Vai al contenuto


Gianni_Mac

Guida alla configurazione di VMware Fusion

Recommended Posts

Per garantire la par condicio , dopo la guida su Parallels Desktop, mi sembrava il caso pareggiare la situazione, illustrando nei dettagli la configurazione di una macchina virtuale realizzata con questo software. VMware Fusion rappresenta un altro solido punto fermo nei software di virtualizzazione, tanto da giocarsi il primato con l’altro sopra citato.

Fusion permette la creazione di macchine virtuali basate su più OS, garantendo sempre un’elevata stabilità; la procedura di creazione, che mi accingo a descrivervi, si ripete in tutto e per tutto anche per gli altri sistemi operativi.

In questo caso vedremo la configurazione di una versione di Windows XP

fusion_logo.jpg

Necessario per l’installazione:

  • VMware Fusion (nel mio caso utilizzo una delle ultime versioni, la 1.1.2, sebbene non la più recente);
  • Copia originale, o immagine ISO, di Windows XP;
  • anche qui un minimo di pazienza non guasta, come un pizzico di savoir faire;

1) Dopo aver installato e aperto Fusion, procediamo con la configurazione della nostra macchina virtuale che andrà ad ospitare il nostro Windows XP; una volta lanciato il programma dovrebbe apparirvi una finestra come questa e clicchiamo su New.

68524786uy6.jpg

2) a differenza di Parallels Desktop, al momento della creazione di una nuova virtual machine, le impostazioni che ci vengono richieste sono minori, in quanto le configurazioni più dettagliate e specifiche verranno personalizzate e definite al termine della procedura; dunque al momento non ci resta altro che proseguire selezionando il tipo e la versione del OS che intendiamo virtualizzare

53364682kb9.jpg

3) il passo successivo ci permette di identificare la nostra macchina virtuale mediante un nome di nostra scelta, e di specificare, qualora non volessimo seguire le indicazioni già impostate, un percorso alternativo nel quale far risiedere la nostra immagine del disco

43146321uu6.jpg

4) dobbiamo adesso impostare la dimensione massima del disco, che abbiamo intenzione di adibire al nostro sistema operativo ospite; la configurazione di default prevede l’occupazione graduale dello spazio, ma ci sono anche delle impostazioni che permettono di allocare subito tutta la capacità necessaria, o eventualmente di dividere l’immagine del disco in tanti frammenti della dimensione di 2Gb (per facilitarne un eventuale spostamento)

26699098dn6.jpg

5) ora tramite la funzione Windows Easy Install di Fusion, possiamo già comunicare al programma stesso tutte le credenziali per l’installazione del OS, quali il nome dell’utente, la password di accesso e il numero seriale della nostra versione di Windows, in modo tale da non doverli reinserire in fase di installazione.

25912424zb1.jpg

6) l’ultimo passo prima di delegare a Fusion l’oneroso compito di installare Windows, ci permette di scegliere tra le due possibili vie di installazione, e quindi specificare se si procederà mediante il disco vero e proprio, oppure utilizzando un’immagine ISO

58467593np1.jpg

A questo punto la procedura guidata di installazione termina qui, proponendovi a video la schermata classica di Windows XP

boot.jpg

la prima cosa che consiglio di fare è installare i VMware Tools che, come quelli per la versione di Parallels Desktop, permettono una migliore integrazione del sistema operativo ospite con OSX; un esempio banale è quello del cursore, grazie ai Tools di supporto quando passate il cursore del mouse dalla scrivania del vostro Mac alla finestra che ospita la macchina virtuale, viene riconosciuto in automatico e permette di spostarsi sul desktop di Windows, consentendo dunque il drag&drop diretto al sistema operativo ospite.

Per installarli basta cliccare su Virtual Machine, nella menubar in alto, e scegliere Install VMware Tools.

i%20tools.jpg

adesso però vi starete domandando...le impostazioni della RAM, della connessione, delle periferiche removibili non ci sono?

come detto prima sono delle configurazioni fatte a posteriori, dunque adesso la cosa da fare è spegnere la macchina virtuale, cliccando sempre su Virtual Machine nella menubar in alto, e cliccando su Power Off

Immagine%2022.jpg

ora possiamo cliccare su Settings (nello stesso menu del Power Off) e andare ad impostare quei dettagli che erano rimasti.

RAM ==> da questo pannello possiamo aumentare o diminuire a nostro piacimento la quantità di memoria da assegnare alla macchina virtuale

23mn6.jpg

Network ==> questa sezione permette di impostare la modalità di connessione ad internet del sistema operativo ospite; l’impostazione più pratica è quella del NAT, selezionandola sarà del tutto trasparente all’utente la modalità di connessione, che verrà sostanzialmente condivisa da OSX alla macchina virtuale.

Lascio le altre opzioni ad utenti più smaliziati.

25bz8.jpg

USB ==> l’utente può decidere se abilitare o meno il supporto e il rilevamento delle periferiche usb collegate alla macchina virtuale, ed inoltre, con la relativa spunta, può fare in modo che vengano riconosciute e montate in automatico al momento del collegamento.

26xs7.jpg

CD / DVD ==> come per le periferiche USB, è possibile riconoscere in automatico i dischi inseriti, oppure scegliere da quale lettore importarli ed infine se usare un’immagine disco come CD o DVD fisico.

24dm9.jpg

Cartelle Condivise ==> permette la creazione di cartelle condivise tra OSX e Windows XP, una sorta di contenitore comune ai due OS, nelle quali è possibile copiare, creare e modificare file. Per crearne una basta semplicemente cliccare sul + in basso a sinistra del pannello che vi si presenta e scegliere Add Shared Folder; a questo punto sarà sufficiente dare un nome univoco a questa cartella, e specificare a quale directory del vostro Mac fare riferimento.

Queste cartelle sono visualizzabili nella macchina virtuale all’interno delle Risorse di Rete, nel workgroup della vostra rete locale.

27jh4.jpg

sostanzialmente la configurazione termina qui, in quanto adesso avete un sistema collaudato e che avete usato spesso; le funzionalità della macchina virtuale rispecchiano in tutto e per tutto quelle di un comune PC, potete installare programmi, navigare in internet, scaricare la posta, utilizzare l’instant messaging... etc, etc...

Piccola nota sulle periferiche USB:

come detto prima Fusion riconosce in automatico le periferiche collegate, montandole in Risorse del Computer, quindi non appena collegate una vostra penna usb vi comparirà a video la relativa finestra con i documenti contenuti

32uc3.jpg

per scollegarla invece vi sono due metodi:

  • il primo, quello classico, mediante la barra in basso di Windows XP; cliccando sulla freccetta verde potete disattivare completamente la periferica e rimuoverla dal vostro Mac.
  • il secondo permette di scollegare la penna dal sistema operativo ospite e montarla e renderla visibile su OSX; basta cliccare sul simbolo USB in basso a destra nella barra della finestra e scegliere Disconnect

Immagine%2033.jpg

e vedersi comparire la stessa periferica sulla scrivania del vostro Mac

Immagine%2034.jpg

Volevo solo illustrarvi un’ultima cosa:

per la gestione rapida delle periferiche, del network e dei punti visti in precedenza esistono dei menu a tendina con tutte le possibili azioni disponibili; potete trovarli al fondo del menu che si apre cliccando su Virtual Machine nella menubar in alto.

Immagine%2036.jpg

© Italia Mac, Gianni_Mac.

Tutti i diritti riservati. Vietata la copia e l'utilizzo dei contenuti della guida,

anche solo parzialmente, senza l'autorizzazione scritta degli autori e dell'amministrazione di Italia Mac.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Ciao,

complimenti per la recensione.

Io dovrei comprarmi un MacBook entro fine 2008 e devo usare Visual Studio per programmare in C#.

Secondo te può andare bene VMWare (se tu lo hai provato mi sai dire come funziona, i pregi, i difetti le prestazioni e tutto quello che dovrei sapere?)

Grazie mille...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
complimenti per la recensione

grazie...:ghghgh:

Io dovrei comprarmi un MacBook entro fine 2008 e devo usare Visual Studio per programmare in C#.

Secondo te può andare bene VMWare (se tu lo hai provato mi sai dire come funziona, i pregi, i difetti le prestazioni e tutto quello che dovrei sapere?)

Grazie mille...

ascolta io proprio di recente sto utilizzando VMware Fusion con Visual Studio 2008 e mi trovo benissimo, le prestazioni sono notevoli e nessun problema.

L'unica complicazione che ho riscontrato io è stata la tastiera, che non ho capito se è stato un mio errore, è mappata su quella americana.

Per il resto tutto ok.

se hai altri dubbi chiedi pure

:loveitaliamac:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
grazie...:angel:

se hai altri dubbi chiedi pure

;)

Si, dunque

Sperando che il 14 ottobre esca un nuovo mabook più potente di quello che c'è adesso, io dovrei prendermi il MacBook bianco da 2.4 GHz e 2 Gb di Ram.

Dici che va bene come Mac per fare la virtualizzazione di windows a buoni livelli?

Se sai dirmi qualcosa anche su quanta ram devo destinare alla virtualizzazione e sul MacBook(visto che mi sembra di aver letto che ne hai uno anche te) mi faresti un gran favore...

P.S: Per te va bene se ti aggiungo su msn?:shock:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come hai letto in firma io ho un MacBook prima generazione

2.0 Ghz Core Duo con 2Gb di Ram, per l'uso che ne faccio io è perfetto

considera che io assegno 512Mb di Ram a winzozz e ci lavoro tranquillamente su Visual Studio

ovvio se arrivi fino ad 1Gb dormi proprio sonni tranquilli.

ah io uso windows xp, vista immagino sia più esoso in termini di ram e quant'altro...:angel:

per il contatto di msn, aggiungimi pure :shock:

;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
VMWare da meno problemi di parallell???

Grazie

ciao

io parlo per esperienza personale, li ho provati entrambi e non ho riscontrato alcun problema con nessuna delle due applicazioni...:shock:

dipende dai gusti, c'è chi difende a spada tratta Fusion piuttosto che Parallels, ma a livello consumer la differenza è davvero minima

:shock:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao Giorgia, secondo me dipende da un errore nell'ordine delle periferiche specificate per eseguire l'avvio del sistema operativo...

prova a fare quanto segue:

  • apri Fusion, selezioni la tua macchina virtuale e la avvii
  • non appena vedi che comincia a partire premi subito i tasti fn + F2
  • ti troverai di fronte una finestra scarna, muoviti con le frecce direzionali verso il tab BOOT e seguendo le istruzioni riportate sotto, imposta come primario il disco e non il CD
  • poi salvi ed esci

prova e fammi sapere

:ghghgh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

innanzitutto grazie mille per la pazienza!

ho fatto come mi hai detto, nella sezione boot non riesco a spostare le varie voci, tutte le combinazioni di tasti funzionano ma quando si tratta di riordinarli non riesco..

questo è quello che mi è comparso

img_00030d7b2.JPG

:) e grazie ancora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tranquilla...se posso essere di aiuto, volentieri :angel:

dalla foto che hai postato, vedo che l'ordine è giusto quindi il problema deve essere altrove...

se potessi darmi altri dettagli riguardo il tipo di installazione, se hai usato un CD o una ISO, se è una partizione nuova o una esistente di Bootcamp, sarebbe meglio...

ho dato un'occhiata al forum di VMware Fusion e ci sono persone con lo stesso problema, me le uniche che sono riuscite a risolvere avevano BootCamp...ora non voglio correre troppo, andiamo per gradi e cerchiamo di risolvere...:angel:

qui un link --> leggi

fammi sapere...:rofl:

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eccomi!

allora, è un .iso.. io ho bootcamp ma non l ho mai utilizzato, le uniche cose che ho fatto sono state installare vmware, e poi windws.. adesso volevo provare ad installare anche parallels x vedere se mi dà lo stesso problema.. o provare con bootcamp

ps. ci sono rischi per l'HD? siccome non ho ancora un disco rigido esterno, non vorrei perdere dati..

:lol::ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao...:ciao:

per quanto riguarda BootCamp, io lo lascerei come ultima spiaggia...:bottom: è vero che fa tutto lui, ma devi formattare il disco, crearti il cd dei driver, un pò una rogna

io proverei a installare di nuovo, da zero, una macchina virtuale con VMware Fusion e la iso di winzozz...

se proprio sei curiosa puoi anche provare Parallels, ma se riesci a far funzionare Fusion sarebbe meglio, almeno cerchiamo di risolvere...:bacino:

aspetto tue notizie

:)

EDIT: mentre rispondevo hai scritto e non ho visto...

allora deve essere un problema della ISO, sarà danneggiata o chissà cosa...non riesci a recuperarne un'altra o magari un cd di installazione??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho provato ad installarlo, ma stranamente windows va lentissimo, "scattoso", non credo che sia normale, ho un iMac 2.4 con 2G ram, c'è qualche impostazione particolare a cui devo stare attento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

controlla la Ram assegnata...potrebbe non essere sufficiente...

quando la macchina virtuale è disattivata entri nelle preferenze e la modifichi...:shock:

fammi sapere

:confused:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema si è risolto da solo, cioè dopo il primo tentativo con VM ware andato a male, ho installato windows in un altra partizione con boot camp, poi ho provato a riinstallare VM ware e vedeva la partizione di boot camp, più la vecchia installazione di windows che andava a scatti dove tra l'altro c'era scritto ERRORE. In trenta secondi si è "pescato" l'istallazione con boot camp e funziona perfettamente.

L'unica cosa che ho notato è che la virtualizzazione non si connette ad internet, quando lo apro con boot camp si. Poi per passare un documento da Mac al virtualizzatore lo devo spostare su una chiavetta e poi ripescarlo con VM, ammeno che non ci siano altri metodi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
L'unica cosa che ho notato è che la virtualizzazione non si connette ad internet, quando lo apro con boot camp si. Poi per passare un documento da Mac al virtualizzatore lo devo spostare su una chiavetta e poi ripescarlo con VM, ammeno che non ci siano altri metodi.

se hai installato i VMware Tools, puoi semplicemente fare drag&drop dei tuoi file dalla scrivania del Mac a quella di winzozz emulato, oppure crearti una cartella condivisa...:ghghgh:

trovi tutto spiegato in guida :(

:rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao e complimenti per la recensione. Ho una domanda:

utilizzo autocad come applicazione condivisa, nel senso che apro i percorsi nel finder e quando faccio doppio click su un file dwg me lo apre dentro fusion, ora però tutti i file dwg (su mac) mi appaiono con una icona bianca, come assegno l'icona classica del dwg ai file su mac? da win tutto ok, hanno l'icona giusta...

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho cercato in giro e non ho trovato moltissimo, si vociferava che CandyBar potesse farlo, ma controllando io stesso non ho trovato nulla al riguardo...ma googlando un pò ho trovato questo articolo

nella parte centrale è spiegato come fare, non ho testato di persona ma non sembra troppo complicato

il fatto è che bisogna utilizzare il terminale e avere i permessi di Admin, cosa non molto conveniente se uno è alle prime armi...:shock: senza offesa...

altrimenti rimane la vecchia ma infallibile tattica della sostituzione a mano di ognuna di esse...lo so è da folli, ma se non hai tantissimi files puoi risolvere così senza stare a frugare con le cartelle di sistema e il terminale

:confused:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per garantire la par condicio , dopo la guida su Parallels Desktop, mi sembrava il caso pareggiare la situazione, illustrando nei dettagli la configurazione di una macchina virtuale realizzata con questo software. VMware Fusion rappresenta un altro solido punto fermo nei software di virtualizzazione, tanto da giocarsi il primato con l’altro sopra citato.

Fusion permette la creazione di macchine virtuali basate su più OS, garantendo sempre un’elevata stabilità; la procedura di creazione, che mi accingo a descrivervi, si ripete in tutto e per tutto anche per gli altri sistemi operativi.

In questo caso vedremo la configurazione di una versione di Windows XP

fusion_logo51858.jpg

Necessario per l’installazione:

Ciao, Mi sono imbattuto nell'installazione di VMware, solo che quando cerco di avviare l'applicazione mi appare una scritta in inglese che mi dice che l'applicazione è scaduta, mi sapete dare una dritta?

Grazie Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sei sicuro di non usare una versione di prova scaduta o una demo vecchia?

:mhh:

Bella domanda!

Come faccio a capirlo? Nel caso fosse come dici tu, cosa posso fare?

Grazie Andrea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Crea un nuovo account

Accedi

Sei già iscritto? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Statistiche forum

    528899
    Discussioni Totali
    6332309
    Risposte Totali
  • Statistiche Utenti

    122016
    Utenti totali
    14120
    Record utenti online
    Emanuele Di Vito
    Nuovo iscritto
    Emanuele Di Vito
    Iscritto
  • Statistiche annunci

    105
    Annunci attivi
    18
    Domande
    0
    Recensioni
    0
    Offerte
    Ultimi Annunci
    By Boston18
    mese e 1 giorno
×