Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Architettura generale..domande da "maturo"


stebba

Recommended Posts

salve a tutti. oggi ho concluso la mia maturità con il colloquio. ore 9.36 tutto finito :D

ora devo scegliere per l'uni: vista la sezione in questo forum e dato che reputo gli IMS tutte belle e brave persone ( :pompom: ) volevo chiedervi delle delucidazioni sulla facoltà di archiettura.

una volta finito il corso quali sono le applicazioni pratiche che permette una tale laurea? il corso o facoltà è anche accessibile per chi non mastica PER NULLA di architettura(anzi una persona che, come me, ogni volta prima di dire architettura pensa bene a non dire architettatura ) ma è solo attratto dalla materia? si trova facilmente lavoro? si può arrivare a percepire uno stipendo sopra la media?

io, per quanto mi riguarda, sarei attratto dall'architettura soprattutto dal fatto di poter progettare edifici grandiosi e magnifici(le mie manie di grandezza :fiorellino: ). il mio modello..cercando di non travisare il significato del termine, sarebbe arrivare a progettare edifici classici e maestosi..tipo questi:

andrea-palladio-mostra-per-i-500-anni_1319_big.jpg

si..mi rendo conto del senso anacronistico, ma sono troppo affascinato da questa architettura! quella moderna..mi sa di sciapo...non saprei...

la laurea mi permetterà quindi di fare questo sopra citato?

le principali differenze con ingegneria? sento spesso dire che l'ing può fare quello che fa l'architetto più altre cose(del genere: anche costruzione materiale..ecc)

riassumendo la prima parte :fiorellino: : in cosa consiste in pratica architettura in linea di massima? potrebbe piacermi/soddisfarmi secondo voi dati i miei presupposti e le mia aspettative?

troppe domande? eheheh nel caso chiedo venia :pompom:

vi ringrazio tutti

stebba

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 67
  • Created
  • Ultima Risposta

Primo consiglio.... leggi l'introduzione a "Metropoli per principianti" di Gianni Biondillo....

Secondo... di laureati in architettura ce ne sono moltissimi, ma di architetti ce ne sono davvero pochi (e non dipende certo dalla laurea).

L'architettura del Palladio, come quella di tutti i grandi maestri della storia antica, moderna e contemporanea va studiata e conosciuta, ma dobbiamo anche andare avanti. Palladio non avrebbe mai costruito villa Almerico Capra (seconda metà del 1500) se si fosse limitato alla copia del Pantheon (27 a.c.).

Se pensi di fare architettura solo per fare i soldi ed avere "uno stipendo sopra la media", allora lascia perdere, se invece pensi di farlo perchè ti appassiona l'architettura allora buttati, finirai in poco tempo.... poi scappa dall'italia e fai esperienza all'estero..... In bocca al lupo

cara architettura....

qualche foto: http://www.flickr.com/photos/andrearch/

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

no no..quello che mi interessava dello stipendio è non fare la fame :ghghgh:

certo che bisogna andare avanti..ma il passato ha sempre il suo fascino :rolleyes: tu dici che non se ne trovano di persone che vogliono un bel colonnato e tanti capitelli? XD scherzi a parte devo informarmi meglio e consultare l'introduzione da te consigliata. poi sto anche leggendo un pò di esami che nel caso prendessi architettura dovrò dare.

grazie

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao,

mi sembra di capire che l'architettura più che altro ti affascina, ma non ce l'hai dentro.

A mio modesto parere, questo non è un buon segno in quanto, considerando bene come dice andrearch, di laureati di architettura ce ne sono tanti, ma di Architetti pochi, andresti a far parte del primo gruppo!

E di conseguenza anche le tue aspettative economiche verrebbero meno.

Cerca piuttosto di capire quale sia la tua vera passione, indaga dentro te stesso e probabilmente troverai la facoltà che meglio soddisfa le tue aspettative.

Poi, se vogliamo metterla solamente sul piano economico, da un'indagine abbastanza recente (non ricordo la fonte), i laureati che trovano più facilmente lavoro (IN ITALIA) sono gli ingegneri, poi tra questi, quelli laureati in ingegneria meccanica. Lo stipendio al primo impiego risulta essere mediamente € 1.500, ma questa, ripeto, è solo una statistica.

Si può dire tutto e niente di questo argomento, ma sostanzialmente non esiste la professione migliore o lo stipendio migliore, tutto diventa estremamente soggettivo;

una cosa è sicura: fare la professione che ti soddisfa e ti gratifica al 100% ti paga in tutti i senti:rolleyes:

 iMac 21,5" Intel Core i5 1.6 GHz (Late 2015)  ï£¿ iMac 20" Intel Core 2 Duo 2.66 GHz (Early 2009)  ï£¿ MacBook Air 13" Intel Core i5 Dual-Core 1,4 GHz  iPad 2 gen. 16 GB wi fi  ï£¿ iPhone 6  ï£¿ iPod 7 gen. 16 GB

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l' architettura classica e la storia dell' architettura sono fondamentali da conoscere, ma non puoi pretendere di entrare ad architettura con solo questo obiettivo. i modelli classici che piacciono a te sono stati stravolti già da inizio 900... ormai nessuno costruisce più in quel modo. se non sei interessato all' innovazione, al futuro, al design, architettura non fa per te. fai storia dell' arte piuttosto, altra materia molto interessante

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 4 weeks later...

forse non importa a nessuno, ma ho deciso di iscrivermi alla facoltà di architettura di Ferrara.

so bene di non avere la passione, ma come materia mi attira molto. poi comunque credo difficile farsi piacere una facoltà senza prima averla fatta.

vi ringrazio tutti, e non mancherò di seguire i vostri consigli, come leggere il libro(già ordinato) e non diventare architetto e non solo laureato.

grazie

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quando leggerai l'introduzione al testo di Biodillo ti passerà la voglia di iscriverti. Diciamo che non è un lavoro molto semplice e ci sono moltissime possibilità di trovare un posto di lavoro da sfruttato con uno stipendio da fame, appena laureati. In Italia non è, a mio avviso, un lavoro ben visto dal punto di vista sociale a meno che tu non sia Renzo Piano o Norman Foster.

L'iscrizione comunque è a numero chiuso e quindi l'ammissione è subordinata al passaggio del test, quindi dovrai comprarti libri tipo alphatest.

Ti consiglio di prendere in considerazione l'iscrizione al corso di ingegneria edile-architettura. Per me non si è nè n'uno nè l'altro, è una laurea molto ibrida, però ti dà la possibilità di iscriverti sia all'albo degli architetti sia quello degli ingegneri. E' una facoltà più tecnica di architettura e bada molto alla sostanza.

Per ultimo si sa che in Italia gli ingegneri sono visti meglio degli architetti dal mercato del lavoro.

Valuta bene. :sbav:

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono fuggito da Ingegneria edile-architettura per passare ad Architettura.

Questo perchè Ingegneria edile-architettura è fondamentalmente Ingegneria con un paio di esami "un po' più da Architetti".

Non credo che badi di più alla sostanza, il tutto dipende da come prendi la facoltà di Architettura, secondo me.

Cmq conta che io ho appena finito la triennale in Arch. e adesso vado all'estero per fare la specialistica.

Quindi non c'è dubbio che Ingegneria offre più lavoro, ma che tipo di lavoror? quello che vuoi fare te?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse non mi sono spiegato bene. La mia prima scelta è Architettura a Ferrara. Ma dato il numero chiuso devo prendere in considerazione anche un altra facoltà, che magari mi permetta di avere esami in comune. E per questo ho scelto ing edile - archit. a Torino. Poi ripeto, per me è stato difficilissimo scegliere, ma per come la penso è difficile scegliere prima di aver frequentato.

Poi come sogno mi piacerebbe lavorare all'estero.

Ps: achitettura a Ferrara è 5 anni ciclo unico

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Visto che hai accennato allo stipendio. Come ben saprai anche la laurea in architettura si divide in primo livello e specialistica. con la laurea di primo livello (3 anni) potrai isceiverti alla sezione B (junior) dell'ordine degli architetti. Qui è sicuro che farai la fame. competenze praticamente nulle (e quindi zero lavoro) tant'è che se non vuoi o non puoi conseguire la specialistica ti conviene iscriverti all'ambo dei geometri. Molte più compentenze (non come gli architetti ma più degli junior) e quindi più possibilità di lavoro. Per il resto questo tipo di professione è la tipica professione che ti porta nel monto imprenditoriale. quindi se ti senti portato...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ferrara, se vuoi restare in Italia, è una buona scelta.

Se per te non è un problema studiare in città diverse (infatti la tua seconda opzione è a Torino), io proverei a fare domanda in altre facoltà di Arch. prima di andare a Ingegneria. no?

Se vuoi lavorare all'estero, ti consiglio di studiare all'estero.

Credo sia anche la scelta migliore.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi sono laureato in architettura ciclo V anni e mi sono iscritto ad ingegneria edile-architettura. Quest ultimo non lo ritengo un ottimo corso di laurea, in quanto mancano parecchi esami fondamentali di ingegneria edile e diversi di architettura. La cosa interessante è che ti forma maggiormente dal punto di vista tecnico rispetto ad architettura e non sono presenti alcuni corsi (aria fritta) di architettura. E' un buon compromesso che ti da più possibilità di lavoro.

Gli sbocchi professionali sono i medesimi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ferrara, se vuoi restare in Italia, è una buona scelta.

Se per te non è un problema studiare in città diverse (infatti la tua seconda opzione è a Torino), io proverei a fare domanda in altre facoltà di Arch. prima di andare a Ingegneria. no?

Se vuoi lavorare all'estero, ti consiglio di studiare all'estero.

Credo sia anche la scelta migliore.

si infatti dovrebbe essere la 2a facoltà in Italia per architettura. Avrei anche provato a iscrivermi ad altre archit. ma l'esame di ammissione è per tutte lo stesso giorno(8 settembre) quindi, ho preferito andare su ferrara.

come seconda facoltà ho quindi scelto ing, perchè alcuni esami del primo anno posso recuperarli se deciderò l'anno prossimo di ritentare a ferrara.

studiare all'estero..eh...per la facoltà di storia ci ho provato(altra facoltà papabile) ma alla fine, sarò sincero, non me la sono sentita.

che sarebbe stata la scelta migliore non c'è dubbio :ghghgh:

Io mi sono laureato in architettura ciclo V anni e mi sono iscritto ad ingegneria edile-architettura. Quest ultimo non lo ritengo un ottimo corso di laurea, in quanto mancano parecchi esami fondamentali di ingegneria edile e diversi di architettura. La cosa interessante è che ti forma maggiormente dal punto di vista tecnico rispetto ad architettura e non sono presenti alcuni corsi (aria fritta) di architettura. E' un buon compromesso che ti da più possibilità di lavoro.

Gli sbocchi professionali sono i medesimi.

cioè stai conseguendo una seconda laurea? oppure stesso corso? non ho ben capito...

grazie comunque per le dritte, non sapevo tutto quello che hai scritto.

adesso comunque mi sentirò con un mio amico(di cui mi ricordo solo ora) che frequenta al 2o anno ing. edile-archit.

ps: corsi aria fritta, potresti spiegarti meglio?

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cioè stai conseguendo una seconda laurea? oppure stesso corso? non ho ben capito...

grazie comunque per le dritte, non sapevo tutto quello che hai scritto.

adesso comunque mi sentirò con un mio amico(di cui mi ricordo solo ora) che frequenta al 2o anno ing. edile-archit.

ps: corsi aria fritta, potresti spiegarti meglio?

Mi sono iscritto all'università per conseguire la seconda laurea.

Per aria fritta mi riferisco ad alcuni corsi che in fondo in fondo ti danno nozioni per una tua cultura personale e non per la tua futura attività professionale.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti sei iscritto ad architettura?!?! Ohia.... :mad:

Ti sto invidiando il fatto che in quell architettura cè Mario Cucinella come insegnante di laboratorio di tecnologia dell architettura....

1. Sai che sapore hanno la colla UHU e la balsa.

2. Ti chiedono continuamente: "E...questa faccia?".

3. Hai cambiato il tuo vocabolario drasticamente (dovere diventa consegna, palla diventa sfera, gente diventa destinatari...).

4. Non capisci la gente che può spendere meno di 10 euro in una libreria.

5. Odi che i tuoi genitori ti dicano "Vai a dormire!", "Se in ogni caso non riesci a finire la consegna, vai a letto!!", o anche semplicemente la domanda "Ti manca molto?", ti può irritare.

6. Detesti quelle persone che dicono:"Io avrei voluto essere architetto, era il mio sogno... Però...".

7. I tuoi amici che studiano altre cose non hanno lo stesso concetto di Dovere che hai tu; inoltre dicono sempre, riguardo alle consegne, "Falla prima della lezione!" o "Chiedila a qualcuno!" o, ancora peggio, "Non la fare!".

8. Hai dormito più di 20 ore di seguito in un fine settimana.

9. Puoi parlare con sicurezza del contenuto di caffeina nelle varie bibite e della loro rispettiva efficacia.

10. Non importa quanto ti sforzi per fare il tuo miglior progetto, ci sarà sempre qualcuno che dirà "Perchè non gli metti questo, o gli cambi quello..." oppure "Sei sulla buona strada però ancora manca tanto...".

11. Hai ascoltato tutti i tuoi cd e mp3 in meno di 48 ore.

12. Non sei visto in pubblico senza occhiaie.

13. Se qualcuno ti invita a uscire, subito dopo aggiunge: "...O hai una consegna?"

14. Sei capace di riciclare l'impensabile quando si tratta di dover fare un modellino.

15. Hai ballato la macarena con coreografia alle 4 della mattina senza una goccia d'alcool in corpo.

16. Costantemente cerchi scuse per spiegare ai tuoi professori,di materie che non hanno a che fare col disegno o la progettazione, il perchè non hai potuto dedicare molto tempo alla loro materia.

17. Hai sul portatile più fotografie di paesaggi ed elementi da usare in un disegno che della tua famiglia...

18. Qualcuno qualche volta ti ha detto "Sfaticato!", "La tua università è rilassante!" o "Non è la più difficile delle università!"... e avresti voluto ucciderlo.

19. I tuoi incubi riguardano il non finire qualcosa o il non riuscire a fare qualche consegna.

20. Puoi vivere senza contatto umano, cibo, o luce del sole, però non puoi fare a meno di stampare col plotter...

21. Ai tuoi genitori fa paura usare parole come "carino" o "brutto" in tua presenza.

22. Non ti interessano le macchine sportive: un furgoncino è quello che può trasportare i modellini più grandi!!

23. Disegni cose spettacolari senza avere la minima idea del loro costo.

24. Hai il marchio dell'architetto: un callo nel dito che appoggi sulla matita.

25. Riesci a dormire in qualsiasi posto, sopra tastiere, zaini, sui tuoi compagni, per terra...

26. Ogni volta che finisci di imparare un nuovo programma credi di essere super aggiornato, però poi ti rendi conto che ci sono almeno 1000 programmi nuovi per disegnare, che ancora non conosci...

27. Quando finalmente trovi il tempo per uscire, i tuoi pensieri sono: "Come sono progettati male i bagni della discoteca!", "Questo non è il posto migliore per l' uscita di emergenza!", "Le scale non sono disposte nel modo più congeniale...".

28. Uno degli spazzolini da denti che c'è nel tuo bagno è del tuo compagno di laboratorio.

29. Tuo fratello crede di essere figlio unico.

30. Hai sviluppato una tecnica del copia e incolla che và al di là dell' umana comprensione.

31. Ti arrovelli ogni giorno cercando un sistema per ottimizzare il tuo tempo e fare tutto quanto ti viene richiesto il prima possibile e senza troppi sforzi, il tutto senza rinunciare alla tua vita sociale; ma alla fine ti riduci penosamente all' ultimo momento.

32. Saresti capace di perdere ore, una volta che hai finito un modello 3d, a disporre nelle varie viste gli omini nelle pose più disparate, col risultato che, avendone messo troppi, il tuo computer impiega il triplo del tempo a realizzare un render.

33. Se e quando ti accorgi degli "imbrogli" sui disegni altrui sei pronto a lanciare contro i loro artefici qualsiasi impropero, ma se qualcuno si accorge degli imbrogli che fai tu nei tuoi disegni tendi a far notare che "la tua è solo furbizia".

34. Nessuno, a parte Bramante, Frank Lloyd Wright, Le Corbusier, o chi per loro, può permettersi di dire che il tuo progetto fa cagare.

35. Di contro se anche l' ultimo arrivato che di architettura non capisce niente dice, riguardo a un tuo progetto, "Che bello!", guadagna immediatamente 1000 punti-stima, anche se l' ha detto così per dire o anche se fino a quel momento ti è stato sempre sulle palle.

36. Qualsiasi cosa realizzata in una forma che tu reputi poco consona ti capiti nelle mani è soggetta alle tue modifiche. Meglio ancora se è stata fatta da un tuo collega...

37. Dici che "Casabella è una rivista schifosa!" senza averne mai comprato un numero. Però quando ti serve qualche riferimento moderno sei sempre in biblioteca a sfogliare i numeri della rivista di cui sopra...

38. Non perdi occasione per rammentare alle nuove leve che "Ai miei tempi si faceva tutto a riga e squadra, altro che computer!", quando invece, con l' avvento del disegno CAD, sei stato tu il primo ad abbandonare a loro stessi i tuoi Rotring da 50.000 Lire l' uno.

39. Se per puro caso un professore che hai avuto qualche tempo fa non ti saluta "è sicuramente a causa di quel progetto che gli feci andando contro tutti i suoi dogmi e i suoi insegnamenti...", non perchè non ti ha visto o non ha un qualsivoglia motivo per cagarti di striscio.

40. Dichiari di essere assolutamente contro i libri fotocopiati: infatti i tuoi manuali di architettura (acquistati col sanguinoso conto Einaudi) sono tutti originali. Non lo sono però i libri di statica, fisica tecnica, matematica, scienza delle costruzioni etc...

41. Persino quando stendi i panni lo fai sempre mantenendo un certo raziocinio nella "composizione" senza lasciare nulla al caso.

42. Se, ad esempio, stai giocando ad un videogioco, ti fermi per verificare la correttezza, che so, delle proporzioni di una facciata gotica. Nel frattempo vieni fraggato e lasci la partita indignato perchè giudichi la ricostruzione tridimensionale pedestre e poco attendibile.

43. Detesti profondamente chiunque non abbia mai neanche sentito parlare de "Le Città Invisibili" di Italo Calvino.

44. Se sei in facoltà e stai disegnando, ti assicuri che dalle casse del tuo portatile fuoriesca solo musica classica, d' avanguardia o, al più, di tendenza. Magari quando fai lo stesso a casa sei solito ascoltare Gigi D' Alessio.

My photos on Flickr...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 month later...

AIUTO!

ragazzi sono stato preso a ferrara. Ma non so che fare davvero!

c'è gente che dice Ing edile-archiettura non è è carne nè pesce. Altri che architettura ti fa ritrovare con uno stipendio da fame.

non so che fare!!!

a me piacerebbe lavorare all'estero ed essendo sincero prediligo l'aspetto estetico delle costruzioni, ma da quello che ho capito parte di queste cose si fanno anche in ING.

non nascondo che l'aspettativa della fame non mi attira molto

vi attendo :rolleyes:

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'aspetto estetico e l'ingegneria sono due concetti piuttosto lontani :rolleyes:

Senza scherzare ad Ing. non studi i canoni estetici e la composizione che invece vengono fatti ad Arch.

Preparati ad una vita piuttosto diversa rispetto agli altri universitari ma se avrai passione verrai ricambiato, magari non con i soldi ma con la gratificazione personale.

PS: architetti riuniti e non riattiviamo questa sezione che sembra essere il forum tecnico di Bootcamp :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
l'aspetto estetico e l'ingegneria sono due concetti piuttosto lontani :D

Senza scherzare ad Ing. non studi i canoni estetici e la composizione che invece vengono fatti ad Arch.

Preparati ad una vita piuttosto diversa rispetto agli altri universitari ma se avrai passione verrai ricambiato, magari non con i soldi ma con la gratificazione personale.

PS: architetti riuniti e non riattiviamo questa sezione che sembra essere il forum tecnico di Bootcamp :)

vita diversa? :rolleyes:

comunque il punto principale è che laureandomi nel politecnico non sarebbe un problema la collocazione nel mondo del lavoro. Però rischio di trovarmi con una laurea che non soddisferebbe a pieno le mie aspettative. ANCHE SE mi chiedo: è possibile eventualmente integrare le conoscenze acquiste con elementi architettonici puri per diventare architetto quasi completo?

mi spiego meglio: c'è qualcosa che mi impedirebbe a seguito della laurea in ing di progettare/disegnare edifici come l'architetto?

grazie

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vita moolto diversa, garantito..

Per la tua domanda, ai termini di legge un ingegnere credo possa progettare edifici senza alcun limite, all'estero non ne sono sicuro. Forse ti mancherebbero delle basi di composizione ma è una cosa molto soggettiva, ci sono (pochi) ingegneri che hanno fatto progetti ottimi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AIUTO!

ragazzi sono stato preso a ferrara. Ma non so che fare davvero!

c'è gente che dice Ing edile-archiettura non è è carne nè pesce. Altri che architettura ti fa ritrovare con uno stipendio da fame.

non so che fare!!!

a me piacerebbe lavorare all'estero ed essendo sincero prediligo l'aspetto estetico delle costruzioni, ma da quello che ho capito parte di queste cose si fanno anche in ING.

non nascondo che l'aspettativa della fame non mi attira molto

vi attendo :ghghgh:

Io ti capisco perfettamente perchè vengo da uno scientifico. Finiti gli esami di maturità non sapevo se fare architettura medicina legge... beata innocenza del liceo! Esci da un periodo in cui hai appena finito di fare il politologo, fumarti le canne e guardi speranzoso verso il futuro convinto che la scelta, il momento importante sia quello lì..

davvero, non sai come ti capisco, perchè se alla fine ho scelto di fare ark è stato un po' tirando i dadi. No ti dico lo sconforto a capire dettagli costruttivi mai visti prima coi geometri che pensavano di sapere tutto. Tu invece non sai nulla. Però con costanza e coraggio affronti un sacco di magagne e difficoltà di cui alla lunga lista allegata qualche pagina addietro.

Credimi davvero che da qui a capire quanto guadagnerai hai talmente tante cose da vivere che potrai cambiare idea mille volte.

Per farti esempi stupidi a caso:

un architetto

- può fare lo schiavo al computer di un altro architetto

- può fare l'architetto in proprio se si chiama Luis Kahn II oppure se è nella lista di villa Certosa per il prossimo festini

- può decidere di rifiutare la "libera" professione e lavorare in comune o in soprintendenza

- può rendersi conto dopo 7 anni che ha dato abbastanza della sua esistenza all'architettura e dedicarsi al commercio internazionale sottobanco di marmitte per camion usate, perchè la riterrà l'alternativa migliore

ad ogni modo cambierei 1000 a 1 la mia facoltà con quella a ciclo unico che stai iniziando tu. Ferrara è una facoltà giovane, pensata fin dalla sua nascita ad essere realizzata per quelle e solo quelle persone. Quelli che sono a Ferrara stanno sulla terza corsia in autostrada a 200 allora e non gli fanno nemmeno la multa. Saresti un pazzo a lasciare a meno che non si nasconda il genio medico in te che scoprirà la caramella al limone che guarisce dalla polmonite all'istante (si fa per dire), ti dico rilassati dieci giorni e parti in IV. Ah: una cosa importante. DAI SUBITO MATEMATICA!

In bocca al lupo

Più bello e più divino è il bene di un popolo, di intere città

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io ti capisco perfettamente perchè vengo da uno scientifico. Finiti gli esami di maturità non sapevo se fare architettura medicina legge... beata innocenza del liceo! Esci da un periodo in cui hai appena finito di fare il politologo, fumarti le canne e guardi speranzoso verso il futuro convinto che la scelta, il momento importante sia quello lì..

davvero, non sai come ti capisco, perchè se alla fine ho scelto di fare ark è stato un po' tirando i dadi. No ti dico lo sconforto a capire dettagli costruttivi mai visti prima coi geometri che pensavano di sapere tutto. Tu invece non sai nulla. Però con costanza e coraggio affronti un sacco di magagne e difficoltà di cui alla lunga lista allegata qualche pagina addietro.

Credimi davvero che da qui a capire quanto guadagnerai hai talmente tante cose da vivere che potrai cambiare idea mille volte.

Per farti esempi stupidi a caso:

un architetto

- può fare lo schiavo al computer di un altro architetto

- può fare l'architetto in proprio se si chiama Luis Kahn II oppure se è nella lista di villa Certosa per il prossimo festini

- può decidere di rifiutare la "libera" professione e lavorare in comune o in soprintendenza

- può rendersi conto dopo 7 anni che ha dato abbastanza della sua esistenza all'architettura e dedicarsi al commercio internazionale sottobanco di marmitte per camion usate, perchè la riterrà l'alternativa migliore

ad ogni modo cambierei 1000 a 1 la mia facoltà con quella a ciclo unico che stai iniziando tu. Ferrara è una facoltà giovane, pensata fin dalla sua nascita ad essere realizzata per quelle e solo quelle persone. Quelli che sono a Ferrara stanno sulla terza corsia in autostrada a 200 allora e non gli fanno nemmeno la multa. Saresti un pazzo a lasciare a meno che non si nasconda il genio medico in te che scoprirà la caramella al limone che guarisce dalla polmonite all'istante (si fa per dire), ti dico rilassati dieci giorni e parti in IV. Ah: una cosa importante. DAI SUBITO MATEMATICA!

In bocca al lupo

CREPI

e grazie mille!

risposta completissima. proprio quello che cercavo!!

una cosa non mi è molto chiara: ferrara la consideri buona no? hai un indirizzo msn magari così parliamo meglio, sempre vuoi :ghghgh:

Tessera N°2 Aston Club - la nostra tessera del club

Il Mio Flickr

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

LUNGI DA ME MSN E WINDOWIZZATE VARIE!

Si la facoltà di ferrara è la migliore in assoluto. Chiacchererei volentieri, ma dalla mia modesta realtà di firenze potrei raccontarti solo brutte esperienze. Ora anche da noi tentano di raggiungere il risultato di qualità di far entrare solo 150 all'anno. Purtroppo insistono con lauree triennali e quinquennali. Farebbero meglio ad unire un unica laurea e spendere meno soldi. Ricordati solo una cosa: non sarà mai tempo perso quello che dedicherai a qualcosa per l'università, sia esso una tavola, un libro da studiare o un dettaglio costruttivo.... mettici sempre il massimo e dimenticati del sonno e della salute, del tempo libero. Forse il vero architetto abbassa la sua umanità per uno scopo più nobile... tu non devi scegliere ora ma inizia ad allenarti cosi.

Un altra cosa che se l'avessero detta a me mi avrebbe fatto molto piacere. Di certo non hai ancora cominciato e sarà bene che tu ti faccia il culo per bene sulle tavole a mano cosi come almeno 1 volta si son fatti tutti. Una volta superato quel momento, scegli 1 programma per disegnare in 2d, 1 programma per modellare in 3d se quello in 2d per il 3d fa schifo (autocad), 1 programma per fare i render, photoshop. Basta. Non sai quanto tempo ho perso a installare disinstallare imparare a metà e senti quello e senti quell'altro.... nessuno conosce al massimo le potenzialità di un programma, e sia quelli che autocad nemmeno lo toccano sia quelli che con autocad ci fanno TUTTO riescono ad arrivare alla fine con buoni risultati. La chiave sta nel tuo impegno, non sprecarlo invano! ;-)

Più bello e più divino è il bene di un popolo, di intere città

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo