Vai al contenuto





Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.

MaxMBP

Abolire il valore legale della laurea.

Recommended Posts

Se ne discute da tempo e si discute attivamente tutt' ora tanto che in senato è stata avviata un' indagine conoscitiva.

Voi cosa ne pensate? favorevoli o contrari? Perchè?


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Come sarebbe a dire? :shock:

Questa mi manca! illustraci!


My  products:

iMac 27" (2009), MacBook Air 13" (2011), MacBook White (2006), iPhone 4s 16GB, iPhone 3GS 32GB, iPod Touch 2G 16GB, iPod Video 30GB, Airport Extreme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come sarebbe a dire? :shock:

Questa mi manca! illustraci!

:mad:

Se tu non mi avessi appena perdonato nell' altro topic, ti avrei già dato in pasto alle fiere! :DD

Vogliono istituire un sistema di rating per i diversi atenei per certificare i professionisti.....

Ovviamente in un periodo di instabilità economica, in un paese senza risorse che punta sempre meno sulle menti dei suoi cittadini migliori ma allo stesso tempo spende ingenti quantità di denaro per formarli, si discute di questioni dalla dubbia utilità pubblica! :ghghgh:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me non é di dubbia utilità pubblica. Il problema serio é che abbiamo università che ti insegnano tanta fuffa e ti preparano poco per il mondo del lavoro. Tengono convegni sul mondo del lavoro e giovani, tante, passatemi il termine, menate che non hanno senso: risultato? Giovani poco preparati non per colpa loro e poco pronti ad essere attivi nel mondo del lavoro e tardi!

In quest'ottica, abolire il valore legale per me non é un male ma un bene. Vi spiego perché. Se la vostra laurea legalmente non vi consentisse nulla, ma valesse di più la vostra reale preparazione e capacità di entrare nel mondo del lavoro, ecco che voi cerchereste l'università in grado di farlo, perché gli permetterebbe di entrare più facilmente e velocemente nel lavoro e rientrare da quell'investimento formativo durato 4,5 anni nel più breve tempo possibile. E qua entrerebbero in gioco le università, che farebbero a gara per risultare le migliori nella preparazione teorica e PRATICA del futuro lavoratore.


Questo messaggio é stato realizzato con il 100% di bites riciclati!

L'Angolo dell'Avvocato di Italiamac - Topic

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottima analisi aponus return, concordo appieno. Io non ho una laurea, ma mi rattrista vedere coetanei che si sono impegnati duramente per avere il "pezzo di carta", costretti ad impegnarsi per averlo e non per formarsi davvero, che ora se ne fanno poco o nulla. Con un sistema come quello che hai sintetizzato, avrebbero potuto cercare università valide e formarsi per la loro vita professionale e non per il raggiungimento di un obiettivo a breve termine (ovvero il suddetto "pezzo di carta"), e ora avrebbero una buona base per una carriera professionale valida.


Tutti i miei post sono IMHO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me non é di dubbia utilità pubblica. Il problema serio é che abbiamo università che ti insegnano tanta fuffa e ti preparano poco per il mondo del lavoro. Tengono convegni sul mondo del lavoro e giovani, tante, passatemi il termine, menate che non hanno senso: risultato? Giovani poco preparati non per colpa loro e poco pronti ad essere attivi nel mondo del lavoro e tardi!

In quest'ottica, abolire il valore legale per me non é un male ma un bene. Vi spiego perché. Se la vostra laurea legalmente non vi consentisse nulla, ma valesse di più la vostra reale preparazione e capacità di entrare nel mondo del lavoro, ecco che voi cerchereste l'università in grado di farlo, perché gli permetterebbe di entrare più facilmente e velocemente nel lavoro e rientrare da quell'investimento formativo durato 4,5 anni nel più breve tempo possibile. E qua entrerebbero in gioco le università, che farebbero a gara per risultare le migliori nella preparazione teorica e PRATICA del futuro lavoratore.

Ecco un altro farlocco, che crede in tutto ciò che gli viene propinato....senza offesa! :ghghgh:

Abrogare il titolo significherebbe consentire a chiunque di avere libero accesso ai concorsi o che chiunque potrebbe sostenere l' esame di abilitazione ad una professione!

Insomma con la mancanza del titolo verrebbe meno la certificazione che un percoso di studio o meglio formazione sia stato completato!

Immagina di essere in ospedale per un qualsiasi motivo e di essere curato da una persona che non ha completato il suo ciclo di studi...ovviamente non vado oltre...si commenta da se! :confused:

Che le università oggi insegnino tanta fuffa è un altro discorso ed anche il fatto che preparano poco al mondo del lavoro!

A prescindere che sono sfavorevole al percorso 3+2, che ha svilito la dignità e la bontà di tantissimi percorsi di studio (ovviamente importiamo dall' estero solo il peggio), il problema della non preparazione non si risolve abolendo il titolo di studio, ma rendendo più selettivi e duri i percorsi di studio, investendo sull' università, investendo sulla formazione, investendo sui professori, investendo sulla ricerca!

Purtroppo l' Italia è un paese che investe pochissimo sulla ricerca e sulle università inducendole a far quadrare i conti con doppi o tripli salti mortali! Di conseguenza è normale che la qualità venga meno e che le aziende universitarie faranno di tutto per dimostrare che funzionano! Per dimostrare che funzionano si utilizzano statistiche sensa senso, del tipo: numero di laureati in tempo utile, oppure persone che hanno trovato impiego ad un anno dalla laurea, e non andando a valutare la qualità dei laureati.....

Ovviamente l' istruzione degli studenti italiani ha un costo ed è anche molto alto, si presuppone quindi che le menti più brillanti vengano "sfruttate" per produrre ricchezza! E' qui che c'è il delirio più totale, ricercatori bravissimi, menti geniali non riescono a trovare lavoro all' interno dell' università perchè mancano i soldi per fare ricerca e sviluppo!

Ecco quindi che approdano all' estero e li produrranno e faranno aumentare il PIL! Alla fine di questo ciclo l' Italia perde 2 volte in termini economici: 1) spende per far studiare e formare, 2) non utilizza i suoi geni ma li manda belli e pronti all' estero a produrre. Si entra quindi in un circolo vizioso, perchè si spende e basta.....

Altro discorso da fare sul titolo di studio è che lo stato ha dato la possibilità a "cani e porci" passatemi il termine, di aprire università e corsi di laurea senza un senso logico: c'è stato il fiorire di università online, corsi di laurea assurdi che fanno perdere solo valore al titolo di studio, non preparano e che assorbono soldi destinati ad università e corsi seri. Per fortuna almeno in questo campo c'è stato un miglioramento con la chiusura di determinati corsi....

Concludo dicendo che in un paese che ha come unica ricchezza le menti dei suoi cittadini, si continua a parlare di cose frivole e si continuano a tagliare i fondi a ricerca e sviluppo e istruzione.

A tutto ciò aggiungiamo che ci sarà un taglio alle rinnovabili: un atteggiamento in controtendenza rispetto alla politica di paesi più industrializzati ed evoluti! Ed aggiungiamo pure che da qui a breve il sistema sanitario (una delle poche cose che ancora ci invidiano all' estero) subirà dei cambiamenti!

:ciao:

Ottima analisi aponus return, concordo appieno. Io non ho una laurea, ma mi rattrista vedere coetanei che si sono impegnati duramente per avere il "pezzo di carta", costretti ad impegnarsi per averlo e non per formarsi davvero, che ora se ne fanno poco o nulla. Con un sistema come quello che hai sintetizzato, avrebbero potuto cercare università valide e formarsi per la loro vita professionale e non per il raggiungimento di un obiettivo a breve termine (ovvero il suddetto "pezzo di carta"), e ora avrebbero una buona base per una carriera professionale valida.

2 farlocchi......

avanti il prossimo....

:ghghgh:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La simpatia dilaga... Non perdo neppure tempo a rispondere per le rime, io rispetto le opinioni altrui anche quando non le condivido. Evidentemente, sono uno dei pochi che ancora lo fanno. Notte.

Anche io le rispetto, infatti non punto la pistola contro chi non la pensa come me! :ghghgh:

Stimolo solamente il prossimo a riflettere, tutto qua!

:fiorellino:

O forse non sei in grado di replicare?

:ghghgh:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sapete com'è una logica aziendale in una piccola medio-piccola azienda (20-50 persone)?

  1. Hai studiato, ti sei laureato e sei stato assunto (fingiamo di non sapere quanto hai impiegato ad essere assunto).
  2. Non sai se il giorno seguente sei ancora lì....
  3. Se ti va bene, alla fine del mese hai uno stipendio che tuo padre guadagnava in 2 - 3 settimane (più due che tre).
  4. Non importa cosa che sai. Se il tuo capo ne sa meno di te, sei morto. Gli appellativi, la tua posizione sociale, le qualifiche di cui ti fanno oggetto e tutto il resto è meglio che non te le esemplifichi perchè, in caso contrario, mi cacciano dal forum.
  5. Se non hai protezioni, non sei simpatico a qualcuno che ha molta influenza, la prima volta che dai una risposta troppo intelligente per qualcuno più anziano o più potente di te, sei morto. Ti puntano facendoti capire che devi cancellare la parola carriera dal tuo vocabolario e se te ne vai, il più in fretta possibile, da lì, è meglio per te. Altrimenti, alla prima occasione, faranno loro in modo di convincenterti a farlo di tuo spontanea volontà...
  6. Devo continuare?

Quelle aziende di cui sopra sono la maggioranza. Se il grande capo viene dalla gavette, o è stato messo lì da qualcuno più in alto di lui per impedirgli di fare danni, di infastidire e irritare qualcuno particolarmente potente e susciettibile, la maggior parte di casi, almeno dalle mie parti... Preparati ad un bagno di sangue, il tuo, alla prima occasione.

Non parlo delle aziende sotto i 20 dipendenti, per non spaventarvi.

Non è sempre così, ovviamente, ma con l'aria che tira, non sarei propriamente certo che le cose stiano in maniera diversa.

Ma se l'aria che tira cambia.....Forse potrebbe cambiare anche altro :DD :DD ....


"Non c'è motivo che tu ti arrabbi.....

Tanto il mondo, un giorno, farà a meno di te....."

Letto su un cartello in un negozio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parliamo delle aziende con meno di 20 dipendenti invece, visto che ne possiedo una e ho assunto tutti a tempo indeterminato perché se lo meritano. Sono l'unico? Spero proprio di no.

E tanto per amor di discussione off-topic, personalmente ritengo che ci sia una certa differenza tra "stimolare il prossimo a riflettere" e dargli del farlocco.


Tutti i miei post sono IMHO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco un altro farlocco, che crede in tutto ciò che gli viene propinato....senza offesa! :ghghgh:

Abrogare il titolo significherebbe consentire a chiunque di avere libero accesso ai concorsi o che chiunque potrebbe sostenere l' esame di abilitazione ad una professione!

Insomma con la mancanza del titolo verrebbe meno la certificazione che un percoso di studio o meglio formazione sia stato completato!

Immagina di essere in ospedale per un qualsiasi motivo e di essere curato da una persona che non ha completato il suo ciclo di studi...ovviamente non vado oltre...si commenta da se! :confused:

Che le università oggi insegnino tanta fuffa è un altro discorso ed anche il fatto che preparano poco al mondo del lavoro!

A prescindere che sono sfavorevole al percorso 3+2, che ha svilito la dignità e la bontà di tantissimi percorsi di studio (ovviamente importiamo dall' estero solo il peggio), il problema della non preparazione non si risolve abolendo il titolo di studio, ma rendendo più selettivi e duri i percorsi di studio, investendo sull' università, investendo sulla formazione, investendo sui professori, investendo sulla ricerca!

Purtroppo l' Italia è un paese che investe pochissimo sulla ricerca e sulle università inducendole a far quadrare i conti con doppi o tripli salti mortali! Di conseguenza è normale che la qualità venga meno e che le aziende universitarie faranno di tutto per dimostrare che funzionano! Per dimostrare che funzionano si utilizzano statistiche sensa senso, del tipo: numero di laureati in tempo utile, oppure persone che hanno trovato impiego ad un anno dalla laurea, e non andando a valutare la qualità dei laureati.....

Ovviamente l' istruzione degli studenti italiani ha un costo ed è anche molto alto, si presuppone quindi che le menti più brillanti vengano "sfruttate" per produrre ricchezza! E' qui che c'è il delirio più totale, ricercatori bravissimi, menti geniali non riescono a trovare lavoro all' interno dell' università perchè mancano i soldi per fare ricerca e sviluppo!

Ecco quindi che approdano all' estero e li produrranno e faranno aumentare il PIL! Alla fine di questo ciclo l' Italia perde 2 volte in termini economici: 1) spende per far studiare e formare, 2) non utilizza i suoi geni ma li manda belli e pronti all' estero a produrre. Si entra quindi in un circolo vizioso, perchè si spende e basta.....

Altro discorso da fare sul titolo di studio è che lo stato ha dato la possibilità a "cani e porci" passatemi il termine, di aprire università e corsi di laurea senza un senso logico: c'è stato il fiorire di università online, corsi di laurea assurdi che fanno perdere solo valore al titolo di studio, non preparano e che assorbono soldi destinati ad università e corsi seri. Per fortuna almeno in questo campo c'è stato un miglioramento con la chiusura di determinati corsi....

Concludo dicendo che in un paese che ha come unica ricchezza le menti dei suoi cittadini, si continua a parlare di cose frivole e si continuano a tagliare i fondi a ricerca e sviluppo e istruzione.

A tutto ciò aggiungiamo che ci sarà un taglio alle rinnovabili: un atteggiamento in controtendenza rispetto alla politica di paesi più industrializzati ed evoluti! Ed aggiungiamo pure che da qui a breve il sistema sanitario (una delle poche cose che ancora ci invidiano all' estero) subirà dei cambiamenti!

:ciao:

2 farlocchi......

avanti il prossimo....

:ghghgh:

Condivido la tua analisi (non sono un farlocco dunque... :ghghgh: ).

In particolare il fatto di "imitare" le cose a metà in luoghi e tempi che non sono gli stessi di quelli che andiamo a scopiazzare. Il sistema paese non è lo stesso e fin quando non sarà lo stesso (ammesso che si voglia copiare pari pari) le cose devono avere una certa... originalità (mutuate "cum granu salis").

Detto fra noi però per certi versi "non esistono cose giuste o sbagliate ma decisioni e conseguenze" e queste devono essere chiare e tenute per un sufficiente periodo di tempo di modo che il sistema si possa adattare. Ciò vuole una politica chiara, stabile e lungimirante. Si possono alternare questo o quell'altro ma devono esserci dei caposaldi per una durata di almeno una generazione.

Quindi, ammetto che si tratta di una provocazione, ma si potrebbe anche abolire ogni valore legale di un titolo, quello medico ad esempio. Poi però chi sbaglia va dentro a vita (e quindi la giustizia DEVE funzionare in questo contesto. Mi risparmio di evidenziare che NON è il nostro caso!). Voglio vedere poi chi opera senza una preparazione adeguata.

In sintesi, estremizzando, va tutto bene purchè si sappia dove si vuole andare e come si intende raggiungere obiettivi a lungo termine. Altrimenti è solo un teatrino, oggi c'è la danza classica, domani la tarantella...


iMac 27"/5750/SD, Mid2010 model, prod. week: 10/2011, 2.93GHz Quad-Core Intel Core i7, 2x2+2x4=12GB 1333MHz DDR3 SDRAM, 2TB Serial ATA Drive, Serial ATA Drive8x double-layer SuperDrive, ATI Radeon HD 5750 1GB GDDR5 SDRAM, Microsoft Office per Mac 2011, AppleCare Protection Plan, Lacie d2 quadra 2TB, Wacom Intuos3 A5, Adobe Creative Suite 5.5 Production Premium, Painter 11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parliamo delle aziende con meno di 20 dipendenti invece, visto che ne possiedo una e ho assunto tutti a tempo indeterminato perché se lo meritano. Sono l'unico? Spero proprio di no.

E tanto per amor di discussione off-topic, personalmente ritengo che ci sia una certa differenza tra "stimolare il prossimo a riflettere" e dargli del farlocco.

Non te la prendere...

:fiorellino:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parliamo delle aziende con meno di 20 dipendenti invece, visto che ne possiedo una e ho assunto tutti a tempo indeterminato perché se lo meritano. Sono l'unico? Spero proprio di no.

E tanto per amor di discussione off-topic, personalmente ritengo che ci sia una certa differenza tra "stimolare il prossimo a riflettere" e dargli del farlocco.

E' più probabile che tu abbia un titolo di studio...O che si comporta come se avesse un titolo di studio. Costoro sono di un'altra razza, minoritaria, purtroppo.

In quanto alle considerazioni di MaxMBP, sono fuori dal mondo. Sono legittime, ma fuori dal mondo.

Lui, evidentemente non ha mai pulito una macchina dalle morchie, dal grasso.....A man o qualcos'altro di livello infimo come ho fatto io. Quando ha lavorato, probabilmente, ha avuto delle protezioni molto forti e influenti...Se mi è consentito questo eufemismo. Che lui ne sia cosciente o meno.

Quando io ho fatto quei lavori di bassa levatura, di media e qualche volta di alta fascia (niente cose dirigenziali, ovviamente).

Ti posso assicurale, MaxMBP, che i livelli superiori (qualunque, era sufficiente che fosse uno stabilizzato o con contrato più lungo di qualche mese) per riferirsi ai livelli inferiori al loro, se di tipo avventizio, usavano termini, come dire....Molto coloriti e almeno atrettanto irriferibili in questa sede....Fidati.


"Non c'è motivo che tu ti arrabbi.....

Tanto il mondo, un giorno, farà a meno di te....."

Letto su un cartello in un negozio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho solo il diploma, ma ho un cervello e ho fatto il dipendente per tempo sufficiente da capire come vogliono essere trattati (purché si comportino di conseguenza e lavorino con serietà e impegno, ovvio). Loro si ritengono fortunati ad avere un lavoro fisso, e mi raccontano storie di parenti e amici in nero, con tre lavori, sottopagati, sfruttati e trattati pure male; e non riesco a capire come i loro datori di lavoro possano pensare che riceveranno un lavoro ben fatto in cambio di un trattamento del genere.


Tutti i miei post sono IMHO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' più probabile che tu abbia un titolo di studio...O che si comporta come se avesse un titolo di studio. Costoro sono di un'altra razza, minoritaria, purtroppo.

In quanto alle considerazioni di MaxMBP, sono fuori dal mondo. Sono legittime, ma fuori dal mondo.

Lui, evidentemente non ha mai pulito una macchina dalle morchie, dal grasso.....A man o qualcos'altro di livello infimo come ho fatto io. Quando ha lavorato, probabilmente, ha avuto delle protezioni molto forti e influenti...Se mi è consentito questo eufemismo. Che lui ne sia cosciente o meno.

Quando io ho fatto quei lavori di bassa levatura, di media e qualche volta di alta fascia (niente cose dirigenziali, ovviamente).

Ti posso assicurale, MaxMBP, che i livelli superiori (qualunque, era sufficiente che fosse uno stabilizzato o con contrato più lungo di qualche mese) per riferirsi ai livelli inferiori al loro, se di tipo avventizio, usavano termini, come dire....Molto coloriti e almeno atrettanto irriferibili in questa sede....Fidati.

Il tuo discorso non vuol dire niente!!

E' completamente OT....

Ma ti rendi conto di ciò che scrivi e come lo scrivi?

Sono allibito.... :shock:

Il tuo messaggio è indecifrabile ed oltre ad essere completamente fuori luogo, presenta numerosi errori di sintassi!

Posso capire a questo punto il linguaggio "irriferibile", usato dai "livelli superiori", specialmente se cercavi di comunicare con loro nello stesso modo in cui scrivi!

"Ma guarda che roba!"

Ma chi te lo dice che ho avuto delle protezioni forti ed influenti?? Tu diffami! Vergogna!

Sei sicuro di non aver "cannato" topic?

Chi te lo dice che non ho mai pulito una machina dal grasso?? ma sopratutto cosa c'entra?

Dici che le mie opinioni sono fuori dal mondo? Bene dimostramelo..... :ghghgh:

P.S.

un consiglio a tutti i giovani che ci seguono da casa: "studiate e non dite bugie!"


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che ho la sintassi che lascia parecchio a desiderare quando rispondo d'impulso.

In quella risposta, tra l'altro, non ho nemmeno riletto quanto ho scritto.

Chiedo scusa.

Guarda che è tutto vero.

Dalle mie parti, se dietro di te (professionalmente parlando) non hai nessuno influente e potente (molto influente e potente) Non lavori.

Se ti fanno la grazia di farti lavorare, non ti pagano o ti pagano la prima volta e poi ti cacciano.

Se poi sei un loro subordinato,puoi solo sperare che la fine del mese arrivi in fretta, molto in fretta. Soprattutto se si accorgono che sono loro ad avere torto e non tu, come vanno a raccontare a chiunque abbia la sventura di ascoltarli....

Solo loro valgono, gli altri, i subordinati, i consulenti e chiunque sia esterno al loro clan è un incapace e incompetente che vuole solo derubarli facendosi pagare cifre insensate.

Se li metti in ombra, poi, sei morto. Credimi. Non importa per quale ragione l'hai fatto.

C'è un sacco di persone che non amano sentire certe cose. Troppi scheletri nell'armadio. Troppe cose devono rimanere nell'oscurità. Se venissero alla luce, sarebbe un guaio serio per loro. Meglio non rischiare.

Che tu ci creda o meno.

Come in tutte le cose ci sono le eccezioni, ovviamente.

Quando le incontri, dimentichi tutto il resto. Bisogna incontrarle, però....

P.S....Sì, forse uso un modo un colorito di esprimermi...Senza offesa per nessuno, naturalmente.

:fiorellino: :fiorellino:


"Non c'è motivo che tu ti arrabbi.....

Tanto il mondo, un giorno, farà a meno di te....."

Letto su un cartello in un negozio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Diciamo che ho la sintassi che lascia parecchio a desiderare quando rispondo d'impulso come ho fatto in quella risposta che, tra l'altro, non ho nemmeno riletto.

Chiedo scusa.

Guarda che è tutto vero.

Dalle mie parti, se dietro di te (professionalmente parlando) non hai nessuno influente e potente (molto influente e potente) Non lavori e se ti fanno la grazia di farti lavorare, non ti pagano o ti pagano la prima volta e poi ti cacciano. Soprattutto se si accorgono di avere torto senza rimedio.

Solo loro valgono, gli altri, i subordinati, i consulenti e chiunque sia esterno al loro clan è un incapace e incompetente che vuole solo derubarli facendosi pagare cifre insensate.

Se li metti in ombra, per qualuqnue motivo e li privi della possibilità di denigrare te e il tuo lavoro, sei morto. Credimi.

Puoi pensare e dire tutte le cose brutte che vuoi. Forse hai pure ragione. Ma con l'aria che tira è meglio che non si sappia troppo quale è il tuo pensiero.

C'è un sacco di persone che non amano sentire queste cose. Troppi scheletri nell'armadio. Talmente tanti che se aprono quell'armadio li ritrovano sotto forma di poltiglia con cui nemmeno gli insetti spazzini vogliono avere a che fare.

Che tu ci creda o meno.

Io credo fortemente nell' utilità di costruire frasi semplici e chiare formate da soggetto, predicato verbale e complemento oggetto! Il tuo discorso continua ad essere incomprensibile e fuori luogo!

Io credo che tu debba leggere di più (puoi iniziare da Dante e Manzoni) e guardare meno TV! Questo è un consiglio, sia ben chiaro! :fiorellino:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Va bene. Io non ho una laurea in lingua e letteraura italiana.

Ti assicuro che si capisce quanto volevo dire.

Se tu non capisci o non cuoi capire, è un problema tuo.

Stammi bene.


"Non c'è motivo che tu ti arrabbi.....

Tanto il mondo, un giorno, farà a meno di te....."

Letto su un cartello in un negozio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Va bene. Io non ho una laurea in lingua e letteraura italiana.

Ti assicuro che si capisce quanto volevo dire.

Se tu non capisci o non cuoi capire, è un problema tuo.

Stammi bene.

A prescindere che il discorso che fai è completamente OT, a prescindere che si impara a scrivere e fare di calcolo alle scuole elementari e medie, a prescindere dal discorso "si capiva quindi posso anche non scrivere in italiano", a prescindere che non ho nessun problema, a prescindere che non riesci ad esprimerti in maniera corretta, a prescindere che non riesci a comunicare, a prescindere che molto probabilmente non hai capito di cosa stiamo parlando....

Stammi bene

:fiorellino:


Why join the navy if you can be a pirate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo fortemente nell' utilità di costruire frasi semplici e chiare formate da soggetto, predicato verbale e complemento oggetto! Il tuo discorso continua ad essere incomprensibile e fuori luogo!

Io credo che tu debba leggere di più (puoi iniziare da Dante e Manzoni) e guardare meno TV! Questo è un consiglio, sia ben chiaro! :fiorellino:

:rofl: voglio morire! :DD

Va bene. Io non ho una laurea in lingua e letteraura italiana.

Ti assicuro che si capisce quanto volevo dire.

Se tu non capisci o non cuoi capire, è un problema tuo.

Stammi bene.

Non scaricare su terzi la tua inettitudine alla comunicazione scritta... :rolleyes:


My  products:

iMac 27" (2009), MacBook Air 13" (2011), MacBook White (2006), iPhone 4s 16GB, iPhone 3GS 32GB, iPod Touch 2G 16GB, iPod Video 30GB, Airport Extreme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, manteniamo la calma, non scateniamo Flames e soprattutto usiamo il rispetto del prossimo. Su Italiamac la maleducazione non ci piace e non è tollerata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi, manteniamo la calma, non scateniamo Flames e soprattutto usiamo il rispetto del prossimo. Su Italiamac la maleducazione non ci piace e non è tollerata.

Tranquillo Gim....Al massimo hai qualche utente di meno a causa di dipartita prematura :hihihehe: :hihihehe:

@resto del forum:

Vanno bene frasi corte come quella? :angioletto: :angioletto:


"Non c'è motivo che tu ti arrabbi.....

Tanto il mondo, un giorno, farà a meno di te....."

Letto su un cartello in un negozio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho notato, purtroppo, che spesso e volentieri, c'è molta gente che non appena incontra qualcuno che non la pensa come lui, o peggio ancora, non sa come continuare ad argomentare le proprie idee o pensiero, inizia a vaneggiare e ad arrampicarsi sugli specchi. Quello che la vita mi ha insegnato (21 anni, liceo classico, studente d'ingegneria e tanti anni da cameriere) che per avere rispetto, bisogna dare rispetto.

Lasciando questa mia piccola "critica" sulla società, cerchiamo di ritornare all'argomento del topic.

In Italia, questo ragionamento di "in base a dove ti laurei, in un colloquio avrai un diverso riguardo" esiste ed è sempre esistito. Con questo il governo, vuole rendere legale e legittima questa cosa. Io studio Ingegneria Biomedica presso l'università di Pisa. Del mio indirizzo di studi, nel nostro Paese, esistono pochissime sedi...se non sbaglio mi sembra Pisa, Roma, Napoli, Milano e Torino; quest'ultime due solo ai Politecnici. Chi studia ora, o ha studiato in passato, sa quanto costa studiare fuori o mantenersi all'università. Le spese universitarie sono suddivise così: affitto, retta universitaria, libri di testo, mantenimento(spese varie). In città piccole come Pisa, Perugia ecc. per fortuna il tenore di vita non è altissimo e con poco si riesce a studiare e a vivedere senza che ci manchi nulla. È risaputo, e i colleghi ingegneri potranno confermare, le migliori facoltà sono presso i politecnici per via delle numerosissime ricerche condotte. Provate ad immaginare quanto possa costare la vita lì! Io ho visto affiti di posto letto per camera doppia di 300/350€. Più tutte le altre spese andare all'università è un vero e proprio investimento, che purtroppo non tutte le famiglie possono permettersi. L'unica cosa "favorevole", fatemi passare il termine, è mettere in competizioni le università, cioè adeguare le proprie strutture e i propri docenti in modo da poter dare una maggior preparazione professionale...però per altre univertità, può portare solo all'accorpamento con altre sedi o, peggio ancora, alla chiusura.

Andrebbero riviste troppe cose nel sistema. Non sono un sostetitore delle 3+2 che nel caso ci si fermi alla "laurea base" non si è ne carne ne pesce.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Legale o meno, sarebbe giusto iniziare ad insegnare qualcosa a questi benedetti studenti che vogliono ottenere tutti un lavoro dietro qualche scrivania, senza avere alba di quello che fanno!!! Io non ho una laurea perché la situazione economica della mia famiglia, a quei tempi (...circa 15 anni fa, non sono matusalemme.... :ghghgh: ) non lo permetteva!...ma noto con "piacere" che il grado di preparazione degli universitari del giorno d'oggi, è veramente disastroso! E' da anni che va avanti questo 'decadimento culturale'...i periti degli anni 70 erano super preparatissimi, e davano 10 a 0 a noi periti degli anni 90, che a nostra volta diamo 10 a 0 ai periti odierni...e direi 10 a 5 ai neolaureati.... :ghghgh:

Qua sopra ho scritto con "piacere" perché, finché sarà così, il mio posto di lavoro fisso è assicurato dalla mia preparazione e dalla mia professionalità!

Direi che un po' tutti i governi che abbiamo avuto negli ultimi 40 anni hanno giocato con i nostri cervelli per ricacciarci nell'ignoranza del pre-guerra...quello attuale ci sta' semplicemente dando il colpo di grazia: qualcuno deve pur farlo!!!... :ghghgh: :ghghgh: :ghghgh:

P.S.: rido, anche se non ci sarebbe proprio niente da ridere....... :cold:

P.P.S.: ...un po' sono d'accordo anche io sul fatto di non far studiare cani e porci, ma di scegliere!...non in base ai soldi, ma in base alle capacità: se tutti studiano e PRETENDENDO un lavoro "pulito" tra un po' di anni non ci saranno più operai, tecnici, giardinieri.............allora ci sarà un'invasione di extracomunitari lavoratori..... :cold:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...un po' sono d'accordo anche io sul fatto di non far studiare cani e porci, ma di scegliere!...non in base ai soldi, ma in base alle capacità: se tutti studiano e PRETENDENDO un lavoro "pulito" tra un po' di anni non ci saranno più operai, tecnici, giardinieri.............allora ci sarà un'invasione di extracomunitari lavoratori..... :cold:

quoto


iMac 27"/5750/SD, Mid2010 model, prod. week: 10/2011, 2.93GHz Quad-Core Intel Core i7, 2x2+2x4=12GB 1333MHz DDR3 SDRAM, 2TB Serial ATA Drive, Serial ATA Drive8x double-layer SuperDrive, ATI Radeon HD 5750 1GB GDDR5 SDRAM, Microsoft Office per Mac 2011, AppleCare Protection Plan, Lacie d2 quadra 2TB, Wacom Intuos3 A5, Adobe Creative Suite 5.5 Production Premium, Painter 11

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbé, se aboliscono anche il valore legale della laurea, vado a fare la rivoluzione in piazza e mi porto tutti quelli che la laurea se la sono sudata come me.... e quelli che studiano tutto il giorno per conseguirla..

Erri.... si va a fare le barricate!!!

:jason::mitra::biker::bangin::sediata:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbé, se aboliscono anche il valore legale della laurea, vado a fare la rivoluzione in piazza e mi porto tutti quelli che la laurea se la sono sudata come me.... e quelli che studiano tutto il giorno per conseguirla..

Erri.... si va a fare le barricate!!!

:jason::mitra::biker::bangin::sediata:

Puoi giurarci :DD

Mettiamo anche le bassotte in tenuta antisommossa e le portiamo con noi :ghghgh:


My  products:

iMac 27" (2009), MacBook Air 13" (2011), MacBook White (2006), iPhone 4s 16GB, iPhone 3GS 32GB, iPod Touch 2G 16GB, iPod Video 30GB, Airport Extreme.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io credo che tu debba leggere di più (puoi iniziare da Dante e Manzoni) e guardare meno TV! Questo è un consiglio, sia ben chiaro! :fiorellino:

Per saper parlare e scrivere bene in Italiano non occorre leggere manzoni o dante, basta leggerersi un fumetto o 2 di paperino al giorno.


~ MacBook Pro 13 - iPhone SE ~

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbé, se aboliscono anche il valore legale della laurea, vado a fare la rivoluzione in piazza e mi porto tutti quelli che la laurea se la sono sudata come me.... e quelli che studiano tutto il giorno per conseguirla..

Erri.... si va a fare le barricate!!!

:jason::mitra::biker::bangin::sediata:

Lasciamo le bassotte a casa e portiamoci i forconi :ghghgh:

Presentissimo!! XD

Ad ogni modo ragazzi, il problema vero si è presentato in questa stessa discussione. Guardate come è stato trattato Simulacron. Orsù, siamo giusti: si capiva ciò che intendeva, ma molto spesso chi possiede una laurea ha faticato talmente tanto ad averla - ci ha messo tanto impegno - che sentendola svilita da chi non ha questa esperienza diventa una iena. Questo fa sì che in una normale discussione si creino due fazioni che si scanneranno in un celebrity death match e abbandonano il cuore dell'argomento.

Detto questo se fanno realmente una cosa del genere prima scendo in piazza con Adrix e gli altri e pretendo teste :ghghgh: e poi prenoto il primo volo per un paese che invece capisca il valore del famoso "pezzo di carta".


"Non cercare una pace che dia una vittoria parziale, ma una vittoria che dia la pace definitiva"

Apple products: iMac 24", Mac Mini, MacBook Pro, iPhone 4s, Ipod Nano, Airport Express

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lasciamo le bassotte a casa e portiamoci i forconi :ghghgh:

Presentissimo!! XD

Ad ogni modo ragazzi, il problema vero si è presentato in questa stessa discussione. Guardate come è stato trattato Simulacron. Orsù, siamo giusti: si capiva ciò che intendeva, ma molto spesso chi possiede una laurea ha faticato talmente tanto ad averla - ci ha messo tanto impegno - che sentendola svilita da chi non ha questa esperienza diventa una iena. Questo fa sì che in una normale discussione si creino due fazioni che si scanneranno in un celebrity death match e abbandonano il cuore dell'argomento.

Detto questo se fanno realmente una cosa del genere prima scendo in piazza con Adrix e gli altri e pretendo teste :ghghgh: e poi prenoto il primo volo per un paese che invece capisca il valore del famoso "pezzo di carta".

Prendere una laurea in un'università pubblica è talmente faticoso che non si può sentire neanche per scherzo una cosa simile. Io lavorando ho impiegato 4 anni e 15 giorni per fare tutti gli esami senza regalare salami, prosciutti e provoloni a nessun professore; sono stati 4 anni senza fare altro: solo studio; che dovrei fare? Mettermi a pecoroni di fronte al primo imbecille di parlamentare che non potendo far laureare il figlio "a prosciutti" neanche in un'università privata vorrebbe veder abolito il valore della laurea? E mica si può risolvere tutto con il buon senso: andrò in piazza e se mi capita il responsabile lo strangolo :mitra: :mitra: con le mie mani, prima che lui elimini la mia vita.... fatevene una ragione, su questa cosa non mollo di un centimetro; o meglio, mi dovete ammazzare fisicamente, perché a 50 anni non mi piego su questa assurda angheria.

E poi siamo chiari, non è assolutamente necessario laurearsi nella vita, però chi non lo vuole fare, si dedichi a cose differenti e lasci stare chi vuole o chi ha voluto studiare :mad::infuriato:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo