piuttosto quelle un po' più "classiche".

Manco fosse una marca creata da cicciolina  :ghghgh:

:apple:  iPhone 5S

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo