Vai al contenuto





Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.

Gabry207

Linux su mac

Recommended Posts

PREMESSA: non sono in alcun modo responsabile di danni causati al vostro computer seguendo la mia guida. pur essendo testata da me, alcune incomprensioni potrebbero portare a danni più o meno gravi di cui (ripeto) non sono responsabile.

comunque sia, non è troppo difficile installare linux su un mac

io opero così:

1. partiziono con assistente bootcamp

2. masterizzo una distro linux

3. avvio il mac tenendo premuto alt

4. inserisco il cd (o dvd) appena masterizzato

5. aspetto che carichi un cd avviabile con il nome windows

6. procedo all'installazione, scegliendo un'installazione personalizzata (anche se dà l'opzione di partizionare autonomamente, non si deve scegliere: funziona solo sui pc)

7. mi accerto di selezionare sda3 se sono su leopard/snow leopard, o su sda4 se sono su lion. con una calcolatrice dividete lo spazio totale nella partizione (di solito in MB) per 1024, e avrete la dimensione in GB. se corrisponde alla dimensione della partizione da voi creata con assistente bootcamp, allora andate sicuri

8. selezionata la partizione, scelgo di formattare in ext3 con journaling e di scegliere "\" come punto di mount. assicuriamoci di spuntare la casella "formatta".

9. procedere con l'installazione

10. il gioco è fatto!

Note Importanti:

1. NON PROVATE MAI a installare open suse: per qualche oscuro motivo sballa mac.

2. c'è un piccolo bug nel riavvio: alla fine dell'installazione, dovrete riavviare il mac, anche se una volta tolto il cd/dvd il mac non si riavvierà. dovrete spegnere forzatamente e riaccendere.

3. il grub non si sovrappone all'efi con questo metodo.

4. se l'audio non funziona, dovete andare sul terminale, scrivere

alsamixer

e premere invio. poi aumentate con le freccine tutti i volumi al massimo

5. con alcune distro, potrebbe capitare che dal vostro jack audio da 3.5 mm esca una luce rossa. è normale, dato che quella del mac è anche una porta ottica, e linux non riesce ad attivare una sola alla volta.

6. se avete più di una scheda video, linux userà entrambe.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


1. NON PROVATE MAI a installare open suse: per qualche oscuro motivo sballa mac.

Provateci pure, e poi comportatevi così:

- all'avvio di grub aggiungete manualmente root=/bin/bash alla fine della riga

- sax2 -b per generare automaticamente il file di configurazione di X

- modificate il file di configurazione di X, /etc/X11/xorg.conf, portatevi alla sezione "Module" e commentate con il # le seguenti righe

# Load "dri"

# Load "dbe"

# Load "glx"

salvate il file e aggiornate il sistema con il comando sync

edit: ...riavviate il pc!

secondo edit: ...ops, riavviate il mac! :ghghgh:

cià! :ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non era più facile usare VirtualBox?

Non puoi godere al meglio di GNU/Linux: per esempio non puoi installare i driver per l'accelerazione 3D.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

PREMESSA: non sono in alcun modo responsabile di danni causati al vostro computer seguendo la mia guida. pur essendo testata da me, alcune incomprensioni potrebbero portare a danni più o meno gravi di cui (ripeto) non sono responsabile.

comunque sia, non è troppo difficile installare linux su un mac

io opero così:

1. partiziono con assistente bootcamp

2. masterizzo una distro linux

3. avvio il mac tenendo premuto alt

4. inserisco il cd (o dvd) appena masterizzato

5. aspetto che carichi un cd avviabile con il nome windows

6. procedo all'installazione, scegliendo un'installazione personalizzata (anche se dà l'opzione di partizionare autonomamente, non si deve scegliere: funziona solo sui pc)

7. mi accerto di selezionare sda3 se sono su leopard/snow leopard, o su sda4 se sono su lion. con una calcolatrice dividete lo spazio totale nella partizione (di solito in MB) per 1024, e avrete la dimensione in GB. se corrisponde alla dimensione della partizione da voi creata con assistente bootcamp, allora andate sicuri

8. selezionata la partizione, scelgo di formattare in ext3 con journaling e di scegliere "\" come punto di mount. assicuriamoci di spuntare la casella "formatta".

9. procedere con l'installazione

10. il gioco è fatto!

Note Importanti:

1. NON PROVATE MAI a installare open suse: per qualche oscuro motivo sballa mac.

2. c'è un piccolo bug nel riavvio: alla fine dell'installazione, dovrete riavviare il mac, anche se una volta tolto il cd/dvd il mac non si riavvierà. dovrete spegnere forzatamente e riaccendere.

3. il grub non si sovrappone all'efi con questo metodo.

4. se l'audio non funziona, dovete andare sul terminale, scrivere

alsamixer

e premere invio. poi aumentate con le freccine tutti i volumi al massimo

5. con alcune distro, potrebbe capitare che dal vostro jack audio da 3.5 mm esca una luce rossa. è normale, dato che quella del mac è anche una porta ottica, e linux non riesce ad attivare una sola alla volta.

6. se avete più di una scheda video, linux userà entrambe.

Riesumo questo post e guida domandando se tale guida va bene anche per chi ha lion installato e poi nn mi sono chiare due cose,la prima una volta creata la partizione con bootcamp 4 presente in lion mettiamo ad es di 32 giga ( come quella di solito di serie presente su bootcmap) poi bisogna uscire da bootcamp inserire il dvd/cd di ubuntu ( nel mio caso una distro 10.04 a 64 bit) e riavviare tenendo premuto il tasto alt giusto ? Poi alla schermata iniziale della installazione di ubuntu procedere in via manuale e non automatica quando compaiono le partizioni e selezionare quella di bootcamp ( viene visualizzata con tale nome nello schema di ubuntu ?) e formattarla in est 3 journaling mettendo / come punto di mount o questo altro segno \ ? E per finire prima di procedere bisogna cliccare su avanzate in ubuntu e dirgli di inserire il grub nella partizione appena creata di bootcmap ? Oppure questo ultimo passaggio non occorre.Chiedo queste spiegazoni perché non ho alcuna intenzione di mettere a rischio l'hard disk principale con la partizione di lion e poi per finire nella peggiore delle ipotesi che qualcosa vada male vi è il modo per ripristinare il tutto con la modalità di ripristino di lion oppure con time machine ? E' importante direi fondamentale avere risposte sicure altrimenti continuo ad usare un comune virtualizzatore come virtualbox che non mi crea nessunissimo problema anche sapendo di non poter sfruttare totalmente le capacità del system made in linux ;) grazie e ciao


http://gennarogiugliano.altervista.org

Imac 24,2.4 Ghz,4 Giga Ram,Hd 1 Terabyte,system 10.8.2 - Ubuntu Studio 12.04 LTS dual boot

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riesumo questo post e guida domandando se tale guida va bene anche per chi ha lion installato e poi nn mi sono chiare due cose,la prima una volta creata la partizione con bootcamp 4 presente in lion mettiamo ad es di 32 giga ( come quella di solito di serie presente su bootcmap) poi bisogna uscire da bootcamp inserire il dvd/cd di ubuntu ( nel mio caso una distro 10.04 a 64 bit) e riavviare tenendo premuto il tasto alt giusto ? Poi alla schermata iniziale della installazione di ubuntu procedere in via manuale e non automatica quando compaiono le partizioni e selezionare quella di bootcamp ( viene visualizzata con tale nome nello schema di ubuntu ?) e formattarla in est 3 journaling mettendo / come punto di mount o questo altro segno \ ? E per finire prima di procedere bisogna cliccare su avanzate in ubuntu e dirgli di inserire il grub nella partizione appena creata di bootcmap ? Oppure questo ultimo passaggio non occorre.Chiedo queste spiegazoni perché non ho alcuna intenzione di mettere a rischio l'hard disk principale con la partizione di lion e poi per finire nella peggiore delle ipotesi che qualcosa vada male vi è il modo per ripristinare il tutto con la modalità di ripristino di lion oppure con time machine ? E' importante direi fondamentale avere risposte sicure altrimenti continuo ad usare un comune virtualizzatore come virtualbox che non mi crea nessunissimo problema anche sapendo di non poter sfruttare totalmente le capacità del system made in linux ;) grazie e ciao

allora... il fatto che hai lion non significa niente, è solo un sistema operativo, quindi la guida funziona anche per lion.

riavvii tenendo premuto alt, e anche qua è ok.

ora non ricordo esattamente come funziona l'installazione manuale... comunque puoi individuare la partizione di bootcamp con 2 fattori:

1. la dimensione: ti viene mostrata la dimensione in MB della partizione (per ottenerla in GB basta dividere per 1024)

2. il formato con cui è stata formattata: prima di riavviare apri da mac utility disco e formatta la partizione con un formato non comune nel mac, come FAT32 o FAT16 (tanto poi la riformatterai in ext3). quando vedrai la tabella partizioni nell'installatore di ubuntu, vedrai anche il formato.

come punto di mount devi scegliere / dal menu a tendina. ti dico dal menu a tendina perché così è sicuro che non sbagli (effettivamente mi hai fatto venire il dubbio se sia / oppure \)

per quanto riguarda il grub, dovrebbe metterlo già nella partizione scelto / come punto di mount.

per ripristinare il mac in caso di errori basta avviare da recovery (anche se ti consiglio di fare un cd di lion) e reinstallare da time machine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

allora... il fatto che hai lion non significa niente, è solo un sistema operativo, quindi la guida funziona anche per lion.

riavvii tenendo premuto alt, e anche qua è ok.

ora non ricordo esattamente come funziona l'installazione manuale... comunque puoi individuare la partizione di bootcamp con 2 fattori:

1. la dimensione: ti viene mostrata la dimensione in MB della partizione (per ottenerla in GB basta dividere per 1024)

2. il formato con cui è stata formattata: prima di riavviare apri da mac utility disco e formatta la partizione con un formato non comune nel mac, come FAT32 o FAT16 (tanto poi la riformatterai in ext3). quando vedrai la tabella partizioni nell'installatore di ubuntu, vedrai anche il formato.

come punto di mount devi scegliere / dal menu a tendina. ti dico dal menu a tendina perché così è sicuro che non sbagli (effettivamente mi hai fatto venire il dubbio se sia / oppure \)

per quanto riguarda il grub, dovrebbe metterlo già nella partizione scelto / come punto di mount.

per ripristinare il mac in caso di errori basta avviare da recovery (anche se ti consiglio di fare un cd di lion) e reinstallare da time machine

il dvd di lion lo feci al momento del download dallo store apple,mentre ho anche su hd la partizione di ricovery. Riguardo a time machine pure sono coperto........ :ciao: grazie e ciao

gennaro


http://gennarogiugliano.altervista.org

Imac 24,2.4 Ghz,4 Giga Ram,Hd 1 Terabyte,system 10.8.2 - Ubuntu Studio 12.04 LTS dual boot

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il dvd di lion lo feci al momento del download dallo store apple,mentre ho anche su hd la partizione di ricovery. Riguardo a time machine pure sono coperto........ :ciao: grazie e ciao

gennaro

molto saggio.


i miei viaggi in moto: http://www.facebook.com/InMotoconVale

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo