Vai al contenuto





007

I governi e l'ambiente.

Recommended Posts

ho appena visto questo video di cui ahimè non ne ero ancora a conoscenza e devo dire che contiene le risposte che cerchiamo, tutti i problemi che abbiamo evidenziato qui hanno delle risposte!

se avete un paio d'ore di tempo vi prego di vederlo, poi possiamo trarre le conclusioni.

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


.

Ciao a tutti, spero che abbiate passato buone feste e vi siate riposati (a parte forse nikapple che probabilmente avrà dovuto lavorare più del solito, ma non è detto che sia un male di questi tempi).

@@belu: grazie, ho scaricato i filmati, me li guarderò con calma appena avrò un paio d'ore davanti.


riguardo le amministrazioni locali miopi, forse è anche vero, cioè, senza forse, ma è altrettanto vero che l'anno scorso non c'erano i soldi per il sale da spargere x le strade, come puoi non tenerne conto? poi sono d'accordo, piuttosot che fare la tav, dateci le piste ciclabili, nessuno discute sul come dovrebbe essere, ma si discute sul come è e cosa è oggettivamente attuabile, i comuni sono il più delle volte impotenti, dato che i soldi stanziati epr i lavori, sono statali, una misera % rimane ai comuni (che l'anno scorsi hanno subito ulteriori tagli), per altro, nn sono attuabili ovunque, come per esempio dalle mie parti, che dove si poteva le hanno fatte, buona parte della città di lecco è ciclabile sulla lungo lago, ma i paesi limitrofi no, non perchè non vogliano farlo, ma perchè oggettivametne non si può

Nel mio comune, abbastanza virtuoso in verità, i soldi per il sale e gli spazzaneve ci sono sempre stati... e così pure nei comuni limitrofi.

Hanno fatto anche molte belle ciclabili... e così pure nei comuni limitrofi.

E' anche tutto bello piatto, però...

Però quasi nessuno usa la bici come mezzo di trasporto abituale (e così pure, ecc, ecc...)

E non dico quando piove o in inverno, ma anche nella bella stagione, con splendide giornate.

Manca la volontà, punto.




anche il discorso riguardo le strade che sono già infrastrutture per le bici, non sono d'accordo, sia perchè ci girano le auto e alcuni possono aver paura, sia perchè sono oggettivamente pericolose nelle strade molto trafficate, anche qui dobbiamo scontrarci col fatto che siamo un popolo eticamente incivile (basti opensare ai rifiuti x la strada, e nn mi riferisco a napoli, ma a chi li butta proprio sul ciglio della strada), il che riguarda sia gli automobilisti, sia i ciclisti, non capiterà solo a me, di vedere quelli che prendono i sensi unici o che vanno sul ciglio della strada contromano (e questo si riallaccia a chi vuole correre prima di imparare a camminare, cioè una cultura che parte dal basso), se prendiamo come esempio l'olanda, le bici non girano x la strada, non credo ci siano esempi migliori da citare.

Chi usa solo l'auto, in città, lo fà perchè ha paura, diverse paure in realtà:

-paura di essere colpito da un'auto (logica del "carro armato")

-paura di prendersi un malanno (da quando vado in bici non mi sono più ammalato… e sono quasi 3 anni e mezzo)

-paura di sembrare inadeguato (logica dello "sfigato")

Poi c'è la pigrizia… l'auto è comoda: stai lì...in coda, con gli altri, tutti insieme, al calduccio, climatizzato, gassato dentro e fuori...con lo sguardo fisso sul rosso del freno di quello che ti sta davanti...

Se più gente cominciasse ad usare la bici (ovviamente quando non piove, quando non fa troppo freddo o troppo caldo, quando non hai il cane, il gatto, il pesce rosso o la suocera da scarrozzare, ecc...) le strade si libererebbero progressivamente dalle auto, diventando intrinsecamente meno pericolose.

Da questa foto capisci cosa intendo, a sinistra auto incolonnate a passo d'uomo, mentre a destra una bella ciclabile larga e deserta… credo sia evidente che c'è qualcosa che non va… se una risorsa scarsa come il petrolio viene sprecata in questo modo, vuol dire che costa ancora troppo poco… è come se io, per fare il bagno, allagassi tutta la casa con l'acqua invece di riempire solo la vasca:

2ujtx94.jpg

Un bel giorno, che sei fermo da diverso tempo a leggere il concessionario sul portatarga di chi ti sta davanti, giri per caso la testa e vedi uno che passa in bici nella ciclabile poco distante (da me ci sono ma quasi nessuno le usa), a velocità stratosferica rispetto alla tua (ovvio, sei fermo) e fischietta pure!

A quel punto ho pensato (perchè è quello che è successo a me): "ma chi caxxo me lo fa fare di stare rinchiuso fermo in sta scatola?"... E il giorno dopo, spaventando intere colonie di aracnidi assortiti, ho rispolverato la vecchia city-bike che stava in cantina... il resto l'ho già scritto.


sul discorso supermercati, io parlavo di quelli alimentari (e comunque la mia era uan domanda che mi ponevo, come ad esempio si dovrebbe porre chi compra un'auto ibrida riguardo le batterie, non una certezza), credo di essere entrato in un centro commerciale come quelli che descrivi, forse 3 volte in tutta la mia vita e perchè obbligato dalla mia morosa, io non sono tanto convinto che nel caso dell'alimentare, tutti coloro che si muovono oper rifornire i piccoli, inquinino tanto di meno rispetto al rifornire un supermercato, personalemnte non mi rifornisco da loro, ma non c'entra l'ambiente in questo caso, lo faccio più per una questione di qualità, lo faccio eprchè sono contro gli allevamenti intensivi o cose di questo tipo, non di certo perchè credo di inquinare di meno, per altro, come ho già detto, sono passato da un'auto a benzina, ad una a gas, in media faccio un pieno ogni mese e mezzo, dato che ho un modello che per accendersi deve x forza di cose avere della benzina nel serbatoio, sono invece un po più scettico riguardo le auto elettriche nel senso che se tutti avessero l'auto elettrica, l'elettricità per alimentarle, produce inquinamento ed un dispendio di risorse.
servirebbero invece più incentivi per farti comrpare auto non dico ecologiche, dato che anche la più ecologica inquinerà, ma con un basso impatto ambientale, ma anche questi incentivi, vanno finanziati, con quali soldi (direi quelli della tav per l'ennesima volta, però anche in questo caso, ci sono cose ben più importanti per cui servono soldi che non l'ambiente, è brutto dirlo, ma con gli ospedali fatiscenti che abbiamo, con migliaia di persone terremotate senza casa, come puoi stanziarli x le piste ciclabili od incentivi per auto ecologiche?, quando io acquistai la mia c'era un incentivo di 1500 euro, pochini su di un auto da 18.000
PS fortunato che i tuoi genitori alla loro età possano muoversi in bici, io mio padre non lo manderei mai fuori con la bicicletta, adesso c'è 1 grado e le strade sono gelate x esempio, a riguardo sono più timoroso di quanto non sei tu, poi vabè, mio padre ha fatto 3 infarti ed ha 4 bypass, sarebbe da escludere a priori:)


Io invece intendevo proprio i normali supermercati dove molta gente va a fare la spesa "settimanale", perché i prezzi sono leggermente più bassi rispetto ai negozi più piccoli (e per piccoli non intendo il negozietto, ma la coop, il conad, il despar, ecc..).

Questi grossi supermercati contengono al loro interno parecchi piccoli negozi, che vanno riforniti esattamente come i singoli negozi vicino a casa.

Le batterie agli ioni di litio, attualmente, sono riciclabili al 60%, ma sono già allo studio metodi più efficienti per aumentare questa percentuale.

E' vero che produrre elettricità inquina, ma la percentuale derivante da fonti rinnovabili è in continuo aumento e il rendimento del motore elettrico è di gran lunga superiore a quello a combustibili fossili (80% contro un ottimistico 20-30%)… con un litro di benzina in auto ci percorrevo 13 Km, mentre con l'equivalente potere calorifico, con la bici elettrica ne potrei percorrere parecchie centinaia.

La corrente elettrica arriva direttamente senza intermediari, mentre per ogni litro di benzina devi: scavare il pozzo ed estrarre il petrolio, trasportarlo via mare su vecchie carrette che spesso lo disperdono in mare, raffinarlo, trasportarlo via camion al distributore, recarti in auto al distributore per fare il pieno ed infine bruciarlo consapevolmente in atmosfera.

Anche mio padre ha avuto un infarto, una protesi all'anca ed è diabetico… proprio per questi motivi gli hanno consigliato una moderata attività fisica, perciò quando il tempo lo concede, approfitta della bici per unire l'utile al dilettevole.

.


The beast:   MacPro Early 2009 + Radeon HD 5870 + 12 GB RAM + SSD Crucial 1 TB PCI-E     The beauties:   MacBook Pro 15" Mid2015  i7 2,2Ghz  -  iPhone7 128Gb JetBlack
Farei di nuovo affari con: .Bifone, Altealuca, Maghetto, Lollo85, Hyper_tognac, Neotrix, jojo69, geronimus, dmirab

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quella non è una ciclabile è un'autostrada!!! Che ficata...pure il viale alberato! Ecco come vorrei diventasse il mio quartiere...


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

appena riesco vi posto una delle tante ciclabili presenti nella mia città ahaha

a senso unico larghe mezzo metro!col manubrio e le spalle sei a filo delle righe però con le ruote ci stai ahah

e sempre a sperare che le auto stiano dalla loro parte perchè ho parlato di righe neanche di dissuasori o paletti ahah

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

appena riesco vi posto una delle tante ciclabili presenti nella mia città ahaha

a senso unico larghe mezzo metro!col manubrio e le spalle sei a filo delle righe però con le ruote ci stai ahah

e sempre a sperare che le auto stiano dalla loro parte perchè ho parlato di righe neanche di dissuasori o paletti ahah

Ti posterei le rotonde medie e gli incroci presenti qui...nella migliore delle ipotesi ne esci vivo :ghghgh:

Modificato da Hakai Inazuma

«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli italiani sono andati a votare e come al solito non hanno capito niente.

Votano da 40 anni allo stesso modo, non riescono a capire che bisogna votare due partiti , alternarli al governo e basta,

altrimenti non si governa e non si fa nulla.

Nelle grandi nazioni questo concetto l'hanno assimilato ma qui siamo di coccio!

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli italiani sono andati a votare e come al solito non hanno capito niente.

Votano da 40 anni allo stesso modo, non riescono a capire che bisogna votare due partiti , alternarli al governo e basta,

altrimenti non si governa e non si fa nulla.

Nelle grandi nazioni questo concetto l'hanno assimilato ma qui siamo di coccio!

Saluti

 

Posso non essere d'accordo? Mi sembra una cavolata. Se fanno entrambi schifo non serve alternarli, specie se l'uno distrugge quello che ha fatto il precedente. Se il resto del mondo fa così non vuol necessariamente dire che sia meglio :)


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il vero problema é l'economia, quando Bersani era in testa nel pomeriggio della chiusura seggio, le borse volavano e lo spred era contenuto. Ora siamo in caduta libera, perché gli investitori vendono i nostri titoli. Il nostro pil é sotto zero, il debito pubblico é alle stelle! Abbiamo il record di disoccupati in Italia. Parliamo di tornare alle lira non capendo che i nostri soldi varranno il 50% in meno!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il vero problema é l'economia, quando Bersani era in testa nel pomeriggio della chiusura seggio, le borse volavano e lo spred era contenuto. Ora siamo in caduta libera, perché gli investitori vendono i nostri titoli. Il nostro pil é sotto zero, il debito pubblico é alle stelle! Abbiamo il record di disoccupati in Italia. Parliamo di tornare alle lira non capendo che i nostri soldi varranno il 50% in meno!

 

A parte che siamo OT ma lo spread è una grande fuffata! Non si parla di altro ma è una gran bufala! Cioè è un parametro senza senso. Ora si sono impallati con questo parametro e tutto gira intorno a quello...la gente è terrorizzata da questo spread. I nostri fondi titoli valgono di più di quelli tedeschi. Ovvio c'è più "rischio" e quindi l'interesse è più alto. Di alta finanza non ci capisco nulla, ma non comprendo il "rischio" ad investire di uno stato che per andare in banca rotta ce ne vuole...

Qui chiudo perché non so di che parlo :oops:


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non si può parlare di argomenti politici nel forum, rischiate la chiusura del thread.

Hakai, si può discutere dell'utilità e dell'attenzione riguardo il parametro spread, ma parlare come i due miliardari che si sono meritati la copertina dell'Economist non è che ti faccia molto onore. ;-)


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il vero problema é l'economia, quando Bersani era in testa nel pomeriggio della chiusura seggio, le borse volavano e lo spred era contenuto. Ora siamo in caduta libera, perché gli investitori vendono i nostri titoli. Il nostro pil é sotto zero, il debito pubblico é alle stelle! Abbiamo il record di disoccupati in Italia. Parliamo di tornare alle lira non capendo che i nostri soldi varranno il 50% in meno!

premettendo che nn sono per tornare alla lira ora come ora, perchè sarebbe un ulteriore bagno di sangue, ma se come in ogni altro paese europeo escluso la grecia si fosse fatto un referendurm riguardo l'entrata in europa, avrei votato no.

però il discorso del soldo che vale meno ha dei pro e dei contro, prima dell'euro le aziende nn chiudevano perchè appunto il basso costo della lira faceva si che all'estero venissero qui a far fare il lavoro, un discorso simile alla cina odierna, mentre con l'euro cosa è successo? chi aveva la forza economica di aprire aziende in romania lo ha fatto ed oggi risente marginalmente della crisi, chi nn ha potuto sta con la'cqua alla gola, il fatto del soldo che costa meno alla gente comune che ha un lavoro, cosa importa? che può andare in vacanza per l'europa senza cambiare i soldi?

che da quando l'italia è in europa ci sia stato un degrado graduale fino ad arrivare alla situazione attuale, è sotto gli occhi di tutti e nn la si può riassumere dicendo che è colpa dei commercianti che hanno fatto il cambio lira euro 1:1, ma qualcosa di più complesso che va a toccare in prima persona le piccole aziende con le quali l'italia si era ritagliata uno spazio importante, ora ci stiamo trasformando come in quei paesi dove nn esiste un ceto intermedio, dove o si è ricchi e si continua ad accumulare ricchezze, oppure si è poveri, se ci fosse un piano reale ed attuabile con i numeri nero su bianco, per il nostro ritorno alla lira io sarei favorevole, non di certo però un cambio repentino votato dagli umori

PS

spero di essermi espresso senza toni "politici", perchè se iniziamo a parlare di berlusconi bersani e grillo, questo 3d verrà chiuso

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non si può parlare di argomenti politici nel forum, rischiate la chiusura del thread.

Hakai, si può discutere dell'utilità e dell'attenzione riguardo il parametro spread, ma parlare come i due miliardari che si sono meritati la copertina dell'Economist non è che ti faccia molto onore. ;-)

 

Non capisco se sei sarcastico, se mi stai dicendo che non ho capito nulla o l'esatto opposto :P Ciò dimostra le mie competenze nel campo  :ghghgh:

Comunque appunto siamo totalmente OT e stiamo cadendo nella politica. Evitiamo; il topic è interessante, non merita di essere chiuso :)


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sono messo di impegno a leggere quasi tutto...

Ho notato che da molte riflessioni si possano trarre molti buoni spunti di riflessioni...

Dietro altri invece si nascondono gli "urlatori di piazza",quelli che vivono per fare 3 cose:

criticare il governo vecchio

dire che il popolo è assolutamente innocente

e ossannare l'ultimo arrivato in politica,naturalmente facendo ciò si sentono gli illuminati di turno,che prima vantano diritti e esigono diritti di democrazia in piazza e poi insultano quelli che non hanno votato come loro...molto democratico...

Certe ideone come portare i rifiuti all'estero,che per carità può avere un senso in un primo momento ma avete idea del costo?caricare tonnellate di rifiuti e portarli in germania?un modo di risparmiare in tempo di crisi è anche tenere i rifiuti in italia,insegnare ,anzi imporre a chi non fa la raccolta differenziata a farla...non è colpa dello stato se molta gente non si sforza a buttare nel vagone giusto,non è solo colpa del comune se napoli è sommersa dai rifiuti e della mafia,perchè sfido a vedere in un notiziario che ne parla vedere  un cittadino che li mette a posto...certo nemmeno io pulisco la casa di chi è 5 km da me ma davanti alla mia sì...

poi c'è tutta questa protesta a fare le discariche,ogni posto non va bene,la gente si lamenta che ha i rifiuti sotto casa...va bene,organizziamoli in una discarica...No non si può fare...un inceneritore...no non si può fare...vorrei che qualche genio dello smaltimento mi illustrasse come smaltire i rifiuti...se c'è un modo innoquo...

Ma cosa pretendete?che alternative offrono i nuovi partiti?è abbastanza ingenuo pensare che grillo abbia la risposta a questo problema...non penso gli dessero carta bianca le discariche scomparirebbero in un buco nero...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mi sono messo di impegno a leggere quasi tutto...

Ho notato che da molte riflessioni si possano trarre molti buoni spunti di riflessioni...

Dietro altri invece si nascondono gli "urlatori di piazza",quelli che vivono per fare 3 cose:

criticare il governo vecchio

dire che il popolo è assolutamente innocente

e ossannare l'ultimo arrivato in politica,naturalmente facendo ciò si sentono gli illuminati di turno,che prima vantano diritti e esigono diritti di democrazia in piazza e poi insultano quelli che non hanno votato come loro...molto democratico...

Certe ideone come portare i rifiuti all'estero,che per carità può avere un senso in un primo momento ma avete idea del costo?caricare tonnellate di rifiuti e portarli in germania?un modo di risparmiare in tempo di crisi è anche tenere i rifiuti in italia,insegnare ,anzi imporre a chi non fa la raccolta differenziata a farla...non è colpa dello stato se molta gente non si sforza a buttare nel vagone giusto,non è solo colpa del comune se napoli è sommersa dai rifiuti e della mafia,perchè sfido a vedere in un notiziario che ne parla vedere  un cittadino che li mette a posto...certo nemmeno io pulisco la casa di chi è 5 km da me ma davanti alla mia sì...

poi c'è tutta questa protesta a fare le discariche,ogni posto non va bene,la gente si lamenta che ha i rifiuti sotto casa...va bene,organizziamoli in una discarica...No non si può fare...un inceneritore...no non si può fare...vorrei che qualche genio dello smaltimento mi illustrasse come smaltire i rifiuti...se c'è un modo innoquo...

Ma cosa pretendete?che alternative offrono i nuovi partiti?è abbastanza ingenuo pensare che grillo abbia la risposta a questo problema...non penso gli dessero carta bianca le discariche scomparirebbero in un buco nero...

 

Beh magari al CERN di Ginevra riescono a creare un buco nero per davvero... :rolleyes:

Concordo con te: detesto il partito del no! Da qualche parte va messa o la "sparacchiamo sul sole"? [cit.]

Intanto partiamo noi stessi a fare la raccolta differenziata e incazziamoci protestiamo se non la smaltiscono nel modo corretto. Troppo comodo dire: «Io non la faccio perché poi mischiano tutto». Infine il governo dovrebe realmente intervenire per rinovare, aggiornare, costruire nuove strutture adeguate e legiferare per obbligare a produrre gli imballi in modo da poter essere riciclati facilmente. Detesto le bottiglie di vetro con le etichette di carta, idem quelle di plastica. Odio i sacchetti dei biscotti che potrebbero essere fatti stile tetrapack che è totalmente riciclabile...insomma c'è da diventare scemi a farla bene!


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Beh magari al CERN di Ginevra riescono a creare un buco nero per davvero... :rolleyes:

Concordo con te: detesto il partito del no! Da qualche parte va messa o la "sparacchiamo sul sole"? [cit.]

Intanto partiamo noi stessi a fare la raccolta differenziata e incazziamoci protestiamo se non la smaltiscono nel modo corretto. Troppo comodo dire: «Io non la faccio perché poi mischiano tutto». Infine il governo dovrebe realmente intervenire per rinovare, aggiornare, costruire nuove strutture adeguate e legiferare per obbligare a produrre gli imballi in modo da poter essere riciclati facilmente. Detesto le bottiglie di vetro con le etichette di carta, idem quelle di plastica. Odio i sacchetti dei biscotti che potrebbero essere fatti stile tetrapack che è totalmente riciclabile...insomma c'è da diventare scemi a farla bene!

Io non ho una competenza tale da poter sapere se la bottiglia di plastica con l'etichetta di carta vada bene o meno per la riciclata...però in molte zone d'italia la riciclata funziona,ma questo parte da casa mia...quando decido il contenitore di smaltimento giusto...troppo facile urlare sempre...anche perchè chi urla spesso non pensa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non ho una competenza tale da poter sapere se la bottiglia di plastica con l'etichetta di carta vada bene o meno per la riciclata...però in molte zone d'italia la riciclata funziona,ma questo parte da casa mia...quando decido il contenitore di smaltimento giusto...troppo facile urlare sempre...anche perchè chi urla spesso non pensa...

 

Nemmeno io so se vada bene o no, quel che è certo è che se le separi all'origine è meglio :) Eviti di rischiare di invalidare la raccolta o comunque costa meno perché non devi pagare lo sfigato che le strappa in catena, prima del riciclo. 

Ok che in tempi di crisi ogni tipo di lavoro è ben venuto, ma strappare le etichette dalle bottiglie per la riciclata è un po' degradante. Comunque mi trovi d'accordo. Non a caso detesto i verdi: sono pronti a dire no ad ogni proposta ma non gli ho mai visti tirare fuori dal cilindro la scatola magica in cui inserisci rifiuti e ottieni gelsomini...


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nemmeno io so se vada bene o no, quel che è certo è che se le separi all'origine è meglio :) Eviti di rischiare di invalidare la raccolta o comunque costa meno perché non devi pagare lo sfigato che le strappa in catena, prima del riciclo. 

Ok che in tempi di crisi ogni tipo di lavoro è ben venuto, ma strappare le etichette dalle bottiglie per la riciclata è un po' degradante. Comunque mi trovi d'accordo. Non a caso detesto i verdi: sono pronti a dire no ad ogni proposta ma non gli ho mai visti tirare fuori dal cilindro la scatola magica in cui inserisci rifiuti e ottieni gelsomini...

Mi aspettavo che qualche "illuminato" delle prime pagine del thread saltasse su incarognito...invece "tutto tace"...sono sicuro che a breve qualche invettiva al potere arriverà...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aspettavi me per caso....non ho ben capito...

 

e non ho ben capito neanche nè il tuo intervento nè la tua posizione e nemmeno una soluzione al problema che hai esposto...

 

...quindi ti identificherei proprio nella categoria che tu stesso hai criticato!

 

:ciao:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aspettavi me per caso....non ho ben capito...

 

e non ho ben capito neanche nè il tuo intervento nè la tua posizione e nemmeno una soluzione al problema che hai esposto...

 

...quindi ti identificherei proprio nella categoria che tu stesso hai criticato!

 

:ciao:

 

Credo che la sua "soluzione" fosse cominciare ad educare la gente e partire da noi stessi e fare quello che già possiamo fare, ma non facciamo. Vedi raccolta differenziata :)


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Credo che la sua "soluzione" fosse cominciare ad educare la gente e partire da noi stessi e fare quello che già possiamo fare, ma non facciamo. Vedi raccolta differenziata :)

Esattamente,e magari visto che saremo impegnati a raccogliere rifiuti o almeno a dividerli qualcuno non avrà il tempo di sgolarsi in piazza a dare la colpa agli altri se davanti a casa sua c'è un porcile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

bhè sgolarsi in piazza e dare la colpa agli altri è una cosa....per cambiare la malapolitica dei 20anni scorsi!

 

poi ci sarà insegnamento, sensibilizzazione, istruzione, iniziative, ecc....

 

purtroppo, come fai notare tu, in italia certe buone abitudini non le abbiamo o le abbiamo dimenticate e non tutti sono sensibili a certi temi, quindi tocca rimboccarci le maniche e dare il buon esempio...

...non mi puoi dire che i governi passati abbiano fatto qualcosa...anzi hanno dato il male esempio!eh...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In piazza a veder il moralizzatore urlante si andava perché, essendo un comico, i suoi sketch avevan la presunzione di far ridere.

Poi qualcuno l'ha preso sul serio: GianRoby.

E da lì via per inusitate mete di vuoto spinto!

20 anni di malapolitica é davvero il pezzo migliore del comico: menti obnubilate che riducono lo sfascio italico alla Seconda Repubblica, annullando le opere e la cultura, anche popolare, che tanti ci han tramandato.

Si fidi, gli ultimi 20anni sono bazzecole rispetto il resto, ma studenti addormentati sui banchi di scuola non possono saperlo, per loro basta uno che urla nelle piazze.

E lo dico, mio malgrado, da studente che a suo tempo ha dormito sui banchi, ma un livello di dabbenaggine tale s'era visto solo col movimento dei verdi celtici e dei supporter di Mr. Emittenza, e se proprio vogliamo dai nostalgici dell'Impiccato, vera piaga del paese, che si riciclano da decenni in qualsiasi istanza popolare tranne quella della decrescita (e relativa estinzione).


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noto in questi giorni, straripamenti di fiumi, forse bisognava pulirei i fiumi dai detriti che si sono accumulati nei decenni?

Temperature più alte, piogge più intense e un ambiente più fragile: nei centri urbani il riscaldamento globale colpisce sempre più forte.

Cosa succederá tra una ventina d'anni ?

"Lasciamo ai posteri l'ardua sentenza" ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Temperature più alte? Ma dove le hai viste?! :P Sto scherzando, ma non ho mai avuto tanto freddo a maggio!


«Solo se si è pronti a considerare possibile l'impossibile si è in grado di scoprire qualcosa di nuovo» Johann Wolfgang von Goethe

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noto in questi giorni, straripamenti di fiumi, forse bisognava pulirei i fiumi dai detriti che si sono accumulati nei decenni?

Temperature più alte, piogge più intense e un ambiente più fragile: nei centri urbani il riscaldamento globale colpisce sempre più forte.

Cosa succederá tra una ventina d'anni ?

"Lasciamo ai posteri l'ardua sentenza" ?

io nn sono convintissimo che influiamo in maniera decisiva sul cambio del clima, ovviametne parlo da profano e spero risponda qualcuno che ne sappia di più, ma quando ci sono terremoti di grave entità e dicono che si è spostato l'asse terrestre, non dovrebbe automaticamente cambiare anche il clima? a me pare una cosa logica, ammesso che sia vero quello che dicono... io credo che al max possiamo accellerare un processo che è già esistente, il clima terrestre è sempre stato in costante evoluzione anche prima dell'uomo.

nn so cosa succederà, mal che vada arriverà il giorno in cui ci estingueremo e poi ripartirà tutto come se nn fossimo mai esistiti, x altro c'è un bel documentario che parla proprio di questo, "la terra doppo l'uomo si chiama", carino, non analizza il perchè possiamo estinguerci ma si limita a far vedere i cambiamenti se non ci fosse l'uomo, da amante dei cani mi è rimasto in ment eil fato che i cani si "lupizzerebbero" tutti, tipo sciacalli, coyote, lupi, tutti con lo stesso tipo di muso.

PS

abito fronte lago, l'anno scorso era ben più alto, c'erano anatre e cigni che nuotavano in mezzo alla strada sommersa, arriverà poi l'estate dove tutta quest'acqua servirà, 2 anni fa potevi attraversare l'Adda a piedi senza bagnarti le scarpe...

Modificato da nikapple

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rispondi e partecipa alla discusione

Puoi rispondere subito e iscriverti successivamente. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...

Info

Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza cookies, anche di terze parti e profilazione. Utilizzando il sito acconsenti al loro impiego. Privacy Policy Termini di utilizzo