Vai al contenuto





Recommended Posts

Buongiorno,

sono nuovo del forum ma utente Mac già da quattro anni e felicissimo di aver saltato la staccionata.

Chiedevo aiuto su una delle pochissime funzionalità su cui Mac OsX mi pare deficitario rispetto al tanto vituperato Windows.

Se copio un file in una cartella dove ce n'è uno omonimo OsX mi avverte che c'è un file omonimo più o meno recente e mi chiede se voglio procedere o rinunciare.

Se però copio più files in una cartella in cui si verificano diversi casi di omonimia non mi viene più data alcuna indicazione comparativa sull'età dei files che sto copiando, con il risultato che o li copio (sposto) uno per uno diventando anziano nel mentre, oppure rischio di sovrascrivere a casaccio.

Il pur tremendo XP ti diceva di ogni file in sequenza "vuoi sostituire il file modificato in data blabla con quello modificato in data blablabla?"

Oggettivamente mi sembrava più funzionale.

Non mi sono accorto di qualcosa? La soluzione è semplicissima e non ci sono arrivato solo io?

Ringrazio anticipatamente del cortese aiuto.

Modificato da thermo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Il pur tremendo XP ti diceva di ogni file in sequenza "vuoi sostituire il file modificato in data blabla con quello modificato in data blablabla?"

E lo dice anche Snow Leopard. Sicuro che siano file identici?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io ho attualmente Lion, ho avuto Snow Leopard e prima ancora Leopard.

E il problema l'ho sempre riscontrato.

Però mi hai messo la pulce al naso e ho rifatto l'esperimento due minuti fa.

Prendo un file e lo copio in una cartella in cui c'è un omonimo. Il messaggio recita testualmente (copio e incollo dal pannello):

"Un elemento meno recente chiamato “1233ST_121026_CUCININO PROVE_STEF†con l'estensione “.skp†esiste già in questa posizione. Vuoi sostituirlo con quello più recente che stai spostando?"

Interrompo. Ora provo a prendere lo stesso file, con altri due-tre e a copiarli nella cartella dove già sappiamo che c'è un omonimo. Il messaggio è diverso.

Un elemento chiamato “1233ST_121026_CUCININO PROVE_STEF†con l'estensione “.skp†esiste già in questa posizione. Vuoi sostituirlo con quello che stai spostando?

In entrambi i casi le opzioni date dal pannello sono: Mantieni entrambi, interrompi oppure sostituisci.

In sostanza se tu copi un solo file ti da indicazioni in merito a un'eventuale diversa data di ultima modifica dell'omonimo, se ne copi più alla volta quell'informazione sparisce. Il che significa che non potendo nemmeno skippare ti tocca interrompere e poi copiare i file uno per uno per essere sicuro di non sovrascrivere omonimi più recenti, perché macOsX non ti avvertirebbe in questo caso.

Se tu dici che sul tuo funziona forse c'è un'opzione da spuntare da qualche parte che io ho disattivata ( e come me di sicuro un paio di miei colleghi) e tu evidentemente no.

Attendo quindi un onniscente che sveli l'enigma.

(Ripeto, magari la soluzione è un'autentica boiata e solo io non la vedo, chiedo in tal caso anticipatamente venia)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho capito: sono l'unico al mondo ad avere questo bug?

oppure sono l'unico al mondo a trovare scomodissimo perdere un'ora di tempo ogni volta che si deve sovrascrivere una cartella con dentro trenta files?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

clicca su mantieni entrambi, il nuovo file verrà rinominato. poi se sono davvero uguali, cancelli uno dei 2.


 La supposizione è la madre di tutte le cazzate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao, ho appena fatto la prova, anche se trascino alcuni file che sono identici mi esce un messaggio di avviso praticamente per ogni file, a meno che non metta la spunta su "applica a tutti" durante la scelta di un operazione da fare.

screenshot20121119at121.png


Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il problema è che non fa nessun riferimento all'nzianità del file ;)

Già, quello mi era sfuggito... :ninja:

In sostanza se tu copi un solo file ti da indicazioni in merito a un'eventuale diversa data di ultima modifica dell'omonimo, se ne copi più alla volta quell'informazione sparisce. Il che significa che non potendo nemmeno skippare ti tocca interrompere e poi copiare i file uno per uno per essere sicuro di non sovrascrivere omonimi più recenti, perché macOsX non ti avvertirebbe in questo caso.

Però c'è il tasto skip, che praticamente ti "salta" l'incollatura del file incriminato..


Antivirus su mac? No grazie!! Utente Mac dal 10 aprile 2009.

 MacBook air 13, MacBook White 13, Canon Eos 1100D, Nexus5  . Lurker. Tartassala!! ToDo: Tentare di conquistare il mondo!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io quando devo fare queste cose, per sicurezza, uso carbon copy cloner... :ok:

Ottima abitudine, i backup, ma quella di fare repulisti veloci nelle cartelle di lavoro è un'esigenza sottilmente diversa.

Il mio problema non è la sicurezza di avere la copia di un file incidentalmente sovrascritto.

Il mio problema è quando sparsi fra tre computer in rete ci sono settanta files riferiti al tal lavoro, e quando li metti sul server vorresti lestamente ridurli a venticinque falciando tutti i doppi e le omonimie con elementi più vecchi.

clicca su mantieni entrambi, il nuovo file verrà rinominato. poi se sono davvero uguali, cancelli uno dei 2.

Ecco. Questo è l'unico semi-rimedio che per ora trovo valido.

Uno dice mantieni entrambi di tutto e poi con la visualizzazione a elenco compara al volo i file che hanno un clone "....-1" e fa fuori il meno recente.

Meglio di niente, e ringrazio per l'arguta imbeccata.

Comunque se ci pensate è davvero una cosa strampalatissima che una funzionalità così banale sia tanto ampollosa...

Grazie a tutti per ora!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Contenuti simili

    • Da the iPodder
      Buonasera a tutti, 
      torno dopo una lunga assenza qui sul forum  per chiedervi una mano su un intervento che dovrei effettuare sul mio iMac late 2013. 
      Vorrei cambiare l'ormai obsoleto HDD da 1TB con un più veloce SSD sempre della stessa capacità.
      Cercando su internet ho trovato gli SSD e i kit di OWC che mi sono sembrati i più compatibili/adatti allo scopo. 
      Premetto che il mio è un iMac 14,1 con installato macOS High Sierra ed ha un boot time di 2-3 minuti + il tempo di caricare i dati dell'utente che fa il login; in pratica prima di 5-7 minuti è impossibile fare qualsiasi operazione. Ovviamente non mi sono neanche azzardato ad installarci sopra Mojave per evitare di peggiorare ulteriormente la situazione. 
      Il kit che avevo trovato è questo OWC Kit for 21.5inch iMac.
      Quindi volevo chiedervi se secondo voi potesse andare bene un SSD del genere (che tra l'altro dovrebbe avere gli stessi connettori del vecchio HDD). 
      Un altro dubbio riguarda a chi far eseguire la sostituzione: nella video-guida inserita nella pagina web del kit che ho linkato sopra il processo di apertura-sostituzione-chiusura dell'iMac sembra fattibile anche in fai-da-te con un po' di attenzione. L'alternativa sarebbe quella di sentire il più vicino Apple Store e chiedere se sarebbero disponibili per un intervento del genere (ovviamente a pagamento); oppure chiedere a qualche Apple Premium Reseller, che al pari dell'Apple Store ha accesso a strumenti, adesivi, ecc.. originali e ufficiali Apple. 
      Se qualcuno ha avuto esperienza a riguardo se magari mi può consigliare se effettuare da solo la sostituzione o portarlo da qualche tecnico. 
       
      Un altra questione sarebbe: come trasferire tutto il backup dal HDD al SSD? Perché il problema è che non saprei neanche come formattare l'SSD dal momento che non penso di poterlo collegare ad una porta USB del Mac. Ed inoltre credo che collegando l'SSD "vergine" al Mac ed avviandolo non riesca ad installare macOS, sbaglio? 
       
      Se avete altri consigli e suggerimenti potranno sempre essermi utili dato che sarà la prima volta che mi affaccio ad un lavoro del genere. 
       
      Grazie 
       
      the iPodder
    • Da Paolippo
      Ciao a tutti ragazzi, dopo tantissimo tempo torno qui a chiedere consiglio e aiuto.
      Allora iniziamo con la mia storia. E alla fine le domande. 
       
      - Acquisto MacBook Pro 15" 2016 un anno fa. 
      - Dopo 3 mesi scoppia la cassa destra.
      - Lo mando in riparazione ad aprile di quest'anno (cambiano scheda madre e top case, quindi anche batteria, tastiera... tutto tranne lo schermo e il coperchio sotto) 
      - Ritorna dalla riparazione e dopo due settimane la cassa destra scoppia di nuovo. - Bestemmie.
      - Torno in Italia (ero in Svezia) e lo porto all'apple store a riparare nuovamente( ancora in garanzia) 
      - Mi cambiano scheda madre, top case e questa volta ANCHE LO SCHERMO "...aveva un leggero difetto alla pellicola e quindi abbiamo voluto sostituirlo" cit. Apple Genius
      -Tempo un giorno, mi accorgo che sulla parte sinistra dello schermo c'è un alone più scuro, specialmente quando viene visualizzato una tinta unica, ma che si vede spesso e volentieri, sopratutto lavorano su fotografie e video. FASTIDIOSISSIMO
      (Preciso che prima della riparazione era assolutamente perfetto a mio parere, o per lo meno non mi sono mai accorto di nulla)
       
      Ora, le mie domande sono: 
      • In quale caso è possibile richiedere la sostituzione completa del portatile? 
      Sarebbe possibile nel mio, sopracitato?
      •Qualcuno di voi è mai successo di ricevere una sostituzione completa? Se si in che caso?
    • Da paolapa
      salve ragazzi. sono un nuovo utente, e ho bisogno di una mano se qualcuno potesse aiutarmi. si sono create delle crepe sul mio retina 13" creando delle righe colorate verticali su una piccola porzione di schermo. in assistenza mi è stato detto che devo sostituire completamente la back cover ad un costo, più di 600 euro, che ora come ora nn so come sostenere. qualcuno sa indicarmi dove, come trovare chi possa fare il lavoro ad un costo più ragionevole, in modo che ordino ,anche nn in italia i pezzi necessari e li faccio montare?
    • Da Miche1186
      Buongiorno a tutti, mi sono appena iscritto al forum.
      Ho un problema, dopo l'ultimo aggiornamento a macOS high sierra il mio mac  (macbook pro early 2011) è diventato particolarmente lento, per cui ho deciso di sostituire il vecchio HD con un nuovo SSD ( SAMSUNG SSD 850 EVO), peccato che quando accendo il mac con disk utility non trova il nuovo SSD e quindi non posso procedere con l'istallazione. Se rimonto quello vecchio originale tutto funziona perfettamente. Sbaglio qualcosa nella procedura? ho letto che forse prima di istallare un nuovo ssd lo devo prima collegare con il cavo usb - sata e quindi formattare in journaled esteso, è corretto? non ho fatto questo passaggio...
      Grazie
      Michi
  • Ora Popolare

  • Annunci casuali

×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo