Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Progettazione 3d


d31

Recommended Posts

Sono studente universitario di Architettura.

Volevo prendere confidenza con i programmi 3d.

Quindi, anche in vista del progetto di quest'anno, volevo un programma 3d mac per:

-Attuare, il più possibile, la fase progettuale in 3d cioè iniziare a progettare in 3d coordinando piante, sezioni, legame con il paesaggio (il terreno).

-L'area di progetto è a pochi metri da un fiume e tra la campagna e il paese. Quindi un programma in cui gestire "facilmente" le curve di terreno e ecc.

-E' insensata l'idea di puntare tutto sul 3d? Fino a che scala può avere senso? Può tendere a farmi trascurare le piante, la distribuzione e quindi la vivibilità? Meglio stare sul "classico" autocad 2d e poi tradurre, di volta in volta, i disegni in 3d? Cosa ne pensate e come fate voi?

Io, oltre Autocad, conosco un pochino di 3ds max e ovviamente sketchup.

Cosa conviene imparare?

Archicad oppure Rhino, Cinema, Blender o altro ancora

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 81
  • Created
  • Ultima Risposta

ciao

io fossi in te imparerei bene 3ds + v ray è lo standard per i posti di lavoro, io sono architetto e faccio il renderista,

uso skethup + vray e posso dirti che non ottengo risultati molto inferiori a 3ds,

ma sul curriculum sembra poco professionale e in piu di uno studio mi hanno detto che volevamo 3ds. sei all univerista per imparare, si perde molto piu tempo, ripeto PERDE perche per la scala architettonica e non lavori di grafica i risultati di skp sono validissimi, pero se lo sai è un valore in piu, cosi potrai fregarmi il lavoro qui in svizzera :D

Dal punto di vista progettuale puntare tutto sul 3d te lo sconsiglio, arriva fino a 1:100 in 3d, prospetti compresi, per sezioni e esecutivi vadi di cad 2d (vector works, archicad o autocad come ti trovi meglio)

i miei viaggi in moto: http://www.facebook.com/InMotoconVale

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ciao

io fossi in te imparerei bene 3ds + v ray è lo standard per i posti di lavoro, io sono architetto e faccio il renderista,

uso skethup + vray e posso dirti che non ottengo risultati molto inferiori a 3ds,

ma sul curriculum sembra poco professionale e in piu di uno studio mi hanno detto che volevamo 3ds. sei all univerista per imparare, si perde molto piu tempo, ripeto PERDE perche per la scala architettonica e non lavori di grafica i risultati di skp sono validissimi, pero se lo sai è un valore in piu, cosi potrai fregarmi il lavoro qui in svizzera :D

Dal punto di vista progettuale puntare tutto sul 3d te lo sconsiglio, arriva fino a 1:100 in 3d, prospetti compresi, per sezioni e esecutivi vadi di cad 2d (vector works, archicad o autocad come ti trovi meglio)

mmm il problema con 3DS è quello di dover partizionare il disco! cosa che vorrei evitare col Mac nuovo.

Di artlantis cosa ne pensi? ho letto che dovrebbe uscire il 4 con un nuovo motore render

http://www.flickr.com/photos/frankrava/ Canon 450D

 MacBook 13" bianco 2.1 GHz Intel Core 2 Duo, Ram 4 GB  MacBookPro 15" Intel Core i7 quad-core a 2,2GHz

 iPhone 4  iPad 2 - 32GB WiFi

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mmm il problema con 3DS è quello di dover partizionare il disco! cosa che vorrei evitare col Mac nuovo.

Di artlantis cosa ne pensi? ho letto che dovrebbe uscire il 4 con un nuovo motore render

A questo punto usa cinema 4D accoppiato con vray io mi son sempre trovato alla grande e i risultati sono veramente ottimi :)

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non metto in discussione i risultati di cinema 4d, percarita, poi non sapendolo usare ho solo visto i risultati di chi lo sa usare bene quindi ho visto ottime cose :)

il mio dicorso era piu "didattico", erano consigli per il futuro.

per artlantis anche credo sia ottimo, ma mai usato nemmeno quello :(. e poi con cosa modelleresti? direttametne su artlantis su autocad 3d :confused:

se non vuoi formattare nn saprei, v ray per cinema 4d è per mac? boh...

quello per sketchup si, ma funziona 100 volte peggio di quello per win che gia è pieno di bug :D

PS credo che con una approfondita conoscenza di qualsiasi di questi Software e una buona preparazione fotograica/grafica i risultati siano sempre ottimi indipendentemente dalla scelta.

i miei viaggi in moto: http://www.facebook.com/InMotoconVale

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Artlantis l'ho utilizzato giusto una decina di volte però mi è sembrato intuitivo e non troppo difficile da imparare, al contrario C4D si presenta con un'interfaccia tutt'altro che user friendly :shock:

vRay invece non ho mai avuto l'occasione di testarlo!

http://www.flickr.com/photos/frankrava/ Canon 450D

 MacBook 13" bianco 2.1 GHz Intel Core 2 Duo, Ram 4 GB  MacBookPro 15" Intel Core i7 quad-core a 2,2GHz

 iPhone 4  iPad 2 - 32GB WiFi

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

-Attuare, il più possibile, la fase progettuale in 3d cioè iniziare a progettare in 3d coordinando piante, sezioni, legame con il paesaggio (il terreno).

-L'area di progetto è a pochi metri da un fiume e tra la campagna e il paese. Quindi un programma in cui gestire "facilmente" le curve di terreno e ecc

Vectorworks gestisce il terreno DTM in maniera parametrica. Ad asempio parti da elementi 2d assegni un passaggio di quota e altro e controlli il terreno 2d e 3d contemporaneamente

-E' insensata l'idea di puntare tutto sul 3d? Fino a che scala può avere senso? Può tendere a farmi trascurare le piante, la distribuzione e quindi la vivibilità? Meglio stare sul "classico" autocad 2d e poi tradurre, di volta in volta, i disegni in 3d? Cosa ne pensate e come fate voi?

È possibile pensare a progettare in 2d avendo degli strumenti che ti permettono di realizzare il 3d. Non è la strada più comune ma quello che cerchi è il BIM (Building Information Modeling), vale a dire un metodo di progettazione ibrida. Ad esempio archicad e vectorworks sono due programmi che fanno del BIM il loro punto di forza

Io, oltre Autocad, conosco un pochino di 3ds max e ovviamente sketchup.

Cosa conviene imparare?

Archicad oppure Rhino, Cinema, Blender o altro ancora

Io credo di essere di parte come chiunque sa usare bene un programma. Resta sempre il fatto che c'è chi fa la mona lisa con paint. Detto ciò in questo come in altri forum troverai chi ti dice che devi usare 234 programmi. Io mi sento di consigliarti Vectorworks perchè permette di fare tutte le cose che hai citato, nel senso che è studiato per questo. Puoi interfacciarti con il modulo renderworks basato su cinema oppure esportare direttamente in cnema4d e artlantis. Con la possibilitá di aggiornare i file di cinema e artlantis direttamente da vectorworks. Inoltre per gli studenti è gratuito, e legale. E se nel tempo piace e te lo imparerai bene capirai che una volta che sei professionista spendere 3000 euro per un programma che ti da 2d 3d impaginazione render e altre cose ancora sará un lusso che ti potrai permettere perchè non saprai usare 50 programmi per fare le stesse cose il cui valore complossivo sará di 5 cifre. Guarda al futuro e non fidarti troppo della massa. E non aver paura per i dwg.

Più bello e più divino è il bene di un popolo, di intere città

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io mi sento di consigliarti Vectorworks perchè permette di fare tutte le cose che hai citato, nel senso che è studiato per questo.

Grazie.

Mi hai convinto.

Inizierò a divertirmi con Vectorworks.

Eventualmente, avrò sempre tempo di ritornare su autocad + 3ds.

sei all univerista per imparare, si perde molto piu tempo, ripeto PERDE perche per la scala architettonica e non lavori di grafica i risultati di skp sono validissimi, pero se lo sai è un valore in piu, cosi potrai fregarmi il lavoro qui in svizzera :D

Vero. :)

Dal punto di vista progettuale puntare tutto sul 3d te lo sconsiglio, arriva fino a 1:100 in 3d, prospetti compresi, per sezioni e esecutivi vadi di cad 2d (vector works, archicad o autocad come ti trovi meglio)

Grazie. Seguirò il consiglio.

Guarda al futuro e non fidarti troppo della massa.

:)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prova a dare un'occhiata, tanto per iniziare, all'accoppiata Archicad + Artlantis...... come studente puoi ottenere la licenza gratuita di entrambi..... (www.graphisoft.com - www.artalntis.com - www.abvetn.com)

Poi, per migliorare i render, puoi sempre utilizzareintegrare Archicad con Cinema 4D o Maxwell Render.... entrambi hanno dei plugin che li interfaccia direttamente con Archicad......

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io sono uno studente di architettura, e come hanno già detto è "inutile" chiedere consigli, ma provare e riprovare sbattendo la testa.

Io personalmente, nato con windows, ho sempre utilizzato Autocad + 3Ds. Con il passaggio a OSX, e con l'arrivo di autocad su quest'ultimo, ho iniziato ad utilizzare assiduamente Autocad, Sketchup, Cinema 4D e/o Maya.

Ogni programma funziona uguale agli altri (autocad come vectorworks, Cinema 4D come Maya e come 3Ds) l'abilità della persona sta nel conoscere le basi, ad esempio, della modellazione e saperne tirare il meglio dal programma che ci si trova avanti. Perché in fondo di differente ci sono le scorciatoie dei comandi da tastiera e i nomi dei menù! per il resto è tutto uguale!

Per quanto riguarda i rendering, al giorno d'oggi lascerei perdere l'appoggio a pacchetti stand alone come Artlantis. Perché dico questo? perché cè pochissima libertà di creare scene particolari.

Ultimamente sto utilizzando moltissimo Cinema 4D r13, che implementa il nuovissimo physical render, molto più avanti -a parer mio- di vray e derivati.

Ricapitolando, il mio consiglio, prova e non fermarti!

Dopo diverso tempo ho trovato la mia perfetta sintonia, come già citato, con Autocad per la lavorazione in 2D, Sketchup per la modellazione BASE (murature, curve di livello tramite il comando "sandbox" -o sabbiera in italiano-) e Cinema 4D, o Maya (dipende da cosa devo fare) per la modellazione dettagliata

 29/07/2010 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

quoto ciò che dice kajin. Soprattutto non sottovalutare le potenzalità di sketchup!

Poi, essendo uno studente, sbatti la testa nei programmi di render come Cinema 4D che sono quelli con cui si raggiungono i risultati migliori.

I pacchetti standalone come Artlantis è vero che portano a immagini poco personalizzabili architettonicamente, ma restano una soluzione valida se non vuoi diventare un professionista del campo del render (cosa che a mio avviso toglie molte risorse allo studio del progetto architettonico).

Io ho sempre snobbato Artlantis (avevo pregiudizi anche riguardo al nome...) ma ora, finita l'università, mi rendo conto di quante notti ho passato sui settaggi di 3D Studio e di come nella maggior parte dei casi i render di Artl siano più che sufficienti (le nuove versioni sono potenti e basta poco per valorizzare le immagini prodotte in photoshop).

Comunque il consiglio è di provare le demo, seguire i tutorial e capire quale software ti sia più congeniale. Ah, consiglio, prova anche Luxology Modo che è un sw veramente completo e ben fatto.

Che piaccia o meno poi, Autocad è lo standard nella quasi totalità degli studi. Impara ad usarlo (bene)

FOTOGRAFIA         www.yourstory.it

ARCHITETTURA    www.lorenzomorandi.com

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ogni programma funziona uguale agli altri (autocad come vectorworks, Cinema 4D come Maya e come 3Ds) l'abilità della persona sta nel conoscere le basi, ad esempio, della modellazione e saperne tirare il meglio dal programma che ci si trova avanti. Perché in fondo di differente ci sono le scorciatoie dei comandi da tastiera e i nomi dei menù! per il resto è tutto uguale!

beh non esageriamo. Autocad e Vectorworks forniscono "risultati simili" ma funzionano in modo "profondamente diverso" non si tratta di scorciatoie o comandi, si tratta di capire quale sia il proprio personale approccio al lavoro.

Allo stesso modo Cinema 4d e 3ds sono simili, ma Maya è molto diverso ;)

probabilmente era questo che intendevi, non fermarsi per capire quale sia lo strumento migliore per i propri obiettivi.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Onestamente mi sono stancato di questo Autocad, a dir poco pessimo per il disegno architettonico.

Sia in università che in studio utilizzo quasi esclusivamente Archicad (a volte Vector), anni luce avanti per quanto riguarda la praticità e la semplicità d'uso! senza parlare della gestione in un unico file di sezioni, prospetti e 3D..

http://www.flickr.com/photos/frankrava/ Canon 450D

 MacBook 13" bianco 2.1 GHz Intel Core 2 Duo, Ram 4 GB  MacBookPro 15" Intel Core i7 quad-core a 2,2GHz

 iPhone 4  iPad 2 - 32GB WiFi

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh non esageriamo. Autocad e Vectorworks forniscono "risultati simili" ma funzionano in modo "profondamente diverso" non si tratta di scorciatoie o comandi, si tratta di capire quale sia il proprio personale approccio al lavoro.

Allo stesso modo Cinema 4d e 3ds sono simili, ma Maya è molto diverso ;)

probabilmente era questo che intendevi, non fermarsi per capire quale sia lo strumento migliore per i propri obiettivi.

Non conosco vectorworks, ma ti posso assicurare che Cinema, Max e Maya sono identici. Non come programma di per sé ma come teoria alla modellazione. Se sai come guidare un'automobile, anche quando la cambi, sai dove trovare i pedali e la leva del cambio anche se le sensazioni di guida tra un'auto e un'altra sono completamente differenti. Questo è il succo, sempre a mio avviso. Ormai utilizzo i tre programmi da 6 anni, tralasciando Max che l'ho abbandonato un anno fa per non partizionare l'hard disk con windows. Cinema è intuitivo e facile nei rendering, Max più complesso e con più sottocategorie delle sottovoci dei sottomenu ma alla fine siamo lì ( e ha delle semplificazioni nelle selezione degli edge loop che cinema 4D si scorda). Maya ha una interfaccia grafica STRAORDINARIA a mio avviso. Unica nel suo genere. Per il resto la storia è sempre quella: parti da un solido e lo modelli come creta. Poi non spiccico parola per il CAD non conoscendo, come detto, VW, quindi qui non ribatto :D

Onestamente mi sono stancato di questo Autocad, a dir poco pessimo per il disegno architettonico.

Sia in università che in studio utilizzo quasi esclusivamente Archicad (a volte Vector), anni luce avanti per quanto riguarda la praticità e la semplicità d'uso! senza parlare della gestione in un unico file di sezioni, prospetti e 3D..

La mia opinione è di staccarsi da chi ti semplifica troppo il lavoro. Entrando nel particolare: a me non piace che se lavoro in 2D mi venga creato l'ambiente tredimensionale come se stessi giocando a The Sims, stessa cosa per quanto riguarda prospetti, sezioni e vari piani. Per come la penso io, è sempre una opinione personale da giovane studente, devo essere io il padrone dell'architettura che realizzo e che voglio che venga trasmessa :D parlo da grande ignorante ovviamente, trovandomi solo al terzo anno della magistrale

 29/07/2010 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La mia opinione è di staccarsi da chi ti semplifica troppo il lavoro. Entrando nel particolare: a me non piace che se lavoro in 2D mi venga creato l'ambiente tredimensionale come se stessi giocando a The Sims, stessa cosa per quanto riguarda prospetti, sezioni e vari piani. Per come la penso io, è sempre una opinione personale da giovane studente, devo essere io il padrone dell'architettura che realizzo e che voglio che venga trasmessa :D parlo da grande ignorante ovviamente, trovandomi solo al terzo anno della magistrale

Non vederla come una mossa semplicistica!

per l'esecutivo finale non utilizzo le sezioni e i prospetti che mi crea automaticamente archicad dalla pianta, bensì uso questa caratteristica per un disegno di massima che mi permette di estrapolare le misure senza sbagliare!

molto più velocemente che in autocad, dove sei costretto a tracciare decine di righe per disegnare la sezione dalla pianta (UN CASINO).

Per quanto riguarda il 3D onestamente non vedo scorciatoie, più che altro mi sembra una mossa saggia! i tempi delle consegne sono sempre più risicati e il tempo per fare il 3D dove lo trovi in un corso singolo (non lavori di gruppo) ?! :ghghgh:

il 3D di studio lo fai con sketchUp e col poliplat ma il render esecutivo è un altro discorso (oramai il progetto è finito, non devi passare tempo a modellarlo).

:ciao:

http://www.flickr.com/photos/frankrava/ Canon 450D

 MacBook 13" bianco 2.1 GHz Intel Core 2 Duo, Ram 4 GB  MacBookPro 15" Intel Core i7 quad-core a 2,2GHz

 iPhone 4  iPad 2 - 32GB WiFi

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Lavoriamo in gruppo e le consegne vanno di settimana in settimana. Lavoriamo ovviamente con poliplat e sketchup, oltre al CAD, per il concept. Per poi passare a programmi dedicati alla modellazione. Per me non è un grosso problema, penso di poterlo dire che ho acquisito grande esperienza e praticità con questi programmi che non incontro difficoltà nelle varie consegne per via delle tempistiche (rendering e impaginazione inclusa). Poi, appunto, per fortuna come gruppo siamo abbastanza affiatati (nella media) e ci alleggeriamo il lavoro a vicenda :D Poi, per quanto mi riguarda, sono un patito dell'effettistica e se non dico io come deve essere impostata una luce o il dof non sono contento :ghghgh:

 29/07/2010 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non conosco vectorworks

in questo caso ti informo io ;) l'approccio è completamente diverso da autocad e non è paragonabile. Basta pensare a classi e layers scale e attributi in genere.. o al processo di stampa.

ma ti posso assicurare che Cinema, Max e Maya sono identici. Non come programma di per sé ma come teoria alla modellazione.

cinema e 3ds come accennato sono simili, ma maya no. Un software 3d non è fatto di sola modellazione che come da te citato è ormai standard per tutti i softwares (poligonale, point to point, nurbs, etc.)

Se sai come guidare un'automobile, anche quando la cambi, sai dove trovare i pedali e la leva del cambio anche se le sensazioni di guida tra un'auto e un'altra sono completamente differenti. Questo è il succo, sempre a mio avviso.

beh anche qui dissento, per un c4d user aprire maya può essere traumatizzante.... ci vuole impegno anche solo per trovare la leva del cambio ;)

(3ds ha delle semplificazioni nelle selezione degli edge loop che cinema 4D si scorda).

sicuro? Puoi farmi qualche esempio?

La mia opinione è di staccarsi da chi ti semplifica troppo il lavoro. Entrando nel particolare: a me non piace che se lavoro in 2D mi venga creato l'ambiente tredimensionale come se stessi giocando a The Sims, stessa cosa per quanto riguarda prospetti, sezioni e vari piani. Per come la penso io, è sempre una opinione personale da giovane studente, devo essere io il padrone dell'architettura che realizzo e che voglio che venga trasmessa :D parlo da grande ignorante ovviamente, trovandomi solo al terzo anno della magistrale

qui più o meno mi trovi concorde, nel senso che utilizzando archicad potrei fruire anche di un 2d più immediato derivante dal modello 3d ... ma preferisco sempre avere il controllo totale del 2d con vector anche se questo significa molto più tempo speso...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa se non quoto e rispondo (come hai fatto tu) ma ho poco tempo a disposizione, quindi ricapitolo:

Premetto che come "teoria della modellazione" non intendo il "come modellare" se poly, edge o point.

Per quanto riguarda le differenze tra cinema e 3ds ti dico da subito, per mia esperienza, che 3ds aveva tool utilissimi come una rapida selezione degli edge loop (cliccando due volte su un edge ti selezionava l'intero loop) Con cinema lo puoi fare dalle scorciatoie da tastiera ma devi impostare dei parametri o ti seleziona degli edge loop continui se prendi dei bordi. Altra cosa, per me, fondamentale è 3Ds che ha l'opzione di selezionare un elemento: quante volte mi è successo di raggruppare tutto su un unico oggetto poligonale per poi dover selezionare, ad esempio su un character da animare, solo una mantella o una mano! Con 3DS puoi, con Cinema no, ti devi ritrovare e selezionare ogni poligono!

Maya si, è traumatico! Questo è vero perché è la stessa sensazione che ha dato a me, ma tempo 1 settimana ho imparato ad utilizzaro al 30% senza problemi (non parlo solo di modellazione, ma di texturing, rendering, rigging e animazione... ovvio: a livelli amatoriali). Poi penso che sia tutto soggettivo.. a me non crea grossi problemi imparare ad utilizzare software nuovi, utilizzarli al 10% conoscendo solo le basi della modellazione non lo ritengo un buon apprendimento.. le cose fatte giusto per fare a me non piacciono :D sono pignolo ehehe :ghghgh: . Comunque la scala d'apprendimento di questi programmi è breve una volta appresa la teoria: modellazione, texturing, rendering, fotografia, luci, e via discorrendo. il fatto sta, appunto, nel capire il funzionamento del programma. Non parliamo di come si guida un elicottero, dobbiamo solo spulciare i menu', seguire guide e sbatterci i denti. Poi il programma ti entra nelle vene. E l'apprendimento maggiore sta proprio nel fatto di non arrendersi quando con un determinato programma non si riesce a fare una cosa banale.

E' vero anche da dire che Maya è più orientato all'animazione, all'effettistica che alla modellazione architettonica. Non che non si possa fare, ma è più ostico al contrario di Cinema sicuramente, o di 3Ds Max per creare contenuti per un videogame!

Per quanto riguarda il CAD sì, sicuramente ci si perde 3 volte il tempo a fare tutto ogni volta, ma come detto sono io che decido che linee voglio. Non mi piace partire da una base abbozzata. Poi comunque ripeto, sono studente e ho tempo da perdere, quindi anche per questo non mi creo problemi.

Non penso che ho dato l'impressione di impormi e dire "voi sbagliate e io no" assolutamente! sono opinioni che ho io, per le mie esperienze non troppo avanzate e cerco solo di condividerle con voi che, ovviamente, avete esperienze e necessità diverse :D

 29/07/2010 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa se non quoto e rispondo (come hai fatto tu) ma ho poco tempo a disposizione

purtroppo a me piace quotare.... sarà perchè la mia pignoleria eccede l'umana tolleranza :D;)

3ds aveva tool utilissimi come una rapida selezione degli edge loop (cliccando due volte su un edge ti selezionava l'intero loop) Con cinema lo puoi fare dalle scorciatoie da tastiera ma devi impostare dei parametri o ti seleziona degli edge loop continui se prendi dei bordi.

Altra cosa, per me, fondamentale è 3Ds che ha l'opzione di selezionare un elemento: quante volte mi è successo di raggruppare tutto su un unico oggetto poligonale per poi dover selezionare, ad esempio su un character da animare, solo una mantella o una mano! Con 3DS puoi, con Cinema no, ti devi ritrovare e selezionare ogni poligono!

credo tu non abbia approfondito gli strumenti di selezione e i modi di c4d, comunque ne parleremo in altra sede magari. Posso dirti solo che io non vedo differenze nella velocità di selezione.

Maya si, è traumatico! Questo è vero perché è la stessa sensazione che ha dato a me, ma tempo 1 settimana ho imparato ad utilizzaro al 30% senza problemi (non parlo solo di modellazione, ma di texturing, rendering, rigging e animazione... ovvio: a livelli amatoriali).

sinceramente se già c4d è ai limiti dell'eccessivo per un architetto... allora maya è proprio fuori dalla divina grazia. Posso capire per diletto personale ma non vedo reali vantaggi nell'usare questo soft dal punto di vista lavorativo se non per il suo nome che ammetto suona molto "figo" ;)

dobbiamo solo spulciare i menu', seguire guide e sbatterci i denti. Poi il programma ti entra nelle vene. E l'apprendimento maggiore sta proprio nel fatto di non arrendersi quando con un determinato programma non si riesce a fare una cosa banale.

Per quanto riguarda il CAD sì, sicuramente ci si perde 3 volte il tempo a fare tutto ogni volta, ma come detto sono io che decido che linee voglio. Non mi piace partire da una base abbozzata. Poi comunque ripeto, sono studente e ho tempo da perdere, quindi anche per questo non mi creo problemi.

Purtroppo ti accorgerai che terminati gli studi non avrai così tanto tempo a disposizione per imparare e sbattere la testa... la tua curva di apprendimento (ammesso che sia ancora necessario imparare) dovrà essere netta, veloce, ottimizzata ed efficace.

Non penso che ho dato l'impressione di impormi e dire "voi sbagliate e io no" assolutamente! sono opinioni che ho io, per le mie esperienze non troppo avanzate e cerco solo di condividerle con voi

certo, ci mancherebbe... ma dovresti accettare che nel tuo ragionamento possano esserci delle imprecisioni dovute ad un mancato approfondimento degli argomenti in questione e forse anche a quell'entusiamo e quella foga che anche io avevo... un po' di tempo fa ;)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

purtroppo a me piace quotare.... sarà perchè la mia pignoleria eccede l'umana tolleranza :D;)

Ok, allora inizio anche io :D

credo tu non abbia approfondito gli strumenti di selezione e i modi di c4d, comunque ne parleremo in altra sede magari. Posso dirti solo che io non vedo differenze nella velocità di selezione.

Ho approfondito il necessario giusto per trovare qualcosa che si avvicinasse alla velocità di 3Ds. Io sono la classica persona che se vista da un'altra lavorare gli fa girare la testa. Vado di scorciatoie e comandi così veloci che a volte nemmeno io so come ci sono arrivato. Per forza d'abitudine. Sarà anche un inprinting che ho avuto solo con 3Ds. Però sono un grande utilizzatore di Cinema 4D, mica lo scarto! Anzi è ottimo. Poi una piccola parentesi. Conosci la plugin "ScalpelMAX" (appunto per 3ds)? Comunque è una plugin che permette di fare sezioni della scena senza "tagliarla" quindi senza calcolare tutti i tagli di una scena immensa. La nasconde e crea un lavoro certosino (tipo la sezione veloce di sketchup) Una cosa simile manca su Cinema, che si può ovviare con le booleana, che a volte sono molti imprecise e macchinose (ho scaricato una plugin per avere una "pro boleana" diciamo, funziona discretamente ma nulla di eclatante

sinceramente se già c4d è ai limiti dell'eccessivo per un architetto... allora maya è proprio fuori dalla divina grazia. Posso capire per diletto personale ma non vedo reali vantaggi nell'usare questo soft dal punto di vista lavorativo se non per il suo nome che ammetto suona molto "figo" ;)

Per quanto riguarda Maya e la sua "figaggine" ti capisco per metà: "ok, sono un lavoratore e non mi sbatto a studiarmi un nuovo programma, complicatissimo e via discorrendo quando ho alternative validissime che mi fanno risparmiare giorni". Dall'altra parte invece non capisco perché maya non dovrebbe essere utile ad un architetto!? Se comunque uno studente lavora con Maya, realizza tutto con maya, riesce a tirare fuori risultati elevatissimi. Perché, a mio parere, il discorso fatto prima del "il programma ti entra nelle vene" è corretto. Cioè dopo anni ed anni di utilizzo di un programma lo conosci meglio del garage di casa, e ti ci sai muovere così alla perfezione che non hai rivali con chi realizza pianta e 3D insieme con Archicad.

Personalmente non capisco come si possa definire Cinema 4D ai limiti dell'eccessivo per un architetto. Penso che sia il più facile ed intuitivo software di modellazione 3D. I materiali e le luci si creano con una facilità disarmante, anche i rendering vengono creati, con la giusta dose di professionalità, in pochissimi steps. Sempre vero che, in un certo senso, devi "ripartire da zero" creandoti la scena.. e qui ci colleghiamo al quote di sotto :D

Purtroppo ti accorgerai che terminati gli studi non avrai così tanto tempo a disposizione per imparare e sbattere la testa... la tua curva di apprendimento (ammesso che sia ancora necessario imparare) dovrà essere netta, veloce, ottimizzata ed efficace.

... e qui hai ragione, una volta finiti gli studi devi correre o ti si inc.... purtroppo ;) appunto sto sprecando il mio tempo libero a perfezionarmi con i più svariati programmi in modo da evitare di farlo quando non potrò più.

certo, ci mancherebbe... ma dovresti accettare che nel tuo ragionamento possano esserci delle imprecisioni dovute ad un mancato approfondimento degli argomenti in questione e forse anche a quell'entusiamo e quella foga che anche io avevo... un po' di tempo fa ;)

Si si infatti, anzi sono contento che posso capire dove sto sbagliando e cercare di vedere come migliorare, altrimenti non sarei nemmeno qui a rispondere: è tanto facile chiudere il coperchio del mac e fare altro :D

 29/07/2010 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Conosci la plugin "ScalpelMAX" (appunto per 3ds)? Comunque è una plugin che permette di fare sezioni della scena senta "tagliarla" quindi calcolare tutti i tagli di una scena immensa. La nasconde e crea un lavoro certosino (tipo la sezione veloce di sketchup) Una cosa simile manca su Cinema, che si può ovviare con le booleana, che a volte sono molti imprecise e macchinose (ho scaricato una plugin per avere una "pro boleana" diciamo, funziona discretamente ma nulla di eclatante

Se non ricordo male esiste qualcosa di simile anche per c4d, devo cercare ma mi sembra proprio di si.

Purtroppo non amo molto i prodotti autodesk in genere, da buon mac user ;)

Dall'altra parte invece non capisco perché maya non dovrebbe essere utile ad un architetto!?

Perchè costa dai 4500euro in su contro i 900 di Cinema prime

Perchè il 90% delle sue funzioni non serve nel normale lavoro di un architetto (questo anche per cinema in buona parte... non vedo chi possa utilizzare particelle emettitori, esplosioni, dinamiche corpi rigidi e molli e la stragrande maggioranza degli strumenti di animazione e gestione della timeline )

Perchè non è un cad e l'intero processo è finalizzato ad ottenere immagini statiche o animazioni, non è sano utilizzarlo per ottenere disegni tecnici o costruttivi in genere. Questo significa fare il lavoro due volte, una per "mostrare" e una per costruire. (Anche C4d s'intende)

Perchè se già cinema negli studi è poco utilizzato, maya è praticamente assente se non per qualche rara eccezione famosa.. tipo Zaha Hadid Architects

3DS è più comune ma nella maggior parte dei casi solo perchè facile da trovare senza licenza... esattamente come autocad.

e ti ci sai muovere così alla perfezione che non hai rivali con chi realizza pianta e 3D insieme con Archicad.

questo può essere ma solo se lavori da solo come freelance e non in team dove necessariamente devi utilizzare un software preimposto

Personalmente non capisco come si possa definire Cinema 4D ai limiti dell'eccessivo per un architetto. Penso che sia il più facile ed intuitivo software di modellazione 3D. I materiali e le luci si creano con una facilità disarmante, anche i rendering vengono creati, con la giusta dose di professionalità, in pochissimi steps. Sempre vero che, in un certo senso, devi "ripartire da zero" creandoti la scena.. e qui ci colleghiamo al quote di sotto :D

sono d'accordo a me piace moltissimo scolpire un disegno invece di calcolarlo ma come sopra è un processo fine a se stesso per ottenere un risultato estetico accattivante... perchè in un 3d visivo la precisione non conta affatto... basta rendere l'idea ;)

... e qui hai ragione, una volta finiti gli studi devi correre o ti si inc.... purtroppo ;) appunto sto sprecando il mio tempo libero a perfezionarmi con i più svariati programmi in modo da evitare di farlo quando non potrò più.

ottima idea ;) lo sai che più sarai bravo e più ti sfrutteranno vero? :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per le risposte e per le delucidazioni. E' un piacere parlare con te :D

è un processo fine a se stesso per ottenere un risultato estetico accattivante... perchè in un 3d visivo la precisione non conta affatto... basta rendere l'idea

Comunque sia, ovvio che bisogna far rendere l'idea al cliente.. ma penso che maggiore bellezza ci sia (anche nel 3D) più facile è far acconsetire alle prime idee senza di continuo stravolgerle. Ovviamente sono supposizioni perché non lavorando non mi azzardo nemmeno a dire una cosa simile!

questo può essere ma solo se lavori da solo come freelance e non in team dove necessariamente devi utilizzare un software preimposto

Ma in team non c'è il caddista 2D, il caddista 3D e via dicendo? dipende sicuramente dagli studi tecnici che sono tutti diversi, comunque c'è sicuramente un disegnatore che si preoccupa di realizzare 2D e 3D e altre persone. Poi ovvio, studi grandi hanno infinite risorse, studi piccoli lì si torna al "freelance" dove devi essere un "tuttofare". Correggimi se sbaglio, che ora vivo ancora nel mondo del "team perfetto da università"

Perchè costa dai 4500euro in su contro i 900 di Cinema prime [...] 3DS è più comune ma nella maggior parte dei casi solo perchè facile da trovare senza licenza... esattamente come autocad.

Ecco, il primo e fondamentale punto che non ho tenuto in cosiderazione.. essendo uno studente o si utilizza la versione educational con i suoi limiti o no :rolleyes:

Se non ricordo male esiste qualcosa di simile anche per c4d, devo cercare ma mi sembra proprio di si.

Magari se ti capita, a tempo perso, di ritrovare il link me lo puoi far avere? (anche tramite msg privato) perché sinceramente io ho spulciato tutta google ma non ho trovato nulla! :confused:

 29/07/2010 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie per le risposte e per le delucidazioni. E' un piacere parlare con te :D

anche per me;)

Comunque sia, ovvio che bisogna far rendere l'idea al cliente.. ma penso che maggiore bellezza ci sia (anche nel 3D) più facile è far acconsetire alle prime idee senza di continuo stravolgerle.

qui bisogna analizzare i vari casi... con il piccolo privato una rappresentazione tridimensionale aiuterà il dialogo e la comprensione... proprio per questo potrà dar luogo a infinite modifiche. Questo significa che per questi clienti difficilmente perderai tempo in modellazione , lighting, texturing e rendering di qualità... come quelli di c4d o 3ds o Maya... per il semplice fatto che non ti pagano abbastanza... più facile dare un'idea veloce con sketch-up o con un cad come vectorworks/renderworks o con archicad nella realizzazione del progetto ...o con rhino.

Per il cliente azienda o per il concorso pubblico il render è ormai obbligatorio, ma anche qui il risultato di qualità dato dai software specifici sarà solo l'ultimo passaggio del processo... a progetto ormai definito... perchè richiede tempo che spesso... non si ha ;)

Ma in team non c'è il caddista 2D, il caddista 3D e via dicendo? dipende sicuramente dagli studi tecnici che sono tutti diversi, comunque c'è sicuramente un disegnatore che si preoccupa di realizzare 2D e 3D e altre persone. Poi ovvio, studi grandi hanno infinite risorse, studi piccoli lì si torna al "freelance" dove devi essere un "tuttofare". Correggimi se sbaglio, che ora vivo ancora nel mondo del "team perfetto da università"

anche qui... dipende dallo studio... e da quello che vuoi fare nella vita... spiego meglio:

Studi di 4-5-6 persone hanno più architetti/progettisti e spesso questi devono essere intercambiabili... dovrebbero poter lavorare insieme sul medesimo progetto o essere sostituibili in caso di necessità...

E' quindi difficile che prendano qualcuno per fare solo il 2D... spesso viene richiesta grande flessibilità.

Poi nel caso capiti la necessità di una rappresentazione fotorealistica super professionale nell'ambito di un progetto che ne consenta la copertura dei costi... allora se la struttura interna non lo permette ci si affida a freelance esterni... pagati profumatamente perchè fenomenali.

Studi un po' più grandi possono avere un renderista interno dedicato... ma in questo caso farà solo ed esclusivamente quello... tutta la vita, niente progetti, solo rappresentare quelli fatti da altri.

Studi ancora più grandi avranno più persone che lavorano in team sul medesimo progetto e con il medesimo software... quindi avrai la necessità di relazionarti con altri collaboratori parlando la stessa lingua.

Ovvio che... soprattutto all'inizio... sarai spesso un mero schiavo esecutore delle decisioni prese dal boss di turno;)

Magari se ti capita, a tempo perso, di ritrovare il link me lo puoi far avere? (anche tramite msg privato) perché sinceramente io ho spulciato tutta google ma non ho trovato nulla! :confused:

appena avrò un attimo proverò a guardare ;)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

O che bello, finalmente una discussione che si riempie di un po' di pareri e non solo su consigli di come devastare il proprio hard disk.

Dunque, quello che volevo dire fondalmentalmente è: dire che autocad è come vectorworks è qualcosa di profondamente errato. Si potrebbe scrivere una bibbia, ma io uso un esempio che forse comincia a far capire perchè vectorworks per l'architettura è differente. Autocad usa unitá in cui intrisecamente l'utente sa a cosa corrispondono, ma che non viene mai comunicato al programma. Questo, oltre a generare profonde turbe psichiche agli studenti che per primi di fronte al dialogo nel far corrispondere unitá e mm stampati sentono la voglia di terminare la propria vita :ghghgh: determina un fatto di scalare e riscalare il disegno per poi capire da soli alla fine del lavoro quanto diventerá grande l'elaborato. Ma scusate, vi sembra tanto stupido lavorare con un programma che sa che lavoro in cm e in che scala, e automaticamente in tempo reale mi adatta la RAPPRESENTAZIONE mantenendo le DIMENSIONI intrinseche invariate? No, qui sembra abbia più senso dire "allora questo marciapiede è largo 150 cm perchè lo so io, ma qui mi dice 3000 unitá quindi è un disegno in mm grande il doppio quindi è in scala 2:1 "hey ma io disegno subito al cento e quel marciapiede in realtá è giá pronto per la stampa " " beh ma insomma si sa che tutti quelli che usano autocad per non fare casino lavorano in 1:1 e poi esplodono tutto perche sennó i blocchi non si stampano con gli spessori giusti"... Ecco... Quanto avete parlato di come progettare? Niente. Per forza! Un programma deve SEMPLIFICARE l'esistenza della gente. di certo non è assolutamente detto che sia automatico capire come funziona, ma è fondamentale capire che i vantaggi veri di un software si ottengono solo dopo un minimo di dedizione. Autocad non fornisce niente e si impara subito, e dato che dall'alba dei tempi girano versioni pirata di sospettosa perfetta funzionalitá e semplicità di craccaggio fa di questi due elementi il suo punto di forza.

Io per questo motivo credo che non possiamo gestire le forze di studente in una miriade di programmi, semplicemente perchè per ogni programma l'essenza si scopre dopo tanto tempo e dato che siamo umani e forse ci piace andare anche a camminare ogni tanto, credo talmente tanto nel dire che non ha senso puntare a 57 programmi che dico che coloro che usano autocad e basta dal 2d all'impaginazione e ai render hanno molto di più il mio rispetto di chi elenca software da sapere come fosse un elenco della lista della spesa.

Chi è uscito dalla bolla di vetro dell'universitá e non fa esclusivamente concorsi (quindi quasi tutti) sa di cosa parlo. L'universitá non è più un luogo in cui formare le persone nell'affrontare il futuro lavorativo, sono un laboratorio di idee che rimane vagheggiante in questioni che contano nell'architettura, ma fanno parte di un sistema differente. Se si capisce questo si capirá meglio che fare il render strafico conta quasi nulla nella stragrande maggioranza dei casi. Ovviamente c'è chi sarà il picasso dei render, ma credo davvero che chi non è picasso senza computer non arriverá lontano.

Concludendo, tornassi indietro eviterei di (come ho fatto) imparare questi programmi da studente

Autocad

Archicad

Revit

Ps

Ai

Indesign

Artlantis

Maxwell render

2 o 3 cad per mac che nemmeno mi ricordo il nome

3d studio

Rhinoceros

Straus7 (quello tocca altrimenti l'esame non lo fai, amen)

Cyclone

Archis

Digicad3d

E diciamo che la lista potrebbe continuare

Ora, se fossi studente, cercheri di fidarmi delle potenze di un programma guardando con distacco cosa esso puó fare. Vado a farmi un giro al saie e parlo direttamente con i diretti interessati nel cercare di convincermi, più che vedere le demo e lavorarci un mese capirci nulla e lasciare stare. Parlo com chi lo sa usare bene ma come sei volessi parlare della bellezza della musica classica con uno che suona la viola mentre io ascolto la techno. Poi sceglierei un paio di cose, 2 al massimo e un pacchetto adobe e inizierei a tapinare solo e solo con quelli, finchè non li destreggio come un mago. Facendo cosí poi e scegliendo si capirá che autocad fa SCHIFO e quindi, appunto perchè è il programma più diffuso, non saró tra quelle decine di persone che ogni giorno entrano allo studio e si presentano come esperti di autocad. Tutte le stesse identiche gocce in un oceano di indifferenza monotonia.

Più bello e più divino è il bene di un popolo, di intere città

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo