Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Recommended Posts

invece le scarpe da running ti invogliano a piantare il tallone per terra, a compiere il medesimo tipo di passo solo più velocemente e pesantemente [la gente normale che corre fa più metri verso l'alto che in avanti, osserva bene..].

Se uno corre come tu hai descritto corre male, la scarpa da running non c'èntra nulla.

Vuol dire che non si esegue bene la rullata e in questo modo la corsa è poco elastica.

Se le scarpe da running facessero male alle articolazioni innanzitutto sarebbero sconsigliate dagli ortopedici e medici dello sport e gli atleti non credo che le userebbero con il rischio di avere problemi fisici anche gravi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 2,9k
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

3 serie da 5 minuti ... se sei all'inizio magari prova a fare le "serie" (o ripetute) basandoti su una distanza e non sul tempo ... tipo 3 ripetute da 1 km per intenderci. Magari puoi anche iniziare

Alla fine di ogni corsa devi tener premuto reset per 3secondi. (Io con il 610 tengo premuto per 3 secondi il tasto Lap/Reset). Ti azzera il contatore e ti salva la corsa in questione.

Questa sera CL rigenerante. Mi ero prefissato di tenere una media di 30/35'' in più @km e bpm sotto i 160 per recuperare dalla garetta di ieri di 12.3km. Risultato: 10.35 km a 6'39''@km e bpm 152!

chris mcdougall, autore di born to run, dice che le due cose che gli capita più spesso di discutere coi corridori è: 1

1] quanto si è in grado di andar forte

2] quand'è stato e di che genere fosse l'ultimo infortunio

osserva il passo del 99% delle persone che incontri quando corri, nessuno di loro appoggia correttamente. la causa è le scarpe. togliendole, istintivamente si adotta la posizione corretta, perchè subentra un naturale istinto di protezione.. tolta la sensibilità del piede, togli anche la sua capacità di autoproteggersi, e così ti fai male.. :ghghgh:

esempio:

http://www.youtube.com/watch?v=SAkuBOIYhLg

l'unica che sembra appoggiare correttamente è quella stanga di biondona in prima fila, la radcliffe... :ghghgh:

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:ghghgh:

allora posto un ultimo video che ha dell'interessante almeno finchè non diventa evidente che ti stanno vendendo un prodotto. :ghghgh:

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
chris mcdougall, autore di born to run, dice che le due cose che gli capita più spesso di discutere coi corridori è: 1

1] quanto si è in grado di andar forte

2] quand'è stato e di che genere fosse l'ultimo infortunio

osserva il passo del 99% delle persone che incontri quando corri, nessuno di loro appoggia correttamente. la causa è le scarpe. togliendole, istintivamente si adotta la posizione corretta, perchè subentra un naturale istinto di protezione.. tolta la sensibilità del piede, togli anche la sua capacità di autoproteggersi, e così ti fai male.. :ghghgh:

esempio:

http://www.youtube.com/watch?v=SAkuBOIYhLg

l'unica che sembra appoggiare correttamente è quella stanga di biondona in prima fila, la radcliffe... :ghghgh:

Ti posso assicurare che corro correttamente. Infatti tutte le suole delle mie scarpe da running sono molto più consumate sull'avampiede rispetto al tallone.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

buon per te! :ghghgh:

se capito a milano andiamo a farci una corsetta assieme?

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Tornato adesso dalla corsetta.

Sto facendo veramente fatica a ritornate in forma dopo un bel periodo di inattività, però da molta soddisfazione.

L'obiettivo è quello di riuscire a correre almeno un giorno si e uno no.

Stefano se sono libero da impegni lavorativi molto volentieri per la corsetta.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vengo anche io!!!

anzi ti dirò di più: da domani allora inizio a correre scalzo, ma se mi succede qualcosa ti cito per danni:ghghgh:

scherzi a parte, non prendere la cosa con leggerezza.

controindicazioni:

1] l'asfalto mangia i piedi, a meno di avere debiti calli [le VFF e le calzature minimaliste per il running prevengono l'abrasione, nient'altro.]

2] scoprirai di non aver mai usato tutta una serie di muscoli che invece vengono pesantemente coinvolti nella corsa a piede nudo, e sono quelli che servono per ammortizzare là dove non vi sono i 2 cm di gomma della suola. se non si fa attenzione, si rischiano dolori tendinei non indifferenti, esattamente quel genere di dolori che vengono quando si ricomincia l'attività fisica dopo mesi di inattività. niente di serio o sconvolgente, ma la cosa può essere noiosa.. nel giro di una mesata anche quei muscoli si saranno abituati al nuovo sforzo e tutto il piede risulterà più forte e consapevole. io sto vedendo i miei piedi cambiare, letteralmente. le tre dita centrali, maggiormente coinvolte nell'azione di assorbimento dell'appoggio e spinta in avanti, si stanno allungando; i mignolini non costretti all'interno di una tomaia si stanno raddrizzando: ho le unghie che "guardano" un po' in fuori, come se le dita fossero ruotate di un 30° verso l'esterno. insomma tutto il mio piede sta meglio. a parte una fastidiosa vescica che mi si è formata sotto il piede sinistro, a causa della lunga corsa di ieri, cui non ero per niente preparato. :)

però non vedo l'ora di tornare a coprire quella distanza, è stato veramente sorprendente.. solo mercoledì ho faticato ad arrivare a correre i miei soliti 7-8km serali, forse c'entra il fatto che la pista ciclabile la conosco cm per cm e alla lunga annoia.. ora mi si apre un ventaglio di nuovi percorsi collinari che non vedo l'ora di poter battere [di solito li giro in bici], devo solo capire se la suola delle KSO è troppo morbida per fare lunghi percorsi offroad. in effetti in vibram hanno realizzato la versione treksport che pare abbia una suola più rigida. ci son stati momenti in cui sulla strada di terra battuta era difficile non mettere i piedi su pietruzze sparse, e un paio di dolori me li son presi tutti.. :ghghgh:

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci credo che vedi i piedi cambiare...fra non molto se continuerai a sostenere la tua teoria ti ritroverai i piedi palmati!

parli di marketing dei pro scarpe e tu fai lo stesso sempre per un certo tipo di calzature,i piedi sono tuoi fanne quello che vuoi ma fidati che i piedi te li consumi più te di me,dici che corri prettamente su asfalto e dubito che sia possibile trarre beneficio facendolo scalzi,anzi.

per me la corsa è un divertimento e le mie nike me lo permettono alla grande,scelte in base al mio peso,tipo d appoggio e adatte ai tipi di tracciato in cui mi portano in giro.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mai sostenuto di essere un santo anti-mkt, anzi, so bene di spingere uno stile che è fatto anche di prodotti. ma in realtà per correre in maniera minimale basta

.

sai cosa? si tratta solo di non aver paura, di essere curiosi ed affamati, parafrasando il buon vecchio steve.. :rolleyes:

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sai cosa? si tratta solo di non aver paura, di essere curiosi ed affamati, parafrasando il buon vecchio steve.. ;)

Parafrasando " The Whole Earth Catalog"... ;)

Lo so, sono precisino... :rolleyes:

Ale

"I am sure the next step will be the electronic image, and i hope i shall live to see it. I trust that the creative eye will continue to function, whatever technological innovations may develop." (Ansel Adams)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alla fine sabato sono andato in un negozio di calzature e ho comprato un paio di Reebok Zigtech, usate in questi due-tre giorni prevalentemente su sterrato devo dire che le 'sento' molto bene, ottima ammortizzazione e anche una sensazione che le gambe facciano un po' meno fatica.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ieri mi sono iscritto alla tuttadritta che correremo domenica, 10km senza una curva, dal centro di torino giù fino alla palazzina di caccia di stupinigi.

ed ho provato le vff treksport... e porca paletta sono quello che ci vuole per correre offroad, suola leggermente più rigida e più artigliata... mi sa che verso l'estate con l'aumentare dei km che farò fuoristrada toccherà prenderle.. :)

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ieri ho fatto altri 8Km.

Tutto ok.

Persiste il dolore all'esterno sinistro per i primi due Chilometri, poi sparisce.

Devo assolutamente fare esercizi per i piedi.

Che ne dite di questi?

Esercizi Piedi - Link

Ale

"I am sure the next step will be the electronic image, and i hope i shall live to see it. I trust that the creative eye will continue to function, whatever technological innovations may develop." (Ansel Adams)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ieri mi sono iscritto alla tuttadritta che correremo domenica, 10km senza una curva, dal centro di torino giù fino alla palazzina di caccia di stupinigi.

ed ho provato le vff treksport... e porca paletta sono quello che ci vuole per correre offroad, suola leggermente più rigida e più artigliata... mi sa che verso l'estate con l'aumentare dei km che farò fuoristrada toccherà prenderle.. :fiorellino:

come hai fatto a provarle senza comprarle? scusa la domanda, ma sarei interessato anche io:ghghgh:

Alla fine sabato sono andato in un negozio di calzature e ho comprato un paio di Reebok Zigtech, usate in questi due-tre giorni prevalentemente su sterrato devo dire che le 'sento' molto bene, ottima ammortizzazione e anche una sensazione che le gambe facciano un po' meno fatica.

dubito che delle scarpe riducano l'affaticamento dei muscoli, dipende tutto da come si corre e quanto si corre

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
come hai fatto a provarle senza comprarle? scusa la domanda, ma sarei interessato anche io:ghghgh:

dubito che delle scarpe riducano l'affaticamento dei muscoli, dipende tutto da come si corre e quanto si corre

Se la scarpa incide sul come si corre direi ti sei dato la risposta da solo ;)

Anche in altri sport il setup del mezzo meccanico aiuta o meno lo sforzo muscolare ;)

My photos on Flickr...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
come hai fatto a provarle senza comprarle? scusa la domanda, ma sarei interessato anche io:ghghgh:

dubito che delle scarpe riducano l'affaticamento dei muscoli, dipende tutto da come si corre e quanto si corre

Guarda a me sembra di fare meno fatica usandole... non sono diventato Mennea ;) ma al tempo stesso mi sembra che le gambe siano più sciolte dopo la corsa

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è l'entusiasmo della prima corsa... :D anche a me la prima volta che ho corso con le VFF mi sembrava tutto facile.. poi dopo è stato tutto in salita ;) perchè il piede deve abituarsi allo sforzo nuovo eccetera.. ora torna ad essere tutto relativamente più facile.. anche se, col fatto che si cerca sempre di superarsi, di migliorarsi, non è poi così vero..

come si prova una scarpa senza comprarla? come qualsiasi cosa, lo prendi, lo provi, dici grazie ed esci dal negozio. [poi fai ricerchina online, e acquisti così, risparmiando e non poco ;) ]

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guarda a me sembra di fare meno fatica usandole... non sono diventato Mennea :( ma al tempo stesso mi sembra che le gambe siano più sciolte dopo la corsa

sarà come dici tu, ma io rimango scettico: secondo me tutto dipende da come uno corre!!!

è l'entusiasmo della prima corsa... :) anche a me la prima volta che ho corso con le VFF mi sembrava tutto facile.. poi dopo è stato tutto in salita :D perchè il piede deve abituarsi allo sforzo nuovo eccetera.. ora torna ad essere tutto relativamente più facile.. anche se, col fatto che si cerca sempre di superarsi, di migliorarsi, non è poi così vero..

come si prova una scarpa senza comprarla? come qualsiasi cosa, lo prendi, lo provi, dici grazie ed esci dal negozio. [poi fai ricerchina online, e acquisti così, risparmiando e non poco :) ]

aaaaaaaaaaah, in quel senso provare: le hai soltanto messe al piede, non ci hai corso, quindi puoi soltanto dire che ti calzano bene;)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sarà come dici tu, ma io rimango scettico: secondo me tutto dipende da come uno corre!!!

aaaaaaaaaaah, in quel senso provare: le hai soltanto messe al piede, non ci hai corso, quindi puoi soltanto dire che ti calzano bene;)

certo che dipende da come uno corre, se corri da cane non c'è scarpa che tenga :rolleyes: comunque steno12, il periodo di assestamento di cui parli tu ancora non l'ho avuto.

stamattina dopo la sveglia e prima del lavoro piccola corsetta nel parco, che bella la primavera :fio:rellino

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

brutta tendinite causa scarpe errate , ora che è passata son più pronto che mai , sabato ricomincio :confused:

Ps: scarpe nuove , Asics Gel Kayano 17 !

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
brutta tendinite causa scarpe errate , ora che è passata son più pronto che mai , sabato ricomincio :haha:

Ps: scarpe nuove , Asics Gel Kayano 17 !

Dai Matte!

Manchi solo te!

Io ho fatto 8km anche ieri, e ne faro 7 domani, per poi lanciarmi nella "follia" di farne 10 domenica... :confused:

Ale

"I am sure the next step will be the electronic image, and i hope i shall live to see it. I trust that the creative eye will continue to function, whatever technological innovations may develop." (Ansel Adams)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sarà come dici tu, ma io rimango scettico: secondo me tutto dipende da come uno corre!!!

aaaaaaaaaaah, in quel senso provare: le hai soltanto messe al piede, non ci hai corso, quindi puoi soltanto dire che ti calzano bene;)

cos'è che dipende da come si corre? :(

beh se correre su e giù 10 minuti per l'ampio corridoio del negozio si può considerare prova, ovvio.. :)

conoscendo come calzano e che sensazioni mi danno le kso, riesco ad interpretare le sensazioni della versione treksport... ;)

llorenzo, il periodo di assestamento che facevo notare si rifà solo ed esclusivamente a chi comincia a correre a piedi nudi o con vff o calzature minimali simili..

oggi corsi 10km quasi di rabbia, avevo poco tempo, faceva freddo, stava diventando buio, dopo due giorni di levatacce prima dell'alba [stamattina ore 5.. :cry: ] e non abbastanza ore di sonno, stasera dovevo andare a farmi una corsetta defaticante.

curiosi i primi 5km, fatti ad un ritmo parecchio sostenuto, senza spingere intenzionalmente e senza affaticamento... poi mi son bloccato improvvisamente, cpo polpacci di ghisa: ho esagerato senza l'adeguato riscaldamento. via di stretching.. poi corsa leeeennnnta per ritrovare il feeling... niente. ancora stretching. a quel punto ho messo sù

che so che mi spinge per benino, e ho cominciato a correre più convinto. sostenendo bene la falcata, passi distesi, movimenti controllati, 30 secondi di spinta al limite, 30 di souplesse, alternando per una manciata di minuti.. altro pezzo cattivo e nuovi allunghi più lunghi.. gli ultimi due km li ho fatti in trance, guardando l'asfalto scivolare a lato dei piedi nel buio, con un ritmo e una falcata che non avevo mai trovato prima, un movimento molto rotondo, efficacissimo, andavo più forte del normale, quasi senza affanno respiratorio e saltelli ridotti a zero... da ritrovare. :)

domani e sabato riposo, poi domenica vado a fare il freak alla tuttadritta. :ghghgh:

ps: mi si è aperto un buchetto sulla copertura superiore della vff sinistra :( ho strusciato un po' il pollicione e siccome quel materiale è troppo leggero ed esposto si è danneggiato. :(

[le treksport infatti hanno anche la parte superiore delle dita rinforzata...]

«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo