Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Il Topic dei Cattolici


giovanniaffinita

Recommended Posts

Giovanni, solo una precisazione culinaria...zucchero e sale sono fondamentali (entrambi, insieme) per una buona lievitazione.

:)

:mad::ghghgh::)

...e troviamoci a mangiar sta torta !! :dance:

VIDEO CAMPAGNA ELETTORALE by Rada.app.....

VOTA VIOLO.....http://www.italiamac.it/forum/showthread.php?p=4160936VOTA VIOLO

PS: se seguendo il link voti per qualcun altro....."tanta sf..."

Link al commento
Condividi su altri siti

  • Risposte 1,1k
  • Created
  • Ultima Risposta
Giovanni, solo una precisazione culinaria...zucchero e sale sono fondamentali (entrambi, insieme) per una buona lievitazione.

:mad:

vedi Minerva, anche qui è una questione di "lenti rosa": tu, per lievitare usi sale e zucchero. Io per lievitare pane e pizza, uso il "criscito" (parola dialettale, non so come si chiama in italiano).

Giovanni Affinita

"L'innamoramento dura pochi mesi, l'Amore dura tutta la vita"

Link al commento
Condividi su altri siti

vedi Minerva, anche qui è una questione di "lenti rosa": tu, per lievitare usi sale e zucchero. Io per lievitare pane e pizza, uso il "criscito" (parola dialettale, non so come si chiama in italiano).

..forse lievito ??

http://www.cookaround.com/yabbse1/blog.php?b=19313

FINE INTERVENTO OFF-TOPIC........interessante però !!

scusate..

VIDEO CAMPAGNA ELETTORALE by Rada.app.....

VOTA VIOLO.....http://www.italiamac.it/forum/showthread.php?p=4160936VOTA VIOLO

PS: se seguendo il link voti per qualcun altro....."tanta sf..."

Link al commento
Condividi su altri siti

Visto che siamo in un topic di correzione fraterna, qual è senza apostrofo :):mad:

Il problema della metafora potrebbe essere l'interpretazione distorta.

Che il tuo dire sì sia sì, il no no. Il resto è del demonio.

Ci sono voluti diverse domande per fare emergere chiaramente questo tuo pensiero, che per altro troviamo già espresso da altre persone in altri topic.

Tornado alla metafora, non completamente eliminata dal tuo discorso, "e dunque niente torta di mele" cosa vuol dire?

il mio dire è il mio sguardo e il mio ascolto: misterioso, accidioso, perplesso, seducente, aperto, curioso, indomabile.

non è un sì e non è un no. che il tuo, se vuoi, sia un sì oppure un no.

il problema delle metafore non sono le interpretazioni ma i conti che ognuno di noi deve fare con la propria fantasia quando le legge.

p.s.

grazie per la giusta correzione ortografica!

Link al commento
Condividi su altri siti

Giovanni, solo una precisazione culinaria...zucchero e sale sono fondamentali (entrambi, insieme) per una buona lievitazione.

:)

vedi Minerva, anche qui è una questione di "lenti rosa": tu, per lievitare usi sale e zucchero. Io per lievitare pane e pizza, uso il "criscito" (parola dialettale, non so come si chiama in italiano).

Sìsì, anche io...scusa, mi sono espressa male!

Affinché il lievito faccia bene la sua parte, ci devono essere anche le dosi giuste di sale e zucchero.

Cmq, parlavo davvero di cucina :)

:mad::ghghgh::)

...e troviamoci a mangiar sta torta !! :dance:

Quoto...evviva la torta!

Feedback positivi "Mercatino IM" per Danielito, Enrik1, Ervago, Icchisi, IoNonSonoQui, Jacopus, Mac-Dragon, NeSsUnO, NuT, OverTheWorse, Steindy e SuperPoldo (in ordine alfabetico)

Link al commento
Condividi su altri siti

il mio dire è il mio sguardo e il mio ascolto: misterioso, accidioso, perplesso, seducente, aperto, curioso, indomabile.

non è un sì e non è un no. che il tuo, se vuoi, sia un sì oppure un no.

il problema delle metafore non sono le interpretazioni ma i conti che ognuno di noi deve fare con la propria fantasia quando le legge.

Meraviglioso. E' bello dialogare con persone così complesse e aperte.

A proposito di dialogo, cosa intendi con "e dunque niente torta di mele"?

Vedi, visto che sono sinceramente interessato a sapere come la pensi, non vorrei che le mie fantasie travisassero quanto vuoi dire.

ecce sto ad ostium et pulso

Link al commento
Condividi su altri siti

Meraviglioso. E' bello dialogare con persone così complesse e aperte.

A proposito di dialogo, cosa intendi con "e dunque niente torta di mele"?

Vedi, visto che sono sinceramente interessato a sapere come la pensi, non vorrei che le mie fantasie travisassero quanto vuoi dire.

uhm... non so se tu mi hai dato la stessa impressione. :mad:

"niente torta di mele" significa che il bello è creare collegamenti non eliminarli.

ora vorrai sapere cosa sono i "collegamenti", giusto? o forse che cos'è il "bello".

sentiti libero di interpretare stavolta. se sbagli pazienza... :)

Link al commento
Condividi su altri siti

uhm... non so se tu mi hai dato la stessa impressione. :DD

"niente torta di mele" significa che il bello è creare collegamenti non eliminarli.

ora vorrai sapere cosa sono i "collegamenti", giusto? o forse che cos'è il "bello".

sentiti libero di interpretare stavolta. se sbagli pazienza... :baby:

:DD vediamo...

Bello è veramente vasto. Ogni scarrafone è bello a mamma sua, "Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace" diesse il rospo alla rospa.

No, il concetto di bello è inaffrontabile.

Collegamenti... collegare... cum ligare... congiungere strettamente una cosa un'altra.

non c'è motivo di dividere credenze "differenti" quando i racconti della nascita del mondo maori sono spaventosamente identici a quelli della genesi cristiana. ogni divisione non ha nulla a che fare con la fede ma è politica. e dunque potere. e dunque niente torta di mele.

:) vediamo...

Sillogismo:

argomentazione in cui da due proposizioni si deduce una terza detta illazione o conseguenza.

Vedo di scomporre.

Tesi:

"non c'è motivo di dividere credenze "differenti" quando i racconti della nascita del mondo maori sono spaventosamente identici a quelli della genesi cristiana. "

Prima proposizione:

"ogni divisione non ha nulla a che fare con la fede"

Seconda proposizione:

"ma è politica. e dunque potere"

Illazione:

"e dunque niente torta di mele"

Torniamo alla parabola.

Un grande utilizzatore di parabole è stato Gesù, detto il Cristo.

Le usava con un preciso scopo pedagogico e, bontà Sua, ogni tanto ne spiegava pure il contenuto, svelandone gli intendimenti anche ai più duri di cérvice.

Ora, fra i possibili liberi collegamenti che posso fare per capire quanto vuoi dire, ci sono:

a) poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia c'è un solo Dio. E' quindi inutile parlare di religioni diverse;

:ghghgh: poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia, le religioni sono un'illusione creata ad arte per comandare la gente;

c) poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia, Dio è un'esigenza della psiche umana. Meglio sarebbe aprire un topic sulla storia delle religioni.

d) poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia, ognuno la pensi come gli pare tanto sono tutte illusioni.

Ora, nei prossimi giorni mi accingerò a cucire una trapunta patchwork, segno evidente (per mia moglie) che sto entrando in un periodo maniacale :shock:.

Quindi mi farebbe piacere sapere se le tue erano cose buttate lì tanto per dire qualcosa tipo Sibilla Cumana, o se c'era un intento pedagogico o quantomeno l'intenzione di comunicare ad altri come vedi tu le cose quando si parla di religione cattolica.

Fra i collegamenti che ho fatto, ce n'è uno che rientra fra quanto era tua intenzione dire? nel caso, quale?

Non voglio pensare o collegare secondo i miei desideri le tue frasi stravolgendo le tue intenzioni, mi piacerebbe capire cosa vuoi dire con "e dunque niente torta di mele". Tutto lì.

Di nuovo, con : ""niente torta di mele" significa che il bello è creare collegamenti non eliminarli.", intendi che ognuno è libero di farsi un furgoncino di pippe mentali?

Puoi spiegarmi meglio il tuo punto di vista, senza illazioni e metafore?

ecce sto ad ostium et pulso

Link al commento
Condividi su altri siti

Provo a dire due parole sull'innamoramento anche io, è una questione nella quale mi sento chiamato in causa.

Tra me e Gesù Cristo non si è trattato di amore a prima vista, ma una cosa lunga, sedimentata e costruita nel tempo.

Sono gli amori che a me piacciono di più, anche in rapporto alle donne.

Me ne sono innamorato principalmente nella lettura e nello studio del Vangelo, giorno dopo giorno. Quando ero un ragazzino (13-15 anni) ricordo nitidamente che spesso la lettura del vangelo domenicale diceva qualcosa di nuovo e di speciale nella mia vita. Non massimi sistemi, ma piccole risposte ai piccoli problemi di un ragazzo. Crescendo questo rapporto si è fatto più intenso e la sensazione che fosse il Vangelo a leggere la mia vita si è fatta mano a mano più distinta. Mi sono innamorato di Gesù, dei suoi gesti, delle sue parole.

Ma è un innamoramento che, mi rendo ben conto, chiede uno sforzo quotidiano, un rapporto giorno per giorno, un rinnovamento costante, esattamente come farebbe uno sposo con la sua sposa. Concordo con Leone sul fatto che sia un rapporto da rendere mano a mano più maturo, ma credo anche che non debba perdere di passione ardente e di sentimento. D'altro canto un credente sa bene che è un amante corrisposto e può nutrirsi, se vuole, di quell'amore.

Non mi dilungo oltre, spero sempre di essere sufficientemente chiaro in discorsi, come questo, nei quali davvero ricade buona parte del mio essere.

Edito per aggiungere una cosa.

L'innamoramento è passato anche, ora che ci rifletto un momento di più, attraverso tutta una lunga serie di persone significative che hanno speso la propria vita per il Vangelo.

Ho avuto la grande fortuna di conoscerne molte e dai carismi diversissimi. Sono state spesso la prova vivente di quello che leggevo e pregavo.

Ok, mi stoppo qui.

ti prego di continuare a postare. sai quanto ti stimo.

Ci provo io, anche se ho appena 19 anni (non sono piccolo, ma neanche tanto pieno di esperienze). Ho ricevuto la formazione cattolica fin da piccolo, mi manca solo la cresima che non riesco a ricevere poichè non riesco a trovare un padrino adatto, ma questa è un'altra storia. Sono sempre stato una persona dall'indole passionale, e allo stesso tempo, con forti capacità analitiche. Fino a 15 anni, oltre la messa la Domenica, non coltivavo la mia spiritualità: nessuno me lo aveva mai insegnato. Ma poi, inizia (di mia spontanea volontà) a frequentare un centro dell'Opera. Provengo da una famiglia unita e sincera, sono cresciuto tra persone amorevoli e dedite agli altri. Eppure in quel centro c'era un aria che non avevo mai respirato prima. C'era allegria, ma di quella che non è una risata, ma viene da dentro, non dipende da cosa accade intorno. Imparai a trovare Dio in ogni cosa: nello studio, nel semplice sorridere alle persone che incontravi durante la giornata, nell'aiutare di più nelle faccende di casa, a privarmi di piccole cose inutili, e così via. Ma ciò di cui sono più grato a Dio per avermi fatto incontrare l'Opera, è l'Orazione. Io potevo parlare con Dio. Questa cosa continua ogni giorno a cambiare un poco alla volta, senza eccessi nè cadute da cavallo, la mia vita.

per ora, basta così.

Torno a citarvi....perchè non riesco a distogliermi dalla mente le vostre parole.....vi ringrazio ancora e vi auguro con tutto il cuore di continuare con questo spirito la vostra vita......perchè se il "meccanismo" si rompe.....non è poi così facile tornare indietro :DD

Vi dico questo solo perchè la vostra testimonianza è molto simile alla mia, e mi avete fatto riprovare certi stati d'animo......che con l'attuale crisi "religiosa" che sto affrontando sentivo molto deboli. (un giorno vi racconterò)

Ancora grazie e continuate....

VIDEO CAMPAGNA ELETTORALE by Rada.app.....

VOTA VIOLO.....http://www.italiamac.it/forum/showthread.php?p=4160936VOTA VIOLO

PS: se seguendo il link voti per qualcun altro....."tanta sf..."

Link al commento
Condividi su altri siti

:baby: vediamo...

Bello è veramente vasto. Ogni scarrafone è bello a mamma sua, "Non è bello ciò che è bello, ma è bello ciò che piace" diesse il rospo alla rospa.

No, il concetto di bello è inaffrontabile.

Collegamenti... collegare... cum ligare... congiungere strettamente una cosa un'altra.

:shock: vediamo...

Sillogismo:

argomentazione in cui da due proposizioni si deduce una terza detta illazione o conseguenza.

Vedo di scomporre.

Tesi:

"non c'è motivo di dividere credenze "differenti" quando i racconti della nascita del mondo maori sono spaventosamente identici a quelli della genesi cristiana. "

Prima proposizione:

"ogni divisione non ha nulla a che fare con la fede"

Seconda proposizione:

"ma è politica. e dunque potere"

Illazione:

"e dunque niente torta di mele"

Torniamo alla parabola.

Un grande utilizzatore di parabole è stato Gesù, detto il Cristo.

Le usava con un preciso scopo pedagogico e, bontà Sua, ogni tanto ne spiegava pure il contenuto, svelandone gli intendimenti anche ai più duri di cérvice.

Ora, fra i possibili liberi collegamenti che posso fare per capire quanto vuoi dire, ci sono:

a) poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia c'è un solo Dio. E' quindi inutile parlare di religioni diverse;

:DD poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia, le religioni sono un'illusione creata ad arte per comandare la gente;

c) poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia, Dio è un'esigenza della psiche umana. Meglio sarebbe aprire un topic sulla storia delle religioni.

d) poichè molte tradizioni raccontano la stessa storia, ognuno la pensi come gli pare tanto sono tutte illusioni.

Ora, nei prossimi giorni mi accingerò a cucire una trapunta patchwork, segno evidente (per mia moglie) che sto entrando in un periodo maniacale :DD.

Quindi mi farebbe piacere sapere se le tue erano cose buttate lì tanto per dire qualcosa tipo Sibilla Cumana, o se c'era un intento pedagogico o quantomeno l'intenzione di comunicare ad altri come vedi tu le cose quando si parla di religione cattolica.

Fra i collegamenti che ho fatto, ce n'è uno che rientra fra quanto era tua intenzione dire? nel caso, quale?

Non voglio pensare o collegare secondo i miei desideri le tue frasi stravolgendo le tue intenzioni, mi piacerebbe capire cosa vuoi dire con "e dunque niente torta di mele". Tutto lì.

Di nuovo, con : ""niente torta di mele" significa che il bello è creare collegamenti non eliminarli.", intendi che ognuno è libero di farsi un furgoncino di pippe mentali?

Puoi spiegarmi meglio il tuo punto di vista, senza illazioni e metafore?

povera la mia metafora, la vedo su un lettino di obitorio, sanguinolenta, dopo un'autopsia.

a me vengono in mente immagini, fluttuanti e ambigue. e scrivo quelle. spiegarle non è che una traduzione imprecisa, approssimativa e parziale di quell'immagine che più o meno goffamente cerca di esprimere.

ti posso consigliare di non scomporre, di non disgiungere ma di avvicinare e collegare secondo il tuo sentire.

forse quando interromperai questa isteria scandagliatrice che mi fa pensare ad un complesso di impotenza potrai sentie la bellezza di un collegmaneto.

p.s.

perdona gli errori di ortografia ma ho la piza nel piatto!

Link al commento
Condividi su altri siti

povera la mia metafora, la vedo su un lettino di obitorio, sanguinolenta, dopo un'autopsia.

a me vengono in mente immagini, fluttuanti e ambigue. e scrivo quelle. spiegarle non è che una traduzione imprecisa, approssimativa e parziale di quell'immagine che più o meno goffamente cerca di esprimere.

ti posso consigliare di non scomporre, di non disgiungere ma di avvicinare e collegare secondo il tuo sentire.

forse quando interromperai questa isteria scandagliatrice che mi fa pensare ad un complesso di impotenza potrai sentie la bellezza di un collegmaneto.

Vabbè, lasciamo perdere.

Avevo chiesto una semplice risposta diretta e mi ritrovo una seduta di psicoanalisi in pillole.

Contento te... il mondo è un intreccio di collegamenti fragili come ali di farfalla. Nessuno può impedirti di vivere da tiepido, senza prendere posizione e lasciando che gli altri equivochino continuamente ciò che ambiguamente hai detto.

p.s.

perdona gli errori di ortografia ma ho la piza nel piatto!

Davanti ad una pizza si perdona tutto. A tavola prese moglie anche un frate :mhh:

A proposito di elementi comuni a diverse tradizioni, nel Mahabharata il re Pandu a causa di una maledizione non poteva avere figli perchè nel momento in cui avesse conosciuto sua moglie (biblicamente parlando), sarebbe morto.

Sua moglie Kunti capendo quanto Pandu desiderasse avere un figlio utilizzò un mantra segreto, insegnatole dal saggio Durvasa, che le dava il potere di evocare al suo cospetto qualsiasi dio volesse.

Evocò il dio Surya, il Sole, che divenne suo amante. E concepì un figlio pur rimanendo vergine.

Ma timorosa di presentarsi come una madre senza marito, Kunti prese il figlio, lo mise dentro ad un cesto, e lo abbandonò sulle acque del fiume Gange.

Venne raccolto e cresciuto dall'auriga del re Dhritarashtra.

Karna, figlio del Sole, nato da vergine e tratto dalle acque.

ecce sto ad ostium et pulso

Link al commento
Condividi su altri siti

A proposito di elementi comuni a diverse tradizioni, nel Mahabharata il re Pandu a causa di una maledizione non poteva avere figli perchè nel momento in cui avesse conosciuto sua moglie (biblicamente parlando), sarebbe morto.

Sua moglie Kunti capendo quanto Pandu desiderasse avere un figlio utilizzò un mantra segreto, insegnatole dal saggio Durvasa, che le dava il potere di evocare al suo cospetto qualsiasi dio volesse.

Evocò il dio Surya, il Sole, che divenne suo amante. E concepì un figlio pur rimanendo vergine.

Ma timorosa di presentarsi come una madre senza marito, Kunti prese il figlio, lo mise dentro ad un cesto, e lo abbandonò sulle acque del fiume Gange.

Venne raccolto e cresciuto dall'auriga del re Dhritarashtra.

Karna, figlio del Sole, nato da vergine e tratto dalle acque.

bravo! complimenti per la tua torta di mele!

Link al commento
Condividi su altri siti

Non so voi, ma personalmente mi fa un po' pensare che in pur nelle sole poche pagine iniziali questo topic si sia animato solo in occasione di un malinteso infantile o di uno spunto dato dalla sottoscritta (che con i cattolici c'entra poco)...

Se posso dare la mia opinione, non mi pare che per ora ci sia molta "comunità"...

Forse è solo l'inizio, ma ancora una volta l'impressione che ho (IMHO) è che sia più interessante stare a tagliare il capello in quattro su questioni decisamente poco importanti, incarognirsi su delle inezie, che parlare davvero fra di voi, delle vostre esperienze, della fede...eccetera.

Ripeto: vi ho visti molto più propositivi ed attivi nel topic AA, dove però il "gioco" era la confutazione e talvolta anche la provocazione...peccato, no?

E ribadisco che tutto questo mi fa molto riflettere.

Riordino le idee e poi magari scrivo qualcosa al riguardo.

Vi auguro di cuore un miglior proseguimento ;)

Feedback positivi "Mercatino IM" per Danielito, Enrik1, Ervago, Icchisi, IoNonSonoQui, Jacopus, Mac-Dragon, NeSsUnO, NuT, OverTheWorse, Steindy e SuperPoldo (in ordine alfabetico)

Link al commento
Condividi su altri siti

Guest katsumoto
Non so voi, ma personalmente mi fa un po' pensare che in pur nelle sole poche pagine iniziali questo topic si sia animato solo in occasione di un malinteso infantile o di uno spunto dato dalla sottoscritta (che con i cattolici c'entra poco)...

Se posso dare la mia opinione, non mi pare che per ora ci sia molta "comunità"...

Forse è solo l'inizio, ma ancora una volta l'impressione che ho (IMHO) è che sia più interessante stare a tagliare il capello in quattro su questioni decisamente poco importanti, incarognirsi su delle inezie, che parlare davvero fra di voi, delle vostre esperienze, della fede...eccetera.

Ripeto: vi ho visti molto più propositivi ed attivi nel topic AA, dove però il "gioco" era la confutazione e talvolta anche la provocazione...peccato, no?

E ribadisco che tutto questo mi fa molto riflettere.

Riordino le idee e poi magari scrivo qualcosa al riguardo.

Vi auguro di cuore un miglior proseguimento ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

omissis...

Forse è solo l'inizio, ma ancora una volta l'impressione che ho (IMHO) è che sia più interessante stare a tagliare il capello in quattro su questioni decisamente poco importanti, incarognirsi su delle inezie, che parlare davvero fra di voi, delle vostre esperienze, della fede...eccetera.

:bubble: Hai ragione, mea culpa! ;)

La cassa integrazione mi fa male (ma non troppo), e sto entrando nel periodo maniacale, tipo putting pieces together. Non a caso sto preparandomi a cucire una trapunta di circa 750 pezzi.

Mi ha dato un po' sui nervi trovare subito un intervento che (diceva e) non diceva ognuno creda in quel che gli pare tanto sono tutte stupidaggini.

Faccio pubblica ammenda. :ghghgh:

E' che ogni tanto quando mi ritrovo con solo due guance.

ecce sto ad ostium et pulso

Link al commento
Condividi su altri siti

:ghghgh: Hai ragione, mea culpa! :confused:

Sto diventando troppo saggia...NON-VA-BENE!

:P

La cassa integrazione mi fa male (ma non troppo), e sto entrando nel periodo maniacale, tipo putting pieces together.

Non a caso sto preparandomi a cucire una trapunta di circa 750 pezzi.

Mi spiace molto per la cassa integrazione, spero che presto si muova qualcosa...in positivo, ovviamente!

P.S. la coperta...la cuci tu per davvero?

Non faresti una "videocronaca"...mi piacerebbe imparare!

Mi ha dato un po' sui nervi trovare subito un intervento che (diceva e) non diceva ognuno creda in quel che gli pare tanto sono tutte stupidaggini.

Secondo me l'approccio con cui hai letto i post di Scelsi è completamente sbagliato...ma se ne avrà voglia e modo, sarà a lui stesso a chiarirne o meno il significato.

Diciamo che ai miei occhi di osservatrice esterna era chiara la totale mancanza di provocazione.

Quello che ho visto io è stato un embolo impazzito che è partito dalla torta di mele in poi.

:gira:

Le provocazioni (quelle vere) sono ben altre...

Faccio pubblica ammenda. :)

E' che ogni tanto quando mi ritrovo con solo due guance.

Vabbè, basta, non esagerare con la contrizione...mica è grave!

E cmq, finite le guance (emoticon docet) ci son sempre le natiche!

:D

Feedback positivi "Mercatino IM" per Danielito, Enrik1, Ervago, Icchisi, IoNonSonoQui, Jacopus, Mac-Dragon, NeSsUnO, NuT, OverTheWorse, Steindy e SuperPoldo (in ordine alfabetico)

Link al commento
Condividi su altri siti

Si va un po' OT, ma fa lo stesso.

Sto diventando troppo saggia...NON-VA-BENE!

:D

Minerva, se non sbaglio anche dea della saggezza, oltre che inventrice della musica.

Mi sa che te tocca esse' saggia

Mi spiace molto per la cassa integrazione, spero che presto si muova qualcosa...in positivo, ovviamente!

P.S. la coperta...la cuci tu per davvero?

Non faresti una "videocronaca"...mi piacerebbe imparare!

La cassa integrazione sta diventando un periodo in cui approfitto per fare cose che altrimenti non potrei fare se lavorassi.

Ho iniziato a prendere lezioni di matematica finanziaria, la settimana prossima sarò ad un corso di trading, come pure a fine mese mi sono iscritto ad un seminario sulle opzioni.

Visto che sono a casa, investo su me stesso. Faccio un po' più il casalingo, porto la figlia a scuola e facciamo i compiti insieme. Senza contare l'abbiocco sul divano al pomeriggio.

In ogni cosa c'è la possibilità di trovare un lato positivo. Aiutati che Dio ti aiuta.

Sì, la coperta la cucio io. Il cucito è una mia passione. Ho già riempito la casa di trapunte, ne ho regalata una a mia madre, ed ho regalato un paio di pannelli a degli amici.

Questa volta il soggetto sono i gatti. Salterà fuori un copriletto primaverile dal nome Gattomatto.

Ti preparerò il servizio fotografico.

Secondo me l'approccio con cui hai letto i post di Scelsi è completamente sbagliato...ma se ne avrà voglia e modo, sarà a lui stesso a chiarirne o meno il significato.

Diciamo che ai miei occhi di osservatrice esterna era chiara la totale mancanza di provocazione.

Quello che ho visto io è stato un embolo impazzito che è partito dalla torta di mele in poi.

:D

Le provocazioni (quelle vere) sono ben altre...

Sarà... preferisco una posizione tipo la tua o di Mollan o di Merak. Comunque, argomento chiuso.

Errare è umano, perseverare è diabolico.

Vabbè, basta, non esagerare con la contrizione...mica è grave!

E cmq, finite le guance (emoticon docet) ci son sempre le natiche!

:ciao:

Per la facce da C... fanno in tutto 4 guance! :cry::mad:

ecce sto ad ostium et pulso

Link al commento
Condividi su altri siti

è il nome con cui comunemente, in Italia, si chiama l'Opus Dei.

Immaginavo, ma volevo esserne certo.

Sull'Opus Dei ho idee piuttosto banali, derivate dalla mia cultura sinistroide ed anticlericale.

Non mi sono mai preoccupato di saperne di più, e l'ultima cosa che ho letto che ne parlava era il Codice da Vinci. Che tristezza di libro!

Mi racconti come ti ci trovi?

Qual è il carisma fondante L'Opera?

Parli anche di orazione. La cosa mi faceva venire in mente i benedettini.

ecce sto ad ostium et pulso

Link al commento
Condividi su altri siti

Sull'Opus Dei ho idee piuttosto banali, derivate dalla mia cultura sinistroide ed anticlericale.

Non mi sono mai preoccupato di saperne di più, e l'ultima cosa che ho letto che ne parlava era il Codice da Vinci. Che tristezza di libro!

per rendere il libro più avvincente, serviva un soggetto cattivo e misterioso...sui siti di disinformazione, l'Opus Dei è chiamato "il braccio armato della Chiesa" :D:ghghgh::segreto:

Mi racconti come ti ci trovi?

Dall'esperienza che ho descritto prima, penso che emerga il mio pensiero al riguardo. Ringrazio Dio di averla messa sul mio cammino.

Qual è il carisma fondante L'Opera?

La santità è per tutti, raggiungibile da tutti, di qualsiasi razza, età, professione, cultura etc...ect. I membri dell'Opera si impegnano a diffondere questo concetto, e l'Opera fornisce i mezzi per aiutare ognuno - nel proprio stato - a raggiungere la santità.

Parli anche di orazione. La cosa mi faceva venire in mente i benedettini.

I mezzi dell'Opera sono molto simili a quelli usati nei seminari, l'orazione è uno di questi. Voglio mettere in evidenza che l'Opera è laica (nel senso di non-religiosa). Se ti incuriosisce qualche aspetto più preciso, non c'è che da chiedere. :bacino:

Giovanni Affinita

"L'innamoramento dura pochi mesi, l'Amore dura tutta la vita"

Link al commento
Condividi su altri siti

Si va un po' OT, ma fa lo stesso.

La cassa integrazione sta diventando un periodo in cui approfitto per fare cose che altrimenti non potrei fare se lavorassi.

Ho iniziato a prendere lezioni di matematica finanziaria, la settimana prossima sarò ad un corso di trading, come pure a fine mese mi sono iscritto ad un seminario sulle opzioni.

Visto che sono a casa, investo su me stesso. Faccio un po' più il casalingo, porto la figlia a scuola e facciamo i compiti insieme. Senza contare l'abbiocco sul divano al pomeriggio.

In ogni cosa c'è la possibilità di trovare un lato positivo. Aiutati che Dio ti aiuta.

Studio economia...mi farebbe piacere scambiare qualche parola con te.

Giovanni Affinita

"L'innamoramento dura pochi mesi, l'Amore dura tutta la vita"

Link al commento
Condividi su altri siti

Studio economia...mi farebbe piacere scambiare qualche parola con te.

Volentieri. Ti mando un PM con l'email.

per rendere il libro più avvincente, serviva un soggetto cattivo e misterioso...sui siti di disinformazione, l'Opus Dei è chiamato "il braccio armato della Chiesa" :D:ghghgh::segreto:

Si si. Non potendo mettere una donnina nuda in copertina ha inserito nel libro qualcosa sull'Opus Dei, ben sapendo che avrebbe fatto colpo su un certo tipo di maniaci.

Dall'esperienza che ho descritto prima, penso che emerga il mio pensiero al riguardo. Ringrazio Dio di averla messa sul mio cammino.

La santità è per tutti, raggiungibile da tutti, di qualsiasi razza, età, professione, cultura etc...ect. I membri dell'Opera si impegnano a diffondere questo concetto, e l'Opera fornisce i mezzi per aiutare ognuno - nel proprio stato - a raggiungere la santità.

I mezzi dell'Opera sono molto simili a quelli usati nei seminari, l'orazione è uno di questi. Voglio mettere in evidenza che l'Opera è laica (nel senso di non-religiosa). Se ti incuriosisce qualche aspetto più preciso, non c'è che da chiedere. :ok:

Ho colto che ne hai avuto un'esperienza positiva.

A me è capitato iniziando a bazzicare dentro la Curia quando ho iniziato a curarne il sito web.

:lol: mannaggia a li preti :bacino: non puoi dire nulla che subito ti incastrano :ghghgh:

Durante un incontro pre-sinodo avevo fatto notare al Vescovo come non ci fosse nulla in rete di ufficiale per una cosa banale come gli orari delle messe in Diocesi. E zac... eccomi webmaster della Curia...

Ed appunto bazzicando dentro la Curia ho iniziato a incontrare i preti al di là della funzione ufficiale, e devo dire che mi diverto un sacco.

Ce n'è qualcuno devastante, altri in carriera, altri tutti compresi, ma mediamente sono persone estremamente auto-ironiche.

Il Don che traffica con me sul sito diocesano mi raccontava un episodio capitato durante il seminario. Si parlava di sesso ed il loro insegnante, non avendo tempo per concludere l'argomento durante la lezione, gli disse di fare da soli il capitolo sulla masturbazione :ghghgh::shock:

Credevo di morire.

E' per questo che ti chiedevo qualcosa di più.

Immagino che oltre a qualcuno che scantona ed oltre ai luoghi comuni, l'ambiente dell'Opera sia molto diverso da quanto viene scandalisticamente raccontato.

Citavo i benedettini per il motto "Ora et Labora". Prega e lavora.

Da quanto hai detto mi sembra essere uno dei punti cardine. Dico bene?

A proposito di lavoro, ecco un pezzo tratto da "Il Profeta" di Gibran

"Il lavoro è amore rivelato.

E se non riuscite a lavorare con amore, ma solo con disgusto, è meglio per voi lasciarlo e, seduti alla porta del tempio, accettare l'elemosina di chi lavora con gioia.

Poiché se cuocete il pane con indifferenza, voi cuocete un pane amaro, che non potrà sfamare l'uomo del tutto.

E se spremete l'uva controvoglia, la vostra riluttanza distillerà veleno nel vino.

E anche se cantate come angeli, ma non amate il canto, renderete l'uomo sordo alle voci del giorno e della notte."

ecce sto ad ostium et pulso

Link al commento
Condividi su altri siti

Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo