Vai al contenuto





007

I governi e l'ambiente.

Recommended Posts

Cosa hanno fatto per l'ambiente in questi anni? Nulla .

Basta guardare come hanno gestito la spazzatura a Napoli.

Credo che ora sia arrivato il momento di votare per partiti che tutelino l'ambiente e tassino forte le aziende,petrolifere,utility e non;prima cosa da fare spedirle all'estero,fuori dai confini nazionali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


riguardo la spazzatura a napoli, cosa c'entra il governo? deve essere il comune ad appaltare la raccolta rifiuti ad aziende serie, e non immanicate con la camorra, non è certo problema del presidente dle consiglio, occuparsi dello smaltimento rifiuti comunale

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se aumentiamo ancora un po' le accise sulla benzina poi non è che tassi i petrolieri, ma i poveracci che la benzina la devono comprare... per l'ambiente c'è molto da fare, ma più che dall'alto la rivoluzione deve partire dal basso, come per tutto.

Certo le leggi fatte come si deve aiutano molto ma se uno riesce a costruire abusivamente un grattacielo (che non è proprio invisibile) secondo te anche se ci fosse la legge per obbligare a costruire con certi criteri non lo trovi l'evasore che costruisce col cartoncino Bristol?

Mi dirai, se c'è la norma lo puoi punire. Come in tutte le cose non è mai così semplice :)


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema é la classe politica che non cambia sono sempre gli stessi che passano da un partito all'altro.

Avete visto chi c'é di nuovo? Vittorio Sgarbi ed Emilio Fede, che coppia! Che giovanotti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il problema é la classe politica che non cambia sono sempre gli stessi che passano da un partito all'altro.

Avete visto chi c'é di nuovo? Vittorio Sgarbi ed Emilio Fede, che coppia! Che giovanotti!

Per quanto riguarda la benzina le compagnie petrolifere fanno quello che vogliono, attualmente c 'é poca vendita di benzina e loro decidono di alzare il prezzo senza autorizzazione perché la quotazione della benzina dovrebbe essere legata alla domanda e alle scorte di greggio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cos'hanno fatto i governi per l'ambiente? bhè che domanda...niente!

basti pensare a...

- tav

- alluvioni

- pm10

- ilva

- rifiuti

- carburanti alternativi

- agricoltura biologica

- energie rinnovabili

bisogna andare avanti...

che schifo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda la benzina le compagnie petrolifere fanno quello che vogliono, attualmente c 'é poca vendita di benzina e loro decidono di alzare il prezzo senza autorizzazione perché la quotazione della benzina dovrebbe essere legata alla domanda e alle scorte di greggio.

Beh la legge della domanda e dell'offerta ho sempre detto che è una put-----a! Se c'è meno domanda il prezzo cala, ma siccome i loro ingressi calano di conseguenza aumentano il prezzo...

Prima o poi però questo meccanismo viene meno perché per quanto ritenga la legge domanda/offerta una cosa scema il sistema si autoregola, questo in teoria. Esistendo chi di quel prodotto non può farne a meno, anche costasse 100 volte il prezzo "giusto" il sistema non si autoregola manco un po'! Questo è il mercato libero...mercato che io difendo a cui però personalmente metterei dei vincoli: libero ma non incontrollato


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli unici veramente attenti all'ambiente sono i 5 STELLE, gli altri fanno tutti finta, basta vedere RENZI cosa dice degli inceneritori, o VENDOLA cosa combina in puglia. Poi non ne parliamo del PDL o addirittura peggio della LEGA, che qui in lombardia danno il via come nulla fosse a DISCARICHE e approvano piani che cementificano ogni area verde rimasta.

Non vi dico i danni che farà la TAV che passa nel bresciano. Poi li hanno anche beccati a mettere rifiuti tossici sotto dirittissima BS-MI ora in costruzione.

Politicamente parlando ho le idee chiare su come voterò, e come comitato per l'ambiente che abbiamo fatto nascere nella mia zona, cercheremo di stare attenti alle persone che si candidano nella nostra zona.

Speriamo bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gli unici veramente attenti all'ambiente sono i 5 STELLE, gli altri fanno tutti finta, basta vedere RENZI cosa dice degli inceneritori, o VENDOLA cosa combina in puglia. Poi non ne parliamo del PDL o addirittura peggio della LEGA, che qui in lombardia danno il via come nulla fosse a DISCARICHE e approvano piani che cementificano ogni area verde rimasta. Non vi dico i danni che farà la TAV che passa nel bresciano. Poi li hanno anche beccati a mettere rifiuti tossici sotto dirittissima BS-MI ora in costruzione. Politicamente parlando ho le idee chiare su come voterò, e come comitato per l'ambiente che abbiamo fatto nascere nella mia zona, cercheremo di stare attenti alle persone che si candidano nella nostra zona. Speriamo bene...

Sui termovalorizzatori ha ragione Renzi solo per il fatto che "termovalorizzatore" diverso da "inceneritore". Il tumore viene se respiri fumi di immondizia bruciata che nulla ha a che vedere col processo di gassificazione accelerata del termovalorizzatore che non brucia proprio un accidente :) Le discariche poi così come i termovalorizzatori ci vogliono se non vogliamo affogare nella spazzatura.

La TAV quale disastro ecologico comporterebbe? è un treno, elettrico...


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Termovalorizzatore brucia eccome, da che fonte hai preso quel processo di gassificazione accelerata ecc.?

Termovalorizzatore e inceneritore sono uguali, solo che il primo recupera energia dal calore della combustione (lo dice la parola stessa). Se vuoi venire a vedere le montagne di cenere che escono da quello di brescia vai a Montichiari che ha 11 discariche aperte.

Sotto puoi leggere sulle combustioni, poi i gestori la pensano come Renzi ovviamente.

http://www.apricaspa.it/gruppo/cms/aprica/impianti/termovalorizzazione/brescia/

La TAV come ho linkato distruggerà un sacco di ettari di verde e la cosidero inutile.

Questo é il mio pensiero, e voterò chi la pensa come me, chi la pensa diversamente ha sicuramente più ampia scelta di voto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

confermo diego!

purtroppo le scelte sugli inceneritori ce le terremo una vita, respirando per una vita i veleni!piu ne installiamo e piu faremo fatica a liberarcene

l'alternativa c'è e sono centrali ad energia pulita, non incenetermovaloriminchia...

il rifiuto se raccolto nella maniera corretta non è piu rifiuto ma un bene che vale soldi ed è ampliamente dimostrato!

purtroppo in italia siamo abituati male, le scelte non le facciamo noi, ma le fanno per noi sbagliando da anni...e nascondendoci l'alternativa!

questo perchè pilotino renzi piuttosto che faccia di gomma fassino ecc ecc ci guadagnano costruendo quelle porcate!

l'investimento tav è un ulteriore mutuo infinito a nostre spese che non serve a nulla e che non sarà mai completato!bisogna chiedersi...lo vogliamo?siamo proprio sicuri?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Termovalorizzatore brucia eccome, da che fonte hai preso quel processo di gassificazione accelerata ecc.?

Termovalorizzatore e inceneritore sono uguali, solo che il primo recupera energia dal calore della combustione (lo dice la parola stessa). Se vuoi venire a vedere le montagne di cenere che escono da quello di brescia vai a Montichiari che ha 11 discariche aperte.

Sotto puoi leggere sulle combustioni, poi i gestori la pensano come Renzi ovviamente.

http://www.apricaspa...azione/brescia/

La TAV come ho linkato distruggerà un sacco di ettari di verde e la cosidero inutile.

Questo é il mio pensiero, e voterò chi la pensa come me, chi la pensa diversamente ha sicuramente più ampia scelta di voto.

Che la TAV sia inutile possiamo parlarne, io non ho ancora un'opinione definita poiché la ritengo utile, ma allo stesso tempo non più utile di altri tipi di interventi. Non ne faccio una questione ambientale perché l'impatto a mio avviso non è eccessivo. Mia opinione.

Per quanto riguarda i termovalorizzatori c'è da fare un distinguo. Io non so a che si riferisca Renzi ma l'inceneritore è una cosa che poco cambia da "modello a modello" di termovalorizzatori ne esistono di tanti tipi, tra cui quello che dici tu.

Quello a prescindere è meglio di un inceneritore (già che devi inquinare almeno ricavane dell'energia) ma è una porcata: prendi la spazzatura la butti in un forno a fiamma libera e bruci tutto riciclando il calore sviluppato.

Questo fa schifo, è poco efficiente, produce diossina e chissà quali altre schifezze e i filtri, per quanto buoni, vanno sostituiti con regolarità e non depurano del tutto l'aria.

Quello che dico io è invece un processo biologico (a fronte di una raccolta differenziata che precede lo smaltimento) che raccoglie l'umido e invece di buttarlo in discarica e aspettare eoni (iperbole :P) prima che i batteri decompongano tutta la spazzatura, prendi una grande stanza, la riscaldi ad una temperatura notevole e fai si che i batteri facciano il loro lavoro. Per via dell'alta temperatura però tutti i processi biologici sono accelerati. Ne consegue che dopo un tempo ragionevole ottieni terriccio (il famoso compost, che si può ottenere anche in casa ma richiede mesi) e al tempo stesso ottieni del gas, frutto della decomposizione, che trattato può essere usato al pari del metano per produrre energia. Stessa cosa si può fare con altri rifiuti organici, quali le feci che non mancano mai (e lasciatemi dire in cui siamo sommersi!). Questo processo ovviamente è più complesso e richiede comunque una raccolta differenziata "spinta".

Credo poi ci sia anche un altro processo che prevede una sorta di combustione ma che tale non è in quanto non produce fumi tossici, ma di questo non sono per nulla sicuro e potrei essermelo inventato :oops:

Io comunque sono a favore dei termovalorizzatori, naturalmente non sotto casa della gente. Sono giovane e metà della vita l'ho passata a fianco di una cockeria con acciaieria annessa. Ho respirato fin troppo carbone e so cosa vuol dire avere l'aria irrespirabile. Ciò non toglie che in qualche modo occorre eliminare la spazzatura e laddove non sussiste alternativa il termovalorizzatore a combustione è comunque una cosa di cui si ha bisogno, o è meglio pagare la Germania per farcela smaltire?! Non credo abbiano la bacchetta magica...in qualche modo loro la smaltiscono.


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Che la TAV sia inutile possiamo parlarne, io non ho ancora un'opinione definita poiché la ritengo utile, ma allo stesso tempo non più utile di altri tipi di interventi. Non ne faccio una questione ambientale perché l'impatto a mio avviso non è eccessivo. Mia opinione.

Per quanto riguarda i termovalorizzatori c'è da fare un distinguo. Io non so a che si riferisca Renzi ma l'inceneritore è una cosa che poco cambia da "modello a modello" di termovalorizzatori ne esistono di tanti tipi, tra cui quello che dici tu.

Quello a prescindere è meglio di un inceneritore (già che devi inquinare almeno ricavane dell'energia) ma è una porcata: prendi la spazzatura la butti in un forno a fiamma libera e bruci tutto riciclando il calore sviluppato.

Questo fa schifo, è poco efficiente, produce diossina e chissà quali altre schifezze e i filtri, per quanto buoni, vanno sostituiti con regolarità e non depurano del tutto l'aria.

Quello che dico io è invece un processo biologico (a fronte di una raccolta differenziata che precede lo smaltimento) che raccoglie l'umido e invece di buttarlo in discarica e aspettare eoni (iperbole :P) prima che i batteri decompongano tutta la spazzatura, prendi una grande stanza, la riscaldi ad una temperatura notevole e fai si che i batteri facciano il loro lavoro. Per via dell'alta temperatura però tutti i processi biologici sono accelerati. Ne consegue che dopo un tempo ragionevole ottieni terriccio (il famoso compost, che si può ottenere anche in casa ma richiede mesi) e al tempo stesso ottieni del gas, frutto della decomposizione, che trattato può essere usato al pari del metano per produrre energia. Stessa cosa si può fare con altri rifiuti organici, quali le feci che non mancano mai (e lasciatemi dire in cui siamo sommersi!). Questo processo ovviamente è più complesso e richiede comunque una raccolta differenziata "spinta".

Credo poi ci sia anche un altro processo che prevede una sorta di combustione ma che tale non è in quanto non produce fumi tossici, ma di questo non sono per nulla sicuro e potrei essermelo inventato :oops:

Io comunque sono a favore dei termovalorizzatori, naturalmente non sotto casa della gente. Sono giovane e metà della vita l'ho passata a fianco di una cockeria con acciaieria annessa. Ho respirato fin troppo carbone e so cosa vuol dire avere l'aria irrespirabile. Ciò non toglie che in qualche modo occorre eliminare la spazzatura e laddove non sussiste alternativa il termovalorizzatore a combustione è comunque una cosa di cui si ha bisogno, o è meglio pagare la Germania per farcela smaltire?! Non credo abbiano la bacchetta magica...in qualche modo loro la smaltiscono.

la cosa certa è che nn devono pagare i tuoi polmoni, ne tantomeno le generazioni che devono venire, poi di chi devi pagare x smaltirla, chissenefrega, preferisci che i soldi che paghi con le tue tasse, finiscano nella TAV, che utilizzeranno in pochi, oppure nello smaltimento dei rifiuti per tutta la nazione? detto questo, le discariche ci vogliono, gli inceneritori pure, le cos enon sono mai semplici come le si vogliono far apparire, mentre parliamo, in italia si stanno accumulando tonnellate di spazzatura, non basta dire "facciamo questo o quello", servono ora, in questo preciso istante, inoltre se si fa un discorso ambientalista..... inquinare all'estero va bene, farlo da noi no? che è un po il discorso degli inceneritori al sud, ci si lamenta per la spazzatura, poi non ci sono ne discariche ne inceneritori, stanno tutti al nord.

riguardo la TAV, oltre che deturpare una zona disboscando, scavando in una montagna dove alcuni dicono che ci possono essere fuoriuscite radioattive, altri invece no, io ricordo sempre il caso Vajont, dove l'enel spingeva dichiarando la totale sicurezza, ma poi sappiamo bene come sono andate le cose, tanto poi ci abitano gli altri. il discorso che il treno elettrico non inquina, non è esattamente vero, un treno utilizza risorse, anche se sul posto inquina poco (il costruttore del TGV si suicido uan ventina di anni fa, scrivendo nel suo biglietto che nn poteva vivevere sapendo di aver creato un mostro che risucchiava le risorse ed inquinando, me lo ricordo perchè stavo in vacanza a nizza quando accadde), inoltre, viviamo in un paese dove la metà di ciò che guadagni, finisce nelle casse dello stato, se hai la fortuna di avere una casa di proprietà, il che non significa essere ricchi, puoi averla ereditata dai nonni x esempio, se ne va ben più della metà di ciò che guadagni, aumenta l'iva, ti hanno costretto a comprarti un decoder per guardare la tv per cui già paghi un canone non da poco, la pressione fiscale aumenta sempre, chi più ne ha più ne metta, ed il governo mi parla di TAV? ma poi sta TAV, che agevolazioni ci darà?

mentre epr quanto riguarda il partito 5 stelle.... bho, mi pare che pure loro abbiano dei bei furbetti fra le loro file, grillo dice cose sensate, ma fra il dire e il fare.... dopo devi anche esser capace di governare, servono dei "tecnici", io diffido nn tanto di grillo, ma di tutta la cricca che ha intorno...

PS

riguardo il rpocesso biologico di cui parla hakai, io vidi un documentario riguardo un tizio che aveva fatto tutto in casa, ovviamente devi avere il posto adatto, ma tramite lombrichi lunghi grossi e grassi, smaltiva tutto, nn è uan cosa bella da vedere e certo farà una puzza tremenda, però funzionava:) farlo su scala nazionale è impossibile, se utilizzassimo tutti il trita rifiuti agevoleremmo di molto il processo (e magari molti rifiuti potresti buttarli nel gabinetto una volta sminuzzati), ma è pura fantasia nel nostro paese

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda termovalorizzatori e discariche la soluzione che hanno trovato in California mi sembra ottima, basta cercare di copiarla

http://fibacisltoscana.blogspot.it/2012/01/rifiuti-zero-san-francisco-si-puo.html

Il processo biologico che dici fa parte della seconda fase dopo la raccolta differenziata, e cioè riutilizzare i vari materiali, umido compreso, e mi trovi d'accordo.

X la TAV credo che il costo, sia economico che ambientale non valga la pena, spostare merci ad alta velocità non rientra nel mio modo di vedere, io spingerei al consumo dei prodotti locali, che farebbe anche economia e ridurrebbe lo spreco di energia e inquinamento per i trasporti (avevo letto che un vasetto di yogurt per arrivare in un supermercato fa in media 800 km, eppure in tantissime zone ci sono allevamenti di mucche, ma la grande distribuzione fa "monopolio".

In fine sui 5 stelle, i candidati qui dalle mie parti sono in "graticola" e sembra che alcuni siano molto in gamba, spero facciano bene, sicuramente per far peggio della amministrazione che c'è ora bisogna impegnarsi parecchio.

Poi nessuno é perfetto, faranno errori anche loro. Li valuterò poi come ho fatto con quelli che ho votato in passato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda termovalorizzatori e discariche la soluzione che hanno trovato in California mi sembra ottima, basta cercare di copiarla

http://fibacisltosca...sco-si-puo.html

Il processo biologico che dici fa parte della seconda fase dopo la raccolta differenziata, e cioè riutilizzare i vari materiali, umido compreso, e mi trovi d'accordo.

X la TAV credo che il costo, sia economico che ambientale non valga la pena, spostare merci ad alta velocità non rientra nel mio modo di vedere, io spingerei al consumo dei prodotti locali, che farebbe anche economia e ridurrebbe lo spreco di energia e inquinamento per i trasporti (avevo letto che un vasetto di yogurt per arrivare in un supermercato fa in media 800 km, eppure in tantissime zone ci sono allevamenti di mucche, ma la grande distribuzione fa "monopolio".

In fine sui 5 stelle, i candidati qui dalle mie parti sono in "graticola" e sembra che alcuni siano molto in gamba, spero facciano bene, sicuramente per far peggio della amministrazione che c'è ora bisogna impegnarsi parecchio.

Poi nessuno é perfetto, faranno errori anche loro. Li valuterò poi come ho fatto con quelli che ho votato in passato.

Si io per termovalorizzatori intendo più che altro quelli, giacché abbiamo sviluppato un processo migliore della semplice combustione mi sembra sensato sfruttarlo :)

Sulla TAV ivece mi sono espresso prima, è utile, ma adesso ci sono cose più utili. Leggevo tempo fa un articolo che illustrava come sia economicamente più vantaggioso sviluppare un'infrastruttura di telecomunicazioni digitali ad alta velocità (fibra ottica) al posto della TAV. Ecco io partirei da questo progetto...si sente parlare di metro web ma non ci ho ancora capito una fava!

Per quanto riguarda le risorse bisogna solo che investire in ricerca e risparmiare fino a che la tecnologia non ci permetterà di poter essere "esosi".

Purtroppo non trovo più l'immagine ripresa dalla stazione spaziale internazionale in cui si vede come l'Italia sia una gigantesca lampadina, mentre il resto d'Europa è pressoché buia. Ditemi voi cosa serve illuminare il cielo! Lo potete notare tutti i giorni come moltissime delle illuminazioni stradali facciano pena ed illuminano più in alto che in basso... Partiamo dalle cose semplici.

Già tempo fa io avevo nell'idea di proporre lampade a LED per i semafori. Non devono fare illuminazione e anzi i colori rosso, verde, giallo dei LED sono più brillanti e si può arrivare (con materiali buoni) ad 1/10 del consumo delle lampade ad incandescenza! Ora fate voi il conto di quanti semafori ci sono in ogni città accessi tutto il santo giorno...

EDIT: ho riletto bene l'articolo del link...mi sfugge qualcosa! Dicono che non hanno più discariche ed inceneritori ma riciclano "solo" l'80%. E il restante 20% che fine fa? In fondo ad un fosso? In mare? Per poi sarebbe un traguardo anche solo farla la raccolta differenziata, ma mi sa di un po' demagogico (da parte del giornalista)...c'è sempre un 20% che da qualche parte deve pur finire

Modificato da Hakai Inazuma

«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che sia questione di vari fattori tra i quali intelligenza, lungimiranza, ergonomia ed infine fondi che il Governo destina.

Se qualcuno mi spiega perchè a Londra le auto private circolano fino a 30KM dalla City e poi mezzi pubblici, in altre città europeee invece, come in Italia tra poco parcheggiano davanti al portone d'ingresso del condominio e oramai sul marciapiede è una cosa "normale".

Si continuano a produrre automobili, perchè altrimenti la Fiat, la Ford, la Bmw, Mercedes e tutte le altre case fallirebbero, ma in realtà le automobili, in città, creano caos perchè i mezzi pubblici sia come orari che come linee al 80% dei casi sono ferme al 1980.

Oramai vi sono persone che lavorano sia di giorno che di notte ( i turnisti), merci che viaggiano nelle città, persone che per lavoro si muovono a qualsiasi ora del giorno.

Da non non è mai stato fatto nulla per dirottare il trasporto merci su nave o su ferrovia, altrimenti l'industria petrolifera avrebbe ridotto le proprie vendite.

E continuiamo in questo mangia mangia infinito.


La Medicina è una scienza sociale e la Politica altro non è che la Medicina su larga scala. (Rudolf Virchow). iMAC Core i5 Quad-Core a 2.5 GHz 500 GB- RAM 4 GB-AMD Radeon HD 6750M - 512 MB GDDR5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da non non è mai stato fatto nulla per dirottare il trasporto merci su nave o su ferrovia, altrimenti l'industria petrolifera avrebbe ridotto le proprie vendite.

E continuiamo in questo mangia mangia infinito.

in questo caso la fai troppo facile però... la nave la escluderei a priori, di solito si utilizzano per trasoceaniche da centinaia di tonnellate in container, quanti porti commerciali ci sono in italia? vai tu ad esempio da milano a genova col cammion, per imbarcare merci che devono arrivare a roma? ma non scherziamo su, senza tener conto del tempo, che sarebbe triplicato rispetto ad ora.

la ferrovia, anche quella, non ci sono infrastrutture per ospitare centianaia di cammion al giorno che scaricano vicino ad una ferrovia (immagina di dover prendere il traghetto x la sardegna il 6 di agosto, ora immaginalo tutti i giorni, ma senza macchine e con i cammion), immagina la lombardia coem sarebbe messa, un intero parcheggio di cammion che devono caricare sui treni, e per caricare/scaricare un cammion, ci metti ore, non minuti, anche se ci fossero le infrastruture, sarebbero poche, certamente ogni tot km, in lombrdia magari le avresti a milano, brescia, mantova, non di certo a bollate o desenzano, quindi ti ritroveresti il traffico ancora più congestionato di quanto non sia ora.

PS

londra ha la metro più vecchia, grande ed efficente del mondo, c'è da metà 800, hai portato un esempio che nessuno può eguagliare, poi è una realtà diversa rispetto i paesi continentali, più unica che rara, e non hanno grandissime aziende, quanto meno se si parla di aziende che producono beni di consumo.

nn lo dico per darti contro, però bisogna rimanere anche con i piedi per terra

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'alternativa alla riduzione del trasporto merci è evitare che le merci vengo trasportate!!

anzichè mangiare l'arancia turca, mangi l'arancia siciliana! produrre in casa nostra i beni di consumo! da quelli piu semplici (agricolura km 0) e mano a mano quelli piu complessi!

in questo modo si che il trasporto viene ridotto notevolmente!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bhe i km 0 sono un chimera, in òombardia non trovi i pomodori come in sicilia non trovi il riso, quindi mi pare un'esagerazione, a differenza del consumo di frutta o verdura di stagione, scegliendo quella italiana. non puoi evitre il trasporto delle merci, ma come fai? bisogna anche essere realisti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non per fare l'avvocato del diavolo ma qui a sto punto entra in gioco la TAV (o omologhe tranvie). Bella o brutta, inutile o no, per trasprtare merci su ferro (cosa che io vorrei vedere realizata) ci volgiono le infrastrutture.

Esempio: per anni ho visto trasportare "rotoli" di acciaio provenienti dall'acciaieria. L'Italsider ha (aveva) il suo pezzetto di ferrovia dedicata per il carico-scarico delle merci su rotaia.

Problema: per attraversare la Liguria da est-ovest (e viceversa) in molti punti (tra cui proprio il punto di accesso diretto dell'industria) la ferrovia è limitata a soli due binari. Ciò comporta che bisogna barcamenarsi tra trasporto pubblico e industriale. Evidenzio che non vi è un servizio metropolitano!

Teniamo pure conto che fino ad un anno fa, proprio tra la mia stazione e la successiva verso levante (quindi anche per tutte le merci dirette al centro Italia), c'era un vecchio ponte che per motivi strutturali consentiva il trafico a velocità ridicole. Mentre tornavo a casa sentivo chiaramente il treno accelerare e dopo pochi secondi rallentare bruscamente per attraversare il ponte per riaccelerare per altrettanti pochi secondi e infine rallentare per fermasi. Le stazioni sono piuttosto vicine come potete intuire ma il punto è che l'infrastruttura fa schifo!

Il traffico merci su rotaia sarebbe una conquista notevole, ma l'intero apparato fa pena. Non si può nemmeno accettare, come mi è accaduto questa mattina, di far ritardare i treni passeggeri di 30minuti (su una tratta da 20) per dare la precedenza ad un treno bisarca, stracarico di macchine...

Io sono favorevolissimo al traffico merci su rotaia: è più sicuro, trasporti più meci con un solo mezzo, è forse più economico e di sicuro non inquina localmente rendendo invivibile le zone più trafficate... Qui giusto appunto è totalmente mancata la lungimiranza!

Modificato da Hakai Inazuma

«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non evitare...ma limitare!

i km 0 ci sono e sono una realtà!PURTROPPO NON APPLICATA!

certo ogni regione avrà i suoi prodotti a km0, ma se comunque per comodità andiamo all'esselunga a comprare le arance turche piuttosto che i pomodori cinesi ecc il trasporto delle merci è inevitabile!

pensa ad essere "obbligati" o "avantaggiati" a comprare prodotti locali...non credi che il trasporto delle merci cominci a ridursi notevolmente?!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non evitare...ma limitare!

i km 0 ci sono e sono una realtà!PURTROPPO NON APPLICATA!

certo ogni regione avrà i suoi prodotti a km0, ma se comunque per comodità andiamo all'esselunga a comprare le arance turche piuttosto che i pomodori cinesi ecc il trasporto delle merci è inevitabile!

pensa ad essere "obbligati" o "avantaggiati" a comprare prodotti locali...non credi che il trasporto delle merci cominci a ridursi notevolmente?!

ma lascia perdere le arance turche, già se in lombardia trovi quelle siciliane, vuol dire che si sono fatti 1200km in più rispetto ai km 0, è assurdo pensare che tutto o quasi sia a km 0, in un paese come il nostro, che si sviluppa in verticale, quindi con condizioni climatiche molto differenti da una regione all'altra.

inoltre, tieni pure presente che non tutti hanno le stesse tasche, molta gente va alla esselunga per risparmiare, x trovare le offerte, le cose non sono mai semplici come ci appaiono, pososno esserlo per te, ma nn per tutti, immagina una città come milano, come puoi pensare di soddisfare anche solo 1/4 della sua richiesta con prodotti locali? dove coltivano, in piazza duomo? a monza? sii realista, anche il discorso che fai riguardo le merci inutili, quali sarebbero queste merci inutili?

Il trasporto degli alimenti, è una goccia nell'oceano rispetto a tutte le altre merci, cosa pensi di ridurre con i prodotti locali suvvia, io consumo quel genere di prodotto perchè mi piace mangiare bene, e piuttosot che comprare un prodotto estero io non acquisto, boicotto totalmente ciò che nn arriva dall'italia, ma so benissimo che per quanto riguardo l'inquinamento, non cambia assolutamente nulla.

poi se voglaimo usare frasi come "il miglior rimedio non è la cura ma la prevenzione", "non evitare ma limitare", mi pare di leggere karl marx, tutte cose giuste, talmente giuste da non sembrare vere....... sotto il punto di vista teorico, ma del tutto inapplicabili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non siamo d'accordo e non ci sono problemi...

io voglio crederci nel cambiamento!

siamo nell'era del consumismo e chissà per quanti anni camperemo così, quando poi sarà il collasso rimpiangeremo le nostre scelte...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

@

il miglior rimedio non è la cura, ma la prevenzione!

non bisogna costruire nuove infrastrutture sapendo che serviranno a trasportare merci inutili

Non puoi prevenire se ormai sei ammalato...prevenire cosa poi me lo devi spiegare perché mi pare che Nikapple abbia già detto il necessario. Il tuo Macbook e iPhone pensi che lo producano sotto casa tua o mia?

Sul limitare siamo d'accordo, sull'obbligare manco per idea! Farei tanta educazione e inizierei ad incentivare il consumo di prodotti locali laddove possibile, ma non puoi fare i conti in tasca alla gente.

Io preferisco mangiare bene e non comprarmi l'iPhone piuttosto che mangiare da schifo e fare la fame solo per sfoggiare ogni anno il modello nuovo, e gente così ce n'è pieno il mondo (e sta aumentando, ecco perché mamma Apple è sempre più grassa!). Di certo però non posso obbligare lo stupido a mangiare prodotti che magari costano il doppio e dirgli di rinunciare al telefono...personalmente lo metterei alla forca, ma non è minimamente possibile pensarlo a livello generale :p


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non puoi prevenire se ormai sei ammalato...prevenire cosa poi me lo devi spiegare perché mi pare che Nikapple abbia già detto il necessario. Il tuo Macbook e iPhone pensi che lo producano sotto casa tua o mia?

Sul limitare siamo d'accordo, sull'obbligare manco per idea! Farei tanta educazione e inizierei ad incentivare il consumo di prodotti locali laddove possibile, ma non puoi fare i conti in tasca alla gente.

Io preferisco mangiare bene e non comprarmi l'iPhone piuttosto che mangiare da schifo e fare la fame solo per sfoggiare ogni anno il modello nuovo, e gente così ce n'è pieno il mondo (e sta aumentando, ecco perché mamma Apple è sempre più grassa!). Di certo però non posso obbligare lo stupido a mangiare prodotti che magari costano il doppio e dirgli di rinunciare al telefono...personalmente lo metterei alla forca, ma non è minimamente possibile pensarlo a livello generale :p

stiamo dicendo la stessa cosa, ma non capisco per quale motivo dici che non è possibile pensarlo a livello globale!

- tu sai che il prodotto estero (prendo ancora le arance come esempio) ti costa la metà perchè il tuo governo ha preso accordi con quel paese estero(tu mi dai petrolio, gas materie prime e io ti applico una riduzione sull'importazione del tuo prodotto)

ti sembra giusto che sia così?

che problema c'è se da domani non trovassimo piu sui banchi frutta le arance turche...non saresti contento di mangiarti quelle sicilane?

va bene per arrivare a milano si fanno 1000km, ma hai risparmiato quei 1000km dalla turchia a qui!

e mi direte e ma dopo il petrolio e il gas e le materie prime come facciamo?!?!?

ne facciamo a meno!!!!perchè l'utilizzo del petrolio ormai è obsoleto, stiamo pagando anni e anni di mal gestione!

prima ci dovremmo fare le cose in casa nostra e poi se ne avessimo bisogno si prendono accordi con i paesi esteri per lo stretto necessario che ci serve!

perchè tu governo non aiuti l'agricoltore/l'imprenditore/la ricerca/lo sviluppo, e i prodotti che il tuo paese riesce a produrre non li distribuisci alla tua popolazione...

perchè non credi che con gli ingegneri/designer/imprenditori che l'italia ha, se adeguatamente incentivati e aiutati con incentivi verso la ricerca e lo sviluppo, anche in italia non sia stato possibile creare una società migliore di apple?

Modificato da belu

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo