Vai al contenuto





minozzo

Veg per salvare il pianeta!

Recommended Posts

Tu non mangi carne perchè ci sono alcuni macelli che trattanO male le bestie? Ed allora non sei più cattolico perchè ci sono alcuni preti delinquenti? Non usi più l'auto perchè ci sono ubriach per strada? Ed a seguire potrei farti mille esempi...

Il vegetarianismo dev'essere una scelta etica, non una soluzione estrema e di protesta ad un problema.


Week end? Gita? Vacanza? Leggi la nostra esperienza: Go2Go.eu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Tutto dipende dalla provenienza e da come sono trattati. Al supermercato possono vendere prodotti scaduti, magari cambiando date di scadenza(è successo che sono stati sequestrati dei prodotti ma chissà quanti invece sono passati e magari li abbiamo pure mangiati chi lo sa).

Le verdure possono essere trattate come vuoi, con i prodotti chimici peggiori, innaffiate con chissà che acqua (si è parlato anche di acqua di fognatura il che non va molto lontano con il tuo discorso).

Il mondo è questo, e pensare che sia questa la risoluzione a problemi e malattie è un tantino riduttivo.

Il modo per non contrarre malattie è probabilmente mettersi un involucro di vetro addosso, coltivare il tuo campetto personale (magari assicurandoti che nessuno ci abbia fatto niente di male in passato), e stop. Uscire comprare i semi (di dubbia provenienza poichè comunque esterni all'involucro da te creato).

Niente ristoranti, niente pizzerie, niente di niente che non sia questa vita. Occhio che se si esce dall'involucro per andare a lavorare c'è lo smog.

Il metodo per cercare di vivere meglio è prendere i prodotti che sono quantomeno certificati. Ma dire che non mangiando animali e derivati non ti vengono cancri o simili non è provato. Più che altro è provato che un alimentazione sbagliata può provocare problemi gravi quello si. E per sbagliato si intende oltre a mangiare carni grasse, magari in fast food, bere coca cola al posto di acqua, o birre a fiumi, patatine, fritture di ogni tipo. Molti americani lo fanno. Alimentazione sbagliata --> problemi. Ma non è stato provato che chi mangia una fettina di carne sana, con poco grasso, o carni bianche durante la settimana contragga malattie che gli altri non hanno.

Avresti ragione se si dimostra che questo avviene in tutti i macelli e non in macelli isolati. Con un video come quello, vedo casi isolati, come lo sono preti pedofili, maestre che violentano bambini, madri che uccidono i figli. Casi isolati ci sono? Si. Come per tutto il resto. Ma da qui a dimostrare che ciò è valido per tutto ce ne vuole.

In genere mucche e vitelli vengono uccisi con il fucile sparandoli in testa. Non credo sia violento. Pesce grande mangia pesce piccolo. Ai tempi antichi li cacciavano con archi e frecce oggi li allevano. Poi nel filmato da per scontato addirittura che i vitelli sentano l'odore del sangue dei loro simili. Dubito che hanno la capacità di pensare. Gli animali agiscono di istinto, quindi è normale che cercano di opporsi. Chi non lo farebbe? Si chiama sopravvivenza.

che io sappia il metodo di macellazione standard prevede primo lo stordimento, poi la morte per dissanguamento. è la legge.

secondo me bisognerebbe preoccuparsi di dare le migliori condizioni possibili, sia al macello che soprattutto durante la vita di questi animali,e questo proprio non penso che venga fatto in linea di massima. sarebbe importante sia eticamente per il benessere dell'animale che per la qualità della carne poi. purtroppo nell'allevamento intensivo funziona al contrario

ad ogni modo quel postaccio lì non sarà in italia, dai!!


MacBook Pro 13" 2017
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci riprovo, ho appena cancellato un intero post per errore :confused:

Vorrei rispondere a tutti ma non è possibile, farò una sintesi su alcune cose in particolare.

Escherichia Coli. Questo è un tipico caso di terrorismo mediatico (almeno l'ultimo). Il batterio in questione ha ucciso una cinquantina di individui su 60 miliardi, per lo più tra anziani (dal sistema immunitario compromesso) o bambini (dal sistema immunitario non del tutto sviluppato). Il virus dell'HIV vediamo ne farà fuori 50 al minuto? Un dato a caso, ma che sicuramente è molto superiore (a parità di intervallo temporale) a quello dell'escherichia Coli. Sicuramente è un caso grave, ma se ne è parlato quasi al livello di pandemia. L'unica cosa da fare è trovare e incriminare i "colpevoli". Lo metto tra virgolette perché un batterio è un batterio, fa il suo mestiere. Non è detto ci sia una responsabilità di qualcuno. Quasi sicuramente sì, ma esiste (almeno qui da noi) la presunzione di innocenza. Ad ogni modo, in questo periodo, è un problema che si è diffuso sopratutto a causa di vegetali.

Centrali nucleari, carbone, linee dell'alta tensione e cancro. Dati su correlazioni tra fumo e cancro esistono eccome. Sono statistiche. In statistica inferenziale esistono i così detti test di ipotesi. Si raccolgono dati si fanno dei conti e si vede se l'ipotesi formulata è coerente ai dati. A quanto pare l'ipotesi che il fumo causi il cancro è ampiamente coerente ai dati. Una volta analizzato il caso del fumo lo si prende spesso a riferimento. Come scrissi in altri post su argomenti diversi, un lavoratore di centrale nucleare in un anno, statisticamente, incorre in un tumore come un individuo che fuma mi pare 90 sigarette. Ora 90 sigarette si fumano, se facciamo una media di 3 al giorno, in un mese. Un operaio incorre nello stesso rischio "spalmato" su un anno intero. Quindi, alla buona, ha un rischio 12 volte inferiore. Non male visto che parliamo di radiazioni e gli operai nel settore non sono certo tanti quanti i fumatori. Questione carbone. Il carbone è uno schifo! Produce e sparge nell'aria più radiazioni di una centrale nucleare poiché brucia, nell'insieme, una marea di robaccia radioattiva che però viene bellamente sparsa per l'ambiente. Le linee dell'alta tensione invece mi pare una cavolata. Basandomi sulle poche conoscenze che ho di telecomunicazioni, un'antenna per irradiare deve avere una estensione pari alla metà della lunghezza d'onda portante del segnale. Nel nostro caso la frequenza è 50Hz e l'antenna dovrebbe essere perciò lunga 3000Km. Vero è che le lunghezze e le potenze in gioco della linea sono elevate, e molte cose possono sfuggire ad un'analisi così superficiale, però mi pare strano possano causare tale danno. Visto poi che sono onde lunghe e a bassissima energia e schermarle è ai limiti del banale. Già solo che i tralicci potrebbero scaricare a terra una quantità di energia notevole. Vero anche che le onde lunghe viaggiano lontano ma la potenza cade col quadrato di essa, quindi tutto quello che volete però non mi sembra non ancora dimostrata una cosa del genere e non ho visto statistiche fatte da centri di ricerca affidabili. Le statistiche sono armi a doppio taglio, bisogna saperle fare!

Vorrei poi aggiungere che mangio carne tutti i giorni, ammetto di non seguire una dieta proprio bilanciata, ma credo che per abuso di carne si intenda mangiare solo e soltanto quella tutti i giorni a tutti i pasti.

In generale mangio pasta (che poi meriterebbe una ridefinizione visto che non è fatta con farina di grano duro), carne o formaggio, un po' troppi salumi (quindi carne), qualche volta uova, d'estate si cerca i prendere più pesce possibile e insalate di riso, adoro i pomodori, ammetto di non magiare quasi mai la frutta, ma non sono ancora morto. Spero di morie vecchio e presumo che quando avrò una casa da gestire sarò più libero di decidere della mia dieta senza sottostare al volere famigliare, però nonostante tutto non sono da ricoverare! Ho i miei problemucci ma chi non li ha? :fiorellino: Per me il segreto resta una dieta equilibrata, e accortezza in quel che si acquista. Il proibizionismo non funziona mai. E le etichette vanno lette. Ormai, forse per esigenza, le leggo quasi tutte. Su tutte sono riportati non solo gli ingredienti, ma il necessario per rintracciare il prodotto. Lo stabilimento di produzione, le certificazioni di qualità, numeri del servizio clienti e quant'altro. In Italia possiamo ritenerci fortunati in fattore cibo, perché a parte casi eclatanti, siamo un po' più accorti e i nostri prodotti non sono quasi mai troppo scadenti. Infine bisogna anche saper scegliere. Spesso abbiamo preso prodotti già fatti (vedi i sughi Barilla) che dopo aver assaggiato sono stati tassativamente esclusi dalle future liste della spesa! Il pesto, per dirne una, è una cosa difficilissima da trovare pronto (quello fatto in casa è un'altra cosa ma a volte è comodo averlo già proto) ma di sicuro non lo compro da marchi famosi che vanno a coltivare il basilico chissà dove! Non perché sia radioattivo, ma perché se non è della zona non sa di basilico! C'è chi ci mette le noci perché i pinoli costano troppo, ma così non è più pesto! Si faceva un tempo proprio perché i pinoli costavano un sacco, ma se si ha la possibilità si fa come va fatto!

La scelta per me va fatta mentre si compra, non decidendo in punto in bianco di rinunciare a tutto spacciandosi portavoce di verità assoluta. Se volete farlo fatelo ma non imponetevi agli altri con frasi come da titolo "Veg per salvare il pianeta!" perché non è vero!


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma santo dio hanno bloccato il commercio di carne negli stati uniti per quel batterio, hanno fatto decine di documentari, vanno guardati quelli...

poi cosa c'entra l'esempio che hai portato con l'Hiv, l'Hiv non lo prendi grazie a come viene allevata la carne che trovi nei supermercati!!!

è un problema che si è diffuso con i macinati di carne, e con i bovini di allevamento, e si prende solo ed esclusivamente perché i bovini mangiano le feci, altro che vegetali, oppure con cibo bio cosparso di letame contaminato!!!!

ce l'hai su con l'incriminare i colpevoli o dire che si commettono illeciti, ma l'illecito fa parte dell'industria, capisci poi che si chiama catena alimentare perché basta un anello difettoso per mandare tutto a quel paese?

La mcdonald (usa, non so in italia), ha emesso circolari sulla cottura delle carni, perché sa che è presente quel batterio (che fa morire la gente, nn fa il lavoro buono della flora batterica nell intestino), può essere eliminato solo con una cottura prolungata ad alta temperatura.

e ripeto, vi siete già dimenticati le mozzarelle blu? quelle alla diossina grazie ai rifiuti in campania? e i gamberi rossi del mediterraneo al bicarbonato?

PS

io il pesto lo faccio in casa, sono molto coerente con quello che dico, http://www.aranciamorsicata.altervista.org/arancia_morsicata/pesto.html io rinuncio a tutto quello che trovo già pronto, trovo che sapere cosa metto nel mio piatto sia un fondamentale quanto respirare.

leggete qui cari miei, questi sono dati, non sono opinioni... sono i dati ufficiali delle sofisticazioni in italia

http://www.leziosa.com/sofisti2.htm

so già che ci sarà chi negherà l'evidenza pure di questi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In genere mucche e vitelli vengono uccisi con il fucile sparandoli in testa. Non credo sia violento. Pesce grande mangia pesce piccolo. Ai tempi antichi li cacciavano con archi e frecce oggi li allevano. Poi nel filmato da per scontato addirittura che i vitelli sentano l'odore del sangue dei loro simili. Dubito che hanno la capacità di pensare. Gli animali agiscono di istinto, quindi è normale che cercano di opporsi. Chi non lo farebbe? Si chiama sopravvivenza.

i macelli certificati UE devono fare per forza come dici tu, rispettando sia le norme igieniche che "morali" verso l'animale, è molto difficile per un macellaio vecchio stile macellare in casa propria, le leggi sono diventate molto ferree e lo farebbero chiudere.

(la differenza fra un piccolo esercizio che rischia il proprio culo e non un consiglio di amministrazione di una grande azienda alimentare che guarda solo il profitto)

il mio macellaio, che porta i suoi animali allevati nel macello UE, mi ha detto che alla vacca viene sparato un proiettile ad espansione dritto in testa e che muore all'istante, altra sorte per le macellazioni musulmane, li il manzo viene appeso, sgozzato e mentre il sangue sgorga si dice la preghiera...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cito:

In Italia la normativa prevede quattro sistemi possibili per rendere incosciente l'animale:

Pistola a proiettile captivo;

Commozione cerebrale;

Elettronarcosi;

Esposizione al biossido di carbonio.

La Pistola captiva è provvista di una punta di ferro di 6 cm che penetrando nel cranio provoca un rapido stordimento, ma non uccide l'animale. Viene utilizzata per animali di grossa taglia come ovini, caprini, suini o bovini.

L'elettronarcosi è effettuata per apposizione di elettrodi in punti precisi della testa. Per piccoli animali, come i volatili, si può utilizzare lo stordimento con bagno d'acqua. L'elettrodo viene immerso in una vasca piena d'acqua in cui vengono fatte passare le teste degli animali.

Il sistema più sicuro e più usato oggi è l’elettronarcosi: l’applicazione di corrente elettrica all'animale provoca la scomparsa totale della sensibilità, abolizione della coscienza, perdita dei riflessi, ma permanenza di respirazione e circolazione sanguigna.

Lo stordimento deve essere totale e durare fino alla morte dell’animale che avviene immediatamente dopo per dissanguamento.

Una volta storditi gli animali vengono appesi per gli arti posteriori (se già non lo erano, come nel caso dei volatili) oppure distesi lateralmente su un piano, quindi, con un coltello pulito, vengono recisi i grandi vasi sanguigni del collo (l'arteria carotide o la vena giugulare) o del petto (tronco carotidale e vena cava anteriore) per permettere il completo dissanguamento della carcassa.

È consentita la recisione dell'esofago e della trachea solo nel caso di macellazione religiosa.


MacBook Pro 13" 2017
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PS

io il pesto lo faccio in casa,

Anche io! :fiorellino: Coltivo il basilico nel mio vaso e l'ho fatto proprio oggi... Però non ho la tua pazienza per farlo col pestello ma lo faccio con il blender (ma col pestello presumo venga più buono). Fine OT :)


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io! :fiorellino: Coltivo il basilico nel mio vaso e l'ho fatto proprio oggi... Però non ho la tua pazienza per farlo col pestello ma lo faccio con il blender (ma col pestello presumo venga più buono). Fine OT :)

fatto in maniera meccanica ottieni del basilico tritato, pestando e sfregando le foglie ottieni il pesto, la differenza? col blender tagli le foglie e la clorofilla non esce, esce solamente sfregando le venuzze del basilico nel mortaio, il sapore è diverso perché ricorda il "balsamico", prova!!!!:) fine OT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma santo dio hanno bloccato il commercio di carne negli stati uniti per quel batterio, hanno fatto decine di documentari, vanno guardati quelli...

poi cosa c'entra l'esempio che hai portato con l'Hiv, l'Hiv non lo prendi grazie a come viene allevata la carne che trovi nei supermercati!!!

è un problema che si è diffuso con i macinati di carne, e con i bovini di allevamento, e si prende solo ed esclusivamente perché i bovini mangiano le feci, altro che vegetali, oppure con cibo bio cosparso di letame contaminato!!!!

Ma hai letto quello che ho detto? Primo mi riferivo esplicitamente all'ultimo caso qui in Europa. Secondo il paragone con l'HIV era per dire come si faccia tanto chiasso per qualche morte a causa di un batterio che si è diffuso, probabilmente per scarsi controlli, e faccia tanto scalpore, mentre ogni giorno muoiono migliaia di persone a causa di un male ben più grave ed incurabile. Ho già detto che non dovrebbe capitare, siamo d'accordo, ma la mia era una critica al sistema mediatico.

Le mozzarelle blu si è risolta in velocità grazie proprio alla tracciabilità dei prodotti. Coem fai tu equivale ad accusare tutto un paese di essere assassini se lì tre mesi prima c'è stato un omicidio. Ho ribadito che chi sbaglia va punito, sarei stupido a non volerlo, ma non voglio che scompaia l'industria alimentare in toto, o faccio la fame! Se vuoi ripeto i problemi che possiedo e se riesci a farmi una dieta vegana che mi consenta di vivere bene allora mi ammutolisco all'istante.

PS con che basilico lo fai il pesto?! Col mortaio viene sicuramente meglio, mai fatto purtroppo. Ma se sa di balsamico mi da l'idea che sia il tipico basilico che sa di mentuccia! Quello non è di Pra, non è pesto!!! :P


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sono tutto meno che vegano, quindi non voglio farti certo cambiare alimentazione, come ha detto qualcuno più sopra, va rispettata come scelta etica, ma non è la risposta a nulla, se sei vegano per essere ambientalista, poi ad esempio compri insalata confezionata in buste di plastica, inutile dire a quanto serve, mentre se lo fai a solo scopo alimentare, ben venga chi ci riesce e ne è felice...

le mozzarelle blu sono una cavolaia che mi è venuta in mente, perché ne hanno parlato ovunque, ma hai visto il sito sui prodotti spacciati in italia? da marchi tipo la galbani, non una marca tedesca da discount, il punto è che sbagliano tutti, è una regola semplicissima di mercato, se ti costa meno una sanzione, rispetto al ritiro dei tuoi prodotti, non li ritiri, è drammaticamente semplice, oppure li ritiri se te lo impongono (vedi appunto eukanuba), ma non di certo per una scelta etica, sicuramente se ci fosse stato ancora il signor galbani, non sarebbe accaduto, quando invece a decidere sono i consigli di amministrazione di azienducole come la Lactalis, non esiste etica, 20 anni fa quando ancora non c'era l'industria alimentare, o comunque era industria capitanata da chi ci metteva la faccia, non era corporazione, si mangiava lo stesso.... certo, dovevi andare dal panettiere, poi dovevi andare del fruttivendolo, poi dovevi andare dal macellaio, ora meglio l'auchan dove si possono trovare i mandarini a ferragosto e le angurie a capodanno!!!

arriveremo al punto in cui i sapori saranno brevettati, per cui non sarà la banana dell albero ad aver il sapore di banana, ma solo quella brevettata auchan... pare una follia? già ci stanno provando, per ora con le piante ad uso medico, per esempio il neem indiano, all'inzio il brevetto è passato (è la prima volta che è passato un brevetto su di una pianta che esiste da millenni), ci hanno provato anche con il riso basmati, un movimento popolare portato avanti da una donna che non ci stava ha fatto ritirare il brevetto, le cose si possono cambiare, basta prenderne coscienza. le cose che ho detto sono ben documentate. fonte: http://lists.peacelink.it/consumatori/2005/03/msg00061.html se scrivete revoca brevetto neem ne trovate a centinaia... questa nuova frontiera non si chiama industria alimentare o farmaceutica, ma biopirateria, chiamato così dall'ufficio brevetti europeo.

PS

il basilico in teoria è ligure, in pratica è piantato a Lecco:) ho detto che ricorda il balsamico, non che sa di halls mentoliptus... è un sapore che appunto si ottiene solo tramite sfregamento delle venuzze, sfregando gli olii essenziali fuoriescono, non a caso il mortaio è nato per quello:) infatti ha un colore quasi fluorescente, impossibile farlo in maniera meccanica, in teoria ci sarebbero pure i fagiolini, ma non mi piacciono...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la cosa fastidiosa sia il fatto che molti vegani giudichino i non vegani. Puntano il dito e generalmente emettono sentenza: " io ho rispetto...", "assassini"," io non mangio carne perchè arriva dagli allevamenti intensivi, che schifo!", io qua io là...sembrano senza peccati e portatori di verità assoluta.... Ma poi chissà :)


Week end? Gita? Vacanza? Leggi la nostra esperienza: Go2Go.eu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fatto in maniera meccanica ottieni del basilico tritato, pestando e sfregando le foglie ottieni il pesto, la differenza? col blender tagli le foglie e la clorofilla non esce, esce solamente sfregando le venuzze del basilico nel mortaio, il sapore è diverso perché ricorda il "balsamico", prova!!!!:) fine OT

Hai ragione ma non ho il pestello, comunque resta buonissimo anche come lo faccio io, soprattutto se metto anche rucola menta e noci oltre a basilico e pinoli :P slurp!

Ri-chiudo OT


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione ma non ho il pestello, comunque resta buonissimo anche come lo faccio io, soprattutto se metto anche rucola menta e noci oltre a basilico e pinoli :P slurp!

Ri-chiudo OT

ci mancherebbe, non volevo di certo dire che il tuo non è buono:) anche nei ristoranti viene fatto così, mica c'è il cuoco col mortaio! però la differenza si sente, recupera un mortaio e prova! nei w-e faccio il cuoco in un ristorante, li il pesto si fa solitamente con i tuoi ingredienti, ovviamente frullato col bimbi, confermo che è molto buono, anche se preferisco quello classico:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la cosa fastidiosa sia il fatto che molti vegani giudichino i non vegani. Puntano il dito e generalmente emettono sentenza: " io ho rispetto...", "assassini"," io non mangio carne perchè arriva dagli allevamenti intensivi, che schifo!", io qua io là...sembrano senza peccati e portatori di verità assoluta.... Ma poi chissà :)

oddio sugli allevamenti intensivi la penso in maniera molto negativa, oltre che per come vengono allevati, perché la carne fa schifo.... la differenza uno la può vedere ad occhio nudo, una fetta di roast-beef non può essere rossa magrissima in mezzo, stessa cosa una costata, quel tipo di carne si ottiene solo da mucche sedentarie, che nn si muovono, quindi sviluppano il grasso solo sulle estremità, fateci occhio, nei supermercati il grasso è sempre dalla stessa parte, come se fosse stato fatto in serie, una mucca che si muove, come ad esempio le piemontesi doc, sviluppano il grasso all'interno della parte magra, si vedranno le venature di grasso distribuite in tutta la carne, quindi quando verrà cotta, si scioglierà nel magro, rendendo la carne superba, piuttosto che mangiare carne industriale, non la mangio (tra l'altro costa anche meno), ovviamente parlo per me e per chi può o vuole scegliere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sono tutto meno che vegano, quindi non voglio farti certo cambiare alimentazione, come ha detto qualcuno più sopra, va rispettata come scelta etica, ma non è la risposta a nulla, se sei vegano per essere ambientalista, poi ad esempio compri insalata confezionata in buste di plastica, inutile dire a quanto serve, mentre se lo fai a solo scopo alimentare, ben venga chi ci riesce e ne è felice...

le mozzarelle blu sono una cavolaia che mi è venuta in mente, perché ne hanno parlato ovunque, ma hai visto il sito sui prodotti spacciati in italia? da marchi tipo la galbani, non una marca tedesca da discount, il punto è che sbagliano tutti, è una regola semplicissima di mercato, se ti costa meno una sanzione, rispetto al ritiro dei tuoi prodotti, non li ritiri, è drammaticamente semplice, oppure li ritiri se te lo impongono (vedi appunto eukanuba), ma non di certo per una scelta etica, sicuramente se ci fosse stato ancora il signor galbani, non sarebbe accaduto, quando invece a decidere sono i consigli di amministrazione di azienducole come la Lactalis, non esiste etica, 20 anni fa quando ancora non c'era l'industria alimentare, o comunque era industria capitanata da chi ci metteva la faccia, non era corporazione, si mangiava lo stesso.... certo, dovevi andare dal panettiere, poi dovevi andare del fruttivendolo, poi dovevi andare dal macellaio, ora meglio l'auchan dove si possono trovare i mandarini a ferragosto e le angurie a capodanno!!!

arriveremo al punto in cui i sapori saranno brevettati, per cui non sarà la banana dell albero ad aver il sapore di banana, ma solo quella brevettata auchan... pare una follia? già ci stanno provando, per ora con le piante ad uso medico, per esempio il neem indiano, all'inzio il brevetto è passato (è la prima volta che è passato un brevetto su di una pianta che esiste da millenni), ci hanno provato anche con il riso basmati, un movimento popolare portato avanti da una donna che non ci stava ha fatto ritirare il brevetto, le cose si possono cambiare, basta prenderne coscienza. le cose che ho detto sono ben documentate. fonte: http://lists.peaceli...3/msg00061.html se scrivete revoca brevetto neem ne trovate a centinaia... questa nuova frontiera non si chiama industria alimentare o farmaceutica, ma biopirateria, chiamato così dall'ufficio brevetti europeo.

Qui ti quoto! Non sono informato a riguardo ma anche a me non va a genio questa tendenza. Vedi che poi andiamo anche d'accordo ogni tanto ;):fiorellino:

PS

il basilico in teoria è ligure, in pratica è piantato a Lecco:) ho detto che ricorda il balsamico, non che sa di halls mentoliptus... è un sapore che appunto si ottiene solo tramite sfregamento delle venuzze, sfregando gli olii essenziali fuoriescono, non a caso il mortaio è nato per quello:) infatti ha un colore quasi fluorescente, impossibile farlo in maniera meccanica, in teoria ci sarebbero pure i fagiolini, ma non mi piacciono...

In teoria il basilico è solo di Pra per me :P No va beh dipende da come viene coltivato, ma mi hanno detto che anche in riviera è buono ;) Basta non uscire dalla Liguria perché cambia completamente gusto. Quello comprato qua e portato in Piemonte cambia gusto, poco, ma si sente. Assurdo! Io purtroppo al mortaio non l'ho mai mangiato :( sempre frullato...e sì ci andrebbero patate e fagiolini nell'acqua di cottura e poi mantecati assieme :) Cavolo che fame! La ricetta comunuqe varia a seconda dei gusti, a noi piace con poco aglio e tanto formaggio, ad altri con poco formaggio e tanto aglio! E assolutamente pinoli e non noci!

Hai ragione ma non ho il pestello, comunque resta buonissimo anche come lo faccio io, soprattutto se metto anche rucola menta e noci oltre a basilico e pinoli :P slurp!

Ri-chiudo OT

ERESIA!!! Ammetto che non l'ho mai provato così, ma il pesto è sacro! Lo mangerei a colazione sulle fette biscottate! Mai discostato dalla ricetta "originale" (oddio non so quanto sia originale la nostra...credo poco a dire il vero :P)


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest tatta

Bo per me se uno mangia solo carne, verdura, pesce, schifezze ecc. non importa nulla.

A me piace il detto di San Agostino ( mi sembra sia lui ) che diceva solamente: AMA IL PROSSIMO TUO COME TE STESSO.

Ci vorrebbe solo un pò tanto di più rispetto l'uno per l'altro.

Mentre viviamo in un mondo che uno per stare più tranquillo deve andare in giro con le MUTANDE DI BANDONE!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui ti quoto! Non sono informato a riguardo ma anche a me non va a genio questa tendenza. Vedi che poi andiamo anche d'accordo ogni tanto ;):fiorellino:

In teoria il basilico è solo di Pra per me :P No va beh dipende da come viene coltivato, ma mi hanno detto che anche in riviera è buono ;) Basta non uscire dalla Liguria perché cambia completamente gusto. Quello comprato qua e portato in Piemonte cambia gusto, poco, ma si sente. Assurdo! Io purtroppo al mortaio non l'ho mai mangiato :( sempre frullato...e sì ci andrebbero patate e fagiolini nell'acqua di cottura e poi mantecati assieme :) Cavolo che fame! La ricetta comunuqe varia a seconda dei gusti, a noi piace con poco aglio e tanto formaggio, ad altri con poco formaggio e tanto aglio! E assolutamente pinoli e non noci!

ERESIA!!! Ammetto che non l'ho mai provato così, ma il pesto è sacro! Lo mangerei a colazione sulle fette biscottate! Mai discostato dalla ricetta "originale" (oddio non so quanto sia originale la nostra...credo poco a dire il vero :P)

ovviamente non posso avere il basilico di Pra a Lecco:) anche se in un certo senso è una zona simile, terreno collinare vicino all'acqua:) comunque... provatelo mortaiato! se seguite la mia ricetta ci mettete 20min, non è che serve un pomeriggio intero.

io ci metto una testa d'aglio per un pesto di 2/3 persone, se l'aglio lo "disanimi" non lo senti durante la digestione, o comunque lo senti molto, molto meno:) comunque il pesto se lo prendi in liguria, quello vero, è verdoni quasi fluorescente, non lo trovi da nessuna parte così, a meno che nn si usi il mortaio...

la ricetta di mercury è ottima, nel ristorante dove lavoro si usa nel coniglio, si disossa il coniglio, si fa un rotolino/involtino con dentro il pesto, lo si cuoce al forno, poi si mette nel centro del piatto in piedi, con una cappella di porcino grigliata sopra, tipo casetta, è ottimo:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ERESIA!!! Ammetto che non l'ho mai provato così, ma il pesto è sacro! Lo mangerei a colazione sulle fette biscottate!

Non dirlo a me! :P


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ovviamente non posso avere il basilico di Pra a Lecco:) anche se in un certo senso è una zona simile, terreno collinare vicino all'acqua:) comunque... provatelo mortaiato! se seguite la mia ricetta ci mettete 20min, non è che serve un pomeriggio intero.

io ci metto una testa d'aglio per un pesto di 2/3 persone, se l'aglio lo "disanimi" non lo senti durante la digestione, o comunque lo senti molto, molto meno:) comunque il pesto se lo prendi in liguria, quello vero, è verdoni quasi fluorescente, non lo trovi da nessuna parte così, a meno che nn si usi il mortaio...

la ricetta di mercury è ottima, nel ristorante dove lavoro si usa nel coniglio, si disossa il coniglio, si fa un rotolino/involtino con dentro il pesto, lo si cuoce al forno, poi si mette nel centro del piatto in piedi, con una cappella di porcino grigliata sopra, tipo casetta, è ottimo:)

Ovvio Lecco non è Genova ;) Era per menarlo un po' :DD Col mortaio però lo fai giusto per poche persone, noi di solito ne facciamo una vagonata da conservare. Il nostro comunque è verde - verde scuro, nonostante l'olio e lo zucchero si ossida. Quella cosa dell'aglio lo dirò in casa (per inciso non cucino io :P) E prima o poi lo farò col mortaio, peccato lo abbia solo minuscolo di quelli ornamentali :P Come si può essere veg e rinunciare al pesto?! Inconcepibile per me! Ovviamente ci vuole sono formaggio dop in teoria! Non ricordo mai se grana padano o parmigiano reggiano...li confondo sempre :oops: sono sicuro sul pecorino sardo, quello che sembra quasi piccante :) Uhm che buono!!! Noi lo affoghiamo nel formaggio che tra aglio e pecorino il pesto sembra davvero quasi piccante. Rimane però semplicemente divino! Lo trovo, oltre che squisito, molto nutriente. C'è dentro un po' di tutto :)


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi dove prendete la vitamina B12? Scherzoooooo...

 

Io credo che ci sia una penuria generale di vitamina B12 sia in chi non mangia carne e latticini e uova che in chi li mangia. Il motivo è abbastanza semplice (apparentemente), questa vitamina si trova in natura, per esempio sull'erba. Gli animali la mangiano e poi passa all'uomo. Ma attualmente gli animali non vivono certo nell'erba e mangiano quasi esclusivamente mangimi.

 

A volte pare venga aggiunta ai mangimi, e da lì passerebbe all'uomo. Quindi sia chi mangia solo alimenti vegetali che gli altri, la prenderebbero come rinforzo aggiunto (nel cibo di origine animale prodotto da animali nutriti a mangime in un caso e nelle apposite pasticche nell'altro), in entrambi i casi è una aggiunta "artificiale" se vogliamo. Questa è una ipotesi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo