Vai al contenuto





Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.

Carolus73

Energia nucleare in zone sismiche

Recommended Posts

Mah qui si propone il fotovoltaico come se non avesse problemi...per produrre energia si stanno iniziando ad impiantare fotovoltaici a terra e naturalmente si sottraggono enormi territori (visto l'inefficienza del fotovoltaico) all'ambiente.

L'impatto ambientale delle fotovoltaiche ed eoliche non è poi così verde:

http://www.viadalvento.org/informazioni-sulleolico-in-puglia/energie-rinnovabili-selvagge-nel-salento-i-cittadini-protestano/

bhe certamente sono tutte opere di tipo artificiale..ma con impatto sulla salute molto ridotto o del tutto nullo, se confrontato all'energia nucleare o quella termica (ottenuta bruciando carbonfossile)...poi mi fa sorridere quel sito: sulla parte destra si legge "Si a rinniovabili ed efficenza, no ad eolico e fotovoltaico a terra" se tolgono queste due fonti rinnovabili su cosa si punta?!? manca il geotermico ma diranno "no alle perforazioni nel sottosuolo"; nel nostro paese non possiamo nemmeno sfruttare l'energia derivante dalle onde del mare, in quanto non abbiamo un mare con grandi maree..mah..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


A me sembra che siamo sempre ed ancora sotto dittatura...

ma magari mi sbaglio, forse la realtà è anche peggiore!

Decisamente NO al nucleare, anche perchè codesta classe dirigente corrotta ed incapace non è in grado di gestirne tutti gli aspetti.

:shock:

Favorevole alle esplosioni nucleari che avvengono sulla superficie del pianeta sole e ricaricano i pannelli fotovoltaici posizionati sul pianeta terra :shock:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che poi se si valuta bene, provate a chiedere quanto costa la sanità in America o come sta messo un operaio in Cina.

Orgoglioso di essere italiano per molti motivi,

a) la prima nazione ad eliminare la pena di morte ( e ricordo che in America fino agli anni 60/70 avevano autobus SOLO PER NERI!! e limiti RAZZIALI)

:shock: Le menti italiane sono incredibili...pochissime nazioni reggono il nostro passo

c) Primi per la cucina (e non è poco...)

d) Primi a livello di monumenti storici realizzati

e) Primi per la bellezza del nostro inno nazionale :shock:

f) Primi nella motoristica

g) Primi nella moda

h) Primi nel calcio

i) Primi in molti sports olimpici e non

l) Primi nel realizzare feste :P

m) primi nella bellezza dei luoghi turistici

n) primi nelle arti (pittura, scultura, mosaici, lirica etc etc...)

o) primi nella robotica aziendale

p) primi nei lavori artigiani

e ci sono molte altre cose in cui l'Italia ha la leadership o comunque è nelle prime posizioni...


Week end? Gita? Vacanza? Leggi la nostra esperienza: Go2Go.eu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
:fiorellino:

Favorevole alle esplosioni nucleari che avvengono sulla superficie del pianeta sole e ricaricano i pannelli fotovoltaici posizionati sul pianeta terra :shock:

Scusa? Pianeta sole?! :P :shock: Che poi non confondiamo fusione e fissione e soprattutto che un reattore nucleare non esplode! Non nel senso di esplosione termonucleare tipo bomba atomica...non è fisicamente possibile per materiale fissile così poco arricchito.

Il problema vero qui in Giappone che qualcosa nel sistema di raffreddamento è andata storta e il vapore a fatto saltare le condutture danneggiando il rivestimento esterno del reattore. Ora credo che tutti siamo in ansia poiché sono state trovate traccie di cesio (uno dei prodotti della reazione di fissione) all'esterno del reattore quindi vuol dire che del materiale è fuoriuscito, ma ciò non vuol dire che sia fuoriuscito dall'intero impianto. Se rimane confinato all'interno della centrale "non c'è problema".

Notizie di ieri sera dicevano che il livello di radiazione stava iniziando a scendere quindi vuol dire che si stava riuscendo a controllare la reazione fino (spero) a farla cessare del tutto...speriamo ci tengano informati la situazione è critica


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Scusa? Pianeta sole?! :shock: :shock: Che poi non confondiamo fusione e fissione e soprattutto che un reattore nucleare non esplode! Non nel senso di esplosione termonucleare tipo bomba atomica...non è fisicamente possibile per materiale fissile così poco arricchito.

Il problema vero qui in Giappone che qualcosa nel sistema di raffreddamento è andata storta e il vapore a fatto saltare le condutture danneggiando il rivestimento esterno del reattore. Ora credo che tutti siamo in ansia poiché sono state trovate traccie di cesio (uno dei prodotti della reazione di fissione) all'esterno del reattore quindi vuol dire che del materiale è fuoriuscito, ma ciò non vuol dire che sia fuoriuscito dall'intero impianto. Se rimane confinato all'interno della centrale "non c'è problema".

Notizie di ieri sera dicevano che il livello di radiazione stava iniziando a scendere quindi vuol dire che si stava riuscendo a controllare la reazione fino (spero) a farla cessare del tutto...speriamo ci tengano informati la situazione è critica

Ora su rete4: radiazioni fuori controllo.... purtroppo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho sbagliato topic :shock:


Macbook Pro 13'' i5 2,3ghz 8gbRam

iPhone 4s wifi 16gb + iPad2 16gb 3G-Wifi

LiveTag = AndrewLupin ; GameCenter ID = AndrewLupin ; Twitter = AndrewLupin ;Nike+ = AndrewLupin ; Psn = AndrewStar

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque ora se ne sentono di ogni genere, ieri in radio sentivo che la colpa di questi sismi è dovuta alle esplosioni atomiche sul fondo del mare per fare i test...ipotesi che potrebbe anche essere vera, per quanto assurda, ma personalmente dubito fortemente che questi terremoti siano scatenati dall'uomo.

Il Giappone è ad altissimo rischio sismico da sempre e lo si è scoperto prima ancora del nucleare per cui....


Week end? Gita? Vacanza? Leggi la nostra esperienza: Go2Go.eu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ora su rete4: radiazioni fuori controllo.... purtroppo!

Ecco questa si che è una pessima notizia...l'impianto non è più giovanissimo se non ho letto male e hanno un po' azzardato a fare un impianto così grosso in una zona con così elevato pericolo sismico! Ok che l'energia nucleare è sicura ma questo è un azzardo bello e buono diamine! Speriamo riescano a risolvere o è un casino gigantesco...


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi la situazione è brutta... leggo il comunicato del governo nipponico dove dicono che le barre del reattore 3 hanno subito danni e questa è una bruttissima notizie... e lo stesso governo ho comunicato il rischio di fusione nel reattore 1 e 3...

Sono molto sollevato dal fatto che mio padre anni fa abbia votato no al nucleare...per non dover vivere con il terrore che ad ogni terremoto possa succedere una cosa del genere vicino casa. Io che vivo in zona sismica (sono in irpinia terremoto irpinia 1980 penso che lo conoscere tutti, a per la cronaca c'è ancora un sacco di gente nei prefabbricati dopo 30 anni) centrali di certo non ne voglio.

E comunque è vero che le centrali le hanno tutti attorno a noi, ma una cosa è averla li...e si contaminano loro... una cosa è averla a qualche chilometro da casa... perchè agli altri possono arrivare i vapori e le nubi radioattive come fu per Chernobyl.. ma li...diventa tutto radioattivo per decine di chilometri... la nube passa... invece il resto no...

Noi una nazionale abbiamo...possiamo permetterci anche se fosse solo 1 probabilità su 100mila miliardi... di contaminare irreparabilmente che so una regione italiana? non credo... sarebbe un disastro irreparabile... e l'uomo non è perfetto quindi prima o poi qualcosa succede... sta succedendo ai giapponesi che sono la "quasi" perfezione...

Seguo con apprensione la situazione tramite le agenzie... speravo si fosse risolta ieri, le notizie erano confortanti, invece oggi sono diventate decisamente brutte... che cavolo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riguardo al discorso Nucleare sì/no, Rinnovabili sì/no io penso che il discorso non tocchi le due tecnologie ma un qualcosa che ha a che fare con la cultura collettiva.

Il nucleare ha i suoi problemi, ha i suoi pregi così come le rinnovabili... è inutile nascondersi dietro ad un dito, per lo stile di vita che abbiamo, per l'energia che utilizziamo il nucleare è forse l'unica strada, le rinnovabili sono buone tecnologie di ripiego ma difficilmente possono divenire la principale fonte di energia... perlomeno non adesso.

Per poter utilizzare le rinnovabili è da cambiare proprio la nostra cultura, il nostro stile di vita, diminuire gli sprechi ( e ne facciamo tanti ognuno di noi, basta farsi un rapido esame di coscienza). Se invece pretendiamo di mantenere lo stile di vita attuale rassegnamoci, il nucleare è la strada (almeno fino a quando le rinnovabili non progrediscono tecnologicamente).

Con tutte i crismi che ne derivano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io sono a favore del nucleare

inutile illuderci.chi ci circonda ne ha a bizzeffe di centrali e noi compriamo energia da loro

tantovale renderci autonomi e progredire

però bisogna essere in grado

ecco la domanda giusta.siamo in grado di gestire una cosi seria???secondo me no (causa classe politica ridicola indifferentemente dai colori)

scusa se predo come spunto il tuo intervento:fiorellino:

questa e' la classica argomentazione senza senso che ci propinano i media,

visto che la Francia si butta da un ponte allora io Italia mi butto da un ponte per solidarietà:shock:

un po' di pensieri sparsi:

-Il nucleare e' una scommessa azzardata e basta! non siamo in grado di garantire sicurezza. Non c'e' altro da aggiungere a questo concetto. (parlo da tecnico, non come i politicanti che non sanno nemmeno cosa sia un ciclo Rankine e dicono di passare dalle parole ai fatti:(...)

-chi vuole le energie rinnovabili e poi dice che l'eolico deturpa l'ambiente e' solo

un radical-chic che ha bisogno di dare aria alla bocca e fare sapere al mondo che esiste! Dite quello che volete, ma il classico paesaggio dei

paesi scandinavi con le wind-farm, e' uno dei panorami piu' belli ed ordinati su questo nostro piccolo mondo.

Strillano perchè qualcuno vorrebbe mettere a rischio la loro amata cartolina di della Val d'Orcia, ma non esiste nessuno tanto sciocco, tranquilli, e poi le installazioni vanno fatte dove e' possibile farle, tecnicamente.

-chi dice che il contributo in percentuale, delle fonti rinnovabili e' minimo, non ha idea dei numeri che ci sono in gioco, l'eolico, fatto bene, potrebbe soddisfare dal 12 al 20% del fabbisogno nazionale!!!! informatevi.

-il solare termico e' una tecnologia che andrebbe non solo incentivata, ma resa obbligatoria per le nuove costruzioni e per tanti altri tipi di installazioni (ad esempio gli impianti sportivi).

-sono contario agli incentivi, perche' drogano il mercato, causandone il successivo crollo, come volevasi dimpostrare:(

-il fotovoltaico non e' conveniente allo stato attuale, ma se si calcolano i rendimenti, il roi, l'eroi e tutto quello che la fantasia

ci suggerisce per il nucleare:confused: allora forse-forse... diventa conveniente

-la geotermia e' un settore che andrebbe investigato sempre meglio, mi pare che sia un po' trascurata

-il Giappone, e non ci sono dubbi, e' il paese piu' avanzato tecnologicamente (gli Usa nonpossono insegnare niente, nemmeno all'Europa, ma la loro potenza

economica e militare, ha fatto si che si sia creato il mito...:P:shock:)

ebbene quello che e' successo mette a tacere tutti sulla sicurezza delle installazioni nucleari:(, dovete sapere che la sicurezza del nucleare, banalizzando, si misura solo in termini probabilistici

Per una volta sarebbe bello se quasta classe dirigente di vecchi ladri facesse qualcosa di buono per il futuro, ed il nucleare non e' una di queste cose.

Se pero' le persone non riescono a rinunciare al SUV per accompagnare i figli a scuola, allora necessariamente in una società energivora si arriverà

al nucleare ed al carbone pulito:confused: con tutto quello che cio' comporta.

Abbiamo la memoria corta, e la classe dirigente ci sguazza:fiorellino:

Ricordate chi voleva imporre le auto ad idrogeno per legge dal 2005??? vi dice qualcosa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ok che l'energia nucleare è sicura ma questo è un azzardo bello e buono diamine! Speriamo riescano a risolvere o è un casino gigantesco...

la sicurezza del nucleare si misura solo in termini probabilistici:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se l'energia nucleare fossi sicura, non ci sarebbe una crisi di isterismo mondiale ogni volta che succede un piccolo intoppo... è questo il problema, che si fa credere alla gente che il nucleare è sicuro... ma se fosse stato sicuro non vedo dove siano i problemi...

s'è rotta la centrale? guarda tesono vedo dal balcone di casa dello strano fumo che viene verso di noi. Vabbe tanto è sicura lo hanno detto in tv, scola la pasta tesoro e non dimenticare una grattata di formaggio... :shock::ghghgh::shock::ghghgh:

....non credo che la situazione sarebbe questa....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema è semplice, il petrolio, il gas ecc possiamo dire che di per se "sono sicuri" insomma male che vada fanno un botto abominevole e finisce li... se li lasci li non succede niente, cioè spegni tutto e buona notte...

L'unica forse di energia non sicura è il nucleare, è l'uomo che deve fare il possibile per renderlo sicuro.... ma l'uomo non è perfetto, tutt'altro... e quindi non potrà mai garantire la certezza della sicurezza...

semplice e conciso...

e basta un errore...una solta volta...e succede l'irreparabile...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In Italia, qualche cittadino sano di mente accetterebbe di farsi mettere a pochi chilometri da casa una centrare nucleare, sopratutto sapendo che "siamo in Italia"....?

Il referendum non dovrebbe essere: Sei favorevole al Nucleare - Si - No

Dovrebbe essere: Vuoi che a qualche chilometro da te venga installata una centrale Nucleare, appaltata con gare a ribasso vinte dagli amici degli amici di chi ha fatto le gare? Si - No..

Chissà per che già so il risultato senza nemmeno farlo in referendum...

Anche perchè a parole i favorevoli sono favorevoli....ma di metterla dove vivono gli altri... altra classica caratteristica italiana

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dal Corriere Della Sera:

L'inviato di SkyTg24 ha svelato anche un episodio emblematico di quanto sta accadendo e del tentativo delle autorità di contenere eventuale panico: un giornalista della tv di Stato avrebbe parlato di un fuggi fuggi da parte degli addetti della centrale e subito dopo si sarebbe sentita una voce fuori campo dire chiaramente: «Questa è una notizia che non andava letta».

-------------------------------------------

Io credo che la situazione sia peggiore di quel che viene fatto credere, semplicemente per vari motivi di ordine pubblico, internazionali ecc ecc.. vengono date informazioni più tendenti a minimizzare... come sempre succede in questi casi è abbastanza normale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
..co stì suv.......

sono il classico esempio di spreco energetico:fiorellino:

basti pensare al Cayenne ibrido, che non e' ne' pesce ne' carne:

consuma di piu', pesa di piu'... un disastro:oops:

per quanto mi riguarda pero' giudico sciocca anche la Tesla roadster!

possiamo parlarne in modo piu' dettagliato, magari in un altro post

http://www.italiamac.it/forum/showthread.php?p=5396863#post5396863

:shock:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il problema è semplice, il petrolio, il gas ecc possiamo dire che di per se "sono sicuri" insomma male che vada fanno un botto abominevole e finisce li... se li lasci li non succede niente, cioè spegni tutto e buona notte...

A me non pare proprio che il petrolio sia sicuro, tutt'altro.

Basta pensare al golfo del Messico, un intero ecosistema spazzato via, distrutto annientato, per riprendersi ci vorranno centinaia di anni.

Per non parlare delle altre petroliere, oleodotti che riversano nel mare e nell'ambiente petrolio a bizzeffe annientando ogni ecosistema... oltretutto tali catastrofi sono decisamente più frequenti rispetto a quelle di una centrale nucleare, quindi il petrolio non è sicuro per nulla :shock:

gabbiano-petrolio-golfo-del-messico1.jpg

petrolio-messico_o_cgo.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
la sicurezza del nucleare si misura solo in termini probabilistici:ciao:

Sicuramente la sicurezza del nucleare si misura in termini probabilistici, ma qui il problema è un altro, perché se io misuro una certa sicurezza sulla base di un progetto preliminare non posso sapere che poi quella centrale viene realizzata con materiali da schifo aggirando controlli vari, che per legge devono essere fatti ogni giorno sui materiali in corso d'opera. Lo dico da ingegnere strutturista perché in Italia così funziona. Poi perché affidarci ad una tecnologia così vecchia e rischiosa per ottenere solo il 10% del nostro fabbisogno di energia, secondo me è una scelta folle che serve solo a pochi realizzare. Poi ti dico che se un reattore subisce danni in giappone dove si è quasi all'eccelso per quanto riguarda la dottrina sismica figurati qui dove un terremoto 1000 volte inferiore in termini di energia sprigionata raderebbe al suolo qualsiasi città italiana (anche qui per scelta della nostra classe politica locale che ritiene troppo costoso, e lo è, adeguare sismicamente il nostro patrimonio storico come ti posso affermare quasi certamente che quelle persone che vogliono rivedere il centro di l'Aquila non lo rivedranno più le nuove costruzioni che hanno fatto costano meno che riparare e adeguare il centro alla faccia della storia di quel centro ). Aggiungo poi che l'Italia è l'unico paese in cui le gare di appalto sono vinte esclusivamente sul prezzo (ammettendo che non siano truccate) e non si tiene in minima considerazione la bontà del progetto. Insomma questo per dirti che la tua affermazione sul calcolo probabilistico e preciso dei rischi starebbe in piedi benissimo se alla base avesse un calcolo altrettanto preciso dei rischi sismici e un controllo altrettanto preciso della bontà dell'opera prima durante e dopo la fase di realizzazione e stai sicuro che non è così.


L' ingegneria è l' arte di formare con materiali che nella realtà non si conoscono, delle forme che nella realtà non si possono analizzare, per resistere a forze che nella realtà non si possono valutare, in modo tale che la gente non possa, nella realtà sospettarlo.

MY FLICKR

MY FLUIDR

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo