Vai al contenuto





minozzo

Veg per salvare il pianeta!

Recommended Posts

Ma ti rendi conto che stai parlando di latte di altre specie che sottrai ai legittimi proprietari per un vezzo tuo e del tuo gatto?

Ti rendi conto che avrebbe decisamente più senso se consumassi latte umano, e che la questione gusto non ha nulla a che vedere con la salute?

Quindi dato che gli adulti non lo assimilano pienamente, mi dici a che serve se non a farti tornare poppante?

Se, per assurdo, io avessi il gusto della carne umana sarebbe più o meno legittimo dell'assunzione di latte?

Ma dai..


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


-.-

Quali scimmie, il babbuino?

Ma poi scusa che esempio è quello della posizione eretta?

Alla caccia son arrivate tribù lontane tra loro: non stiamo parlando forse sempre dello stesso animale, l'homo sapiens?

La razza precisa non la ricordo, appena la trovo te la posto, vanno a caccia sugli alberi ed in gruppo. Circondano la preda e l'attaccano assieme.

Cercando qua e là nel web ho trovato che anche gli scimpanzé vanno a caccia...

Gli scimpanzé si cibano soprattutto di frutta e foglie, ma occasionalmente possono predare anche piccoli animali. In alcune popolazioni sono noti regolari comportamenti di caccia nei confronti di altre scimmie (cercopiteci, colobi, ecc.).

http://www.wwf.it/client/render.aspx?root=705

ed anche altre specie di scimmie quali il cercocebus non solo si ciba di uova ed insetti, ma addirittura ha iniziato a cibarsi di cuccioli di ANTILOPE.

http://it.wikipedia.org/wiki/Cercocebus_agilis

Ed anche il babbuino si ciba perfino di cuccioli di gazzella.

Credo che informandosi sarebbe possibile trovare molte altre specie di scimmie che si cibano anche di carne.

Insomma l'idea che le scimmie non mangino carne è errata. Faticano a catturare grandi esemplari, per cui mangiano cuccioli di antilope o di gazzella, altre specie di scimmie, insetti, roditori ed altri esemplari di scimmie...anche perché il loro fabbisogno è basso. Anche l'uomo non si mangia una mucca intera da solo, ma si mangia un pezzettino...idem del pollo...del coniglio e di tutti gli altri.

Esattamente in che punto dell'evoluzione umana la nostra natura è diventata di carnivori?

Probabilmente quando i vegetali scarseggiavano confronto ad una dieta più carnivora (magari durante periodi "glaciali"). Ma non è un confronto che puoi fare...perché le specie umane " più vecchie"..i nostri avi...camminavano anche a 4 zampe e seguendo il ragionamento: "i nostri avi non mangiavano quasi carne quindi noi non ne abbiamo bisogno", sarebbe come dire i nostri avi camminavano a 4 zampe quindi noi potremmo vivere camminando su 4 zampe (e non si può). Tra l'altro ci sono moltissimi recuperi di fossili dei nostri "avi" (si parla di centinaia di migliaia di anni fa, se non milioni) con presenza di residui animali nelle feci...

Confrontare specie così distanti non è fattibile.

Alla caccia son arrivate tribù lontane tra loro: non stiamo parlando forse sempre dello stesso animale, l'homo sapiens

Giusto, è proprio quello che volevo dire io. Popolazioni libere, allo stato naturale, dislocate in parti differenti del mondo, tutte della stessa specie, senza influenze tra di loro, hanno raggiunto TUTTE gli stessi risultati: si sono riunite in comunità, hanno iniziato a cacciare, mangiano carne, amano la natura...etc etc.

Non ti sembra strano che siano giunti tutti alla caccia ed a mangiare carne? Se come dici tu allo stato naturale l'uomo non beve latte (se non quello materno), allo stato naturale l'uomo mangia carne e va a caccia.

Sul latte ho da dire una cosa: nessun alimento entra a pennello nell' alimentazione di qualsiasi animale. Bisogna dosare le porzioni e capire se ha più benefici che svantaggi. A grandi quantità ogni alimento può far male, a piccole dosi può essere positivo.


Week end? Gita? Vacanza? Leggi la nostra esperienza: Go2Go.eu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finchè si tratta di scimpanzé che mangiano roditori o piccole prede siamo d'accordo, come avevo già anticipato.

Sulla caccia posso pormi qualche domanda.

Ma se mi porti l'esempio di babbuini ed altri rami di scimmie dubito possiamo usarli come riferimento: son un pelo differenti dai nostri avi, forse somigliano a quelli più lontani.

Comunque non è che siamo "carnivori".

Riguardo le varie tribù di homo sapiens, ovvero di scimmia che ha visto crescere le sue capacità anche grazie all'assunzione di proteine animali, io non mi sorprendo: parliamo di scimmie che han già, per costituzione, introiettato la ricerca di carne nella loro dieta come costume culturale, dunque non vedo come potrebbe essere altrimenti: anche le pecore di due rami diversi (e con l'uomo sapiens parliamo del medesimo ramo) a diversi lati del globo masticano la medesima erba, dobbiamo assumerlo come un fatto sorprendente o come uno step evolutivo del medesimo animale?

Sul latte, e qui può aiutarci chi è del mestiere, non capisco due passaggi:

1. Non è digeribile per l'individuo adulto;

2. L'assorbimento di calcio in individui normodotati non va oltre il 21esimo anno d'età

dunque, a parte rimandare alle poppate materne, e quindi ancora una volta un fatto culturale, a che serve il latte?


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa Xander ma tu lo digerisci a fatica il latte? Nessuno in ogni caso ti impedisce di non berlo.

Curiosità: non mangi nemmeno il formaggio?


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dipende cosa si intende per digeribilità.. :)

A infilarlo nello stomaco son capaci più o meno tutti.

No, mi capita di mangiare formaggio, non ne vado pazzo né lo digerisco granché, ma capita.


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intendevo intolleranze varie :)


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma ti rendi conto che stai parlando di latte di altre specie che sottrai ai legittimi proprietari per un vezzo tuo e del tuo gatto?

Ti rendi conto che avrebbe decisamente più senso se consumassi latte umano, e che la questione gusto non ha nulla a che vedere con la salute?

Quindi dato che gli adulti non lo assimilano pienamente, mi dici a che serve se non a farti tornare poppante?

Se, per assurdo, io avessi il gusto della carne umana sarebbe più o meno legittimo dell'assunzione di latte?

Ma dai..

Ti rendi conto che sottrai ossigeno agli altri esseri viventi?! Ti rendi conto che mi sottrai l'acqua?! Ti rendo conto che mangi più cibo del dovuto rubando risorse ad altri?! Ti rendi conto che invadi il territorio di altre bestie e vegetali?! Ti rendi conto che andando in macchina uccidi il pianeta poco a poco?! Ti rendi conto di tutto questo?!? Ma che diavolo vuol dire che rubo il latte ad un'altra specie! Se fai questo discorso dovremmo sterminare la specie umana! Siamo tutti ladri allora. L'unica specie che non si adatta all'ambiente ma adatta l'ambiente a se...quindi siamo TUTTI usurpatori e meritiamo di morire!

Secondo te millenni di storia dell'umanità sono sbagliati, secondo te i pastori di 2000 anni fa dovevano morire tutti perché non avrebbero dovuto bere il latte delle loro mucche e/o capre, non avrebbero dovuto imparare a fare formaggio, non avrebbero dovuto mangiare la carne delle bestie più anziane e che non potevano più produrre latte...bene ottimo a sapersi

Un vezzo? La mia alimentazione è un vezzo?!? La questione gusto ha molto a che vedere con la componente salute...secondo te a cosa serve il gusto? Per dar dei soldi a sommelier e critici gastronomici?

Assimilare pienamente diverso non lo assimilo. Visto che parli di assimilare allora non dovremmo mai mangiare materiale vegetale perché non lo assimiliamo del tutto perché come tu ben sai una mucca che è erbivora per poter trarre tutto il nutrimento dal foraggio ha 4 stomaci! Quindi prima di parlare pensa!

L'esempio del mio gatto è che se lui, bestia non senziente, lo richiede a me, che ho la possibilità di fornirglielo (perché è lui che lo chiede!!!), cosa vuol dire? Un vezzo anche il suo? Il latte contiene molte sostanze utili, assumerne una quantità opportuna fa bene! Così come fa bene molto altro nella giusta quantità! Il latte contiene proteine animali, grassi animali, zuccheri, calcio, vitamine di vario tipo, sali minerali...

Ci sono poi fasi della vita in cui tale alimento è fondamentale, vuoi perché l'unico che si assimila, vuoi perché ricco in termini nutritivi, ma assumerlo dopo non è un vezzo ma una integrazione della dieta.


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi rendo conto del tuo essere estremo e ricettivo come un muro.

Sulle scemenze tue che vorresti infilarmi in bocca non mi esprimo, ti segnalo che:

- il gusto non c'entra una fava con la salute;

- il tuo gatto è un essere senziente ma non ti chiede nulla, semmai adotta comportamenti che tu ricompensi dicendo che te li chiede lui;

- del latte come insieme di sostanze non assimili una cippa lippa in più rispetto ad altri alimenti.

Ah, ti sei letto due righe sulla questione o preferisci continuar per luoghi comuni?


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mi rendo conto del tuo essere estremo e ricettivo come un muro.

Sulle scemenze tue che vorresti infilarmi in bocca non mi esprimo, ti segnalo che:

- il gusto non c'entra una fava con la salute;

- il tuo gatto è un essere senziente ma non ti chiede nulla, semmai adotta comportamenti che tu ricompensi dicendo che te li chiede lui;

- del latte come insieme di sostanze non assimili una cippa lippa in più rispetto ad altri alimenti.

Ah, ti sei letto due righe sulla questione o preferisci continuar per luoghi comuni?

Il gusto serve ad identificare i cibi che servono all'organismo per sopravvivere e per avvertirlo di sostanze potenzialmente dannose...

No, no! Lo chiede! Va dal frigo e ti chiede il latte! Se non lo volesse non lo berrebbe...

In più forse no ma ne è una fonte come tante altre

Per il resto:

Non discutere mai con un sciocco: ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza

«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma non dire idiozie.

Il caffè e tutto ciò che è amarognolo non dovremmo berlo allora perchè è tossico.. :confused:

L'insulto personale è volto a far chiudere il thread non sapendo più su che specchi arrampicarti?

Ma non è più plausibile farti sospendere Per qualche giorno mentre qui si continua su un livello civile?


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Datevi una regolata! Erbivori o Bistecchivori non faremo differenze.

In qualunque momento può calare l'ira funesta del Team Moderatori: allora non ci saranno superstiti :confused:

Ovviamente il tono dell'avvertimento è scherzoso, l'invito è invece perentorio.

A buon intenditor... :oops:


Chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere. (C. Baudelaire)

Meno internet, più cabernet!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In qualunque momento può calare l'ira funesta del Team Moderatori: allora non ci saranno superstiti :confused:

:oops:

E allora sì che ci saranno cadaveri ;)


My  products:

iMac 27" (2009), MacBook Air 13" (2011), MacBook White (2006), iPhone 4s 16GB, iPhone 3GS 32GB, iPod Touch 2G 16GB, iPod Video 30GB, Airport Extreme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il latte non è digeribile dai mammiferi post-svezzamento, o lo è solo in parte, semplicemente perchè venendone meno il consumo, l'enzima che lo idrolizza ( la beta-galattosidasi) tende a diminuire.

Questo significa che, nei discendenti delle popolazioni che si nutrono abitualmente, e per l'intera esistenza, dei derivati del latte, la diminuzione diviene blanda, ed il latte è metabolizzabile, almeno in buona quantità.

Di più non so, non essendo un biochimico.

Edit: ho scritto latte, ma ciò che viene idrolizzato è il lattosio, ergo un carboidrato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

oddio non è proprio vero che il gusto non centra con la salute, la salute mentale vale quanto quella fisica, quindi se uno si sente appagato mangiando una bistecca, subentrano comunque processi chimici nel cervello che ci fanno sentire bene, il gusto serve anche ad invogliarci a mangiare, è un senso, pensare che uno dei nostri sensi è inutile per la salute è come pensare che le nostre gambe non servono per camminare.

detto questo, il fatto che la carne fa male è una grandissima sciocchezza, si può mangiare carne pessima e carne che proviene da animali allevati come si deve, pesnate solo alle razze bovine che ci sono in italia, allo stato brado o semibrado, la chianina, la maremmana, la piemontese prime fra tutte, poi esistono animali allevati contro natura, per esempio le vacche allevate col mais (cioè senza rumine, il quale il 99% dei casi si infetta e si ulcera, da qui il massicio uso di antibiotici), vacche ingrassate talmente velocemente da camminare sulle ginocchia, questo perchè la loro struttura ossea non si sviluppa in maniera direttamente proporzionale al peso, vacche che nn possono camminare perchè prive di spazio, quindi mangiano le loro stesse feci, guardate la carne del supermercato, noterete che il grasso sta smepre dalla stessa parte, come se fosse stato prodotto in serie, (tutta la carne dei supermercati quindi, però non esiste solo quella)

senza contare che uan delle cose che rende "dannose" o gustose le carni, sono le rosolature, l'incenerimento superficiale che si ottiene quando si mette la carne su di una piastra.

poi se uno fa un ragionamento etico ok, è giusto rispettare le scelte personali, però dire a chi mangia carne che nn ama gli animali o la natura è una gran fesseria, magari uno mangia animali però non ha la macchina, chi è migliore dei due? nessuno, ognuno fa quel che può senza ritenersi superiore ad altri, senza mettersi su di un pulpito.

tornando ai vegetali e l'inquinamento, porto un esempio semplice, qualcuno pochi anni fa si vantava di aver scoperto l'olio di palma per alimentare le auto, fate uan ricerca su internet e guardate come è stata devastata la thailandia e la malesia dagli agricoltori, per produrre un'energia, solo a livello teorico pulita (stessa cosa è stata fatta con la canna da zucchero), per nn parlare delle batterie delle macchine ibride.

anche frutta e verdura fanno male, vale lo stesso ragionamento della carne da supermercato, avete mai visto dove vengono coltivate le mele? difficilmente sono belle quanto quelle dei supermercati, grandi tutte uguali, tutte con la stessa tonalità, manco fossero fatte apposta per i cestelli, proprio come i polli tutti grandi uguali e così via.

l'unica possibilità per nutrirsi bene è rifornirsi presso i mercati biologici ed ecosostenibili, chi ha la fortuna di averli vicino a casa, è un pazzo se non lo fa, ma esistono anche gruppi di acquisto su internet per esempio.

altra fesseria che ho letto, cioè che il latte è fonte di calcio per il nostro corpo solo fino a 21 anni...

il latte non solo è una fonte di calcio per tutta la nostra vita, ma può essere addirittura molto ma molto dannoso, se assunto a grandi quantità giornaliere, e non per il grasso che contiene un latte intero, ma per il troppo calcio, infatti si associano la maggior parte dei casi di osteoporosi, cioè l'indebilimento delle ossa, associandolo al troppo calcio assunto, ma non è tutto, esiste anche la displasia, cioè una "placca" di calcio ad esempio sul ginocchio, bloccandone il movimento, che può derivare dal troppo calcio.

il fatto che nn venga digerito è dato dal lattosio, c'è chi ne è intollerante, come si può essere intolleranti al glutine, che per chi nn lo sapesse, non è un'allergia, leggete da cosa si pensa che derivi questa intolleranza, vi fate due risate:)

il vero problema sono gli allevamenti intensivi, le monocolture che impoveriscono il pianeta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non per darti contro nikapple, ma mio nonno, che ha 93 anni (novantatre!!!) da almeno 50 anni a questa parte mangia caffellatte col pane a colazione e a cena (una sua scelta personale): tutto sommato non sembra che gli abbia nuociuto in odo così evidente visto che ne assume senza ombra di dubbio almeno 500/600 ml al giorno (mezzo litro abbondante per chi non avesse chiaro il rapporto coi ml).

Attenzione invece al discorso BIO...

non è tutto oro quello che luccica :ghghgh:


Chi beve solo acqua, ha un segreto da nascondere. (C. Baudelaire)

Meno internet, più cabernet!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il latte non è digeribile dai mammiferi post-svezzamento, o lo è solo in parte, semplicemente perchè venendone meno il consumo, l'enzima che lo idrolizza ( la beta-galattosidasi) tende a diminuire.

Questo significa che, nei discendenti delle popolazioni che si nutrono abitualmente, e per l'intera esistenza, dei derivati del latte, la diminuzione diviene blanda, ed il latte è metabolizzabile, almeno in buona quantità.

Di più non so, non essendo un biochimico.

Edit: ho scritto latte, ma ciò che viene idrolizzato è il lattosio, ergo un carboidrato.

Beh da cosa credi venga il lattosio? :ghghgh: Ringraziamo l'operone lac che ci permette la produzione degli enzimi...


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
[...]come si può essere intolleranti al glutine, che per chi nn lo sapesse, non è un'allergia, leggete da cosa si pensa che derivi questa intolleranza, vi fate due risate:)

Ahimè sono celiaco! :ghghgh: Ho ben presente la situazione :) Il mio geniale sistema immunitario :ghghgh:

Ad ogni modo quoto anche tutto o quasi il resto :dance::ghghgh:


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
non per darti contro nikapple, ma mio nonno, che ha 93 anni (novantatre!!!) da almeno 50 anni a questa parte mangia caffellatte col pane a colazione e a cena (una sua scelta personale): tutto sommato non sembra che gli abbia nuociuto in odo così evidente visto che ne assume senza ombra di dubbio almeno 500/600 ml al giorno (mezzo litro abbondante per chi non avesse chiaro il rapporto coi ml).

Attenzione invece al discorso BIO...

non è tutto oro quello che luccica :ghghgh:

c'è gente che non fuma col cancro ai polmoni, c'è chi si fuma 2 pacchetti al giorno ed è sano come un pesce, di questi esempi se ne possono fare fino ad esaurimento scorte:)

ovviamente si parla di statistiche e nn di singoli individui, comunque complimenti per il nonno:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh da cosa credi venga il lattosio? :ghghgh: Ringraziamo l'operone lac che ci permette la produzione degli enzimi...

Certo, perchè da oggi gli eucarioti hanno gli operoni.... :ghghgh::confused:

Le ultime due pagine son pure una somma di credenze popolari incredibili....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Certo, perchè da oggi gli eucarioti hanno gli operoni.... :ghghgh::confused:

La Nematoda si :ghghgh:

Le ultime due pagine son pure una somma di credenze popolari incredibili....

quoto


OOOOOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOOOOO#

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
La Nematoda si :ghghgh:

sbirciare wiki non vale :ghghgh:

p.s. giusto per temperare le supposte: Nematoda è la plylum :ghghgh: I vermetti che ne fanno parte sono I nematodi. (Un mio prof, grande mente, li ha spediti nello spazio per esperimenti)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbirciare wiki non vale :ghghgh:

p.s. giusto per temperare le supposte: Nematoda è la plylum :ghghgh: I vermetti che ne fanno parte sono I nematodi. (Un mio prof, grande mente, li ha spediti nello spazio per esperimenti)

no mi ricordavo dagli approfondimenti che avevo fatto in biologia per un concorso... poi le cose più particolari restano :ghghgh:


OOOOOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOOOOO#

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Certo, perchè da oggi gli eucarioti hanno gli operoni.... :cry::confused:

Ma è ovvio ;) Scherzi a parte, è palese comunque l'evoluzione porti a sistemi più complessi di un operone, soprattutto negli eucarioti :D, quindi nonostante la gaffe l'affermazione non è del tutto sbagliata...:)


 iMac Aluminum 20" 2.4 GHz, 4 GB RAM (2007) OS X Yosemite 10.10.5
Sei pianista o tastierista? VIENI QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cioè scusa fammi capire una persona che dopo una scelta intima e personale molto forte decide di cambiare radicalmente il proprio stile di vita e lo fa razionalmente per te illogico?ma anzi no di più tu lo condanni!!! e poi vuoi il confronto...su cosa?sono 10 pagine che persone più informate di te ti stanno ripetendo che l'uomo non è onnivoro e tu, ovviamente senza informarti, continui a ripeterlo fino alla nausea...poi tiri fuori la storia del leone,che è un carnivoro, da sterminare perchè mangia cadaveri, direi che anche mia figlia di 2 anni sa che il leone non mangia carogne ma uccide la preda e la mangia cruda e al momento, non cotta sulla griglia e con le erbette....almeno potevi scrivere iena ti risparmiavi un fail...false ideologie?ma ti senti parlare...ti faccio io una domanda che cosa vuoi sentirti dire?magari così la pianti di propinare ragionamenti da 2 soldi!

Che siamo onnivori lo sostengono i libri...quindi o sono tutti sbagliati o qualcosa non torna...

Ho portato l'esempio del leone per far capire che è il ciclo naturale delle cose che un animale ne mangi un altro...che poi noi lo mangiamo cotto è solo perché abbiamo scoperto il fuoco e scoperto che cotta la carne è più buona...ai tempi che furono uccisa la preda ce la mangiavamo cruda e ne sfruttavamo le pelli per coprirci...

Il fatto che mangiano "cadaveri" era solo per rispondere a coloro i quali definiscono chi si nutre di carne come "mangia cadaveri"...lo so bene che se la mangiano appena dopo averla uccisa...i toni sono volutamente provocatori.

Secondo te l'idea di salvare il pianeta diventando veg è un'ideologia concreta?! Io credo di no! Io comunque si trovo illogico andare a complicarsi la vita cercando di alimentarsi senza l'uso di carne e derivati animali quando da sempre è radicato nei nostri geni la possibilità di mangiar carne e quant'altro il cui uso non è dannoso, anzi...

Tutti i popoli umani hanno, da sempre, sì raccolto i frutti della terra, ma anche cacciato...quante volte in documentari si ricostruiscono le abitudini dei nostri avi? Le donne che raccoglievano i frutti della terra e gli uomini che cacciavano...anche perché il nostro organismo non è fatto per assimilare solo alimenti di origine vegetale...

La nostra appendice si è atrofizzata perdendo in parte le sue funzioni, infatti non garantisce più la digestione di alimenti vegetali. Ora poiché una simile "evoluzione" non avviene nel giro di un paio di generazioni mi pare evidente che da tempo immemore l'alimentazione è molto variata...

Il fatto che noi a differenza di altri primati abbiamo cominciato a nutrirci, più di altri, di carne deriva dal fatto che poiché non siamo naturalmente dotati di "armi" per cacciare durante la nostra evoluzione abbiamo imparato a costruirci degli attrezzi in grado si sopperire a questa mancanza. Voglio dire la nostra prestanza fisica non ci ha mai consentito di cacciare animali di grande taglia e perciò la carne era solo un alimento marginale nella nostra dieta. Con l'avvento dell'homo abilis quando abbiamo iniziato a produrre manufatti, la caccia è diventata più semplice e poiché la carne è più nutriente delle piante che si poteva raccogliere la caccia è diventata via via più rilevante. Tutto questo per dire che è nella nostra natura mangiare carne, così come è nella natura delle mucche mangiare SOLO vegetali e nella natura del leone mangiare SOLO carne. Noi possiamo mangiare entrambi...se questo non essere onnivori...

Per onnivoro si intende un organismo che si nutre indifferentemente sia di sostanze vegetali sia di sostanze animali, sebbene il rapporto percentuale fra le due componenti della dieta può essere anche molto differente a seconda della specie presa in considerazione.

Che poi con l'avvento dell'agricoltura e tutto si possa avere un cambio di tendenza è possibile ma la differenza sostanziale è che una è stata indotta dell'istinto e dalle esigenze questa invece da cosa sarebbe indotta? Dall'idea che coltivare sia meno "impattivo" dell'allevare? Io credo che se ci fosse uno sfruttamento giusto (e su questo ho ribadito più volte che lo sfruttamento degli allevamenti intensivi a questi livelli è incivile e che l'uso di carne è troppo elevato, detto da uno che mangia prevalentemente carne e derivati animali) sarebbe la cosa migliore. L'equilibrio è il segreto, privarsi di qualcosa per non ho ancora capito la ragione, perché nessuno mi ha ancora risposto, lo trovo illogico, sì.


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Potrebbe essere indotta da una spropositata quantità di indiani e cinesi che passano da un'alimentazione povera ad una ricca di carne.

Tanto che la FAO stessa sta spingendo per reintrodurre l'allevamento, la vendita ed il consumo di insetti come proteine animali in sostituzione della carne di animali più grossi ed il cui allevamento, oltre che essere discutibile eticamente, ha un impatto devastante sull'ambiente, sia in termini di risorse sprecate (qualcosa come il 30% delle terre emerse ed utilizzabili), sia in termine di inquinamento.

Toh, e l'uomo è certamente più portato a consumare larve che vacche: adempi alla tua natura o no?


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Che siamo onnivori lo sostengono i libri...quindi o sono tutti sbagliati o qualcosa non torna...

beh a dire il vero molte ricerche dicono che non è così

Ecco dunque il confronto tra le caratteristiche dei carnivori, erbivori, onnivori (notare che nel seguito, con il termine "erbivori" si comprendono anche i "frugivori").

Muscoli facciali

Carnivori: ridotti, per permettere un'ampia apertura della bocca

Erbivori: ben sviluppati

Onnivori: ridotti

Umani: ben sviluppati

Tipo di mandibola

Carnivori: ad angolo non ampio

Erbivori: ad angolo ampio

Onnivori: ad angolo non ampio

Umani: ad angolo ampio

Posizione dell'articolazione mandibolare

Carnivori: sullo stesso piano dei denti molari

Erbivori: al di sopra del piano dei molari

Onnivori: sullo stesso piano dei denti molari

Umani: al di sopra del piano dei molari

Movimento mandibolare

Carnivori: tranciamento; minimo movimento laterale

Erbivori: nessun tranciamento; buon movimento laterale e anteriore-posteriore

Onnivori: tranciamento; minimo movimento laterale

Umani: nessun tranciamento; buon movimento laterale e anteriore-posteriore

Principali muscoli mandibolari

Carnivori: temporali

Erbivori: massetere e pterigoideo

Onnivori: temporali

Umani: massetere e pterigoideo

Apertura bocca della bocca in rapporto alla dimensione della testa

Carnivori: grande

Erbivori: piccola

Onnivori: grande

Umani: piccola

Denti incisivi

Carnivori: corti ed acuminati

Erbivori: ampi, piatti e a forma di spada

Onnivori: corti ed acuminati

Umani: ampi, piatti e a forma di spada

Denti canini

Carnivori: lunghi, affilati e curvi

Erbivori: non taglienti e corti o lunghi (per difesa), o assenti

Onnivori: lunghi, affilati e curvi

Umani: corti e smussati

Denti molari

Carnivori: affilati, a forma di lama frastagliata

Erbivori: piatti con cuspidi, superfici complesse

Onnivori: a lame affilate e/o piatti

Umani: piatti con cuspidi nodulari

Masticazione

Carnivori: nessuna; deglutizione del cibo intero

Erbivori: necessaria una prolungata masticazione

Onnivori: deglutizione del cibo intero e/o semplice schiacciamento

Umani: necessaria una prolungata masticazione

Saliva

Carnivori: assenza di enzimi digestivi

Erbivori: enzimi digestivi per i carboidrati

Onnivori: assenza di enzimi digestivi

Umani: enzimi digestivi per i carboidrati

Tipo di stomaco

Carnivori: semplice

Erbivori: semplice o a camere multiple

Onnivori: semplice

Umani: semplice

Acidità dello stomaco

Carnivori: pH inferiore o uguale a 1 con cibo nello stomaco

Erbivori: pH 4 - 5 con cibo nello stomaco

Onnivori: pH inferiore o uguale a 1 con cibo nello stomaco

Umani: pH 4 - 5 con cibo nello stomaco

Capacità dello stomaco

Carnivori: 60% - 70% del volume totale del tratto digestivo

Erbivori: inferiore al 30% del volume totale del tratto digestivo

Onnivori: 60% - 70% del volume totale del tratto digestivo

Umani: tra il 21% e il 27% del volume totale del tratto digestivo

Lunghezza dell'intestino tenue

Carnivori: da 3 a 6 volte la lunghezza del corpo

Erbivori: da 10 a piu' di 12 volte la lunghezza del corpo

Onnivori: da 4 a 6 volte la lunghezza del corpo

Umani: da 10 a 11 volte la lunghezza del corpo

Colon

Carnivori: semplice, corto e liscio

Erbivori: lungo, complesso, puo' essere con anse

Onnivori: semplice, corto e liscio

Umani: lungo, con anse

Fegato

Carnivori: puo' detossificare la vitamina A

Erbivori: non puo' detossificare la vitamina A

Onnivori: puo' detossificare la vitamina A

Umani: non puo' detossificare la vitamina A

Reni

Carnivori: urine estremamente concentrate

Erbivori: urine moderatamente concentrate

Onnivori: urine estremamente concentrate

Umani: urine moderatamente concentrate

Unghie

Carnivori: artigli affilati

Erbivori: unghie piatte o zoccoli

Onnivori: artigli affilati

Umani: unghie piatte

[da www.ssnv.it - testo tratto da "The Comparative Anatomy of Eating" di Milton R. Mills, M.D.]

poi noi siamo onnivori per convenienza e comodità, è sicuramente più facile aprire il barattolo del ragù pronto che farlo in casa con il seitan.

salvare il mondo diventando veg credo sarà l'unica soluzione con cui forse in futuro si riuscirà a ridurre l'inquinamento atmosferico e la fame nel mondo, come dicono l'onu e la fao tra l'altro...

per te è illogico?mi sta benissimo per me è da malati di mente andare allo stadio e pagare per vedere dei miliardarie giocare a pallone o litigare se è più forte l'inter o il milan, ne dico 2 a caso...

capisco il tuo punto di vista e la pensavo anche io come te, i vegetariani li vedevo come dei matti, ma poi informandomi e "crescendo" ho capito che PER ME hanno ragione!

del resto è molto divertente prendere per il culo chi è diverso, il veg*ano, ma poi fare l'offeso non appena ci si sente mangiare "mangia carcasse"...

questo è quanto

l'industria della carne è la maggior responsabile di emissioni inquinanti nell'aria, rende sterili i campi perchè non c'è rotazione delle colture, sottrae cibo alle popolazioni affamate per nutrire gli animali, sottrae acqua per abbeverare gli animali, deforesta di continua per creare nuovi pascoli poi se vuoi fare l'animalista potremmo dire che ogni secondo vengono macellati 2000 animali, esclusi i pesci...

credo che ipoteticamente parlando si diventando tutti veg si potrebbe salvare il pianeta, ne sono convinto se per te è illogico mi sta bene

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

fatto sta che a differenza degli erbivori noi la cellulosa non possiamo digerirla per la mancanza di enzimi e digestione adeguata... quindi mangiare dell'insalata equivale a bere acqua con un po di minerali/vitamine disciolti... alcun nutrimento


OOOOOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOO

OOOOOOOOOOOOOOOOOO#

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
beh a dire il vero molte ricerche dicono che non è così

poi noi siamo onnivori per convenienza e comodità, è sicuramente più facile aprire il barattolo del ragù pronto che farlo in casa con il seitan.

salvare il mondo diventando veg credo sarà l'unica soluzione con cui forse in futuro si riuscirà a ridurre l'inquinamento atmosferico e la fame nel mondo, come dicono l'onu e la fao tra l'altro...

per te è illogico?mi sta benissimo per me è da malati di mente andare allo stadio e pagare per vedere dei miliardarie giocare a pallone o litigare se è più forte l'inter o il milan, ne dico 2 a caso...

capisco il tuo punto di vista e la pensavo anche io come te, i vegetariani li vedevo come dei matti, ma poi informandomi e "crescendo" ho capito che PER ME hanno ragione!

del resto è molto divertente prendere per il culo chi è diverso, il veg*ano, ma poi fare l'offeso non appena ci si sente mangiare "mangia carcasse"...

questo è quanto

l'industria della carne è la maggior responsabile di emissioni inquinanti nell'aria, rende sterili i campi perchè non c'è rotazione delle colture, sottrae cibo alle popolazioni affamate per nutrire gli animali, sottrae acqua per abbeverare gli animali, deforesta di continua per creare nuovi pascoli poi se vuoi fare l'animalista potremmo dire che ogni secondo vengono macellati 2000 animali, esclusi i pesci...

credo che ipoteticamente parlando si diventando tutti veg si potrebbe salvare il pianeta, ne sono convinto se per te è illogico mi sta bene

Finalmente una risposta degna di tale nome!

Quei paragoni mi sembrano fatti apposta però non discuto (anche perché scusa ma buon movimento laterale della mascella ci ho provato mentre leggevo e ancora un po' me la slogo perché si muoverà di un centimetro per direzione! :) e poi onnivori e carnivori hanno le stesse caratteristiche in tutto...quindi se sono uguali non possono essere diversi ;))

Ok detto questo parliamo della possibilità di migliorare le cose escludendo totalmente l'allevamento che finalmente compare come il vero motivo di fare questa scelta (almeno per te). Nell'ipotesi di eliminare l'allevamento ok l'inquinamento ne gioverebbe perché effettivamente inquina tantissimo, d'altro canto per poterci nutrire e sopravvivere escludendo la carne dovremmo occupare comunque quel territorio e adibirlo a coltura dico bene? Non vado per assoluti perché non ho idea delle quantità, quindi cerco di ragionare assieme a te. Ora io mi pongo il problema: abbiamo sufficiente terreno fertile per poter produrre tutto ciò che è necessario per il nostro fabbisogno? Perché forse erroneamente io credo che un allevamento può essere fatto un po' dove capita, se non c'è il cibo per gli animali lo faccio arrivare da fuori, ma se non ho terra fertile da coltivare non posso renderla fertile, a meno d non usare roba chimica che non so quanto meno inquini di un rifiuto organico ben trattato. Premessa che non ho fatto: parto dall'idea che tutto funzioni correttamente, cosa falsa perché se gli allevamenti funzionassero bene sarebbero energeticamente autonomi e l'inquinamento sarebbe probabilmente dimezzato.

Quanta acqua è necessaria poi per coltivare ettari e ettari di coltivazioni? L'estensione territoriale è sufficiente? Può soddisfare tutti? quanti prodotti tipici, e non, verrebbero a mancare? Chi è intollerante a qualcosa o chi come me è celiaco cosa può fare? Voglio dire ci sono una marea di realtà e eliminare del tutto l'allevamento non mi sembra fattibile... sono molto favorevole ad uno sfruttamento più oculato meno intensivo e più ecosostenibile, però trovo utopistico l'idea di eliminare l'allevamento. Date le tue motivazioni che sono condivisibili non posso dire ciò che ho sostenuto fin ora però posso dire che nonostante lo sforzo per me è vano...ci si priva di un mondo di cose per un ideale, lodevole certo, ma a cui non si arriverà mai, per cui preferisco un modo di intervenire e modificare la situazione differente...:ciao:


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Alleva insetti e mangiali: sono proteine animali, costano un decimo meno sia a livello di risorse sprecate, di inquinamento e di rendimento.

Certo, tocca mangiare larve invece che mammut: quanto ne soffre l'ego?


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo