Vai al contenuto


MarcoMilli

Addio Apple Pro

Recommended Posts

Innanzitutto complimenti per l'eloquenza, di seguito qualche mia opinione..

L'utente pro non è sempre quello che usa i programmi per la grafica o per la musica.

Un utente pro è anche quello che utilizza tutto il giorno il mac spremendolo al massimo, che ha bisogno di poter fare tutto con estrema facilità e semplicità e che possa "smanettare" a livello di terminale e codice quando serve.

Questo si poteva fare con Leopard, si può fare con Snow Leopard e si potrà fare con Lion.

Finché sarà garantito questo per me apple è la migliore scelta, come penso lo sia per molti altri, e la direzione che sta prendendo (integrazione con dispositivi mobile/cloud) la vedo solo un ulteriore punto a favore per il presente ma soprattutto per il futuro..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Innanzitutto complimenti per l'eloquenza, di seguito qualche mia opinione..

L'utente pro non è sempre quello che usa i programmi per la grafica o per la musica.

Un utente pro è anche quello che utilizza tutto il giorno il mac spremendolo al massimo, che ha bisogno di poter fare tutto con estrema facilità e semplicità e che possa "smanettare" a livello di terminale e codice quando serve.

Questo si poteva fare con Leopard, si può fare con Snow Leopard e si potrà fare con Lion.

Finché sarà garantito questo per me apple è la migliore scelta, come penso lo sia per molti altri, e la direzione che sta prendendo (integrazione con dispositivi mobile/cloud) la vedo solo un ulteriore punto a favore per il presente ma soprattutto per il futuro..

Junior per utenza professionale in questo caso si intendono creativi, quindi: video, musica, grafica, fotografia, banalizzando.

Utenti che lavorano con certe apparecchiature e che spesso sono vincolati a specifici workflow.

Un videogiocatore incallito può spremere al massimo il mac più di me, ma abbiamo esigenze diverse.

Il sistema operativo in questo caso c'entra relativamente (anche se mostra dei sintomi di un cambiamento di strategia) qui si parla di applicativi professionali. Io nel mio caso posso parlare di FCP X c'è chi si lamenta di Logic. E semplicemente non è vero che quello che potevo fare prima lo posso fare ancora adesso.

  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Marco!

ho letto con interesse il tuo post. Beh, che dire....complimenti innanzitutto per la cura dei dettagli e per il tempo che hai dedicato al forum per esporre le tue opinioni. Io purtroppo, da nuovo utente consumer di casa Apple, non posso fare molte considerazioni.

Ho lavorato in una azienda della mia zona che faceva assistenza di prodotti Apple circa una decina d'anni fa ma poi, una volta licenziato da quell'azienda, ho sempre lavorato su piattaforme Microsoft. Ora, avendo modo di usare un S.O. Apple, beh...che dire.... sicuramente più user frendly rispetto a dieci anni fa, ma sicuramente, come dico sempre, la qualità viene soppiantata dalla quantità di vendite.....

Credo che il nostro caro Steve abbia fatto opportune valutazioni su quale direzione far prendere all'Azienda, a quali prodotti apportare maggior dispendio di risorse, per avere poi, a fine anno, un fatturato maggiore. E qui la cosa è orientata verso il mercato consumer più che produttivo. Non so se mi sono spiegato...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Junior per utenza professionale in questo caso si intendono creativi, quindi: video, musica, grafica, fotografia, banalizzando.

Utenti che lavorano con certe apparecchiature e che spesso sono vincolati a specifici workflow.

Un videogiocatore incallito può spremere al massimo il mac più di me, ma abbiamo esigenze diverse.

Il sistema operativo in questo caso c'entra relativamente (anche se mostra dei sintomi di un cambiamento di strategia) qui si parla di applicativi professionali. Io nel mio caso posso parlare di FCP X c'è chi si lamenta di Logic. E semplicemente non è vero che quello che potevo fare prima lo posso fare ancora adesso.

Infatti, io sottolineo il fatto che utenza professionale non sono solo quelli da te citati.

Non è che se uno non fa fotografia,video o musica è un "bimbominkia" come ho letto in alcuni commenti sopra..

I giochi con il mac non li considero nemmeno..ci sono altri modi per spremere il computer..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ti capisco, è proprio questa l'utenza professionale che si sta lamentando...

E' di loro che si parla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Erano necessari lo so, ma abbiamo dovuto sopportarli e "pagarli"! A casa non mi sono mai accorto dei cambi, in studio era un delirio! Se avessi lavorato esclusivamente con ProTools e magari su Win avrei avuto molte magagne in meno. Se avessi immaginato i deludenti progressi di Logic c'avrei pensato bene in anticipo.

Allora MacUser not Used... dicono che sei obiettivo, anch'io mi reputo obiettivo.

Mi presento: ho uno studio di registrazione da 11 anni e faccio questo lavoro a tempo pieno da 14. Ho 2 regie equipaggiate con 2 MacPro, 1 PowerMac G5dp, 1 PowerMac G4dp e un iMac intel core 2 duo. Mi occupo di registrazione, mix e arrangiamenti. Uso Logic Pro fin dall'inizio. Conosco in modo non altrettanto approfondita ProTools e nuendo.

Ho formato 2 ragazzi che lavorano con me. Per formare non intendo semplicemente far conoscere il programma ma far studiare i workflow necessari sui vari step di lavoro.

Non voglio scendere nel tecnico ma se vuoi posso mandarti una lista di bug gravi che impediscono di lavorare in modo corretto anche con numerosi workaround. Bug che fanno diventare patetico Logic se confrontato con qualsiasi altro sequencer (nota bene, non sto parlando di caratteristiche non implementate!). Rimane comunque, come ho già detto, il sequencer più creativo disponibile nel mercato, ma lasciamo perdere l'editing, flextime e automazioni!

Chissà cosa succederà con Logic Pro X, ma io ho sperato a lungo in miglioramenti dalla versione 7 in poi. Nuove caratteristiche se ne sono viste e anche soluzioni rottambolesche per coprire problemi di funzioni introdotte in modo superficiale nelle varie release.

Chiedimi che vuoi sapere e ti spiego nel dettaglio!

Niente Adobe e niente Google... sono un utente di Logic da 14 anni. Quando aprii lo studio comprai tutti i software originali e lo pagai (compreso di plugin Emagic che un tempo venivano venduti separatamente) oltre 4 milioni di lire. Il mio primo mac lo pagai 8.840.000 lire. Plugin di terzi e software vari attorno a 10 milioni...

...posso scrivere una lettera senza neanche tanta rabbia ma con un minimo di sarcasmo e soprattutto tangibili verità? :mhh:

Tramite un amico che lavora ad Apple in Cupertino ho mandato una lista dettagliata e spiegata punto punto dei problemi di Logic 8 per farla arrivare al team di sviluppo. Dopo varie peripezie è riuscito a trovare un responsabile, anzi, un pezzo grosso degli sviluppatori. Si era trasferito temporaneamente a cupertino per sviluppare GarageBand insieme a gran parte del team tedesco di Logic. Mi è stato risposto che al momento non potevano prendere in considerazione la mia lista perchè non stavano lavorando a Logic ma a GarageBand. Questi sono i fatti....a voi le conclusioni.

Purtroppo il riferimento alla mia obiettività era puro sarcasmo da parte di dr. Dovresti leggerti questa discussione per capire, ma non ne vale la pena.

Sono anche io un professionista che usa Mac, ma non i programmi professionali della mela (salvo QT) anche se uso ed ho pienamente utilizzato quasi tutto il suo software.

Lo sono da molto prima di te ed a livello personale ed economico tra il '90 ed il '91 ho cominciato investendo per macchine e programmi oltre 30 milioni di lire (oltre la metà ad Apple). Quindi per pura anzianità avrei alcune lamentele in più con cui rincarare le tue. Ad esempio mi par di capire che tu del passaggio da Motorola a PPC (senza alcuna compatibilità dei software) non hai patito.

Ma è patire cambiar Mac nei ritmi dell'evoluzione delle tecnologie?

Per il mio impiego no. Indicativamente si possono far durare sia desktop che laptop circa 4 anni, sfalsati di due, quindi per le mie esperienze è stato molto poco lo stress lato hardware. Non le spesa, ma queste vanno messe correttamente nei bilanci e nel lasso di tempo che inquadri tu la piattaforma Wind non credo che sarebbe stata più economica. Per quanto riguarda me "sicuramente" nell'arco della mia esperienza avrei avuto il fegato maciullato.

Lato software lo stress consiste nel pagare per aggiornamenti ogni anno il 10% del costo della licenza nuova. Quando questo raggiunse per ognuna oltre il milione e mezzo annuo ti assicuro che la tentazione di ricorrere alla pirateria si fece forte. Ovviamente Apple non c'entra nulla con ciò, i suoi programmi come costi sono sempre stati equilibrati. Il tuo poi s'è persino liberato del dongle che invece affligge ed affliggerà ancora me.

Venendo quindi alla tua lettera d'addio, un tantino esagerata nella forma ... che è sostanza, l'ho trovata un compendio di quel che da anni si legge negli articoli di quei giornalisti che "prima" non parlavano di Apple ed "ora", con quel passato silente, sembrano sempre come "doverlo fare" controvoglia. In particolare mi sono abituato ad informarmi dalle pubblicazioni in inglese e, per i problemi, a frequentare quella che oggi è la Community sul sito Apple. Mi perdonerai se trovo alquanto provinciale (italico) il ricorrere ad amicizie per comunicare problematiche agli sviluppatori. Ogni App Apple dispone di un comando diretto per inviare feed back, ed appunto le discussioni sul sito di Cupertino sono il luogo deputato per trattare problemi, scambiarsi soluzioni e quindi evidenziare disfunzioni.

Mi spiace se Logic Pro soffre di uno sviluppo lento e non soddisfacente per le tue esigenze. Da questo a generalizzare ce ne passa. Da questo a considerare fra gli Utenti Pro (che hanno tenuto a galla Apple negli anni bui: '92-'98 secondo me) solo quelli che utilizzano software professionale Apple ... ce ne passa ancora di più.

Ad esempio la diatriba che s'è scatenata su FCPX (in 18 giorni fino ad ora !!!) ha portato in evidenza il conservatorismo insito in ogni professione. Poco importa se non ci si prende il tempo d'imparare il modo nuovo e diverso di eseguire una procedura, prima si urla alla mancanza, alla soppressione, al furto .... Non sarebbe il caso di dilungarsi in questa discussione, ma le problematiche di FCPX, la cui soluzione in buona parte è già in dirittura d'arrivo, si condensano in queste poche note (non recentissime) che riassumo/incollo:

FCP-X non è più basato su QuickTime (architettura che compie giusto vent'anni) ma su nuove API,
Probabile che la presenza di pochi codec derivi da questo.
Detto questo FCP-X non è un enorme flop; almeno dal punto di vista tecnico e mi auguro anche da quello commerciale.
Ha tutto quello che serve per l'editing a livello corporate e dista da quello professionale quattro cose, tre delle quali surrogabili: la mancanza di un preview broadcast attendibile, problema in parte aggirabile con monitor multi spazio tipo l'HP DreamColor LP2480zx; nessun I/O XML, funzione che è già fornita da terze parti come Automatic Duck; niente multicamera, anche se c'è un rimedio e di output su nastro nemmeno l'ombra.

In sostanza Apple ha sì decretato la fine del supporto per il nastro (spazio a terze parti) ma per il resto nell'attuare un'autentica rivoluzione è un po' in ritardo su cose che "inequivocabilmente" avrebbe dovuto e dovrà sviluppare. Comunque la vecchia versione funzione e coprirà la transizione bene almeno come fino a 20 giorni fa!

Non so come concludere se non che ricordando che Apple principalmente costruisce computer e sviluppa i loro sistemi operativi. Molto bene direi.

Fra non più di un paio d'anni potremmo ritrovarci qui e verificare se le scelte, il tuo lasciare ed il mio restare, saranno state oculate od azzardi ed in questo caso se fortunati o meno.

Ciao e buon lavoro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io di logic cmq non mi sono mai lamentato..... anzi ne sono contentissimo :cold::ghghgh: Mi spiace per fcp x pro per il fatto che non sia compatibile con la mia scheda video ati h 2600,ma da buon professionista :cold::ghghgh: posso anche continuare con imovie 11 tanto il miglior film è sempre quello che hai girato per ultimo :DD Per la grafica mi affido a Pixelmator ( franco di vozzole e cappellette) :ghghgh::shock: e con questo......... ho detto tutto :DD ( citazione dal film Totò,Peppino e la Malafemmina)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ti capisco, è proprio questa l'utenza professionale che si sta lamentando...

E' di loro che si parla.

Forse non ci siamo capiti..intendo dire solo che c'è un utenza professionale OLTRE a quelli che fanno video, foto e musica. Dato che da come se ne parla sembra sempre che i pro siano SOLO queste categorie..

Quindi io non sono d'accordo sul titolo e sui riferimenti alla parola "pro".

Spero sia più chiaro..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse non ci siamo capiti..intendo dire solo che c'è un utenza professionale OLTRE a quelli che fanno video, foto e musica. Dato che da come se ne parla sembra sempre che i pro siano SOLO queste categorie..

Quindi io non sono d'accordo sul titolo e sui riferimenti alla parola "pro".

Spero sia più chiaro..

esempio di queste altre categorie di professionisti?

scarterei la fascia di programmazione, dba e BI e anche chi lavora nelle tlc e reti ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

esempio di queste altre categorie di professionisti?

scarterei la fascia di programmazione, dba e BI e anche chi lavora nelle tlc e reti ;)

Non so perché tu voglia scartare aprioristicamente qualche categoria. Mi sembri uno di quei geomingegneri italici che con mentalità ottusa: "se non usi AutoCAD sei fuori dal mercato".

Mi pare che i programmatori in ambiente unix apprezzino molto i Mac, ad esempio

Comunque non l'ho precisato nel mio precedente intervento proprio per non farne una questione di "questo Pro si" e "questo Pro no". Io sono un utente ArchiCAD da quando nel '89 si chiamava RadarCH 3.xx (un link a caso) girava solo su Mac e così fino al '94. Se si fanno questioni di numeri, dei 150.000 utenti di questo software nel mondo la sicura maggioranza usa Mac, mentre la stragrande maggioranza di chi usa versioni pirata usa Wind.

In sostanza bastiamo noi ad eclissare tutta l'utenza FCP ... più volte!

Non conosco i numeri di Logic Pro.

Quali sono gli altri software professionali di Apple? Aperture?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quoto tutto. Per chi dice perché abbandonare i "Pro" il motivo è semplice sono molto esigenti ed i guadagni sono minimi.

Una Software House come AVID va alla grande, perché SW è sviluppato anche per Windows oltre anche componenti HW che offre, ed è palese che Market Share di Windows è più grande.

Nessuno gli avrebbe impedito di lanciare Final Cut X Express e Pro. Tutti eravamo contenti e non usciva nessun problema.

Ma no qui tra poco si scatenerà la seconda guerra mondiale, basta pensare a certa gente che prima di iOS 4, a che serve il conta caratteri? si possono avere piani con SMS illimitati? questo è Think Different! dopo 4 release è arrivato.

MAGICO, RIVOLUZIONARIO!!!

La stessa cosa per la singola chiamata, ma che devi nascondere qualcosa??? adesso con iOS 5 la scena si ripete.

Eh si Jobs doveva pensarci 4 anni per integrare un conta caratteri.

Perché dico questo? perché ormai questa è utenza Apple, se non siete cosi, siete anche cosi intelligenti da capire che non è rivolto a voi questo messaggio. Ieri su Twitter si sentivano ragazzini dire che FCX è il miglior software del mondo per Editing (Dai loro nick si poteva notare che erano dal 95 - 98)

che questi software sotto Windows non esistono (Immagino gli utenti Windows "Pro" come stanno godendo in questo momento). Questa è utenza Apple, adesso bimibiminchia, gente che non vuole imparare e che vuole tutto pronto. Questa community da gente professionista, programmatori ecc. ecc.

Si è riempita di bimbiminchia, che non capiscono una beata mazza di informatica, ma che parlano perché credono di saper essere bravi, che comprano Apple solo per il marchio.

Quoto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che il termine PRO si possa benissimo eliminare sia da hardware che software apple,i PRO sono gl utenti che utilizzano il software in maniera PRO.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so perché tu voglia scartare aprioristicamente qualche categoria. Mi sembri uno di quei geomingegneri italici che con mentalità ottusa: "se non usi AutoCAD sei fuori dal mercato".

Mi pare che i programmatori in ambiente unix apprezzino molto i Mac, ad esempio

xche lavoro nei campi sopra elencati e nessuna grossa azienda usa hardware apple...poco conta se l'1% dei programmatori usa mac ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Campo medico(ricerca) o bioingegneristico i Mac sono molto apprezzati ed utilizzati a livello pro. Questo te lo posso dire sulla mia personale se pur minima esperienza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah ecco quale discussione era quella a cui volevo rispondere :D Ma è pieno di discussioni semi-uguali? :confused: Vabbè: -V:

Io non sono d'accordo proprio su nulla :ghghgh:

Il mondo si sta espandendo, 15-20 anni fa Apple produceva computer e software PRO (per professionisti) perchè il divario tra chi usava professionalmente il PC e chi lo usava per cazzeggiare era enorme. Ora il mondo PRO è troppo elevato per Apple e ci sono altri produttori, tanto più che come ricordi, tra iPod e iPhone si è inserita in un mercato consumer hi-end… Quindi per Apple o si toglieva da questo mercato producendo solo robe costosissime e professionali oppure portava la sua esperienza nel mondo PRO anche ad utenti medio-alti. E cosi sta facendo: sta trasportando le potenzialità software e hardware riservate al mondo dei PRO fino a pochi anni fa, alle medie utenze. Basta pensare che un iMac è veloce quasi quanto un Mac Pro ormai… o che il nuovo OS X Server (su Lion) sarà integrato in OS X "normale". Tutte semplificazioni per il target di utenti medio-alti ma non professionali (che comunque userebbero altro perchè Apple è anni che non li segue più come una volta)

E poi non è Apple che lo sta facendo, è il mondo che si sta evolvendo e per un'azienda devi fare le tue scelte, fatte 5-6 anni fa con il passaggio ad Intel secondo me, queste sono le conseguenze di precedenti operazioni.

Potrebbe anche essere che fra qualche annetto Apple ritorni nell'ambito professional (vedi i nuovi Mac Pro che dai rumors avranno design da rack, proprio per differenziarsi nell'utilizzo dagli iMac, che ormai come potenze li hanno quasi raggiunti gli attuali Mac Pro), però scordati di avere i prezzi Apple normali, saranno prezzi di fascia altissima come i prodotti che offriranno.

A me interessa molto di più che seguano il mondo consumer (di fascia alta), piuttosto che il mondo professional… cioè se ti offrissero un Final Cut Pro a 2500-3000€, te lo compreresti? Io no. Molto meglio avere a 300€ un Final Cut Pro X semplificato per tutti, per chi vuole fare editing a livello professionale è pieno di altri software… Di sicuro sono molti di più gli utenti che potranno utilizzare, anzi beneficiare, del minor prezzo e miglior software (grazie alla competenza maturata da Apple megli anni).

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A me sembra che sulla questione del termine Pro si stia facendo un pò di sofismo.

E' chiaro che si sta parlando di utenti che usano programmi professionali "Apple", non di utenti professionisti che usano Apple.

Se si critica l'azienda nella gestione della sua utenza PRO, è chiaro che lo si fa sulla base degli applicativi dell'azienda specificatamente rivolti a questi PRO.

Cosa me ne frega se un medico usa Apple, Linux, Windows o Amiga???

I programmi per professionisti di Apple riguardano principalmente i creativi.

Qui si parla di quegli utenti vincolati alla piattaforma Apple, perché per esempio usano FCP X, scontenti dello sviluppo di questi software.

Se poi un astrofisico usa il suo mac con grande soddisfazione, non può che farmi piacere, ma torno a ripetere cosa c'entra???

Non è nemmeno una questione qualitativa, essere un utente professionale non significa sapere usare bene un programma, significa usarlo a fini professionali.

Questo implica in larghi campi del mondo professionale essere costretti a dei workflow standard, che non possono cambiare dall'oggi al domani.

A contrario di certi utenti (ogni riferimento a Mac User è puramente casuale) io evito di parlare di argomenti che non conosco. Non so quale sia la situazione di Logic, mi fido di quanto dice Marco. Quello che so è che sono giunto a conclusioni simili facendo le stesse analisi su FCP X, Apple sta progressivamente abbandonando il mercato professionale.

Conosco il settore del broadcasting televisivo e cinematografico, e posso dire che allo stato attuale FCP X non ne soddisfa le esigenze.

In un altro Topic ho riscontrato che ultimamente da parte dell'azienda ci sono stati timidi passi indietro. Alcune feature giudicate "arcaiche e demodé" verrano implementate in futuro. Segno che per una volta si sono un pò spaventati. Ma io onestamente di Apple non mi fido più e per quanto riguarda applicativi professionali mi rivolgerò ad aziende più del settore.

Poi se a Cupertino dovessero riprendere la retta via, felice di poter tornare ad avere un'alternativa, non può che far bene a me come consumatore.

Ah ecco quale discussione era quella a cui volevo rispondere :D Ma è pieno di discussioni semi-uguali? :confused: Vabbè: -V:

Io non sono d'accordo proprio su nulla :ghghgh:

Il mondo si sta espandendo, 15-20 anni fa Apple produceva computer e software PRO (per professionisti) perchè il divario tra chi usava professionalmente il PC e chi lo usava per cazzeggiare era enorme. Ora il mondo PRO è troppo elevato per Apple e ci sono altri produttori, tanto più che come ricordi, tra iPod e iPhone si è inserita in un mercato consumer hi-end… Quindi per Apple o si toglieva da questo mercato producendo solo robe costosissime e professionali oppure portava la sua esperienza nel mondo PRO anche ad utenti medio-alti. E cosi sta facendo: sta trasportando le potenzialità software e hardware riservate al mondo dei PRO fino a pochi anni fa, alle medie utenze. Basta pensare che un iMac è veloce quasi quanto un Mac Pro ormai… o che il nuovo OS X Server (su Lion) sarà integrato in OS X "normale". Tutte semplificazioni per il target di utenti medio-alti ma non professionali (che comunque userebbero altro perchè Apple è anni che non li segue più come una volta)

E poi non è Apple che lo sta facendo, è il mondo che si sta evolvendo e per un'azienda devi fare le tue scelte, fatte 5-6 anni fa con il passaggio ad Intel secondo me, queste sono le conseguenze di precedenti operazioni.

Potrebbe anche essere che fra qualche annetto Apple ritorni nell'ambito professional (vedi i nuovi Mac Pro che dai rumors avranno design da rack, proprio per differenziarsi nell'utilizzo dagli iMac, che ormai come potenze li hanno quasi raggiunti gli attuali Mac Pro), però scordati di avere i prezzi Apple normali, saranno prezzi di fascia altissima come i prodotti che offriranno.

A me interessa molto di più che seguano il mondo consumer (di fascia alta), piuttosto che il mondo professional… cioè se ti offrissero un Final Cut Pro a 2500-3000€, te lo compreresti? Io no. Molto meglio avere a 300€ un Final Cut Pro X semplificato per tutti, per chi vuole fare editing a livello professionale è pieno di altri software… Di sicuro sono molti di più gli utenti che potranno utilizzare, anzi beneficiare, del minor prezzo e miglior software (grazie alla competenza maturata da Apple megli anni).

:ciao:

Come ti rispondevo nell'altro topic i prossimi a capitolare saranno gli utenti consumer avanzati. Questo in virtù della semplificazione, che io considero più regresso.

  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come ti rispondevo nell'altro topic i prossimi a capitolare saranno gli utenti consumer avanzati. Questo in virtù della semplificazione, che io considero più regresso.

Anche no.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche no.

Speculazioni le mie come le tue, certo per me Apple è sempre più iPhone e iPad, sempre meno macintosh.

Posso sbagliarmi chiaramente...

  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Sand

Ma i Mac non vendono sempre di più?

Che gli eventi siano più che altro dedicati ai consumer è chiaro.. Ai pro non serve il keynote e i 'wow' di chi li fa..

È un business complesso, sia l'iPod che l'iPhone che l'iPad hanno quella che viene definita 'halo' e questo molto spesso significa che il cliente anche giovanissimo fidelizzato poi continua a comprare prodotti di fascia diversa etc. Sappiamo tutti quanto conti Apple come brand

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma i Mac non vendono sempre di più?

Che gli eventi siano più che altro dedicati ai consumer è chiaro.. Ai pro non serve il keynote e i 'wow' di chi li fa..

È un business complesso, sia l'iPod che l'iPhone che l'iPad hanno quella che viene definita 'halo' e questo molto spesso significa che il cliente anche giovanissimo fidelizzato poi continua a comprare prodotti di fascia diversa etc. Sappiamo tutti quanto conti Apple come brand

Qualche evento ci sarebbe servito e come!... ricordo l'entusiasmo per quando hanno sfornato color e proposto il prores.

Le mie osservazione "sull'utente avanzato" partono dall'analisi dell'ultimo software Apple per il video editing.

Ho giocato con la correzione colore e per me è uno strumento mediocre, salutato come qualcosa di rivoluzionario...

Il punto è che da sempre FCP era uno strumento più indirizzato all'utente avanzato che non al professionista hardcore. Ora che hanno limitato le possibilità anche per l'utente avanzato è un passo indietro.

poi come sempre dipende da quello che voi definite per utente avanzato, io magari penso ad un ragazzo che monta un cortometraggio no budget gestendo tutta la post produzione con la suite Final Cut, tu ad uno che si fa bellissimi video delle vacanze.

Poi questo tentativo di abbracciare questa larga fascia di utenza, è condiviso da Windows. Avete visto l'8?

Un sistema operativo che può adattarsi al mobile e al desktop, sembra la direzione che sta prendendo Apple con OSX, persino più estrema ma gli intenti sono comuni.

Non mi stupisce il fatto che i sistemi operativi Apple si chiamino semplicemente "OSX" adesso.

Certo almeno Microsoft ti dice, se vuoi puoi continuare ad usare l'interfaccia di 7.

Torno a ripetere però le mie sono speculazioni, e per essere verificate bisogna attendere almeno 5 anni. Ci ritroveremo qua.

Qualcosa di più di speculazioni invece per quanto riguarda l'abbandono della sua utenza professionale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Sand

Il punto è che da sempre FCP era uno strumento più indirizzato all'utente avanzato che non al professionista hardcore. Ora che hanno limitato le possibilità anche per l'utente avanzato è un passo indietro.

poi come sempre dipende da quello che voi definite per utente avanzato, io magari penso ad un ragazzo che monta un cortometraggio no budget gestendo tutta la post produzione con la suite Final Cut, tu ad uno che si fa bellissimi video delle vacanze.

infatti, dipende dalla definizione di utente avanzato

i bellissimi video delle vacanze? :) adesso FCP e' uguale ad iMovie? Buono a sapersi

comunque si', se per advanced user intendi quello che usa la vecchia suite per lavoro e ora non lo può piu' fare e' giusto si sentano traditi ed abbandonati da Apple o comunque dal team di FC

  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

parlo da utente "consumer" dato che uso prodotti apple più per lo svago che per il lavoro.. (anche perchè oltretutto studio.. :-) )...

secondo me sono discorsi un po' troppo "amplificati"...

personalmente non credo che la apple stia pensando di abbandonare l' utenza pro.. secondo me si è presa solo un periodo di "pausa".

Con l' iphone e l' ipad sta cercando di aprire orizzonti per l' informatica, la portabilità e la comunicazione sconosciuti fino ad oggi..

Anche perchè per il momento non credo ci siano "strumenti rivoluzionari" per le utenze professionali (parlo alla stragrande maggioranza di grafici..), quindi non vedo tutta queste stranezza nelle ultime strategie di mercato dell' azienda..

mio zio per esempio è un grafico , ovviamente ha un imac che risale a qualche annetto fa e continua a usarlo per il lavoro, insieme al caro photoshop (anche qui qualche versione indietro) e ad un os che di sicuro non è snow leopard e forse neanche leopard..

...e si trova bene!

QUINDI, PER CHI NON L' AVESSE CAPITO, IN SINTESI LA MIA TEORIA è CHE APPLE, IN QUESTO MOMENTO DICIAMO "STORICO" STIA PREFERENDO ESPLORARE ALTRI ORIZZONTI RISPETTO A QUELLI DI CUI SI è OCCUPATA FINO A POCO TEMPO FA, SEMPLICEMENTE PERCHè IN QUEI SETTORI NON C'è TUTTO QUESTO BISOGNO DI CAMBIAMENTO... PER ORA OVVIAMENTE.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

parlo da utente "consumer" dato che uso prodotti apple più per lo svago che per il lavoro.. (anche perchè oltretutto studio.. :-) )...

secondo me sono discorsi un po' troppo "amplificati"...

personalmente non credo che la apple stia pensando di abbandonare l' utenza pro.. secondo me si è presa solo un periodo di "pausa".

Con l' iphone e l' ipad sta cercando di aprire orizzonti per l' informatica, la portabilità e la comunicazione sconosciuti fino ad oggi..

Anche perchè per il momento non credo ci siano "strumenti rivoluzionari" per le utenze professionali (parlo alla stragrande maggioranza di grafici..), quindi non vedo tutta queste stranezza nelle ultime strategie di mercato dell' azienda..

mio zio per esempio è un grafico , ovviamente ha un imac che risale a qualche annetto fa e continua a usarlo per il lavoro, insieme al caro photoshop (anche qui qualche versione indietro) e ad un os che di sicuro non è snow leopard e forse neanche leopard..

...e si trova bene!

QUINDI, PER CHI NON L' AVESSE CAPITO, IN SINTESI LA MIA TEORIA è CHE APPLE, IN QUESTO MOMENTO DICIAMO "STORICO" STIA PREFERENDO ESPLORARE ALTRI ORIZZONTI RISPETTO A QUELLI DI CUI SI è OCCUPATA FINO A POCO TEMPO FA, SEMPLICEMENTE PERCHè IN QUEI SETTORI NON C'è TUTTO QUESTO BISOGNO DI CAMBIAMENTO... PER ORA OVVIAMENTE.

Riflessione fatta sulla base di tuo zio? scusami ma che campione rappresenterebbe?

C'è bisogno di sviluppo e di evoluzione, non necessariamente di cambiamento sono d'accordo, soprattutto se il cambiamento porta a dei grossi limiti come nel caso di FCP X

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bellissimo topic.. molto interessante.. mi sa che lo seguirò per bene, e quando non starò morendo di sonno come adesso risponderò anche io.. intanto mi iscrivo.. :popcorn:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sta di fatto che finché Apple praticava una politica che a voi stava bene era un'azienda che produceva costosi computers.

Adesso è una delle più importanti, potenti e ricche aziende dell'IT sulla faccia della terra.

Tutto perché hanno deciso di puntare sugli iCosi. Chiamali scemi, dico io. :D

Poi si può parlare di "bimbiminkia" di moda, di utenti lasciati a loro stessi. Ma quanti utenti Mac utilizzano software Apple? E quanti invece usano già software di terze parti (penso alla suite Adobe, per esempio). Siamo sicuri che ad Apple non convenga investire nello sviluppo di altro anche perdendo qualche cliente che usava i loro software? Chi usa software di terze parti su Mac già da qualche anno scommetto che di tutta 'sta storia non ne sa niente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riflessione fatta sulla base di tuo zio? scusami ma che campione rappresenterebbe?

C'è bisogno di sviluppo e di evoluzione, non necessariamente di cambiamento sono d'accordo, soprattutto se il cambiamento porta a dei grossi limiti come nel caso di FCP X

è un parere che vale come una goccia nell' oceano ma riflettevo semplicemente sul fatto che se mio zio, che fa il grafico, riesce ancora a lavorare tranquillamente con quegli strumenti, probabilmente non c'è ne bisogno di evoluzioni particolari ne probabilmente c'è tutta questa "domanda" di innovazione da parte dei professionisti...

..a parte quelli più esigenti e che sono disposti a rinnovare il loro parco macchine con grande facilità...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Crea un nuovo account

Accedi

Sei già iscritto? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Statistiche forum

    529153
    Discussioni Totali
    6333555
    Risposte Totali
  • Statistiche Utenti

    122136
    Utenti totali
    14120
    Record utenti online
    Mirco Palese
    Nuovo iscritto
    Mirco Palese
    Iscritto
  • Statistiche annunci

    119
    Annunci attivi
    18
    Domande
    0
    Recensioni
    0
    Offerte
    Ultimi Annunci
    By santacruzbk
    29 giorni e 23 ore
×