Vai al contenuto





steno12

[RECENSIONI] Biblioteca Fotografica. ovvero, tutto ciò che merita di essere letto!

Recommended Posts

e questo che mi p stato indicato nell'altro topic?

"Fotografia digitale. Una guida completa" di Tom Ang / Mondadori Electa (collana Libri illustrati)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


ok quindi diciamo che mi consigliate di prendere questo :

Kelby Scott - Il libro della fotografia digitale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

abbasso scott kelby, evviva giulio forti! :haha:

kelby riempie la testa di cazzate inutili, volendo si può dire che ti metta in mano gli elementi necessari a fare determinate immagini. il problema è che ti dà tutto preconfezionato, in pillole: non ti permette di comprendere veramente e di crearti da te quegli elementi.. forti invece ti costringe a ragionare..


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cover240.jpg&sa=X&ei=D-IhTJm6K9iK_AaRzdgt&ved=0CAUQ8wc4AQ&usg=AFQjCNFQQBaGW0Ua20ykR-JNfIa8uJFs1w

una bibbia.


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cover240.jpg&sa=X&ei=D-IhTJm6K9iK_AaRzdgt&ved=0CAUQ8wc4AQ&usg=AFQjCNFQQBaGW0Ua20ykR-JNfIa8uJFs1w

una bibbia.

ma mi pare di capire che non sia proprio un volume per principianti...

io per ora cerco un libro che guidi mia sorelal dal passaggio da una compatta a una reflex, spiegandole tutte le info tecniche e un po di info su inquadrature ecc...

questo mi sembra un libro per fotografi con una certa esperienza...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e invece è proprio quello il fatto! :DD

se passi dalla compatta alla reflex, DEVI cambiare ordine di idee..

ti dico.. ho affrontato la lettura del forti dopo circa 8 anni che avevo preso in mano la prima reflex [a pellicola, del papi, targata 1970 ;) ] e mi son stupito della quantità industriale di cose che non sapevo, e di cose che ho potuto approfondire, collegare, reinterpretare..

non è un libro per esperti, anzi. certo non è un libro semplice.. ma pure le prime 200 pagine del nome della rosa sono le più ostiche [e con un motivo molto preciso], poi di lì in avanti è uno dei più bei romanzi della letteratura italiana.. :haha:

il forti è un libro che ti leggi la sera, ti prendi due appunti, ed il giorno dopo cerchi di metterli in pratica.

il kelby è un libro che ti porti con te, che lo sfogli mentre fotografi [in realtà lo leggi in 3 ore massimo], col risultato di non ragionare e rielaborare quel che ci trovi dentro, e di non comprendere le relazioni che intercorrono tra gli elementi che devi far interagire per creare una foto.

...sembra una formula magica.. :haha:


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
e invece è proprio quello il fatto! :DD

se passi dalla compatta alla reflex, DEVI cambiare ordine di idee..

ti dico.. ho affrontato la lettura del forti dopo circa 8 anni che avevo preso in mano la prima reflex [a pellicola, del papi, targata 1970 ;) ] e mi son stupito della quantità industriale di cose che non sapevo, e di cose che ho potuto approfondire, collegare, reinterpretare..

non è un libro per esperti, anzi. certo non è un libro semplice.. ma pure le prime 200 pagine del nome della rosa sono le più ostiche [e con un motivo molto preciso], poi di lì in avanti è uno dei più bei romanzi della letteratura italiana.. :haha:

il forti è un libro che ti leggi la sera, ti prendi due appunti, ed il giorno dopo cerchi di metterli in pratica.

il kelby è un libro che ti porti con te, che lo sfogli mentre fotografi [in realtà lo leggi in 3 ore massimo], col risultato di non ragionare e rielaborare quel che ci trovi dentro, e di non comprendere le relazioni che intercorrono tra gli elementi che devi far interagire per creare una foto.

...sembra una formula magica.. :haha:

figoso..mi hai convinto...

anche su internet lo stra consigliano

vedo di trovarlo in libreria

ciauzzz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forti, e senza nemmeno pensarci :P

M.


Mac Mini Quad i7 2.3ghz Double Drive Kit SSD MX100 512gb + HD 1tb, 16gb Ram ## MacBook White Unibody 13" C2D 2.26ghz ## iPhone 5c Yellow ## iPod Nano (Product)RED

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ok quindi diciamo che mi consigliate di prendere questo :

Kelby Scott - Il libro della fotografia digitale

abbasso scott kelby, evviva giulio forti! :P

kelby riempie la testa di cazzate inutili, volendo si può dire che ti metta in mano gli elementi necessari a fare determinate immagini. il problema è che ti dà tutto preconfezionato, in pillole: non ti permette di comprendere veramente e di crearti da te quegli elementi.. forti invece ti costringe a ragionare..

concordo con steno:

kelby lo leggi in bagno.

forti lo studi alla scrivania.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nessuno consiglia "l'occhio del fotografo" di Freeman??

"a naso", mi sento di consigliarla interamente la collana di freeman...io ho "il colore"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
concordo con steno:

kelby lo leggi in bagno.

forti lo studi alla scrivania.

Traduco ulteriormente:

- kelby fa ca*are :P


«Learn all you can from the mistakes of others. You won't have time to make them all yourself» A. Sheinwold

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fiamma, se è proprio digiuna prendigli la guida fotografica nel National Geographic e poi casomai il Forti.!!

Ora si riaprirà la solita diatriba tra NG e Forti... però il primo è abbsatanza tecnico da dare la prima infarinata e abbastanza "superficiale" da non scoraggiare il neofita alle prime armi.

Acro L'occhio del fotografo di freeman è più un volume sulla composizione fotografica, mentre qui credo che serva proprio una guida completa.

:P :)


Flickr - Fluidr

Non esiste la fotografia artistica. Nella Fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare. (Nadar)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fiamma, se è proprio digiuna prendigli la guida fotografica nel National Geographic

:P :)

scusa..potresti dirmi il nome del libro?

perche ce ne sono un milione di guide della national geographics

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si hai ragione, guarda adesso non mi ricordo il titolo esatto,

te lo guardo stasera a casa e te lo posto qui


Flickr - Fluidr

Non esiste la fotografia artistica. Nella Fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare. (Nadar)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ad ogni modo credo che sia questo http://www.hfnet.it/libro.asp?Codice=07WHT730

non ne sono sicuro perchè il mio è una erdizione molto vecchia e ha la copertina differente

stasera da casa controllo meglio


Flickr - Fluidr

Non esiste la fotografia artistica. Nella Fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare. (Nadar)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:P

Però hai visto che belle le foto del suo portfolio?

Io ho un parere ambiguo su quel soggetto. È capace, ne sa a pacchi, ma quando spiega dice solo stronzate inutili…questo da quel po' che l'ho seguito (qualche articolo online e PhotoshopTV)

e poi dai, un fotografo/grafico che si mette a scrivere libri su quanto sia bella Apple :)


«Learn all you can from the mistakes of others. You won't have time to make them all yourself» A. Sheinwold

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si il problema del national geographics è che pare sia introvabile..adirittura librerie come la feltrinelli non è neanche ordinabile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Almeno i PC ha scelto i migliori....con le macchine fotografiche non l'ha fatto:)

(chi ha detto Nikon?)

Fermo…Nikon ha scelto lui, non viceversa :P


«Learn all you can from the mistakes of others. You won't have time to make them all yourself» A. Sheinwold

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche il national geographic.. belle le foto, pooooca poca sostanza. ;)


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fiamma comunque, quello del National Geographic che ho io è:

Corso di fotografia

Tutti i segreti per scattare grandi immagini

Autori: Peter K Burian, Robert Caputo.

Il Forti è molto ben fatto (ovviamente ce l'ho) ma ripeto lo trovo un pò ostico per chi è veramente agli inizi.


Flickr - Fluidr

Non esiste la fotografia artistica. Nella Fotografia esistono, come in tutte le cose, delle persone che sanno vedere e altre che non sanno nemmeno guardare. (Nadar)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il Forti è molto ben fatto (ovviamente ce l'ho) ma ripeto lo trovo un pò ostico per chi è veramente agli inizi.

come le prime 200 pagine del nome della rosa.. se ci vuoi entrare, nel monastero, ti ci devi mettere veramente d'impegno. ;)


«Per un vero fotografo una storia non è un indirizzo a cui recarsi con delle macchine sofisticate e i filtri giusti. Una storia vuol dire leggere, studiare, prepararsi. Fotografare vuol dire cercare nelle cose quel che uno ha capito con la testa. La grande foto è l’immagine di un’idea.» Tiziano Terzani

www.stefanodruetta.com

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo