Vai al contenuto

Benvenuto nella community di Italiamac Forum

Guest Image

Benvenuto su Italiamac, la più grande comunità AMUG italiana riconosciuta da Apple. La consultazione è libera. Se vuoi anche partecipare attivamente alle discussioni pubblicando post e messaggi puoi iscriverti gratuitamente, avrai molti vantaggi:

  • Pubblicare post, messaggi e richieste di aiuto
  • Fare amicizia e usare i messaggi privati fra utenti
  • Pubblicare annunci di vendita di usato
  • Usare tutte le funzioni della community

ISCRIVITI GRATIS


Change Mode






Stampa 1:100 Autocad Mac


Bacchinif

Recommended Posts

non mi è stato richiesto infatti. Sto facendo la tavola critica e quindi mi era venuto in mente di fare questa sezione e relativa campitura, ovviamente come elemento marginale della tavola.

Vorrei, quindi, solo capire qual è la campitura più adatta.

Se quella che ho postato oppure una maglia a 45 gradi

La sezione che hai postato precedentemente Potrebbe corrispondere ad una scala al 100 vista l'approssimazione. Sicuramente sarà una struttura in CLS armato e la campitura per le strutture portanti al 100 solitamente si fanno con retino incrociato a 45

MacBook Pro 15'' Retina - iPhone 5

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 111
  • Created
  • Ultima Risposta

Se non sbaglio da voi i laboratori sono annual.

Ho un amico che fa la tua facolta qui a Roma

Da una parte beati voi

Noi in 6 mesi dobbiamo far tutto

Una vera ammazzata ahah

Eh, più o meno.

Non mi ci sto trovando molto bene con gli esami annuali...

Scusate se continuo l'ot. Ma voi fate composizione 1 al secondo anno?

Secondo anno sì !

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Eh, più o meno.

Non mi ci sto trovando molto bene con gli esami annuali...

Secondo anno sì !

Io ho i semestrali e devo dire che mi trovo bene.

Chiunque conosco con gli annuali ha di che lamentarsi ahaha

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La sezione che hai postato precedentemente Potrebbe corrispondere ad una scala al 100 vista l'approssimazione. Sicuramente sarà una struttura in CLS armato e la campitura per le strutture portanti al 100 solitamente si fanno con retino incrociato a 45

Mmm, non mi pare di aver pubblicato una sezione. Comunque anche io sapevo retino. Farò così allora.

Schermata%202012-10-27%20alle%206.47.05%20PM.png

Dovrebbe essere una cosa di questo genre

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Schermata%202012-10-29%20alle%208.00.52%20PM.png

Scusate la domadna un pò stupida, ma secondo voi quell'elemento cefchiato cosa rappresenta ? mi riferisco alla linea retta

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dovresti chiederlo a chi ha fatto il disegno... potrebbe essere qualunque cosa: un armadio, un letto, una scrivania...

Dovrebbe essere un armadio

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

[ora appunto volevo campire una parete opportunamente sezionata e per questo indagavo circa il materiale. )

Forse la campitura dovrebbe essere così :

Noto che tu fai una specie di università "ibrida" mista tra architettura e ingegneria che francamente non riesco a comprendere.

Tuttavia, a mio avviso il dettaglio che hai proposto è troppo ingegneristico. In un dettaglio architettonico i ferri d'armatura non interessano. Quello che ti serve è l'incontro dei vari strati che compongono la struttura. Per esempio, di notevole importanza è un bel dettaglio tra struttura grezza e finiture come impermeabilizzazione e isolazione. Sai quante schifezze si vedono in giro. Tuttavia, ritengo che tu non abbia tale conoscenza riguardo all'edificio che ti è stato chiesto di analizzare. In ogni modo, questo genere di dettagli (anche se prima della scala 1:5 sarebbe più corretto chiamarli "esecutivi") vengono sviluppati non sotto l'1:50. Ergo: per l'1:100 non devi nemmeno pensare di poter mostrare qualcosa in più della struttura grezza ed eventualmente una sola linea per la finitura. Quanto alla texture, in ambito architettonico, quella corretta sarebbe il retino incrociato a 45°. Nella scala 1:100 generalmente si indica la parete piena con retino nero, ma se proprio vuoi far vedere che è CLS, allora usa quello che ti ho suggerito prima, ovvero l'ANSI37 in Autocad.

In ogni caso, questo "raccordo al cielo" di cui non ho mai sentito parlare ritengo si possa chiamare in maniera più corretta: "raccordo bordo tetto".

Saluti.

PS: è decisamente un armadio...

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In ogni caso, questo "raccordo al cielo" di cui non ho mai sentito parlare ritengo si possa chiamare in maniera più corretta: "raccordo bordo tetto".

Saluti.

PS: è decisamente un armadio...

Da noi i prof dicono sempre "attacco al cielo ;)

Comunque l'importante è che Bacchi abbia capito :)

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noto che tu fai una specie di università "ibrida" mista tra architettura e ingegneria che francamente non riesco a comprendere.

Tuttavia, a mio avviso il dettaglio che hai proposto è troppo ingegneristico. In un dettaglio architettonico i ferri d'armatura non interessano. Quello che ti serve è l'incontro dei vari strati che compongono la struttura. Per esempio, di notevole importanza è un bel dettaglio tra struttura grezza e finiture come impermeabilizzazione e isolazione. Sai quante schifezze si vedono in giro. Tuttavia, ritengo che tu non abbia tale conoscenza riguardo all'edificio che ti è stato chiesto di analizzare. In ogni modo, questo genere di dettagli (anche se prima della scala 1:5 sarebbe più corretto chiamarli "esecutivi") vengono sviluppati non sotto l'1:50. Ergo: per l'1:100 non devi nemmeno pensare di poter mostrare qualcosa in più della struttura grezza ed eventualmente una sola linea per la finitura. Quanto alla texture, in ambito architettonico, quella corretta sarebbe il retino incrociato a 45°. Nella scala 1:100 generalmente si indica la parete piena con retino nero, ma se proprio vuoi far vedere che è CLS, allora usa quello che ti ho suggerito prima, ovvero l'ANSI37 in Autocad.

In ogni caso, questo "raccordo al cielo" di cui non ho mai sentito parlare ritengo si possa chiamare in maniera più corretta: "raccordo bordo tetto".

Saluti.

PS: è decisamente un armadio...

Grazie, sei stato molto chiaro. E' intuitivo che è la mia prima esperienza con questo genere di cose ed è giusto che impari anche dai miei errori.

< La "maggior parte" delle persone pensava che la Terra fosse piatta. >

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarà una nuova moda: sinceramente io, in più di trent'anni, non l'ho mai sentito dire.

Nemmeno dai professori...

Sinceramente non l'ho mai sentito dire nemmeno io. Ho anche provato a cercarlo su Google e ho trovato giusto due cose aggiungendo alla ricerca "architettura". Pensa te...

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie, sei stato molto chiaro. E' intuitivo che è la mia prima esperienza con questo genere di cose ed è giusto che impari anche dai miei errori.

È molto più probabile che sia stata chiara. Di nome e di fatto... :-)

Tuttavia avrei una curiosità! Ho letto che frequenti il secondo anno, non posso evitare di chiederti che cosa hai fatto il primo anno... che programma hai avuto... che materie hai svolto...

Lo dico perché onestamente do per scontato che queste cose debbano essere chiare all'inizio del secondo anno.

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente non l'ho mai sentito dire nemmeno io. Ho anche provato a cercarlo su Google e ho trovato giusto due cose aggiungendo alla ricerca "architettura". Pensa te...

Probabile che sia un gergo di alcuni professori per fare in modo che gli studenti abbiano una terminologia piu facile da ricordare proprio per la sua particolarità ahahaha

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È molto più probabile che sia stata chiara. Di nome e di fatto... :-)

Tuttavia avrei una curiosità! Ho letto che frequenti il secondo anno, non posso evitare di chiederti che cosa hai fatto il primo anno... che programma hai avuto... che materie hai svolto...

Lo dico perché onestamente do per scontato che queste cose debbano essere chiare all'inizio del secondo anno.

La loro è una facolta molto ibrida.

Ho un amico che la frequenta.

Ad esempio composizione 4 è opzionale, Altri esami piu ingegneristici no

Il percorso è molto molto particolare a mio giudizio

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le materie del primo anno alla Sapienza sono:

Disegno dell'architettura I

Urbanistica I

Storia dell'architettura antica

Analisi I

Geometria

Quelle del secondo:

Disegno dell'architettura II

Storia dell'architettura e dell'arte contemporanea

Composizione I

Architettura tecnica I

Analisi II

Statica

Fisica generale

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La loro è una facolta molto ibrida.

Ho un amico che la frequenta.

Ad esempio composizione 4 è opzionale, Altri esami piu ingegneristici no

Il percorso è molto molto particolare a mio giudizio

Io ho compiuto i miei studi in Svizzera e ho avuto esperienze di lavoro in diversi Paesi. Personalmente osservo e giudico in maniera molto negativa tutto ciò che concerne l'architettura in Italia e onestamente, molto spesso, anche le scuole d'architettura. Non voglio offendere nessuno, è ovvio che ciò non è rivolto agli studenti.

Francamente non posso evitare di chiedermi che bisogno c'è di introdurre questa nuova figura professionale che è un ibrido tra un architetto e un ingegnere. A mio avviso troppo tecnico per poter fare avere davvero un "pensiero architettonico" e sicuramente non abbastanza preparato per poter fare l'ingegnere strutturista.

Io per esempio ho conseguito un Bachelor in un università professionale che in Italia non esiste nemmeno. Si tratta infatti di una scuola che ti prepara per lavorare. Ciò significa che ogni progetto sviluppato nei vari atelier doveva essere accompagnato da piani esecutivi pronti per il cantiere, dettagli tecnici 1:5, domanda di costruzione, piano canalizzazioni, bilancio termico, certificato Minergie, programma lavori e piano organizzazione del cantiere. Inoltre ogni settimana era programmata una visita in cantiere con relazione sull'avanzamento del lavoro. Il tutto, ovviamente, non trascurando l'idea architettonica, che è sempre fondamentale. Ciò significava non avere più una vita sociale. Non era un caso che fosse a numero chiuso per 30 studenti. Alla fine ci siamo diplomati in 14! Dopo di questo ho sentito il bisogno di un Master in un Accademia molto più teorica con applicazioni molto più umanistiche. E qui non si stava più attenti all'esecuzione reale del progetto quando alla "stimmung" (ovvero all'atmosfera che ti dà un certo ambiente) e poi alla pianificazione urbanistica, all'organizzazione, alla materialità... etc...

In ogni modo, le mie tavole tecniche del secondo e terzo anno erano queste:

Schermata%2010-2456232%20alle%2022.10.08.png

Schermata%2010-2456232%20alle%2022.11.08.png

Schermata%2010-2456232%20alle%2022.11.43.png

Oggettivamente molto lontano da quanto abbiamo visto finora...

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le materie del primo anno alla Sapienza sono:

Disegno dell'architettura I

Urbanistica I

Storia dell'architettura antica

Analisi I

Geometria

Quelle del secondo:

Disegno dell'architettura II

Storia dell'architettura e dell'arte contemporanea

Composizione I

Architettura tecnica I

Analisi II

Statica

Fisica generale

Le mie materie del primo anno sono state:

Fisica e fisica della costruzione (secondo semestre)

Chimica e chimica della costruzione (secondo semestre)

Tecnologia dei materiali

Statica

Strutture

Matematica

Topografia

Informatica

Tecnica della costruzione

Storia della costruzione

Storia dell'architettura

Storia dell'arte

Comunicazione del progetto

Atelier di progettazione (laboratori in Italia)

Inglese o tedesco

Materie del secondo anno:

Fisica della costruzione

Strutture in acciaio

Strutture in legno

Strutture in calcestruzzo

Gestione del progetto

Gestione del cantiere

Disegno architettonico

Storia dell'architettura

Storia dell'arte

Estetica moderna e contemporanea

Disegno architettonico

Grafica 3D e animazioni

Tecnica della costruzione

Atelier di progettazione (laboratori in Italia)

Inglese o tedesco

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

le mie tavole tecniche del secondo e terzo anno erano queste:

Anche io ho fatto tavole tecniche simili alle tue in secondo anno in architettura tecnica I...

In questa discussione si sta parlando di composizione I,materia in cui non è richiesto un elevato approfondimento tecnico.

Ciò significa che ogni progetto sviluppato nei vari atelier doveva essere accompagnato da piani esecutivi pronti per il cantiere, dettagli tecnici 1:5, domanda di costruzione, piano canalizzazioni, bilancio termico, certificato Minergie, programma lavori e piano organizzazione del cantiere

Scusa ma mi sembra davvero impossibile che già al secondo/terzo anno si possano avere tali capacità...

Hai nominato tutte cose che anche in ingegneria edile-architettura vengono fatte,ma nel corso dei cinque anni; ad esempio organizzazione del cantiere è un esame del quinto...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io ho fatto tavole tecniche simili alle tue in secondo anno in architettura tecnica I...

In questa discussione si sta parlando di composizione I,materia in cui non è richiesto un elevato approfondimento tecnico.

Scusa ma mi sembra davvero impossibile che già al secondo/terzo anno si possano avere tali capacità...

Hai nominato tutte cose che anche in ingegneria edile-architettura vengono fatte,ma nel corso dei cinque anni; ad esempio organizzazione del cantiere è un esame del quinto...

Per la verità, "composizione" non esiste nemmeno nel nostro vocabolario. L'ho infatti sentito da alcuni colleghi che hanno studiato in Italia. In ogni caso, si parlava di sezioni, dettagli tecnici e relative texture per i materiali. Le tavole tecniche mi sembrano più che pertinenti.

A partire dal primo semestre del secondo anno, durante il progetto, vengono spiegate e quindi richieste quelle informazioni. L'esame della materia "gestione del cantiere" l'ho dato il secondo semestre del secondo anno assieme a "gestione del progetto"...

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In ogni caso, si parlava di sezioni, dettagli tecnici e relative texture per i materiali. Le tavole tecniche mi sembrano più che pertinenti.

Bacchinif le vuole inserire di sua spontanea volontà,dato che quello che deve fare è un lavoro libero,senza limitazioni nel tipo di tavole da poter consegnare.

Ti posso assicurare che in Composizione Architettonica I la parte tecnica non è richiesta perché contemporaneamente c'è un corso ad hoc per essa,Architettura Tecnica I;può capitare che i corsi siano legati,e che quindi in architettura tecnica ci si occupi della parte tecnica del progetto che si sta sviluppando in composizione...

A partire dal primo semestre del secondo anno, durante il progetto, vengono spiegate e quindi richieste quelle informazioni. L'esame della materia "gestione del cantiere" l'ho dato il secondo semestre del secondo anno assieme a "gestione del progetto"...

È evidente che hai seguito un corso di studi totalmente diverso da ingegneria edile-architettura,e che quindi non puoi fare un paragone...

Sinceramente non vedo alcuna utilità in un corso di gestione del cantiere al secondo anno,quando ancora si studiano materia molto "generali"; si comincia a scendere nel particolare solo a partire dal terzo,ad esempio con corsi come tecnologia dei materiali e chimica applicata o fisica tecnica.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bacchinif le vuole inserire di sua spontanea volontà,dato che quello che deve fare è un lavoro libero,senza limitazioni nel tipo di tavole da poter consegnare.

Ti posso assicurare che in Composizione Architettonica I la parte tecnica non è richiesta perché contemporaneamente c'è un corso ad hoc per essa,Architettura Tecnica I;può capitare che i corsi siano legati,e che quindi in architettura tecnica ci si occupi della parte tecnica del progetto che si sta sviluppando in composizione...

È evidente che hai seguito un corso di studi totalmente diverso da ingegneria edile-architettura,e che quindi non puoi fare un paragone...

Sinceramente non vedo alcuna utilità in un corso di gestione del cantiere al secondo anno,quando ancora si studiano materia molto "generali"; si comincia a scendere nel particolare solo a partire dal terzo,ad esempio con corsi come tecnologia dei materiali e chimica applicata o fisica tecnica.

Veramente nel mio caso, che ritengo anche il più normale e corretto, la tecnica non è mai separata dalla progettazione. Mi domando come si possa scindere le due cose. Una scuola dovrebbe prepararti alla realtà e in uno studio quando sviluppi un progetto devi svilupparne anche il lato tecnico. Sarà per questo che molte università sono totalmente campate in aria e non preparano gli studenti al lavoro...

In ogni modo, forse ti è sfuggito che, non solo non ho fatto quell'università, ma non ho fatto altro che criticarla. Anzi, ribadisco che trovo scandaloso che uno studente del secondo anno sviluppi la parte tecnica in maniera facoltativa e che non sappia quale texture usare per i vari materiali.

Credo ti sia anche sfuggito che quella che ho descritto è un'università di tre anni che ti prepara esplicitamente per lavorare. Sarebbe quindi interessante capire come possano essere fatte al quarto. Ciò detto, ho scritto anche che le materie che hai elencato le ho fatte tutte il primo anno.

Inoltre, riesce abbastanza facile sviluppare dette materie al secondo anno, quando al primo anno sei stato in cantiere una volta a settimana. Cosa molto diversa dal vedere le foto sui libri di scuola...

Grande Giove!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarà pure come dici tu,ma io continuo a pensare che uno studente del primo anno non ci capisca niente in un cantiere e che quindi sia del tutto inutile portarcelo,anche perché sono molti quelli che si iscrivono ad una facoltà del genere senza aver mai visto dal vivo un foratino...

Rimango dell'idea che un biennio più "generale" e un triennio volto più al particolare sia una soluzione più che adatta.

P.S. Ho capito perfettamente quello che hai scritto e penso di averti risposto anche in maniera coerente.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Doc per curiosità quale era la tua scuola?

Voglio andare a vedere un po' il sito e così via.

Comunque il vostro atelier sarà uguale alla nostra composizione/laboratorio di progettazione e via discorrendo.

Certo un approccio completamente diverso almeno rispetto al mio (studio Architettura quinquennale alla Sapienza)

Imac 21.5 Core I5 3.60 Ghz 8 gb Ram 1 TB

Macbook 13.3 Intel C2D 2.0 Ghz 4 gb Ram 500GB

Iphone 4g 16 gb

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Archived

Questa discussione è archiviata e chiusa a future risposte.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego e dichiari di aver letto e di accettare: Privacy Policy Termini di utilizzo