Vai al contenuto





Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.

Applelina

Diploma e scelta università

Recommended Posts

Quanti di voi hanno scelto una facoltà universitaria attinente al percorso di studio delle superiori? Secondo voi la preparazione delle superiori quanto incide poi sulla buona riuscita dell'approccio con le materie universitarie?

Io ho finito due anni di ragioneria, e a settembre andrò al tecnico turistico, per poi iscrivermi a psicologia all'uni. Avrebbe senso, secondo voi, scegliere dopo il diploma una facoltà attinente al percorso delle superiori (come mi è stato "suggerito") anche se io adoro psicologia ed è quello il mio sogno?


Apimac Chief Financial Officer

_______________________________________________________________________________

Il tentativo di descrivere l'amore si può realizzare solo mentre si ama -Maghetto-

16 maggio 2012, Maghetto & Applelina Sposi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


per fare psicologia non occorre necessariamente una preparazione scolastica specifica, quindi non avresti alcun problema, tuttavia sarebbe stato un buon inizio frequentare il liceo socio-psico-pedagogico :)


- MacBook Pro (6,2) 15'' unibody; i7 2.66 Ghz; 8gb RAM; 256 Gb SSD; schermo Hi-Res AntiGlare; Nvidia GeForce GT330M gddr3 512Mb a 1066Mhz

- Apple Remote Control; Magic Mouse; Apple Care; Speck seethru satin black

 "Puoi limitarti ad aggiornare il tuo computer comprando un nuovo PC. Oppure puoi scegliere un Mac e aggiornare tutto il tuo modo di vivere i computer." 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quanti di voi hanno scelto una facoltà universitaria attinente al percorso di studio delle superiori? Secondo voi la preparazione delle superiori quanto incide poi sulla buona riuscita dell'approccio con le materie universitarie?

Forse i primi mesi e i primi esami..ma non a lungo termine..

Io ho finito due anni di ragioneria, e a settembre andrò al tecnico turistico, per poi iscrivermi a psicologia all'uni. Avrebbe senso, secondo voi, scegliere dopo il diploma una facoltà attinente al percorso delle superiori (come mi è stato "suggerito") anche se io adoro psicologia ed è quello il mio sogno?

La scelta dell'uni secondo me dovrebbe essere basata su quello che piace fare e sulle opportunità di lavoro (dato che alla fine è quello l'obiettivo). Anche perchè già studiare seriamente per 3/5 anni non è semplice, se poi le materie che si fanno non piacciono diventa un supplizio..


Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Applelina, mi cogli su un tema (l'Universitá) su cui sono particolarmente sensibile avendo, dopo la laurea fatto un paio di anni di ricerca...

Io credo che oggi non si scelga piú (e probabilmente non si debba..) la facoltá universitaria in base a ció che uno vorrebbe fare nella vita, e questo per diversi motivi, primo fra tutti che l'Universitá spesso non insegna un mestiere (tranne in alcuni casi), ma ti fornisce piuttosto un metodo di studio e poi di lavoro, nonché una base su cui hai la possibilitá di costruire il tuo futuro.

Io ho fatto il liceo scientifico, e sono sempre stata una di quelle persone "brave in tutto" (pur non dannandomi di studio e prendendomi il tempo per i miei divertimenti :rolleyes: ) che cioé avrebbero potuto scegliere qualsiasi facoltá, questo mi ha creato diversi problemi, dal momento che avendo tanti interessi e tante strade da seguire ho vissuto una scelta difficile.

Come te volevo studiare psicologia, perché ero affascinata dalla migliore amica di mia mamma che era (ed é) una donna meravigliosa, indipendente forte e dolce al tempo stesso. (Lei ha due lauree un dottorato di ricerca e una scuola di specializzazione..) Alla fine la mia scelta é stata differente, sempre e comunque dettata dalla passione, ma non ti nascondo, anche un po'dalla speranza di trovare lavoro un po' piú facilmente.

Detto questo io credo che la scelta universitaria debba essere dettata sia dalla passione che dalle capacitá personali, senza dimenticare le opportunitá che dá una strada rispetto ad un'altra

Buona fortuna con la tua scelta :ciao:


Sbagliare è umano, ma per fare veramente un casino serve la password di root

Nota: sebbene tu possa cambiare il nome della cartella Inizio in Mac OS X 10.3 o versioni più recenti, in generale sarebbe meglio non farlo.

Siamo l'armata Brancaleone dei MacUser

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono fortemente convinto che la scelta dell'indirizzo di studi universitari, non sia affatto collegato alla scuola media superiore frequentata.

Poi dipende che tipo di passione hai per la psicologia nel tuo caso, se vorrai esercitare ovviamente non basterà la passione, ma serviranno degli studi ben specifici :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Premesso che ho letto il tuo stato, rispondo qui sia per quando riguarda "altri argomenti", sia alle precedenti domande.

Ho molto a cuore le tematiche espresse sul tuo stato e tutto ciò che riguarda la psicologia emotiva e comportamentale!

Ognuno è libero di scegliere e fare ciò che ritiene opportuno e giusto per se e per la propria famiglia e ritengo che lo studio e la cultura offrano il miglior mezzo per poter scegliere!

In un primo momento ti avrei consigliato di continuare a studiare. Valutando però attentamente la situazione e considerando che l' università richiede un impegno molto maggiore di una scuola superiore vista la presenza di frequenze obbligatorie, tirocini, esami e tanto altro, ti consiglio di dedicare più tempo alla famiglia (che richiederà sempre più impegno) ed evitare di proseguire gli studi dopo il diploma, che toglierebbero molto alla preparazione, formazione, educazione di alcuni membri della famiglia.

Purtroppo ogni periodo della vita ha il suo leitmotiv ed è spesso difficile portare a termini più progetti contemporaneamente, come nel caso di università-famiglia-figli-casa!

Il titolo di studio non cambia la persona ma solo le sue capacità tecniche ed in quest' ottica preferirei star dietro mio/a figlio/a piuttosto che prendere una laurea, in fondo tutto si fa in vista dei figli e non di noi stessi!

La scuola superiore è un momento importante nella vita di ogni individuo, perchè permette la giusta formazione emotiva-comportamentale-cognitiva-riflessiva in un periodo critico dell' individuo (l' adolescenza) e deve integrarsi con un altro ambiente formativo molto importante la Famiglia o meglio l' ambiente formato dalla Famiglia e dagli Amici! Se questa formazione viene meno molto probabilmente l' individuo svilupperà più o meno problemi più o meno risolvibili, ma che di sicuro segneranno e condizioneranno le sue scelte e la sua persona.

L' istituto superiore fornisce inoltre i giusti mezzi per affrontare un ulteriore piano di studi come quello universitario!

Ritengo il Liceo la scuola superiore per antonomasia, perchè forma l' alunno preparandolo a tutto tondo, fornendogli un metodo di studio valido, educandolo al sacrificio ed alla disciplina, e fornendogli conoscenze che saranno poi richieste in tutte le università!

Con questo non voglio dire che chi non ha fatto il liceo non può fare determinate università, ma di sicuro chi non ha fatto il liceo dovrà lavorare di più per colmare alcune lacune! Inoltre chi sceglie un istituto professionale è perchè nel 90% dei casi vuole lavorare dopo la maturità, mentre chi sceglie il liceo nel 90% dei casi andrà all' università, in quest' ottica per chi proviene da un istituto professionale sarebbe più opportuno scegliere un' università attinente al precedente percorso!

L' università non è uno scherzo, si formano i professionisti del futuro, quelli che un domani dovranno dirigere le sorti di molte persone. In questo ambiente è richiesto tantissimo impegno durante i corsi e di sicuro lavorare o fare altro non aiuta nel raggiungimento di questo obiettivo!

Ripeto, il mio consiglio è finire le scuole superiori e dedicarsi alla famiglia!

Purtroppo con il passare degli anni, com'è giusto che sia, le priorità cambiano e le possibilità di riuscita in quello che si poteva ottenere qualche anno prima diventano all' improvviso molto basse! Insomma a 50 anni non si può pretendere di diventare paracadutisti! :fiorellino:

Ovviamente ci sono le dovute eccezioni.....e casi particolari e casi limite......


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Max la tua risposta mi ha sconvolto :shock:

non ho mai chiesto consigli sul fatto di continuare gli studi dopo il diploma, e la tua frase che a 50 anni non si può pretendere di diventare paracadutisti mi pare al quanto fuori luogo.

Ho 30 anni e tutta la vita davanti, tutto il tempo di diventare ciò che voglio, e di formarmi per svolgere un lavoro che assicurerà anche a mia figlia un futuro. Nessuno dice che sia facile, e credimi che in questi ultimi mesi tra il lavoro, la famiglia e lo studio ne ho fatti di salti mortali per avere tutto sotto controllo, ma di sicuro non mi farò scoraggiare….

detto ciò, chiudo l'OT


Apimac Chief Financial Officer

_______________________________________________________________________________

Il tentativo di descrivere l'amore si può realizzare solo mentre si ama -Maghetto-

16 maggio 2012, Maghetto & Applelina Sposi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono fortemente convinto che la scelta dell'indirizzo di studi universitari, non sia affatto collegato alla scuola media superiore frequentata.

Poi dipende che tipo di passione hai per la psicologia nel tuo caso, se vorrai esercitare ovviamente non basterà la passione, ma serviranno degli studi ben specifici :)

Mahhh secondo me non è cosi.....

Ad esempio se vuoi fare giurisprudenza o medicina una preparazione classica è di sicuro una bella marcia in più.....

Inoltre se il 90% degli attuali professori universitari proviene da un liceo un motivo ci sarà!

:ciao:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mahhh secondo me non è cosi.....

Ad esempio se vuoi fare giurisprudenza o medicina una preparazione classica è di sicuro una bella marcia in più.....

Inoltre se il 90% degli attuali professori universitari proviene da un liceo un motivo ci sarà!

:ciao:

Non sono d'accordo Max :) ed il motivo per cui non lo sono, lo si può vedere tutti i giorni nella decadenza della scuola italiana.

Non faccio di tutta l'erba un fascio per carità, ci saranno anche professori che ti mettono nelle condizioni di affrontare una vita professionale o proseguire gli studi con uno slancio in più quindi rispetto il tuo pensiero :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Max la tua risposta mi ha sconvolto :shock:

non ho mai chiesto consigli sul fatto di continuare gli studi dopo il diploma, e la tua frase che a 50 anni non si può pretendere di diventare paracadutisti mi pare al quanto fuori luogo.

Ho 30 anni e tutta la vita davanti, tutto il tempo di diventare ciò che voglio, e di formarmi per svolgere un lavoro che assicurerà anche a mia figlia un futuro. Nessuno dice che sia facile, e credimi che in questi ultimi mesi tra il lavoro, la famiglia e lo studio ne ho fatti di salti mortali per avere tutto sotto controllo, ma di sicuro non mi farò scoraggiare….

detto ciò, chiudo l'OT

Purtroppo è l' amare verità, ad esempio se vuoi entrare in accademia militare devi avere un' età compresa tra i 18 ed i 22 anni!

Inoltre a 50 anni nessuno penserebbe di entrare nelle forze armate per fare il paracadutista....cosa è fuori luogo? anzi è giusto che sia cosi! C'è un età per tutto.....

C'è l' età per studiare e l' età per essere genitori!

Ad esempio una donna non può pretendere di avere un figlio a 60 anni!.....

Trovo il tuo discorso molto egoistico, quando dici che hai tutto il tempo di diventare ciò che vuoi! :fiorellino:

Io penserei prima di tutto alla prole e poi a me stesso! Il futuro di tua figlia non dipende dal lavoro che farai, ma da come la educherai.

:fiorellino: :fiorellino:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non sono d'accordo Max :) ed il motivo per cui non lo sono, lo si può vedere tutti i giorni nella decadenza della scuola italiana.

Non faccio di tutta l'erba un fascio per carità, ci saranno anche professori che ti mettono nelle condizioni di affrontare una vita professionale o proseguire gli studi con uno slancio in più quindi rispetto il tuo pensiero :)

La decadenza della scuola italiana è un altro discorso! il Liceo è una spanna sopra ed anche su questo non ci piove!


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La decadenza della scuola italiana è un altro discorso! il Liceo è una spanna sopra ed anche su questo non ci piove!

Non è una cosa così scontata che il liceo sia una scuola "una spanna sopra", è sempre merito/colpa del livello dei professori.


Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è una cosa così scontata che il liceo sia una scuola "una spanna sopra", è sempre merito/colpa del livello dei professori.

Allora forse non mi sono spiegato male:

Secondo me:

La migliore scuola che ti prepara al mondo universitario è il liceo, al mondo del lavoro è la scuola professionale! A prescindere dai prof.....io parlo solo di piani di studio!


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caro Max, dal tuo discorso sembra quasi che tu voglia dire che un genitore (una mamma immagino) non debba fare altro nella vita se non educare i figli? se è meglio che non studi, immagino che non debba neanche lavorare? :confused:

Il futuro di mia figlia dipende da tante cose, e la sua educazione puoi star certo che nn è in alcun modo influenzata dai miei impegni (nè di studio nè d'altro)


Apimac Chief Financial Officer

_______________________________________________________________________________

Il tentativo di descrivere l'amore si può realizzare solo mentre si ama -Maghetto-

16 maggio 2012, Maghetto & Applelina Sposi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cara Applelina,

Tu vuoi leggere nel mio discorso un messaggio che nemmeno lontanamente voglio comunicare.

Visto che siamo su lunghezze d' onda diverse, ti faccio un grande in bocca al lupo per il tuo futuro e ti auguro di riuscire al meglio in ciò che più desideri. ;)

Buona domenica.

Max


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fai quello che senti dentro e non ascoltare chi ti dice "avresti dovuto fare quello o quell'altro".

Se hai le capacità alla fine vinci sempre tu.

In bocca al lupo.


Imac 21.5 late 2012 Intel Core i5 quad-core a 2,9GHz Turbo Boost fino a 3,6GHz 8GB ram, fusion drive da 1TB NVIDIA GeForce GT 650M con 512MB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La scelta dell'uni secondo me dovrebbe essere basata su quello che piace fare e sulle opportunità di lavoro (dato che alla fine è quello l'obiettivo). Anche perchè già studiare seriamente per 3/5 anni non è semplice, se poi le materie che si fanno non piacciono diventa un supplizio..

infatti è fondamentale questo aspetto :)

Detto questo io credo che la scelta universitaria debba essere dettata sia dalla passione che dalle capacitá personali, senza dimenticare le opportunitá che dá una strada rispetto ad un'altra

Buona fortuna con la tua scelta :ciao:

passione c'è, capacità credo anche (anche a detta di persone che mi conoscono bene e che hanno già competenze)…. opportunità di lavoro credo assolutamente di sì :)

Sono fortemente convinto che la scelta dell'indirizzo di studi universitari, non sia affatto collegato alla scuola media superiore frequentata.

Poi dipende che tipo di passione hai per la psicologia nel tuo caso, se vorrai esercitare ovviamente non basterà la passione, ma serviranno degli studi ben specifici :)

:) ovviamente


Apimac Chief Financial Officer

_______________________________________________________________________________

Il tentativo di descrivere l'amore si può realizzare solo mentre si ama -Maghetto-

16 maggio 2012, Maghetto & Applelina Sposi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

caro Max, dal tuo discorso sembra quasi che tu voglia dire che un genitore (una mamma immagino) non debba fare altro nella vita se non educare i figli? se è meglio che non studi, immagino che non debba neanche lavorare? :confused:

Il futuro di mia figlia dipende da tante cose, e la sua educazione puoi star certo che nn è in alcun modo influenzata dai miei impegni (nè di studio nè d'altro)

Ciao Applelina,

non credo che Max volesse dire questo, penso il suo punto di vista fosse un po' differente.

Forse mi sbaglio, ma la sua risposta mi sembrava piú un

"Oramai é andata.. cerca un lavoro anche diverso (che magari ti piaccia lo stesso perché no?), ma ormai trova la tua soddisfazione in altre cose, quando hai una famiglia di cui occuparti le prioritá cambiano, non si tratta piú di cercare il lavoro perfetto ma di cercare un lavoro che ti dia la possibilitá di sostenere la tua famiglia a livello economico e non solo"

Onestamente, non mi sembra che abbia detto nulla contro le donne lavoratrici...

Mia madre da giovane lavorava e studiava, ma quando poi sono nata io ha dovuto abbandonare l'Universitá nonostante le mancassero solo due esami alla fine di un percorso universitario di tutto rispetto. Quando io avevo 12 anni ha avuto la forza di riprendere i libri in mano, dare i due esami fare la tesi e laurearsi. E cavolo rimettersi a studiare Matematica (!!) a quarant'anni é un'impresa che ammiro moltissimo!!!!

Ciascuno nella vita fa le sue scelte, infatti il mio consiglio sulla scelta universitaria lo puoi leggere nella prima pagina di questa discussione, sono intervenuta solo perché mi sembrava opportuno spiegare ció che ho capito io della risposta di Max, indipendentemente che la approvi o meno.

Spero di essere stata chiara


Sbagliare è umano, ma per fare veramente un casino serve la password di root

Nota: sebbene tu possa cambiare il nome della cartella Inizio in Mac OS X 10.3 o versioni più recenti, in generale sarebbe meglio non farlo.

Siamo l'armata Brancaleone dei MacUser

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Applelina,

non credo che Max volesse dire questo, penso il suo punto di vista fosse un po' differente.

Forse mi sbaglio, ma la sua risposta mi sembrava piú un

"Oramai é andata.. cerca un lavoro anche diverso (che magari ti piaccia lo stesso perché no?), ma ormai trova la tua soddisfazione in altre cose, quando hai una famiglia di cui occuparti le prioritá cambiano, non si tratta piú di cercare il lavoro perfetto ma di cercare un lavoro che ti dia la possibilitá di sostenere la tua famiglia a livello economico e non solo"

Onestamente, non mi sembra che abbia detto nulla contro le donne lavoratrici...

Lo credo anche io, che fosse un discoro molto più generico, un suo pensiero sulla situazione in sè e non una opinione sulle donne lavoratrici :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Applelina,

non credo che Max volesse dire questo, penso il suo punto di vista fosse un po' differente.

Forse mi sbaglio, ma la sua risposta mi sembrava piú un

"Oramai é andata.. cerca un lavoro anche diverso (che magari ti piaccia lo stesso perché no?), ma ormai trova la tua soddisfazione in altre cose, quando hai una famiglia di cui occuparti le prioritá cambiano, non si tratta piú di cercare il lavoro perfetto ma di cercare un lavoro che ti dia la possibilitá di sostenere la tua famiglia a livello economico e non solo"

Onestamente, non mi sembra che abbia detto nulla contro le donne lavoratrici...

Mia madre da giovane lavorava e studiava, ma quando poi sono nata io ha dovuto abbandonare l'Universitá nonostante le mancassero solo due esami alla fine di un percorso universitario di tutto rispetto. Quando io avevo 12 anni ha avuto la forza di riprendere i libri in mano, dare i due esami fare la tesi e laurearsi. E cavolo rimettersi a studiare Matematica (!!) a quarant'anni é un'impresa che ammiro moltissimo!!!!

Ciascuno nella vita fa le sue scelte, infatti il mio consiglio sulla scelta universitaria lo puoi leggere nella prima pagina di questa discussione, sono intervenuta solo perché mi sembrava opportuno spiegare ció che ho capito io della risposta di Max, indipendentemente che la approvi o meno.

Spero di essere stata chiara

Esatto, hai colto perfettamente quello che volevo dire!

:)


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io proprio non capisco perché a 30 anni dovrei dire "ormai e' andata" ? Ho la possibilità di studiare e mia figlia non risente assolutamente di ciò. Io un lavoro già ce l'ho anche senza diploma, non e' questo che mi manca.... Ma perché una persona deve annullarsi, annullare i propri sogni e aspirazioni solo perché ha un figlio?


Apimac Chief Financial Officer

_______________________________________________________________________________

Il tentativo di descrivere l'amore si può realizzare solo mentre si ama -Maghetto-

16 maggio 2012, Maghetto & Applelina Sposi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io proprio non capisco perché a 30 anni dovrei dire "ormai e' andata" ? Ho la possibilità di studiare e mia figlia non risente assolutamente di ciò. Io un lavoro già ce l'ho anche senza diploma, non e' questo che mi manca.... Ma perché una persona deve annullarsi, annullare i propri sogni e aspirazioni solo perché ha un figlio?

Non ho detto questo e mai l'ho pensato.

Ho solo spiegato che ció che ha detto Max, secondo me ovviamente, non era nulla contro le donne lavoratrici...

Fine OT


Sbagliare è umano, ma per fare veramente un casino serve la password di root

Nota: sebbene tu possa cambiare il nome della cartella Inizio in Mac OS X 10.3 o versioni più recenti, in generale sarebbe meglio non farlo.

Siamo l'armata Brancaleone dei MacUser

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh dai, torniamo all'argomento del mio thread: vorrei sentire qualche altra esperienza di scelta universitaria differente dal percorso delle superiori :)


Apimac Chief Financial Officer

_______________________________________________________________________________

Il tentativo di descrivere l'amore si può realizzare solo mentre si ama -Maghetto-

16 maggio 2012, Maghetto & Applelina Sposi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao! :)

Io come già ho detto altrove,e sinceramente ci tenevo a specificarlo,mi sono laureato in ingegneria elettronica dopo aver fatto il liceo classico,ma in realtà con ciò non voglio dire che si può scegliere una facoltà del tutto differente dal percorso di studi superiori intrapreso, anzi!

Attualmente alla facoltà di ingegneria si iscrivono soprattutto ragazzi provenienti dal liceo scientifico (e lo conferma il fatto che nel corso di laurea del mio anno,io sia l'unico di una classe intera ad aver fatto il classico),ma in realtà è un trend degli ultimi anni visto che prima, almeno la metà dei laureandi in ing. aveva una formazione classica e una dimostrazione su tutte è il fatto che ,solo riferendomi al mio corpo docenti, il 70-75% provenga dal classico. Attenzione, ripeto che questo avalla la tesi secondo la quale NON si può intraprendere una laurea che non è supportata da delle concrete basi pregresse; nel mio caso specifico mi riferisco ovviamente non alla fisica o alla matematica dello scientifico (sebbene io mi sia scoperto una spanna sopra chiunque in trigonometria :ghghgh: ),ma mi riferisco alla "forma-mentis" che il liceo classico ti dà,quindi anche al sapersi approcciare e interfacciare a problemi logici di carattere scientifico e tutto questo è ovviamente (come credo molti sapranno) legato allo studio del latino,del greco e della filosofia (non devo certo essere io a dirvi che i più grandi filosofi erano dei grandi "scienziati").

Concludo anche dicendo che,sempre parlando per esperienza personale quindi altrove potrebbe essere diverso, di coloro che si immatricolano a ingegneria provenienti da istituti professionali,pochi riescono a resistere(resistere,non andare avanti) a lungo e ancor meno li ho visti conseguire la laurea.

Questa è la mia personale esperienza. Vi saluto. Buon pomeriggio :ciao: :ciao:


iPod nano 2nd gen 4GB___iPod nano(solo touch) 16GB [

MacBook Pro 15'' mid2010 2.53GHz Intel Core i5 4GB DDR3 HDD 500GB 

iPhone 4 nero 32GB

iPad 2 16GB wifi+3G black

AirPort Express 802.11n Wi-Fi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io, in base alla mia corrente esperienza di studio, dico: se ho concluso un biennio con la media dell'8 e mezzo, frequentando una scuola che non avrei mai scelto, che non mi appassiona, credo proprio che all'università, alle prese con materie che mi appassionano non credo che avrò problemi pur non avendo una preparazione. Forse all'inizio potrò avere un po' più di difficoltà rispetto a chi ha fatto un liceo, ma non credo assolutamente che sia difficile recuperare.


Apimac Chief Financial Officer

_______________________________________________________________________________

Il tentativo di descrivere l'amore si può realizzare solo mentre si ama -Maghetto-

16 maggio 2012, Maghetto & Applelina Sposi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente te lo auguro con tutto il cuore,non volevo mica farlo passare come legge quello che ho detto, l'importante sarà sapere ( e noto che già lo sei) che nn sarà facile e credo che prima di "partire" bisognerà anche sapere quando sarà il caso di dire basta nel caso in cui le cose non andassero come le si era progettate.


iPod nano 2nd gen 4GB___iPod nano(solo touch) 16GB [

MacBook Pro 15'' mid2010 2.53GHz Intel Core i5 4GB DDR3 HDD 500GB 

iPhone 4 nero 32GB

iPad 2 16GB wifi+3G black

AirPort Express 802.11n Wi-Fi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao! :)

Io come già ho detto altrove,e sinceramente ci tenevo a specificarlo,mi sono laureato in ingegneria elettronica dopo aver fatto il liceo classico,ma in realtà con ciò non voglio dire che si può scegliere una facoltà del tutto differente dal percorso di studi superiori intrapreso, anzi!

Attualmente alla facoltà di ingegneria si iscrivono soprattutto ragazzi provenienti dal liceo scientifico (e lo conferma il fatto che nel corso di laurea del mio anno,io sia l'unico di una classe intera ad aver fatto il classico),ma in realtà è un trend degli ultimi anni visto che prima, almeno la metà dei laureandi in ing. aveva una formazione classica e una dimostrazione su tutte è il fatto che ,solo riferendomi al mio corpo docenti, il 70-75% provenga dal classico. Attenzione, ripeto che questo avalla la tesi secondo la quale NON si può intraprendere una laurea che non è supportata da delle concrete basi pregresse; nel mio caso specifico mi riferisco ovviamente non alla fisica o alla matematica dello scientifico (sebbene io mi sia scoperto una spanna sopra chiunque in trigonometria :ghghgh: ),ma mi riferisco alla "forma-mentis" che il liceo classico ti dà,quindi anche al sapersi approcciare e interfacciare a problemi logici di carattere scientifico e tutto questo è ovviamente (come credo molti sapranno) legato allo studio del latino,del greco e della filosofia (non devo certo essere io a dirvi che i più grandi filosofi erano dei grandi "scienziati").

Concludo anche dicendo che,sempre parlando per esperienza personale quindi altrove potrebbe essere diverso, di coloro che si immatricolano a ingegneria provenienti da istituti professionali,pochi riescono a resistere(resistere,non andare avanti) a lungo e ancor meno li ho visti conseguire la laurea.

Questa è la mia personale esperienza. Vi saluto. Buon pomeriggio :ciao: :ciao:

Quoto ogni singola parola, specie quelle in grassetto.

:ciao:


My  products:

iMac 27" (2009), MacBook Air 13" (2011), MacBook White (2006), iPhone 4s 16GB, iPhone 3GS 32GB, iPod Touch 2G 16GB, iPod Video 30GB, Airport Extreme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quanti di voi hanno scelto una facoltà universitaria attinente al percorso di studio delle superiori? Secondo voi la preparazione delle superiori quanto incide poi sulla buona riuscita dell'approccio con le materie universitarie?

Io ho finito due anni di ragioneria, e a settembre andrò al tecnico turistico, per poi iscrivermi a psicologia all'uni. Avrebbe senso, secondo voi, scegliere dopo il diploma una facoltà attinente al percorso delle superiori (come mi è stato "suggerito") anche se io adoro psicologia ed è quello il mio sogno?

No, secondo me non avrebbe senso, credo che ti abbiano suggerito una "cavolata". Per fortuna non c'è alcuna attinenza tra quello che uno sceglie di fare alle superiori e quello che uno fa poi all'università, altrimenti le persone dovrebbero scegliere praticamente l'università a 13 anni!

All'università si sceglie proprio quello che durante gli anni sucessivi si ha maturato come interesse grazie alla maturazione, il contesto sociale, le curiosità culturali e le aspirazioni che si sono sviluppate... :fiorellino:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quanti di voi hanno scelto una facoltà universitaria attinente al percorso di studio delle superiori? Secondo voi la preparazione delle superiori quanto incide poi sulla buona riuscita dell'approccio con le materie universitarie?

Io ho finito due anni di ragioneria, e a settembre andrò al tecnico turistico, per poi iscrivermi a psicologia all'uni. Avrebbe senso, secondo voi, scegliere dopo il diploma una facoltà attinente al percorso delle superiori (come mi è stato "suggerito") anche se io adoro psicologia ed è quello il mio sogno?

La coerenza fra scuola superiore e corso di laurea secondo me non dovrebbe essere la prima delle preoccupazioni; la prima dovrebbe essere "cosa mi piace?". L'eventuale coerenza salta fuori come conseguenza di questo approccio, nel caso che i cinque anni di superiori non abbiano fatto cambiare idea.

Poi, in certi casi l'affinità è necessaria, se non indispensabile: studiare lettere antiche senza un liceo classico alle spalle lo vedo piuttosto ardito (un mio amico perito elettronico ha studiato storia, con risultati non particolarmente brillanti).

D'altra parte esistono casi opposti come la mia amica ragioniere che poi si è iscritta a medicina (arrivando prima nel test d'ammissione) ed ora è specializzata in oncologia. Passò l'estate dopo la maturità a studiare per il test e riuscendo a colmare lo svantaggio che aveva rispetto a chi aveva già studiato materie come chimica e biologia.

No, secondo me non avrebbe senso, credo che ti abbiano suggerito una "cavolata". Per fortuna non c'è alcuna attinenza tra quello che uno sceglie di fare alle superiori e quello che uno fa poi all'università, altrimenti le persone dovrebbero scegliere praticamente l'università a 13 anni!

Dire che non c'è nessuna attinenza mi sembra un'affermazione un po' pesante: certe facoltà per essere affrontate chiedono dei prerequisiti che se uno non ha dalla scuola può provare a farseli da sé (vedi esempio dell'amica qua sopra), ma non è detto che sia sempre possibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quello che vorrei che fosse chiaro è che non credo che qualcuno dovrebbe farsi condizionare dalle superiori nella scelta della facoltà, ma solo dalle sue passioni e dalle sue aspirazioni *attuali*. Ho sempre sorriso quando sentivo qualcuno dire: "Visto che hai studiato questo alle superiori devi fare quest'altro all'Università", oppure, ancora peggio: "Visto che non hai fatto questo alle superiori, non puoi fare quest'altro all'università". Perché alla fine i discorsi che ti senti dire sono questi (e purtroppo soprattutto da chi non sa molto delle facoltà che sconsiglia).

Peraltro mi pare che l'esempio che che è stato portato non sia una eccezione, ma la regola, anche visto il fatto che le scuole superiori non combaciano con l'offerta di facoltà universitarie. Ovvio, se uno ha fatto un sacco di matematica, poi si troverà meglio in materie matematiche etc., ma questo credo che potremmo darlo per scontato in questa discussione, peraltro aggiungo che dubito che uno che si appassiona a una materia non possa avere ottimi risultati. :fiorellino:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo