Vai al contenuto





alexerre

Case Ecologiche

Recommended Posts

Buongiorno, sono nuovo nel forum e sono interessato a costruzioni ecologiche perchè mi sto apprestando a realizzarne una prefabbricata in legno con struttura a telaio.

Ho selezionato alcune ditte presenti nella mia zona ed ho visionato alcune costruzioni.

La mia domanda è un po' tecnica: quali sono i materiali isolanti (ecologici) più performanti dal punto di vista del comportamento termico, igrometrico e della traspirabilità, della resistenza al fuoco e dell'abbattimento sonoro? Ho notato che le varie ditte utilizzano fibre di legno piuttosto che fibre di cellulosa ovvero fibre di lana o canapa, ecc.

:fiorellino:

Ciao,

sulle costruzioni a telaio i migliori sono senza dubbio i tanto criticati de Le Ville Plus, fino ad oggi non ho mai visto un prodotto migliore, forse è vero che costino un pò di più, ma in finale è tutto un altro prodotto, i miei clienti sono veramente soddisfatti della scelta fatta.

Sui materiali per coibentazione da usare è tutto molto soggettivo, forse uno come Consulente Esperto, può indicarti meglio e quindi poi chiedere all'azienda che ti realizzerà il progetto il sovrapprezzo per l'utilizzo dei materiali scelti, mi raccomando, attnzione alla qualità proprio del materiale, che poi in finale determina il prezzo, ecco perchè alcune case costano 1100 altre 1300 e altre1500.

Ciao e buona fortuna per la scelta del costruttore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Ciao,

sulle costruzioni a telaio i migliori sono senza dubbio i tanto criticati de Le Ville Plus

Il Mondo è bello perchè è vario.

Io sono di Udine e di Le Ville Plus ho sentito parlare più male che bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il Mondo è bello perchè è vario.

Io sono di Udine e di Le Ville Plus ho sentito parlare più male che bene.

Ognuno ha la sua opinione...

Ti posso dire la mia. Le Ville Plus è sicuramente una delle ditte di eccellenza e per rendersene conto, piuttosto che dare adito a maldicenze, basta farsi portare a visionare qualche cantiere o realizzazione finita.

Ormai mi sono fatta una certa esperienza e ho progettato anche altre costruzioni che i clienti hanno deciso di affidare ad altre aziende, anche se da le mie parti la bioarchitettura non è ancora vista di buon occhio.

La mia è un opinione,

poi ognuno ha la sua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Al "rappresentante" di Le Ville Plus dico come premessa FLY DOWN....prima di lodarsi fai vedere dettagli costruttivi,fai vedere la produzione e fai vedere almeno un cantiere, fai vedere come risolvi il problema delle energie rinnovabili ,fai una termografia e fai un test di tenuta all'aria ect.ect....poi tiriamo le somme....inoltre ti dico,per esperienza,mai lodarsi troppo e dire che si e' i migliori sulle pareti a telaio perche' ci sono anche strutture X-LAM ed il PUBBLICO chiede solo questo prodotto, quindi,penso,deduco che il rappresentante in questione NON conosca il settore PUBBLICO altrimenti non scriverebbe solo cose di parte.VEDI TUTTA LA PARTE DELLE CERTIFICAZIONI ANTISISMICA e CE dello stesso telaio.Sul FORSE se forse posso rispondere sui materiali isolanti ti dico... FORSE !!!....perche' il mercato , oggi, offre talmente tante e tali soluzioni che una ditta di case prefabbricate a livello industriale come LE VILLE PLUS NON puo' avere per la semplice ragione che ragiona in termini di prodotto industriale, di provvigioni e quindi di guadagno e di numeri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho una curiosita' da rivolgere all'amministratore di ITALIAMAC...qui, in questo sito si sente sempre parlare di "sentito dire" ..."cosa e' meglio"..."cosa faresti"...ect.ect. ...a me piacerebbe tanto divulgare del materiale informatico/tecnico/fisica-tecnica/dettagli costruttivi e quant'altro non proprio ma di esperienze prestigiose fatte in Germania (vedi PHPP), in Austria (Vedi IBO), in Svizzera,in Svezia ed anche in Italia(vedi CasaClima) tanto per far capire che il futuro ormai certo e' quello della casa che si "mantiene" ovvero CO2 pari a zero cosi sfatiamo tanti dubbi ed incertezze...ripeto il materiale in mio possesso non e' di mia produzione e posso sempre dimostrare la fonte...penso possano essere "lezioni",molto comprensibili, che possano aiutare ad aiutare chi si trova a costruire...attendo risposta...Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me andrebbe bene..

Basta che non si sfoci in una disputa a "chi ce l'ha più lungo"!!


“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho una curiosita' da rivolgere all'amministratore di ITALIAMAC...qui, in questo sito si sente sempre parlare di "sentito dire" ..."cosa e' meglio"..."cosa faresti"...ect.ect. ...a me piacerebbe tanto divulgare del materiale informatico/tecnico/fisica-tecnica/dettagli costruttivi e quant'altro non proprio ma di esperienze prestigiose fatte in Germania (vedi PHPP), in Austria (Vedi IBO), in Svizzera,in Svezia ed anche in Italia(vedi CasaClima) tanto per far capire che il futuro ormai certo e' quello della casa che si "mantiene" ovvero CO2 pari a zero cosi sfatiamo tanti dubbi ed incertezze...ripeto il materiale in mio possesso non e' di mia produzione e posso sempre dimostrare la fonte...penso possano essere "lezioni",molto comprensibili, che possano aiutare ad aiutare chi si trova a costruire...attendo risposta...Grazie

Pubblicare del materiale informativo andrebbe più che bene, l'importante è che non sia "tendenzioso" e che non veli della pubblicità a questa o quella azienda.

Materiale tecnico, inoltre, dovrebbe sempre essere accompagnato dalla fonte (pubblicazione, sito internet, articolo di quotidiano, etc) in modo tale da essere documentato e verificato!

Per l'autorizzazione, questa è materia degli amministratori del forum.

:)


 iMac 21,5" Intel Core i5 1.6 GHz (Late 2015)  ï£¿ iMac 20" Intel Core 2 Duo 2.66 GHz (Early 2009)  ï£¿ MacBook Air 13" Intel Core i5 Dual-Core 1,4 GHz  iPad 2 gen. 16 GB wi fi  ï£¿ iPhone 6  ï£¿ iPod 7 gen. 16 GB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Al "rappresentante" di Le Ville Plus dico come premessa FLY DOWN....prima di lodarsi fai vedere dettagli costruttivi,fai vedere la produzione e fai vedere almeno un cantiere, fai vedere come risolvi il problema delle energie rinnovabili ,fai una termografia e fai un test di tenuta all'aria ect.ect....poi tiriamo le somme....inoltre ti dico,per esperienza,mai lodarsi troppo e dire che si e' i migliori sulle pareti a telaio perche' ci sono anche strutture X-LAM ed il PUBBLICO chiede solo questo prodotto, quindi,penso,deduco che il rappresentante in questione NON conosca il settore PUBBLICO altrimenti non scriverebbe solo cose di parte.VEDI TUTTA LA PARTE DELLE CERTIFICAZIONI ANTISISMICA e CE dello stesso telaio.Sul FORSE se forse posso rispondere sui materiali isolanti ti dico... FORSE !!!....perche' il mercato , oggi, offre talmente tante e tali soluzioni che una ditta di case prefabbricate a livello industriale come LE VILLE PLUS NON puo' avere per la semplice ragione che ragiona in termini di prodotto industriale, di provvigioni e quindi di guadagno e di numeri.

"Consulente Esperto"

prima di tutto fai un bel respiro perchè non vorrei ti partisse un embolo:ghghgh:scherzi a parte, di norma quando si entra in un topic e ci si rivolge ad un utente in particolare, come hai fatto tu, si dovrebbe andare anche a leggere i post precedenti scritti da quello stesso utente...no?

Infatti se scorri un pò potrai leggere che come ho detto nel mio primo intervento sono un Architetto e ho collaborato con l'azienda nella realizzazione di alcune ville,e se le ho "lodate" l'ho fatto con cognizione di causa,avendo realizzato anche delle strutture con altre ditte dello stesso settore e avendo dunque dei termini di paragone.

Se ti interessa tanto possiamo metterci qui e parlarne quanto vuoi analizzando i dettagli di tutte le aziende che sono nel ramo delle costruzioni in legno, una per una fino alla nausea e allo sfinimento per gli altri utenti,ovviamente tempi lavorativi permettendo.

Leggo però nel tuo intervento alcune incongruenze tecniche e non, che mi prendo il gusto di farti notare,credo sia semplicemente perchè non conosci l'azianda di cui parliamo.

Essendo nel campo dell'architettura a meno che tu non mi voglia insegnare il "mestiere" posso farlo!

Stiamo parlando di strutture "artigianali" in questo caso,poichè non c'è nessun prefabbricato!Questo non serve essere nè un Architetto nè un rappresentante per saperlo basta andare sul sito e prendere visione del metodo costruttivo,ma visto che ti sei addentrato nell'argomento ti devo per forza di cosa dire che non è così.Non si tratta di un prefabbricato ma di una vera e propria costruzione in loco,e questa è la cosa migliore che una ditta, qualunque essa sia, può fare al fine di essere trasparente davanti al cliente che può stare tranquillamente a guardare mentre viene realizzata e toccare con mano e verificare con i tecnici i materiali usati e i metodi costruttivi.

Per tutte le altre domende di consiglio di andare anche a vedere un bel servizio fatto da STRISCIA LA NOTIZIA nella rubrica OCCHIO ALLO SPRECO che mi è stato segnalato in cui si parla proprio de "Le Ville Plus" andato in onda sabato scorso e magari visionare alche il sito così possiamo traquillamente riparlarne.

Dici che l'azienda ragiona in termini di provvigioni e quindi di guadagno e di numeri? perchè le altre ditte lo fanno a scopo di volontariato o per la gloria?:ghghgh: se si dimmelo che mi ci metto subito in contatto,il lavoro è sempre ben accetto !

In ogni caso volendo e se sarai dalle mie parti posso tranquillamente portarti a vedere e toccare con mano le realizzazioni di cui vado orgogliosa.

Ti dice anche bene perchè sono una bella ragazza ,che vuoi di più!:rofl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti dice anche bene perchè sono una bella ragazza ,che vuoi di più!:rofl:

:ghghgh::ghghgh:


“Creare forse significa sbagliare quel passo nella danza. Significa dare di traverso quel colpo di scalpello nella pietraâ€. Antoine de Saint-Exupery

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A Baly

Sarei molto lieto di vedere cosa fai e come risolvi certi aspetti...t'avviso che sono molto critico nei confronti di tutto e di tutti, per questo motivo ti ho "nominata" "rappresentante"...ogni tanto vedo Striscia...ho visto anche THUN che parlava di geotermia e mi sono molto impressionato per quello che diceva di NON giusto sull'argomento...ma se per quell'edificio e' riuscito ad ottenere SOLO quei risultati allora qualcosa e' andato storto o anche no...non so...ma a me e' parso "strano"quello che sosteveva...non ho visto il reportage sulla tua ditta in questione...comunque lavori anche tu con il legno...sei una bella ragazza e a me le belle ragazze piacciono molto...come la buona cucina ed ancor di piu' il buon vino ma no alcolici...si a i buoni sigari con un buon brandy...questo bell'uomo ti saluta e augura a tutti buona giornata e scusate le banalita'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti! Leggo che al forum partecipano anche consulenti esperti nel settore e spero tanto che qualcuno mi dia una risposta. Si parla tanto del primato della costruzione prefabbricata su quella tradizionale in termini di brevità dei tempi. Ho firmato un contratto che mi garantisce la consegna entro un massimo di 6 mesi dall'inizio dei lavori. Il problema è che nessuna mi ha mai parlato della fase progettuale che sembra essere eterna. Premesso che io dispongo di un progetto architettonico pronto che non non ha necessitato di alcuna modifica quanto tempo ci vuole normalmente per portare a temine la pura progettazione esecutiva, intensa come progettazione degli impianti e calcoli strutturali? E' normale che i tempi si raddoppino? Ho l'impressione che un anno non mi basterà, è fisiologico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno amici verdi!

Avrei una domanda per voi, riguarda un'azienda che realizza case prefabbricate e non, il nome dell'azienda è archon ma il sito è www.v7group.eu che ha sede ad Isernia, Molise, regione in cui io risiedo. Qualcuno conosce quest'azienda? Mi hanno detto che sono polacchi.

Grazie a tutti e buonissima giornata, Piera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti :)

rientro in questa discussione dopo un bel po di tempo...

volevo segnalarvi che ho organizzato un paio di convegni sulle case di legno che si terranno nei giorni della fiera CasaREM (www.casarem.it) di Mussolente (VI)... se volete preiscrivervi ai convegni potete farlo qui:

http://www.abitazioniecologiche.it/index.php?option=com_ckforms&view=ckforms&id=1&Itemid=87

... in bocca al lupo a chi ha deciso di farsi una casa in legno: state tranquilli che avete fatto la scelta giusta :ghghgh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per chi non ha la possibilità di essere presente non sarà possibile trovare su internet video dei convegni???

Volevo farti una domanda occhirossi in merito a questa tipologie di case, non si parla mai (neanceh sui cataloghi) dei box auto come mai???

Perchè vengono fatti tutti sotto terra quindi a carico del cliente??

Io una casa in legno me la immagino come quelle americane con box a fianco della casa collegati tra loro. Non ne esistono ?? ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@limando: bella domanda... devo chiedere al relatore perchè il copyright sui contenuti sono di sua proprietà

Per quanto riguarda i box non ho la più pallida idea del perchè non sono previsti nelle case a catalogo dalla stragrande maggioranza dei produttori... io ovviamente li inserisco sempre nelle mie case... Mi permetto di dare un consiglio: le case a catalogo servono solo ad avere una idea di massima degli spazi, dell'estetica finale e dei costi ma il giorno che vi fate casa fatevela a misura delle vostre esigenze e del vostro lotto di terra... La casa è un bene primario troppo personale per essere comprata preconfezionata... Le case a catalogo vanno bene per gli statunitensi che hanno una stanzialità media di otto anni e cambiano casa con la frequenza con cui noi cambiamo auto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa ma se a uno piace una casa a catalogo così com'è costa meno??

cioè le case che ci sono sui cataloghi sono case esempio o case "standard"?

In risposte precedenti hai scritto che il costo finito delle case sta dai 1500 ai 2000 euro al metro quadro, questo range di prezzo è da considerarsi sia per le case in catalogo che per le case fatte su richiesta (ovviamente a pari rifiniture)?

Quando si parla invece (mi riferisco a tutt'altra marca) case modulo o modulari (io ho ad esempio il catalogo Wolf Haus) li si risparmia? se si più o meno quanto?

A proposito appunto di questa ditta non è mai stata nominata eppure mi sembra sia stata quella che ha ritirato su l'Aquila?

Ultima domanda per oggi; Geotermia in questo post se n'è parlato poco ma per chi sogna di costruirsi una casa passiva o quasi penso sia una scelta obbligata, i costi di "installazione" delle serpentine quanto può costare verticale e orizzontale??

ciao e, se posso permettermi essendo nuovo del forum, in questa indimenticabile discussione hai scritto di tutto e di più e mai ti sei permesso di tirare acqua al tuo mulino sei un gran professionista.

grazie di condividere le tue conoscenze.

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao a tutti :oops:

rientro in questa discussione dopo un bel po di tempo...

volevo segnalarvi che ho organizzato un paio di convegni sulle case di legno che si terranno nei giorni della fiera CasaREM (www.casarem.it) di Mussolente (VI)... se volete preiscrivervi ai convegni potete farlo qui:

http://www.abitazioniecologiche.it/index.php?option=com_ckforms&view=ckforms&id=1&Itemid=87

... in bocca al lupo a chi ha deciso di farsi una casa in legno: state tranquilli che avete fatto la scelta giusta :fiorellino:

ciao occhirossi,ciao a tutti. è la mia prima volta in un forum, ma ho voluto scriverti perchè sto facendo casa rubner in valle d'aosta.ogni tanto ho momenti di sconforto , ma quando ho letto :"state tranquilli che avete fatto la cosa giusta" mi sono sentita presa in causa!!!

ho un dubbio da scigliere ,mi puoi essere tu di aiuto?o qualcune che legge e ha volgia di aiutarmi...

ad esempio in una casa blockhaus tipo casablanca su due livelli (p. terra e p.primo), il pavimento riscaldato si può fare o no anche al piano primo?

grazie e spero di trovare presto una soluzione.

ciao:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non tratto case tipo blockhaus, ma credo che si possa fare tranquillamente: l'unica avvertenza è prestare attenzione sugli spessori dei solai in progetto, per evitare, ad esempio, scale con l'ultima lazata più alta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti... vorrei sapere se qualcuno di voi conosce l'azienda CasaAttiva. Mi è stata consigliata da un conoscente. Tendenzialmente sarei portato a fidarmi poichè questa persona che ha acquistato casa da loro è un bio architetto ma non si sa mai. Il sito è http://www.casaattiva.com/.

Qualcuno di voi ha maggiori info?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per il riscaldamento a pavimento effettivamente mi è stato confermato (a differenza di quanto detto inizialmente ) che si può fare, esistono sistemi di pavimenti posati a secco, cioè senza massetto in cls e quindi si possono alloggiare anche in case prefabbricate e tendenzialmente che "si muovono!".

grazie nemo, per il consiglio

ps: casa attiva non conosco, ma se il bio architetto te ne parla bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
per il riscaldamento a pavimento effettivamente mi è stato confermato (a differenza di quanto detto inizialmente ) che si può fare, esistono sistemi di pavimenti posati a secco, cioè senza massetto in cls e quindi si possono alloggiare anche in case prefabbricate e tendenzialmente che "si muovono!".

grazie nemo, per il consiglio

ps: casa attiva non conosco, ma se il bio architetto te ne parla bene...

Di nulla!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti sono nuovo del Forum!

stiamo per acquistare un terreno per realizzare una bifamiliare prefabbricata, abbiamo già visto una casa realizzata renchs haus e ci ha fatto un'ottima impressione cosa ne pensate?..leggendo in internet mi è sembrato di capire che la schwore hausr fa anche cantine prefabbricate, ma si occupa anche dello scavo, del basamento e anche di un eventuale garage interrato?

Grazie per l'informazione!

Ale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti :)

rientro in questa discussione dopo un bel po di tempo...

volevo segnalarvi che ho organizzato un paio di convegni sulle case di legno che si terranno nei giorni della fiera CasaREM (www.casarem.it) di Mussolente (VI)... se volete preiscrivervi ai convegni potete farlo qui:

http://www.abitazioniecologiche.it/index.php?option=com_ckforms&view=ckforms&id=1&Itemid=87

... in bocca al lupo a chi ha deciso di farsi una casa in legno: state tranquilli che avete fatto la scelta giusta :ghghgh:

Ciao Occhirossi, sono di Thiene e mi sto accingendo finalmente a costruire!!! Ti seguivo su questo forum da parecchio tempo è ho provato a passare a Romano d'Ezzelino. Putroppo ho perso CasaRem, come posso fare per contattarti e conoscerti direttamente?

Grazie mille.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questi giorni stavo pensando alle case ecologiche (in stile Rubner, BioHaus & co) e ho letto su un sito che sono più resistenti ad incendi e intemperie rispetto alle case "tradizionali" in mattoni.

Mi sapreste spiegare come è possibile che una casa in legno resiste meglio ad incendi (e a trombe d'aria, aggiungo io....visto quello che succede negli USA con il vento alle case di legno)?

Non vi sentireste insicuri ad investire denaro in una costruzione che con il vento potrebbe esse portata via?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho mai capito perchè ste nuove tecnologie non si affermano!!... bo..

Sarà che in Italia siamo degli idioti!...

Se ci riuscirò, la mia futura casa sarà così, sicuramente...

Il problema è scegliere il giusto produttore... bo...

Secondo te perché sceglierne uno piuttosto che un altro?

Sinceramente ci credo moltissimo a questa tipologia di abitiazioni. Mi sono informato, ho chiesto qualche preventivo.

Al 99 % ho dovuto rinunciare a questo sogno, perchè? costi...

Quante persone possono permettersi una casa singola? Il terreno dalle mie parti viene venduto a peso d'oro, hanno cubature elevate e sono lotti grossi. I costruttori tradizionali, i quali possono acquistare terreni per costruirci abitazioni con piu acquirenti ( dove ammortizzi il terreno ) ovviamente non hanno copetenze, innovazione tecnologica ne interessi nel costruire prefabbricato, quindi continuano a fare quello che hanno sempre fatto... case come le facevano 50 anni fa.

Il problema è che i giovani, che sono piu sensibili a questo problema e sono anche mentalmente piu elastici e innovativi sono quelli che hanno piu problemi economici al giorno d'oggi.

Il mio esempio:

100 mila euro minimo un terreno

150 mila euro una casetta 120 mq in 2 piani al grezzo ( solo esterni tetto e serramenti finiti )

30 mila in fondazione, professionisti e burocrazia

20 mila in impianti tecnologici

circa 15 mila euro di porte, pavimentazioni, finiture interne ( soli materiali, mi arrangio io a posare piastrelle, pavimenti, stuccature, cartongessi, porte ecc ecc. )

Io non so quanti giovani al giorno d'oggi possano permettersi un mutuo da 300 e passa mila euro.

Quindi si ripiega sulla realtà dell'usato da ristrutturare o del nuovo tradizionale gia pronto. Esiste una piccolissima parte di nuovo ecologico, a prezzi da malore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa ma se a uno piace una casa a catalogo così com'è costa meno??

cioè le case che ci sono sui cataloghi sono case esempio o case "standard"?

In risposte precedenti hai scritto che il costo finito delle case sta dai 1500 ai 2000 euro al metro quadro, questo range di prezzo è da considerarsi sia per le case in catalogo che per le case fatte su richiesta (ovviamente a pari rifiniture)?

Quando si parla invece (mi riferisco a tutt'altra marca) case modulo o modulari (io ho ad esempio il catalogo Wolf Haus) li si risparmia? se si più o meno quanto?

Ciao,

per i grandi produttori vale normalmente la regola: casa a catalogo senza modifiche=costo più basso rispetto alle case a progetto

Ultima domanda per oggi; Geotermia in questo post se n'è parlato poco ma per chi sogna di costruirsi una casa passiva o quasi penso sia una scelta obbligata, i costi di "installazione" delle serpentine quanto può costare verticale e orizzontale??

...una casa passiva, o meglio passivhaus, non ha bisogno di essere riscaldata... si può al massimo intervenire in modo attivo attraverso la ventilazione forzata... una casa ad alto risparmio energetico ha bisogno di pochissimi kW di energia immessa...

Geotermico... una buona pompa di calore geotermica viaggia sui 8/10.000 euro a cui va aggiunta una vasca di accumulo e i costi dello scambiatore di calore nel terreno... nel caso del geotermico orizzontale i costi di installazione delle sonde sono limitati alle ore uomo/macchina dell'escavatore in quanto normalmente si posano ad una profondità pari all'estensione massima del braccio dell'escavatore, siamo intorno ai 2/3/4000 € a cui vanno aggiunti i pochi euro dei tubi e del liquido (glicole)... per le sonde verticali invece la perforazione con sonde inserite e cementate io le compro a circa 60€/ml... l'ultimo impianto geotermico che ho realizzato è composto da 3 sonde da circa 110 metri di profondità... fa due conti e vedi che a fronte di una maggiore e costante efficienza i costi del verticale sono molto più alti dell'orizzontale

... con l'orizzontale a bassa profondità si gioca sullo sfasamento della temperatura di minimo rendimento e il picco di domanda, mi spiego meglio... la temperatura di esercizio delle sonde orizzontali è più o meno pari alla media annuale delle temperature dell'aria esterna ma il vantaggio sta nello sfasamento: a 2 metri di profondità la temperatura del suolo è in ritardo rispetto a quella dell'aria di un paio di mesi quindi quando a fine gennaio c'è il picco di richiesta di calore la pompa di calore lavora con una temperatura di esercizio pari alla temperatura dell'aria di fine novembre, quindi lavora in modo più efficiente... quando a marzo/aprile la temperatura del suolo è al suo minimo il picco di domanda di calore è stato superato perchè la temperatura dell'aria superficiale è già primaverile...

difficilmente in questo momento su una casa ad alto risparmio energetico si recuperano i costi del geotermico... a meno che non si uniscono più abitazioni sotto una unica centrale geotermica... parlo di un numero di case che sommate superano i 1200/1550 metri quadri...

un buon compromesso che utilizzo molto è la pompa di calore aria/acqua abbinata al fotovoltaico e al solare termico: levo completamente il gas e si cucina ad induzione... in questo caso anche se la pompa di calore è meno efficiente e nei momenti della domanda di picco arriva ad avere solo un COP 1 ossia entra 1 kW di elettricità e ne esce solo uno di calore (normalmente l'indice COP viaggia intorno a 3,5/4) poco importa perché i giorni di picco sono pochi e l'energia elettrica è autoprodotta....

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao occhirossi,ciao a tutti. è la mia prima volta in un forum, ma ho voluto scriverti perchè sto facendo casa rubner in valle d'aosta.ogni tanto ho momenti di sconforto , ma quando ho letto :"state tranquilli che avete fatto la cosa giusta" mi sono sentita presa in causa!!!

ho un dubbio da scigliere ,mi puoi essere tu di aiuto?o qualcune che legge e ha volgia di aiutarmi...

ad esempio in una casa blockhaus tipo casablanca su due livelli (p. terra e p.primo), il pavimento riscaldato si può fare o no anche al piano primo?

grazie e spero di trovare presto una soluzione.

ciao:ciao:

Tranquilla si può fare tranquillamente sia a secco che con massetto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Occhirossi, sono di Thiene e mi sto accingendo finalmente a costruire!!! Ti seguivo su questo forum da parecchio tempo è ho provato a passare a Romano d'Ezzelino. Putroppo ho perso CasaRem, come posso fare per contattarti e conoscerti direttamente?

Grazie mille.

Ciao Paki71, mi trovi attraverso la mia firma cercando fra i consulenti casaclima, mi chiamo Pietro Spampatti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questi giorni stavo pensando alle case ecologiche (in stile Rubner, BioHaus & co) e ho letto su un sito che sono più resistenti ad incendi e intemperie rispetto alle case "tradizionali" in mattoni.

Mi sapreste spiegare come è possibile che una casa in legno resiste meglio ad incendi (e a trombe d'aria, aggiungo io....visto quello che succede negli USA con il vento alle case di legno)?

Non vi sentireste insicuri ad investire denaro in una costruzione che con il vento potrebbe esse portata via?

Dream le tue domande rientrano perfettamente nei dubbi tipici di chi non ha la fortuna di conoscere qualcuno che ha già costruito con il legno... una casa in laterocemento è normalmente una REI 120 ossia resiste al fuoco per un paio di ore, lo stesso vale per le case di legno a telaio... te lo conferma il fatto che le assicurazioni sulla casa costano uguale...

Per quanto riguarda il vento... una casa che resiste ad un sisma resiste anche al vento che imprime ad una abitazioni sollecitazioni molto simili e le case in legno, soprattutto quelle Xlam sono più efficienti anche in questo ambito

Ti posto un po di riferimenti da cui trarre alcune risposte alle tue domande:

http://www.promolegno.com/risponde/

http://www.ivalsa.cnr.it/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per le informazioni :)

Il dubbio mi era sorto con il vento che c'era da me in questi giorni. Ricordo che anni fa quando arrivò una tromba d'aria, le case in muratura rimasero indenni, anche contro le lamiere trasportate in giro dal vento (che hanno distrutto invece tapparelle, finestre, tetti. Mi stavo domandando se una casa in legno (con fondamenta non tradizionali quindi), potesse resistere a questi eventi abbastanza spiacevoli....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo