Vai al contenuto





Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.

Vise

L'evasione fiscale in Italia

Recommended Posts

...ma la piaga dell'evasione fiscale fondamentalmente esiste perché in Italia paghiamo tasse assurde su aliquote pazzesche per poi avere dei servizi obiettivamente scadenti...

OK, questo è un motivo, ma diciamo il numero 2.

Il motivo n.1 è che viene poco percepito (e qui parliamo di senso civico che purtroppo non è una cosa che si conquista in poco tempo ma ci vogliono decenni soprattutto al sud... e sono del sud!) il fatto che quello che rubi allo "stato" in senso astratto lo rubi letteralmente al tuo vicino di casa, che paga quello che tu non paghi (OK per avere alla fine servizi scadenti... motivo n.2). In altri stati, più civili, si percepisce il "furto" non l'evasione all'italiana. Lì la legge ci và giù di brutto e la gente condivide (appunto perchè vede l'evasione come furto non come furbata). Poi ovviamente si pretendono servizi adeguati. Però il punto di partenza è interompere il circolo vizioso dell'evasione (lo so cambiare le brutte abitudini è dura... un pò come fare la differenziata) e far pagare le tasse a tutti. E l'unico modo è un controllo serrato (anche a seguito di una semplice telefonata anonima che segnala come mai il tizio ha una tale auto da 100.000 euro e non dichiara un caz*o?) e multe da paura. Solo così se ne esce.

Altrimenti di va avanti così fino al tracollo. Che pure un modo è di arrivare alle stesse conclusioni...


iMac 27"/5750/SD, Mid2010 model, prod. week: 10/2011, 2.93GHz Quad-Core Intel Core i7, 2x2+2x4=12GB 1333MHz DDR3 SDRAM, 2TB Serial ATA Drive, Serial ATA Drive8x double-layer SuperDrive, ATI Radeon HD 5750 1GB GDDR5 SDRAM, Microsoft Office per Mac 2011, AppleCare Protection Plan, Lacie d2 quadra 2TB, Wacom Intuos3 A5, Adobe Creative Suite 5.5 Production Premium, Painter 11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Guest pakpix

L'evasione fiscale è una piaga che purtroppo affligge quasi tutti gli stati del mondo

L'evasione fiscale rappresenta il reale guadagno di moltissime aziende

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'evasione fiscale rappresenta il reale guadagno di moltissime aziende

che vista l'assurda fiscalità italiana altrimenti fallirebbero


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

OK, questo è un motivo, ma diciamo il numero 2.

Il motivo n.1 è che viene poco percepito (e qui parliamo di senso civico che purtroppo non è una cosa che si conquista in poco tempo ma ci vogliono decenni soprattutto al sud... e sono del sud!) il fatto che quello che rubi allo "stato" in senso astratto lo rubi letteralmente al tuo vicino di casa, che paga quello che tu non paghi (OK per avere alla fine servizi scadenti... motivo n.2). In altri stati, più civili, si percepisce il "furto" non l'evasione all'italiana. Lì la legge ci và giù di brutto e la gente condivide (appunto perchè vede l'evasione come furto non come furbata). Poi ovviamente si pretendono servizi adeguati. Però il punto di partenza è interompere il circolo vizioso dell'evasione (lo so cambiare le brutte abitudini è dura... un pò come fare la differenziata) e far pagare le tasse a tutti. E l'unico modo è un controllo serrato (anche a seguito di una semplice telefonata anonima che segnala come mai il tizio ha una tale auto da 100.000 euro e non dichiara un caz*o?) e multe da paura. Solo così se ne esce.

Altrimenti di va avanti così fino al tracollo. Che pure un modo è di arrivare alle stesse conclusioni...

Se tutti quelli che fanno evasione fiscale dovrebbero andare in carcere allora l'Italia avrebbe più detenuti che liberi cittadini.La verità è che si fanno controlli sugli spiccioli,andando a rompere le scatole al panificio che non ti fa lo scontrino su 2 euro o dal parrucchiere che non ti fa una ricevuta da 10 euro,quando invece si dovrebbero colpire i veri evasori fiscali,ovvero quelli che fanno evasioni milionarie!

Per quanto riguarda la macchina da 100.000 euro questa è una fesseria,perché comunque con le agevolazioni finanziamenti e i leasing che ci sono puoi permetterti una macchina da 100.000 euro anche con uno stipendio da 2.000 euro.


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se tutti quelli che fanno evasione fiscale dovrebbero andare in carcere allora l'Italia avrebbe più detenuti che liberi cittadini.La verità è che si fanno controlli sugli spiccioli,andando a rompere le scatole al panificio che non ti fa lo scontrino su 2 euro o dal parrucchiere che non ti fa una ricevuta da 10 euro,quando invece si dovrebbero colpire i veri evasori fiscali,ovvero quelli che fanno evasioni milionarie!

Per quanto riguarda la macchina da 100.000 euro questa è una fesseria,perché comunque con le agevolazioni finanziamenti e i leasing che ci sono puoi permetterti una macchina da 100.000 euro anche con uno stipendio da 2.000 euro.

Ho fatto solo un esempio, anche perchè è giusto che ognuno coltivi una passione.

Però che "puoi permetterti una macchina da 100.000 euro anche con uno stipendio da 2.000 euro" non è assolutamente possibile (poi è pure immorale). I leasing si fanno perchè sono spese e come tali "scaricabili". E' il solito giochino, dichiarare spese da paura e entrate ridicole per cui al netto sei un pezzente. Non regge. Va fermato.


iMac 27"/5750/SD, Mid2010 model, prod. week: 10/2011, 2.93GHz Quad-Core Intel Core i7, 2x2+2x4=12GB 1333MHz DDR3 SDRAM, 2TB Serial ATA Drive, Serial ATA Drive8x double-layer SuperDrive, ATI Radeon HD 5750 1GB GDDR5 SDRAM, Microsoft Office per Mac 2011, AppleCare Protection Plan, Lacie d2 quadra 2TB, Wacom Intuos3 A5, Adobe Creative Suite 5.5 Production Premium, Painter 11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho fatto solo un esempio, anche perchè è giusto che ognuno coltivi una passione.

Però che "puoi permetterti una macchina da 100.000 euro anche con uno stipendio da 2.000 euro" non è assolutamente possibile (poi è pure immorale). I leasing si fanno perchè sono spese e come tali "scaricabili". E' il solito giochino, dichiarare spese da paura e entrate ridicole per cui al netto sei un pezzente. Non regge. Va fermato.

Lasciatelo dire da me,è più che possibile.Certo non parlo di una persona con famiglia a carico,ma un single che magari vuole passarsi lo sfizio dell'auto di lusso può farlo tranquillamente (per quanto riguarda l'immoralità ognuno coi suoi soldi fa ciò che vuole).I leasing si fanno per non fare apparire una persona come intestatario di un bene,poiché infatti è come un affitto.Dal momento in cui si scarica il leasing scatta l'accertamento per il quale l'AdE ti dice se puoi pagare questo leasing devi per forza guadagnare tot soldi.


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le tasse sono pazzesche (se rapportate alla qualità dei servizi offerti) anche perchè in troppi evadono. Stiamo parlando di circa 70 MILIARDI l'anno. Due manovre "lacrime e sangue" messe insieme ogni anno.

Certo che se poi chi evade non rischia nemmeno un giorno di galera, non è che si disincentiva molto questa pratica.

..anche perché non ci sono i soldi per mettere in galera chi fa cose veramente gravi, per cui non ci possono di certo essere per chi evade le tasse; anzi, si fanno provvedimenti "svuotacarceri", causa mancanza di soldi e soffraffollamento carcerario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

insomma torniamo al fatto che è un business fare l'evasore, un mestiere come un altro.

Stiamo inguaiati assai...


iMac 27"/5750/SD, Mid2010 model, prod. week: 10/2011, 2.93GHz Quad-Core Intel Core i7, 2x2+2x4=12GB 1333MHz DDR3 SDRAM, 2TB Serial ATA Drive, Serial ATA Drive8x double-layer SuperDrive, ATI Radeon HD 5750 1GB GDDR5 SDRAM, Microsoft Office per Mac 2011, AppleCare Protection Plan, Lacie d2 quadra 2TB, Wacom Intuos3 A5, Adobe Creative Suite 5.5 Production Premium, Painter 11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sono dipendente, le tasse me le trattengono già dallo stipendio.

chi evade le tasse non deve avere il diritto di curarsi negli ospedali pubblici che io e altri pochi finanziamo con le nostre fottute tasse.

il discorso 'le tasse sono alte ed io le evado' è un discorso assurdo che ha fatto per primo il ladro che ben conosciamo. chi gli va dietro è un ladro come lui. crederò al fatto che gli imprenditori sono morti di fame, quando vedrò i suddetti imprenditori licenziarsi da imprenditori e andare a grattare la vernice dentro i container da fottuti dipendenti.

i latini erano soliti punire l'evasore fiscale in modo più duro rispetto all'omicida. alla collettività non cambia nulla se qualcuno uccide mio cugino, se centomila ladri evadono le tasse, la collettività ne risente.


iMac 21" (mid 2011) - Mac mini (late 2012) - Macbook Air 13" (mid 2013) - iPhone 6 16gb white / ex Powerbook g4 12" (2004) - ex Macbook 13" white (2008) - ex Macbook pro 13" (mid 2009) - ex iPhone 5 32gb white - ex HTC One_M8 gunmetal grey - ex iPhone 5 16gb black - ex iPhone 4 8gb black.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io sono dipendente, le tasse me le trattengono già dallo stipendio.

chi evade le tasse non deve avere il diritto di curarsi negli ospedali pubblici che io e altri pochi finanziamo con le nostre fottute tasse.

il discorso 'le tasse sono alte ed io le evado' è un discorso assurdo che ha fatto per primo il ladro che ben conosciamo. chi gli va dietro è un ladro come lui. crederò al fatto che gli imprenditori sono morti di fame, quando vedrò i suddetti imprenditori licenziarsi da imprenditori e andare a grattare la vernice dentro i container da fottuti dipendenti.

i latini erano soliti punire l'evasore fiscale in modo più duro rispetto all'omicida. alla collettività non cambia nulla se qualcuno uccide mio cugino, se centomila ladri evadono le tasse, la collettività ne risente.

Allora, punto per punto...

Solitamente il lavoratore dipendente si lamenta perché guadagna meno dell'imprenditore, inteso in senso omnicomprensico; l'imprenditore, si suppone che impieghi, rischiandolo, un capitale e quindi, nel sentire generale appare coerente che guadagni di più del dipendente. Inoltre, il lavoratore dipendente paga le tasse "alla fonte", l'imprenditore ne paga una parte (25%) anticipate :shock:

Chi finanzia gli ospedali sono un grandissimo numero di persone e non pochi; è compito dello stato imporre il pagamento delle tasse, con i metodi legali stabiliti; non curare qualcuno per ripicca di una qualsivoglia violazione di legge è barbaro e non fa parte degli stati moderni.... poi vedi tu.

C'è gente che mi chiede consulenze in ordine alla coniugazione "diritto di stabilimento in altri stati comunitari" e "convenienza impositiva": l'imprenditore che lavora con le importazioni sul territorio italiano ovvero l'imprenditore che secondo le norme tributarie, non lega la genesi dei suoi profitti al territorio italiano e non disdegna di vivere in paesi comunitari (non Paperopoli, Montecarlo, Gibilterra ecc...) come Inghilterra, Spagna, Irlanda ecc.. ha un vantaggio fiscale che arriva in alcuni casi, magari circoscritti nel tempo, anche a 300000€ ogni milione dichiarato..... gle ne vogliamo fare una colpa se l'Italia non armonizza le politiche fiscali al resto dell'Europa; che reato è andare a vivere a Barcellona o Londra; che colpa ne ha il contribuente Europeo stabilizzato a Londra se all'inizio dell'anno fiscale si può trattare con il proprio funzionario delle tasse (del quale si ha il cellulare d'ufficio) l'laliquota da pagare in base ad i risultati dell'anno precedente ed in base alle prospettive future? Attendo ansioso una risposta. Grazie.

Ragione ci insegna che se qualcuno uccide tuo cugino ed egli è in età lavorativa, non pagherà 5, 10, 20, o 30 anni di tasse, creando un danno erariale enorme; ad esempio, la legge sul casco per la moto, non deriva dalla bramosia dello stato di difendere i consociati, ma dalla volontà di salvaguardare la forza lavoro attiva che pagherà poi, per anni, imposte dirette e non... mi sembra ovvio. I Latini, stabilivano, anche, che se rompevi una gamba a qualcuno, potevi romperla a tua volta, poi ne 246 d.C. hanno pensato alla Lex Aquilia de damno, dove nei suoi tre capi hanno pensato ad un moderno sistema risarcitorio che ora si esprime nell'art. 2043 e nelle sue succesive e numerose specificazioni e leggi collegate e tipizzanti i danni.... i Latini.... ...una volta....

:baby:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema si risolve permettendo di scaricare tutte le spese documentate e mandando in galera chi evade, cioè che ruba alla collettività.

La tassazione dovrebbe essere (come dice la costituzione) proporzionale al proprio guadagno. Il guadagno non è quanto fatturo, ma ciò che mi rimane di superfluo dopo che ho speso i soldi per la scuola di mio figlio, un paio di scarpe, la benzina per la macchina, l'affitto di casa ecc...

Un altro discorso poi per gli attacca-professionisti: io lavoro in proprio, e se qualcuno pensa che sia una figata si sbaglia di grosso. Certo, se sei in gamba guadagni bene ma se ti ammali chi lavora? e per cominciare, provate a mettere l'ipoteca sulla casa dei genitori, sulla macchina, le attrezzature che vi servono (io faccio il montatore free lance), e non faccio una vacanza più lunga di tre giorni da 15 anni.

Poi, non ho mai visto qualcuno arricchirsi ONESTAMENTE...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema si risolve permettendo di scaricare tutte le spese documentate e mandando in galera chi evade, cioè che ruba alla collettività.

La tassazione dovrebbe essere (come dice la costituzione) proporzionale al proprio guadagno. Il guadagno non è quanto fatturo, ma ciò che mi rimane di superfluo dopo che ho speso i soldi per la scuola di mio figlio, un paio di scarpe, la benzina per la macchina, l'affitto di casa ecc...

Un altro discorso poi per gli attacca-professionisti: io lavoro in proprio, e se qualcuno pensa che sia una figata si sbaglia di grosso. Certo, se sei in gamba guadagni bene ma se ti ammali chi lavora? e per cominciare, provate a mettere l'ipoteca sulla casa dei genitori, sulla macchina, le attrezzature che vi servono (io faccio il montatore free lance), e non faccio una vacanza più lunga di tre giorni da 15 anni.

Poi, non ho mai visto qualcuno arricchirsi ONESTAMENTE...

Bè dire che tutti i ricchi sono disonesti mi sembra davvero poco carino a riguardo.E una delle cose che mette il libero professionista in condizione di fare evasione fiscale è proprio la tassazione proporzionale alle entrate,perché così guadagneremmo tutti più o meno la stessa cifra!E' giusto che chi guadagna tanto possa godersi il frutto del proprio lavoro,chi ha fatto tanti sacrifici per arrivare dove è arrivato viene trattato come chi probabilmente è senza istruzione e fa un lavoro più modesto?Non credo sia giusto,il merito e l'impegno deve essere premiato e non penalizzato


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bè dire che tutti i ricchi sono disonesti mi sembra davvero poco carino a riguardo.E una delle cose che mette il libero professionista in condizione di fare evasione fiscale è proprio la tassazione proporzionale alle entrate,perché così guadagneremmo tutti più o meno la stessa cifra!E' giusto che chi guadagna tanto possa godersi il frutto del proprio lavoro,chi ha fatto tanti sacrifici per arrivare dove è arrivato viene trattato come chi probabilmente è senza istruzione e fa un lavoro più modesto?Non credo sia giusto,il merito e l'impegno deve essere premiato e non penalizzato

infatti quando parlano di redistribuzione del reddito mi altero non poco....

perchè non parlano pure di redistribuzione del rischio imprenditoriale? come mi farebbe comodo, qualcuno con cui dividere le mie spese mensili fisse.... ma non ho mai trovato la fila davanti alla porta dell'azienda :confused:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bè dire che tutti i ricchi sono disonesti mi sembra davvero poco carino a riguardo.E una delle cose che mette il libero professionista in condizione di fare evasione fiscale è proprio la tassazione proporzionale alle entrate,perché così guadagneremmo tutti più o meno la stessa cifra!E' giusto che chi guadagna tanto possa godersi il frutto del proprio lavoro,chi ha fatto tanti sacrifici per arrivare dove è arrivato viene trattato come chi probabilmente è senza istruzione e fa un lavoro più modesto?Non credo sia giusto,il merito e l'impegno deve essere premiato e non penalizzato

L'italia è una repubblica fondata sul lavoro NERO.

Ciò che permette l'evasione è il mercato del nero. Perchè se io non posso scaricare l'intervento dell'idraulico... chemmenefrega di pagare in più anche l'IVA?

La tassazione proporzionale, in Italia, non esiste. Esistono scaglioni. Cioè: chi arranca con 15.000 euro/anno paga le stesse tasse di chi ne fa 28.000. Ti sembra giusto ed eticamente corretto?

E' giustissimo guadagnare bene se ti impegni e sei un esperto del tuo settore, il meccanismo che citi tu non esiste. Ciò che affermo è che io non ho mai incontrato un ricco che non abbia scheletri nell'armadio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'italia è una repubblica fondata sul lavoro NERO.

Ciò che permette l'evasione è il mercato del nero. Perchè se io non posso scaricare l'intervento dell'idraulico... chemmenefrega di pagare in più anche l'IVA?

La tassazione proporzionale, in Italia, non esiste. Esistono scaglioni. Cioè: chi arranca con 15.000 euro/anno paga le stesse tasse di chi ne fa 28.000. Ti sembra giusto ed eticamente corretto?

E' giustissimo guadagnare bene se ti impegni e sei un esperto del tuo settore, il meccanismo che citi tu non esiste. Ciò che affermo è che io non ho mai incontrato un ricco che non abbia scheletri nell'armadio.

E perché secondo te esiste il lavoro nero?Non te lo chiedi?Il lavoro nero c'è perché lo stato in tutti i modi cerca di penalizzare il datore di lavoro!Se io devo assumere una segretaria a 500 euro al mese e la metto in regola a me costa 1000 euro al mese considerando contributi e tutto!Mentre se io do alla segretaria 700 euro ne incassa 200 in più lei e ne risparmio 300 io.Ripeto non è una cosa giusta,assolutamente,ma quello che dico è che L'ATTUALE FISCALITA' ITALIANA costringe il libero professionista a cercare di dimenarsi in un mondo a lui ostile,senza essere per un attimo tutelato!Sai come sarebbe un sistema fiscale equo a mio modesto parere?2 aliquote:una al 23% e una al 33% e agevolazioni a chi fattura milioni di euro l'anno,non penalizzazioni!Stai tranquillo che se avessi un incasso netto di 5 milioni di euro (per farti un esempio) non ne darei più del 50% allo stato ladrone!Per quanto riguarda il fatto che tu non abbia mai incontrato un ricco con scheletri nell'armadio,bè chi di noi non ha scheletri nell'armadio?Anche nel proprio piccolo tutti cerchiamo di risparmiare qualcosa,evidentemente abbiamo 2 concetti diversi della parola rubare


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mai trovato un lavoratore dipendente che non abbia fatto un sacco di storie per non farsi fare la fattura.... mica è colpa mia se una prestazione da 1240€ verrebbe 480€ senza fattura... noi dobbiamo fatturare, non capisco perché se la debbano prendere sempre con i lavoratori autonomi. Io le fatture le faccio, le voglio fare ed ho "interesse" a farle, perché amo spendere moltissimo per il lavoro e quindi ho "bisogno" di fatturare. Gli unici che fanno resistenza sono i lavoratori dipendenti, perché gli autonomi hanno tutto l'interesse a ricevere una fattura.

La liberalizzazione delle professioni, serve solo ad aumentare gli improvvisati che vogliono provare a fare un lavoro nuovo e l'eliminazione dei tariffari a creare una giungla dove ognuno stabilisce il prezzo che vuole.

Chi viene da me sa bene quello che trova e sa benissimo che io applico il massimo del tariffario, altrimenti non voglio proprio nulla: lavoro gratis se lo ritengo giusto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E perché secondo te esiste il lavoro nero?Non te lo chiedi?Il lavoro nero c'è perché lo stato in tutti i modi cerca di penalizzare il datore di lavoro!Se io devo assumere una segretaria a 500 euro al mese e la metto in regola a me costa 1000 euro al mese considerando contributi e tutto!Mentre se io do alla segretaria 700 euro ne incassa 200 in più lei e ne risparmio 300 io.Ripeto non è una cosa giusta,assolutamente,ma quello che dico è che L'ATTUALE FISCALITA' ITALIANA costringe il libero professionista a cercare di dimenarsi in un mondo a lui ostile,senza essere per un attimo tutelato!Sai come sarebbe un sistema fiscale equo a mio modesto parere?2 aliquote:una al 23% e una al 33% e agevolazioni a chi fattura milioni di euro l'anno,non penalizzazioni!Stai tranquillo che se avessi un incasso netto di 5 milioni di euro (per farti un esempio) non ne darei più del 50% allo stato ladrone!Per quanto riguarda il fatto che tu non abbia mai incontrato un ricco con scheletri nell'armadio,bè chi di noi non ha scheletri nell'armadio?Anche nel proprio piccolo tutti cerchiamo di risparmiare qualcosa,evidentemente abbiamo 2 concetti diversi della parola rubare

Ma sei fuori????

Se la tua ditta/azienda ha bisogno di personale ti fai fare un prospetto dei costi dal commercialista che ti DEVE dire quanto vai a spendere in più all'anno. Se ti sta bene assumi, se non puoi permettertelo non assumi.

La tua fantomatica segretaria è una deficiente se accetta un lavoro al nero, perchè perde tutti i contributi, indennità malattia, ferie pagate e sicurezza del lavoro per il classico "uovo oggi" anzichè la "gallina domani". E tu lucri sul suo futuro letteralmente rubandole i suoi diritti, soldi, dignità.

Se vuoi aprire un ristorante saprai che devi avere un cuoco, dei camerieri, l'impresa di pulizia, le autorizzazioni, il locale a norma. Se non te lo puoi permettere è bene evitare di lucrare sui dipendenti.

Forse sei tu ad avere un concetto strambo sul termine "rubare".

E la chiudo qui.

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma sei fuori????

Se la tua ditta/azienda ha bisogno di personale ti fai fare un prospetto dei costi dal commercialista che ti DEVE dire quanto vai a spendere in più all'anno. Se ti sta bene assumi, se non puoi permettertelo non assumi.

La tua fantomatica segretaria è una deficiente se accetta un lavoro al nero, perchè perde tutti i contributi, indennità malattia, ferie pagate e sicurezza del lavoro per il classico "uovo oggi" anzichè la "gallina domani". E tu lucri sul suo futuro letteralmente rubandole i suoi diritti, soldi, dignità.

Se vuoi aprire un ristorante saprai che devi avere un cuoco, dei camerieri, l'impresa di pulizia, le autorizzazioni, il locale a norma. Se non te lo puoi permettere è bene evitare di lucrare sui dipendenti.

Forse sei tu ad avere un concetto strambo sul termine "rubare".

E la chiudo qui.

:ciao:

forse mi sono espresso male:io non ho assolutamente detto che tutto ciò è giusto,oppure sto dicendo viva il lavoro in nero!sto semplicemente dicendo che purtroppo la fiscalità italiana porta a determinati trucchi o sotterfugi che poi si traducono in tutte le cose che hai detto tu!Non ho detto ragazzi fate così che rubate allo Stato,sto semplicemente dicendo che chi fa così non lo fa esclusivamente per rubare,ma perché proprio non ci arriva altrimenti ai costi di gestione.

La "geniale invenzione" del redditometro ti dice ad esempio che se tu hai un'azienda - in questo caso facciamo l'esempio del ristorante da te citato - con 5 dipendenti devi guadagnare almeno tot.,se ingaggi 2 dipendenti in più vuol dire che devi guadagnare tot. di più,e poco importa allo Stato se quell'anno le cose ti vanno male e non ci sei arrivato:poi sta a te dimostrare che il guadagno non c'è stato.Quindi a questo punto per il gestore del ristorante le soluzioni sono 2:o licenziare 3-4 dipendenti (che rimangono DISOCCUPATI),in modo da abbassare la propria classe del redditometro,oppure far lavorare in nero questi 3-4 dipendenti:ti garantisco che coi tempi che corrono e col lavoro praticamente assente sia il datore che il dipendente nella maggior parte dei casi fa questo trucco,e quindi nasce il lavoro in nero.

Se io avessi un ristorante sicuramente avrei un cuoco messo in regola,uno o 2 camerieri messi in regola,autorizzazioni e locali a norma (per quanto riguarda l'impresa di pulizia sarebbero loro a dover fare la fattura a me),ma se a me serve saltuariamente ti faccio un esempio un cameriere in più per gestire meglio la confusione del sabato sera,beh difficilmente avrebbe un regolare contratto,ne tantomeno lui sarebbe felice di averlo in quel momento.

Morale della favola?L'evasione fiscale a mio avviso è assolutamente sbagliata,ma lo Stato Italiano ha una fiscalità da usuraio!E allora chi RUBA di più?L'evasore o lo Stato?

A te il giudizio

:ciao:


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora siamo più o meno d'accordo.

Lo stato può essere ladro quanto ti pare ma... per dirla con celebri parole: dài a Cesare quel che è di Cesare.

E aggiungo: se Cesare non ti piace, cambia(mo) il Cesare.

I comportamenti privati, invece, se operanti in contrasto con le norme vigenti sono sempre censurabili. Se un imprenditore - a torto o a ragione - evade le tasse, cioè ruba alla collettività, beh... ruba e basta.

Altrimenti si giustifica qualsiasi tipo di furto per necessità. Ma se posso capire il poveraccio che ruba una mela alla bancarella di sicuro non giustifico chi evade per maggior profitto. Si chiama cupidigia.

Cosa ancora peggiore considerando che vi sono imprenditori che, invece, si comportano correttamente.

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora siamo più o meno d'accordo.

Lo stato può essere ladro quanto ti pare ma... per dirla con celebri parole: dài a Cesare quel che è di Cesare.

E aggiungo: se Cesare non ti piace, cambia(mo) il Cesare.

I comportamenti privati, invece, se operanti in contrasto con le norme vigenti sono sempre censurabili. Se un imprenditore - a torto o a ragione - evade le tasse, cioè ruba alla collettività, beh... ruba e basta.

Altrimenti si giustifica qualsiasi tipo di furto per necessità. Ma se posso capire il poveraccio che ruba una mela alla bancarella di sicuro non giustifico chi evade per maggior profitto. Si chiama cupidigia.

Cosa ancora peggiore considerando che vi sono imprenditori che, invece, si comportano correttamente.

:ciao:

Il problema è che se io fossi il titolare di un'azienda medio piccola diciamo,dovrei investire un capitale,con tutti i rischi che ne comporta (vedi il fallimento della stessa) per cosa?per guadagnare quanto un netturbino (con tutto il rispetto per i netturbini ovviamente)?

Il gioco non vale più la candela,ecco perché ci sono tante persone disoccupate al giorno d'oggi!Perchè con i rischi che si corrono intraprendendo la libera professione i giovani vogliono e desiderano un posto d'ufficio che non li stressi più di tanto e li faccia dormire tranquilli la notte (quanto non lo so perché si può sempre venire licenziati).

Lo Stato (come avviene negli Stati Uniti) dovrebbe tutelare le aziende e i liberi professionisti facendo agevolazioni,e non affossandoli RUBANDO la metà del guadagno netto (senza contare le altre spese e i rischi sopra citati).Una persona che al netto guadagna 100.000 euro l'anno ti sembra giusto che alla fine dell'anno rimanga con in tasca quando va bene con 25-30 mila euro?Ma per chi lavoriamo noi per lo Stato?Per fare girare quei ladri in giacca e cravatta con le auto blu?Per pagare gli stipendi a gente che non fa niente dalla mattina alla sera?Per pagare le puttane e la cocaina a questi signori?

E se Cesare dicesse "voglio il 90% dei tuoi guadagni" tu cosa faresti?Diresti "se lo dice Cesare allora è giusto"?Non credo proprio... :fiorellino:


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per fortuna non siamo negli Stati Uniti e, credimi, lo dico a ragion veduta.

Ci sono pro e contro in tutti i sistemi sociali ma una cosa è certa: le regole del gioco vanno rispettate, piacciano o meno. Oppure si emigra per altri lidi.

E lo Stato, questa entità astratta che siamo noi collettività, si regge sulle regole che i nostri rappresentanti approvano.

Anch'io vorrei tanto cambiare la classe politica atuale che ritengo indegna. Ma la mia unica arma è il voto, i referendum, l'attività politica fra la gente.

Ma non mi sentirei mai di affermare che lo Stato deve tutelare una parte sola della poplazione, deve tutelare tutti e permettere a ciascuno di crescere e contribuire PROPORZIONALMENTE con le proprie tasse al miglioramento del sistema.

Poi vedremo cosa succederà nel prossimo futuro perchè credo siamo vicini ad una rivolta con i "forconi in mano".

E ribadisco che, nonostante tutto lo schifo che ci circonda, c'è chi le tasse continua a pagarle tutte, come sempre. Si chiama "Senso Civico".

Chi si vuole fare le leggi a suo uso e consumo non mi sembra migliore dei politicanti beceri che siedono oggi in parlamento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per fortuna non siamo negli Stati Uniti e, credimi, lo dico a ragion veduta.

Ci sono pro e contro in tutti i sistemi sociali ma una cosa è certa: le regole del gioco vanno rispettate, piacciano o meno. Oppure si emigra per altri lidi.

E lo Stato, questa entità astratta che siamo noi collettività, si regge sulle regole che i nostri rappresentanti approvano.

Anch'io vorrei tanto cambiare la classe politica atuale che ritengo indegna. Ma la mia unica arma è il voto, i referendum, l'attività politica fra la gente.

Ma non mi sentirei mai di affermare che lo Stato deve tutelare una parte sola della poplazione, deve tutelare tutti e permettere a ciascuno di crescere e contribuire PROPORZIONALMENTE con le proprie tasse al miglioramento del sistema.

Poi vedremo cosa succederà nel prossimo futuro perchè credo siamo vicini ad una rivolta con i "forconi in mano".

E ribadisco che, nonostante tutto lo schifo che ci circonda, c'è chi le tasse continua a pagarle tutte, come sempre. Si chiama "Senso Civico".

Chi si vuole fare le leggi a suo uso e consumo non mi sembra migliore dei politicanti beceri che siedono oggi in parlamento.

Sinceramente io di persone che parlano come te (e ti credo assolutamente,non mi permetterei mai di insinuare altro),ne ho incontrate solo sui forum!Nella vita vera difficilmente ho incontrato persone che parlano come te,e quelle che parlano come te sono i pubblici dipendenti o gli impiegati che PURTROPPO si vedono decurtati in partenza dallo stipendio le tasse dell'irpef,e sono quelli che purtroppo se la prendono in quel posto!C'è anche da dire che,se questi stessi lavoratori lavorassero da liberi professionisti non so fino a che punto dichiarerebbero al centesimo le proprie entrate :fiorellino:

A me sinceramente la vita vera appare diversa da quella che c'è nel forum ;)


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me sinceramente la vita vera appare diversa da quella che c'è nel forum ;)

E' esattamente come dici, altrimenti non si giustificherebbe questo tasso d'evasione :D

Io comprendo i piccoli che cercano di sopravvivere. li COMPRENDO ma non li posso giustificare.

E fidati, so per certo quanto è difficile mantenere la retta via in questo dedalo fiscale.

Quando ho stretto il rapporto con il mio commercialista, in uno slancio di lucidità gli ho detto "voglio pagare quello che devo, non un euro di meno. Se mi spettano agevolazione bene, altrimenti pazienza".

Beh, da allora non sai quante volte mi sono morso la lingua :ghghgh:. Probabilmente sarò l'unico in Italia che non ha l'auto intestata all'azienda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Probabilmente sarò l'unico in Italia che non ha l'auto intestata all'azienda.

intendevi dire, l'auto privata intestata all'azienda.. allora siamo in due, e credo anche molti di più..

se dici l'auto aziendale intestata a me privato allora ti dico.. si sei il solo :ghghgh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:ghghgh: AUTOlesionismo 2.0

C'è un noto cantante che ha avuto il coraggio di intestare alla società anche... il cane. Un altro stile. Non potremo mai competere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

:ghghgh: AUTOlesionismo 2.0

C'è un noto cantante che ha avuto il coraggio di intestare alla società anche... il cane. Un altro stile. Non potremo mai competere...

si non credo ancora che siamo giunti a questi livelli


 MacBook Pro Retina 13" Intel Core I5 2,7 GHz ,8 Gb Ram, 256 Gb SSD  iPhone 6 64 Gb Silver  PS4 PSN: gianniskywalker 


 iPad Air White 16 Gb WiFi + 4G + Smart Cover celeste 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e si.. esiste.. ed è SENZA PAROLE... se non ricordo male

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...Per quanto riguarda la macchina da 100.000 euro questa è una fesseria,perché comunque con le agevolazioni finanziamenti e i leasing che ci sono puoi permetterti una macchina da 100.000 euro anche con uno stipendio da 2.000 euro.

Mi dispiace ma la ragione vuole (salvo rarissimi casi) che se hai una macchina da 100.000 euro devi dichiarare 200.000 euro l'anno. Per favore non critichiamo i numerelli ma la cosa è così. Se dichiari 20.000 euro non ci credo che sta spesando l'auto con quanto metti da parte in 20 anni (diciamo un 25% di quello guadagni o meglio che dici di guadagnare). Ripeto non critichiamo le assunzioni un pò alla buona (è chiaro che si potrebbe anche avere un Ferrari e spendere il 100% in quello e poi dormire sotto i ponti) ma io la vedo così.


iMac 27"/5750/SD, Mid2010 model, prod. week: 10/2011, 2.93GHz Quad-Core Intel Core i7, 2x2+2x4=12GB 1333MHz DDR3 SDRAM, 2TB Serial ATA Drive, Serial ATA Drive8x double-layer SuperDrive, ATI Radeon HD 5750 1GB GDDR5 SDRAM, Microsoft Office per Mac 2011, AppleCare Protection Plan, Lacie d2 quadra 2TB, Wacom Intuos3 A5, Adobe Creative Suite 5.5 Production Premium, Painter 11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo