Vai al contenuto





Nuvolari

Chi, dopo gli studi, ha preso i bagagli e se n'è andato? Esperienze cercasi!

Recommended Posts

Ciao ragazzi. Bene, arrivo subito al sodo: l'anno prossimo mi laureo (non dovrei, uso l'imperativo perché DEVO). Triennale in Economia.

Che dire, l'università è stato il periodo più brutto della mia vita. Rimpiango di essermi iscritto (non dovevo, ma l'ho fatto comunque) e dubito fortemente che continuerò con una specialistica (non qui e non subito per lo meno).

Progetti? Vorrei andarmene. Almeno un anno, ma non so come muovermi.

Mi attirano : Australia, i paesi della Scandinavia e nordici nonché tutti gli altri stati civili. Naturalmente non vorrei fare una vacanza, ma accumulare quanta più esperienza possibile.

Qualcuno ha fatto così? E magari si è stabilito via definitivamente? Premetto che non è un capriccio dato che sogno da piccolo di andarmene.

:ok:


--

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Chi non vorrebbe abbandonarsi a posti nuovi, a nuove esperienze con prospettive di lavoro migliori?


DESMOND LA PODEROSA (MONSTER 620 DARK)

DUCATI MONSTER CLUB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Purtroppo no, è un'esperienza che non ho fatto e che di sicuro ti fa crescere da un punto di vista umano e (se fai un lavoro simile a quello per cui ti sei laureato) lavorativo.


Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chi non vorrebbe abbandonarsi a posti nuovi, a nuove esperienze con prospettive di lavoro migliori?

Conosco tantissimi ragazzi che non si separerebbero mai dalla famiglia. Han proprio messo radici e non lo farebbero neanche per prospettive migliori...per questo chiedo :)


--

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un amico ha fatto una cosa del genere, però solo per un anno.

Prima di partire, stesso dall'Italia, ha inviato curriculum in giro per l'Europa (cercando dai vari siti di aziende locali - globali)... l'hanno preso, ma il problema è uno solo: con una triennale sei abbastanza fuori dal giro occupazionale - anche la specialistica/magistrale non ti da queste grandi opportunità, soprattutto la nostra (italiana) dato che siamo completamente privi di conoscenze pratiche.

Lui è stato fuori, per la precisione in Svezia (ma era nel campo Medico), ha lavorato li per un anno, ma gratis. Ha, bisogna dirlo, un background economico alle spalle forte, che gli ha permesso di fare questo "viaggio-lavoro-esperienza" altrimenti la vedo difficile.

Sarebbe piaciuto anche a me fare una cosa del genere, ma è da un po' che sento il richiamo della mia terra (per ora sono al Nord, ma le mie origini sono al Sud)... non riesco a rassegnarmi all'idea di dover sempre finire altrove per costruirsi un futuro. Ti dirò di più, sono anche io studente di Economia (ora sto per completare - spero entro l'anno - anzi, anche io dico DEVO - la Specialistica), deluso enormemente da come si è svolto questo secondo step di studi: a saperlo prima me lo sarei risparmiato!

Non ci trovo un senso... studi miliardi di cose, teoria pura, e non sai, alla fine, praticamente cosa fare se ti trovi nel mondo del lavoro. Me ne ero già accorto nel tirocinio della triennale... ma li, essendo in marketing, organizzazione e logistica, con un po' di fantasia, mescolandovi le conoscenze acquisite, me la sono cavata.

Ora studio contabilità, intangibili, sistemi di misurazione ecc... ed essendo tutto molto poco dinamico, davvero sono terrorizzato dall'ingresso nel mondo Lavoro.

Comunque tornando al discorso principale... ho pensato di tornare giù, invece di partire per l'estero. Provare a creare da zero un progetto aziendale... in questo tempo di permanenza a settentrione ho lavorato sul piano aziendale (mi sembra fatto bene) e aspetto di andare al sud per metterlo in atto.

Alla fine, o investo in qualcosa di mio, oppure investo in un master. Sicurezze per il futuro non te le da nessuno, e questo mi ha fatto riflettere: rischio di diventare imprenditore, o di essere a vita un dipendente?

La scelta è finita sulla prima opzione. Se dovesse andare male allora valigia e si vede dove si finisce.

Ti auguro, se il tuo sogno è partire per l'estero (adoro anche io la civiltà e la bontà della vita negli stati scandinavi) di riuscirci. Prova, soprattutto se economicamente puoi, a lanciarti. Inizia nel frattempo a scrivere alle aziende e agli uffici di collocamento li, magari sapranno indicarti come fare, in modo più completo ed esaustivo.


Il mio sito:

Terre del Lupo

Le mie foto: Flickr

La pagina Facebook del sito:

Terre del Lupo 2.0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un amico ha fatto una cosa del genere, però solo per un anno.

Prima di partire, stesso dall'Italia, ha inviato curriculum in giro per l'Europa (cercando dai vari siti di aziende locali - globali)... l'hanno preso, ma il problema è uno solo: con una triennale sei abbastanza fuori dal giro occupazionale - anche la specialistica/magistrale non ti da queste grandi opportunità, soprattutto la nostra (italiana) dato che siamo completamente privi di conoscenze pratiche.

Lui è stato fuori, per la precisione in Svezia (ma era nel campo Medico), ha lavorato li per un anno, ma gratis. Ha, bisogna dirlo, un background economico alle spalle forte, che gli ha permesso di fare questo "viaggio-lavoro-esperienza" altrimenti la vedo difficile.

Sarebbe piaciuto anche a me fare una cosa del genere, ma è da un po' che sento il richiamo della mia terra (per ora sono al Nord, ma le mie origini sono al Sud)... non riesco a rassegnarmi all'idea di dover sempre finire altrove per costruirsi un futuro. Ti dirò di più, sono anche io studente di Economia (ora sto per completare - spero entro l'anno - anzi, anche io dico DEVO - la Specialistica), deluso enormemente da come si è svolto questo secondo step di studi: a saperlo prima me lo sarei risparmiato!

Non ci trovo un senso... studi miliardi di cose, teoria pura, e non sai, alla fine, praticamente cosa fare se ti trovi nel mondo del lavoro. Me ne ero già accorto nel tirocinio della triennale... ma li, essendo in marketing, organizzazione e logistica, con un po' di fantasia, mescolandovi le conoscenze acquisite, me la sono cavata.

Ora studio contabilità, intangibili, sistemi di misurazione ecc... ed essendo tutto molto poco dinamico, davvero sono terrorizzato dall'ingresso nel mondo Lavoro.

Comunque tornando al discorso principale... ho pensato di tornare giù, invece di partire per l'estero. Provare a creare da zero un progetto aziendale... in questo tempo di permanenza a settentrione ho lavorato sul piano aziendale (mi sembra fatto bene) e aspetto di andare al sud per metterlo in atto.

Alla fine, o investo in qualcosa di mio, oppure investo in un master. Sicurezze per il futuro non te le da nessuno, e questo mi ha fatto riflettere: rischio di diventare imprenditore, o di essere a vita un dipendente?

La scelta è finita sulla prima opzione. Se dovesse andare male allora valigia e si vede dove si finisce.

Ti auguro, se il tuo sogno è partire per l'estero (adoro anche io la civiltà e la bontà della vita negli stati scandinavi) di riuscirci. Prova, soprattutto se economicamente puoi, a lanciarti. Inizia nel frattempo a scrivere alle aziende e agli uffici di collocamento li, magari sapranno indicarti come fare, in modo più completo ed esaustivo.

Ti ringrazio tantissimo per questa risposta :). Io alla specialistica non rinuncio in toto, ma la vedo poco utile qui e, soprattutto, vedo l'Italia come un terreno arido, privo ormai di risorse...non penso mi cambierebbe molto spendere altri due anni. Ulteriori studi vorrei compierli all'estero possibilmente, magari in stati anglofoni dato che son già messo piuttosto bene con la lingua inglese. Sono molto sfiduciato dal sistema universitario italiano, decisamente. Ho proprio il desiderio di prendere e partire, laddove c'è più spazio e risorse per le proprie idee (premetto che non aspiro a diventare super mega manager, anzi). Inoltre, mi piacerebbe lavorare nel turismo...penso che valga di più la conoscenza della lingua che non altro :)

Sicuro un anno di "stop" lo prendo...poi chissà...ma è difficile che mi reiscriva qui in Italia.

Ciao :)


--

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Relativamente alla specialistica: non penso che i bachelor siano così sottovalutati. Una mia amica (stesso mio corso di laurea, voto basso e fuori corso) ha trovato subito in Svizzera.

Anche mio fratello: ha fatto traduttore e terminologo presso l'Unione Europea a Bruxelles ed era sufficiente il bachelor...


--

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E qualcosa che punterò a fare il prossimo anno probabilmente dato che intendo fare la specialistica all'estero, e dati i termini e i certificati da presentare in periodi molto prossimi (e mi sa che non riusciro a fare tutto adesso) un anno di esperienza all'estero mi sa che mi toccherà proprio

Quindi spero che qualcuno al più presto condivida qualche esperienza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E qualcosa che punterò a fare il prossimo anno probabilmente dato che intendo fare la specialistica all'estero, e dati i termini e i certificati da presentare in periodi molto prossimi (e mi sa che non riusciro a fare tutto adesso) un anno di esperienza all'estero mi sa che mi toccherà proprio

Quindi spero che qualcuno al più presto condivida qualche esperienza

Lo spero tanto anche io...ragazzi, fatevi avanti :)


--

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono interessato anche io alle vostre esperienze :popcorn: non ne ho molte da raccontare ma anche a me piacerebbe, una volta laureato, fare le borse e partire


 MacBook 7.1 - SanDisk Extreme 120GB SSD - 8GB RAM - OSX Mavericks -  iPhone 5S 32GB -  iPad 4 16GB
[.          ] Patience left: 5%

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho 44 anni e provo a darvi il mio punto di vista su chi sta "dall'altra parte della staccionata".

Ai miei tempi trovare lavoro era molto più facile, lo ammetto, ma devo anche dire che i giovani d'oggi escono dalle università senza un minimo di esperienza pratica .

Credo proprio sia un difetto da imputare alle università.

Serve sicuramente più interazione tra università ed aziende.

Cmq, anche negli impieghi dirigenziali più "complessi" l'importante è la conoscenza di procedure e degli standard e saperle maneggiare con disinvoltura, vi renderete conto che la preparazione universitaria servirà relativamente (anche se è d'obbligo).

In genere credo che cmq l'attenzione spasmodica ai dettagli e la capacità d'iniziativa possano essere elementi distintivi del proprio essere professionista.

Questo sia in italia che all'estero.

Ovviamente, altra dote imprescindibile, la buona conoscenza dell'inglese.

Un abbraccio a chi intraprende ora il mondo del lavoro.

Modificato da paco68
  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao ragazzi,

io ho studiato in italia, dopodiché ho deciso di puntare a un master d'élite nel Regno Unito. Sono stato preso e ora vivo a Edimburgo.

Le differenze sono forti. Io mi trovo molto bene, trovo un clima molto diverso da quello del nostro Paese e lo ammetto con un pò di lacrime agli occhi dato che ho sempre guardato la bandiera d'Italia come un'amica che porto nel cuore e nel sangue. Il mio è un master molto pratico, il che significa che la parte teoria è limitata al 50% - anche se un 50 che vale il doppio nel Bel Paese -. Non posso ancora ragguagliarvi per quanto riguarda il placement, ma se ti interessa inviami un pm fra qualche tempo e ti terrò aggiornato.

Cosa posso dirti ancora? Io se fossi in te valuterei un master in un paese straniero, impari di sicuro tanto e anche a livello curriculare non è male. Conta che un master frequentato all'estero non è un erasmus. I requisiti d'ingresso sono piuttosto alti e non ci sono posti riservati a stranieri o "sconti linguistici".

Insomma, se riesci a entrare in un master serio credo che il gioco valga la candela.

Se hai domande sono qui. ;)


"Non cercare una pace che dia una vittoria parziale, ma una vittoria che dia la pace definitiva"

Apple products: iMac 24", Mac Mini, MacBook Pro, iPhone 4s, Ipod Nano, Airport Express

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao!

quello che secondo me devi capire è cosa vuoi fare nella vita. Si ok, non è una cosa che si definisce in quattro e quattr'otto! Io che ho 26 anni sono ancora li che mi scervello. Però almeno un indirizzo, una direzione dovresti prenderla. Mi sembra di capire che tu non sia stato soddisfatto della triennale in economia e non sei per nulla incentivato a continuare su quella strada...quindi mi chiedo: vuoi continuare a fare quello oppure vuoi fare altro? È fondamentale per capire cosa ci stai a fare un anno all'estero..."accumulare esperienza", "imparare l'inglese" sono tutte belle cose ma un po' vuote se non sai ancora quale esperienza vuoi avere...

Se rimaniamo nel campo economico, sento molti lamentarsi della poca esperienza (ma molti studi teorici) che si acquisisce nelle università italiane...bene una cosa che potresti fare è prendere la laurea specialistica (all'estero si chiama master, ma attendo non è lo stesso significato di master che diamo noi, cioè quei corsi specializzanti a pagamento) all'estero. Visto che quasi tutta europa è organizzata con il 3+2 (forse solo UK è di 4 anni interi), i 3 anni sono spendibili un po' in tutta europa e da li puoi farti appunto un master, oppure ancora meglio una doppia laurea (convenzione università italiana con una università straniera). In che città continuare gli studi? Le grandi città o capitali vanno bene praticamente tutte, sono rinomate e offrono una buona preparazione: Parigi, Londra, Berlino, Madrid (per stare dentro il percorso dell'ESCP Europe), poi chiaramente Zurigo, Losanna. Poi all'interno della specialistica saranno molto importanti i tirocini...

Se non vuoi fare un master puoi cercare se qualche azienda in giro per l'Europa ti accetta per uno stage (anche se diciamo accettano più volentieri stagisti che stanno frequentando la laurea specialistica), di solito sono stage pagati (al contrario di quello che avviene da noi)

Poi se non è su questa strada che vuoi continuare, allora bisogna pensare a tutt'altro :DD

  • Love 1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah ho letto adesso, per quanto riguarda il turismo molti italiani iniziano andando a lavorare per i centri culturali italiani all'estero...ce ne sono parecchi, puoi trovarne anche li uno praticamente in ogni città che ti interessa

Per paesi anglofoni, ci sono solo Uk e Irlanda...se poi paesi intendi in cui possono parlare correntemente l'inglese, anche li praticamente in tutta europa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto mi riguarda io puntavo a fare il MS (equivalente alla nostra specialistica in Italia)all'estero, l'unica e avere in mano tutti I documenti e certificati entro le date delle application che purtroppo, rispetto a quelle italiane, chiudono molto presto

Per l'inglese non dovrebbe essere un gran problema dato che faccio gia un curriculum in inglese di economia e probabilmente non mi servira fare un toefl per la maggior parte dei corsi in inglese in europa (gli anglosassoni da quanto ho visto in giro chiedono comunque un certificato)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto mi riguarda io puntavo a fare il MS (equivalente alla nostra specialistica in Italia)all'estero, l'unica e avere in mano tutti I documenti e certificati entro le date delle application che purtroppo, rispetto a quelle italiane, chiudono molto presto

Per l'inglese non dovrebbe essere un gran problema dato che faccio gia un curriculum in inglese di economia e probabilmente non mi servira fare un toefl per la maggior parte dei corsi in inglese in europa (gli anglosassoni da quanto ho visto in giro chiedono comunque un certificato)

Le application non chiudono affatto presto, anzi.

Per quanto riguarda i certificati avrai bisogno l'IELTS, con un punteggio dal 5 al 7.

Per entrare in un master la procedura è questa:

- Application form (il che include personal statement e references - una lettera di referenza ).

- Test di ingresso (per me era un copytest)

- Colloquio nel momento in cui piace il copytest (se arrivi al colloquio è già un buon punto: il 20% di quelli invitati a colloquio hanno poi il posto)

- Requisiti d'ingresso (laurea con voto solitamente alto, IELTS e vari documenti burocratici - ah, ricordate che la laurea da inviare va tradotta dall'università o enti appositi che lo fanno in tribunale)

Spero ti sia utile.

In bocca al lupo.

;)


"Non cercare una pace che dia una vittoria parziale, ma una vittoria che dia la pace definitiva"

Apple products: iMac 24", Mac Mini, MacBook Pro, iPhone 4s, Ipod Nano, Airport Express

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao a tutti!

Qualcuno di voi ha avuto esperienze in campo medico a riguardo?

A chi fosse interessato (in campo medico), segnalo il forum di Giovani Medici dove c'è un sotto gruppo dedicato alle specializzazioni all'Estero http://www.giovanimedici.com/index.php?option=com_smf_bridge&Itemid=191#http://www.giovanimedici.com/forum/index.php?board=55.0

Io personalmente sono molto attivo nella ricerca di contatti in UK, anche se per ora mi farò un'esperienza come medico volontario in Madagascar i primi due mesi del 2013.. poi vedremo!

In bocca al lupo a tutti i fratelli viaggiatori! :)


Un mondo incapace di cambiare è un mondo senza speranza

Si sfida sempre il destino, così sarà lui a doverti venire incontro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'unica esperienza in campo medico è di una mia ex che ha fatto il 4° anno in Spagna con un Erasmus.

Lei era molto seria e ha studiato sodo. Ha amato l'esperienza anche se volava a casa con una frequenza preoccupante per il portafogli dei suoi :ghghgh:

Purtroppo nel tempo ha scoperto che non sempre l'erasmus in campo medico è visto bene da professori e colleghi.

Questa è la sua esperienza, ma non lasciatevi abbattere docs, stare all'estero per un pò è una buona esperienza :ok:


"Non cercare una pace che dia una vittoria parziale, ma una vittoria che dia la pace definitiva"

Apple products: iMac 24", Mac Mini, MacBook Pro, iPhone 4s, Ipod Nano, Airport Express

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La sua esperienza però era un erasmus, che in effetti non è sempre ben visto in Italia perchè molte volte se ne vanno in atenei dove certi esami sono più facili (vedi fare Anatomia Patologica a Padova o Udine o farlo in certe università spagnole)

Ma parlavo di esperienze lavorative!

Nessuno si perda e si abbatta però, mai! :)


Un mondo incapace di cambiare è un mondo senza speranza

Si sfida sempre il destino, così sarà lui a doverti venire incontro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sì....

:) Non saprei dire. :)

Dalla mia io non ho mai fatto un erasmus, ma il master qui mi piace (Scozia).

Credo che alla fine sia sempre una bella esperienza. ;)


"Non cercare una pace che dia una vittoria parziale, ma una vittoria che dia la pace definitiva"

Apple products: iMac 24", Mac Mini, MacBook Pro, iPhone 4s, Ipod Nano, Airport Express

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

se ti interessa partire o cmq capire come funziona e cosa puoi fare all'estero con la tua laurea guarda un po' questo sito ci sono anche consigli ed esperienze di chi l'ha già fatto:http://www.italiansinfuga.com/


La sfortuna viene dalla bocca e ci rovina, la fortuna viene dal cuore e ci fa onore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non sono laureato ma ho vissuto un intensa esperienza lavorativa , sono stato per 2 anni nelle forze armate sbattuto a destra e a sinistra , 6 mesi in kossovo e 6 mesi in afghanistan vari servizi svolti in italia nei centri di espulsione . Amavo quello che facevo perchè avevo la passione ma dopo 2 anni purtroppo non avendo una raccomandazione sn stato buttato via come un vecchio giornale ( io ho 23 anni ) . e adesso ? è da un anno che sono disoccupato e faccio concorsi ma almeno in questo tipo di ambito  il merito non paga.

Per allaciarmi al discorso principale sull'estero  XD io avevo in mente di andare a provare il lavoro in australia , il problema è che stiamo parlando di un esperienza in un altro continente 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dovresti sapere bene l'inglese se vuoi buttarti in Australia :) .

È difficile la situazione, prova a vedere Irlanda, Danimarca e quei paesi nordici, ugualmente dovresti imparare la lingua locale .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao ragazzi. Bene, arrivo subito al sodo: l'anno prossimo mi laureo (non dovrei, uso l'imperativo perché DEVO). Triennale in Economia.

Che dire, l'università è stato il periodo più brutto della mia vita. Rimpiango di essermi iscritto (non dovevo, ma l'ho fatto comunque) e dubito fortemente che continuerò con una specialistica (non qui e non subito per lo meno).

Progetti? Vorrei andarmene. Almeno un anno, ma non so come muovermi.

Mi attirano : Australia, i paesi della Scandinavia e nordici nonché tutti gli altri stati civili. Naturalmente non vorrei fare una vacanza, ma accumulare quanta più esperienza possibile.

Qualcuno ha fatto così? E magari si è stabilito via definitivamente? Premetto che non è un capriccio dato che sogno da piccolo di andarmene.

:ok:

posso chiederti come mai l'università è stato il periodo più brutto? io il mio lo ricordo come il più bello!!!


Mors Tua Vita Mea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io dopo diverse esperienze di studio e stage all'estero non vedo l'ora di chiudere con l'università (spero tra pochi mesi) e prendere le valigie con biglietto di sola andata.

Per ora il mio sguardo è solo ad Oriente e spero di non dover tornare mai.  :ok:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la serie "non è mai troppo tardi" io ho 30 anni e sto attendnedo che la mia ragazza finisca la magistrale (un altro annetto) dopodichè ce ne andremo in direzione UK, non ho una laurea, ho solo un diploma ma ho esperienze lavorativo in ambito it qualcosa si trova :) e con calma, pazienza e corsi serali si provaa far carriera.

In Italia a 40 anni sei morto "lavorativamente parlando" e tutto a causa del posto fisso che ad ogni è un miraggio, nei paesi del nord europa inizi la fase migliore.


- Mac Pro Xeon Quad Core 2,8GHz (Nehalem), 6GB ram, Ati Radeon HD5870

- Apple Cinema Display 20" (Schermo opaco e chi lo molla XD)

- iPad wifi+3G 16GB

- iPhone 3G 16GB

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la serie "non è mai troppo tardi" io ho 30 anni e sto attendnedo che la mia ragazza finisca la magistrale (un altro annetto) dopodichè ce ne andremo in direzione UK, non ho una laurea, ho solo un diploma ma ho esperienze lavorativo in ambito it qualcosa si trova :) e con calma, pazienza e corsi serali si provaa far carriera.

In Italia a 40 anni sei morto "lavorativamente parlando" e tutto a causa del posto fisso che ad ogni è un miraggio, nei paesi del nord europa inizi la fase migliore.

che in altre parti d'europa si stia meglio è un dato di fatto...ma non cantar vittoria...l'estero non è l'eldorado del lavoro...


Mors Tua Vita Mea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti farò sapere la mia esperienza al mio ritorno a settembre da Lussemburgo :D. Parto tra due settimane e sto li per due mesi....torno perchè devo laurearmi :D....comunque non vedo l'ora di partire!


 MacBook Air 13" Haswell Mid 2013 ï£¿

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per la serie "non è mai troppo tardi" io ho 30 anni e sto attendnedo che la mia ragazza finisca la magistrale (un altro annetto) dopodichè ce ne andremo in direzione UK, non ho una laurea, ho solo un diploma ma ho esperienze lavorativo in ambito it qualcosa si trova :) e con calma, pazienza e corsi serali si provaa far carriera.

In Italia a 40 anni sei morto "lavorativamente parlando" e tutto a causa del posto fisso che ad ogni è un miraggio, nei paesi del nord europa inizi la fase migliore.

Se posso chiedere, in quale parte degli UK vorreste approdare? Anche io e la mia metà vorremmo partire per quei lidi. :ok: 

Sarà comunque dura per me, sono uno storico...e vi dico tutto...


23 settembre 2009MacBook Pro Unibody 13" 2.53GHz Intel Core 2 duo, 4Gb RAM 1067 MHz, HD 250Gb, Mac OS X 10.6 Snow Leopard

15 febbraio 2009  iPod Nano Verde and Generation 16 GB

09 settembre 2007  iPod Nano Blu 3nd Generation 8 GB

Sospeso tra il manoscritto e la mela morsicata..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo