Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Recommended Posts

Ciao a tutti! Leggo che al forum partecipano anche consulenti esperti nel settore e spero tanto che qualcuno mi dia una risposta. Si parla tanto del primato della costruzione prefabbricata su quella tradizionale in termini di brevità dei tempi. Ho firmato un contratto che mi garantisce la consegna entro un massimo di 6 mesi dall'inizio dei lavori. Il problema è che nessuna mi ha mai parlato della fase progettuale che sembra essere eterna. Premesso che io dispongo di un progetto architettonico pronto che non non ha necessitato di alcuna modifica quanto tempo ci vuole normalmente per portare a temine la pura progettazione esecutiva, intensa come progettazione degli impianti e calcoli strutturali? E' normale che i tempi si raddoppino? Ho l'impressione che un anno non mi basterà, è fisiologico?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 630
  • Created
  • Ultima Risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

A tutti coloro intendono costruire in bioedilizia vorrei far sapere qualcosa di più chiaro sui costi. Non più lontano di ieri ho letto sul mensile Casaviva un interessante articolo sulla casa passiv

Non è un problema di false informazioni. Il fatto è che la maggior parte delle volte i costruttori omettono alcune voci che poi compaiono in fase esecutiva in quanto inevitabili. Un esempio? I cos

La mia polemica non riguarda tanto il costo quanto le fuorvianti informazioni commerciali. In realtà mi appresto a partire con i lavori ed ho comunque accettato di spendere di più per una casa compl

Buongiorno amici verdi!

Avrei una domanda per voi, riguarda un'azienda che realizza case prefabbricate e non, il nome dell'azienda è archon ma il sito è www.v7group.eu che ha sede ad Isernia, Molise, regione in cui io risiedo. Qualcuno conosce quest'azienda? Mi hanno detto che sono polacchi.

Grazie a tutti e buonissima giornata, Piera

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...

Ciao a tutti :)

rientro in questa discussione dopo un bel po di tempo...

volevo segnalarvi che ho organizzato un paio di convegni sulle case di legno che si terranno nei giorni della fiera CasaREM (www.casarem.it) di Mussolente (VI)... se volete preiscrivervi ai convegni potete farlo qui:

http://www.abitazioniecologiche.it/index.php?option=com_ckforms&view=ckforms&id=1&Itemid=87

... in bocca al lupo a chi ha deciso di farsi una casa in legno: state tranquilli che avete fatto la scelta giusta :ghghgh:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 weeks later...

per chi non ha la possibilità di essere presente non sarà possibile trovare su internet video dei convegni???

Volevo farti una domanda occhirossi in merito a questa tipologie di case, non si parla mai (neanceh sui cataloghi) dei box auto come mai???

Perchè vengono fatti tutti sotto terra quindi a carico del cliente??

Io una casa in legno me la immagino come quelle americane con box a fianco della casa collegati tra loro. Non ne esistono ?? ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@limando: bella domanda... devo chiedere al relatore perchè il copyright sui contenuti sono di sua proprietà

Per quanto riguarda i box non ho la più pallida idea del perchè non sono previsti nelle case a catalogo dalla stragrande maggioranza dei produttori... io ovviamente li inserisco sempre nelle mie case... Mi permetto di dare un consiglio: le case a catalogo servono solo ad avere una idea di massima degli spazi, dell'estetica finale e dei costi ma il giorno che vi fate casa fatevela a misura delle vostre esigenze e del vostro lotto di terra... La casa è un bene primario troppo personale per essere comprata preconfezionata... Le case a catalogo vanno bene per gli statunitensi che hanno una stanzialità media di otto anni e cambiano casa con la frequenza con cui noi cambiamo auto...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa ma se a uno piace una casa a catalogo così com'è costa meno??

cioè le case che ci sono sui cataloghi sono case esempio o case "standard"?

In risposte precedenti hai scritto che il costo finito delle case sta dai 1500 ai 2000 euro al metro quadro, questo range di prezzo è da considerarsi sia per le case in catalogo che per le case fatte su richiesta (ovviamente a pari rifiniture)?

Quando si parla invece (mi riferisco a tutt'altra marca) case modulo o modulari (io ho ad esempio il catalogo Wolf Haus) li si risparmia? se si più o meno quanto?

A proposito appunto di questa ditta non è mai stata nominata eppure mi sembra sia stata quella che ha ritirato su l'Aquila?

Ultima domanda per oggi; Geotermia in questo post se n'è parlato poco ma per chi sogna di costruirsi una casa passiva o quasi penso sia una scelta obbligata, i costi di "installazione" delle serpentine quanto può costare verticale e orizzontale??

ciao e, se posso permettermi essendo nuovo del forum, in questa indimenticabile discussione hai scritto di tutto e di più e mai ti sei permesso di tirare acqua al tuo mulino sei un gran professionista.

grazie di condividere le tue conoscenze.

ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...
Ciao a tutti :oops:

rientro in questa discussione dopo un bel po di tempo...

volevo segnalarvi che ho organizzato un paio di convegni sulle case di legno che si terranno nei giorni della fiera CasaREM (www.casarem.it) di Mussolente (VI)... se volete preiscrivervi ai convegni potete farlo qui:

http://www.abitazioniecologiche.it/index.php?option=com_ckforms&view=ckforms&id=1&Itemid=87

... in bocca al lupo a chi ha deciso di farsi una casa in legno: state tranquilli che avete fatto la scelta giusta :fiorellino:

ciao occhirossi,ciao a tutti. è la mia prima volta in un forum, ma ho voluto scriverti perchè sto facendo casa rubner in valle d'aosta.ogni tanto ho momenti di sconforto , ma quando ho letto :"state tranquilli che avete fatto la cosa giusta" mi sono sentita presa in causa!!!

ho un dubbio da scigliere ,mi puoi essere tu di aiuto?o qualcune che legge e ha volgia di aiutarmi...

ad esempio in una casa blockhaus tipo casablanca su due livelli (p. terra e p.primo), il pavimento riscaldato si può fare o no anche al piano primo?

grazie e spero di trovare presto una soluzione.

ciao:ciao:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non tratto case tipo blockhaus, ma credo che si possa fare tranquillamente: l'unica avvertenza è prestare attenzione sugli spessori dei solai in progetto, per evitare, ad esempio, scale con l'ultima lazata più alta...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti... vorrei sapere se qualcuno di voi conosce l'azienda CasaAttiva. Mi è stata consigliata da un conoscente. Tendenzialmente sarei portato a fidarmi poichè questa persona che ha acquistato casa da loro è un bio architetto ma non si sa mai. Il sito è http://www.casaattiva.com/.

Qualcuno di voi ha maggiori info?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per il riscaldamento a pavimento effettivamente mi è stato confermato (a differenza di quanto detto inizialmente ) che si può fare, esistono sistemi di pavimenti posati a secco, cioè senza massetto in cls e quindi si possono alloggiare anche in case prefabbricate e tendenzialmente che "si muovono!".

grazie nemo, per il consiglio

ps: casa attiva non conosco, ma se il bio architetto te ne parla bene...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
per il riscaldamento a pavimento effettivamente mi è stato confermato (a differenza di quanto detto inizialmente ) che si può fare, esistono sistemi di pavimenti posati a secco, cioè senza massetto in cls e quindi si possono alloggiare anche in case prefabbricate e tendenzialmente che "si muovono!".

grazie nemo, per il consiglio

ps: casa attiva non conosco, ma se il bio architetto te ne parla bene...

Di nulla!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti sono nuovo del Forum!

stiamo per acquistare un terreno per realizzare una bifamiliare prefabbricata, abbiamo già visto una casa realizzata renchs haus e ci ha fatto un'ottima impressione cosa ne pensate?..leggendo in internet mi è sembrato di capire che la schwore hausr fa anche cantine prefabbricate, ma si occupa anche dello scavo, del basamento e anche di un eventuale garage interrato?

Grazie per l'informazione!

Ale

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 weeks later...

Ciao a tutti :)

rientro in questa discussione dopo un bel po di tempo...

volevo segnalarvi che ho organizzato un paio di convegni sulle case di legno che si terranno nei giorni della fiera CasaREM (www.casarem.it) di Mussolente (VI)... se volete preiscrivervi ai convegni potete farlo qui:

http://www.abitazioniecologiche.it/index.php?option=com_ckforms&view=ckforms&id=1&Itemid=87

... in bocca al lupo a chi ha deciso di farsi una casa in legno: state tranquilli che avete fatto la scelta giusta :ghghgh:

Ciao Occhirossi, sono di Thiene e mi sto accingendo finalmente a costruire!!! Ti seguivo su questo forum da parecchio tempo è ho provato a passare a Romano d'Ezzelino. Putroppo ho perso CasaRem, come posso fare per contattarti e conoscerti direttamente?

Grazie mille.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 weeks later...

In questi giorni stavo pensando alle case ecologiche (in stile Rubner, BioHaus & co) e ho letto su un sito che sono più resistenti ad incendi e intemperie rispetto alle case "tradizionali" in mattoni.

Mi sapreste spiegare come è possibile che una casa in legno resiste meglio ad incendi (e a trombe d'aria, aggiungo io....visto quello che succede negli USA con il vento alle case di legno)?

Non vi sentireste insicuri ad investire denaro in una costruzione che con il vento potrebbe esse portata via?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho mai capito perchè ste nuove tecnologie non si affermano!!... bo..

Sarà che in Italia siamo degli idioti!...

Se ci riuscirò, la mia futura casa sarà così, sicuramente...

Il problema è scegliere il giusto produttore... bo...

Secondo te perché sceglierne uno piuttosto che un altro?

Sinceramente ci credo moltissimo a questa tipologia di abitiazioni. Mi sono informato, ho chiesto qualche preventivo.

Al 99 % ho dovuto rinunciare a questo sogno, perchè? costi...

Quante persone possono permettersi una casa singola? Il terreno dalle mie parti viene venduto a peso d'oro, hanno cubature elevate e sono lotti grossi. I costruttori tradizionali, i quali possono acquistare terreni per costruirci abitazioni con piu acquirenti ( dove ammortizzi il terreno ) ovviamente non hanno copetenze, innovazione tecnologica ne interessi nel costruire prefabbricato, quindi continuano a fare quello che hanno sempre fatto... case come le facevano 50 anni fa.

Il problema è che i giovani, che sono piu sensibili a questo problema e sono anche mentalmente piu elastici e innovativi sono quelli che hanno piu problemi economici al giorno d'oggi.

Il mio esempio:

100 mila euro minimo un terreno

150 mila euro una casetta 120 mq in 2 piani al grezzo ( solo esterni tetto e serramenti finiti )

30 mila in fondazione, professionisti e burocrazia

20 mila in impianti tecnologici

circa 15 mila euro di porte, pavimentazioni, finiture interne ( soli materiali, mi arrangio io a posare piastrelle, pavimenti, stuccature, cartongessi, porte ecc ecc. )

Io non so quanti giovani al giorno d'oggi possano permettersi un mutuo da 300 e passa mila euro.

Quindi si ripiega sulla realtà dell'usato da ristrutturare o del nuovo tradizionale gia pronto. Esiste una piccolissima parte di nuovo ecologico, a prezzi da malore.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa ma se a uno piace una casa a catalogo così com'è costa meno??

cioè le case che ci sono sui cataloghi sono case esempio o case "standard"?

In risposte precedenti hai scritto che il costo finito delle case sta dai 1500 ai 2000 euro al metro quadro, questo range di prezzo è da considerarsi sia per le case in catalogo che per le case fatte su richiesta (ovviamente a pari rifiniture)?

Quando si parla invece (mi riferisco a tutt'altra marca) case modulo o modulari (io ho ad esempio il catalogo Wolf Haus) li si risparmia? se si più o meno quanto?

Ciao,

per i grandi produttori vale normalmente la regola: casa a catalogo senza modifiche=costo più basso rispetto alle case a progetto

Ultima domanda per oggi; Geotermia in questo post se n'è parlato poco ma per chi sogna di costruirsi una casa passiva o quasi penso sia una scelta obbligata, i costi di "installazione" delle serpentine quanto può costare verticale e orizzontale??

...una casa passiva, o meglio passivhaus, non ha bisogno di essere riscaldata... si può al massimo intervenire in modo attivo attraverso la ventilazione forzata... una casa ad alto risparmio energetico ha bisogno di pochissimi kW di energia immessa...

Geotermico... una buona pompa di calore geotermica viaggia sui 8/10.000 euro a cui va aggiunta una vasca di accumulo e i costi dello scambiatore di calore nel terreno... nel caso del geotermico orizzontale i costi di installazione delle sonde sono limitati alle ore uomo/macchina dell'escavatore in quanto normalmente si posano ad una profondità pari all'estensione massima del braccio dell'escavatore, siamo intorno ai 2/3/4000 € a cui vanno aggiunti i pochi euro dei tubi e del liquido (glicole)... per le sonde verticali invece la perforazione con sonde inserite e cementate io le compro a circa 60€/ml... l'ultimo impianto geotermico che ho realizzato è composto da 3 sonde da circa 110 metri di profondità... fa due conti e vedi che a fronte di una maggiore e costante efficienza i costi del verticale sono molto più alti dell'orizzontale

... con l'orizzontale a bassa profondità si gioca sullo sfasamento della temperatura di minimo rendimento e il picco di domanda, mi spiego meglio... la temperatura di esercizio delle sonde orizzontali è più o meno pari alla media annuale delle temperature dell'aria esterna ma il vantaggio sta nello sfasamento: a 2 metri di profondità la temperatura del suolo è in ritardo rispetto a quella dell'aria di un paio di mesi quindi quando a fine gennaio c'è il picco di richiesta di calore la pompa di calore lavora con una temperatura di esercizio pari alla temperatura dell'aria di fine novembre, quindi lavora in modo più efficiente... quando a marzo/aprile la temperatura del suolo è al suo minimo il picco di domanda di calore è stato superato perchè la temperatura dell'aria superficiale è già primaverile...

difficilmente in questo momento su una casa ad alto risparmio energetico si recuperano i costi del geotermico... a meno che non si uniscono più abitazioni sotto una unica centrale geotermica... parlo di un numero di case che sommate superano i 1200/1550 metri quadri...

un buon compromesso che utilizzo molto è la pompa di calore aria/acqua abbinata al fotovoltaico e al solare termico: levo completamente il gas e si cucina ad induzione... in questo caso anche se la pompa di calore è meno efficiente e nei momenti della domanda di picco arriva ad avere solo un COP 1 ossia entra 1 kW di elettricità e ne esce solo uno di calore (normalmente l'indice COP viaggia intorno a 3,5/4) poco importa perché i giorni di picco sono pochi e l'energia elettrica è autoprodotta....

ciao

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao occhirossi,ciao a tutti. è la mia prima volta in un forum, ma ho voluto scriverti perchè sto facendo casa rubner in valle d'aosta.ogni tanto ho momenti di sconforto , ma quando ho letto :"state tranquilli che avete fatto la cosa giusta" mi sono sentita presa in causa!!!

ho un dubbio da scigliere ,mi puoi essere tu di aiuto?o qualcune che legge e ha volgia di aiutarmi...

ad esempio in una casa blockhaus tipo casablanca su due livelli (p. terra e p.primo), il pavimento riscaldato si può fare o no anche al piano primo?

grazie e spero di trovare presto una soluzione.

ciao:ciao:

Tranquilla si può fare tranquillamente sia a secco che con massetto

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Occhirossi, sono di Thiene e mi sto accingendo finalmente a costruire!!! Ti seguivo su questo forum da parecchio tempo è ho provato a passare a Romano d'Ezzelino. Putroppo ho perso CasaRem, come posso fare per contattarti e conoscerti direttamente?

Grazie mille.

Ciao Paki71, mi trovi attraverso la mia firma cercando fra i consulenti casaclima, mi chiamo Pietro Spampatti...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questi giorni stavo pensando alle case ecologiche (in stile Rubner, BioHaus & co) e ho letto su un sito che sono più resistenti ad incendi e intemperie rispetto alle case "tradizionali" in mattoni.

Mi sapreste spiegare come è possibile che una casa in legno resiste meglio ad incendi (e a trombe d'aria, aggiungo io....visto quello che succede negli USA con il vento alle case di legno)?

Non vi sentireste insicuri ad investire denaro in una costruzione che con il vento potrebbe esse portata via?

Dream le tue domande rientrano perfettamente nei dubbi tipici di chi non ha la fortuna di conoscere qualcuno che ha già costruito con il legno... una casa in laterocemento è normalmente una REI 120 ossia resiste al fuoco per un paio di ore, lo stesso vale per le case di legno a telaio... te lo conferma il fatto che le assicurazioni sulla casa costano uguale...

Per quanto riguarda il vento... una casa che resiste ad un sisma resiste anche al vento che imprime ad una abitazioni sollecitazioni molto simili e le case in legno, soprattutto quelle Xlam sono più efficienti anche in questo ambito

Ti posto un po di riferimenti da cui trarre alcune risposte alle tue domande:

http://www.promolegno.com/risponde/

http://www.ivalsa.cnr.it/

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille per le informazioni :)

Il dubbio mi era sorto con il vento che c'era da me in questi giorni. Ricordo che anni fa quando arrivò una tromba d'aria, le case in muratura rimasero indenni, anche contro le lamiere trasportate in giro dal vento (che hanno distrutto invece tapparelle, finestre, tetti. Mi stavo domandando se una casa in legno (con fondamenta non tradizionali quindi), potesse resistere a questi eventi abbastanza spiacevoli....

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente ci credo moltissimo a questa tipologia di abitiazioni. Mi sono informato, ho chiesto qualche preventivo.

Al 99 % ho dovuto rinunciare a questo sogno, perchè? costi...

Quante persone possono permettersi una casa singola?

mordor il mercato è abbastanza maturo: stanno nascendo i primi progetti social house e vedrai che seguiranno anche i costruttori tradizionali

http://www.archiportale.com/progetti/milano/dante-benini/sms-social-main-street-%96-strada-maestra-per-il-sociale_22480.html

http://www.casabosco.net/

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mordor il mercato è abbastanza maturo: stanno nascendo i primi progetti social house e vedrai che seguiranno anche i costruttori tradizionali

http://www.archiportale.com/progetti/milano/dante-benini/sms-social-main-street-%96-strada-maestra-per-il-sociale_22480.html

http://www.casabosco.net/

ciao occhirossi tempo fa citavi questa frase:il trucciolare come l'OSB rilascia formaldeide e nell'edilizia la qualità di questi due materiali è spesso dubbia...

ho trovato un'azienda svizzera che opera anche in francia e in italia si chiama bois-suisse e fa pannelli OSB in pino trattati termicamente e pressati che fanno una parete massiccia. Dicono che non usano colle che rilasciano formaldeide volevo sapere cosa ne pensi in merito e se ritieni che questo loro OSB (magnum board)rilascia oppure no formaldeide e se a tuo parere è traspirante oppure no (da quello che ho capito non lo è) Ti faccio un copia incolla di quello che scrivono sul sito:

Il Magnum Board è il primo sistema per la costruzione massicia in legno che offre una protezione termica elevata e garantisce una perfetta gestione dei ponti termici.I pannelli Kronoply OSB grezzi sono ad alta resistenza senza l’utilizzo alquno di colle contenenti formaldeide e con relativa certificazione svizzera ed europea. Gli elementi Magnum Board sono senza giunte fino ad un massimo di 2.75 mt di altezza e 15 mt di lunghezza, con spessori compresi tra i 75 e i 250mm.

Tutti gli elementi grezzi sono pronti per il montaggio ed anche predisposti per l’impianto elettrico. Le superfici inoltre sono pronte per le finiture senza bisogno dell’intonaco.

MASSICCIO

Una costruzione veloce e razionale di eccellente qualità strutturale e portante, garantisce una perfetta gestione dei ponti termici senza gli svantaggi dell’edilizia tradizionale.

VELOCE : la prefabricazione per riddurre la durata del cantiere

Il sistema prefabbricato permette di ottimizzare i tempi di esecuzione (casa semplice montata in 2-3 giorni)

ECONOMICO : un costo controllato

Costi di costruzione sempre sotto controllo. Le economie si rilevano a diversi livelli : tempi inferiore di preparazione, intervento più rapido e lavori di finitura ridotti, cantiere secco. più pulito e sicuro, ecc.

FLESSIBILITA 'ARCHITETTONICA

Il Magnum Board si adatta a tutti i tipi di edificazione, grande flessibilità archittetonica e costruttiva.

ECOLOGICO

Materiale essente da sostanze chimiche e colla formaldeide. La composizione dei panelli Magnum Board è esclusivamente in fibra di pino.

CONFORT TERMICO : confortevole

L’utilizzo dei panelli Magnum Board è confortevole grazie alla naturale qualità del materiale.

MASSICCIO

Il Magnum Board è il primo sistema di costruzione in legno massiccio, progettato in modo coerente per solai, mura e tetti con superfici pronte per essere dipinte al momento della consegna.

STABILITÀ DIMENSIONALE E STATICA

Il sistema di Magnum Board è composto da pannelli in fibra di pino. E’ garantita la stabilità e l’alta resistenza strutturale.Le fibre di legno di pino, sotto forma di strisce, sono sottoposte all’effetto simultaneo di temperatura e altissima pressione, andando a costituire il definitivo pannello sia nella forma che nella sua consistenza. Le superficie hanno la proprietà intrinseca d’impermeabilizzazione all’acqua e di inibizione all’umidità, il che non richiede più l'impiego di barriera al vapore anche se il pannello viene utilizzato per creare le pareti esterne..

Le dimensioni dei pannelli in altezza dal pavimento fanno in modo di evitare giunti orizzontali e contribuire alla chiusura dell'edificio. Il lavoro è semplificato in quanto i pannelli sono adatti per fare tessuto di 62,5 cm. permettendo agevolmente il passaggio e la posa di qualsiasi tipo di impianti e materiali di pavimentazione.

Gli elementi mostrano una stabilità dimensionale e un coefficiente di dilatazione ridotti al minimo, il che limitano fortemente i rischi di deformazione e di formazione di crepe.

Le proprietà di robustezza del Magnum Board consente l'uso di spessori inferiori rispetto ai materiali tradizionali. Questo consente di risparmiare materiale e peso.Inoltre, con una parete più sottile e possibile estendere e sfruttare al meglio lo spazio interno o di aumentare lo spessore dell'isolamento.

PROTEZIONE CONTRO IL RUMORE

Il Magnum Board ha un eccellente isolamento fonoassorbente contro l’inquinamento acustico anche aereo ed al fastidioso rumore dovuto al calpestio, con la sua conformazione compatta e la distribuzione regolare del materiale all’interno del pannello il prodotto soddisfa pienamente le raccomandazioni della norma SIA 181 (protezione contro il rumore in un edificio ; normative adottate e certificate in svizzera).

PROTEZIONE INCENDI

Rispetto ad altri materiali, il Magnum Board ha un alto potere ignifugo. Grazie alla sua capacità isolante, trasmette il calore lentamente, (10 volte più lentamente del calcestruzzo e 250 volte più lentamente dell’acciaio). Brucia consumandosi lentamente mantenendo la sua qualità strutturale e portante per lungo tempo, non esplode e non emette fumi tossici, questa sua proprietà da anche più tempo all’intervento dei mezzi di soccorso , molto importante in presenza di strutture pubbliche così realizzate, adibite a scuole, case di riposo, sale congressi, biblioteche ,ecc.

Le prove scientifiche lo dimostrano: strutture in legno sono affidabili.In caso di necessità particolari, la resistenza al fuoco del Magnum Board può essere ulteriormente migliorata con l'applicazione di ritardanti di fiamma superficiali o adottando tecnologie adeguate a delle particolari situazioni.

Si noti che, statisticamente, non ci sono più incendi nelle strutture prodotte in legno che in quelle tradizionali. Inoltre, raramente gli incendi hanno origine dalla struttura stessa, nella maggior parte dei casi, il fuoco è il risultato dal comportamento accidentale umano , dai mobili dal tessuto dei tendaggi e divani, oppure come nella maggior perte degli eventi è dovuto a cortocircuiti .

Inoltre, gli edifici di legno non sono soprattassati dagli sicuratori.

La legge riguardante la protezione antincendio è molto rigorosa quanto per la costruzione tradizionale. Inoltre, si deve sapere che in Svizzera, la costruzione di un edificio su 4 livelli, con la struttura di supporto costituito in prevalenza da legno deve essere seguita da un ingegnere specializzato e autorizzato.

VELOCE

Costruire con Magnum Board riduce il tempo di realizzazione della struttura di sostegno,( meno di una settimana per una casa famigliare) ed elimina il tempo di asciugatura, permettendo l'intervento del secondo fase di finitura al più presto.

Siamo in grado di stimare la durata di un cantiere Magnum Board per una casa famigliare è di circa 3 a 5 mesi, contro i 6 a 10 mesi per la stessa realizzata in muratura tradizionale.

Il sistema prefabricato permette di ottimizare i tempi di esecuzione del cantiere, poiché il prefabricato è già predisposto a livello progettuale. La predisposizione all’installazione degli impianti è già prevista nel completo rispetto di tutte le norme di sicurezza e della normativa in vigore.

Il cantiere in Magnum Board non genera praticamente nessun rifiuto e viene mantenuto asciutto e pulito.

Tutte le superfici dei pannelli Magnum Board sono pronte per le finiture, senza la necessità di utilizzare ulteriori prodotti coprenti quali gesso, o rivestimenti ulteriori come i pannelli in cartongesso.

ECONOMICO

Si stima il costo di costruzione Magnum Board dal 5 al 10% in meno rispetto alla costruzione in muratura tradizionale. Questi risparmi sono a più livelli: tempi inferiori di preparazione, installazione del cantiere più leggera e flessibile, intervento di modifiche più rapido e lavori di finitura ridottti, si ha soprattutto un vantaggio enorme in tempo e di materiali, per la mancanza delle sucessive operazioni di scasso per l’istallazione degli impianti, con il conseguente e dispendioso spreco di materiali ed il loro sucessivo smaltimento ,insomma si avrà anche un cantiere più pulito ed anche molto più sicuro, ed un utilizzo ridotto di acqua ed energia.

ECONOMIA SUR RISCALDAMENTO E RINFRESCAMENTO

Le proprietà strutturali del Magnum board e le tecniche di assemblaggio consentono una buona tenuta al vento, e ad una eccellente gestione complessiva dei ponti termici, soprattutto nelle zone critiche, come connessioni tra mura/solaio /mura/tetto.

Il Magnum board offre un grande comfort globale merito delle qualità isolanti del prodotto. In estate non trasmette il caldo dall'esterno verso l'interno e in inverno non disperdere il calore dall'interno verso l'esterno. Non assorbe il calore sia proveniente dall’esterno che dall’interno della struttura, riducendo in tal modo la temperatura del riscaldamento, e l’uso dei condizionatori in estate, mantenendo così un buon clima ambientale, rendendo di conseguenza meno onerosi i costi energetici.

MANUTENZIONE LIMITATA

Una costruzione Magnum board non richiede più manutenzioni di qualsiasi tipo.

I pannelli sono trattati senza prodotti chimici contro insetti e funghi. Se correttamente applicati, non richiedono manutenzioni particolari.

Una costruzione Magnum board invecchia molto bene, questo si spiega con la sua struttura che compensa gli shock termici (il calcestruzzo a scarsa resistenza al gelo). Con Magnum board si possono più facilmente apportare modifiche successive, come l'ampliamento o la creazione di aperture nelle pareti. Le aggiunte o modifiche agli spazi interni è rapido e pulito rispetto alla costruzione tradizionale, la ripresa della costruzione per eventuali ampliamenti è più facile di quella in muratura.

FLESSIBILITA 'ARCHITETTONICA

Il Magnum Board è un prodotto High Tech che si adatta a tutti i tipi di edificazione: unisce le qualità del materiale, la scelta estetica, lo stile di vita, fattori economici ed ecologici. Permette l’effettuazione di progetti contemporanei o tradizionali.

Sul punto di vista estetico, il pannello di grandi dimensioni Magnum Board e la sua consistenza rende unico questo prodotto, che può diventare un materiale decorativo molto interessante. Usato grezzo, mantiene un aspetto naturale e la struttura cattura la luce. Esso può essere utilizzato in svariati altri modi viste le sue proprietà isolanti e strutturali, e dal momento che può ricevere qualsiasi tipo di finitura e rivestimento.

La rapidità di esecuzione e la flessibilità di costruzione dei pannelli Magnum board , permettono la realizzazione di progetti anche in contesti di difficile esecuzione per l’edilizia tradizionale.

TRASFORMAZIONI

Per espansione di spazi esistenti, anche in altezza.

Con l’utilizzo del Magnum Board si possono facilmente apportare modifiche, come l'ampliamento o la creazione di aperture nelle pareti, aggiungere o modificare gli spazi interni, essendo le operazioni più semplici, rapide e pulite rispetto alla costruzione tradizionale, inoltre la ripresa della costruzione è più facile rispetto a quella in muratura.

L'elevazione è un modo semplice per aumentare lo spazio utilizzabile senza cambiare o stravolgere del tutto la planimetria dello stabile su qui intervenire.Spesso rimane l'unica soluzione soprattutto nelle aree urbane e rappresenta un vantaggio per aumentare lo spazio senza l'acquisto di proprietà aggiuntive. Aiuta anche ha soddisfare le esigenze delle espansioni di società o di edifici pubblici.

Tuttavia, queste soluzioni non si fanno senza un primo e attento studio di fattibilità e valutazione, soprattutto sullo studio delle fondazioni e il rischio di sovraccarico strutturale. Ma dove la costruzione tradizionale potrebbe raggiungere i suoi limiti, la costruzione di legno si può meglio adattare a risolvere tali problematiche.

Leggerezza e la modularità: la leggerezza del legno è di circa 5 volte inferiore a quello del calcestruzzo. La sua leggerezza e la modularità consente pure la realizzazioni di strutture anche in zone inaccessibili o altamente urbanizzate.Pulito: cantiere secco, senza l'approvvigionamento idrico per la costruzioneVelocità: la prefabbricazione riduce il programma di costruzione, l’utilizzo di poca acqua per la realizzazione del progetto , consente un’ulteriore velocizzazione dei sucessivi planing di lavoro.

Facilità d'uso: è possibile ampliare anche in altezza un edificio utilizzato o occupato durante la costruzione.

Ritorno alto di pagina

--------------------------------------------------------------------------------

ECOLOGICO

Il Magnum Board è un materiale totalmente sano, dal momento che è fatta da legno pulito, senza colla formaldeide e senza conservanti chimici, ci si può tranquillamente stare a diretto contatto anche con prodotti alimentari ed è particolarmente adatto pure per gli edifici progettati per applicazioni mediche, industrie farmaceutiche,ospedali, ricoveri per anziani, cliniche veterinarie, ecc.

UNA PRODUZIONE RISPONSABILE

I pannelli Magnum Board sono fabbricati a Heiligengrabe (Germania). Per produrlo si fa uso di legno fresco proveniente dalla pulizie dei boschi.

durante la fabbricazione, si tiene in altissima considerazione il respetto dell'ambiente. L'aria di scarico viene purificata attraverso una filtrazione molto moderna,( emissioni bassissime) il design e la filosofia del riciclaggio sono elementi che giocano un ruolo importante nel processo di fabbricazione. Le acque reflue generate sono trattate e utilizzate più volte. Inoltre, l'acqua piovana viene pompata in uno stagno costruito alla base della fabbrica e contribuisce nei processi della produzione integrata, tutto ciò si traduce in tre parole, Bassissimo Impatto Ambientale.

Il gruppo Kronoply che fabbrica il Magnum Board , ha ricevuto, la certificazione del FSC (Forest Stewardship Council), un'associazione internazionale di pubblica utilità che si impegna nel mondo per una silvicoltura ecologicamente sopportabile ed anche attenta al sociale ed alle economie . Il Magnum Board è certificato FSC.

ESENTE DA SOSTANZE CHIMICHE

IMPORTANTISSIMO, il Magnum Board è totalmente ecologico sin dal suo processo di fabbricazione ed il fatto che i pannelli non contengono sostanze chimiche, senza presenza di colla formaldeide, un componente che si trovano spesso in pannelli di legno incollati (per la cronaca, l'etichetta svizzera lignum CH-10 accetta 10 mg/100g di formaldeide, un composto organico volatile che se presente anche in minima quantità, può provocare irritazione delle vie respiratorie o della pelle, e si hanno anche conseguenze neurologiche e può anche provocare il cancro). I pannelli Magnum Board possono essere utilizzati per la costruzione legate al settore medico e può anche essere direttamente in contatto con gli alimenti senza pericoli di inquinamento. Si noti inoltre che la rimozione dei pannelli Magnum Board è pulito e non genera fumi nocivi. Generalmente, il legno è un materiale facile da estrare e da riciclare. È anche l'unico materiale da costruzione che viene eliminato completamente.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao occhirossi tempo fa citavi questa frase:il trucciolare come l'OSB rilascia formaldeide e nell'edilizia la qualità di questi due materiali è spesso dubbia...

ho trovato un'azienda svizzera che opera anche in francia e in italia si chiama bois-suisse e fa pannelli OSB in pino trattati termicamente e pressati che fanno una parete massiccia. Dicono che non usano colle che rilasciano formaldeide volevo sapere cosa ne pensi in merito e se ritieni che questo loro OSB (magnum board)rilascia oppure no formaldeide e se a tuo parere è traspirante oppure no (da quello che ho capito non lo è)

più che una questione di formaldeide e traspirabilità mi lascia perplesso la tenuta statica della struttura: quel'è il punto limite di strappo delle viti inserite all'interno del pannello OSB... per l'Xlam il CNR di Trento è andato fino in Giappone a testare la resistenza delle strutture... questo tipo di pannello è stato testato? se si come?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo